piano salvataggio Alitalia: prestito ponte e commissari al lavoro per venderla

le news su Alitalia
Regole del forum
Luogo dove analizzare la situazione ed il percorso di Alitalia visto dal sistema aeroportuale Lombardo.
robix
Messaggi: 1588
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 12:30:35

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda robix » lun 31 lug 2017, 18:43:52

ulteriore evidenza che aumentare gli aerei e i voli LR non sta portando nessun beneficio ai conti di AZ
Eppure il piano dei Commissari è comunque incentrato sul lungo raggio (come nella versione Alihad):

"Sui voli di lungo raggio operati da aerei wide body, il modello di servizio rimane quello tradizionale ‘full
service’, mantenendo però una forte attenzione ai costi e all’efficienza. Dopo aver riconfigurato l’intera
flotta di A330, si prevede l’introduzione anche su tutti i Boeing 777 di un nuovo sistema di intrattenimento di
bordo e di connettività Wi-Fi. Un nuovo Boeing B777-300ER entrerà in flotta ad agosto 2017, diventando
così, con i suoi 382 posti, la nuova ammiraglia della Compagnia.
Nell’arco di Piano è altresì prevista l’introduzione di ulteriori 14 aeromobili dedicati al lungo raggio, il che
potrà consentire, come sopra indicato, il lancio di nuove rotte e l’aumento delle frequenze, in particolare sulle
direttrici del nord e sud America.
La prevista introduzione di una nuova struttura operativa per l’attività di volo, oltre all’ottenimento di maggiori
volumi di ricavi per effetto dell’ampliamento dell’attività di lungo raggio e dell’aumento di capacità e
load factor, consente inoltre di ottenere una più elevata produttività della flotta, anche in termini di un maggior numero di frequenze.
"

Ho già detto della nuova ammiraglia, il nuovissimo 787 di cui si sono perse le tracce (ah, no, era un vecchio 77W di cui si sono comunque perse le tracce); vorrei capire chi ci mette i soldi per gli ulteriori 14 WB e perchè il lancio di nuove rotte di lungo raggio dovrebbe determinare automaticamente l'aumento del load factor, visto che finora per avere LF "decenti" devono fare una promozione dietro l'altra (a parte qualche rotta esistente che a quanto pare funziona bene: ma qui si parla di nuove rotte, che sul Nord America sarebbero peraltro in un mercato molto concorrenziale e servite da un hub obiettivamente scomodo per tale mercato, nonostante altrove si voglia far credere che la posizione geografica dell'hub sia irrilevante).

Ma poi il piano di sviluppo lo fa il venditore e non l'acquirente ?

spanna
Messaggi: 3228
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda spanna » lun 31 lug 2017, 18:51:25

quello che tu riporti non e' il piano dei commissari ma il piano di sparaBall, approvato a marzo 2017. Poi i commissari magari lo condividono anche, a parole, ma le azioni parlano diversamente.
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...COVID

belumosi
Messaggi: 2983
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda belumosi » lun 31 lug 2017, 18:53:28

L'indicazione originale è di belumosi, su altri lidi.
Ti ringrazio per la correttezza, ma ho solo ripreso i link da questa PR di AZ dello scorso 12/7.
Il contenuto dei documenti era stato rapidamente commentato sia qui che altrove, visto che in entrambi i forum non manca gente sempre sul pezzo. :green:

http://corporate.alitalia.it/it/media/c ... 07-12.html

KittyHawk
Messaggi: 5046
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda KittyHawk » lun 31 lug 2017, 18:53:42

Alitalia è il testimonial perfetto per le campagne "Sotto costo". Fossi uno dei commissari girerei tutte le catene della GDO e proporrei la compagnia per il ruolo.

Scherzi a parte, dei RASK così disastrosi possono derivare da LF molto bassi o da biglietti svenduti. AZ riesce nelle mirabolante impresa di coniugare entrambi gli aspetti, ottenendo delle performance (negative) di assoluto rilievo.
Vista la contemporanea drammatica situazione dell'ATAC, sorge spontanea la domanda se non sia proprio Roma a gettare qualche maleficio sulle aziende di trasporto che colà operano principalmente.

robix
Messaggi: 1588
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 12:30:35

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda robix » lun 31 lug 2017, 18:55:03

quello che tu riporti non e' il piano dei commissari ma il piano di sparaBall, approvato a marzo 2017. Poi i commissari magari lo condividono anche, a parole, ma le azioni parlano diversamente.
OK, ho letto molto di fretta: pensavo fosse il loro piano (ed infatti ero stupito perchè i commissari avevano detto che il piano avrebbe seguito temporalmente le offerte non vincolanti).

spanna
Messaggi: 3228
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda spanna » lun 31 lug 2017, 19:00:14

ma oggi non dovevano pubblicare il bando definitivo? Questi commissari battono la fiacca...
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...COVID


FlyCX
Messaggi: 4919
Iscritto il: gio 15 nov 2007, 15:57:33

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda FlyCX » lun 31 lug 2017, 22:09:41

Andate indietro nei mesi e troverete la mia previsione che diceva che il 773ER non sarebbe entrato in flotta.

So far so good...

Ps: avevo fonti buone!
“È bastato che O’Leary prevedesse il fallimento della nostra compagnia, che, da quel momento, è aumentato il nostro fatturato” il soggetto non è Alitalia ma Lufthansa

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13448
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda malpensante » lun 31 lug 2017, 22:31:51

RASK così disastrosi possono derivare da LF molto bassi o da biglietti svenduti.
Mi sembra che prevalga la seconda ipotesi. Non passa giorno senza che mi arrivi un'offerta sconto di Alitalia e siamo nel momento di massima stagione.

KittyHawk
Messaggi: 5046
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda KittyHawk » lun 31 lug 2017, 22:46:15

@malpensante
Il problema è che son messi male anche con i LF, che quanto meno sembrano mediamente inferiori a quelli delle altre compagnie full service. Anche FR ha biglietti economici, ma ha pure LF che dalle parti del'ex-Magliana credo non sappiano neppure come si scrivono.

Avatar utente
D960
Messaggi: 1279
Iscritto il: mer 17 ago 2016, 10:53:17

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda D960 » mar 01 ago 2017, 08:47:04

Su altri lidi non c'e' quasi mai niente di interessante che riguarda alitalia, visto il livello medio di chi li frequenta. Quelli migliori vengono di qua a leggere per imparare e quando va bene tornano di la' cercando di ripetere quello che hanno capito. :fischio:
Spanna, suvvia, non essere così cattivo. È importante sapere che è stato introdotto nuovamente lo snack a bordo perché non di solo CASK e RASK vive un forum. Chissà quanto avranno risparmiato per averlo eliminato. Oppure è stato fatto semplicemente per far vedere che Alitalia cominciasse un piano incentrato sui tagli.
AHO-BLQ-BGY-CAG-DUB-FCO-GOA-GRO-KBP-LIN-MXP-MUC-OLB-PMF-PSA-STN-TBS-TPS-TRN-TRS-TSF-VCE

A Milén si va a Linate per i nazionali, a Bergamo per gli internazionali e a Malpensa per gli intercontinentali e i charter


robix
Messaggi: 1588
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 12:30:35

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda robix » mar 01 ago 2017, 09:27:30

Non è quindi vero che esiste l'ipotesi "spezzatino" come riportato da qualche media: l'unico "spezzatino" possibile è escludere l'handling, ma il ramo aviation va preso in toto. Ma non è un bando fatto su misura per LH+EY, che sembrano essere le uniche disponibili a prendere (sostanzialmente) tutto il ramo aviation ? (Ribadisco che non considero le offerte delle LC, le altre formalmente interessate a tutto l'aviation.) Se peraltro l'offerta di LH+EY fosse insoddisfacente (salvo che in segreto siano già d'accordo anche sui numeri) si va a questo punto verso la già paventata proroga dell'AS con altri soldi pubblici ?

belumosi
Messaggi: 2983
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda belumosi » mar 01 ago 2017, 09:52:48

Nel primo bando di scrematura era previsto anche lo spezzatino.
Siccome il governo ha deciso che lo spezzatino non s'ha da fare, anche a costo di far scappare gli acquirenti e di dover sborsare altro denaro pubblico, nel bando definitivo è stato previsto solo l'acquisto dell'intera compagnia o quasi.
L'ennesima pagliacciata.

KittyHawk
Messaggi: 5046
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda KittyHawk » mar 01 ago 2017, 10:11:05

Forse dalla prima manifestazione di interesse è saltato fuori che c'è qualcuno disposto a prendersi tutto il ramo aviation e non solo parti di esso. Probabilmente questa è la ragione, oltre ovviamente seguire i desideri governativi, per cui è sparito lo spezzatino.
L'handling, 'a mio modesto parere', non interessa veramente a nessuno, ma il bando è stato strutturato in modo tale che, qualora due o più contendenti avessero offerte comparabili per l'aviation, per vincere sicuramente ci si debba fare carico anche della zavorra di tutti i servizi di terra.

belumosi
Messaggi: 2983
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda belumosi » mar 01 ago 2017, 10:26:38

Forse dalla prima manifestazione di interesse è saltato fuori che c'è qualcuno disposto a prendersi tutto il ramo aviation e non solo parti di esso. Probabilmente questa è la ragione, oltre ovviamente seguire i desideri governativi, per cui è sparito lo spezzatino.
L'handling, 'a mio modesto parere', non interessa veramente a nessuno, ma il bando è stato strutturato in modo tale che, qualora due o più contendenti avessero offerte comparabili per l'aviation, per vincere sicuramente ci si debba fare carico anche della zavorra di tutti i servizi di terra.
Anche se fosse rimasto lo spezzatino, colui che avesse fatto un'offerta per l'intero perimetro aziendale sarebbe finito in cima alla lista.
Il mio timore è che dietro alla sparizione dello spezzatino, ci sia la volontà di far fuggire gli acquirenti lasciando mano libera all'ingresso dello stato. Magari con una nazionalizzazione "temporanea" come vuol fare Macron con STX...

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13448
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda malpensante » mar 01 ago 2017, 10:37:25

Non cambierebbe molto rispetto ad adesso. Alitalia vive grazie ai soldi dello Stato e a quelli che lo Stato le consente di non dare ai creditori e ai fornitori, rinnegando i contratti che non le fanno comodo e tenendone le parti che invece le fanno comodo.

Alzi la mano chi crede che il prestito ponte verrà restituito.
Ultima modifica di malpensante il mar 01 ago 2017, 10:37:25, modificato 2 volte in totale.

belumosi
Messaggi: 2983
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda belumosi » mar 01 ago 2017, 10:45:26

Non cambierebbe molto rispetto ad adesso. Alitalia vive grazie ai soldi dello Stato e a quelli che lo Stato le consente di non dare ai creditori e ai fornitori, rinnegando i contratti che non le fanno comodo e tenendone le parti che invece le fanno comodo.
Una gestione diretta dello stato che riuscisse in qualche modo ad avere l'approvazione di Bruxelles (tanto ognuno ha le proprie rogne in casa da gestire...), significherebbe non solo la certificazione di una tassa eterna, ma probabilmente anche un ritorno al passato rinnegando i miglioramenti fatti finora e magari rincominciando ad assumere gli amici degli amici in quantità come ai bei tempi andati.
L'esperienza insegna che quando si parla di AZ, al peggio non c'è fine.

Avatar utente
mpx_forever
Messaggi: 69
Iscritto il: mer 26 giu 2013, 00:23:13
Località: Aprica (SO)

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda mpx_forever » mar 01 ago 2017, 10:46:53

Paradossalmente le performance peggiori di Alitalia si sono avite con gestioni private

Inviato dal mio T5 utilizzando Tapatalk
Alitalia? abbiamo già dato!!!

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13448
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda malpensante » mar 01 ago 2017, 10:48:00

Il senso dell'AS è far pagare il fallimento industriale a chi incautamente ha concesso crediti finanziari e commerciali, ma spiegatemi come avrebbe potuto ad esempio SEA rescindere i rapporti con Alitalia, se l'avesse giudicata inaffidabile.

Alitalia ha gli slot e SEA non ha potuto, non può e non potrà impedirle di usare Linate e Malpensa a piacimento. Il Codice della Navigazione Aerea prevede che si possa impedire il decollo a chi non paga, ma ENAC ritiene che, se lo si facesse ad Alitalia (agli altri no), il vertice di SEA commetterebbe il reato di interruzione di pubblico servizio. Qui si scivola nel penale.

Allora meglio nazionalizzare e, se lo Stato vuole che Alitalia continui a esistere, sia lo Stato a pagare il conto, non i privati costretti con la moral suasion dell'offerta che non si può rifiutare.

Se invece lo Stato non vuole pagare la sopravvivenza di Alitalia, non ne addossi il costo ad altri e la lasci fallire.

belumosi
Messaggi: 2983
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda belumosi » mar 01 ago 2017, 11:14:30

Non sono d'accordo. Capisco la tua posizione che riflette il legittimo disagio di SEA, ma istituzionalizzare un furto di stato sarebbe un rimedio peggiore del male. Anche perchè una volta rotto il ghiaccio, puoi star certo che ci sarebbe la coda di aziende decotte ma paraculate pronte chiedere a loro volta la tutela di mamma-stato. Cosa che significherebbe perdere soldi nostri sine die. Non mi sembra il caso.

KittyHawk
Messaggi: 5046
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda KittyHawk » mar 01 ago 2017, 11:47:50

Alzi la mano chi crede che il prestito ponte verrà restituito.
Mi sento improvvisamente una via di mezzo tra Muzio Scevola e Capitan Uncino. :green:

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 26299
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda I-Alex » mar 01 ago 2017, 18:42:32

io spero che davvero qualcuno se la prenda sta Alitalia e finisca presto la pagliacciata senza ulteriori esborso per i contribuenti ma ormai chi ci crede più?
Malpensa airport user

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13448
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda malpensante » mar 01 ago 2017, 18:45:05

Tu credi a Babbo Natale?

spanna
Messaggi: 3228
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Nuovo piano salvataggio Alitalia: il personale vota NO al referendum...

Messaggio da leggereda spanna » mar 01 ago 2017, 19:10:05

allora, il primo bando e' servito solo per scrivere il secondo bando. La procedura del secondo bando e' la stessa del primo, si comincia dalle manifestazioni di interesse, chi propone le migliori si guadagna il diritto di accedere a nuovi dati, ed infine ci sono le offerte.
Vediamo in sostanza quali sono le differenze tra i bandi. Il primo prevedeva le seguenti 3 ipotesi di cessione:
(a) tramite cessione unitaria dei complessi aziendali dell’impresa con la prosecuzione
dell’esercizio dell’impresa stessa (il “programma di cessione dei complessi aziendali”);
(b) tramite la ristrutturazione economica e finanziaria dell’impresa sulla base di un
programma di risanamento (il “programma di ristrutturazione”);
(c) tramite la cessione di complessi di beni e contratti dell’impresa con la prosecuzione
dell’esercizio dell’impresa stessa (il “programma di cessione di beni e di contratti”).
Il secondo bando prevede le seguenti 3 ipotesi:
In particolare i soggetti interessati dovranno comunicare, nei termini e con le
modalità indicate nel presente invito (l’Invito), il proprio interesse all’Operazione
relativamente:
(a) alle attività aziendali unitariamente considerate (Lotto Unico); ovvero,
alternativamente
(b) alle attività aviation (Lotto Aviation); o
(c) alle attività di handling (Lotto Handling).
2.2 Il Lotto Aviation comprende beni e rapporti giuridici destinati alle attività di
trasporto aereo delle Società in AS, ivi comprese le manutenzioni.
Il Lotto Handling comprende beni e rapporti giuridici delle Società in A.S.
destinati allo svolgimento dei servizi in aeroporto per l’assistenza a terra a terzi.3
Il Lotto Unico comprende beni e rapporti giuridici ricompresi nel Lotto Aviation e
del Lotto Handling.
Le differenze che io vedo sono:
1) Non esiste piu' l'ipotesi di ristrutturazione aziendale
2) L'ipotesi di cessione unitaria dell'azienda non prevede piu' esplicitamente la prosecuzione dell'esercizio dell'impresa stessa. A me pare un'ammissione che il marchio alitalia potrebbe non esistere piu' dopo la vendita. O quantomeno che l'impresa che sopravvive alla vendita e' qualcosa di sostanzialmente diverso e discontinuo rispetto all'alitalia che conosciamo oggi.
3) L'ipotesi di spezzatino e' ristretta al macrosettore "aviation" e al macrosettore "handling", dove l'handling comprende tutti i servizi a terra ai passeggeri, quindi non solo i bagagli, ma credo anche i check in, gli imbarchi e gli sbarchi. Insomma, mi pare una grossa fetta dell'azienda.
La tempistica mi pare serrata e finalizzata a chiudere la vendita entro il 5 novembre, quando guarda caso la legge prevede la restituzione del prestito ponte. Dopodiche' si', mi posso aspettare delle proroghe, ma per ora siamo nei binari ammessi dalla UE. Per ora.
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...COVID


Torna a “ALITALIA VISTA DAL SISTEMA LOMBARDO”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 12 ospiti