piano salvataggio Alitalia: prestito ponte e commissari al lavoro per venderla

le news su Alitalia
Regole del forum
Luogo dove analizzare la situazione ed il percorso di Alitalia visto dal sistema aeroportuale Lombardo.
FlyCX
Messaggi: 4919
Iscritto il: gio 15 nov 2007, 15:57:33

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio? Alitalia low cost?

Messaggio da leggereda FlyCX » lun 05 dic 2016, 18:30:15

Con Alitalia non c'è Mauro Moretti che tenga: Cimoli aveva uno stile meno spigoloso ma risultati simili. Ha fatto bene alle FS, non altrettanto in AZ
“È bastato che O’Leary prevedesse il fallimento della nostra compagnia, che, da quel momento, è aumentato il nostro fatturato” il soggetto non è Alitalia ma Lufthansa

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13469
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio? Alitalia low cost?

Messaggio da leggereda malpensante » lun 05 dic 2016, 18:54:43

Con mannaia e frusta Moretti potrebbe tutto

easyMXP
Messaggi: 4475
Iscritto il: mer 20 ago 2008, 16:00:52

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio? Alitalia low cost?

Messaggio da leggereda easyMXP » mar 06 dic 2016, 08:16:06

Non credo proprio.
AZ non opera in un mercato protetto, in monopolio nel trasporto regionale e con un competitor incapace (NTV prima maniera) nell'AV.

spanna
Messaggi: 3229
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio? Alitalia low cost?

Messaggio da leggereda spanna » mer 07 dic 2016, 19:15:57

cosi', tanto per ricordare quali sono i numeri di alitalia, nel 2015 ha fatturato 3154 milioni e perso (escludendo le voci straordinarie) circa 400 milioni. Il costo del personale, incluso cityliner, e' stato di 612 milioni.
Nel 2016 pare abbia perso altrettanto, probabilmente il risparmio sul carburante e' stato pareggiato dall'aumento dei costi dovuti all'apertura di alcune rotte LR. Il fatturato complessivo non credo sia variato molto visto che i prezzi sono in discesa, ma ci sono alcuni LR in piu' che portano ricavi aggiuntivi.
Nel 2017 prevedono 500 milioni di perdite in assenza di correzioni.

Ora vediamo quali sono queste correzioni, e quanto possono impattare sul conto economico. Se le voci che si sentono sono vere, si tagliano 2000 dipendenti esternalizzando il lavoro che fanno, quindi si risparmia sul personale ma si aggravano i costi dell'acquisto dei servizi, con un impatto sul conto economico presumibilmente neutro, ma magari con una migliore qualita'. Inoltre si tagliano una quindicina di aerei a medio raggio, con i relativi costi e ricavi. Se tagliano i voli maggiormente in perdita, forse l'impatto sul conto economico potrebbe essere, che so, il 15% di perdite in meno? Sarebbero 75 milioni. Inoltre si tagliano i costi del personale rimanente attraverso una rinegoziazione del contratto di lavoro (sindacati permettendo). Se tutto va bene, tagliano il 15% del costo del personale, non credo di piu', su 612 milioni totale vorrebbe dire un impatto sul conto economico pari a circa 90 milioni. Quindi la manovra prevista porterebbe risparmi totali per 165 milioni, a fronte di una perdita senza manovre pari a 500 milioni. Mancano solo 335 milioni di risparmi ed e' fatta. Ah no e' vero, scusate, dimenticavo i 20 WB in piu' promessi da spara ball. Ecco da dove arrivano i 335 milioni di utili in piu'. Senz'altro. :lol:
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...COVID

Avatar utente
mpx_forever
Messaggi: 69
Iscritto il: mer 26 giu 2013, 00:23:13
Località: Aprica (SO)

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio? Alitalia low cost?

Messaggio da leggereda mpx_forever » gio 08 dic 2016, 21:04:03

http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/12 ... a/3245732/ chiusura in vista?

Inviato dal mio A51f utilizzando Tapatalk
Alitalia? abbiamo già dato!!!


spanna
Messaggi: 3229
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio? Alitalia low cost?

Messaggio da leggereda spanna » ven 09 dic 2016, 09:14:33

secondo il drago la cassa e' praticamente finita:
L'emergenza cassa dell'Alitalia è al centro di incontri interni alla compagnia e di contatti fra i suoi azionisti in questi giorni. Si tenta di sbloccare la situazione dopo lo battuta a vuoto nel cda del 2 dicembre e arrivare a convocare un nuovo cda e l'assemblea degli azionisti la prossima settimana, probabilmente il 12 dicembre, per dare il via al rafforzamento patrimoniale e al piano industriale, con circa 2.000 esuberi previsti e 15 aerei a terra. Un passaggio delicato è l'incontro previsto per oggi, tra il presidente Luca Cordero di Montezemolo, il Cfo Duncan Naysmith e rappresentanti delle banche. Unicredit e Intesa Sanpaolo sono i grandi creditori e i principali azionisti italiani, attraverso la Cai dei "patrioti" che detiene il 51% della nuova Alitalia attraverso Midco. Quest'ultima è il guscio creato per proteggere dalle perdite di Alitalia l'investimento di 75 milioni di euro fatto nel 2014 da Poste Italiane, che formalmente hanno fatto un prestito, non hanno sottoscritto azioni. Secondo autorevoli fonti finanziarie, entro questo fine settimana Alitalia non avrà più cassa. Unicredit e Intesa non autorizzano un ulteriore utilizzo delle linee di credito, viste le perdite della compagnia, oltre 400 milioni di perdite prima di voci straordinarie stimate per quest'anno (mentre l'aviazione mondiale fa utili record, ha confermato ieri la lata). Etihad, il socio forte e ricco di Abu Dhabi, entrato con il 49% il primo gennaio 2015 con promesse di rilancio, chiede alle banche un impegno a mettere cassa o a fare un aumento di capitale. Etihad non può ricapitalizzare da sola, perché salirebbe oltre il 50% del capitale e pertanto, essendo un soggetto extra-Ue, Alitalia perderebbe i diritti di volo. L'operazione già concordata, ma non formalizzata, con la quale Etihad si accollerebbe 216 milioni di obbligazioni rafforzerebbe il patrimonio netto sulla carta, ma non farebbe entrare cassa e quindi non è sufficiente. Tra le ipotesi sul tavolo c'è la ristrutturazione del debito conia procedura dell'articolo 67 della legge fallimentare, già seguita nel 2o14. Se si troverà un accordo, il cda e l'assemblea potrebbero riunirsi il 12 dicembre. Altrimenti, con la liquidità esaurita, Alitalia sarebbe in difficoltà nel fare i pagamenti.
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...COVID

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13469
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio? Alitalia low cost?

Messaggio da leggereda malpensante » ven 09 dic 2016, 10:01:44

Il Messaggero

Immagine

Immagine

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13469
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio? Alitalia low cost?

Messaggio da leggereda malpensante » ven 09 dic 2016, 10:06:28

By the way, Il Sole 24 Ore

Immagine

Immagine

Avatar utente
cesare.caldi
Messaggi: 5735
Iscritto il: lun 15 ott 2007, 22:55:42

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio? Alitalia low cost?

Messaggio da leggereda cesare.caldi » ven 09 dic 2016, 10:11:51

Quindi Intesa e Unicredit sarebbero pronte a buttare nel calderone altri 80-100 milioni che verranno bruciati nel giro di pochi mesi, a primavera ci ritroveremo di nuovo punto a capo. Inoltre se nel CDA del 12 dicembre annunciano gli esuberi e il piano lacrime e sangue si rischia una ondata di scioperi proprio sotto Natale con gravi danni per i pax e costi notevoli per la compagnia. Forse farebbero bene a rinviare l'annuncio degli esuberi a dopo le feste.

robix
Messaggi: 1588
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 12:30:35

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio? Alitalia low cost?

Messaggio da leggereda robix » ven 09 dic 2016, 11:24:03

Capisco che ad AZ non si applicano le logiche di mercato ma quelle ministeriali, ma che senso ha continuare a buttare soldi nel baratro aspettando tempi migliori che mai arriveranno ? Diciamo che forse in questo caso si deve guadagnare un po' di tempo visto il periodo natalizio (con la possibilità di raccimolare qualche soldo), ma continuare così è senza senso.

KL63
Messaggi: 2714
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio? Alitalia low cost?

Messaggio da leggereda KL63 » ven 09 dic 2016, 15:21:00

http://carlofesta.blog.ilsole24ore.com/ ... fresh_ce=1

Pare, purtroppo, che anche questa volta ci metteranno l'obolo, non per SAI ma per FCO. (visto su AC)

HighFlyer
Messaggi: 105
Iscritto il: mer 02 feb 2011, 15:17:19

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio? Alitalia low cost?

Messaggio da leggereda HighFlyer » ven 09 dic 2016, 16:03:44

http://carlofesta.blog.ilsole24ore.com/ ... fresh_ce=1

Pare, purtroppo, che anche questa volta ci metteranno l'obolo, non per SAI ma per FCO. (visto su AC)

Anche se fosse l'obolo durerebbe ben poco. A meno di credere che Alitalia "low cost" ma con più intercontinentali (da Roma o da Malpensa senza feederaggio?) non possa generare utili a breve.

KL63
Messaggi: 2714
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio? Alitalia low cost?

Messaggio da leggereda KL63 » ven 09 dic 2016, 16:30:47

http://carlofesta.blog.ilsole24ore.com/ ... fresh_ce=1

Pare, purtroppo, che anche questa volta ci metteranno l'obolo, non per SAI ma per FCO. (visto su AC)

Anche se fosse l'obolo durerebbe ben poco. A meno di credere che Alitalia "low cost" ma con più intercontinentali (da Roma o da Malpensa senza feederaggio?) non possa generare utili a breve.
che durerà poco e fuori discussione, però dopo ce ne sarà un altro e poi un altro e via così.
peccato ero convinto che questa volta la mollassero, invece proprio non si può. se non altro con il governo dimissionario non arriveranno aiuti dallo stato questa volta (forse).
Veramente incredibile il cambio di strategia in poco tempo da 5 stelle a low cost! Non hanno nemmeno avuto il tempo di provarci.

robix
Messaggi: 1588
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 12:30:35

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio? Alitalia low cost?

Messaggio da leggereda robix » ven 09 dic 2016, 17:19:30

che durerà poco e fuori discussione, però dopo ce ne sarà un altro e poi un altro e via così.
peccato ero convinto che questa volta la mollassero, invece proprio non si può. se non altro con il governo dimissionario non arriveranno aiuti dallo stato questa volta (forse).
Veramente incredibile il cambio di strategia in poco tempo da 5 stelle a low cost! Non hanno nemmeno avuto il tempo di provarci.
Che AZ venga lasciata fallire mi pare impossibile (nel breve/medio periodo per lo meno). Però "ad ogni giro" si riduce. Tra un po' sarà una AliRoma / AliLinate a servizio dei loro (sempre meno numerosi) fans.

KittyHawk
Messaggi: 5051
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio? Alitalia low cost?

Messaggio da leggereda KittyHawk » ven 09 dic 2016, 17:56:22

Le banche probabilmente riapriranno le linee di credito che avevano bloccato, quindi si può immaginare che AZ possa avere ancora circa 100 giorni di agonia (a un milione di perdite al giorno), prima di dover fare nuovamente i conti.
Solo che i soldi non verranno elargiti dalle banche senza alcuna contropartita, e perciò occorrerà vedere quali operazioni interesseranno nelle prossime settimane, anche in altri campi, Banca Intesa e Unicredit. Per Atlantia/FCO si dovrà stare attenti anche a quello che succederà con le autostrade: fine anno, il tempo è buono per aumenti e come è successo al tempo di CAI, non mi meraviglierei se la compagnie governativa fosse particolarmente magnanima sul quel lato.
Anche mettere il bastone tra le ruote di MXP immagino non sarebbe sgradito.
Insomma, do ut des, come è sempre stato.

spanna
Messaggi: 3229
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio? Alitalia low cost?

Messaggio da leggereda spanna » sab 10 dic 2016, 09:54:43

sempre piu' profondo rosso, il drago riporta:
Non è stato risolutivo il vertice di ieri tra Alitalia, le banche Unicredit e Intesa Sanpaolo in veste sia di finanziatori sia di soci e l'altro azionista Etihad sull'emergenza di cassa della compagnia. Lunedì 12 dicembre si riuniranno comunque il cda e l'assemblea degli azionisti per cercare di dare il via libera _ non scontato _ al piano industriale con esuberi e ai necessari interventi finanziari. Dai dati interni, riferiti al Sole 24 Ore da fonti autorevoli, risulta che la compagnia chiude la settimana con la cassa esaurita: la posizione di cassa può oscillare tra 5 milioni positivi nell'ipotesi migliore e 5 milioni negativi in quella peggiore.Le proiezioni dicono che il 23 dicembre la posizione di cassa sarà negativa per 54 milioni. E considerando tutti gli impegni a fme anno la situazione di cassa potrebbe essere negativa per circa 100 milioni. Questo significa che Alitalia non potrebbe fare i pagamenti necessari, perché non può indebitarsi. La compagnia ha due linee di credito inutilizzate per 18o milioni, concesse da Unicredit e Intesa, ma non può disporre dei soldi perché le due banche non autorizzano il "tiraggio". Dunque servono soldi freschi che dovrebbero essere iniettati dagli azionisti. Ieri è proseguito il braccio di ferro tra Etihad e le due banche su chi debba mettere i soldi per farvolare i jet di Alitalia, pagare le tredicesime e gli stipendi, gli aeroporti, i servizi di handling, la manutenzione, le tasse. La novità è la presenza al tavolo dell'advisor finanziario Lazard, chiamato dal presidente Luca Cordero di Montezemolo. Al vertice hanno partecipato anche il direttore finanziario di Alitalia Duncan Naysmith, i rappresentanti delle banche, il Cfo di Etihad, James Rigney, in videconferenza come alcuni altri. Alitalia ha bisogno urgente di almeno 200 milioni di nuova cassa per non interrompere i pagamenti e integrare le linee di credito di 18o milioni già concesse ma, come detto, congelate dalle banche e quindi inutilizzabili fmo a diversa disposizione. Il totale fa 38o milioni: secondo i calcoli interni poco meno di questa somma, quasi 35o milioni, è il fabbisogno di cassa necessario per far marciare la compagnia fino al prossimo mese di marzo. Etihad, che ha già deciso di accollarsi 216 milioni di debiti obbligazionari di Alitalia per ricostituire parte del patrimonio eroso dalle perdite (ma con quest'operazione nella compagnia non entrano soldi), chiede che le banche consentano ad Alitalia di utilizzare le linee di credito di 18o milioni. Le banche avrebbero posto come condizione per sbloccare i finanziamenti che Etihad versi una somma analoga, circa 200 milioni. Etihad ribatte che Alitalia non può sopportare ulteriori debiti e che i 2oo milioni dovrebbero essere versati con un aumento di capitale. Etihad però non può ricapitalizzare da sola, perché avendo i1 49% salirebbe oltre il 5o% del capitale e, per le norme Ue, Alitalia perderebbe lo status di compagnia comunitaria e i diritti di volo. Etihad propone che le banche versino metà dei 200 milioni, come nuovo capitale. I contatti proseguiranno nel fine settimana, mediatore Montezemolo, che è anche vicepresidente di Unicredit in rappresentanza dei soci di Abu Dhabi, i quali non sono certo soddisfatti né di come va la banca né della compagnia. All'interno di Alitalia c'è fiducia in una soluzione che ieri sera, però, non era ancora stata trovata.
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...COVID

spanna
Messaggi: 3229
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio? Alitalia low cost?

Messaggio da leggereda spanna » sab 10 dic 2016, 10:00:25

e dopo tutte queste notizie tristi, ecco una notizia divertente, ce la riporta stefanato:
http://www.ilgiornale.it/news/economia/ ... 40815.html
Dagli esiti di queste trattative dipende buona parte del piano industriale, che negli auspici dovrebbe prevedere molte più tratte intercontinentali, con la prospettiva di aumentare la flotta di lungo raggio (si parla di 60 aerei);
vi risparmio il resto dell'articolo
:lol: :lol: :lol:

piu' aumentano le perdite di alitalia, piu' aumenta la flotta futura di WB :lol:
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...COVID

spanna
Messaggi: 3229
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio? Alitalia low cost?

Messaggio da leggereda spanna » sab 10 dic 2016, 10:03:06

Quindi Intesa e Unicredit sarebbero pronte a buttare nel calderone altri 80-100 milioni che verranno bruciati nel giro di pochi mesi, a primavera ci ritroveremo di nuovo punto a capo. Inoltre se nel CDA del 12 dicembre annunciano gli esuberi e il piano lacrime e sangue si rischia una ondata di scioperi proprio sotto Natale con gravi danni per i pax e costi notevoli per la compagnia. Forse farebbero bene a rinviare l'annuncio degli esuberi a dopo le feste.
la legge vieta gli scioperi dopo il 15 dicembre (e infatti uno e' stato programmato proprio quel giorno, l'ultimo disponibile dell'anno) e prima della fine delle feste natalizie. Quindi, in ogni caso le feste non sono a rischio
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...COVID

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13469
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio? Alitalia low cost?

Messaggio da leggereda malpensante » sab 10 dic 2016, 10:04:11

Purché ci sia il kerosene.

spanna
Messaggi: 3229
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio? Alitalia low cost?

Messaggio da leggereda spanna » sab 10 dic 2016, 10:06:48

secondo i calcoli interni poco meno di questa somma, quasi 35o milioni, è il fabbisogno di cassa necessario per far marciare la compagnia fino al prossimo mese di marzo.
350 milioni di fabbisogno per lavorare 3 mesi e mezzo: in totale fanno oltre 3 milioni al giorno di fabbisogno. Ok, si tratta dei mesi piu' duri per le compagnie aeree pero' sono numeri spaventosi. :azz:
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...COVID

KL63
Messaggi: 2714
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio? Alitalia low cost?

Messaggio da leggereda KL63 » sab 10 dic 2016, 11:14:28

Se a qualcuno in giro per il mondo venisse l'idea di non fornire servizi se non dietro pagamento in contanti sarebbe la fine o sbaglio?
Per quanto riguarda i 60 wb
, che dovevano essere 20 fino a poco fa, siamo al ridicolo!

I-GABE
Messaggi: 1598
Iscritto il: sab 23 mag 2009, 18:35:41
Località: London, UK

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio? Alitalia low cost?

Messaggio da leggereda I-GABE » sab 10 dic 2016, 11:18:07

Come no? Eccoli qua:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
D960
Messaggi: 1285
Iscritto il: mer 17 ago 2016, 10:53:17

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio? Alitalia low cost?

Messaggio da leggereda D960 » sab 10 dic 2016, 11:52:58

Ma come? Non avete mai sentito parlare della parabola di Alitalia e della moltiplicazione dei wb?
AHO-BLQ-BGY-CAG-DUB-FCO-GOA-GRO-KBP-LIN-MXP-MUC-OLB-PMF-PSA-STN-TBS-TPS-TRN-TRS-TSF-VCE

A Milén si va a Linate per i nazionali, a Bergamo per gli internazionali e a Malpensa per gli intercontinentali e i charter

robix
Messaggi: 1588
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 12:30:35

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio? Alitalia low cost?

Messaggio da leggereda robix » sab 10 dic 2016, 12:45:41

Se a qualcuno in giro per il mondo venisse l'idea di non fornire servizi se non dietro pagamento in contanti sarebbe la fine o sbaglio?
Per quanto riguarda i 60 wb, che dovevano essere 20 fino a poco fa, siamo al ridicolo!
Quello che è ridicolo è che un giornale (si fa per dire) pubblichi una "notizia" del genere senza neppure domandarsi l'attendibilità della fonte (e quale sarebbe poi ?): al prossimo giro magari saremo a 60 x 3 = 180 WB (tra un po' la flotta WB di AZ sarà la più grande al mondo ...).


Torna a “ALITALIA VISTA DAL SISTEMA LOMBARDO”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 12 ospiti