Cosa farei per rilanciare Mxp

progetti, cantieri futuri e lavori in corso a Mxp
MUSICA
Messaggi: 3953
Iscritto il: mar 24 nov 2009, 14:34:11

Cosa farei per rilanciare Mxp

Messaggio da leggereda MUSICA » mer 25 mag 2011, 23:45:28

E' assodato che di ridurre Linate non se ne parla. La Sciura Letizia è in difficoltà e ha dimostrato di non aver voluto capire il problema; il Pisapia penserà a moschee, cittadinanze, unioni gay e aborti facili oltre a Linate come "valenza sociale".

Sconfortato da entrambi proporrei quanto segue a SEA. Mosse a tutto campo senza escludere nulla.

Chiedere a tutti i vettori LR che possano farlo di portare i voli a giornalieri entro un anno (agevolarli), es.: Thai.
Chi è giornaliero o prossimo di diventare bigiornaliero: Etihad. O Jetairways da Mumbay. Il triplo per Emirates.

Tornare alla carica massimamente convinti per Singapore su JFK.

Ritampinare con decise agevolazioni gli incerti: Kingfisher (Mumbay-Bangalore), la stessa JetA., le diverse LAN (Perù, Argentina, Cile, Colombia, etc.), Aerolineas, Avianca, SAA, Arik, Senegal, Kenya e tutte le americane e le giapponesi. Dove non ci sono accordi bilaterali pretenderli governativamente. Puntare alle cinesi: Southern, Eastern, Hong Kong e Xiamen. E anche EVA.

Alitalia: qualsiasi LR in più sia ben accetto e si chiedano più voli su FCO (agevolerebbero anche eventuali transiti).
Ci rivedrei: Bos e Dtw (magari gestiti da Delta), il Mia e Nrt giornalieri. Buenos Aires e una cinese.
Meridianafly: puntare a qualche volo di alimentazione italiano.

Ma il punto "folle"? Air Berlin. Ormai forse l'unica (Virgin è troppo elitaria) che potrebbe ambire ad un riferimento nel Sud Europa. Senza ripetere gli errori di LH. Anzi, imparando dai loro errori.
Rotte LR in code share con American (AB entra in Oneworld). New York, Dfw, Orlando (ha un potenziale incredibile) da abbinare o alternativo a Miami (AA ha centinaia di coincidenze). Cancun. E un paio di voli sull'Asia (ancora: BKK, India, altro).
Qualche volo di alimentazione misto p2p dal Sud: Nap, Cta, Pmo, Bri, Suf (questi voli raccoglierebbero transiti anche per CX, AA, BA, altri). E Palma, dove sono dominanti. Più Canarie le quali avrebbero così accessi LR non solo via Madrid.
Un mix tra turistico e business.

Ma dove ora può far la differenza con scarsi voli feeder? Un accordo SEA, REgione e Trenitalia per 8-10 Frecciarossa al giorno.

Nulla è impossibile.

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 25083
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Cosa farei per rilanciare Mxp

Messaggio da leggereda I-Alex » gio 26 mag 2011, 08:11:31

Malpensa ha in easyjet una grande risorsa non ancora sfruttata. Sea dovrebbe spingere Easy sugli interline ma non è cosa facile e governabile dall'aeroporto.
Nel caso non fosse possibile allora Sea dovrebbe migliorare il Self hub FlyViaMilano: oggi è scarsamente utilizzato, non serve un bus land side ogni 7 minuti, basterebbe ogni 10' con l'aggiunta di un servizio transiti Air side: così non stressi i varchi standard di sicurezza e aiuti il pax in transito, anzi Lo invogli perché diminuisce l'ansia da perdita del volo e semplifichi il trasporto. Easyjet seppur low cost vale quest'anno 6mln di pax che non si possono trascurare, i veri feeder per Malpensa sono questi del T2
Malpensa airport user

KittyHawk
Messaggi: 4383
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Cosa farei per rilanciare Mxp

Messaggio da leggereda KittyHawk » gio 26 mag 2011, 10:15:03

Il self hubbing non ha nessuna attrattiva, almeno finchè i voli in connessione non verranno collegati a livello giuridico tra loro.

Se ho un biglietto unico che mi consente di andare da A a B facendo cambio in C sono protetto (formalmente è un unico contratto), se ho due biglietti separati tra A e C e tra C e B (formalmente due contratti distinti) questa protezione la perdo.

Per rendere attraente il meccanismo occorrerebbe che qualcuno si facesse carico dei disagi e costi causati da un mancato transito. Questo qualcuno potrebbe essere SEA, in collaborazione con le linee aeree interessate. Su come coprire questo rischio basta fare quattro conti e una soluzione si trova.

kco
Messaggi: 4211
Iscritto il: sab 05 gen 2008, 09:01:18

Re: Cosa farei per rilanciare Mxp

Messaggio da leggereda kco » ven 27 mag 2011, 20:24:29

I-Alex ha scritto:Malpensa ha in easyjet una grande risorsa non ancora sfruttata. Sea dovrebbe spingere Easy sugli interline ma non è cosa facile e governabile dall'aeroporto.
Nel caso non fosse possibile allora Sea dovrebbe migliorare il Self hub FlyViaMilano: oggi è scarsamente utilizzato, non serve un bus land side ogni 7 minuti, basterebbe ogni 10' con l'aggiunta di un servizio transiti Air side: così non stressi i varchi standard di sicurezza e aiuti il pax in transito, anzi Lo invogli perché diminuisce l'ansia da perdita del volo e semplifichi il trasporto. Easyjet seppur low cost vale quest'anno 6mln di pax che non si possono trascurare, i veri feeder per Malpensa sono questi del T2


Se SEA si facesse carico dei costi e dell'organizzazione dei transiti basando il self hub su easy si potrebbero avere già dei transiti di tutto rispetto sud italia europa anche senza interline con altri. Poi quando una compagnia raggiunge una certa massa critica diventa facile parlare di hub...


Torna a “PROGETTI e CANTIERI”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite