Precipitato un B737 Max 8 di Ethiopian

tutto quello che riguarda i vettori
Avatar utente
belumosi
Messaggi: 2598
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: Precipitato un B737 Max 8 di Ethiopian

Messaggio da leggereda belumosi » mer 13 mar 2019, 01:00:59

easyMXP ha scritto:Più che una manifestazione di populismo, un'altra conseguenza del diritto di parola dato a chiunque da internet e della degradazione del giornalismo moderno, che per attirare lettori deve urlare e fare sensazionalismo più dei social (che è tutto dire).

No, è proprio populismo. Un c*****e che scrive su internet o su un giornale, non dovrebbe influenzare chi è chiamato a lavorare su basi scientifiche. Un'Authority seria dovrebbe semplicemente dire che al momento non sono note la cause dell'incidente in Etiopia e di conseguenza è prematura qualsiasi azione.
Quanto al famigerato MCAS, nei (rarissimi) casi in cui dovesse dare problemi in attesa del nuovo software, credo che ormai lo sappiano disattivare anche i bambini.
E sicuramente lo sa fare anche l'ultimo dei piloti.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 11512
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Precipitato un B737 Max 8 di Ethiopian

Messaggio da leggereda malpensante » mer 13 mar 2019, 02:56:24

Io trovo coerente che siano stati fermati gli aerei-bara ora che che non ci si vaccina più perché non si sopportano gli effetti collaterali, si mettono al bando i Diesel perché hanno le particelle (quando sono nato io le caldaie andavano a carbone e olio combustibile e il marmo del Duomo era NERO) ed è normale che le quindicenni, invece che pensare a scopare, reclamino perché nei Paesi nordici non nevica più dieci mesi l'anno.

P.S. Ho dimenticato di ricordare che i treni della metropolitana oggi, se rilevano una velocità che supera di 2 km/h il limite, inchiodano mandando dieci persone all'ospedale, perché non c'è mai abbastanza sicurezza, no?
And Malpensa is going to be our Hub

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 11512
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Precipitato un B737 Max 8 di Ethiopian

Messaggio da leggereda malpensante » mer 13 mar 2019, 03:40:19

MAX crash divides US from rest of world on aviation safety calls

Mar 12, 2019 by Karen Walker in ATW Editor's Blog

The immediate aftermath of the Ethiopian Airlines’ Boeing 737 MAX crash is stunning. While it is not unprecedented for the aviation authorities and airlines of non-US countries to diverge from FAA on when an aircraft grounding is necessary, it is unusual. And the scale of this divergence is unprecedented.

In less than 60 hours of flight 302’s crash in Addis Ababa on Sunday, the MAX had been grounded pretty much any place where it is operated. By Tuesday evening, Austria, France, Germany, Ireland and the UK were among European countries that had already stopped MAX flights. They are notable because they did so even though EASA had not issued a grounding by that time. Then came the incredible announcement from EASA that it was issuing an immediate order to ground all MAXs, suspending operation of any aircraft into or within European Union countries.

By then, Australia, Brazil, China, India, Indonesia, Malaysia and Singapore had already grounded the new narrowbody, while several individual airlines that operate the MAX had pulled the aircraft from their schedules.

FAA and Boeing remained firm on Tuesday that there was no data or information from the Ethiopian crash to link whatever caused the October crash of a Lion Air MAX 8, or to indicate the aircraft is unsafe. And the US airlines with MAXs in their fleets continued to fly them.

Almost everyone outside the US, however, took a “better safe than sorry” approach. Media and customer concerns were likely major factors in those decisions. For most airlines and countries, with few MAXs in service, rescheduling and cancellation disruptions are minimal. But when you have media widely publicizing which airlines operate the MAX and on which routes—the BBC even posted the specific MAX flights that Norwegian UK and TUI had scheduled for Tuesday—then the emotional pressure becomes huge. If airlines are taking calls from customers wanting to check which aircraft they are flying on, or to change their flight if it’s a MAX, or even worse, making a new booking based on which airline does not operate the MAX, then the ‘safe, not sorry approach’ is understandable.

But is it right?

From everything that was known about flight 302 by late Tuesday—and that was not a great deal—FAA was correct in saying there was no evidence to support a grounding. Indeed, EASA in its grounding statement acknowledged its action was a precautionary one and that “it is too early to draw any conclusions as to the cause of the accident.”

Let’s be clear. It’s almost certain that not one of the countries, regulatory authorities or airlines that have grounded the MAX since Sunday has any more information about that crash or the MAX than FAA. They have made the grounding call based on “concerns” and “similarities”. And the public is fueling those emotional concerns via the relatively new information source at its disposal after most airline crashes—flight radar tracks. “Experts” are quickly touting these as evidence of what went wrong and how; they are nothing of the sort.

However, the MAX story is running away from FAA and, for that matter, Boeing and US airline operators. US President Trump began tweeting on the issue, saying new aircraft were too complicated and presented a “danger”. Several big-name US senators have already called on FAA to take action and some are calling for congressional hearings. US flight attendant unions are also calling on FAA and their airline leaders to take action. You have to believe that the US airline customer service lines are filling with a whole lot of questions that start with, “will I be flying on a MAX?” By Tuesday afternoon, US petition organizations were issuing thousands of emails inviting people to sign a petition calling on US airlines to ground their MAXs.

Any aviation regulatory authority should take immediate and appropriate action where a serious safety risk is identified. FAA and DOT have reiterated that in the case of the MAX, they will do exactly that, but they won’t make such a call without evidence. So here’s the bind for them, and for that matter the US airlines; they are now in a no-win situation.

If anything emerges from the early investigation of the Ethiopian crash that implies a potential link to the Indonesian crash and/or the much-talked about MAX MCAS stall-prevention system, and FAA then issues a grounding, it will be slammed for not taking such action earlier.

If, however, early data enables investigators to at least rule out any connections, then all those who grounded the MAX can put it back into service with likely no public backlash. People will simply say, “my country/my regulatory authority/my airline took the safest course.”

Which isn’t true based on known facts, but it’s emotionally persuasive in an internet- and social media-connected world.

No aircraft manufacturer, airline or regulatory authority, wherever it is based, makes safety anything less than a top priority. But the MAX crash investigations, whatever their outcomes, appear to indicate new and diverging definitions between the US and the rest of the world on what is required to make a safety call.


https://atwonline.com/blog/max-crash-divides-us-rest-world-aviation-safety-calls?NL=ATW-04&sfvc4enews=42&cl=article_7&utm_rid=CPEN1000000434175&utm_campaign=18857&utm_medium=email&elq2=d410aeb571ce44df94089d572addfd4f
And Malpensa is going to be our Hub

kco
Messaggi: 4110
Iscritto il: sab 05 gen 2008, 09:01:18

Re: Precipitato un B737 Max 8 di Ethiopian

Messaggio da leggereda kco » mer 13 mar 2019, 07:43:09

La cosa che mi lascia più perplesso è che si sono messi i 737M a terra... Per quanto tempo?
L ultimo grounding che mi ricordo era quello del 787 a causa delle batterie al litio. Questa decisione però avvenne con una motivazione precisa e l orizzonte era la riprogettazione dell' alloggiamento delle batterie. Qui l' orizzonte quale è? Aspettare che l' inchiesta ne arrivi a una, e una seria, vuol dire aspettare mesi. Aspettiamo che Boeing rilasci la nuova versione del software?
La motivazione però più credibile è che aspetteranno che si calmi la buriana il che non è molto serio.

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk

easyMXP
Messaggi: 3843
Iscritto il: mer 20 ago 2008, 16:00:52

Re: Precipitato un B737 Max 8 di Ethiopian

Messaggio da leggereda easyMXP » mer 13 mar 2019, 08:18:29

belumosi ha scritto:
easyMXP ha scritto:Più che una manifestazione di populismo, un'altra conseguenza del diritto di parola dato a chiunque da internet e della degradazione del giornalismo moderno, che per attirare lettori deve urlare e fare sensazionalismo più dei social (che è tutto dire).

No, è proprio populismo. Un c*****e che scrive su internet o su un giornale, non dovrebbe influenzare chi è chiamato a lavorare su basi scientifiche. Un'Authority seria dovrebbe semplicemente dire che al momento non sono note la cause dell'incidente in Etiopia e di conseguenza è prematura qualsiasi azione.
Quanto al famigerato MCAS, nei (rarissimi) casi in cui dovesse dare problemi in attesa del nuovo software, credo che ormai lo sappiano disattivare anche i bambini.
E sicuramente lo sa fare anche l'ultimo dei piloti.

Concordo. Purtroppo ormai tutto è influenzato da ignoranti che scrivono su social e giornali o parlano in tv, e il colmo è che più non c'entrano nulla con l'argomento, più sono creduti perché se sono estranei al tema "non sono corrotti".

easyMXP
Messaggi: 3843
Iscritto il: mer 20 ago 2008, 16:00:52

Re: Precipitato un B737 Max 8 di Ethiopian

Messaggio da leggereda easyMXP » mer 13 mar 2019, 08:22:19

kco ha scritto:La cosa che mi lascia più perplesso è che si sono messi i 737M a terra... Per quanto tempo?
L ultimo grounding che mi ricordo era quello del 787 a causa delle batterie al litio. Questa decisione però avvenne con una motivazione precisa e l orizzonte era la riprogettazione dell' alloggiamento delle batterie. Qui l' orizzonte quale è? Aspettare che l' inchiesta ne arrivi a una, e una seria, vuol dire aspettare mesi. Aspettiamo che Boeing rilasci la nuova versione del software?
La motivazione però più credibile è che aspetteranno che si calmi la buriana il che non è molto serio.

