presentato nuovo Masterplan Mxp 2035

progetti e lavori in corso
Avatar utente
I-Alex
Site Admin
Messaggi: 27653
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: presentato nuovo Masterplan Mxp 2035

Messaggio da leggereda I-Alex » mar 29 mar 2022, 21:01:18

jetblue ha scritto:Bisogna anche capire di chi sono i terreni e a che prezzo è disposto a venderli.
A me risulta che la ex cava Nidoli sia l'attuale P6 a nord del T2
Malpensa airport user

MUSICA
Messaggi: 4250
Iscritto il: mar 24 nov 2009, 14:34:11

Re: presentato nuovo Masterplan Mxp 2035

Messaggio da leggereda MUSICA » mar 29 mar 2022, 21:57:46

In parte si: quella ad Est. Sotto la 35r.
Quella ad Ovest, ancora più grande ha nulla. Logico si debba esplorare. Ma per esperienze dirette in molti casi dando per scontato che... Che.. che ..., nessuno ha chiesto o valutato, di fatto si sono perse occasioni.

Esempio eclatante. L'hangar. Nacque da tale Fanti ex Az. Nessuno pensò di riproporre alternative in modo convinto. Si fece pensando che la spinta arrivasse da ancora più 'in alto'. In realtà fece una proposta e nessuno convintamente propose altro. Pigrizia e quieto vivere.

Altra possibilità da esplorare il boschetto Agusta attaccato all'ex deposito
carburanti.

MUSICA
Messaggi: 4250
Iscritto il: mar 24 nov 2009, 14:34:11

Re: presentato nuovo Masterplan Mxp 2035

Messaggio da leggereda MUSICA » mar 29 mar 2022, 22:02:15

La sostanza: pochi capiscono che l'ampliamento di Mxp è l'unica ed ultima possibilità di mantenerlo ad una soglia critica sufficiennte a mantenerlo inportante. Con risvolti occupazionali x i prossimi 50 anni. Come fu x l'energia e tante altre furberie italiche.

E, per quando pochissimo cercherei subito, almeno di ampliare le rampe verso la torre di controllo a Sude del Sat A e predisporre una taxyway che un domani si spera serva alla terza pista. Altro elemento fondamentale.

Avatar utente
I-Alex
Site Admin
Messaggi: 27653
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: presentato nuovo Masterplan Mxp 2035

Messaggio da leggereda I-Alex » mer 30 mar 2022, 22:41:43

MUSICA ha scritto:In parte si: quella ad Est. Sotto la 35r.
Quella ad Ovest, ancora più grande ha nulla. Logico si debba esplorare. Ma per esperienze dirette in molti casi dando per scontato che... Che.. che ..., nessuno ha chiesto o valutato, di fatto si sono perse occasioni.

Esempio eclatante. L'hangar. Nacque da tale Fanti ex Az. Nessuno pensò di riproporre alternative in modo convinto. Si fece pensando che la spinta arrivasse da ancora più 'in alto'. In realtà fece una proposta e nessuno convintamente propose altro. Pigrizia e quieto vivere.

Altra possibilità da esplorare il boschetto Agusta attaccato all'ex deposito
carburanti.
Quella ad Ovest non è la ex Nidoli e salvo errori è ancora operativa in mani private. Nei fanta progetti però un domani qualcosa a servizio dell'aeroporto avrebbe senso
Malpensa airport user

MUSICA
Messaggi: 4250
Iscritto il: mar 24 nov 2009, 14:34:11

Re: presentato nuovo Masterplan Mxp 2035

Messaggio da leggereda MUSICA » gio 31 mar 2022, 15:55:01

Certo, speriamo qualcuno stia facendo valutazioni...
Così come é Mxp rimane un aeroporto indefinito ed indefinibile. Non ha una sua identità forte nè in un campo nè nell'altro.

Un aeroporto cresce nel cargo nella misura in cui cresce anche il pax. Sono pochi quellil dedicati di alto livelo. E oltre Liegi, Lussemburgo, Lipsia, Colonia, East Midlands, non ci sono grandi spazi di crescita se non accompagnati da una competitività pax... i voli tutto cargo hanno anch'essi una componente di rischio che il pax dimezza letteralmente. E viceversa.

E, ribadisco, la terza pista in ottica cargo sarebbe un incredibile incentivo a nuovi voli: atterrare a Sinistra di Cargocity e in 3-4 minuti massimo essere in parcheggio é molto diverso rispetto a 9-10 minuti di rullaggio attuali.

Per il decollo invece la 35L sarebbe ideale in ottica di rullaggio corto quindi ridotto inquinamento e costi.

Una zona merci a Nord darebbe molti benefici specie in uso notturno. Tra i vari: atterraggi da 35L e decolli su 17R verso Sud...grande flessibilità.

Il_Residente
Messaggi: 118
Iscritto il: gio 13 set 2018, 14:30:45

Re: presentato nuovo Masterplan Mxp 2035

Messaggio da leggereda Il_Residente » gio 31 mar 2022, 17:02:47

MUSICA ha scritto: gio 31 mar 2022, 15:55:01 Certo, speriamo qualcuno stia facendo valutazioni...
Così come é Mxp rimane un aeroporto indefinito ed indefinibile. Non ha una sua identità forte nè in un campo nè nell'altro.

Un aeroporto cresce nel cargo nella misura in cui cresce anche il pax. Sono pochi quellil dedicati di alto livelo. E oltre Liegi, Lussemburgo, Lipsia, Colonia, East Midlands, non ci sono grandi spazi di crescita se non accompagnati da una competitività pax... i voli tutto cargo hanno anch'essi una componente di rischio che il pax dimezza letteralmente. E viceversa.

E, ribadisco, la terza pista in ottica cargo sarebbe un incredibile incentivo a nuovi voli: atterrare a Sinistra di Cargocity e in 3-4 minuti massimo essere in parcheggio é molto diverso rispetto a 9-10 minuti di rullaggio attuali.

Per il decollo invece la 35L sarebbe ideale in ottica di rullaggio corto quindi ridotto inquinamento e costi.

Una zona merci a Nord darebbe molti benefici specie in uso notturno. Tra i vari: atterraggi da 35L e decolli su 17R verso Sud...grande flessibilità.
Ma esattamente tutti questi progetti in quale ottica?
C'è un aeroporto che era stato pensato come hub, non lo è mai stato e ha sempre viaggiato con una capienza ampiamente sotto le sue capacità, una situazione politica mondiale che a tutto fa pensare tranne che a un'impennata del traffico aereo e qui si fanno progetti su nuove aree e terza pista.

A me sembrano un po' dei sogni, ma magari mi sbaglio.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 15608
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: presentato nuovo Masterplan Mxp 2035

Messaggio da leggereda malpensante » gio 31 mar 2022, 17:09:01

Le zone che confinano con Malpensa sono abitate da una minoranza di idioti rumorosi, più rumorosi degli aerei e da una maggioranza di gente che non sa o non capisce. La terza pista avrebbe una percentuale di approvazione a cifra singola e inoltre costerebbe una cifra che i soci della concessionaria SEA non avrebbero voglia di spendere. Con la terza pista Malpensa sarebbe ancora più invisa a chi crede di dover dominare l'Italia aeronautica da altre latitudini.

Direi che possiamo lasciar perdere, sperando che vedano la luce il collegamento ferroviario con Gallarate e lo striminzito ingrandimento di Cargo City, che la politica locale equipara a invasioni di tank russi.

Vedi post appena sopra.

Quando penso con disprezzo al cosiddetto Movimento 5S ricordo che è nato ben dopo la diffusione della mentalità che esprime e di cui è la conseguenza.

Il_Residente
Messaggi: 118
Iscritto il: gio 13 set 2018, 14:30:45

Re: presentato nuovo Masterplan Mxp 2035

Messaggio da leggereda Il_Residente » gio 31 mar 2022, 17:17:14

malpensante ha scritto: gio 31 mar 2022, 17:09:01 La terza pista avrebbe una percentuale di approvazione a cifra singola e inoltre costerebbe una cifra che i soci della concessionaria SEA non avrebbero voglia di spendere.
15 righe di insulti per darmi ragione. Complimenti.

I-GABE
Messaggi: 2355
Iscritto il: sab 23 mag 2009, 18:35:41
Località: London, UK

Re: presentato nuovo Masterplan Mxp 2035

Messaggio da leggereda I-GABE » gio 31 mar 2022, 17:19:46

Il_Residente ha scritto:
malpensante ha scritto: gio 31 mar 2022, 17:09:01 La terza pista avrebbe una percentuale di approvazione a cifra singola e inoltre costerebbe una cifra che i soci della concessionaria SEA non avrebbero voglia di spendere.
15 righe di insulti per darmi ragione. Complimenti.
Mi viene il dubbio che tu non abbia capito cosa ha scritto Malpensante, invece.

Il_Residente
Messaggi: 118
Iscritto il: gio 13 set 2018, 14:30:45

Re: presentato nuovo Masterplan Mxp 2035

Messaggio da leggereda Il_Residente » gio 31 mar 2022, 17:37:49

I-GABE ha scritto: gio 31 mar 2022, 17:19:46
Il_Residente ha scritto:
malpensante ha scritto: gio 31 mar 2022, 17:09:01 La terza pista avrebbe una percentuale di approvazione a cifra singola e inoltre costerebbe una cifra che i soci della concessionaria SEA non avrebbero voglia di spendere.
15 righe di insulti per darmi ragione. Complimenti.
Mi viene il dubbio che tu non abbia capito cosa ha scritto Malpensante, invece.

A me pare invece che qui non si capisca un'ovvietà: quando c'è la necessità e il desiderio di SEA/Malpensa le cose si fanno comunque, che i comuni lo vogliano o no.

Sulla tratta Gallarate-T2 vi avevo detto subito che ci sarebbe stata battaglia e che le cose sarebbero andate per lunghe, ma se si fosse mantenuto il punto la tratta si sarebbe fatta.
La terza pista forse in un futuro si farà, ma di sicuro non ora perché non ce n'é la necessità e un mercato che non si sa bene dove tirerà.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 15608
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: presentato nuovo Masterplan Mxp 2035

Messaggio da leggereda malpensante » gio 31 mar 2022, 17:58:11

Il_Residente ha scritto: gio 31 mar 2022, 17:37:49 Sulla tratta Gallarate-T2 vi avevo detto subito che ci sarebbe stata battaglia e che le cose sarebbero andate per lunghe, ma se si fosse mantenuto il punto la tratta si sarebbe fatta.
La terza pista forse in un futuro si farà, ma di sicuro non ora perché non ce n'é la necessità e un mercato che non si sa bene dove tirerà.
L'aver fatto perdere tempo alla T2-Gallarate è in sé una specie di crimine, se si sapeva che tanto sarebbe poi stata fatta. Leonida alle Termopili? Circo Barnum? A che cosa è servito?

La terza pista è logica, soprattutto perché diminuirebbe il rumore degli aerei in decollo, proprio perché decollerebbero da un punto più a sud e sarebbero più alti nel momento in cui sorvolano gli abitati a nord dell'aeroporto, aldilà del fatto che Airbus 320 Neo e Boeing 737 MAX sono innegabilmente meno rumorosi e non sto facendo il confronto con gli MD-80 degli anni novanta. Non ci vuole nemmeno molto a capirlo, se uno ha ne ha voglia. Certo che se non se ne ha voglia...

Per i fanatici l'aeroporto è il distruttore della pace bucolica che regnava sì, prima della prima guerra mondiale. Ma qui sembra di parlare di LGBTQIA+ al patriarca Kyrill di Mosca o un ayatollah iraniano. Gli aerei non fanno rumore come decenni fa? Non importa. Il Masterplan vuole "invadere" un paio di ettari di squallida boscaglia? E' come abbattere l'Amazzonia.

Il punto di massimo ridicolo e ipocrisia è stato l'opposizione alla T2-Gallarate, una ferrovia che doveva essere fatta almeno sessant'anni fa. L'unica ferrovia al mondo contestata da gente che vuol passare come ambientalista. Tanta ipocrisia e tanta voglia di soldi, perché l'aeroporto è una vacca da mungere.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 15608
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: presentato nuovo Masterplan Mxp 2035

Messaggio da leggereda malpensante » ven 01 apr 2022, 13:59:55

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 15608
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: presentato nuovo Masterplan Mxp 2035

Messaggio da leggereda malpensante » ven 01 apr 2022, 14:04:15

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 15608
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: presentato nuovo Masterplan Mxp 2035

Messaggio da leggereda malpensante » ven 01 apr 2022, 14:12:16

Immagine


Immagine


Immagine
Immagine

Immagine


Immagine

Immagine

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 15608
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: presentato nuovo Masterplan Mxp 2035

Messaggio da leggereda malpensante » ven 01 apr 2022, 14:15:49

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 15608
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: presentato nuovo Masterplan Mxp 2035

Messaggio da leggereda malpensante » ven 01 apr 2022, 14:17:04

Immagine

Immagine

Immagine

MUSICA
Messaggi: 4250
Iscritto il: mar 24 nov 2009, 14:34:11

Re: presentato nuovo Masterplan Mxp 2035

Messaggio da leggereda MUSICA » ven 01 apr 2022, 17:15:28

Il_Residente ha scritto: gio 31 mar 2022, 17:37:49
I-GABE ha scritto: gio 31 mar 2022, 17:19:46
Il_Residente ha scritto:
malpensante ha scritto: gio 31 mar 2022, 17:09:01 La terza pista avrebbe una percentuale di approvazione a cifra singola e inoltre costerebbe una cifra che i soci della concessionaria SEA non avrebbero voglia di spendere.
15 righe di insulti per darmi ragione. Complimenti.
Mi viene il dubbio che tu non abbia capito cosa ha scritto Malpensante, invece.

A me pare invece che qui non si capisca un'ovvietà: quando c'è la necessità e il desiderio di SEA/Malpensa le cose si fanno comunque, che i comuni lo vogliano o no.

Sulla tratta Gallarate-T2 vi avevo detto subito che ci sarebbe stata battaglia e che le cose sarebbero andate per lunghe, ma se si fosse mantenuto il punto la tratta si sarebbe fatta.
La terza pista forse in un futuro si farà, ma di sicuro non ora perché non ce n'é la necessità e un mercato che non si sa bene dove tirerà.
La prova della mentalità italica. I progetti si fanno sul lungo periodo. A Monaco per fare un nome a caso, avevano ampliato "attendendo" il riempimento senza rincorrerlo. Salvo il mondo finisca per follie ideologiche il traffico ritorna. Soprattutto, con la mentalità - ina localista non si capisce che gli aeroporti debbano essere pochi e concentrati. Se Mxp non si sviluppa il traffico si disperde. Proprio per questa piccolezza non é mai diventato un hub.

Al netto di tutto: fatevi una domanda: senza Mxp COSA farebbero migliaia di persone nella zona? E' proprio un tarlo autolesionista questo minimalismo pauperistico di (oggettivamente) quattro gatti rumorosi che tengono in scacco (quindi contro ogni concetto di democrazia "normale" salvo quella italica) progetti di carattere nazionale.

Andiamo sempre al ribasso. Terribile oscurantismo di impronta filosofica trozkiana-marxista.

Avatar utente
Tropicalista
Messaggi: 373
Iscritto il: lun 11 mar 2019, 21:46:46
Località: Lomellina

Re: presentato nuovo Masterplan Mxp 2035

Messaggio da leggereda Tropicalista » ven 01 apr 2022, 17:37:46

farebbero quello che facevo io. Mi spostavo.
Onestamente qui si fanno discorsi da appassionati o fanatici o ultras, ma alla fine gli utenti si adeguano a quello che cè.

Io personalmente non apprezzo LIN, troppi pochi parcheggi.
Casino per arrivarci.

MXP, è buona, ma...è milano?

BGY è Milano? no, ma tra i 3 aeroporti è quello complessivamente meglio organizzato e gestito.

Avatar utente
I-Alex
Site Admin
Messaggi: 27653
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: presentato nuovo Masterplan Mxp 2035

Messaggio da leggereda I-Alex » ven 01 apr 2022, 18:31:33

malpensante ha scritto:Immagine


Immagine


Immagine
Immagine

Immagine


Immagine

Immagine
Nelle slides postate da Malpensante e presentate ieri da Sea in comune a Gallarate ci sono dati molto interessanti

QUI è disponibile il documento completo in pdf


In primis la previsione di chiudere il 2022 con 18,8 milioni e Linate a 6,2
Più modesta la crescita del cargo a 767.000t rispetto alle 742.000t del 2021: di questi ultimi solo 85.000 belly e ben 657 all cargo (e currier).
L'occupazione nel sedime vede 18.141 occupati nel 2021 in calo del 12,5% a causa del Covid19, di questi 1524 sono residenti a Gallarate (8,4% del totale) a dimostrazione di quanto Malpensa e la città siano legate e il peso della città sia da tenere presente anche nelle decisioni aeroportuali al pari del Cuv.

Se tutto dovesse procedere come Sea si augura, entro fine anno il MasterPlan 2035 dovrebbe ricevere l'ok di compatibilità ambientale da Ministero per proseguire nella conferenza dei servizi.
Senza Masterplan si ferma lo sviluppo dell'aeroporto e soprattutto il cargo non potrà crescere con un cap ormai molto vicino alla saturazione delle strutture esistenti. Gli attuali livelli di traffico cargo registrati nel 2021 erano ipotizzati nel 2024, siamo in anticipo di 3 anni.

Senza il nuovo MasterPlan il territorio si potrà scordare qualsiasi mitigazione non dovuta dalle norme di legge, a domanda specifica senza il nuovo MasterPlan Sea potrà realizzare solo le opere previste dal piano di Malpensa 2000 e chiedere volta per volta a Enac e Ministero i singoli sviluppi, pratica assai lunga e poco percorribile.

I nuovi piazzali cargo sono previsti da crono programma MasterPlan nel 2026, con attuali volumi sono da realizzare con maggior urgenza. I nuovi magazzini fuori sedime si prevede di realizzarli in 3 lotti progressivi man mano che il traffico crescerà. La zona di sviluppo verso Casenuove prevedeva manovre tortuose per gli aerei, soprattutto heavy e risulta poco visibile alla torre.

Lato passeggeri il nuovo molo Sud del T1 prevede 5 loading bridge destinato a vettori legacy, è la prima opera da realizzare.
Il satellite D sarà realizzato solo a T1 saturo e se la curva di crescita passeggeri sarà orientata allo scenario Best (42,8 milioni nel 2035), se rimene sullo scenario base (38,1 mln) o peggiore rimene in naftalina.
Malpensa airport user

Avatar utente
I-Alex
Site Admin
Messaggi: 27653
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: presentato nuovo Masterplan Mxp 2035

Messaggio da leggereda I-Alex » ven 01 apr 2022, 18:41:51

Il Terminal 2 rimane chiuso e finché il T1 non sarà pieno non si pensa alla riapertura.
Fidato ha ricordato che il T1 ha capacità di 10 mln passeggeri annui e per semplificare ogni satellite del T1 ne ha altrettanti: il T1 è sotto utilizzato e con attuali costi energetici il T2 costerebbe almeno 6 milioni di euro in più.

Il traffico passeggeri di Malpensa ha visto crescere il peso dei vettori low cost dal 44% pré covid al 66% attuale mentre il traffico intercontinentale scendere dal 25% al 14%. Già a Febbraio 2022 il traffico nazionale (praticamente tutto low cost) è maggiore al dato del 2019.
Sea in questo momento si è adeguata al nuovo mix e dovrà continuare a farlo per servire al meglio compagnie e passeggeri.
Purtroppo i load factor dei voli sul Nord America sono molto bassi e anche le previsioni sui prossimi mesi non sono al momento delle migliori.
La guerra in Russia impatta per circa 500.000 passeggeri, questa estate c'era accordo con Aeroflot per raddoppiare le frequenze dei voli.

Le 3 opere più importanti richieste da Sea in ottica Olimpiadi sono Pedemontana, riqualificazione SS336 e bretella Gallarate (credo treno).
La Sea Accademy è un progetto già partito, fisicamente sarà a Malpensa per formare tecnici e lavoratori daestinati all'aeroporto.

Bene o male queste le cose emerse dalla ottima relazione di Alessandro Fidato (COO di Sea - Aeroporti di Milano)

Interessante la slide che dettaglia l'attuale composizione della zona di espansione extra sedime del cargo e la riqualificazione prevista con il forte incremento della Brughiera
Malpensa airport user

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 15608
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: presentato nuovo Masterplan Mxp 2035

Messaggio da leggereda malpensante » ven 01 apr 2022, 23:51:35

I-Alex ha scritto: ven 01 apr 2022, 18:41:51 Il Terminal 2 rimane chiuso e finché il T1 non sarà pieno non si pensa alla riapertura.
Fidato ha ricordato che il T1 ha capacità di 10 mln passeggeri annui e per semplificare ogni satellite del T1 ne ha altrettanti: il T1 è sotto utilizzato e con attuali costi energetici il T2 costerebbe almeno 6 milioni di euro in più.
Tenendo chiuso il T2 aumentano anche i ricavi dei negozi, che al T1 sono più numerosi e redditizi.

I-GABE
Messaggi: 2355
Iscritto il: sab 23 mag 2009, 18:35:41
Località: London, UK

Re: presentato nuovo Masterplan Mxp 2035

Messaggio da leggereda I-GABE » sab 02 apr 2022, 09:40:30

Tropicalista ha scritto:farebbero quello che facevo io. Mi spostavo.
Onestamente qui si fanno discorsi da appassionati o fanatici o ultras, ma alla fine gli utenti si adeguano a quello che cè.
Io ho letto il messaggio di Malpensante nell’ottica delle ricadute lavorative sul territorio, non certo in termini della comodità di raggiungere MXP piuttosto che Orio per i locali.
È tipico dell’italiano medio lamentarsi di tutto (inclusa la fonte del proprio lavoro) e poi lamentarsi quando viene meno (vedi ILVA, Meridiana/Air Italy…).
A MXP non siamo a quei livelli, ma ostacolarne costantemente lo sviluppo corretto salvo poi cercare di mungere il più possibile è stata sempre una costante (tipicamente locale oltretutto, quindi senza le scusanti da cercare a sud del Rubicone che spesso leggiamo anche sul forum).


Sent from my iPhone using Tapatalk

KL63
Messaggi: 3034
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: presentato nuovo Masterplan Mxp 2035

Messaggio da leggereda KL63 » sab 02 apr 2022, 09:46:52

Aspettiamo che il T1 ed il T2 siano saturi per il quarto satellite... mi raccomando... offire un buon servizio come a Barcellona fa male alla salute, ma sopratutto alle casse del Comune di Milano.
Almeno che si amplino i satelliti A e B come sostiiene @Musica da anni, per aumentare gli spazi senza troppe difficoltà. Sarebbe stato da fare ora con traffico scarso.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 15608
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: presentato nuovo Masterplan Mxp 2035

Messaggio da leggereda malpensante » sab 02 apr 2022, 10:13:42

KL63 ha scritto: sab 02 apr 2022, 09:46:52 Aspettiamo che il T1 ed il T2 siano saturi per il quarto satellite... mi raccomando...
Nei cda la chiusura del T2 è sempre stata un pallino del fondo F2i (aka del consigliere Armando Brunini), prima che con EXPO il traffico esplodesse. Ovviamente anche il responsabile del non aviation l'ha sempre considerata utile ad aumentare i suoi ricavi, esattamente come il cosiddetto "bridge". Il T1 è una piattaforma commerciale importante e va pompato al massimo.

Il Covid ha trasformato SEA da una vacca da mungere in un bagno di sangue. Il Comune di Milano non ha voglia di investire un euro, preferendo buttare soldi in progetti strampalati come la metropolitana M6 del Parco Sud sotto ai prati, che evidentemente portano maggiori ritorni, io evito di chiedermi quali.

Il Masterplan 2035 di Malpensa sembra la donna è mobile del Rigoletto, muta d'accento e di pensiero. Ha avuto n-mila modifiche e riduzioni, l'attuazione ne avrà in corso d'opera se il traffico salirà. Al momento aumentano i voli low cost, ma l'estensione sud porterà 5 jetbridge per le legacy Schenghen, come un mezzo nuovo satellite, ma a costi molto più contenuti. Ci saranno tante nuove piazzole a nord dell'ex CBC Alitalia e che il quarto satellite verrà fatto fra dieci anni no, non lo credo. Ottenuta l'approvazione del Masterplan verrà fatto quando si riterrà utile, molto prima o magari molto dopo.

Adesso vediamo BGY che recupera a un ritmo impressionante (marzo 2022 pare abbia chiuso a -6% rispetto al 2019), Linate azzoppato da ITA, gli intercontinentali che vanno piano. Personalmente non riesco a fare ipotesi sull'evoluzione del numero dei passeggeri, quella dal 2016 ha colto tutti di sorpresa e credo che sia giusto innanzitutto avere i progetti e le approvazioni, poi si farà con elasticità di tempi. Anche se la grande crescita è già dietro le spalle, l'urgenza è a cargo city, con il T2 chiuso non dobbiamo pensare che non ci sarebbe modo di accomodare una repentina crescita del traffico passeggeri. Se cresce lo si riapre, anche se riaprirlo così com'è sarebbe una tristezza. Il T2 resterebbe un'incompiuta, francamente non allo stesso livello di BGY. Resterebbe low cost nel senso deteriore. Almeno qualche progetto carino da tenere nel cassetto ci vorrebbe.

Avatar utente
Tropicalista
Messaggi: 373
Iscritto il: lun 11 mar 2019, 21:46:46
Località: Lomellina

Re: presentato nuovo Masterplan Mxp 2035

Messaggio da leggereda Tropicalista » sab 02 apr 2022, 11:23:05

I-GABE ha scritto: sab 02 apr 2022, 09:40:30
Tropicalista ha scritto:farebbero quello che facevo io. Mi spostavo.
Onestamente qui si fanno discorsi da appassionati o fanatici o ultras, ma alla fine gli utenti si adeguano a quello che cè.
Io ho letto il messaggio di Malpensante nell’ottica delle ricadute lavorative sul territorio, non certo in termini della comodità di raggiungere MXP piuttosto che Orio per i locali.
È tipico dell’italiano medio lamentarsi di tutto (inclusa la fonte del proprio lavoro) e poi lamentarsi quando viene meno (vedi ILVA, Meridiana/Air Italy…).
A MXP non siamo a quei livelli, ma ostacolarne costantemente lo sviluppo corretto salvo poi cercare di mungere il più possibile è stata sempre una costante (tipicamente locale oltretutto, quindi senza le scusanti da cercare a sud del Rubicone che spesso leggiamo anche sul forum).


Sent from my iPhone using Tapatalk
Le ricadute ci sono dal 2008, quando alitalia, ha deciso di lasciare malpensa, sono passati un po di anni, ma anche allora c'era un gran preoccupazione, poi la crisi del 2009, e un decennio di ripresa dove si è esternalizzato moltissimo, con cooperative eterne.
Da prospettive per il futuro? MAH.
Se ne parla da anni dello sviluppo, su quello che si puo' fare e non si puo' fare, su quello che si vorrebbe ma che non si hanno le approvazioni per farlo.
Ad oggi abbiamo una situazione molto incerta, il futuro prossimo non ha una netta ripresa, gli aerei stanno cambiando, stanno sparendo i grandi aerei pax per aerei piu piccoli a lungo raggio (secondo me in ottica futura anche questo inciderà).
Questo per dire che (a mio avviso) non ci saranno piu gli hub (che anche con sta storia... che palline... non siamo hub, non lo saremo, punto. Non siamo capaci, non c'e' un cliente e chi ci ha provato è andato a gambe all'aria... cosa che chi arriva o valutera' terra' ben presente.

Venendo al discorso espansione: c'è un chiaro progetto? no, perchè il tempo storico incide ma anche la classe dirigente punta a spendere poco e a intascarsi i profitti (oggi a perdere il meno possibile).
Il t2 credo che quando lo si riaprirà sarà fatiscente, conviene buttarlo giu e rifarlo? forse si, magari unendo architettonicamente anche il t1 come design. Oggi il t1 comincia ad avere i suoi anni, foooorse visto le lungaggini bisognerà mettere in conto un restyling. Giusto per far si che quando poi si avranno i primi segni di vecchiaia si potrà intervenire.
I jet bridge che si vogliono togliere, visto che come avete detto anche loro mostrano i segni di vecchiaia si possono togliere, ma con un progetto per adattare il satellite ai nuovi standard. lasciando almeno una piazzola con i jb per i 380 rimasti. (non che abbiamo la coda a mxp eh.... basta una piazzola o due al max.
La gente italiana preferisce viaggiare con le LC, basta vedere FR24 e vedere i vettori che ci sono sulla testa, sono quasi tutti LC, quindi questo significa che agli italiani piace, e fa bene mxp a modificare il t1 a favore di questo. il mercato questo dice.
Gli ic complice la situazione stanno a zero o quasi, le major, si qualche volo, portano realmente incassi? Oggi ci sono pochi soldi, e quindi nell' immediato la gente punta a viaggiare spendendo poco e le LC sono la soluzione.
Voi mi direte, si ma a me piace viaggiare bene blablablabla... ok, ma o lo fai per lavoro, con soldi non tuoi, o lo fai una volta all'anno per il viaggio dei sogni. L'aeroporto, azienda non campa di questo.
Vogliamo pensare al futuro? pensiamoci, ma se siamo passati da una pandemia che ha fermato il mondo, a una guerra che lo ha modificato...... dopo cosa manca? alieni? ah gia' loro non hanno bisogno di piste di atterraggio e JB :P

Cargo city, è forse l'ancora di salvezza di MXP ora, quindi la farei crescere, ovviamente abbiamo sempre il partito del no, perchè meglio non sfruttare il momento, lasciamo la crescita agli altri per poi lamentarci che i nostri figli e/o nipoti non hanno lavoro o devono farsi vascate di km per andare a trovare un lavoro.

Onestamente a me piace piu andare a orio, per i motivi sopra elencati, nell'altro post, perche' nel complesso e' migliore, e se dobbiamo essere oggettivi lo dobbiamo ammettere, piuttosto io mi pongo la domanda, c'e' interesse a migliorare MXP? Perchè i problemi che dite da anni, sono sempre gli stessi, e come lo sapete voi, lo sapranno anche all'interno di sea. Il punto è vogliono veramente migliorarla? (prendete ieri sera crozza nel video di briatore che si lamenta delle autostrade, e cambiate i soggetti e tema...ed è applicabile a mxp.)

Scusate il pippone... questo è quello che penso, ovviamente non è un attacco o una polemica con nessuno :)


Torna a “PROGETTI e CANTIERI”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti