Cantiere Nuovo hotel Moxi (Ikea-Marriott) al T2

progetti, cantieri futuri e lavori in corso a Mxp
Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 22467
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Nuovo hotel al T2 dal 2012... oppure quanto dopo?

Messaggio da leggereda I-Alex » mar 12 mar 2013, 20:30:55

Mauz® ha scritto:E allora perchè mai lo si dovrebbe chiudere, scusa? Perchè c'è questa fissa di trasferire tutto al T1? Per vedere i corridoi un po' più pieni? Per riempire i negozi? Ma chissenefrega anche dei negozi! :green:
Malpensa deve far volare le persone, non riempire i negozi. Quelli si riempiranno quando si riporteranno INGENTI quote di passeggeri sullo scalo, tramite il travaso da LIN e lo stanziamento (finalmente sostenibile) di un hub carrier su MXP che generi transiti e attiri nuovi pax ptp tramite l'apertura di rotte prima non possibili.

Il travaso dei pax dal T2 al T1 sarebbe solo un pallido palliativo... :green:


scusa... ma che film hai visto??
Malpensa airport user

Mauz®
Messaggi: 1197
Iscritto il: gio 10 lug 2008, 18:41:39
Località: Milano

Re: Nuovo hotel al T2 dal 2012... oppure quanto dopo?

Messaggio da leggereda Mauz® » mer 13 mar 2013, 02:24:46

In che senso, scusa? Immagine

Forse hai frainteso le mie parole. :mbho: Non ho detto che ciò sia programmato nè che ci sia una data in cui ciò avverrà (travaso da LIN + hub carrier), ma che la strada da seguire è quella. Tutto il resto sono solo briciole e rattoppi non necessari... :rolleyes:
Stiamo monitorando attentamente la situazione. (Claudia)

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 22467
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Nuovo hotel al T2 dal 2012... oppure quanto dopo?

Messaggio da leggereda I-Alex » mer 13 mar 2013, 07:59:30

Sui negozi ti sbagli visto che il non aviation ha sempre più una maggior quota nei bilanci di Sea rispetto all'aviation che cala (questo vale un po in tutti gli apt medio grandi)

Riguardo il trasferimento dei voli da Linate ad oggi mi sempra solo un magic dream irreallizabile :ciao:
Malpensa airport user

kco
Messaggi: 2984
Iscritto il: sab 05 gen 2008, 09:01:18

Re: Nuovo hotel al T2 dal 2012... oppure quanto dopo?

Messaggio da leggereda kco » mer 13 mar 2013, 08:55:59

I-Alex ha scritto:Sui negozi ti sbagli visto che il non aviation ha sempre più una maggior quota nei bilanci di Sea rispetto all'aviation che cala (questo vale un po in tutti gli apt medio grandi)

Riguardo il trasferimento dei voli da Linate ad oggi mi sempra solo un magic dream irreallizabile :ciao:


Malpensa e un aeroporto senza futuro e troppo grande. Tenere aperti due terminal costa e costringe a lunghi trasferimenti. Molto meglio concentrare tutto su un unico terminal.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 6977
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Nuovo hotel al T2 dal 2012... oppure quanto dopo?

Messaggio da leggereda malpensante » mer 13 mar 2013, 10:15:47

Mi dispiace contraddirti, ma un paio di settimane fa easyJet mi ha ribadito che dal T2 non si sposterà per nessun motivo e SEA non riuscirebbe mai né a farle cambiare idea, né a farle pagare le più alte tariffe del T1. Quindi il thread è, da troppe pagine, una pura discussione accademica.
Malpensa is the airport everyone loves to hate

Mauz®
Messaggi: 1197
Iscritto il: gio 10 lug 2008, 18:41:39
Località: Milano

Re: Nuovo hotel al T2 dal 2012... oppure quanto dopo?

Messaggio da leggereda Mauz® » mer 13 mar 2013, 11:41:18

I-Alex ha scritto:Sui negozi ti sbagli visto che il non aviation ha sempre più una maggior quota nei bilanci di Sea rispetto all'aviation che cala (questo vale un po in tutti gli apt medio grandi)

Riguardo il trasferimento dei voli da Linate ad oggi mi sempra solo un magic dream irreallizabile :ciao:

Già, peccato che SEA sia una società di gestione aeroportuale, non una holding commerciale. E la sua attività caratteristica sia quella di permettere a milanesi e non-milanesi di salire su un aereo. Altrimenti si chiamerebbe Westfield (per esempio), non SEA.

E finchè i bilanci sono a posto (o comunque non tragici) non gliene deve fregare niente dei negozi. Specialmente alla luce dei fatti che hanno portato MXP a questa situazione... Fatti che conosciamo bene TUTTI qui dentro.
kco ha scritto:Malpensa e un aeroporto senza futuro e troppo grande.

Ma chi lo dice?!? Lo dici te?

La realtà è che di carte da giocare in favore di MXP ce ne sono ancora di importantissime. Se ce le fossimo già giocate TUTTE e la situazione non fosse cambiata potrei concordare con questo stracciamento di vesti e questa sostanziale "resa".

Ma invece di lagnarsi perchè il T2 rimane aperto pensate a lagnarvi perchè rimane aperto LINATE, piuttosto. ;)
Stiamo monitorando attentamente la situazione. (Claudia)

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 6977
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Nuovo hotel al T2 dal 2012... oppure quanto dopo?

Messaggio da leggereda malpensante » mer 13 mar 2013, 12:24:53

Mauz® ha scritto:Già, peccato che SEA sia una società di gestione aeroportuale, non una holding commerciale. E la sua attività caratteristica sia quella di permettere a milanesi e non-milanesi di salire su un aereo. Altrimenti si chiamerebbe Westfield (per esempio), non SEA.

E finchè i bilanci sono a posto (o comunque non tragici) non gliene deve fregare niente dei negozi.

Nessuno, tra i proprietari e i dirigenti di SEA condivide la tua opinione.
Con il terminal principale mezzo vuoto, senza i guadagni del non aviation non ci sarebbero né quei bilanci a posto, né la sostenibilità economica dell' aeroporto.
Malpensa is the airport everyone loves to hate

KittyHawk
Messaggi: 3266
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Nuovo hotel al T2 dal 2012... oppure quanto dopo?

Messaggio da leggereda KittyHawk » mer 13 mar 2013, 12:41:20

Mauz® , più SEA si privatizzerà più l'unico parametro valido per le scelte sarà il profitto che le stesse potranno generare. Come dice I-Alex, nella maggior parte degli aeroporti seri, quelli che generano e non comprano traffico, i guadagni i gestori li fanno per lo più sulle attività collaterali (parcheggi, negozi etc.) che su quelle strettamente aeronautiche. Se per assurdo F2i scoprisse che costruire una Eurodiney 2 al posto della terza pista (leggi permettendo) potrebbe generare più profitti per SEA, non mi meraviglierei di un Gamberale pronto a farci un pensierino.

Come ricorderai MoL, diversi anni fa, arrivò addirittura a ipotizzare un futuro in cui si sarebbe viaggiato in aereo gratis, tanto la remunerazione sarebbe arrivata attraverso i soldi che con altri mezzi si sarebbero spillati ai viaggiatori o ai loro "sponsor" (leggi amministrazioni pubbliche etc.).

MC205
Messaggi: 408
Iscritto il: mer 04 feb 2009, 15:57:08

Re: Nuovo hotel al T2 dal 2012... oppure quanto dopo?

Messaggio da leggereda MC205 » mer 13 mar 2013, 12:58:49

In effetti Manchester che non è hub e mi pare abbia un traffico pax che è il doppio di MXP, ha i ricavi del non aviation che superano quelli di aviation

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 22467
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Nuovo hotel al T2 dal 2012... oppure quanto dopo?

Messaggio da leggereda I-Alex » mer 13 mar 2013, 13:56:21

Stasera verifico i ricavi aviation e non eviation di Sea

malpensante ha scritto:Mi dispiace contraddirti, ma un paio di settimane fa easyJet mi ha ribadito che dal T2 non si sposterà per nessun motivo e SEA non riuscirebbe mai né a farle cambiare idea, né a farle pagare le più alte tariffe del T1. Quindi il thread è, da troppe pagine, una pura discussione accademica.


Se Sea ed Enac decidono di sigillarlo, Easyjet si deve spostare... resta da capire se poi Sea è in grado di non perdere soldi mantenendo gli stessi prezzi del T2 al T1 e soprattutto onorare i vari punti del contratto che in caso negativo comportano il pagamento di grosse penali (leggasi ad esempio turn around del a/m)
Malpensa airport user

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 6977
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Nuovo hotel al T2 dal 2012... oppure quanto dopo?

Messaggio da leggereda malpensante » mer 13 mar 2013, 15:58:25

I-Alex ha scritto:
malpensante ha scritto:Mi dispiace contraddirti, ma un paio di settimane fa easyJet mi ha ribadito che dal T2 non si sposterà per nessun motivo e SEA non riuscirebbe mai né a farle cambiare idea, né a farle pagare le più alte tariffe del T1. Quindi il thread è, da troppe pagine, una pura discussione accademica.

Se Sea ed Enac decidono di sigillarlo, Easyjet si deve spostare...

Più facilmente se ne andrebbe. I rapporti di forza non vedono certo SEA con il coltello dalla parte del manico.
Il T1 ha costi molto superiori e, senza easyJet, i conti di MXP non quadrerebbero. Le conclusioni sono ovvie.
Malpensa is the airport everyone loves to hate

Mauz®
Messaggi: 1197
Iscritto il: gio 10 lug 2008, 18:41:39
Località: Milano

Re: Nuovo hotel al T2 dal 2012... oppure quanto dopo?

Messaggio da leggereda Mauz® » mer 13 mar 2013, 23:37:22

malpensante ha scritto:Nessuno, tra i proprietari e i dirigenti di SEA condivide la tua opinione.
Con il terminal principale mezzo vuoto, senza i guadagni del non aviation non ci sarebbero né quei bilanci a posto, né la sostenibilità economica dell' aeroporto.

Sono convinto che tra i proprietari e i dirigenti di SEA sia anche ben chiara quale sia la strada per far funzionare quei negozi. Intendo quella per farli funzionare VERAMENTE, non quella per "drogarli" con un banale travaso di pax causa chiusura di un terminal. ;)
Stiamo monitorando attentamente la situazione. (Claudia)

Mauz®
Messaggi: 1197
Iscritto il: gio 10 lug 2008, 18:41:39
Località: Milano

Re: Nuovo hotel al T2 dal 2012... oppure quanto dopo?

Messaggio da leggereda Mauz® » mer 13 mar 2013, 23:45:01

KittyHawk ha scritto:Mauz® , più SEA si privatizzerà più l'unico parametro valido per le scelte sarà il profitto che le stesse potranno generare. Come dice I-Alex, nella maggior parte degli aeroporti seri, quelli che generano e non comprano traffico, i guadagni i gestori li fanno per lo più sulle attività collaterali (parcheggi, negozi etc.) che su quelle strettamente aeronautiche. Se per assurdo F2i scoprisse che costruire una Eurodiney 2 al posto della terza pista (leggi permettendo) potrebbe generare più profitti per SEA, non mi meraviglierei di un Gamberale pronto a farci un pensierino.

Come ricorderai MoL, diversi anni fa, arrivò addirittura a ipotizzare un futuro in cui si sarebbe viaggiato in aereo gratis, tanto la remunerazione sarebbe arrivata attraverso i soldi che con altri mezzi si sarebbero spillati ai viaggiatori o ai loro "sponsor" (leggi amministrazioni pubbliche etc.).

Mettiamola così: se la Juve scoprisse che guadagna molto di più dalle attività collaterali del suo stadio (più area circostante) piuttosto che da quelle strettamente legate al calcio credi che smetterebbe di giocare a calcio per dedicarsi all'apertura di negozi?

Perchè quel rettangolo verde erboso che occupa tutto quello spazio proprio in mezzo allo Juventus Stadium è tutta metratura improduttiva. Molto meglio raderlo al suolo e farci un bel centro commerciale, secondo il vostro ragionamento.


Ora, ho volutamente estremizzato per rendere l'idea. Il mestiere di SEA è far sì che la gente possa mettere il proprio sedere su un aereo, non la mera speculazione ai fini commerciali. A prescindere da come poi si ripartiscano i ricavi che SEA stessa ne trae.
Pensare di andare a penalizzare il settore aereo per focalizzarsi sul commerciale (che poi non è che al T2 non ci siano attività commerciali, eh) sarebbe solo un passo indietro, alla luce del fatto che per portare pax a MXP (invece di limitarsi a travasarli) si potrebbe fare ancora MOLTISSIMO.

I bilanci di SEA non mi pare che siano in emergenza allo stato attuale. Quindi non si spiega tutto questo accanimento verso il T2 da parte vostra...
Stiamo monitorando attentamente la situazione. (Claudia)

KittyHawk
Messaggi: 3266
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Nuovo hotel al T2 dal 2012... oppure quanto dopo?

Messaggio da leggereda KittyHawk » gio 14 mar 2013, 01:18:54

Mauz® ha scritto:Mettiamola così: se la Juve scoprisse che guadagna molto di più dalle attività collaterali del suo stadio (più area circostante) piuttosto che da quelle strettamente legate al calcio credi che smetterebbe di giocare a calcio per dedicarsi all'apertura di negozi?

Perchè quel rettangolo verde erboso che occupa tutto quello spazio proprio in mezzo allo Juventus Stadium è tutta metratura improduttiva. Molto meglio raderlo al suolo e farci un bel centro commerciale, secondo il vostro ragionamento.

Pensavo di raccontarti un po' di storie su SIP, Pirelli, Fiat e i loro ex-insediamenti produttivi, ma poi ho letto questa interessante dichiarazione dell'amministratore delegato della Juve, Aldo Mazzia, durante l'ultima presentazione del bilancio: "Abbiamo presentato un progetto alla città di Torino per riqualificare quel sito: vogliamo trasferire lì la sede sociale della Juve e il centro di allenamento di Vinovo. Attorno potranno sorgere diverse strutture per contribuire alla crescita della città: un multisala, un albergo, una zona residenziale e un piccolo centro commerciale per le eccellenze piemontesi ...Il Credito Sportivo si è già detto pronto a finanziare la nostra iniziativa". L'area di cui parla è contigua al suo nuovo stadio, ovviamente. :yeah:
Aggiungo che il campo di calcio non è metratura improduttiva in senso stretto, ma è un'utility che serve per offrire il servizio di richiamo (far correre 22 persone in calzoncini corti dietro a un pallone) e convoglire un discreto numero di persone in un'area dove sono monopolizzati tutti i servizi offerti (stadi di proprietà). Analizzando i bilanci probabilmente scopriresti che nelle società di calcio i ricavi dei biglietti sono marginali rispetto a diritti TV, sponsorizzazioni, merchandising e altro.

Analogamente per SEA piste e aerei servono a far transitare persone e merci in spazi di sua proprietà e trarre vantaggio da questo transito. Il mestiere di SEA, come quello di tutte le società a fini di lucro, è remunerare al meglio i propri azionisti. In caso contrario si chiamano ONLUS.
L'articolo 1 dello statuto di SEA recita tra l'altro: "Oggetto della società è l’esercizio dell’attività di progettazione, costruzione e gestione di aeroporti, nonchè di qualsiasi attività connessa e complementare alla gestione aeroportuale ed al traffico aereo di qualunque tipo o specialità...", non escludendo perciò nulla a priori, dai parcheggi ai magazzini merci, dai negozi alle lounge.

Rimanendo in ambito aeroportuale, forse può essere utile conoscere anche dove e quanto ha guadagnato percentualmente l'aeroporto di Francoforte (dati bilancio 2011, EBITDA 100%):
- attività esterne e servizi: 31,7%
- vendita al dettaglio e immobiliare: 38,1%
- handling: 6,8%
- aviation 23,4%
Ancor più interessante notare che il margine nella vendita al dettaglio e immobiliare è di ben il 68,7% mentre nell'aviation è del 24,2%. Con altre cifre, nel primo caso, di fronte a 444,7 M€ di ricavi ci sono stati 305,3 M€ di guadagno lordo mentre nel secondo caso 774,9 M€ di ricavi hanno fatto guadagnare solo (si fa per dire :green: ) 187,8 M€.
Per non lasciare nulla in sospeso, il margine dell'handling è pari a 8,3% e quello delle attività esterne e servizi è del 51,3%. E penso che nessuno possa affermare che a FRA non pensino a far volare gli aerei (coprifuoco permettendo :green:).

Mauz®
Messaggi: 1197
Iscritto il: gio 10 lug 2008, 18:41:39
Località: Milano

Re: Nuovo hotel al T2 dal 2012... oppure quanto dopo?

Messaggio da leggereda Mauz® » gio 14 mar 2013, 01:29:51

Ussignùr, ci mancava lo "spaccamento del capello in 4"...

Il motivo di esistere di SEA è farci mettere il c**o su quanti più voli possibili. Così come il motivo d'esistere del tribunale è fare amministrare la giustizia e il motivo d'esistere del corpo di polizia è proteggerci, quello della sanità è curarci, quello dell'istruzione è ISTRUIRCI.

Poi se nel tribunale, nelle scuole, negli ospedali ci fai dei mega-centri commerciali e ci guadagni frotte di soldi è un altro discorso. Magari sponsorizziamo pure le auto della polizia, così anche lì abbiamo dei proventi (pubblicitari).

Ma l'attività CORE rimane UNA: amministrare la giustizia, ISTRUIRE, CURARE, PROTEGGERE. Così come il CORE di SEA è darci la possibilità di mettere il deretano su quanti più aerei possibili perseguendo PRIMA DI TUTTO politiche volte all'incremento dei voli e delle destinazioni servite.


Ora, chiarito questo, LO SO BENE che poi SEA trae ingenti guadagni dall'attività commerciale. Ma non essendo lo scopo per cui è nata SEA, ed avendo SEA dei bilanci tutto sommato in ordine, io non ne farei una ragione di vita o di morte, per quanto sia comunque importante. Perlomeno finchè i bilanci restano tali (in ordine = gli incassi dal commerciale CI SONO anche col T2 aperto). E in ogni caso prima di ricorrere a misure d'mergenza come l'eventuale chiusura del T2 mi giocherei altre carte, come la chiusura di LIN piuttosto.

Spero che sia chiaro una volta per tutte PERCHE' considero la chiusura del T2 l'ultima delle priorità (anzi, non la considero proprio una priorità) e non giustifico minimamente lo stracciamento di vesti se si decide di fare un hotel al T2. ;)


E ora sotto col prossimo che non capisce il punto del mio discorso e mi ripete un concetto ovvio. :)
Stiamo monitorando attentamente la situazione. (Claudia)

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 22467
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Nuovo hotel al T2 dal 2012... oppure quanto dopo?

Messaggio da leggereda I-Alex » gio 14 mar 2013, 08:02:18

Se i bilanci sono in ordine e in utile ciò non toglie che Sea e soprattutto i suoi azionisti non vogliano massimizzare i profitti... E in questo momento storico per massimizzarli non ci sono molte alternative: visto che limitare Linate al momento non sembra possibile in tempi brevi rimane la possibilità di sigillare il T2 per abbattere i costi fissi di esercizio e massimizzare le potenzialità del T1.

Questo è quello che circolava pochi mesi fa negli ambienti, cosa poi faranno al momento non è dato sapere anche perchè devideranno i nuovi vertici che saranno nominati a breve...
Malpensa airport user

KittyHawk
Messaggi: 3266
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Nuovo hotel al T2 dal 2012... oppure quanto dopo?

Messaggio da leggereda KittyHawk » gio 14 mar 2013, 09:07:05

Mauz®, stai attento, che confondi SEA con ENAC. :yeah:

Per tribunali e polizia posso essere d'accordo, ma per la sanità, anche in Lombardia,... rileggiti le cronache della Santa Rita e delle amicizie del Celeste. :green:

A proposito, per me di alberghi al T2 possono costruirne anche un paio, mentre sono contrario alla chiusura tout court di LIN (una volta chiuso è una infrastruttura che rischi di non poter più recuperare, spazi attorno a Milano non ce ne sono). :yeah:

Mauz®
Messaggi: 1197
Iscritto il: gio 10 lug 2008, 18:41:39
Località: Milano

Re: Nuovo hotel al T2 dal 2012... oppure quanto dopo?

Messaggio da leggereda Mauz® » gio 14 mar 2013, 12:01:05

Ma ben venga che non lo si recuperi, così non rischiamo di "resuscitarlo" in futuro per mera volontà del La Russa di turno.
Finchè ci sarà spazio e margini di crescita a MXP non abbiamo bisogno di LIN. Quando non ci sarà più spazio a MXP allora sarà arrivata l'ora di puntare anche su VBS e avere DUE grandi poli aeroportuali lombardi agli antipodi della regione, in modo tale da fare contenti TUTTI senza pestarsi i piedi e massimizzando la catchment area del sistema aeroportuale lombardo.


Ovviamente parlo dell'anno 3000... Lunghissimo termine. Allo stato attuale si tratta solo di avere uno straccio di visione di sistema. Roba che se l'avessimo avuta anni e anni fa ora staremmo nella bambagia in quanto a sistema aeroportuale, non nelle condizioni attuali.
Stiamo monitorando attentamente la situazione. (Claudia)

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 22467
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Nuovo hotel al T2 dal 2012... oppure quanto dopo?

Messaggio da leggereda I-Alex » gio 14 mar 2013, 14:19:34

giusto per render conto, dai dati 2011 consolidati di Sea:

Ricavi del settore / Ebitda del settore / incidenza ricavi sul totale consolidato

- aviation 283,2 mln / Ebitda 54,9 mln / incidenza ricavi 42,5%
- non aviation* 174,7 mln / Ebitda 84,7 mln / 24,9%
- handling 129,1 mln / Ebitda -2,2% / 17,4%
- energia 62,4 mln / Ebitda 13,2 mln / 5,1%
- apllicazione Ifric 12 mln / np / 10,1%

* retail 45,3% , parcheggi 24,3% , spazi cargo 5,9% , servizi ed altri 24,4%
Malpensa airport user

Avatar utente
cesare.caldi
Messaggi: 4223
Iscritto il: lun 15 ott 2007, 22:55:42

Re: Nuovo hotel al T2 dal 2012... oppure quanto dopo?

Messaggio da leggereda cesare.caldi » gio 14 mar 2013, 23:55:55

MC205 ha scritto:In effetti Manchester che non è hub e mi pare abbia un traffico pax che è il doppio di MXP, ha i ricavi del non aviation che superano quelli di aviation


Hai preso un abbaglio MAN ha un traffico sostanzialmente identico a MXP, nel 2011 ha fatto 18,8 milioni di pax (wikipedia)

KittyHawk
Messaggi: 3266
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Nuovo hotel al T2 dal 2012... oppure quanto dopo?

Messaggio da leggereda KittyHawk » ven 15 mar 2013, 00:45:00

I-Alex ha scritto:giusto per render conto, dai dati 2011 consolidati di Sea:

Ricavi del settore / Ebitda del settore / incidenza ricavi sul totale consolidato

- aviation 283,2 mln / Ebitda 54,9 mln / incidenza ricavi 42,5%
- non aviation* 174,7 mln / Ebitda 84,7 mln / 24,9%
- handling 129,1 mln / Ebitda -2,2% / 17,4%
- energia 62,4 mln / Ebitda 13,2 mln / 5,1%
- apllicazione Ifric 12 mln / np / 10,1%

* retail 45,3% , parcheggi 24,3% , spazi cargo 5,9% , servizi ed altri 24,4%

Il modo più corretto per capire dove SEA guadagna è analizzare l'EBITDA. Dalla relazione di bilancio SEA 2011:
in particolare il contributo maggiore, al netto delle componenti non ricorrenti e dei lavori su beni in concessione, è quello del segmento Non Aviation che, con 85,8 milioni di euro, rappresenta circa il 56,7% dell’EBITDA di Gruppo, su livelli superiori a quelli del 2010. L’area Aviation incide per il 36,1%, con il relativo EBITDA che registra un aumento del 16,2% rispetto al 2010. L’incidenza degli altri segmenti di attività è minore,

Leggendo in altro modo le cifre che posti, ogni 2 euro incassati nel Non Aviation quasi uno è guadagno lordo, mentre nell'Aviation il guadagno lordo è poco meno di un euro ogni 5 incassati.

MC205
Messaggi: 408
Iscritto il: mer 04 feb 2009, 15:57:08

Re: Nuovo hotel al T2 dal 2012... oppure quanto dopo?

Messaggio da leggereda MC205 » ven 15 mar 2013, 13:10:27

cesare.caldi ha scritto:
MC205 ha scritto:In effetti Manchester che non è hub e mi pare abbia un traffico pax che è il doppio di MXP, ha i ricavi del non aviation che superano quelli di aviation


Hai preso un abbaglio MAN ha un traffico sostanzialmente identico a MXP, nel 2011 ha fatto 18,8 milioni di pax (wikipedia)


Strano perché io ci sono pure stato qualche anno fa e l'aeroporto mi sembrava attrezzato per un traffico simile, in ogni caso quello che volevo sottolineare e di questo ne sono sicuro è che l'attività non aviation è superiore all'aviation, e qui credo di trovare in Musica un sostenitore, perché SEA non fa costruire anziché un secondo albergo al T1 come paventato da qualcuno nel forum un bel multisala o anche una discoteca, lo spazio c'è e soprattutto ci sono i parcheggi, che la sera si svuotano un po', in pratica l'aeroporto "vivrebbe" 24 ore.

Avatar utente
cesare.caldi
Messaggi: 4223
Iscritto il: lun 15 ott 2007, 22:55:42

Re: Nuovo hotel al T2 dal 2012... oppure quanto dopo?

Messaggio da leggereda cesare.caldi » dom 17 mar 2013, 18:58:57

Comunque il nuovo hotel al T2 dovrebbe essere della catena Moxy, una nuova catena di hotel budget low cost ma con una particolare attenzione a design e tecnologie che verrà creata da Marriot in collaborazione con Ikea, hanno in progetto di aprire ben 150 di questi hotel in tutta europa nei prossimi anni, i primi 4 che apriranno saranno Malpensa, Londra, Francoforte e Berlino che apriranno nel 2014 tra questi 4 quello di MXP sarà il primo in assoluto ad aprire è probabile quindi che avrà una grossa visibiltà con molte presenzazioni ed eventi commeciali visto che è il primo hotel che fa da lancio a tutta la nuova catena.
Qui trovate maggioni news: http://www.moxyhotels.com/en/

Mauz®
Messaggi: 1197
Iscritto il: gio 10 lug 2008, 18:41:39
Località: Milano

Re: Nuovo hotel al T2 dal 2012... oppure quanto dopo?

Messaggio da leggereda Mauz® » lun 18 mar 2013, 14:03:06

Scusate, ma questo sarebbe "low-cost"? Sti cazzissimi!! A questo punto la questione si fa estremamente interessante... :eek: :beer:
http://www.moxyhotels.com/en/photo-gallery/


Io per hotel low-cost avevo in mente una roba più in stile Easyhotel (magari non proprio uguale uguale). :green:
Stiamo monitorando attentamente la situazione. (Claudia)

HighFlyer
Messaggi: 64
Iscritto il: mer 02 feb 2011, 15:17:19

Re: Nuovo hotel al T2 dal 2012... oppure quanto dopo?

Messaggio da leggereda HighFlyer » gio 21 mar 2013, 16:06:52

Ecco un'altra iniziativa deleteria per il territorio. Inutile dire che gli indicatori economici degli Hotel di Malpensa fanno pena. Sfido chiunque a trovare un aeroporto "intercontinentale" attorno al quale sono falliti 3 alberghi in 2 anni (Ramada, Hilton, Park Inn). Gli altri hanno tutti l'acqua alla gola, con cassa integrazione ecc. ecc.. Ormai sono tutti Hotel low cost, tranne lo Sheraton (che comunque fa numeri atroci per un Hotel dentro l'aeroporto, basti dire che Novotel Charles de Gaulle gli equipaggi e i layover non li trattano perché pagano troppo poco).

In mancanza di una ripresa veloce del traffico aeroportuale molte delle strutture attuali chiuderanno - teniamo anche conto della riapertura dell'Hilton a fine mese, per ulteriori 240 camere. Tra Hotel e indotto saranno in ballo un migliaio di posti di lavoro, ma non interessa a nessuno, gli imprenditori locali non contano nulla qui.

Non entro nel merito del comportamento di SEA nei confronti delle strutture del territorio, a partire dal sito istituzionale. Pre-Sheraton erano gratuitamente listati tutti gli Hotel di zona, dopo nada, nemmeno a pagamento. Basta guardare il sito di un piccolo aeroporto come Stansted per capire la differenza. Tra l'altro SEA guadagnerebbe bene anche dalle commissioni per le prenotazioni, ma forse parlo di cose troppo "difficili" per la nostra realtà. Ora con la nuova viabilità altri problemi, inesistenti all'estero, impossibili da risolvere a Milano. Ad esempio al terminal 2 non esiste una zona di carico e scarico.

E poi cosa vuol dire low cost? Abbiamo già tariffe intorno ai €50 a notte in hotel 4 stelle, dove vogliamo arrivare? Nel 2007 poteva essere una buona idea, oggi questo progetto è una follia, e SEA lo sa bene.


Torna a “PROGETTI e CANTIERI”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti