ESCLUSIVA AL: progetti Sea e il MASTERPLAN di Malpensa

progetti e lavori in corso
MUSICA
Messaggi: 4045
Iscritto il: mar 24 nov 2009, 14:34:11

Re: ESCLUSIVA AL: progetti Sea e il MASTERPLAN di Malpensa

Messaggio da leggereda MUSICA » lun 20 giu 2011, 10:45:10

io spero che la terza pista vada avanti da subito.

non si tratta solo di aumento di capacità ma migliore distribuzione del traffico.

Avatar utente
hal
Moderatore
Messaggi: 8305
Iscritto il: gio 04 ott 2007, 21:13:47
Località: MXP

Re: ESCLUSIVA AL: progetti Sea e il MASTERPLAN di Malpensa

Messaggio da leggereda hal » ven 08 giu 2012, 13:03:05

Comunicato stampa

SEA HA INTEGRATO LA DOCUMENTAZIONE PER LA PROCEDURA DI VIA DEL MASTERPLAN DI MALPENSA

La nuova documentazione parte dall’analisi delle osservazioni prodotte dal territorio e registra, a parità di riferimenti, una diminuzione superiore al 20% dell’impatto acustico inizialmente modellizzato, una razionalizzazione di 500.000 mc/anno dei consumi idrici ed interventi compensativi che aumentano le aree verdi del 140%.

Milano, 8 giugno 2012 - SEA, per conto di ENAC, Ente proponente del procedi-mento di Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) del nuovo Masterplan di Mal-pensa, ha messo a disposizione di tutti gli stakeholder coinvolti dalla procedura, una nuova documentazione integrativa.
Questa documentazione è stata prodotta volontariamente da SEA a seguito di un intenso lavoro con la commissione VIA nazionale partendo proprio dalle osservazioni prodotte dal territorio.

Le integrazioni, raccolte in tre volumi per circa 400 pagine, approfondiscono e in-tegrano gli elementi di riferimento, senza che ne siano variati principi ed imposta-zioni di quanto già predisposto, già approvato da ENAC da un punto di vista tecni-co.

Gli approfondimenti hanno ribadito la bontà dell’impianto progettuale, in coerenza con gli scenari di riferimento di medio-lungo termine e con l’orizzonte temporale al 2030. Sono stati confermati:
• i trend di crescita del traffico,
• lo sviluppo del sistema infrastrutturale e di collegamenti del bacino di rife-rimento,
• l’omogeneità con il Piano Nazionale degli Aeroporti, in fase di approvazio-ne,
• l’allineamento con il quadro di pianificazione territoriale esistente.

Per quanto riguarda le componenti ambientali si sottolinea come le soluzioni iden-tificate, insieme al continuo miglioramento delle tecnologie aeronautiche e ai pro-spettati interventi di mitigazione e compensazione ambientale, permetteranno un adeguato inserimento del sistema aeroportuale previsto nel contesto di riferimento.
In particolare si sottolineano i principali aspetti.

1. Rumore: l’impatto del rumore migliorerà, a parità di riferimenti, di oltre il 20% rispetto alle stime inizialmente modellizzate dal MITRE.

SEA ha affidato al MITRE, ente no-profit americano, consulente da oltre 40 anni della Federal Aviation Administration (FAA) con esperienze a livello mondiale per lo sviluppo del trasporto aereo, l’analisi delle potenzialità e delle direttrici di crescita dell’aeroporto.
Lo studio concluso nel 2005 ha suggerito l’attuale localizzazione della terza pista prevista a piano, in quanto gli effetti dell’incremento del traffico reso possibile dal nuovo assetto aeroportuale andranno a interessare porzioni territoriali sostanzial-mente connotate da bassa densità abitativa o del tutto prive di aree residenziali. In altri termini è la soluzione che garantisce la maggior limitazione dell’estensione dell’impronta acustica.

Le ipotesi a suo tempo fatte dal MITRE riguardanti la composizione delle flotte ae-ree sono state aggiornate alla luce delle recenti evoluzioni tecniche che si stanno determinando nel campo della progettazione e della realizzazione dei nuovi velivo-li.

E’ quindi oggi stimabile, a parità di riferimenti, un miglioramento del trend di oltre il 20% rispetto alle previsioni elaborate dal MITRE e già inserite nella Valutazione d’Impatto Ambientale.

2. Piantumazioni: gli interventi compensativi previsti a piano aumentano del 140% le aree verdi.

SEA è fortemente impegnata dal 2006 a contribuire alle problematiche connesse al cambiamento climatico (Climate Change). Le necessità di compensazione conse-guenti al Piano di Sviluppo di Malpensa hanno fornito un’ulteriore occasione d’impegno sul fronte ambientale in sinergia con quanto è stato fatto sino ad ora ed è in corso.

La nuova documentazione ribadisce la volontà di SEA di prevedere piantuma-zioni a compensazione che permetteranno di aumentare del 140% le aree ver-di (previsione di ca 600 ettari di riforestazioni a fronte di interventi su ca 250 ettari).
Le nuove piantumazioni si realizzeranno con una progettualità specifica con-cordata con i Parchi.

3. Gestione della risorsa idrica: 500.000 metri cubi risparmiati all’anno.

SEA sta promuovendo a livello internazionale un progetto di evoluzione sul tema della gestione idrica. In particolare si stanno sostenendo una serie di azioni per
“risparmiare” sui consumi di acqua, salvaguardando quindi il bene comune rappresentato dalla falda, alla quale attinge tutto il contesto territoriale e non solo quello circostante l’aeroporto.

SEA intende promuovere azioni sinergiche anche con le municipalità circostanti e gli enti istituzionali per delineare un “water management system” (un sistema di gestione delle acque) che permetterà di risparmiare già a medio termine 500.000 metri cubi l’anno. Questa direttrice produrrà risultati ancora più significa-tivi sul lungo termine ed è stata uno dei temi maggiormente approfonditi e ri-focalizzati nel contesto degli approfondimenti operati sul progetto di sviluppo dell’aeroporto.
Il maggior nemico della conoscenza non è l’ignoranza,
è la presunzione della conoscenza.


Stephen Hawking

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 14405
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: ESCLUSIVA AL: progetti Sea e il MASTERPLAN di Malpensa

Messaggio da leggereda malpensante » ven 08 giu 2012, 13:10:03

Ping pong :green:

MUSICA
Messaggi: 4045
Iscritto il: mar 24 nov 2009, 14:34:11

Re: ESCLUSIVA AL: progetti Sea e il MASTERPLAN di Malpensa

Messaggio da leggereda MUSICA » ven 08 giu 2012, 14:06:23

PING PONG.

Incredibile. All'inizio anni 2000 sembrava lontanissimo dover aspettare il 2005 cioè la fine dello studio per poi iniziare la costruzione
della terza pista.
Siamo al 2012 - 13 e siamo sostanzialmente ancora a rimettere in discussione tutto... ideologicamente.

Qualcuno mi spieghi: se le aree verdi "compensative" aumenteranno del 140% dov'è il problema? Logico, come tutte le costruzioni
avrà sto maledetto "impatto ambientale". Ma allora dobbiamo chiederci se vogliamo progredire o andare indietro. Perchè nessuno si preoccupa dello spreco reale di troppi aeroporti?

Avatar utente
mxp98
Moderatore
Messaggi: 7028
Iscritto il: sab 06 ott 2007, 14:23:03

Re: ESCLUSIVA AL: progetti Sea e il MASTERPLAN di Malpensa

Messaggio da leggereda mxp98 » ven 08 giu 2012, 14:28:05

Anni di Studi, controstudi, integrazioni e approfondimenti insomma tutto tranne che passare materialmente alla costruzione delle opere. Proprio ciò che vogliono i Via Gaggio, No Tav & Co.
Marco
Linate è comodo però Malpensa è utile
The engine is the heart of an airplane but the pilot is its soul.

Avatar utente
I-Alex
Site Admin
Messaggi: 26901
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: ESCLUSIVA AL: progetti Sea e il MASTERPLAN di Malpensa

Messaggio da leggereda I-Alex » ven 08 giu 2012, 16:49:38

Come fatto notare recentemente da Sea ad oggi la terza pista non serve, un domani forse si: quindi poco male che non siano iniziati i lavori e siamo ancora alle scartoffie.

Come fatto notare dai comitati ambientalisti il nuovo polo logistico merci distruggerà una zona naturale: su quello gli do ragione, la terza pista no ma il polo logistico è un pugno nell'occhio soprattutto perchè intorno a Mxp ci sono centinaia di case e capannoni abbandonati dalla delocalizzazione degli anni addietro e questi edifici fantasma oltre a esere ormai decrepiti e fatiscenti nn producono reddito ai comuni. Perchè non riqualificarli destinandoli a terziario aeroportuale? E il polo logistico perchè non farlo in altre zone limitrofe dei comuni interessati dallo scalo in modo da foraggiarli con gli oneri di urbanizzazione e introiti vari?
Malpensa airport user

easyMXP
Messaggi: 4706
Iscritto il: mer 20 ago 2008, 16:00:52

Re: ESCLUSIVA AL: progetti Sea e il MASTERPLAN di Malpensa

Messaggio da leggereda easyMXP » ven 08 giu 2012, 17:18:50

Quoto Alex: il polo logistico è una mera speculazione immobiliare, messo nel master plan di MXP per farlo passare insieme al resto, come se avesse la stessa importanza della terza pista. Che motivo c'è di farlo in mezzo al bosco e non 2 km più in là, se veramente dovesse servire? Che se si fa lì i soldi li becca SEA, se si fa altrove gli oneri di urbanizzazione vanno ad altri.
Avete presente i palazzoni di cui Ligresti ha cosparso Milano? Brutti, impattanti e sostanzialmente inutili. Anche spesso vuoti, ma ormai sono lì a dare brutta mostra di sè.

MUSICA
Messaggi: 4045
Iscritto il: mar 24 nov 2009, 14:34:11

Re: ESCLUSIVA AL: progetti Sea e il MASTERPLAN di Malpensa

Messaggio da leggereda MUSICA » ven 08 giu 2012, 18:11:17

Scusa I-Alex, se mi ripeto:

la terza pista non la fai in 4 e 4 otto. Servono anni. Da quando la inizi. Se la iniziassi a costruire oggi la utilizzerati, forse, fra 4-5 anni.

E nei posti seri si fanno le strutture in anticipo per essere pronti e offrirle sul mercato.
E' una baggianata continuare a dire che non serve adesso : lo sappiamo. Anche gli alberi qui intorno saprebbero rispondere.
Ma sappiamo anche che servono anni per realizzarla e collaudarla e, volenti o nolenti, Mxp tornerà ad avere traffico.
Oltremodo la per la terza pista si sa che non è solo un problema di capacità ma di distribuzione del traffico. Vogliamo veramente che i decolli vengano "spalmati" come i comuni a Nord hanno sempre chiesto? Ho l'impressione che nell'ubriacatura di follie dette dagli anti Malpensa alla fine anche noi perdiamo la razionalità su : tempistiche di realizzazione, traffico e suoi aumenti fisiologici con o senza Linate, distribuzione dei carichi di lavoro e altro.

Un esempio: il centro courier alla nuova Cargocity. Sapete cosa vorrebbe dire, specie per un ATR o comunque un SR lasciare il magazziono e decollare dalla (futura) terza pista senza dover fare 3 kms di taxying? almeno 50-100 litri di carburante in meno, rumore in meno e tempi ridotti di utilizzo motori. Senza contare il risparmio di tempo. Se volete posso continuare con qualche altro esempio ma non è il caso. Andatelo a dire a DHL o Fedex che stanno studiano il minihub a Mxp. Chiedetegli cosa pensino di avere una pista attaccata a Cargocity. Sarebbe un grande vantaggio a favore della scelta di realizzazione dello stesso hub. Risparmio incredibile.
Voglio dire che strutture come queste (pista) vanno viste anche in un'ottica "modulare" o compartimentata di settore. Traduzione: se fossimo a Brescia, o in un aeroporto ex novo, una pista servirebbe come "costo fisso" imprescindibile per iniziare l'attività. Bene, se non vogliamo vederla nella "globalità" di Mxp vediamola come una cosa "dedicata" ad un segmento promettente ma che si potrebbe perdere perchè l'insieme dei servizi "non completa le richieste". Perchè ad ogni nostro progetto manca sempre il 30 dopo il 31.

Tra le tante cose che rendono efficiente una aeroporto c'è anche la velocità di taxying. Se ci ricordiamo quando AZ aveva qui l'hub, grazie ai soliti veti incrociati folli/ideologici/di comodo dei comuni), i decolli venivano "regolamentati" quindi su 35 L o alternativamente R
spesso si avevano anche 18-19 macchine in attesa di decollo. Con motori accesi.

Cosa diciamo se (come speriamo tutti e molto probabilmente sarà) subito dopo l'Expo il 70% del traffico di Linate tornasse qui? Costruiamo una terza pista in 2 anni o meno? Oppure saremo a lagnarci perchè i comuni a Nord rogneranno per gli aerei in decollo?
Oppure diremo: "scusate non siamo pronti".

MUSICA
Messaggi: 4045
Iscritto il: mar 24 nov 2009, 14:34:11

Re: ESCLUSIVA AL: progetti Sea e il MASTERPLAN di Malpensa

Messaggio da leggereda MUSICA » ven 08 giu 2012, 18:12:42

polo logistico.

Concordo. E' una fesseria.

Avatar utente
I-Alex
Site Admin
Messaggi: 26901
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: ESCLUSIVA AL: progetti Sea e il MASTERPLAN di Malpensa

Messaggio da leggereda I-Alex » ven 08 giu 2012, 19:45:05

MUSICA ha scritto:Scusa I-Alex, se mi ripeto:

la terza pista non la fai in 4 e 4 otto. Servono anni. Da quando la inizi. Se la iniziassi a costruire oggi la utilizzerati, forse, fra 4-5 anni.

E nei posti seri si fanno le strutture in anticipo per essere pronti e offrirle sul mercato.
E' una baggianata continuare a dire che non serve adesso : lo sappiamo. Anche gli alberi qui intorno saprebbero rispondere.
Ma sappiamo anche che servono anni per realizzarla e collaudarla e, volenti o nolenti, Mxp tornerà ad avere traffico.
Oltremodo la per la terza pista si sa che non è solo un problema di capacità ma di distribuzione del traffico. Vogliamo veramente che i decolli vengano "spalmati" come i comuni a Nord hanno sempre chiesto? Ho l'impressione che nell'ubriacatura di follie dette dagli anti Malpensa alla fine anche noi perdiamo la razionalità su : tempistiche di realizzazione, traffico e suoi aumenti fisiologici con o senza Linate, distribuzione dei carichi di lavoro e altro.

Un esempio: il centro courier alla nuova Cargocity. Sapete cosa vorrebbe dire, specie per un ATR o comunque un SR lasciare il magazziono e decollare dalla (futura) terza pista senza dover fare 3 kms di taxying? almeno 50-100 litri di carburante in meno, rumore in meno e tempi ridotti di utilizzo motori. Senza contare il risparmio di tempo. Se volete posso continuare con qualche altro esempio ma non è il caso. Andatelo a dire a DHL o Fedex che stanno studiano il minihub a Mxp. Chiedetegli cosa pensino di avere una pista attaccata a Cargocity. Sarebbe un grande vantaggio a favore della scelta di realizzazione dello stesso hub. Risparmio incredibile.
Voglio dire che strutture come queste (pista) vanno viste anche in un'ottica "modulare" o compartimentata di settore. Traduzione: se fossimo a Brescia, o in un aeroporto ex novo, una pista servirebbe come "costo fisso" imprescindibile per iniziare l'attività. Bene, se non vogliamo vederla nella "globalità" di Mxp vediamola come una cosa "dedicata" ad un segmento promettente ma che si potrebbe perdere perchè l'insieme dei servizi "non completa le richieste". Perchè ad ogni nostro progetto manca sempre il 30 dopo il 31.

Tra le tante cose che rendono efficiente una aeroporto c'è anche la velocità di taxying. Se ci ricordiamo quando AZ aveva qui l'hub, grazie ai soliti veti incrociati folli/ideologici/di comodo dei comuni), i decolli venivano "regolamentati" quindi su 35 L o alternativamente R
spesso si avevano anche 18-19 macchine in attesa di decollo. Con motori accesi.

Cosa diciamo se (come speriamo tutti e molto probabilmente sarà) subito dopo l'Expo il 70% del traffico di Linate tornasse qui? Costruiamo una terza pista in 2 anni o meno? Oppure saremo a lagnarci perchè i comuni a Nord rogneranno per gli aerei in decollo?
Oppure diremo: "scusate non siamo pronti".
su alcuni punti non sono d'accordo!
Per costruire la pista tecnicamente non servono decenni: se la costruisci oggi è pronta all'uso tra 30 mesi, per gli aspetti burocratici è più lunga e non a caso è già iniziato l'iter.

Non capisco i problemi di taxiway: per i cargo i decolli da 35L già oggi sono a km 0
Con la nuova pista avresti solo miglioramenti negli arrivi (se arrivano da quella nuova)
Pensa però se sulla futura 3' pista attera un Easyjet, quanto ci perde? e in decollo?

La terza pista molto probabilmente servirà ma finchè non sappiamo esattamente come verrà impiegata è difficile ora dire che migliorerà i taxiway
Malpensa airport user

Avatar utente
mxp98
Moderatore
Messaggi: 7028
Iscritto il: sab 06 ott 2007, 14:23:03

Re: ESCLUSIVA AL: progetti Sea e il MASTERPLAN di Malpensa

Messaggio da leggereda mxp98 » ven 08 giu 2012, 23:12:57

Comprendo e condivido la "fretta" di Musica perchè son convinto che se Malpensa non avesse subito lo shock del de hubbing ci ritroveremmo comunque ancora a gestire quei 24 milioni di pax del 2007, più tutti quelli che si sarebbero generati sino ad oggi, con le sole 2 piste senza aver spianato 1 solo mt per costruire la nuova.
Il fatto che qualcuno dica che oggi non serve, è solo per continuare a procrastinare con la speranza che non venga mai costruita.
Marco
Linate è comodo però Malpensa è utile
The engine is the heart of an airplane but the pilot is its soul.

Avatar utente
AeroportiLombardi
Messaggi: 488
Iscritto il: mer 25 nov 2009, 18:37:05

Re: ESCLUSIVA AL: progetti Sea e il MASTERPLAN di Malpensa

Messaggio da leggereda AeroportiLombardi » sab 09 giu 2012, 13:23:54

a breve tutta la documentazione sarà disponibile per gli iscritti all'Associazione AL, più avanti anche per gli iscritti al Forum

Miniatura
Ultima modifica di I-Alex il sab 09 giu 2012, 13:56:11, modificato 1 volta in totale.
La voce ufficiale del portale Aeroporti Lombardi, visita il sito www.aeroportilombardi.it
mail to: aeroportilombardi @ virgilio.it - senza spazi -
ImmagineImmagineImmagine

Fabri88
Messaggi: 2263
Iscritto il: ven 23 apr 2010, 00:21:06
Località: Büsti Grandi (Busto Arsizio)

Re: ESCLUSIVA AL: progetti Sea e il MASTERPLAN di Malpensa

Messaggio da leggereda Fabri88 » sab 09 giu 2012, 17:33:00

MUSICA ha scritto:Qualcuno mi spieghi: se le aree verdi "compensative" aumenteranno del 140% dov'è il problema?
E' chiaro dove stia il problema, chiarissimo!

Avatar utente
I-Alex
Site Admin
Messaggi: 26901
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: ESCLUSIVA AL: progetti Sea e il MASTERPLAN di Malpensa

Messaggio da leggereda I-Alex » sab 09 giu 2012, 17:51:48

MUSICA ha scritto:polo logistico.

Concordo. E' una fesseria.
i rendering fanno paura
Malpensa airport user

Avatar utente
flyEK
Messaggi: 2255
Iscritto il: mer 05 nov 2008, 16:17:05
Località: LAS

Re: ESCLUSIVA AL: progetti Sea e il MASTERPLAN di Malpensa

Messaggio da leggereda flyEK » sab 09 giu 2012, 19:43:52

ma questa versione del masterplan è definitiva??anche per quel che riguarda il polo logistico??
Federico
Non è la specie più forte a sopravvivere, nè la più intelligente, ma quella più pronta al cambiamento. C. Darwin

Avatar utente
I-Alex
Site Admin
Messaggi: 26901
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: ESCLUSIVA AL: progetti Sea e il MASTERPLAN di Malpensa

Messaggio da leggereda I-Alex » sab 09 giu 2012, 23:19:09

Ecco la documentazione in esclusiva dell'integrazione al Masterplan disponibile agli Associati AL cliccando sull'immagineImmagine


O cliccando QUI integrazione Masterplan Malpensa
Malpensa airport user

Avatar utente
AMMINISTRAZIONE
Site Admin
Messaggi: 229
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 10:53:37

Re: ESCLUSIVA AL: progetti Sea e il MASTERPLAN di Malpensa

Messaggio da leggereda AMMINISTRAZIONE » mer 13 giu 2012, 19:38:27

I-Alex ha scritto:Ecco la documentazione in esclusiva dell'integrazione al Masterplan disponibile agli Associati AL cliccando sull'immagineImmagine


O cliccando QUI integrazione Masterplan Malpensa
dopo l'anteprima riservata agli Associati ora è visibile a tutti cliccando QUI integrazione Masterplan Malpensa
for info, mailto: aeroportilombardi @ virgilio.it (senza spazi)
ImmagineImmagineImmagine


Torna a “PROGETTI e CANTIERI”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 28 ospiti