Accessibilita' ferroviaria: mat esclusivo e varie (2'parte)

progetti, cantieri futuri e lavori in corso a Mxp
Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 25083
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Accessibilita' ferroviaria *Materiale esclusivo* (2' parte)

Messaggio da leggereda I-Alex » dom 13 set 2009, 19:23:32

Gallarate-Rho
Il terzo binario cambia la ferrovia
Il binario aggiuntivo consentirà una maggiore puntualità, ma solo un limitato aumento del numero di treni. Ma sul progetto rimane l'incognita delle richieste degli enti locali per l'interramento della linea


Avanza di giorno in giorno il terzo binario Rho-Gallarate. Anche se per ora non si parla ancora di traversine e rotaie, ma solo di progetti: RFI, la società del gruppo FS che gestisce gli impianti fissi, ha infatti trasmesso ai Comuni interessati la documentazione relativa al progetto. Un intervento molto impegnativo, anche per la necessità di attraversare zone altamente urbanizzate, ma che permetterà di migliorare il servizio ferroviario verso Milano.

L’aggiunta del terzo binario accanto ai due esistenti avrà una lunghezza di 25 km, partendo da Rho (collegata a Milano con quattro binari, che diventeranno sei con l’Alta Velocità) fino a Gallarate, dove si diramano le linee per Domodossola, Luino, Varese. La tratta in questione, infatti, vede un traffico ferroviario molto elevato, già oltre il limite di saturazione: nelle ore di punta basta un ritardo minimo a un singolo treno per provocare ritardi a catena a tutti i treni, da quelli pendolari a quelli a lunga a percorrenza e merci. La disponibilità del terzo binario (che sarà impiegato alternativamente dai treni in direzione nord o sud, a seconda delle necessità) consentirà dunque di migliorare la puntualità e la regolarità. Quanto al numero di treni, invece, non sono previsti aumenti nelle ore di punta: «È da notare – si legge nel progetto definitivo di RFI - come la linea sia già ai limiti della capacità e l'incremento eventualmente disponibile possa essere possibile solamente in fascia di morbida».

Se la difficile situazione urbanistica non permetterà di installare il quarto binario tra Gallarate e Parabiago, da quest’ultima località a Rho il quarto binario si farà, rendendo possibile un aumento del numero di treni. Tra le ipotesi future (dal 2012) c’è infatti anche l’istituzione della linea suburbana Parabiago-Milano, con 72 treni giornalieri.
Scendono invece da da 103 a 72 i treni diretti Varese-Milano, relazione che rimarrà coperta anche dalla linea S5, con partenza ogni 30 minuti.Tra Busto e Gallarate circoleranno anche i treni Malpensa-Lugano, il cui numero complessivo è previsto in 10 collegamenti giornalieri nelle due direzioni, in luogo della precedente ipotesi di 32 treni al giorno. Saranno invece 36 le coppie di collegamenti diretti dall’aeroporto a Milano Centrale.
In totale ogni giorno circoleranno sulla tratta 613 treni: la linea rimane comunque al limite della saturazione nelle ore di punta.


Tutte le stazioni lungo il percorso saranno profondamente rinnovate. È prevista anche l’apertura di una fermata a Nerviano e la trasformazione della stazione di Legnano in fermata, con la completa sostituzione dei fabbricati esistenti e l’apertura di grandi parcheggi. A Busto Arsizio prevista l’accessibilità degli impianti ai disabili nella stazione FS “storica” e la creazione della stazione d’interscambio FS-FNM di Castellanza, che sostituirà quella esistente dopo l'apertura della galleria a doppio binario sotto l'Olona.

Il progetto, però, dovrà fare i conti anche con l’opposizione delle popolazioni e di alcuni enti locali al progetto esistente. A Vanzago è nato un comitato contro il quarto binario (che comporterebbe l’abbattimento di molte case), a Legnano tutte le forze politiche sembrano concordi nel chiedere l’interramento della ferrovia. Un intervento molto costoso per le ferrovie e che rischia di allungare i tempi. Per confronto basta guardare a quanto avviene a Castellanza: 1800 metri di lunghezza e 38 milioni di euro di costo complessivo, pari a 200 euro al centimetro. Mezzo decennio di lavori che ha ritardato fino ad oggi l'aumento dei treni per Novara e Malpensa, nonchè l'apertura della stazione di Ferno-Lonate.

fonte: Varesenews.it
Malpensa airport user

kco
Messaggi: 4211
Iscritto il: sab 05 gen 2008, 09:01:18

Re: Accessibilita' ferroviaria: mat esclusivo e varie (2'parte)

Messaggio da leggereda kco » dom 13 set 2009, 21:49:02

Vedo prossima alla capitolazione la Lugano MXP. Tramite X è un casino, bisogna arrivarci da nord, solo così diventa competitiva con possibilità di transito e 20 minuti in meno.
Comuque mi pare che il terzo binario sia un'opera che nasce già vecchia, era più costoso raddoppiare in variante su MXP però era anche nettamente più efficace.

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 25083
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Accessibilita' ferroviaria: mat esclusivo e varie (2'parte)

Messaggio da leggereda I-Alex » sab 19 set 2009, 09:28:47

Doppia fermata a Castellanza. Ecco la stazione dell'area vasta
Novità in vista per le ferrovie bustocche


BUSTO ARSIZIO. Con il terzo binario le Fs raddoppiano: i treni fermeranno anche al confine con Castellanza, in corrispondenza della nuova stazione delle Nord in fase di ultimazione. Le Fs aprono il sipario sul progetto del terzo binario della linea Rho-Gallarate, i cui elaborati grafici sono disponibili in visione nella sede della Regione ma da qualche giorno anche su internet. Non mancano le novità per i pendolari bustesi, anche se resta l’incognita dei tempi, risicati se si vuole rispettare la scadenza dell’Expo 2015. E spunta una doppia fermata a Castellanza, anche se in realtà è all’interno dei confini di Busto Arsizio: non è il progetto della stazione unica da tanti sostenuto ma ci assomiglia molto.

Dove sorgerà la nuova stazione delle Nord di Castellanza (da inaugurare a fine anno appena sarà completato l’interramento della ferrovia), le Ferrovie dello Stato hanno in progetto la realizzazione di una nuova fermata sulla linea Rho-Gallarate. I binari delle due linee ferroviarie in quel punto si incrociano, basta recarsi nella zona del ponte del Roccolo per notarlo: e se al “piano terra” ci sarà lo scalo delle Nord, con un ampio parcheggio in costruzione, al piano “superiore” spunterà la lunga banchina della fermata dello scalo Fs-Trenitalia. Per utenti e pendolari il vantaggio di poter avere un interscambio diretto e agevole, con la possibilità di imbarcarsi indifferentemente sui treni delle due compagnie (recentemente unitesi nel gruppo «Trenitalia e LeNord»). In realtà però non si tratterà di una vera e propria stazione unica, come quella che è in progetto di realizzazione a Varese per intenderci, anche se logica vorrebbe che alla faccia dei campanilismi in quel punto potrebbe nascere un polo ferroviario per la mobilità d’area vasta di primo livello.

Ma quella di Fs-Trenitalia sarà tecnicamente solo la fermata di Castellanza, destinata esclusivamente al traffico regionale, mentre la stazione centrale di Busto Arsizio rimarrà quella di piazza Volontari della Libertà. Anche su questo fronte però il progetto del terzo binario porterà buone notizie per i frequentatori abituali dei treni: lo scalo Fs verrà infatti riammodernato per via della diversa distribuzione dei binari sulla linea. E’ in previsione l’adeguamento delle banchine e dei sottopassi in stazione, con l’eliminazione dell’attuale secondo binario.

L’incognita che pesa su tutto il progetto sono però i tempi, strettissimi se si vuole arrivare in tempo per l’Expo 2015, soprattutto se si tiene conto che nel Legnanese il pesante impatto dell’allargamento della ferrovia sta facendo sorgere comitati per il “no” come fossero funghi. Stando al cronoprogramma ufficiale delle Fs infatti, al completamento dell’opera mancherebbero più di 6 anni: almeno 3 (un migliaio di giorni nel complesso) solo per le procedure burocratiche di rito, a cui se ne aggiungerebbero altri 3 (precisamente 1200 giorni) per la realizzazione dell’opera. Nel frattempo i pendolari bustesi dovranno accontentarsi delle loro solite beghe quotidiane nella vecchia stazione centrale.

fonte: La Provincia di Varese
Malpensa airport user

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 11796
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Accessibilita' ferroviaria: mat esclusivo e varie (2'parte)

Messaggio da leggereda malpensante » sab 19 set 2009, 16:47:49

Alle solite con i comitati anti-tutto. Basterebbe far loro pagare i ritardi milionari se perdono e usare gli autoblindo per gli espropri. 6 anni per costruire uin binario è un tempo degno di un Paese che si suicida, in 6 anni in Cina andrebbero anche su Giove.
And Malpensa is going to be our Hub

kco
Messaggi: 4211
Iscritto il: sab 05 gen 2008, 09:01:18

Re: Accessibilita' ferroviaria: mat esclusivo e varie (2'parte)

Messaggio da leggereda kco » sab 19 set 2009, 22:22:57

badthinker ha scritto:Alle solite con i comitati anti-tutto. Basterebbe far loro pagare i ritardi milionari se perdono e usare gli autoblindo per gli espropri. 6 anni per costruire uin binario è un tempo degno di un Paese che si suicida, in 6 anni in Cina andrebbero anche su Giove.


Il terzo binario è ciò che taglierà per sempre ogni possibilità di portare lunghe percorrenze a MXP. Se fallisce forse, questa volta, è un vantaggio.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 11796
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Accessibilita' ferroviaria: mat esclusivo e varie (2'parte)

Messaggio da leggereda malpensante » sab 19 set 2009, 23:07:09

Non credo nella possibiltà e utilità, a questo punto, di far passare da MXP i treni per il Sempione.
Certamente non ci passerano quelli per il Gottardo, a me dispiace che avremo il terzo binario, ma solo in parte il quarto.
Mi va bene che MXP sia capolinea di AV da Torino, Venezia e Firenze.
And Malpensa is going to be our Hub

kco
Messaggi: 4211
Iscritto il: sab 05 gen 2008, 09:01:18

Re: Accessibilita' ferroviaria: mat esclusivo e varie (2'parte)

Messaggio da leggereda kco » dom 20 set 2009, 09:25:15

badthinker ha scritto:Non credo nella possibiltà e utilità, a questo punto, di far passare da MXP i treni per il Sempione.
Certamente non ci passerano quelli per il Gottardo, a me dispiace che avremo il terzo binario, ma solo in parte il quarto.
Mi va bene che MXP sia capolinea di AV da Torino, Venezia e Firenze.


Questo è impossibile, perchè dovresti mandare un treno AV fino a MXP?
Se hai un treno appena arrivato da Bologna e lo rimandi a Bologna ti puoi assicurare un treno pieno subito. Se lo mandi a MXP ti torna in centrale dopo 2 ore avendo trasportato si e no 50 pax. Chi sarebbe così folle da farlo. Gli esperimenti fatti sulla Gallarate-Busto-Milano e To-MXP hanno insegnato che questo servizio è inattuabile.
Che poi in regione ne parlino e ci siano progetti non mi stupisce, ma sono gli stessi che hanno affossato MXP.
O si ottiene la linea passante o non ci sono speranze per le LP a MXP.

Di attuabile ci sono:
- 4 treni regionali da Milano
- prolungare la S9 fino a MXP

Il resto non sta in piedi.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 11796
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Accessibilita' ferroviaria: mat esclusivo e varie (2'parte)

Messaggio da leggereda malpensante » dom 20 set 2009, 20:52:44

Un certo Moretti di Trenitalia ha detto più e più volte che vuole mandare i treni AV a MXP.
I LF sono abbastanza irrilevanti per un treno e 4 coppie al giorno Firenze-Bologna-Reggio Emilia-Milano PG-Malpensa sono tutt' altro che un' idea scema, soprattutto in c/s con qualche vettore.
And Malpensa is going to be our Hub

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 25083
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Accessibilita' ferroviaria: mat esclusivo e varie (2'parte)

Messaggio da leggereda I-Alex » dom 20 set 2009, 21:48:56

ieri in biblioteca ho letto un bel articolo su Busto e in particolare sul raccordo Y... stanno studiando e valutando come fare il raccordo, si parla di demolire 2 abitazioni per avere una curvatura più dolce e quindi più veloce, inoltre per non intralciare la circolazione ferroviaria una parte sarà a raso ma un'altra in sottopasso
Malpensa airport user

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 11796
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Accessibilita' ferroviaria: mat esclusivo e varie (2'parte)

Messaggio da leggereda malpensante » dom 20 set 2009, 21:55:52

Visto che i treni tengono la sinistra, non c' è problema in direzione MXP, ma verso Rho ci vuole un sottopasso per evitare l' attraversamento a raso. Sembra che all' inizio faranno solo quest' ultimo e alle calende greche il dieci volte più costoso sottopasso. Temo che lo vedranno i miei nipoti, quando saranno in pensione.
And Malpensa is going to be our Hub

indaco
Messaggi: 2267
Iscritto il: dom 30 dic 2007, 13:32:18

Re: Accessibilita' ferroviaria: mat esclusivo e varie (2'parte)

Messaggio da leggereda indaco » dom 20 set 2009, 22:35:16

Eppure io continuo a pensare che sarebbe piu' semplice far passare un po' di treni AV da Garibaldi sulla linea delle Nord.

E con i soldi risparmiati fare 'sto binario singolo per l'accessibilita' a nord.

Gia' cosi' qualche trenino passante (che si toglie dalla linea del Sempione, alleggerendola) potrebbe saltare fuori.

E' una domanda, non una affermazione :se poi a Bovisa ci fosse un raccordo tra la cintura e la linea delle Nord si potrebbe venire su anche da Centrale?

Avatar utente
Trullo
Messaggi: 94
Iscritto il: sab 13 set 2008, 08:52:49
Località: Paderno Dugnano

Re: Accessibilita' ferroviaria: mat esclusivo e varie (2'parte)

Messaggio da leggereda Trullo » lun 21 set 2009, 10:22:11

indaco ha scritto:Eppure io continuo a pensare che sarebbe piu' semplice far passare un po' di treni AV da Garibaldi sulla linea delle Nord.

E con i soldi risparmiati fare 'sto binario singolo per l'accessibilita' a nord.

Gia' cosi' qualche trenino passante (che si toglie dalla linea del Sempione, alleggerendola) potrebbe saltare fuori.
?


Intendi, treni che venendo da Garibaldi vanno sulla Saronno veloce, passano da Saronno, poi da Malpensa, e con qualche raccordo da costruire a nord di Malpensa si raccordano alla linea del sempione? Magari con fermata al T2?
L'idea (se ho capito bene) è intrigante ma vedo qualche controindicazione abbastanza pesante (che ti spiego se mi confermi che ho capito giusto)

indaco ha scritto:E' una domanda, non una affermazione :se poi a Bovisa ci fosse un raccordo tra la cintura e la linea delle Nord si potrebbe venire su anche da Centrale?

In teoria, sì. In pratica, oltre a dover costruire ex novo il raccordo, avresti qualche problemino di intasamento della Saronno veloce (e forse anche della stessa linea di cintura, che da Centrale a dove pensi di costruire il raccordo è a 4 binari)
"Non vale la pena essere liberi se non abbiamo la libertà di commettere errori" (Gandhi)

indaco
Messaggi: 2267
Iscritto il: dom 30 dic 2007, 13:32:18

Re: Accessibilita' ferroviaria: mat esclusivo e varie (2'parte)

Messaggio da leggereda indaco » lun 21 set 2009, 13:23:23

Si, hai capito giusto.

La mia idea sarebbe fare anche solo un binario singolo dalla stazione del T1 a Casorate (e in gran parte in mezzo ai boschi), anche saltndo il T2 (che e' meglio, perche' MXP e' cannibalizzata non solo da LIN e BGY ma anche dal T2), anche con incrocio a raso a Casorate, tanto li la linea del sempione e' meno intasata.

Le controindicazioni che vedo gia' sono, la gia' citata possibilita' di farlo solo passando da Garibaldi (quindi intaso ulteriormente il passantino per eventuali relazioni passanti), poi la lunghezza di banchina (ma su queste pagine mi hanno scritto che se non fermo lungo la linea delle Nord non e' insormontabile) e il segnalamento diverso, oltre che i bisticci tra RFI e le Nord.

Il grosso vantaggio e' che la linea delle Nord e' gia' quadrupla (quindi non posso credere che non abbia un po' di capacita'), sara' tagliata a 160km (quindi, se e' vero, niente male anche per gli AV considerata le distanze limitate), che cosi' facendo alleggerisco la linea del Sempione storica soprattutto dai trenacci spaccatracce tipo Cisalpino... motivo di piu' per costringerli a passare da MXP anche se la percorrenza complessiva perdesse qualche minuto. Ma a quel punto quei treni caricano i passeggerei aereoportuali ad alto yield, Italiani e Svizzeri... quinti forse non si strappano i capelli. E avresti fatto gratis tutte le relazioni di cui si favoleggia di qua e di la dal confine.

Un'altra alternativa fantasiosa sarebbe a nord del T1 deviare a ovest, fare un nuovo ponte sul Ticino e raccordo con la Novara-Sempione, che e' molto vicina. Tra l'altro se il raccordo fosse nelle due direzioni consentirebbe anche di tornare a sud verso Torino e Genova.... ma qui di controindicazioni probabilmente ce ne sono di piu', la prima e' che e' una linea merci (confermate?).

Comunque tutte cose gia' buttate li su queste pagine..... e comunque se il binarietto singolo al risparmio a nord rendesse possibili anche una parte di queste cose, avrebbe comunque un rapporto costi/benefici notevole.

La linea delle Nord possiamo usarla come seconda linea del Sempione? E con il costo del 3° binario, o meno, rendere MXP passante?

Avatar utente
Trullo
Messaggi: 94
Iscritto il: sab 13 set 2008, 08:52:49
Località: Paderno Dugnano

Re: Accessibilita' ferroviaria: mat esclusivo e varie (2'parte)

Messaggio da leggereda Trullo » lun 21 set 2009, 18:54:49

In parte ti sei risposto da solo.
Bovisa e Saronno hanno marciapiedi troppo corti, e difficili da allungare. E sono troppo importanti come interscambi per saltarle.
D'altra parte, se aggiungi dei non stop anzichè prolungare treni esistenti, hai problemi di saturazione sia in linea che in corrispondenza dei nodi.
Inoltre, considera che Fiera è dalla parte "giusta" rispetto a Milano per essere raggiunta da Malpensa, e verrebbe tagliata fuori da una soluzione via Bovisa-Saronno
"Non vale la pena essere liberi se non abbiamo la libertà di commettere errori" (Gandhi)

kco
Messaggi: 4211
Iscritto il: sab 05 gen 2008, 09:01:18

Re: Accessibilita' ferroviaria: mat esclusivo e varie (2'parte)

Messaggio da leggereda kco » lun 21 set 2009, 20:29:26

Trullo ha scritto:In parte ti sei risposto da solo.
Bovisa e Saronno hanno marciapiedi troppo corti, e difficili da allungare. E sono troppo importanti come interscambi per saltarle.
D'altra parte, se aggiungi dei non stop anzichè prolungare treni esistenti, hai problemi di saturazione sia in linea che in corrispondenza dei nodi.
Inoltre, considera che Fiera è dalla parte "giusta" rispetto a Milano per essere raggiunta da Malpensa, e verrebbe tagliata fuori da una soluzione via Bovisa-Saronno


E non per ultimo perchè dovrei mandare un Cisalpino sulla linea FNM quando oggi va su a Gallarate in meno di mezz'ora?
Il problema principale è l'insostenibilità economica dei servizi ferroviari per MXP.
L'MXP express lo paghiamo noi con le nostre tasche, le lunghe percorrenze chi le paga?

Pelush
Messaggi: 482
Iscritto il: ven 12 ott 2007, 11:54:55
Località: Fora de ball el maresciall

Re: Accessibilita' ferroviaria: mat esclusivo e varie (2'parte)

Messaggio da leggereda Pelush » lun 02 nov 2009, 10:04:08

badthinker ha scritto:Un certo Moretti di Trenitalia ha detto più e più volte che vuole mandare i treni AV a MXP.
I LF sono abbastanza irrilevanti per un treno e 4 coppie al giorno Firenze-Bologna-Reggio Emilia-Milano PG-Malpensa sono tutt' altro che un' idea scema, soprattutto in c/s con qualche vettore.

soprattutto se aggiungi 5 euro di sovrapprezzo aeroportuale

kco
Messaggi: 4211
Iscritto il: sab 05 gen 2008, 09:01:18

Re: Accessibilita' ferroviaria: mat esclusivo e varie (2'parte)

Messaggio da leggereda kco » lun 02 nov 2009, 11:21:00

In questi giorni è stato pure cancellato l'ES Bergamo-Brescia-Roma. Gli ES si concentreranno sempre di più sui nodi principali della rete.
Comunque questo per ora è un aspetto secondario, quello primario è la rete: il raccordo Y senza doppio instradamento richiede nella tratta Malpensa-Milano la bellezza di 5 deviate su due delle più trafficate tratte della lombardia. Questo porterebbe a ritardi demenziali.
O si fa l'Y fatto bene o conviene rispolverare il raccordo a Nord seppur a binario singolo e senza salti di montone.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 11796
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Accessibilita' ferroviaria: mat esclusivo e varie (2'parte)

Messaggio da leggereda malpensante » lun 02 nov 2009, 17:59:00

kco ha scritto:In questi giorni è stato pure cancellato l'ES Bergamo-Brescia-Roma.

Cancellato solo il tratto BG-BS, resta il Brescia-Verona-Roma.
L' effetto dei voli da Orio si fa sentire.
And Malpensa is going to be our Hub

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 25083
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Accessibilita' ferroviaria: mat esclusivo e varie (2'parte)

Messaggio da leggereda I-Alex » lun 16 nov 2009, 19:51:11

in questa bozza si intravedono i collegamenti dell'accessibilità da Nord delle FS, sempre se poi verrà costruito qualcosa :ciao:

Immagine
Malpensa airport user

kco
Messaggi: 4211
Iscritto il: sab 05 gen 2008, 09:01:18

Re: Accessibilita' ferroviaria: mat esclusivo e varie (2'parte)

Messaggio da leggereda kco » lun 16 nov 2009, 20:24:10

I-Alex ha scritto:in questa bozza si intravedono i collegamenti dell'accessibilità da Nord delle FS, sempre se poi verrà costruito qualcosa :ciao:

Immagine


MA questo non è il progetto vecchio? Io credo che la connessione sul sempione sia stata semplificata a raso e la lunetta di collegamento alla Luino-Gallatate sia stata soppressa.

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 25083
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Accessibilita' ferroviaria: mat esclusivo e varie (2'parte)

Messaggio da leggereda I-Alex » lun 16 nov 2009, 20:37:02

può essere come dici tu Kco, ma tu sai qualcosa se lo fanno e quando?
Malpensa airport user

kco
Messaggi: 4211
Iscritto il: sab 05 gen 2008, 09:01:18

Re: Accessibilita' ferroviaria: mat esclusivo e varie (2'parte)

Messaggio da leggereda kco » lun 16 nov 2009, 20:50:28

I-Alex ha scritto:può essere come dici tu Kco, ma tu sai qualcosa se lo fanno e quando?


So quanto riportato essenzialmente da voi e da pelush:
- per il 2015 stazione al T2 con linea a doppio binario (nessuna modifica alla stazione esistente)
- 2020 raccordo a raso sul sempione a binario singolo in direzione Milano/Domodossola
- raccordo varese e raddoppio della bretella Sempione/Milano finisce alle calende greche.

Se trovo uno schema lo posto...

kco
Messaggi: 4211
Iscritto il: sab 05 gen 2008, 09:01:18

Re: Accessibilita' ferroviaria: mat esclusivo e varie (2'parte)

Messaggio da leggereda kco » lun 16 nov 2009, 20:56:50

http://www.provincia.milano.it/export/s ... _-_def.pdf

Ultima pagina... niente di nuovo. Da notare però che le banchine al T2 saranno lunghe quasi il doppio di quelle del T1.

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 25083
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Accessibilita' ferroviaria: mat esclusivo e varie (2'parte)

Messaggio da leggereda I-Alex » lun 16 nov 2009, 21:44:45

kco ha scritto:
Ultima pagina... niente di nuovo. Da notare però che le banchine al T2 saranno lunghe quasi il doppio di quelle del T1.


grazie, per molto interessante, me l'ero perso! :ciao:
Malpensa airport user

kco
Messaggi: 4211
Iscritto il: sab 05 gen 2008, 09:01:18

Re: Accessibilita' ferroviaria: mat esclusivo e varie (2'parte)

Messaggio da leggereda kco » gio 26 nov 2009, 22:02:27

Da Varesenews, da leggere con attenzione la parte relativa al raccordo Y (in pratica ci si è accorti che a raso non funziona... per nulla):

Busto Arsizio
Pedemontana, confermata la data: "cantieri al via il 6 febbraio"
L'assessore regionale Raffaele Cattaneo vuole "chiudere alcune partite" prima che scada il mandato della Giunta Formigoni. Nodo ferroviario e interramento: primi treni il 31 gennaio, per completare il raccordo Y si pensa a un sottopasso

Puntata “preelettorale” a Busto Arsizio per Raffaele Cattaneo, che coglie l'occasione per confermare la data del 6 febbraio per i primi colpi di ruspa della Pedemontana. La Busto che ben conosce, per via delle sue attività istituzionali, è quella del ferro e del cemento, della gomma e dell'asfalto. Una città che è l'epicentro di un terremoto infrastrutturale, o giù di lì, con tutte le opere in corso o da far partire. E l'intenzione dichiarata dell'assessore è di “chiudere alcune partite” delle più significative prima che a febbraio si concluda la legislatura regionale. Ma vediamone alcune, con gli ultimi aggiornamenti che Cattaneo ha potuto dare incontrando il sindaco Farioli e la stampa locale.

Pedemontana e dintorni

Del via il 6 febbraio si è detto: sarà a Cassano Magnago, al chilometro zero. E' a Busto che l'opera si riconnette alla SS336 Malpensa in uno svincolo cruciale. Da qui proseguirà una bretella, la nuova SS341, che andrà a riconnettersi in direzione di Lonate Pozzolo-Vanzaghello con il sistema viabilistico della Malpensa-Boffalora. Per la bretella i soldi ci sono tutti, il progetto è quasi pronto, e precisa Cattaneo, includerà la definitiva sistemazione dell'ingresso in Autolaghi di Busto Arsizio. A margine, il vicesindaco Giampiero Reguzzoni nota che questo è assolutamente un punto critico su cui intervenire, perchè lo snodo chiave sarà l'incrocio fra Pedemontana e 336: quest'ultima riverserà poi il traffico su Milano e Varese. Oggi, chi entra da via per Fagnano verso Milano non ha problemi, mentre chi va verso Varese lo fa a suo rischio e pericolo, dovento scartare a sinistra in mezzo a un traffico pesante subito dopo una curva secca senza visibilità o quasi. I casi sono due, fa il vicesindaco: o si sopraeleva una rampa per l'accesso verso Varese, con costi gravosi (e forse dovendo cacciare la Polstrada dalla sua sede, aggiungiamo), oppure, a costo zero, si separano gli accessi facendo entrare chi va verso Varese... nella 336 da via per Cassano, nei pressi del carcere. Sarà poco elegante, ma forse efficace.

Scalo intermodale Fnm di Sacconago

Notizie interlocutorie. “Ho confermato al sindaco il mio interessamento in Regione pr il completamento della viabilità d'accesso”. Traduzione: forse si riesce a far arrivare dal Pirellone quanto serve per dare il via ai lavori di via Piombina. Sui tempi e su altri collegamenti per la zona industriale, si vedrà.

Terzo binario FS Rho-Gallarate

Le criticità, tali da costringere a rinunciare al quarto binario inzialmente vagheggiato, sono, come noto, a Legnano e Vanzago, molto meno a Busto Arsizio, che pure qualche disagio l'avrà ed è coinvolta anche tramite il suo nodo ferroviario, in particolare il raccordo Y (vedere sotto). Il prossimo 10 dicembre Cattaneo sarà a Roma per una verifica in merito all'accoglimento delle migliorie richieste al progetto, poi convocherà un tavolo con i Comuni. Non sarà facile mediare, ma entro fine mandato Cattaneo vuole poter portare al CIPE il progetto definitivo per il terzo binario FS.

Interramento Fnm di Castellanza e nodo ferroviario di Busto Arsizio

Per l'interramento, i tempi fissati nell'ultimo forzoso rinvio della data d'apertura sembrano quelli definitivi. La data del 31 gennaio, salvo ulteriori sorprese, non vi è motivo di ritenere che non possa essere rispettata. Sul raccordo Y, che collegherà sull'angolo sud-ovest linea FS ed Fnm, è confermato che si procederà costruendolo a raso. Con ciò si avrà un collegamento ideale da Milano a Malpensa (i treni tengono la sinistra, differenza delle auto), ma non in senso inverso, costringendo in quel caso a un complicato attraversamento di una linea che, triplicata, sarà già piena di traffico. Per ovviare a questo non secondario inconveniente Rfi sta pensando ad una soluzione sotterranea: un sottopasso per “riagganciarsi” dalla parte giusta evitando incroci forieri di ritardi e rischi di sicurezza. La deadline per la consegna del raccordo resta la fine del 2014, entro l'Expo. Cattaneo ricorda anche che dal 13 dicembre, con l'orario invernale, sarà “regolarizzata” la navetta Busto-Malpensa, fin qui, diciamo così, “clandestina”, oltre che per il momento ancora poco utilizzata: diventerà un servizio stabile di Fnm all'interno dell'orario. “La navetta l'ho voluta io, fortemente” rivendica l'assessore, “anche contro il parere delle ferrovie. Per me un'utilità ce l'ha eccome, si tratta di favorire la mobilità su ferro in questa zona”.


Torna a “PROGETTI e CANTIERI”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti