Accessibilita' ferroviaria: mat esclusivo e varie (2'parte)

progetti, cantieri futuri e lavori in corso a Mxp
Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 25073
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Accessibilita' ferroviaria: mat esclusivo e varie (2'parte)

Messaggio da leggereda I-Alex » gio 10 dic 2009, 21:45:01

qualche video sul Tunnel di Castellanza




Malpensa airport user

MUSICA
Messaggi: 3953
Iscritto il: mar 24 nov 2009, 14:34:11

Re: Accessibilita' ferroviaria: mat esclusivo e varie (2'parte)

Messaggio da leggereda MUSICA » dom 10 gen 2010, 17:40:20

Nei giorni scorsi ho visto dei bei Taf tutti imbrattati. Alcuni nuovissimi o appena puliti.

Che goduria se beccassero gli "artisti": e il modo per prenderli c'è.

1--Multa stratosferica , da 1000 Euro in su per metro quadrato sporcato o rovinato.
2--una setimana al fresco
3--pulizia imtegrale di quanto causato con spese per il materiale
4--pulizia ordinaria delle carrozze per un mse.
5--serv izio cortesi obbligatorio per viaggiatori.

Grarantisco che qualcuno ci pensa due volte prima di dar sfogo all'estro...

mxp exp
Messaggi: 1529
Iscritto il: mer 10 ott 2007, 20:30:03
Località: ceriano laghetto

Re: Accessibilita' ferroviaria: mat esclusivo e varie (2'parte)

Messaggio da leggereda mxp exp » lun 18 gen 2010, 13:17:18

ultimi aggiornamenti: in attesa del completamento dei lavori del tunnel di castellanza nei prossimi giorni verra' attivato il blocco elettrico automatico bsanalizzato tra saronno e rescaldina in sostituzione di quello conta-assi = maggior sicurezza ed aumento capacita' della linea.
mxp exp

Avatar utente
hal
Site Admin
Messaggi: 8058
Iscritto il: gio 04 ott 2007, 21:13:47
Località: MXP

Re: Accessibilita' ferroviaria: mat esclusivo e varie (2'parte)

Messaggio da leggereda hal » lun 18 gen 2010, 14:15:15

mxp exp ha scritto:ultimi aggiornamenti: in attesa del completamento dei lavori del tunnel di castellanza nei prossimi giorni verra' attivato il blocco elettrico automatico bsanalizzato tra saronno e rescaldina in sostituzione di quello conta-assi = maggior sicurezza ed aumento capacita' della linea.


bene , ma lasciamelo dire ... aall'ex sindaco di Castellanza e atutta la sua giunta varrebbe la pena fare un monumento allo spreco più becero ed imbecille. Mi riferisco al tunnel , ovviamente. :green:
Il maggior nemico della conoscenza non è l’ignoranza,
è la presunzione della conoscenza.


Stephen Hawking

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 25073
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Accessibilita' ferroviaria: mat esclusivo e varie (2'parte)

Messaggio da leggereda I-Alex » dom 24 gen 2010, 10:33:07

Conto alla rovescia per la nuova stazione
Al via la campagna d'informazione per il passaggio dalla vecchia alla nuova struttura al confine con Busto che avverrà il 30 gennaio. Un bus navetta collegherà il centro alla nuova fermata mentre sono già disponibili oltre 200 parcheggi.


La Nuova stazione delle Ferrovienord entrerà in funzione a partire dal 30 gennaio e sarà collegata con la vecchia struttura di via Pomini da un bus navetta che effettuerà 28 corse al giorno. E' iniziato questa mattina il count-down per l'apertura del tunnel ferroviario e della nuova fermata sul confine tra Castellanza e Busto Arsizio. Questa mattina ne hanno dato annuncio il sindaco Fabrizio Farisoglio e l'assessore all'urbanistica Vittorio Caldiroli che hanno mostrato anche il piano di comunicazione con i pendolari per fare in modo che nessuno si ritrovi impreparato. La stazione verrà aperta in modalità molto provvisoria e saranno assicurati solo i servizi necessari quali la biglietteria, i servizi igienici e i tabelloni elettronici.

Due i volantini che gireranno in città, uno a cura del comune e uno a cura di Ferrovienord. Entrambi illustreranno come e in che modo si passerà dalla vecchia alla nuova stazione. A partire dal primo treno del 30 gennaio prossimo ci sarà la chiusura ufficiale del binario di superficie al traffico ferroviario che a questo punto passerà solo sotto terra e la chiusura della stazione di via Pomini che, tuttavia, continuerà ad essere punto di raccolta per i pendolari che verranno trasportati con una bus alla nuova.

GLI ORARI - Non ci sarà nessun cambiamento di orario per quanto riguarda i treni in partenza e in arrivo - fanno sapere sindaco e assessore - tutti i treni continueranno a passare con gli orari vigenti. Quello che cambierà sarà l'abitudine di molti pendolari che, se sceglieranno di raggiungere la nuova stazione con la navetta, dovranno recarsi alla vecchia stazione con almeno dieci minuti di anticipo rispetto all'orario abituale. La navetta effettuerà 28 corse andata e ritorno spalmate in tre fasce orarie così suddivise: dalle 6.06 alle 8.40 sono previste 10 corse, dalle 12.05 alle 14.10 ci saranno 7 corse, dalle 17.05 alle 19.55 la navetta effettuerà 11 corse.

I PARCHEGGI - Saranno poco più di 200 gli spazi messi a disposizione nelle immediate vicinanze della struttura da parte di Ferrovienord e dal comune. Il consiglio da parte dell'assessore Caldiroli, comunque, è quello di utilizzare la navetta continuando a parcheggiare nella zona della vecchia stazione. La struttura di via Morelli ha una parte di parcheggio già asfaltata e illuminata mentre, per il momento, la maggior parte dei parcheggi è su fondo di pietrisco. Solo in seguito verrà realizzato, come da progetto, un parcheggio multipiano. Il sindaco ci tiene, però, a sottolineare che i lavori continueranno per giungere presto alla fine del cantiere: «Crediamo di poter dire che entro l'estate i lavori saranno conclusi - spiega il primo cittadino - abbiamo avuto rassicurazioni sulla continuazione dei lavori perchè non si perda altro tempo». L'assessore Caldiroli ha, invece, rassicurato i pendolari che per il momento dovranno attendere il treno sotto le intemperie: «In breve tempo verranno realizzate le pensiline a copertura della banchina - aggiunge - per il momento bisognerà fare di necessità virtù». In effetti la stazione appare ancora un gigantesco cantiere e il cemento armato grezzo la fa da padrone, insieme a cumuli di terra, recinzioni e pale meccaniche.

IL TRAFFICO - La notizia darà sollievo a molti. Castellanza non sarà più circondata da passaggi a livello che bloccano ogni mezz'ora il traffico. Saranno ben tre le barriere che spariranno, quella di via Matteotti, quella di via Nizzolina e la sbarra su viale Lombardia. Traffico più fluido significa anche minori emissioni di co2 nell'aria e tutti sanno quanto ci sia bisogno, a Castellanza, di un miglioramento dal punto di vista dell'ambiente. La grande mole di traffico che la accerchia e la attraversa troverà meno barriere migliorando anche la viabilità generale. I lavori per il completamento della stazione dovrebbero portare anche un benefico al traffico in via Don Minzoni dove verrà realizzata una rotonda per migliorare l'ingresso e l'uscita da via Morelli.

Immagine

Fonte e altre foto qui su VareseNews
Malpensa airport user

Avatar utente
hal
Site Admin
Messaggi: 8058
Iscritto il: gio 04 ott 2007, 21:13:47
Località: MXP

Re: Accessibilita' ferroviaria: mat esclusivo e varie (2'parte)

Messaggio da leggereda hal » dom 24 gen 2010, 10:50:47

Io quelli di castellanza li avrei lasciati senza stazione. Con tutto il casino che hanno combinato con il sottopasso. Soldi, tempo, e tutto il resto. Cosa gli costava fare tutto a raso e con un paio di cavalvavia risolvere il problema? Pazienza a Busto, dove le Nord tagliavano la città determinando almeno 4 passaggi a livello e dove non c'era sspazio per ponti e altro ( ma sopratutto non c'era l'Olona da sottopassare).
Il maggior nemico della conoscenza non è l’ignoranza,
è la presunzione della conoscenza.


Stephen Hawking

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 25073
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Accessibilita' ferroviaria: mat esclusivo e varie (2'parte)

Messaggio da leggereda I-Alex » dom 24 gen 2010, 11:19:35

a Castellanza idem non c'era spazio per farlal a raso in trincea: o sotto o in superficie ma se vuoi rendere il Malpensa davvero express la scelta era obbligata.
Riguardo alla stazione questa si trova all'incorico tra le Nord e le FS, se diventerà stazione per entrambe le linee finalmente c'è interconnessione tra le due, non male per essere in Italia
Malpensa airport user

Carlo
Messaggi: 95
Iscritto il: mer 22 set 2010, 17:40:19

Re: Accessibilita' ferroviaria: mat esclusivo e varie (2'parte)

Messaggio da leggereda Carlo » mar 28 set 2010, 10:30:03

Capperi, la piantina del progetto che ho visto a pagina 1 è formidabile ma purtroppo ho paura che i tempi di realizzo siano infiniti.......mi piacerebbe credere a una cosa del genere......magari, manca una interconessione però per i treni da Torino.......ma cosa aspetta Malpensa ad avere i suoi collegamenti ferroviari come tutti gli altri aeroproti europei......e chi andrà più a LIN o in aeroporti secondari se ci fosse la possibilità di avere un collegamento veloce con un aeroporto dove partonbo i voli diretti? :applausi:
.....ma con chi bisogna "insistere" perchè ciò diventi realtà prima dell'EXPO 2015?
Dai ragazzi.........diamoci una mossa......basta dormire.....perdiamo tempo, soldi e mille opportunità :duro:

Carlo
Messaggi: 95
Iscritto il: mer 22 set 2010, 17:40:19

Re: Accessibilita' ferroviaria: mat esclusivo e varie (2'parte)

Messaggio da leggereda Carlo » mar 28 set 2010, 14:10:09

hal ha scritto:La prima parte la trovate QUI

hal ha scritto:A breve un' eccezionale esclusiva sulla accessibilità ferroviaria di MXP!!!


Abbiate ancora un pizzico di pazienza.

Per ora una micro anticipazione ..... titolo ed immagine fugace :green:

Pelush_cover_01.JPG

Pelush_cover_02.JPG



Vedendo al data di pubblicazione di questo docuemnto purtroppo immagino sia solo un sogno stupendo veder realizzato una cosa del genere per il 2015 e in più c'è una piccola "falla", la linea dovrebbe essere a 4 binari paralleli 2 per il TAV, EC, ESC, IC, treni int. e 2 per la S con fermate nei paesi limitrofi, se buttano tutto su 2 binari rimane un progetto opsoleto ancor prima di partire.
Altro piccolo prblema, manca la connessione all'altezza di Novara con la TAV da Torino, i treni che viaggiano sulla linea lenta possono già fermare Novara Nord e proseguire (ripeto già oggi è possibile) su MXP senza cambio di marcia.....il servizio potrebbe già partire e in pochi mesi raddoppiare il pezzo mancante (poco km) tra Novara e MXP.

Vabbè.....dormiamoci sù......come sempre. :duro:

Dimenticavo anche un'altra cosa importantissima.....ma porca miseria xchè non fanno partire i treni cha da Milano Rogoredo vanno a MXP da Lodi (1 ogni ora) e da Pavia (1 ogni ora)?
Da Rogoredo ci sarebbe un treno ogni 30 min., servirebbero due poli industriali e paesini attigui all'aeroporto MXP magari con servizi dalle ore 05.00 a.m. alle ore 23.00.............anche questa soluzione troppo logica immagino per la mentalità italiana :tilegno:


Torna a “PROGETTI e CANTIERI”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti