Il futuro di Bologna

tutto quello che riguarda gli aeroporti non lombardi
Avatar utente
malpensante
Messaggi: 11119
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Il futuro di Bologna

Messaggio da leggereda malpensante » mar 15 mar 2016, 23:02:18

Oggi alla Borsa d Milano incontro dell'Aeroporto di Bologna con gli investitori, nell'ambito della conferenza STAR 2016.

Magari è meglio che avere un nuovo terminal premiato, ma semivuoto, però BLQ si è fatta prendere alla sprovvista dal volo per Dubai che sta andando ben oltre le più rosee prospettive. 80% medio di LF per un volo nuovo, d'inverno e overbooking a ripetizione, belly pieno di auto da sogno che viaggia al doppio del traffico previsto, ci sarebbe da festeggiare se non si dovessero imbarcare centinaia di passeggeri con le scalette, se la lounge fosse sufficientemente grande etc.

Qatar arriverebbe, se ottenesse i diritti, Alitalia/Etihad non ha gli aerei con una J adeguata, ma il mercato c'è. A me non sembrerebbe impossibile neanche un A321LR per New York.

Solo nel 2020 saranno disponibili l'estensione del terminal, i jetbridge anche per i voli non Schengen, più spazio per le aree commerciali nel terminal etc., con la capacità portata a 10 milioni di passeggeri annui.

BLQ aveva fatto comunque parecchi compiti a casa, come l'allungamento della pista o il lunghissimo concepimento del people mover, che però ora è realmente in costruzione. Piuttosto all'orizzonte si vede il pericolo che la Camera di Commercio sia costretta dal Governo a vendere, con Firenze che in due anni di Renzi a Palazzo Chigi non ha ancora avuto il via libera per la nuova pista, Venezia che vede un po' svuotarsi il belly del suo volo Emirates e tutti che devono constatare che l'unico aeroporto italiano veramente servito dall'AV sarà Bologna, il people mover metterà treni e pista a una distanza paragonabile a quella di due terminal del medesimo aeroporto.

Se sarà costretta ad averlo corto in eterno, Firenze dovrà cercare di accaparrarsi la pista di Bologna, che oltre all'AV oggi è raggiungibile facilmente anche con la nuova Autostrada del Sole, altrimenti Aeroporti Toscani resterà una nullità. Venezia si trova un rivale che non può offrire il Canal Grande, ma resta a 90 minuti, oltre che a mezz'ora da Firenze, un'ora da Milano e due da Roma. Il rischio è che un eventuale acquirente compri per soffocare, piuttosto che per aiutare a crescere.
And Malpensa is going to be our Hub

Avatar utente
belumosi
Messaggi: 2464
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: Il futuro di Bologna

Messaggio da leggereda belumosi » mer 16 mar 2016, 08:19:11

malpensante ha scritto:il people mover metterà treni e pista a una distanza paragonabile a quella di due terminal del medesimo aeroporto.

Hai centrato il punto. Bologna è in una posizione perfetta come nodo ferroviario del centro-nord Italia, ed ha la fortuna di avere un'unica grande stazione passante. Non collegare il terminal ferroviario con quello aeroportuale (che dista 5km) sarebbe stato delittuoso. Non avrei scommesso sull'effettiva partenza dei lavori per il PM. Meglio così.
malpensante ha scritto:Se sarà costretta ad averlo corto in eterno, Firenze dovrà cercare di accaparrarsi la pista di Bologna, che oltre all'AV oggi è raggiungibile facilmente anche con la nuova Autostrada del Sole, altrimenti Aeroporti Toscani resterà una nullità. Venezia si trova un rivale che non può offrire il Canal Grande, ma resta a 90 minuti, oltre che a mezz'ora da Firenze, un'ora da Milano e due da Roma. Il rischio è che un eventuale acquirente compri per soffocare, piuttosto che per aiutare a crescere.

Credo che BLQ difficilmente possa far male a VCE. Ormai gran parte delle opzioni di volo disponibili in laguna, sono presenti anche sullo scalo emiliano, e il probabile volo futuro verso NY andrà a colmare l'unico vuoto "strategico" rilevante che ci separa dai veneziani. Poi credo che ciascuno scalo abbia una catchment area ben precisa e non molto sovrapponibile.
A Firenze vedremo cosa faranno. Se non ci fosse il problema dei campanili, mi piacerebbe immaginare un'unico gestore per VCE, BLQ e FLR, che avrebbe un peso rilevante dall'alto degli oltre 20M di pax trasportati. Ma al momento è fantascienza.
Non credo che ci sia il rischio che qualcuno compri ADB per bloccarne la crescita: al picco di 7.7€ per azione raggiunti ieri pomeriggio (ricordo che il collocamento è stato fatto a 4.5€), la società capitalizza quasi 278 M€. Non vedo a chi potrebbe convenire un investimento così cospicuo per favorire scali terzi: gli unici che potrebbero trovare qualche logica potrebbero essere i toscani, ma con gli stessi soldi potrebbero fare la pista a FLR con ben altri risultati.
Infine aggiungo che con il +20% di Febbraio (grazie anche al bisestile e alla neve del 2015), BLQ nel rolling year chiuso lo scorso mese ha superato i 7M di pax. E anche le mie più ottimistiche previsioni che avrei fatto solo pochi anni addietro.

PS: perchè la CDC dovrebbe essere costretta a vendere le quote?

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 11119
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Il futuro di Bologna

Messaggio da leggereda malpensante » mer 16 mar 2016, 11:43:45

Perché pare ce il Governo Renzi voglia obbligare gli Enti pubblici a vendere quello che controllano. Nei dettagli non si sa nulla però.
And Malpensa is going to be our Hub

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 11119
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Il futuro di Bologna

Messaggio da leggereda malpensante » mer 16 mar 2016, 13:00:22

belumosi ha scritto:Credo che BLQ difficilmente possa far male a VCE. Ormai gran parte delle opzioni di volo disponibili in laguna, sono presenti anche sullo scalo emiliano, e il probabile volo futuro verso NY andrà a colmare l'unico vuoto "strategico" rilevante che ci separa dai veneziani. Poi credo che ciascuno scalo abbia una catchment area ben precisa e non molto sovrapponibile.

BLQ toglie fisicamente spazio per la crescita a VCE, relegandolo appunto alla sua catchment area, che resta una parte del Nordest e non l'intero nordest come sperava SAVE, almeno sui voli intercontinentali diretti, se così vogliamo chiamare quelli per il Golfo. Mi aspetto prima o poi anche il volo per New York.

VCE vorrebbe voli diretti per l'Asia, ma se BLQ aumenta la sua quota di mercato nella relazione Asia via hub del Golfo, può indebolire la sostenibilità di voli diretti, già molto difficili ora perché i voli con scalo sono venduti a prezzi bassi.

Cerco di spiegarmi: più è facile andare anche da Bologna a Manila o Sydney con scalo nel Golfo, più difficile sarebbe riempire di pax in transito (a HKG) un volo diretto Cathay da Venezia a Hong Kong.
And Malpensa is going to be our Hub

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 24594
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Il futuro di Bologna

Messaggio da leggereda I-Alex » mer 16 mar 2016, 18:52:01

nei rapporti di Malpensa... Quanto cargo e soprattutto pax riesce a prendere il volo da Bologna?
Malpensa airport user

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 11119
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Il futuro di Bologna

Messaggio da leggereda malpensante » mer 16 mar 2016, 19:42:41

Zero e zero, pare. Il cargo EK (Ferrari e Lambo) prima volava da VCE, i pax volavano LH&Friends o EK da Roma.
And Malpensa is going to be our Hub

MUSICA
Messaggi: 3929
Iscritto il: mar 24 nov 2009, 14:34:11

Re: Il futuro di Bologna

Messaggio da leggereda MUSICA » dom 20 mar 2016, 00:28:06

Paradossalmente una mole forte dei Bolognesi su DXB la Ek li veicolerebbe anche su JFK...
Dico una cosa folle: non sarebbe male vedere un ATR (in attesa dell'alta velocità) da Blq a Mxp. Vogliamo dire che Ek non potrebbe permettersi di "finanziare" un vettorino italiano che faccia ad es.: Bari-Blq-Mxp o simile? oltre ai rispettivi p2p alimenterebbero rispettivamente il Dxb di Blq ed il JFK di Mxp...

Blq è forte da sé, tuttavia (serve ripetersi) ci sono molti clienti che in mancanza di strade veloci (e treni) su Mxp gravitano su Blq. E vengono da zone ricche. Visto per esperienza e conoscenze personali. Indoviniamo? Verona, Brescia, Mantova, Cremona... senza contare Piacenza e Parma. Sono in "bilico"...basterebbe accorciargli la strada di mezz'ora ed un altro milione di residenti sarebbe più comodo a Mxp...soliti discorsi... nulla contro Bologna...ma ognuno fa i suoi...quando ci fu da mettersi contro Mxp nessuno fece sconti...comunque molto bravi al Marconi: hanno saputo fare molto bene.

Avatar utente
belumosi
Messaggi: 2464
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: Il futuro di Bologna

Messaggio da leggereda belumosi » dom 20 mar 2016, 01:03:13

MUSICA ha scritto:...basterebbe accorciargli la strada di mezz'ora...

E' esattamente quello che stiamo provando a fare a Bologna con il people mover, che abbrevierà complessivamente di circa 20' il tempo di viaggio di chi vuol raggiungere BLQ via ferrovia.
E con un frequenza di 8 viaggi/ora, qualsiasi treno troverà una comodissima coincidenza, a prescindere anche da eventuali ritardi. Diceva bene malpensante: è di fatto una navetta inter-terminal (ferroviario-aeroportuale), con tutti i vantaggi del caso. A partire dallo stress nullo per le connessioni.
Spero davvero che non ci siano ulteriori intoppi nella costruzione del PM, perchè credo fermamente che quest'opera farà fare un grande salto di qualità al Marconi. Più ancora dell'ampliamento del terminal, che pur necessario, difficilmente sarà determinante nella scelta del pax quanto potrà esserlo un ottimale collegamento ferroviario allo scalo.

MUSICA
Messaggi: 3929
Iscritto il: mar 24 nov 2009, 14:34:11

Re: Il futuro di Bologna

Messaggio da leggereda MUSICA » dom 20 mar 2016, 21:59:51

Verissimo caro Belumosi.

Il problema è che a Milano pensano in troppi...ed in proporzione pochi rendono conto perché alla politica va bene così...

Se Sea fosse in mano a BAA o al gestore di Gatwick senza vincoli, tempo 5 anni saremmo a 50 milioni di pax...ma non è così purtroppo...a perderci è il sistema Italia come solito...intanto: avanti Bologna. Chi merita deve essere premiato.

Avatar utente
rs4
Messaggi: 665
Iscritto il: ven 04 dic 2009, 22:45:59

Re: Il futuro di Bologna

Messaggio da leggereda rs4 » mar 29 mar 2016, 10:10:58

ho trovato su internet qualche immagine sul futuro master plan di BLQ...niente male se si dovesse realizzare...soluzione a molo...dall'immagini si vedono le di fasi di espansione.
a MXP sarebbe stato bello avere un lungo molo
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
AP, AT, AY, AZ, B6, BA, BK, BT, CA, CI, CX, CZ, EK, EN, EY, FD, FM, FR, G7, GA, I8, IB, IG, J8, KE, KL, L4, LH, LX, MHS, MI, MU, NH, OK, OS, QR, SC, SK, SN, SQ, T2, TG, TK, TP, U2, U9, VE, VN, VY, W6, WY, X3, ZH, ZS, 0B

RAV38
Messaggi: 607
Iscritto il: sab 18 mag 2013, 18:08:42

Re: Il futuro di Bologna

Messaggio da leggereda RAV38 » mar 29 mar 2016, 15:43:54

[quote="MUSICA"]Paradossalmente una mole forte dei Bolognesi su DXB la Ek li veicolerebbe anche su JFK...
Dico una cosa folle: non sarebbe male vedere un ATR (in attesa dell'alta velocità) da Blq a Mxp. Vogliamo dire che Ek non potrebbe permettersi di "finanziare" un vettorino italiano che faccia ad es.: Bari-Blq-Mxp o simile? oltre ai rispettivi p2p alimenterebbero rispettivamente il Dxb di Blq ed il JFK di Mxp...

A me sembra che più BLQ si sviluppa -e ormai anche sull'IC - più si allontana la prospettiva di veder arrivare l'AV a malpensa da quella tratta. L'ipotesi invece che qualche "vettorino" possa essere indotto a istituire un collegamento dallo scalo felsineo alla brughiera non mi sembra irrealizzabile se opportunamente incentivato e sostenuto. Forse SEA potrebbe proporre un accordo almeno con EK- sulle linee ipotizzate da Musica - mettendo in campo il "via Milano", dando grosse facilitazioni al vettore che facesse la navetta Bari-Bologna-MXP e coivolgendo EK nel sostegno finanziario. E ciò almeno in una fase sperimentale. Un punto rilevante però sta nel capire quale sarebbe in concreto il vantaggio di EK sui proseguimenti MXP -New York (o eventualmente su un'altra rotta nord-americana che dovesse auspicabilmente aprire).


Torna a “AEROPORTI NEL MONDO”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti