piano salvataggio Alitalia: prestito ponte e commissari al lavoro per venderla

le news su Alitalia
Regole del forum
Luogo dove analizzare la situazione ed il percorso di Alitalia visto dal sistema aeroportuale Lombardo.
Avatar utente
mpx_forever
Messaggi: 69
Iscritto il: mer 26 giu 2013, 00:23:13
Località: Aprica (SO)

Re: RE: Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda mpx_forever » mar 07 feb 2017, 09:18:49

mancini sul messaggero di oggi, da rassegna stampa in mia disponibilita':
Alitalia affila le armi per tagliare il costo del lavoro. L'obiettivo è ridurlo del 20-30%, ovvero di circa 120-180 milioni rispetto al totale complessivo che sfiora attualmente 600 milioni. Il pacchetto completo verrà svelato solo a fine mese ma l'azienda ha già fatto capire ai sindacati che la cura sarà da lacrime e sangue, come chiesto da Etihad e banche azioniste. Nessuno sconto quindi anche a costo di andare allo scontro frontale. Tra le richieste presentate ieri ai sindacati e considerate da quest'ultimi quasi provocatorie, c'è quella di affidare la pulizia delle toilette di bordo a hostess e steward, come già accade sui voli delle low cost. Non solo. Per il personale navigante l'azienda vuole trasformare gli scatti di anzianità da annuali a quinquennali ed eliminare tutta una serie di indennità di volo. Meno ferie poi nel periodo estivo e riduzione complessiva dei riposi annuali che dovrebbero passare da 120 a 96 per un massimo di 7 al mese contro gli attuali 10. Novità inoltre per i congedi parentali che dovrebbero essere modificati, con un aumento del preavviso da 5 a 25 giorni. Come accennato, al personale di cabina verrà chiesto di farsi carico di riordinare gli aerei al termine del volo, riassettando sedili, corridoi e toilette. In serata l'azienda ha da un lato ammesso che ci saranno nuove mansioni ma ha assicurato che le pulizie delle toilette saranno affidate a ditte specializzate.

PERSONALE DI TERRA Non andrà meglio al personale di terra. La compagnia guidata dall'amministratore delegato Cramer Ball vuole la massima flessibilità operativa. Lo scopo è avere il personale a disposizione in ogni settore: dall'accettazione alla pista, alla manutenzione. Dipendenti che, a parità di retribuzione, potranno e dovranno svolgere anche mansioni più alte rispetto a quelle abitualmente svolte. Anche per questa categoria si vorrebbe ridurre l'utilizzo dalle ferie nel periodo estivo e aumentare il preavviso per usufruire dei congedi parentali. Riguardo all'orario di lavoro, l'azienda vorrebbe poterlo distribuire in quattro giornate lavorative invece delle attuali cinque con turni di oltre otto ore. Sempre i sindacati riferiscono che è stato chiesto un contributo per la mensa e per le spese di parcheggio degli autoveicoli. Il calendario dei turni diventerebbe mensile e non più trimestrale come accade ora. Cancellato poi il cosiddetto tempo tuta (circa 10 minuti), a disposizione dei lavoratori. Tutte richieste che i sindacati hanno già giudicato «irricevibili». Visto che l'abbattimento delle retribuzioni avverrebbe attraverso la modifica di automatismi contrattuali.

LA UIL ATTACCA Durissima la posizione della Uiltrasporti. «Noi a questo gioco al massacro non ci stiamo - dice al Messaggero il segretario Claudio Tarlazzi perché le richieste per il rinnovo del contratto nazionale sanno molto di provocazione e di ricatto irricevibile, tanto che c'è da chiederci se il tutto non sia finalizzato ad una strategia precostituita per andare dritti verso l'amministrazione straordinaria dell'azienda». Sulla stessa linea anche Cisl, Cgil e Anpac che chiedono al governo di intervenire.
i sindacati se la stanno facendo sotto
Anche I dipendenti direi


Inviato dal mio T5 utilizzando Tapatalk
Alitalia? abbiamo già dato!!!

robix
Messaggi: 1588
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 12:30:35

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda robix » mar 07 feb 2017, 09:36:30

Alcune richieste (come quella di pulire i bagni) sono probabilmente provocatorie. Tuttavia credo che la pacchia per i dipendenti di AZ sia finalmente finita: gli toccherà lavorare come tutti gli altri (ricordandosi magari che loro devono essere al servizio del passeggero e non viceversa).

Avatar utente
mpx_forever
Messaggi: 69
Iscritto il: mer 26 giu 2013, 00:23:13
Località: Aprica (SO)

Re: RE: Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda mpx_forever » mar 07 feb 2017, 09:58:05

Alcune richieste (come quella di pulire i bagni) sono probabilmente provocatorie. Tuttavia credo che la pacchia per i dipendenti di AZ sia finalmente finita: gli toccherà lavorare come tutti gli altri (ricordandosi magari che loro devono essere al servizio del passeggero e non viceversa).
Quoto

Inviato dal mio T5 utilizzando Tapatalk
Alitalia? abbiamo già dato!!!

KittyHawk
Messaggi: 5051
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda KittyHawk » mar 07 feb 2017, 10:37:44

Gli interventi sulla gestione del personale mi sembrano, per la maggior parte, senza senso.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13469
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda malpensante » mar 07 feb 2017, 11:02:07

Libero, da rassegna stampa in mia disponibilità

Immagine
Immagine

spanna
Messaggi: 3229
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda spanna » mar 07 feb 2017, 11:52:05

quando esce il libro lo compro, non mi fido molto delle ricostruzioni giornalistiche che vanno di solito a pescare cio' che serve e lasciare cio' che non serve. Mi pare gravissima l'affermazione che la politica era contro MXP, non nel senso che sia una novita', molti lo pensano soprattutto tra quelli che frequentano questo forum. Ma che lo scriva colui che aveva l'incarico - da tecnico apolitico - di sviluppare alitalia ha un peso decisamente grande. Comunque il libro sta uscendo nel momento giusto, proprio quando il dibattito su alitalia si sta facendo piu' interessante, e piu' aperto.
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...COVID

robix
Messaggi: 1588
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 12:30:35

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda robix » mar 07 feb 2017, 11:57:45

Articolo di "Libero" condivisibile, ma segnalerei due cose:

- il sistema a 3 hubs non poteva funzionare (e quindi, visto che AZ non poteva lasciare FCO per ragioni politiche, FCO sarebbe comunque stato una palla al piede, anche in caso di chiusura di LIN; oppure si doveva puntare solo su AMS e FCO, con tutte le conseguenze del caso - vedi l'attuale situazione di AZ sull'IC);
- al tempo non c'era ancora l'invasione delle LC: anche una AZ/KL basata su AMS e MXP (con abbandono di FCO come hub e chiusura di LIN, cioè cosa assolutamente impossibile) avrebbe comunque sofferto le LC sul corto/medio, come tutte le compagnie europee (il che non significa che AZ sarebbe fallita comunque, ma semplicemente che ai tempi di Cempella le LC contavano parecchio di meno e quindi non è facile fare paragoni).

Avatar utente
az 1699
Messaggi: 67
Iscritto il: mar 31 gen 2017, 17:24:01

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda az 1699 » mar 07 feb 2017, 12:18:12

Intervista di 3 anni fa, vista proprio ieri sera!

https://www.youtube.com/watch?v=HpGrRmY2N7g

FlyCX
Messaggi: 4919
Iscritto il: gio 15 nov 2007, 15:57:33

Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda FlyCX » mar 07 feb 2017, 12:52:22

Articolo di "Libero" condivisibile, ma segnalerei due cose:

- il sistema a 3 hubs non poteva funzionare (e quindi, visto che AZ non poteva lasciare FCO per ragioni politiche, FCO sarebbe comunque stato una palla al piede, anche in caso di chiusura di LIN; oppure si doveva puntare solo su AMS e FCO, con tutte le conseguenze del caso - vedi l'attuale situazione di AZ sull'IC);
...
In realtà non sono d'accordo con queste conclusioni: l'hub non può essere troppo a sud se si vuole servire bene il grosso dell'Europa a costi competitivi, quindi deve essere a MXP, ma FCO ha importanti volume p2p sia domestici che internazionali. Poteva sempre rimanere come un'importante "focus city", che KLM non ha, ma non importava. L'Olanda non è molto più grossa della Lombardia.

Un network intercontinentale all'opposto di quello attuale, con quasi tutti gli intercontinentali a MXP e qualche "doppione" su FCO (NYC, TYO, EZE...) poteva funzionare bene e dare ben altre soddisfazioni ad AZ.
“È bastato che O’Leary prevedesse il fallimento della nostra compagnia, che, da quel momento, è aumentato il nostro fatturato” il soggetto non è Alitalia ma Lufthansa

Avatar utente
mxp98
Moderatore
Messaggi: 6998
Iscritto il: sab 06 ott 2007, 14:23:03
Località: between indav and farak

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda mxp98 » mar 07 feb 2017, 13:03:54

Mi pare proprio che quello fosse l'obiettivo che si pose l'alleanza.
Marco
Linate è comodo però Malpensa è utile
The engine is the heart of an airplane but the pilot is its soul.

robix
Messaggi: 1588
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 12:30:35

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda robix » mar 07 feb 2017, 13:15:25

In realtà non sono d'accordo con queste conclusioni: l'hub non può essere troppo a sud se si vuole servire bene il grosso dell'Europa a costi competitivi, quindi deve essere a MXP, ma FCO ha importanti volume p2p sia domestici che internazionali. Poteva sempre rimanere come un'importante "focus city", che KLM non ha, ma non importava. L'Olanda non è molto più grossa della Lombardia.
Un network intercontinentale all'opposto di quello attuale, con quasi tutti gli intercontinentali a MXP e qualche "doppione" su FCO (NYC, TYO, EZE...) poteva funzionare bene e dare ben altre soddisfazioni ad AZ.
Hai ragione, ma questo presupponeva trasferire per davvero l'hub a MXP (con anche il personale) lasciando a FCO soltanto alcuni "doppioni" IC (o comunque pochi voli IC "specifici"); ma è proprio questo ciò che era politicamente inaccettabile (e quindi di fatto irrealizzabile): FCO per la politica doveva comunque essere un hub pari od al massimo di poco inferiore a MXP, ed avere due hubs in Italia non era proprio sostenibile per AZ/KL.

GiuseppeA
Messaggi: 112
Iscritto il: dom 25 mar 2012, 18:18:18
Località: Frankfurt am Main, Milano

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda GiuseppeA » mer 08 feb 2017, 09:03:56

Cempella un mito. Ogni tanto guardo quella intervista, mi fa sorridere in questo mare di incompetenti pluri laureati che hanno costruito piani industriali fallimentari.

Mauz
Messaggi: 2248
Iscritto il: gio 10 lug 2008, 18:41:39
Località: Milano

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda Mauz » mer 08 feb 2017, 17:23:45

Se mai uscirà il libro lo comprerò più che volentieri. Sono proprio curioso!

Inviato dal mio ALE-L21 utilizzando Tapatalk
Stiamo monitorando attentamente la situazione. (Claudia)

spanna
Messaggi: 3229
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda spanna » gio 09 feb 2017, 21:50:41

articolo di oggi del drago, sul sole 24 ore, da rassegna stampa in mia disponibilita':
Potrebbe rivelarsi molto costoso, se non impossibile, per Alitalia rinegoziare la joint venture sui voli transatlantici con Air France-Klm e l'americana Delta «Se ad Alitalia gli accordi non stanno bene può ritirarsi dalla joint venture e pagare una penale di qualche centinaio di milioni di euro. Ma non hanno i soldi», ha detto al Sole 24 Ore una fonte autorevole di uno dei partner, a margine del convegno dell'associazione europea A4E, di cui fanno parte i fondatori Air France-Klm, Lufthansa, Iag, Ryanair, easyJet e altre nove compagnie . I sindacati hanno interrotto ieri il confronto con Alitalia sul contratto. Non C'è disponibilità dei partner a rinegoziare la joint venture transatlantica, che fu firmata dall'ex presidente della Cai Roberto Colaninno (presidente onorario della "nuova" Alitalia) e dall'ex ad. Rocco Sabelli. Secondo il presidente di Alitalia, Luca Cordero di Montezemolo, l'accordo, che scade nel 2022, impedisce ad Alitalia di aumentare i voli verso Usa, Canada e Messico senza l'autorizzazione di Delta e Air France-Klm. L'operazione era stata presentata invece come un successo: «Dal primo aprile Alitalia è nella joint venture sul Nordatlantico con Delta e Air France, questo migliora l'offerta ai nostri clienti e ci valorizza sui mercati europei», aveva detto Sabelli al Sole 24 Ore i1 21 maggio 2010.Verso l'Estremo Oriente Alitalia è limitata dadi Etihad, che drena il traffico sul suo hub di Abu Dhabi. Questo ingessa Alitalia sul lungo raggio, proprio il settore più redditizio. Alitalia ha una certa libertà d'azione solo verso il Sud America. Alitalia è stata il convitato di pietra al convegno di Bruxelles di A4E a un anno dall'avvio dell'attività. Le maggiori compagnie europee sono attente a quello che accadrà della sofferente Alitalia. Lufthansa è interessata ad accordi commerciali (un'ipotesi è il code sharing) per fare voli low cost per Alitalia sul breve raggio. Carsten Spohr, a.d. di Lufthansa, ha ammesso l'interesse giovedì scorso, ma ieri ha tenuto le carte coperte: «Non abbiamo contatti. Alitalia non è nella nostra agenda», si è schermito. Alitalia non ha ancora definito il proprio piano industriale. Tra le ipotesi sta studiando se fare una propria low cost o cedere in blocco il breve raggio a una vera low cost. «Alitalia vuol fare una low cost? Buona fortuna», è il commento di Carolyn McCall, ad. di easyJet «Con noi non hanno parlato», dice McCalL Michael O'Leary, a.d. di Ryanair, si è proposto per fare i voli in Europa e alimentare il lungo raggio di Alitalia a Fiumicino e Malpensa. «Ho incontrato due volte l'ad. Cramer Ball», ha detto O'Leary. «Abbiamo proposto ad Alitalia di fare i voli a breve raggio e vendere i loro biglietti sul sito Ryanair. Sono stai serviti male per dieci anni. Prima da Air France-Klm, poi da Etihad, il cui interesse è drenare traffico su Abu Dhabi. Aspettiamo una risposta». I sindacati Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e Ugl hanno chiesto con una lettera al governo una convocazione e hanno interrotto il confronto con Alitalia sul rinnovo del contratto nazionale, con le quali l'azienda punta a forti risparmi. «Certo, il dialogo con i sindacati va tenuto vivo», ha detto il ministro dei Trasporti, Graziano Delrio, «ma non abbiamo ancora ricevuto il piano industriale»
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...COVID

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13469
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda malpensante » ven 10 feb 2017, 02:08:28

Il nordatlantico è l'ennesima stron*ata della propaganda Alitalia. Tutta colpa dei cattivoni di Erfrans e Delta, ovvio.

Peccato che per andare a Toronto, a Los Angeles e persino a Città del Messico da Roma si debba sorvolare Parigi. Se a causa della forte stagionalità l'aereo non si riempie di gente che va e viene proprio da Roma e/o dal sud, come lo riempi? Con gente che risparmia tempo se da Milano, Venezia, Bologna etc. vola via Parigi/Amsterdam/Francoforte/Londra invece che via Roma?

FlyCX
Messaggi: 4919
Iscritto il: gio 15 nov 2007, 15:57:33

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda FlyCX » ven 10 feb 2017, 07:42:07

Il nordatlantico è l'ennesima stron*ata della propaganda Alitalia. Tutta colpa dei cattivoni di Erfrans e Delta, ovvio.
...
Non solo: con la JV una fetta di utile (altrui) arriva facendo poco o nulla.
Da soli invece e profondo rosso.

Ci ricordiamo tutti che la CAI in inverno faceva voli charter ed ha provato ad aprire le rotte più assurde, come ad esempio la Fortaleza!
“È bastato che O’Leary prevedesse il fallimento della nostra compagnia, che, da quel momento, è aumentato il nostro fatturato” il soggetto non è Alitalia ma Lufthansa

KittyHawk
Messaggi: 5051
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda KittyHawk » ven 10 feb 2017, 07:54:35

Manca solo la massoneria. Per il resto, del famoso complotto demoplutogiudaicomassonico, mi pare che in AZ abbiano denunciato tutto. Il demo (Ryanair), il pluto (AF/KLM + Delta) e il giudaico (la manutenzione esternalizzata in Israele a prezzi gonfiati) sono a posto. La massoneria, se non mi è sfuggita qualcosa, non c'è. Ma non dispero, prima o poi ai piani alti della palazzina di Fiumicino troveranno il modo di colpevolizzare anche questa organizzazione, è solo questione di tempo.
Nel frattempo, come direbbero a Napoli, "statevene accorti", perché sembra che i velivoli AZ rilascino scie chimiche!
:green: :lol: :green: :lol:

grandemilano
Messaggi: 1266
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda grandemilano » ven 10 feb 2017, 08:22:41

articolo di oggi del drago, sul sole 24 ore, da rassegna stampa in mia disponibilita':
Potrebbe rivelarsi molto costoso, se non impossibile, per Alitalia rinegoziare la joint venture sui voli transatlantici con Air France-Klm e l'americana Delta «Se ad Alitalia gli accordi non stanno bene può ritirarsi dalla joint venture e pagare una penale di qualche centinaio di milioni di euro. Ma non hanno i soldi», ha detto al Sole 24 Ore una fonte autorevole di uno dei partner, a margine del convegno dell'associazione europea A4E, di cui fanno parte i fondatori Air France-Klm, Lufthansa, Iag, Ryanair, easyJet e altre nove compagnie . I sindacati hanno interrotto ieri il confronto con Alitalia sul contratto. Non C'è disponibilità dei partner a rinegoziare la joint venture transatlantica»
E pensare che più di una persona era convinta che avrebbero ceduto qualcosa ad alitalia pur di tenersi 4 slot a linate. Come se il colosso AF-delta avesse bisogno di 4 slot a linate per stare in piedi. Sono scappati da linate prima ancora che alitalia li cacciasse, lasciando alitalia con le pezze al c..o di dover riempire altri 7 slot

spanna
Messaggi: 3229
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda spanna » ven 10 feb 2017, 08:24:30

la JV e' solo l'ennesima trovata della solita alitalia alla perenne ricerca di una scusa a cui attribuire la causa dei suoi fallimenti. Fa il paio con la caracas che era la rotta col migliore rendimento ma che alitalia e' stata costretta a cancellare, poi rimpiazzata con la minxiata della mxp-jfk rotta d'oro se non fosse per la cattivona EK.
Pero' stiamo attenti a non sottovalutare queste narrative. Che siano tutte minxiate noi lo sappiamo perfettamente, ma per la direzione alitalia non lo sono, e tantomeno per il governo. Abbiamo gia' visto come la minxiata dello sviluppo del LR incorporata nel patto con EY abbia portato al disastro totale a cui assistiamo ora. Per questo ritengo importante che alitalia sbatta il muso duramente contro il diniego dei soci JV ad allentare i vincoli. In questo modo il prossimo piano industriale nascera' privo di un potenziale errore macroscopico, che non farebbe altro che prolungare l'agonia di alitalia e consumare altre risorse piu' o meno pubbliche. Adesso voglio proprio vedere come escono da questo vicolo cieco.
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...COVID

spanna
Messaggi: 3229
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda spanna » ven 10 feb 2017, 08:30:13

E pensare che più di una persona era convinta che avrebbero ceduto qualcosa ad alitalia pur di tenersi 4 slot a linate. Come se il colosso AF-delta avesse bisogno di 4 slot a linate per stare in piedi. Sono scappati da linate prima ancora che alitalia li cacciasse, lasciando alitalia con le pezze al c..o di dover riempire altri 7 slot
questa e' la parte piu' spassosa della vicenda. :lol:
Senza contare quelli che pensavano ad un intervento di DL per forzare la mano ad AFKLM :lol:
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...COVID

KittyHawk
Messaggi: 5051
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda KittyHawk » ven 10 feb 2017, 09:07:14

Tutti quelli che hanno gestito le trattative con AF/KLM lo hanno fatto con la speranza/sicurezza di vendere poi ai franco-olandesi il baraccone. Del fatto che quanto venisse proposto/imposto da oltralpe non coincidesse con gli interessi a lungo termine della compagnia non interessava.

Fossero stati non dico più furbi, ma almeno non così scellerati, avrebbero dovuto barattare il monopolio sul Nord Atlantico con un semi-monopolio sull'Africa, dove FCO è geograficamente piazzata meglio di CDG e AMS. Quando meno avrebbero dovuto pretendere che da AMS non si operassero più voli nel continente nero, tranne che verso il Sudafrica, per ovvi motivi storici. Ed esigere di aprire comunque un volo da Roma verso JNB o CPT.
Anche per il Sud America si sarebbe potuto/dovuto pretendere qualcosa di simile, non per ragioni geografiche ma storiche.

belumosi
Messaggi: 2987
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda belumosi » ven 10 feb 2017, 09:30:44

Sarebbe interessante conoscere nei dettagli il contratto della JV, perchè sembrerebbe impostato per bypassare le discontinuità aziendali "all'italiana" mantenendo piena efficacia. Per cui anche una nuova società che dovesse nascere dalle ceneri di SAI, potrebbe avere gli stessi vincoli sul Nord America.
Da notare anche che AZ non sembra chiedere l'uscita dalla JV (dalla quale presumibilmente guadagna), ma un maggior peso all'interno di essa, che in pratica significa chiedere ad AF/DL un gentile omaggio di X M€.
Probabilmente l'idea dei franco-americani è di tenere per quanto possibile AZ nella situazione attuale appellandosi al contratto e sbatterla fuori nel 2022.

KittyHawk
Messaggi: 5051
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda KittyHawk » ven 10 feb 2017, 09:39:00

Probabilmente l'idea dei franco-americani è di tenere per quanto possibile AZ nella situazione attuale appellandosi al contratto e sbatterla fuori nel 2022.
Ammesso che ci arrivi al 2022.

robix
Messaggi: 1588
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 12:30:35

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda robix » ven 10 feb 2017, 09:58:45

Il nordatlantico è l'ennesima stron*ata della propaganda Alitalia. Tutta colpa dei cattivoni di Erfrans e Delta, ovvio.
Peccato che per andare a Toronto, a Los Angeles e persino a Città del Messico da Roma si debba sorvolare Parigi. Se a causa della forte stagionalità l'aereo non si riempie di gente che va e viene proprio da Roma e/o dal sud, come lo riempi? Con gente che risparmia tempo se da Milano, Venezia, Bologna etc. vola via Parigi/Amsterdam/Francoforte/Londra invece che via Roma?
Concordo totalmente (l'attrattiva di FCO come hub per gli USA/Canada/Mexico) può valere soltanto per tutto ciò che sta a sud di rrroma e magari qualche km più a nord, già a Pisa ha poco senso, ed aggiungiamo al massimo i Balcani): ma cosa devono dire quelli di AZ ? Il Sud Amerca è già libero e va così bene (nonostante quello che scrivono su altro forum in merito a voli "sempre pieni a tappo") che ridurranno il Brasile. L'Asia è off-limits salvo per qualche contentino (che magari va a c... come la PEK) e lo stesso dicasi per l'Africa, territori di EY, e quindi l'unica possibilità è il Nord America: poi si vedrà come riempire gli aerei (magari "regalando" i biglietti, tanto se poi si perdono soldi la colpa è sempre di qualcun altro).

Mauz
Messaggi: 2248
Iscritto il: gio 10 lug 2008, 18:41:39
Località: Milano

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda Mauz » ven 10 feb 2017, 16:47:17

Voglio proprio vedere come la JV atlantica potrebbe dettare ancora legge se si facesse fallire di nuovo AZ con discontinuità...

Inviato dal mio ALE-L21 utilizzando Tapatalk
Stiamo monitorando attentamente la situazione. (Claudia)


Torna a “ALITALIA VISTA DAL SISTEMA LOMBARDO”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 22 ospiti