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk

Penso ci siano due opzioni:
1) se il MCAS c'entra qualcosa con l'Etiopia, dovranno per forza aspettare il nuovo SW di Boeing, altrimenti immagino già i titoli dei giornali.
2) potrebbero bastare i primi risultati dell'investigazione, se dovessero puntare su un errore umano.

Avatar utente
mxp98
Moderatore
Messaggi: 6806
Iscritto il: sab 06 ott 2007, 14:23:03
Località: between indav and farak

Re: Precipitato un B737 Max 8 di Ethiopian

Messaggio da leggereda mxp98 » mer 13 mar 2019, 08:58:42

Dopo oltre 48 ore dall'incidente in Etiopia durante il quale non è stato preso alcun provvedimento , mi chiedo quale logica ci sia dietro al grounding immediato dei Max in Europa tanto da costringere alcuni voli a dirottare senza nemmeno poter raggiungere la loro destinazione.
Marco
Linate è comodo però Malpensa è utile
The engine is the heart of an airplane but the pilot is its soul.

robygun
Messaggi: 69
Iscritto il: lun 09 gen 2017, 12:50:06

Re: Precipitato un B737 Max 8 di Ethiopian

Messaggio da leggereda robygun » mer 13 mar 2019, 09:06:58

l'Etiopia ha fermato il modello perché ne è caduto uno dei suoi.. e ci sta.

La Cina per motivi politici.. e ci sta..

Tutti gli altri per paraculismo..

Avatar utente
mxp98
Moderatore
Messaggi: 6806
Iscritto il: sab 06 ott 2007, 14:23:03
Località: between indav and farak

Re: Precipitato un B737 Max 8 di Ethiopian

Messaggio da leggereda mxp98 » mer 13 mar 2019, 09:16:48

robygun ha scritto:l'Etiopia ha fermato il modello perché ne è caduto uno dei suoi.. e ci sta.

La Cina per motivi politici.. e ci sta..

Tutti gli altri per paraculismo..
Non solo la messa a terra ma addirittura il divieto di sorvolo del territorio.
Marco
Linate è comodo però Malpensa è utile
The engine is the heart of an airplane but the pilot is its soul.

cazzani
Messaggi: 11
Iscritto il: mer 15 set 2010, 16:48:00

Re: Precipitato un B737 Max 8 di Ethiopian

Messaggio da leggereda cazzani » mer 13 mar 2019, 09:44:37

romaneeconti ha scritto:
easyMXP ha scritto:Più che una manifestazione di populismo, un'altra conseguenza del diritto di parola dato a chiunque da internet e della degradazione del giornalismo moderno, che per attirare lettori deve urlare e fare sensazionalismo più dei social (che è tutto dire).

Quoto. Certo una presa di posizione per contrastare questo dilagare di pressapochismo diffuso e in taluni casi di malafede e ignoranza, ci vorrebbe proprio. Ma chi dovrebbe iniziare a contrastare il fenomeno ormai sceso ai beceri livelli cui oggi assistiamo?

Potremmo cominciare da qui, anche se è difficile per tutti.

Riusciamo a rispondere alla domanda (che è la prima fattami anche persone non certo populiste o urlatrici): quante volte è successo che due aerei nuovi di pacca dello stesso tipo sono caduti nel giro di pochi mesi?

Se non partiamo da qui è secondo me è una partita persa in partenza, in quanto anche alle persone più ragionevoli e disposte all'approfondimento viene spontaneo pensare che la situazione sia fuori controllo e, nel dubbio, non vogliano avere la percezione di rischiare la pelle. Figuriamoci chi si fa influenzare facilmente dagli urlatori :duro:

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 11512
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Precipitato un B737 Max 8 di Ethiopian

Messaggio da leggereda malpensante » mer 13 mar 2019, 09:46:38

kco ha scritto:La cosa che mi lascia più perplesso è che si sono messi i 737M a terra... Per quanto tempo?
[...] Qui l' orizzonte quale è? [...]
Aspettiamo che Boeing rilasci la nuova versione del software?

La FAA aveva già detto che deve arrivare entro aprile.
And Malpensa is going to be our Hub

romaneeconti
Messaggi: 1765
Iscritto il: sab 12 set 2015, 00:14:48

Re: Precipitato un B737 Max 8 di Ethiopian

Messaggio da leggereda romaneeconti » mer 13 mar 2019, 10:10:11

malpensante ha scritto:
kco ha scritto:La cosa che mi lascia più perplesso è che si sono messi i 737M a terra... Per quanto tempo?
[...] Qui l' orizzonte quale è? [...]
Aspettiamo che Boeing rilasci la nuova versione del software?

La FAA aveva già detto che deve arrivare entro aprile.

Vero Marco. Vi lascio la mia testimonianza di ieri che al rientro a Mxp da Dubai sul triplo7 del mattino, sono riuscito a scambiare due parole con il Primo Ufficiale al nastro ritiro bagagli e ho posto proprio questa domanda. La sua risposta e' stata che Boeing e' gia' da un pezzo (prima ancora dell'incidente Lion Air) che sta lavorando alle modifiche del software, ma che ci vorranno piu' mesi, dovranno fare diversi test prima di renderlo disponibile sulle macchine. Insomma non e' cosa a breve.

kco
Messaggi: 4110
Iscritto il: sab 05 gen 2008, 09:01:18

Re: Precipitato un B737 Max 8 di Ethiopian

Messaggio da leggereda kco » mer 13 mar 2019, 10:46:03

romaneeconti ha scritto:
malpensante ha scritto:
kco ha scritto:La cosa che mi lascia più perplesso è che si sono messi i 737M a terra... Per quanto tempo?
[...] Qui l' orizzonte quale è? [...]
Aspettiamo che Boeing rilasci la nuova versione del software?

La FAA aveva già detto che deve arrivare entro aprile.

Vero Marco. Vi lascio la mia testimonianza di ieri che al rientro a Mxp da Dubai sul triplo7 del mattino, sono riuscito a scambiare due parole con il Primo Ufficiale al nastro ritiro bagagli e ho posto proprio questa domanda. La sua risposta e' stata che Boeing e' gia' da un pezzo (prima ancora dell'incidente Lion Air) che sta lavorando alle modifiche del software, ma che ci vorranno piu' mesi, dovranno fare diversi test prima di renderlo disponibile sulle macchine. Insomma non e' cosa a breve.
Beh giustissimo, la patch non può diventare più pericolosa del problema che deve andare a risolvere. La soluzione nel breve è addestrare i piloti a sufficienza sul MCAS, ma mi chiedo se questo non sia già stato fatto. E se è già stato fatto perche mettere a terra i 737M

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 11512
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Precipitato un B737 Max 8 di Ethiopian

Messaggio da leggereda malpensante » mer 13 mar 2019, 11:01:47

kco ha scritto:La soluzione nel breve è addestrare i piloti a sufficienza sul MCAS, ma mi chiedo se questo non sia già stato fatto. E se è già stato fatto perche mettere a terra i 737M

Una cosa da tenere ben presente è che l'aereo NON è stato messo a terra dalla FAA, che in quanto autorità del Paese costruttore ha un sacco di dati che gli altri enti sorveglianti non hanno, in particolare riguardo all'incidente Lion Air ed è al corrente delle progettate modifiche al software.

Certo, non si può escludere che la FAA sia più riluttante a creare danni ad un costruttore nazionale, ma forse è avvenuto che gli altri enti di sorveglianza abbiano scelto di pararsi le chiappe, soprattutto quando altri avevano messo a terra l'aereo. Come poteva ENAC evitarlo, se uno alla volta i colleghi europei l'avevano fatto?

Mettendo a terra tutta la flotta mondiale di aerei, di tutti i modelli, otterremmo la certezza di evitare incidenti aerei, ma forse non è quello il compito che è affidato agli Enti di sorveglianza. Quelli che ne sanno di meno hanno messo a terra i MAX e la FAA che ne sa di più no. C'è sicuramente dell'isteria, che a me ricorda quella dopo la morte di Lady Diana, sembrava che fosse morto Gandhi o Einstein. Purtroppo il giornalismo a caccia di clic e l'effetto eco creato dai social hanno creato un clima in cui gli estremisti prevalgono.

Quello che mi chiedo è se il 737 MAX riuscirà mai a venirne fuori. Dopo Conca di Crezzo ci volle un decennio all'ATR per recuperare e non c'era Facebook.
And Malpensa is going to be our Hub

milmxp
Messaggi: 1107
Iscritto il: sab 02 lug 2016, 18:51:50

Re: Precipitato un B737 Max 8 di Ethiopian

Messaggio da leggereda milmxp » mer 13 mar 2019, 11:32:42

malpensante ha scritto:
kco ha scritto:La soluzione nel breve è addestrare i piloti a sufficienza sul MCAS, ma mi chiedo se questo non sia già stato fatto. E se è già stato fatto perche mettere a terra i 737M

Una cosa da tenere ben presente è che l'aereo NON è stato messo a terra dalla FAA, che in quanto autorità del Paese costruttore ha un sacco di dati che gli altri enti sorveglianti non hanno, in particolare riguardo all'incidente Lion Air ed è al corrente delle progettate modifiche al software.

Certo, non si può escludere che la FAA sia più riluttante a creare danni ad un costruttore nazionale, ma forse è avvenuto che gli altri enti di sorveglianza abbiano scelto di pararsi le chiappe, soprattutto quando altri avevano messo a terra l'aereo. Come poteva ENAC evitarlo, se uno alla volta i colleghi europei l'avevano fatto?

Mettendo a terra tutta la flotta mondiale di aerei, di tutti i modelli, otterremmo la certezza di evitare incidenti aerei, ma forse non è quello il compito che è affidato agli Enti di sorveglianza. Quelli che ne sanno di meno hanno messo a terra i MAX e la FAA che ne sa di più no. C'è sicuramente dell'isteria, che a me ricorda quella dopo la morte di Lady Diana, sembrava che fosse morto Gandhi o Einstein. Purtroppo il giornalismo a caccia di clic e l'effetto eco creato dai social hanno creato un clima in cui gli estremisti prevalgono.

Quello che mi chiedo è se il 737 MAX riuscirà mai a venirne fuori. Dopo Conca di Crezzo ci volle un decennio all'ATR per recuperare e non c'era Facebook.

È quello che mi chiedo anche io.
Il fatto ha avuto un importante riscontro mediatico, data la gravità dell'incidente, e temo che in pochi possano dimenticarsi della faccenda.
In ogni caso, spero che sistemino la faccenda soprattutto per la sicurezza dei passeggeri.
Per Air Italy è stato un brutto colpo, anche perché nonostante anche Ryanair sia in procinto di riceverli, nell'opinione pubblica si rischia di creare il concetto che gli aerei di Air Italy sono pericolosi e quelli di Ryan no.
Lo dico come mia personale opinione, ma data la situazione particolare di IG valuterei di lasciar perdere per davvero i MAX e mi affiderei ad altri aeromobili.

easyMXP
Messaggi: 3843
Iscritto il: mer 20 ago 2008, 16:00:52

Re: Precipitato un B737 Max 8 di Ethiopian

Messaggio da leggereda easyMXP » mer 13 mar 2019, 12:12:43

In questo la decisione di mettere a terra l'aereo potrebbe aiutare.
La percezione potrebbe essere che quando tornerà a volare sia effettivamente stato risolto il problema. Se il Max volasse ancora sarebbe peggio, instillando il dubbio che possa volare anche se non sicuro.
Anche il fatto che il problema sia SW potrebbe dare una mano, la gente è abituata a SW che dopo un debug vanno senza problemi.

Magari però Boeing sarà costretta a inventarsi un altro nome, se proprio Max restasse associato a "aereo che cade".

Avatar utente
belumosi
Messaggi: 2598
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: Precipitato un B737 Max 8 di Ethiopian

Messaggio da leggereda belumosi » mer 13 mar 2019, 12:29:42

cazzani ha scritto:Riusciamo a rispondere alla domanda (che è la prima fattami anche persone non certo populiste o urlatrici): quante volte è successo che due aerei nuovi di pacca dello stesso tipo sono caduti nel giro di pochi mesi?

Se non partiamo da qui è secondo me è una partita persa in partenza, in quanto anche alle persone più ragionevoli e disposte all'approfondimento viene spontaneo pensare che la situazione sia fuori controllo e, nel dubbio, non vogliano avere la percezione di rischiare la pelle. Figuriamoci chi si fa influenzare facilmente dagli urlatori :duro:

Non sono d'accordo. Per quanto ne sappiamo quei due MAX possono essere precipitati per cause diverse e magari essere gli unici ad avere quella sorte nei prossimi 30 anni. Non è questo il punto.
Il punto è ACCERTARE (non supporre, fare collegamenti senza dati scientifici, pararsi il cuxo, o cercare lo scoop) cosa è successo. E ci sono enti preposti a questo che stanno lavorando per capirlo.
La sicurezza di cui possiamo godere oggi, è in larga parte frutto di mezzo secolo di studi scientifici sui vari incidenti per capirne la causa e prevenirne il ripetersi in futuro. E sia i costruttori che le varie Authority hanno fatto tesoro di queste lezioni permettendo voli sempre più sicuri.
Teniamo presente che mascherare un problema non conviene nemmeno al costruttore: a parte il fatto che c'è sempre qualcuno che firma e si prende la responsabilità, quale futuro avrebbe un'azienda qualora fosse dimostrato che mette volontariamente a rischio le vite di chi vola sui propri aerei?
Perchè su quegli aerei ci volano tutti, compresi dirigenti d'azienda, alti funzionari e politici. E le relative famiglie. Per cui non è ipotizzabile una congiura del silenzio.

Nel caso del MAX, Boeing ha fatto la grandissima caxxata di non menzionare il MCAS nel manuale, lasciando di fatto i piloti all'oscuro della propria esistenza. E non trovo accettabile che ci siano azioni automatiche sull'assetto di volo delle quali il pilota non sia a conoscenza.
Nel caso dell'incidente indonesiano, è stato ragionevolmente accertato che la mancata conoscenza di questo automatismo da parte dei piloti sia stata la causa principale del crash.
I piloti del volo precedente erano riusciti (involontariamente) a disattivarlo.
Al momento non mi risultano altre segnalazioni in merito al MCAS sull'intera flotta dei MAX.
E parliamo di 376 macchine, non di un paio.
Boeing ha reagito al problema istruendo i piloti su come comportarsi e sta mettendo a punto un nuovo software. E' facile dire che avrebbe dovuto pensarci prima, ma siccome del senno di poi son piene le fosse, la situazione oggettiva attuale ci dice che il costruttore si è attivato per risolvere il problema.
Che è il massimo che possa fare in questo momento.
Per quanto riguarda il volo etiope, le uniche cose che sappiamo è che è salito poco e lentamente prima di precipitare e che i piloti avevano chiesto di rientrare ad ADD.
Trarre qualsiasi conclusione con questi dati, appoggiandosi solo alla somiglianza dei profili di volo dei due aerei precipitati, è totalmente privo di una base scientifica.
La semplice verità ad oggi 13 Marzo, è che nessuno sa con certezza cosa sia successo al MAX di ET.
Ne consegue che qualunque provvedimento restrittivo basato su quell'incidente, è basato sul NULLA.
Per cui lascerei alla massa tanto ignorante quanto tuttologa, l'arroganza di giudicare cose che non conosce minimamente. E almeno in un forum di aviazione, propongo di attenerci ai fatti.
L'aereo etiope non è caduto in una fossa oceanica: FDR e CVR sono già stati recuperati e saranno letti quanto prima. E con ogni probabilità ci daranno le risposte CERTE sulle cause dell'incidente, in seguito alle quali il costruttore e le varie Authority prenderanno eventualmente le misure idonee a far si che non si ripeta più. Come è sempre stato in passato e come dovrebbe essere in futuro.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 11512
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Precipitato un B737 Max 8 di Ethiopian

Messaggio da leggereda malpensante » mer 13 mar 2019, 12:50:24

Quoto, con l'avvertenza che dobbiamo veramente sperare che le scatole nere siano state recuperate in buone condizioni.
And Malpensa is going to be our Hub

Avatar utente
wrth
Messaggi: 620
Iscritto il: sab 07 giu 2008, 12:56:19
Località: Castano Primo

Re: Precipitato un B737 Max 8 di Ethiopian

Messaggio da leggereda wrth » mer 13 mar 2019, 13:26:43

malpensante ha scritto:Io trovo coerente che siano stati fermati gli aerei-bara ora che che non ci si vaccina più perché non si sopportano gli effetti collaterali, si mettono al bando i Diesel perché hanno le particelle (quando sono nato io le caldaie andavano a carbone e olio combustibile e il marmo del Duomo era NERO) ed è normale che le quindicenni, invece che pensare a scopare, reclamino perché nei Paesi nordici non nevica più dieci mesi l'anno.

P.S. Ho dimenticato di ricordare che i treni della metropolitana oggi, se rilevano una velocità che supera di 2 km/h il limite, inchiodano mandando dieci persone all'ospedale, perché non c'è mai abbastanza sicurezza, no?

D'accordissimo con te, ma aggiungerei anche quando un cane morde un bambino, per tutta la settimana successiva scoppia la rivolta dei cani contro gli umani... ecc. ecc.

mattaus313
Messaggi: 928
Iscritto il: sab 29 set 2018, 15:51:39

Re: Precipitato un B737 Max 8 di Ethiopian

Messaggio da leggereda mattaus313 » mer 13 mar 2019, 14:25:37

Ciò non toglie che due incidenti senza superstiti probabilmente portano il MAX 8 in cima alla classifica dei velivoli col più alto tasso di mortalità rapportato al numero di aerei in circolazione e/o tratte effettuate. Neanche 2 anni di servizio, neanche 400 velivoli in circolazione e già circa 300 morti.

Personalmente, per quanto anche io trovi eccessivo il clamore mediatico e le reazioni complessive, non mi sento di condannare del tutto la scelta delle autorità come ENAC e simili. Proprio perché non si sa ancora (ufficialmente) nulla a riguardo personalmente trovo giusto e non eccessivo prevenire in questo senso ulteriori problemi (a meno che non si trovi una soluzione tampone per quelle che si crede siano le cause attualmente, come ho ipotizzato e già bocciato da chi ne capisce più di me, ad esempio escludere alcuni sistemi o effettuare alcune operazioni manualmente).
E' chiaro che è bene che le ricerche proseguano e che si risolva ogni problema. I Max in circolazione non sono pochi, ma neanche cosi tanti da scombussolare l'intero mercato dell'aviazione, cosa che potrebbe succedere invece, qualora si verificasse un altro incidente analogo con cause sconosciute.
Certo, le ragioni di un caos generale sarebbero principalmente imputabili a giornalisti in cerca del pezzo forte, ma di esperti nel mondo dell'aviazione non ce ne sono molti e la quasi totalità di utenti che volano a malapena distinguono un Boeing da un Airbus (e spesso solo perché leggono la scritta da qualche parte). Però anche loro il prezzo del biglietto lo pagano, e a mio avviso un segnale di attenzione maniacale alla sicurezza da parte delle varie autorità nazionali non è del tutto sbagliato.

Non mi sento neanche di paragonare l'opinione dell'uomo qualunque a casi di No-Vax e quant'altro: un conto è quando l'utente non sa le cause ma l'esperto si, altra cosa (ed è questo il punto) è che anche gli esperti attualmente le cause non le sanno con certezza. Prima si scoprono, prima il MAX è giusto che torni a volare, con gli opportuni accorgimenti.
Concordo invece con (se non sbaglio) easyMxp che è bene che Boeing gli dia un altro nome una volta sistemato il problema: visti i precedenti, non è da escludere che diversi clienti "se lo possano ricordare". E personalmente se fossi a capo di un vettore sapere che un cliente che sta per prenotare, magari su un GDS, non sceglie la mia compagnia solo perché sotto la tratta è indicato 737 MAX 8 la cosa un pò mi darebbe fastidio. A ragione o torto il risultato non cambia, per 3 lettere rischio di non incassare l'intera tariffa e non vendere un posto. Non benissimo.
"Because you needed a lot of capital in an airline, you needed to be where the financial markets were, and obviously that's New York"

Avatar utente
D960
Messaggi: 654
Iscritto il: mer 17 ago 2016, 10:53:17

Re: Precipitato un B737 Max 8 di Ethiopian

Messaggio da leggereda D960 » mer 13 mar 2019, 15:08:48

malpensante ha scritto:Quello che mi chiedo è se il 737 MAX riuscirà mai a venirne fuori. Dopo Conca di Crezzo ci volle un decennio all'ATR per recuperare e non c'era Facebook.


Dopo Conca di Crezzo diciamo che non si è mai recuperato in realtà perché quando la maggior parte delle persone ha cominciato a volare in massa in Italia è avvenuto grazie alle low cost, FR in primis, che non avevano aerei turboelica. Io stesso vorrei provare un regional non jet ma ormai non ci riesco anche perché in Italia sono di fatto mosche bianche. Conosco persone che in passato non avrebbero comunque scelto un ATR perché ''è leggero e si balla troppo'' ed è considerato come un aereo di serie B rispetto al più conosciuto ''BOING'', per la serie: bigger is better. Una mia amica mi ha raccontato con disinvoltura che sua sorella aveva prenotato un Cagliari-Pescara con Mistral Air diversi anni fa e quando ha saputo che sarebbe stato operato ''dall'aereo con le eliche'' ha semplicemente acquistato un biglietto per Fiumicino. Che dire di chi si ricorda del problema riguardo alla formazione di ghiaccio nelle ali?

La verità è che volare non è un aspetto innato nell'uomo e genererà sempre tensione e atti di isterismo come questo ma è dovuto ad una mancata disinformazione aeronautica dove il giornalismo non aiuta. Dico anche che non c'è ombra di dubbio che sia il mezzo più sicuro perché quando accade un incidente aereo o un problema di qualsiasi tipo, in linea di massima, si rimedia immediatamente. Quanti guard rail non sono propriamente a norma? Quante strade meriterebbero più attenzione? Forse che non possono essere un pericolo per l'automobilista? Eppure sembrano passare in sordina.
BLQ-BGY-CAG-DUB-FCO-GOA-GRO-KBP-MXP-MUC-OLB-PSA-STN-TBS-TPS-TRN-TRS-TSF-VCE

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 24865
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Precipitato un B737 Max 8 di Ethiopian

Messaggio da leggereda I-Alex » mer 13 mar 2019, 20:09:09

FAA ha appena diramato sospensione anche negli Usa dei 737 MAX
Eidt: voluto dal Presidente Trump
Malpensa airport user

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 11512
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Messaggio da leggereda malpensante » mer 13 mar 2019, 21:56:09

In Consultation with the FAA, NTSB and its Customers, Boeing Supports Action to Temporarily Ground 737 MAX Operations

March 13, 2019 – Boeing continues to have full confidence in the safety of the 737 MAX. However, after consultation with the U.S. Federal Aviation Administration (FAA), the U.S. National Transportation Safety Board (NTSB), and aviation authorities and its customers around the world, Boeing has determined -- out of an abundance of caution and in order to reassure the flying public of the aircraft’s safety -- to recommend to the FAA the temporary suspension of operations of the entire global fleet of 371 737 MAX aircraft.

“On behalf of the entire Boeing team, we extend our deepest sympathies to the families and loved ones of those who have lost their lives in these two tragic accidents,” said Dennis Muilenburg, president, CEO, Chairman of The Boeing Company.

“We are supporting this proactive step out of an abundance of caution. Safety is a core value at Boeing for as long as we have been building airplanes; and it always will be. There is no greater priority for our company and our industry. We are doing everything we can to understand the cause of the accidents in partnership with the investigators, deploy safety enhancements and help ensure this does not happen again.”

Boeing makes this recommendation and supports the decision by the FAA.


https://boeing.mediaroom.com/news-releases-statements?item=130404
And Malpensa is going to be our Hub

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 11512
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Precipitato un B737 Max 8 di Ethiopian

Messaggio da leggereda malpensante » gio 14 mar 2019, 11:28:32

Un articolo del New York Times mette a confronto i grafici dell'andamento altimetrico del Lion Air e dell'Ethiopian

Immagine


Why Investigators Fear the Two Boeing
737s Crashed for Similar Reasons


By JAMES GLANZ, K.K. REBECCA LAI and JIN WU MARCH 13, 2019


American and Canadian regulators cited newly available satellite-tracking data in grounding all Boeing 737 Max jets on Wednesday, saying there were similarities between the deadly crash involving the plane in Ethiopia on Sunday and a Indonesian flight in October.

The causes of both crashes are still under investigation. But the data cited by regulators points to preliminary indications that the two planes could have been brought down by the same cause, a malfunctioning automated system intended to keep the jet from stalling.

Marc Garneau, Canada’s transport minister, said on Wednesday that the satellite-tracking data revealed “vertical variations” in the Ethiopian Airlines flight reminiscent of those seen before the crash of the Lion Air Boeing 737 Max in Indonesia in October.

The investigation of the Ethiopian crash is still in its early stages, and the full data cited by the authorities has not been publicly released. Many experts cautioned that any conclusions are far from certain and don’t rule out other possibilities, such as pilot error or another malfunctioning system.

But aviation experts who reviewed the patterns in publicly available data said it suggests that the newly installed automated system known as M.C.A.S. may have been activated on the Ethiopian flight and could have contributed to the crash.

A Similar Pattern

Many experts believe that during the first crash, the Indonesian pilots lost their battle with M.C.A.S.

Possibly because of faulty sensor readings, the automated system pushed the nose of the Lion Air plane down. The pilots repeatedly counteracted it and pulled the nose back up, only to be overridden by the system again. Each interval took about 15 to 20 seconds, leaving a repetitive signature on the data for the plane’s vertical speed.

That led to the series of variations of altitude until the pilots crashed.

The public data for the Ethiopian flight is less clear and complete, but it appears to show a similar signature — an interval where the plane was gaining altitude and then leveling out.


The Canadian transport minister said that based on satellite data he had reviewed, M.C.A.S. may have played a role.

The oscillation of roughly 15 to 20 seconds is a telltale sign that suggests the M.C.A.S. system may have been involved, said R. John Hansman Jr., a professor of aeronautics and astronautics at the Massachusetts Institute of Technology.

Planes like the Boeing 737 oscillate naturally, he said, because of turbulence and and other effects. But those swings have different time spans: either between five and eight seconds, or a minute or longer. The variations in the intermediate range of 15 or so seconds have no other obvious explanation, he said.

“Even from the available data, there are similarities between the Lion Air case and this case in terms of this 15 second periodicity. That would point toward a similar phenomenon. We’ll know more when we get the flight data recorder,” Professor Hansman said.

Don Thoma, the chief executive of Aireon, the company that provided the new data, said that it “certainly showed something was wrong with the aircraft, and something they should take a hard look at.”


https://www.nytimes.com/interactive/2019/03/13/world/boeing-737-crash-investigation.html
And Malpensa is going to be our Hub

kco
Messaggi: 4110
Iscritto il: sab 05 gen 2008, 09:01:18

Re: Precipitato un B737 Max 8 di Ethiopian

Messaggio da leggereda kco » gio 14 mar 2019, 20:51:12

https://www.flightglobal.com/news/artic ... f209379614

Consiglio di lettura serale

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk


Torna a “COMPAGNIE AEREE”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti