piano salvataggio Alitalia: prestito ponte e commissari al lavoro per venderla

le news su Alitalia
Regole del forum
Luogo dove analizzare la situazione ed il percorso di Alitalia visto dal sistema aeroportuale Lombardo.
spanna
Messaggi: 3229
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda spanna » gio 27 apr 2017, 18:12:08

articolo interessante su come funziona il prestito ponte:
http://www.panorama.it/economia/aziende ... -funziona/
...
Le regole dell'Unione Europea prevedono che un governo possa aiutare un'azienda in crisi ma solo per 6 mesi, al termine dei quali l'azienda deve restituire l'importo ricevuto anche in caso di una sua completa ristrutturazione. I sei mesi dunque scadrebbero a novembre, qualora il prestito ponte venisse erogato entro maggio. Ci sono però due vincoli.

L'aiuto va comunque notificato alla Commissione Europea che deve approvarlo.
Il parere favorevole della Commissione europea serve per un controllo preventivo sul fatto che alcuni Stati della UE sostengano in modo arbitrario e non controllato aziende della propria nazione (con quelli che vengono definiti "aiuti di Stato") a discapito di quanto avviene in altri paesi i cui governi non sono disposti a fare altrettanto.

Non è possibile emettere prestiti ad una stessa azienda in un periodo di tempo inferiore ai 10 anni.


Gli altri prestiti ponte ad Alitalia
Non è certo la prima volta che Alitalia riceve un aiuto di stato sotto forma di prestito ponte. Nel 2008, per esempio, in occasione della trasformazione della compagnia da Alitalia a Cai (Compagnia aerea italiana) con la creazione della bad company che tenne tutto il debito, lo Stato erogò 300 milioni.

Dal 2008 ad oggi non sono certo passati dieci anni e quindi si potrebbe obiettare che lo Stato italiano non potrebbe erogare un nuovo prestito stante quanto previsto dai regolamenti comunitari. E invece no. Il motivo è presto detto: il prestito ponte nel 2008 venne erogato alla società Alitalia che poi scomparve per rinascere con il nome di CAI: non solo un nuovo nome ma una nuova realtà giuridica. Dunque si ricomincia da capo e oggi non c'è nessun vincolo (se non politico) a dire no al nuovo prestito ponte per la "nuova" Alitalia
a leggere qui sopra c'e' anche la possibilita' che la UE neghi il prestito ponte ad alitalia, visto che si potrebbe sostenere con una certa ragione che l'alitalia di oggi e' sostanzialmente la stessa alitalia di ieri, anche se formalmente e' cambiata la ragione sociale.
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...COVID

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 26317
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda I-Alex » gio 27 apr 2017, 18:24:37

articolo interessante su come funziona il prestito ponte:
http://www.panorama.it/economia/aziende ... -funziona/
...
Le regole dell'Unione Europea prevedono che un governo possa aiutare un'azienda in crisi ma solo per 6 mesi, al termine dei quali l'azienda deve restituire l'importo ricevuto anche in caso di una sua completa ristrutturazione. I sei mesi dunque scadrebbero a novembre, qualora il prestito ponte venisse erogato entro maggio. Ci sono però due vincoli.

L'aiuto va comunque notificato alla Commissione Europea che deve approvarlo.
Il parere favorevole della Commissione europea serve per un controllo preventivo sul fatto che alcuni Stati della UE sostengano in modo arbitrario e non controllato aziende della propria nazione (con quelli che vengono definiti "aiuti di Stato") a discapito di quanto avviene in altri paesi i cui governi non sono disposti a fare altrettanto.

Non è possibile emettere prestiti ad una stessa azienda in un periodo di tempo inferiore ai 10 anni.


Gli altri prestiti ponte ad Alitalia
Non è certo la prima volta che Alitalia riceve un aiuto di stato sotto forma di prestito ponte. Nel 2008, per esempio, in occasione della trasformazione della compagnia da Alitalia a Cai (Compagnia aerea italiana) con la creazione della bad company che tenne tutto il debito, lo Stato erogò 300 milioni.

Dal 2008 ad oggi non sono certo passati dieci anni e quindi si potrebbe obiettare che lo Stato italiano non potrebbe erogare un nuovo prestito stante quanto previsto dai regolamenti comunitari. E invece no. Il motivo è presto detto: il prestito ponte nel 2008 venne erogato alla società Alitalia che poi scomparve per rinascere con il nome di CAI: non solo un nuovo nome ma una nuova realtà giuridica. Dunque si ricomincia da capo e oggi non c'è nessun vincolo (se non politico) a dire no al nuovo prestito ponte per la "nuova" Alitalia
a leggere qui sopra c'e' anche la possibilita' che la UE neghi il prestito ponte ad alitalia, visto che si potrebbe sostenere con una certa ragione che l'alitalia di oggi e' sostanzialmente la stessa alitalia di ieri, anche se formalmente e' cambiata la ragione sociale.
No perché ci fu discontinuità (ovviamente sappiamo tutti che fu una farsa...), lo aveva sostenuto anche la UE nel 2008
Malpensa airport user

robix
Messaggi: 1588
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 12:30:35

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda robix » gio 27 apr 2017, 18:27:48

a leggere qui sopra c'e' anche la possibilita' che la UE neghi il prestito ponte ad alitalia, visto che si potrebbe sostenere con una certa ragione che l'alitalia di oggi e' sostanzialmente la stessa alitalia di ieri, anche se formalmente e' cambiata la ragione sociale.
Diciamo che se la EU volesse negare l'assenso, lo potrebbe fare "legalmente". Tuttavia non credo che la EU voglia negare l'assenso al prestito ponte, anche perchè ci sono comunque delle possibilità (poche o molte non lo so) che AZ finisca eventualmente a LH (dopo una bella cura dimagrante, a quel punto imposta ai sindacati e lavoratori): per cui anche Frau Merkel non ha motivo di opporsi. E se la EU (cioè la Merkel) vuole dare l'assenso, formalmente ora si parla di SAI, con anche dentro EY, per cui si può dire che non è la stessa società che ricevette ai tempi il prestito ponte.
Ma pensano davvero che tra sei mesi il prestito verrà restituito ? (Si è visto come è stato restituito l'altro, che è finito nella "bad company AZ" anzichè nella "nuova AZ".)

spanna
Messaggi: 3229
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda spanna » gio 27 apr 2017, 18:33:52

No perché ci fu discontinuità (ovviamente sappiamo tutti che fu una farsa...), lo aveva sostenuto anche la UE nel 2008
formalmente si', ma sostanzialmente? La legge in italia privilegia la forma, ma nel resto d'europa la sostanza e' spesso considerata piu' importante. Bisogna vedere cosa ne pensa la UE. Per esempio occorre sapere se esistono dei precedenti in un senso o nell'altro che possono indirizzare la decisione. Se non ne esistono significa che il caso alitalia stabilira' un precedente che in pratica vincolera' la UE in futuro.
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...COVID

HighFlyer
Messaggi: 105
Iscritto il: mer 02 feb 2011, 15:17:19

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda HighFlyer » gio 27 apr 2017, 18:37:11

articolo interessante su come funziona il prestito ponte:
http://www.panorama.it/economia/aziende ... -funziona/
...
Le regole dell'Unione Europea prevedono che un governo possa aiutare un'azienda in crisi ma solo per 6 mesi, al termine dei quali l'azienda deve restituire l'importo ricevuto anche in caso di una sua completa ristrutturazione. I sei mesi dunque scadrebbero a novembre, qualora il prestito ponte venisse erogato entro maggio. Ci sono però due vincoli.

L'aiuto va comunque notificato alla Commissione Europea che deve approvarlo.
Il parere favorevole della Commissione europea serve per un controllo preventivo sul fatto che alcuni Stati della UE sostengano in modo arbitrario e non controllato aziende della propria nazione (con quelli che vengono definiti "aiuti di Stato") a discapito di quanto avviene in altri paesi i cui governi non sono disposti a fare altrettanto.

Non è possibile emettere prestiti ad una stessa azienda in un periodo di tempo inferiore ai 10 anni.


Gli altri prestiti ponte ad Alitalia
Non è certo la prima volta che Alitalia riceve un aiuto di stato sotto forma di prestito ponte. Nel 2008, per esempio, in occasione della trasformazione della compagnia da Alitalia a Cai (Compagnia aerea italiana) con la creazione della bad company che tenne tutto il debito, lo Stato erogò 300 milioni.

Dal 2008 ad oggi non sono certo passati dieci anni e quindi si potrebbe obiettare che lo Stato italiano non potrebbe erogare un nuovo prestito stante quanto previsto dai regolamenti comunitari. E invece no. Il motivo è presto detto: il prestito ponte nel 2008 venne erogato alla società Alitalia che poi scomparve per rinascere con il nome di CAI: non solo un nuovo nome ma una nuova realtà giuridica. Dunque si ricomincia da capo e oggi non c'è nessun vincolo (se non politico) a dire no al nuovo prestito ponte per la "nuova" Alitalia
a leggere qui sopra c'e' anche la possibilita' che la UE neghi il prestito ponte ad alitalia, visto che si potrebbe sostenere con una certa ragione che l'alitalia di oggi e' sostanzialmente la stessa alitalia di ieri, anche se formalmente e' cambiata la ragione sociale.
No perché ci fu discontinuità (ovviamente sappiamo tutti che fu una farsa...), lo aveva sostenuto anche la UE nel 2008
Potrebbe anche vietare il prestito perché non i sono i presupposti per la restituzione a fine procedura.

robix
Messaggi: 1588
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 12:30:35

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda robix » gio 27 apr 2017, 18:58:46

Intanto parla Del Torchio sul rilancio possibile di AZ:

http://www.adnkronos.com/soldi/economia ... uTNvM.html

Da notare che (parti sottolineate): "D'altronde le potenzialità della compagnia, studi alla mano, non sono poche: ''Siamo un paese con vocazione industriale e turistica e non è un mistero che soprattuto al nord Italia vi è una ricca clientela d'affari che potrebbe essere conquistata. Si può provare a combinare turismo e business allora, si può sviluppare la presenza nelle aree ricche del paese ad esempio, e questo per dire che gli spazi per far riprendere Alitalia ci sono tutti"".

E quindi molto logicamente l'hub lo si fa a FCO (compreso durante la gestione Del Torchio) e si chiudono (quasi) tutti i voli a MXP (mi pare in effetti che MXP sia nel cuore della Sicilia o forse Sardegna, ma chiedo conferma agli esperti).
Ah, come sempre dimenticavo che c'è anche il mini-hub meneghino di LIN che tutti ci indiviano ! Quindi, la butto lì da profano, la strategia giusta potrebbe essere FCO (turismo) + LIN (business) ? Che ne pensate ?

HighFlyer
Messaggi: 105
Iscritto il: mer 02 feb 2011, 15:17:19

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda HighFlyer » gio 27 apr 2017, 19:03:43

Intanto parla Del Torchio sul rilancio possibile di AZ:

http://www.adnkronos.com/soldi/economia ... uTNvM.html

Da notare che (parti sottolineate): "D'altronde le potenzialità della compagnia, studi alla mano, non sono poche: ''Siamo un paese con vocazione industriale e turistica e non è un mistero che soprattuto al nord Italia vi è una ricca clientela d'affari che potrebbe essere conquistata. Si può provare a combinare turismo e business allora, si può sviluppare la presenza nelle aree ricche del paese ad esempio, e questo per dire che gli spazi per far riprendere Alitalia ci sono tutti"".

E quindi molto logicamente l'hub lo si fa a FCO (compreso durante la gestione Del Torchio) e si chiudono (quasi) tutti i voli a MXP (mi pare in effetti che MXP sia nel cuore della Sicilia o forse Sardegna, ma chiedo conferma agli esperti).
Ah, come sempre dimenticavo che c'è anche il mini-hub meneghino di LIN che tutti ci indiviano ! Quindi, la butto lì da profano, la strategia giusta potrebbe essere FCO (turismo) + LIN (business) ? Che ne pensate ?

Penso che tu sia un perfetto candidato come AD, hai mandato già il curriculum? :lol:

robix
Messaggi: 1588
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 12:30:35

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda robix » gio 27 apr 2017, 19:26:45

Penso che tu sia un perfetto candidato come AD, hai mandato già il curriculum? :lol:
Vista la mia attuale situazione lavorativa "alquanto instabile", magari può essere un'idea: certo, è un lavoro a "breve termine" come ben sa Del Torchio, ma con quello che si guadagna durante la carica e con la liquidazione, una persona "normale" si mette a posto per sempre ! Ma non mi chiederanno di andare a vivere arrroma ???

romaneeconti
Messaggi: 2159
Iscritto il: sab 12 set 2015, 00:14:48

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda romaneeconti » gio 27 apr 2017, 20:33:28

arrivato l'ok dalla UE per l'erogazione dei 400 mln ad Alitalia.Grounding scongiurato quindi. auspico soltanto che si tenga conto di questo quando si andra' a votare...e se ne accorgera' il Governo. Ogni altra considerazione la evito essendo un forum di aviazione, ma ne terro' conto come cittadino. SCHIFO.

RAV38
Messaggi: 858
Iscritto il: sab 18 mag 2013, 18:08:42

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda RAV38 » gio 27 apr 2017, 20:35:05

Del Torchio ha perso un'ottima occsione per tacere. Quel che dice oggi non lo ha certo attuato quando era AD di AZ. E' vero però che se lo avesse tentato avrebbe fatto la fine di Cassano.

mcfonto
Messaggi: 57
Iscritto il: mer 30 mag 2012, 11:32:30
Località: Milan Bgy

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda mcfonto » gio 27 apr 2017, 20:41:33

Segnalo la trasmissione Agitpop (prima parte), argomento Alitalia: gioello di famiglia; partecipa Marco Ponti!
www.radiopopolare.it/trasmissione/agitpop/

Avatar utente
D960
Messaggi: 1285
Iscritto il: mer 17 ago 2016, 10:53:17

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda D960 » gio 27 apr 2017, 21:20:12

Segnalo la trasmissione Agitpop (prima parte), argomento Alitalia: gioello di famiglia; partecipa Marco Ponti!
http://www.radiopopolare.it/trasmissione/agitpop/
Un grande! Intanto Delrio ha detto no allo spezzatino
AHO-BLQ-BGY-CAG-DUB-FCO-GOA-GRO-KBP-LIN-MXP-MUC-OLB-PMF-PSA-STN-TBS-TPS-TRN-TRS-TSF-VCE

A Milén si va a Linate per i nazionali, a Bergamo per gli internazionali e a Malpensa per gli intercontinentali e i charter

grandemilano
Messaggi: 1266
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda grandemilano » gio 27 apr 2017, 22:17:49

Ma in tutto questo, Schisano che fine ha fatto? non si fa più sentire?

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13469
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda malpensante » gio 27 apr 2017, 22:59:42

No allo spezzatino, ma un bollito misto andrebbe bene, finché fa freddo

Avatar utente
D960
Messaggi: 1285
Iscritto il: mer 17 ago 2016, 10:53:17

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda D960 » gio 27 apr 2017, 23:06:27

No allo spezzatino, ma un bollito misto andrebbe bene, finché fa freddo
Nel giro di 24 ore si è passati da '' non salviamo più'' ad ''abbiamo la soluzione''!
AHO-BLQ-BGY-CAG-DUB-FCO-GOA-GRO-KBP-LIN-MXP-MUC-OLB-PMF-PSA-STN-TBS-TPS-TRN-TRS-TSF-VCE

A Milén si va a Linate per i nazionali, a Bergamo per gli internazionali e a Malpensa per gli intercontinentali e i charter

Avatar utente
mpx_forever
Messaggi: 69
Iscritto il: mer 26 giu 2013, 00:23:13
Località: Aprica (SO)

Re: RE: Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda mpx_forever » ven 28 apr 2017, 07:57:18

Segnalo la trasmissione Agitpop (prima parte), argomento Alitalia: gioello di famiglia; partecipa Marco Ponti!
http://www.radiopopolare.it/trasmissione/agitpop/
Anche il commento del segretario altro consumo mi sembra interessante

Inviato dal mio T5 utilizzando Tapatalk
Alitalia? abbiamo già dato!!!

spanna
Messaggi: 3229
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda spanna » ven 28 apr 2017, 08:21:03

http://www.lastampa.it/2017/04/28/econo ... agina.html
Potrebbero non bastare per i prossimi sei mesi i 400 milioni di prestito ponte ad Alitalia per evitare lo stop dei voli. L’intervento dello Stato a condizioni di mercato è stato messo in campo «a condizione che si faccia un lavoro di vendita», ha detto il ministro Carlo Calenda, che ha comunque escluso un ulteriore impegno pubblico. Il problema però a cui vanno incontro i tre commissari che verranno nominati dal governo è che dovranno preparare un nuovo piano industriale per la compagnia in meno tempo di quanto non abbiano fatto i precedenti manager e con molti meno soldi, che non sarebbero sufficienti. La strada per trovare una soluzione per Alitalia è sempre più stretta, mentre l’acquirente più papabile, Lufthansa, smentisce l’ipotesi di un suo interessamento.
....
per me alitalia, nel momento in cui arriva il commissario straordinario, sara' come un vaso rotto. Si possono cercare di rimettere insieme i cocci, ma il risultato finale non sara' mai come quello di partenza. E se uno pensa a come era il vaso prima di rompersi....
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...COVID

spanna
Messaggi: 3229
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda spanna » ven 28 apr 2017, 08:25:22

il messaggero, da rassegna stampa in mia disponibilita':
Sos Alitalia. Il patrimonio netto è negativo, schiacciato dalle perdite e il codice civile non dà scampo mettendo con le spalle al muro la politica che pure si dà da fare per un ipotetico rilancio industriale. Ecco perchè l'amministrazione straordinaria è un percorso obbligato e, a breve, la Ue dovrebbe spianare la strada autorizzando il prestito-ponte da 400 milioni, come ha ribadito nella serata di ieri il ministro dello Sviluppo Carlo Calenda. La soluzione è la legge Marzano non essendo disponibile un piano di ricapitalizzazione, alternativo alla liquidazione immediata, come prescrive il codice in questi casi in cui il capitale scende sotto il minimo, facendo scattare i diktat dell'art 2447.

IL BOARD DI CAI Ieri in tarda mattinata il cda di Alitalia Sai - tutti i consiglieri in call - ha deliberato un adempimento formale accertando la situazione patrimoniale a oggi: il patrimonio netto sarebbe sotto zero di 5-6 milioni, mangiato dalle perdite e facendo sussistere quindi una delle condizioni di insolvenza, presupposto per presentare l'istanza di accesso alla legge Marzano dopo il via libera dell'assemblea dei soci. Che si è riunita ieri presso lo studio romano Nctm ed è stata lasciata aperta fino a martedì 2 maggio: il socio di maggioranza Alitalia Cai, il veicolo dei soci italiani, che aveva riunito il consiglio subito prima, ha deciso di votare a favore del paracadute aperto dalla Marzano bis: l'istanza al Mise e al Tribunale verrà presentata sempre martedì 2. Secondo le ultime verifiche legali degli studi legali Lombardi Segni e associati, Chiomenti, non sarebbe necessario emendare la Marzano bis, come appariva in un primo tempo a proposito del riferimento al servizio pubblico. Il governo ha pronto un decreto che prevederà il prestito-ponte necessario per assicurare la liquidità ad Alitalia nei sei mesi di gestione straordinaria che presto dovrebbe avere il via libera della Ue. Mercoledì 3 dovrebbe essere nominato un solo commissario: sembra sia Enrico Laghi, professionista romano, consulente del Mise. In alternativa i commissari potrebbero essere in tutto tre, mentre sarebbe stata scartata l'ipotesi a due che avrebbe richiesto un adeguamento della norma.
...
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...COVID

KL63
Messaggi: 2714
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda KL63 » ven 28 apr 2017, 14:47:26

Occorrerebbe fare dei conti, però a parte il danno d'immagine a mio aviso EY si è portata a casa:
1 per un tozzo di pane 6 slot a LHR
2 il programma Millemiglia con i suoi clienti e tutto ciò che ne consegue
3 manutenzione pesante della flotta AZ a prezzi fuori mercato
4 rieducazione, passatemi il termine, del personale di volo e di terra di AZ
5 leasing di almeno un aeromobile A340 a Alitalia che a sua volta lo ha noleggiato a noi
6 un po' di traffico dal suo mega hubbe del golfo persico
il tutto a fronte di quanti milioni di euro versati in SAI senza contare gli slot ecc?
Segnalo un artico, o sul Sole di oggi nel quale si conferma quanto avevo supposto.
Ci leggono? :green:

spanna
Messaggi: 3229
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda spanna » ven 28 apr 2017, 18:39:39

a me sembra la solita campagna di demonizzazione a posteriori per trovare un capro espiatorio ai continui fallimenti di alitalia. AF sembrava la salvezza nonche' il porto sicuro dove alitalia si sarebbe dovuta rifugiare, ma dopo il fallimento di CAI divenne la responsabile di tutte le nefandezze, ivi comprese la JV che impedisce ad alitalia di arricchirsi in nord america, l'aspirazione di traffico pregiato da LIN (e gli slot gli sono stati tolti), lo sfruttamento del cargo quando invece il cargo e' una ricchezza (a proposito, avete visto cargo AZ o EY a MXP recentemente?) ecc...
Adesso che e' fallita SAI e' il turno di EY, cosa ampiamente prevista e prevedibile, basta andare a vedere i post che si scrivevano nel 2014. Tutto ovviamente per distogliere l'attenzione sul reale problema di AZ, cioe' FCO + LIN.
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...COVID

KL63
Messaggi: 2714
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda KL63 » ven 28 apr 2017, 19:07:25

a me sembra la solita campagna di demonizzazione a posteriori per trovare un capro espiatorio ai continui fallimenti di alitalia. AF sembrava la salvezza nonche' il porto sicuro dove alitalia si sarebbe dovuta rifugiare, ma dopo il fallimento di CAI divenne la responsabile di tutte le nefandezze, ivi comprese la JV che impedisce ad alitalia di arricchirsi in nord america, l'aspirazione di traffico pregiato da LIN (e gli slot gli sono stati tolti), lo sfruttamento del cargo quando invece il cargo e' una ricchezza (a proposito, avete visto cargo AZ o EY a MXP recentemente?) ecc...
Adesso che e' fallita SAI e' il turno di EY, cosa ampiamente prevista e prevedibile, basta andare a vedere i post che si scrivevano nel 2014. Tutto ovviamente per distogliere l'attenzione sul reale problema di AZ, cioe' FCO + LIN.
Che sia tutta disinformazione è chiaro, nessuno altrove che abbia il coraggio di dire quale sia il vero problema, che il piano come concepito di EY+AZ non potesse funzionare qui era chiaro fin da subito, ancor prima che si facesse il matrimonio, che però EY ci abbia perso io non ci credo, specie se le cifre che ho letto sul Sole oggi sono vere, così come non credo che ci abbiano perso AF+KLM al giro precedente considerando tutti i passeggeri che si sono portati sui loro voli grazie all'inettitudine degli amministratori di Alitalia, quelli precedenti e quelli attuali. Mi ricordo Colaninno trionfante quando concluse l'accordo con AF per la JV atlantica, come me lo ricordo quando affermava dov'è Malpensa? Da Mantova impiego 4 ore per arrivarci!

KittyHawk
Messaggi: 5051
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda KittyHawk » ven 28 apr 2017, 20:00:20

Non ci hanno perso né AF/KLM né EY. Né ci perderà LH, qualora dovesse acquisire AZ. Solo che i tedeschi, ben consci che diverse parti pregiate sono già andate, aspettano che ci sia il cadavere per spolpare quel poco di valore che rimane. Ossa e interiora rimangano agli italiani.

Con una qual certa sicurezza immagino che LH potrà puntare a:
- manutenzione tramite LHT
- cargo
- slot di LIN dove trasferire tutte le controllate del gruppo attualmente operanti da MXP
- rifacimento degli interni degli aerei di Stato
- instradamento dei passeggeri su FRA/MUC/ZHR/VIE
- inglobamento di AZ in Star Alliance

spanna
Messaggi: 3229
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda spanna » sab 29 apr 2017, 12:46:16

intanto sale a 500 milioni il prestito ponte per tenere botta 6 mesi
http://www.lastampa.it/2017/04/29/econo ... agina.html
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...COVID

spanna
Messaggi: 3229
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda spanna » sab 29 apr 2017, 12:49:47

da rassegna stampa in mio possesso, il buon cempella, su repubblica, inchioda la situazione di alitalia cosi':
...
" oggi sono molto preoccupato, anche per come si sta gestendo la crisi. Aver detto al mondo che, nel migliore dei casi, l'azienda avrà sei mesi di vita e poi vediamo è francamente un disastro di strategia e di comunicazione. Il prodotto di una compagnia aerea sono i voli e, con questa sentenza di morte annunciata, chi prenota Alitalia? Nessuno, anzi, quelli che lo hanno fatto si staranno già preoccupando di cancellare e trovare alternative. Si rischia di far perdere ancor più valore alla compagnia».
parole sante
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...COVID

Avatar utente
hal
Site Admin
Messaggi: 8259
Iscritto il: gio 04 ott 2007, 21:13:47
Località: MXP

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda hal » sab 29 apr 2017, 13:34:31

Programma "Omnibus" La7 stamattina

http://www.la7.it/omnibus/rivedila7/omn ... 017-211631
istantanea_002.jpg
Dal minuto 41 in poi

http://www.la7.it/omnibus/rivedila7/omn ... 017-211631
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Il maggior nemico della conoscenza non è l’ignoranza,
è la presunzione della conoscenza.


Stephen Hawking


Torna a “ALITALIA VISTA DAL SISTEMA LOMBARDO”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 14 ospiti