Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

le notizie sulla compagnia Cai-Alitalia viste dalla Lombardia
Regole del forum
Luogo dove analizzare la situazione ed il percorso di Alitalia visto dal sistema aeroportuale Lombardo.
KL63
Messaggi: 1952
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda KL63 » lun 30 gen 2017, 10:47:02

sulla chiusura non ci conta nessuno, però un'apertura agli extra UE, come vorrebbe SAI cambierebbe gli scenari.

FlyCX
Messaggi: 4115
Iscritto il: gio 15 nov 2007, 15:57:33

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda FlyCX » lun 30 gen 2017, 11:05:39

Le vicende Alitalia e Meridiana hanno elementi di complessità e rischio ch vanno ben oltre Linate.
Secondo me questo è un aspetto decisamente secondario in entrambi i casi: AZ potrebbe finire il cash molto presto e nel we ho letto il primo articolo in cui si parla esplicitamente di amministrazione straordinaria (quindi è uno scenrio che sta acquistando peso), mentre per IG la chiusura dell'accordo non è ancora arrivata ed i primi passi potrebbero essere decisamente orientati verso il full cargo: la richiesta di diritti vista qualche mese fa è moto eloquente.
“È bastato che O’Leary prevedesse il fallimento della nostra compagnia, che, da quel momento, è aumentato il nostro fatturato” il soggetto non è Alitalia ma Lufthansa

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 6843
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda malpensante » mar 31 gen 2017, 08:58:53

Da rassegna stampa in mio possesso,
ca**i sempre più amari

Il Messaggero

Immagine
Immagine
Malpensa is the airport everyone loves to hate

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 6843
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda malpensante » mar 31 gen 2017, 09:05:30

Da rassegna stampa in mio possesso, che cosa c'è in gioco

la Repubblica

Immagine
Immagine
Malpensa is the airport everyone loves to hate

kco
Messaggi: 2943
Iscritto il: sab 05 gen 2008, 09:01:18

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda kco » mar 31 gen 2017, 09:20:10

Inizia la tiritera che bisogna salvare Alitalia. Chi non è concorde è ultraliberista

Inviato dal mio ASUS_Z00VD utilizzando Tapatalk

Avatar utente
robix
Messaggi: 851
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 12:30:35
Località: Brianza

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda robix » mar 31 gen 2017, 09:20:35

L'articolo di Repubblica è preoccupante: ritorna il concetto di AZ come asset per l'Italia (in realtà soltanto per Roma e dintorni, con qualche briciola per gli altri) che quindi giustifica qualsiasi intervento pubblico, dai soldi per il personale licenziato, alla liberalizzazione totale di LIN, ai limiti alle LC, etc.. Ridicola poi l'affermazione che AZ è un asset perchè assicura collegamenti per la Sardegna (ma non ci volano anche altre compagnie, tra cui Meridiana che vi ha pure la base ?) e Lampedusa (se la paghi per volarci, sicuramente ci volerebbe anche FR). Il concetto sarebbe quindi il ritorno all'AZ "statale" (anche se non come capitale) per garantire posti di lavoro (ai romani), turismo (ma i turisti non possono arrivare anche con le altre compagnie ?) e crescita del PIL (siamo messi proprio bene se il PIL italiano dipende da AZ ...). Aiuto ! (In compenso mi pare che ad un'AZ che faccia utili, specie a FCO, non ci crede più nessuno.)
all that I write is definitely maybe right or wrong

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 6843
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda malpensante » mar 31 gen 2017, 09:22:41

L'articolo di Repubblica spiega bene che cosa spinge la politica a salvare sempre Alitalia: posti di lavoro-voti e desideri dei sindacati (che equivalgono sempre a voti).

Quello del Messaggero spiega altrettanto bene che i conti non tornano. Forse per salvare Alitalia è necessario che i dipendenti paghino per lavorare.
Malpensa is the airport everyone loves to hate

KittyHawk
Messaggi: 3211
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda KittyHawk » mar 31 gen 2017, 09:25:59

A leggere certe dichiarazioni sale profondo dal cuore il rammarico che non siano più in funzione le antiche miniere di zolfo siciliane, per poter fornire a questi personaggi una degna occupazione.

FlyCX
Messaggi: 4115
Iscritto il: gio 15 nov 2007, 15:57:33

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda FlyCX » mar 31 gen 2017, 09:33:15

malpensante ha scritto:Da rassegna stampa in mio possesso, che cosa c'è in gioco

la Repubblica

Le conclusioni sono molto diverse dal titolo: si dice che i benefici per il paese ci sarebbero ugualmente, Alitalia o non Alitalia ...
“È bastato che O’Leary prevedesse il fallimento della nostra compagnia, che, da quel momento, è aumentato il nostro fatturato” il soggetto non è Alitalia ma Lufthansa

KittyHawk
Messaggi: 3211
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda KittyHawk » mar 31 gen 2017, 09:35:34

malpensante ha scritto:L'articolo di Repubblica spiega bene che cosa spinge la politica a salvare sempre Alitalia: posti di lavoro-voti e desideri dei sindacati (che equivalgono sempre a voti).

Giusto ieri su Repubblica veniva riportato che negli ultimi anni, in Lombardia, si sono persi quasi 20.000 posti di lavoro nell'industria. Posti veri, non indotto o commercianti che non sanno come riempire gli scaffali. Posti che facilmente, in moltissimi casi, sono stati delocalizzati. Posti, infine, che nel corso degli anni hanno per la maggior parte prodotto utili per gli azionisti e introiti a favore della fiscalità generale, non drenato risorse dai forzieri statali.

spanna
Messaggi: 1719
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda spanna » mar 31 gen 2017, 09:39:53

i nodi stanno venendo al pettine. Ora gli sforzi si stanno concentrando sul pettine, per fare in modo che i denti si allarghino
Dati ENAC: passeggeri voli di linea intercontinentali da MXP nel 2015 sono 3.250.013, battuto il record del 2007 ultimo anno dell'hub alitalia 3.189.654. MXP sempre piu' aeroporto intercontinentale, anche senza hub carrier.

Avatar utente
robix
Messaggi: 851
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 12:30:35
Località: Brianza

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda robix » mar 31 gen 2017, 09:54:31

malpensante ha scritto:L'articolo di Repubblica spiega bene che cosa spinge la politica a salvare sempre Alitalia: posti di lavoro-voti e desideri dei sindacati (che equivalgono sempre a voti).

Questo perchè i media sapranno abilmente presentare l'ennesimo salvataggio di Alitalia come una cosa utile per il Paese (appunto della serie: si salvano posti di lavoro, si tutela il turismo italiano, si sviluppa il mega-hubbe, etc.). Se la gente ragionasse con la sua testa e non sulla base di quello che raccontano i media (oggi per fortuna alcuni iniziano a farlo, ma l'Italia è notoriamente molto in basso nella classifica mondiale della libertà ed indipendenza dei media), allora conterebbero di più i voti di 30,000 dipendenti di AZ e relativo indotto, oppure quelli di milioni di elettori (anche romani) che si sono rotti i c... dei continui privilegi dei soliti a spese del contribuente ?
all that I write is definitely maybe right or wrong

romaneeconti
Messaggi: 402
Iscritto il: sab 12 set 2015, 00:14:48

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda romaneeconti » mar 31 gen 2017, 11:22:17

KittyHawk ha scritto:A leggere certe dichiarazioni sale profondo dal cuore il rammarico che non siano più in funzione le antiche miniere di zolfo siciliane, per poter fornire a questi personaggi una degna occupazione.

+1!!!

grandemilano
Messaggi: 670
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda grandemilano » mar 31 gen 2017, 18:56:57

malpensante ha scritto:Da rassegna stampa in mio possesso,
ca**i sempre più amari

Il Messaggero

Immagine
Immagine

Ovvio che è stato bocciato. E non era neanche il caso di aspettare il consulente ronad berger. Anche uno di prima elementare capirebbe che lo stesso piano copia e incolla dei precedenti fallimentari ( hub a Fiumicino e ptp a Linate) non avrebbe funzionato. Alitalia per sopravvivere deve svendere tutto a una low-cost oppure diventare regional di qualche colosso europeo.
Saluti da malpensa dove mi sto imbarcando su un volo Emirates per new York :ciao:

spanna
Messaggi: 1719
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda spanna » mer 01 feb 2017, 11:42:44

ormai e' bene farsene una ragione, alitalia e' morta e comincia gia' a mandare cattivo odore. Il messaggero di ieri ha riportato informazioni estremamente pesanti, e la cui fonte e' probabilmente molto vicina a LCdM, almeno a giudicare dal livello di elogi immotivati che il manager dalla chioma fluente ha incassato. Il classico do ut des, io ti do' delle informazioni privilegiate da pubblicare e tu in cambio mi dipingi come il migliore dei manager.
Il piano industriale fa schifo anche per i consulenti - e d'altronde come potrebbe essere diversamente, inoltre il piano di lancio di una divisione LC si scontra con le prospettive di un taglio draconiano degli stipendi del personale volante, il 30% - 40%, che non ha nessuna possibilita' di essere accettato e condurrebbe ad una guerra sindacale insostenibile.
A cio' aggiungiamo la prospettiva di una EY che va a braccetto con LH, la quale non puo' intervenire in aiuto di alitalia finche' quest'ultima non si sara' liberata dai suoi vincoli di alleanza con altri vettori. In piu' abbiamo hogan in uscita e quindi probabilmente anche ball, lo stesso LCdM ci fa sapere che non sa se restera'. Ovvio anche questo, non si puo' fare il presidente di un cadavere.
Contemporaneamente sale la voce dei sindacati che hanno avvertito il fetore del cadavere prima degli altri, e cominciano ad avanzare richieste. Anche qui si noti bene che piu' volte viene ripetuto che non si chiede direttamente al governo di mettere soldi in alitalia, evidentemente sanno gia' che e' una richiesta non accettabile dall'attuale governo. Si chiede invece il suo intervento per sbloccare linate, per i fondi su rotte non sostenibili tipo REG, ed altri interventi simili che non hanno nessunissima speranza di migliorare le condizioni economiche di alitalia ne' le sue prospettive. Insomma si chiede di perpetuare lo scempio di denaro, pubblico o meno, di alitalia, magari costringendo le banche e le assicurazioni o chiunque altro a continuare a mettere soldi.
Il nodo rimane sempre quello, le banche sono arcistufe di mettere quattrini e dopo essersi scottate col piano del torchio lupi hogan, ora vogliono essere certe che i prossimi quattrini investiti vadano a buon fine. Peccato che alitalia sia una fornace che brucia quattrini, e non esiste un piano industriale che, conservando la maggior parte dei posti di lavoro, possa portarla alla profittabilita'. Qui sul forum lo diciamo da molti anni, e a quanto pare se ne stanno accorgendo anche in alitalia.
A questo punto la palla passa comunque ed in ogni caso al governo. Vista l'impossibilita' di rilanciare alitalia in modo sostenibile, cosa decidera' di fare? La lascera' fallire e sosterra' la nascita di una nuova compagnia, ad opera di privati italiani e magari con il sostegno di LH ed EY? Oppure costringera' le banche che non ne vogliono sapere a buttare soldi in questo strazio? Oppure ancora favorira' una ristrutturazione davvero sostenibile, ma che comportera' il taglio di meta' degli aerei e del personale? Staremo a vedere. Io pero' credo che la 2 sia la soluzione meno probabile.
Dati ENAC: passeggeri voli di linea intercontinentali da MXP nel 2015 sono 3.250.013, battuto il record del 2007 ultimo anno dell'hub alitalia 3.189.654. MXP sempre piu' aeroporto intercontinentale, anche senza hub carrier.

FlyCX
Messaggi: 4115
Iscritto il: gio 15 nov 2007, 15:57:33

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda FlyCX » mer 01 feb 2017, 12:53:34

spanna ha scritto:ormai e' bene farsene una ragione, alitalia e' morta e comincia gia' a mandare cattivo odore. Il messaggero di ieri ha riportato informazioni estremamente pesanti, e la cui fonte e' probabilmente molto vicina a LCdM, almeno a giudicare dal livello di elogi immotivati che il manager dalla chioma fluente ha incassato. Il classico do ut des, io ti do' delle informazioni privilegiate da pubblicare e tu in cambio mi dipingi come il migliore dei manager.
Il piano industriale fa schifo anche per i consulenti - e d'altronde come potrebbe essere diversamente, inoltre il piano di lancio di una divisione LC si scontra con le prospettive di un taglio draconiano degli stipendi del personale volante, il 30% - 40%, che non ha nessuna possibilita' di essere accettato e condurrebbe ad una guerra sindacale insostenibile.
A cio' aggiungiamo la prospettiva di una EY che va a braccetto con LH, la quale non puo' intervenire in aiuto di alitalia finche' quest'ultima non si sara' liberata dai suoi vincoli di alleanza con altri vettori. In piu' abbiamo hogan in uscita e quindi probabilmente anche ball, lo stesso LCdM ci fa sapere che non sa se restera'. Ovvio anche questo, non si puo' fare il presidente di un cadavere.
Contemporaneamente sale la voce dei sindacati che hanno avvertito il fetore del cadavere prima degli altri, e cominciano ad avanzare richieste. Anche qui si noti bene che piu' volte viene ripetuto che non si chiede direttamente al governo di mettere soldi in alitalia, evidentemente sanno gia' che e' una richiesta non accettabile dall'attuale governo. Si chiede invece il suo intervento per sbloccare linate, per i fondi su rotte non sostenibili tipo REG, ed altri interventi simili che non hanno nessunissima speranza di migliorare le condizioni economiche di alitalia ne' le sue prospettive. Insomma si chiede di perpetuare lo scempio di denaro, pubblico o meno, di alitalia, magari costringendo le banche e le assicurazioni o chiunque altro a continuare a mettere soldi.
Il nodo rimane sempre quello, le banche sono arcistufe di mettere quattrini e dopo essersi scottate col piano del torchio lupi hogan, ora vogliono essere certe che i prossimi quattrini investiti vadano a buon fine. Peccato che alitalia sia una fornace che brucia quattrini, e non esiste un piano industriale che, conservando la maggior parte dei posti di lavoro, possa portarla alla profittabilita'. Qui sul forum lo diciamo da molti anni, e a quanto pare se ne stanno accorgendo anche in alitalia

Concordo su tutto.
A questo punto la palla passa comunque ed in ogni caso al governo. Vista l'impossibilita' di rilanciare alitalia in modo sostenibile, cosa decidera' di fare? La lascera' fallire e sosterra' la nascita di una nuova compagnia, ad opera di privati italiani e magari con il sostegno di LH ed EY? Oppure costringera' le banche che non ne vogliono sapere a buttare soldi in questo strazio? Oppure ancora favorira' una ristrutturazione davvero sostenibile, ma che comportera' il taglio di meta' degli aerei e del personale? Staremo a vedere. Io pero' credo che la 2 sia la soluzione meno probabile.

La 1 è quella dettata dal mercato; speriamo che prima o poi di avere un'AZ meno sostenuta come un'azienda del blocco comunista
“È bastato che O’Leary prevedesse il fallimento della nostra compagnia, che, da quel momento, è aumentato il nostro fatturato” il soggetto non è Alitalia ma Lufthansa

Avatar utente
robix
Messaggi: 851
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 12:30:35
Località: Brianza

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda robix » mer 01 feb 2017, 13:10:21

Penso che al rilancio di AZ non ci creda oramai più nessuno (soprattutto visto che non si può toccare il dogma FCO+LIN, ma io direi che AZ come "major" è finita a prescindere). Il passaggio al LC è poi inverosimile (anche se non impossibile, ma certo implicherebbe una lunga stagione di conflitti sindacali, con conseguente peggioramento della situazione di cassa). E' chiaro allora che si tenterà in tutti i modi di tirare avanti il più possibile a spese (finali) del contribuente. Se ci fosse un governo con i c... saprebbe dire BASTA una volta per tutte (in fondo, AZ è totalmente privata e per metà araba) anche a costo di vederla fallire (cosa che tra l'altro sarebbe un bene per l'aviazione italiana, perchè si potrebbe creare ex novo una compagnia aerea che sia tale e non un ministero romano), ma io ci credo ben poco ad un governo "ostile" ad AZ.
Certo che nel momento in cui la EU chiede un aggiustamento ai conti (che potrebbe portare ad un aumento ulteriore dell'IVA o comunque a nuove tasse), andare a dire agli elettori che si devono tirare fuori altri miliardi (e non pochi) per l'ennesimo salvataggio di AZ (anzichè magari per la ricostruzione post-terremoto), non è proprio il massimo, soprattutto se si andasse a votare a giugno (cosa che mi pare peraltro poco probabile). Però i media sapranno se del caso illustrare compiutamente le valide ragioni dell'ennesimo salvataggio di AZ, con la promessa che sarà l'ultimo (il piano "di rinascita" sarà validato da mega advisors di spessore internazionale e quindi non potrà che essere "solido"), e quindi non escluderei affatto l'ennesimo scempio di denaro pubblico (ed altre porcherie varie, tra cui la liberalizzazione totale di LIN) a favore di AZ.
all that I write is definitely maybe right or wrong

FlyCX
Messaggi: 4115
Iscritto il: gio 15 nov 2007, 15:57:33

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda FlyCX » mer 01 feb 2017, 14:46:19

Riporto da altro thread.
spanna ha scritto:http://www.repubblica.it/economia/2017/02/01/news/etihad_lufthansa_joint_venture-157350483/
... Infine Hogan, ha precisato i termini del suo passo indietro in Etihad che avverrà nella seconda metà del 2017. Un "passo indietro già previsto e programmato" ha tenuto a dire "che è stato portato avanti con il consenso degli azionisti della società" e che quindi non sarebbe ufficialmente legato alle vicende o meglio alle crisi di Alitalia e Air Berlin che hanno messo in difficoltà la compagnia degli Emirati.

Se uno fa un passo indietro e questo è concordato, vuol dire che l'hanno cacciato, altrimenti uno se è in disaccordo se ne va e basta, magari sbattendo la porta.
Qui abbiamo a che fare con degli arabi che sono molto attenti alla forma (scuola inglese) e soprattutto a non intaccare l'immagine aziendale, quindi è tutto molto "ovattato" ma il concetto per chi legge bene dietro le righe è chiarissimo.
Non mi stupirei se venisse fuori che Hogan è già senza alcune delle deleghe, magari le piu' importanti e qualcoso anche qui è venuto fuori con il nome di un arabo che ha preso in mano alcuni dossier "scottanti" come quelli AZ ed AB.
“È bastato che O’Leary prevedesse il fallimento della nostra compagnia, che, da quel momento, è aumentato il nostro fatturato” il soggetto non è Alitalia ma Lufthansa

spanna
Messaggi: 1719
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda spanna » gio 02 feb 2017, 11:27:20

gerli su panorama parla di un avvicinamento con LH, da rassegna stampa in mio possesso:
...omissis....
L'accordo con la Delta e la stessa Air France-Klm che regola i voli tra l'Europa e il nord America è considerato ancor più penalizzante e limitarne dai vertici della compagnia italiana, ma scade solo nel 2022. Rompere i patti e uscire da Skyteam renderebbe l'Alitalia più attraente anche per la Lufthansa, ma costerebbe almeno 250 milioni di euro di penale, un prezzo pari al finanziamento di emergenza che i soci hanno versato lo scorso 22 dicembre. Per evitare di pagarlo non ci sarebbe che un escamotage, cioè il fallimento pilotato, seguito da una resurrezione nel giro di brevissimo tempo. Non si inventerebbe nulla di nuovo, visto che già lo ha fatto Swissair nel 2001. Un'amministrazione straordinaria oltre ad annullare i contratti in essere congelerebbe i debiti. L'uovo di Colombo? Certamente un'ipotesi che si sta prendendo seriamente in considerazione.


peccato che gli slot di linate sarebbero persi

per quanto riguarda invece IG:

Intanto, mentre a Roma si cerca una via d'uscita alla crisi di Alitalia, un'altra compagnia araba, Qatar Airways, si prepara a chiudere l'accordo per l'acquisizione del 49 per cento di Meridiana. L'operazione è al vaglio della Commissione europea e il via libera è considerato scontato. A metà gennaio, il numero uno della Qatar Akbar Al Baker aveva dichiarato: «Contiamo di prendere il 49 per cento di Meridiana a fine mese». A questo punto, è dunque una questione di giorni. Per la Meridiana a trazione qatarina, che potrebbe avere come centro di gravità Milano Malpensa e non Olbia, gli sceicchi hanno promesso 50 nuovi aerei in cinque anni. Un problema in più per Alitalia.
Dati ENAC: passeggeri voli di linea intercontinentali da MXP nel 2015 sono 3.250.013, battuto il record del 2007 ultimo anno dell'hub alitalia 3.189.654. MXP sempre piu' aeroporto intercontinentale, anche senza hub carrier.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 6843
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda malpensante » gio 02 feb 2017, 11:35:47

Per non perdere gli slot di Linate, basta scorporare una sotto-linea aerea con quelli in dote, cederla e poi arrivare al grounding. Guardiamo a che cosa è successo a Blue Panorama, che è in amministrazione controllata da anni e ha potuto rescindere tutti i contratti e dire pure bye bye ai creditori. Questa è la via più probabile per Alitalia, nonostante la stampa si affanni a dire che arriveranno i Tedeschi. Non arriveranno perché non sono scemi.

L'amministrazione controllata però funziona soltanto se la situazione finanziaria è compromessa, ma l'operatività quotidiana è almeno in pari, cosa che per Alitalia è un miraggio.

Alitalia deve trovare un nuovo gonzo, dopo Air France, i capitani coraggiosi, le banche e l'Emiro oppure chiude. Questa volta sarà molto più difficile.
Ultima modifica di malpensante il gio 02 feb 2017, 11:36:28, modificato 1 volta in totale.
Malpensa is the airport everyone loves to hate

spanna
Messaggi: 1719
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda spanna » gio 02 feb 2017, 11:35:58

anche il drago sul sole 24 ore punta su LH, da rassegna stampa in mio possesso:
Prende quota la pista Lufthansa per la ristrutturazione di Alitalia. Al progetto sta lavorando il presidente della compagnia, Luca Cordero di Montezemolo, d'intesa con i soci arabi di Etihad Airways, coni quali i rapporti sono migliorati da quando Abu Dhabi ha annunciato il licenziamento di James Hogan, l'a.d. di Etihad. La convergenza di Alitalia con Lufthansa sarebbe coerente anche all'allargamento della collaborazione commerciale tra Lufthansa e Etihad annunciata ieri ad Abu Dhabi. Già legate da un accordo di code sharing, le due compagnie hanno firmato un accordo da 100 milioni di dollari (in quattro anni) nella ristorazione. Lsg Sky Chef (Lufthansa) fornirà pasti per i voli di Etihad per 16 destinazioni. Inoltre i due gruppi hanno siglato una lettera d'intenti per collaborare nella manutenzione e revisione degli aerei. Le trattative fra Alitalia e Lufthansa, secondo fonti autorevoli, puntano a un accordo con il gruppo tedesco, che dovrebbe sostenere Alitalia nei voli a breve e medio raggio. È il settore «narrow body» sul quale Alitalia studia anche altre ipotesi, cioè o la realizzazione di una propria struttura low cost o la cessione a una vera low cost, come Ryanair o easyjet. L'alleanza giudicata preferibile da Alitalia è con Lufthansa. Eviterebbe anche di accostare il marchio tricolore a una compagnia low cost estrema, che non sarebbe gradita a tutti i suoi clienti. I voli low cost verrebbero fatti da Air Berlin, la partecipata al 29% di Etihad che ha ceduto 38 aerei ed equipaggia Lufthansa. I tedeschi hanno chiesto ad Alitalia di abbattere i costi. Solo a queste condizioni Lufthansa sarebbe disposta ad investire e diventare azionista di Alitalia. Diceva così anche Etihad nel 2014 quando ottenne da Alitalia un accordo sindacale per ridurre l'organico di 2.000 addetti. Se diventasse azionista di Alitalia, Lufthansa potrebbe immettere soldi anche per investire nella flotta. Alitalia oggi incontrerà di nuovo i sindacati, nel negoziato per un nuovo contratto di lavoro, per tagliare il costo del personale del 25% rispetto ai 600 milioni annui. Nelle carte riservate la compagnia indica un numero di 1.514 esuberi tra i 7.842 dipendenti (cioè il 19%) delle attività permanenti «core & commerciai operations & customer management». Non sono però calcolati gli esuberi in altre attività e tra i piloti e assistenti di volo, per i quali scatterebbero tagli con la messa a terra di una ventina di Airbus 320. Dalle prime valutazioni il consulente Roland Berger ha bocciato il piano dell'ad. Cramer Ball (in questi giorni ad Abu Dhabi), troppo ottimista sui ricavi e poco incisivo sui costi. Per fare un piano low cost Alitalia ha chiesto aiuto a un altro consulente, Bain, che aveva già elaborato proposte compresa con la low cost in ottobre, ma Ball le aveva scartate. Adesso quelle ipotesi tornano d'attualità. La compagnia è in ritardo rispetto all'impegno di presentare un piano industriale al governo, preso il 9 gennaio. «C'erano tre settimane», ha ricordato ieri il ministro dello Sviluppo, Carlo Calenda. Il piano però non c'è.
Dati ENAC: passeggeri voli di linea intercontinentali da MXP nel 2015 sono 3.250.013, battuto il record del 2007 ultimo anno dell'hub alitalia 3.189.654. MXP sempre piu' aeroporto intercontinentale, anche senza hub carrier.

spanna
Messaggi: 1719
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda spanna » gio 02 feb 2017, 11:37:29

malpensante ha scritto:Per non perdere gli slot di Linate, basta scorporare una sotto-linea aerea con quelli in dote, cederla e poi arrivare al grounding.


cederla vuol dire che non li hai piu', li hai persi. E a chi la cederesti? Lo stato non permetterebbe l'ingresso di uno straniero con il 75% di slot a linate

Guardiamo a che cosa è successo a Blue Panorama, che è in amministrazione controllata da anni e ha potuto rescindere tutti i contratti e dire pure bye bye ai creditori.

rescindere i contratti con AF KLM sarebbe considerato aiuto di stato, e quindi non sarebbe permesso
Ultima modifica di spanna il gio 02 feb 2017, 11:40:24, modificato 1 volta in totale.
Dati ENAC: passeggeri voli di linea intercontinentali da MXP nel 2015 sono 3.250.013, battuto il record del 2007 ultimo anno dell'hub alitalia 3.189.654. MXP sempre piu' aeroporto intercontinentale, anche senza hub carrier.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 6843
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda malpensante » gio 02 feb 2017, 11:38:52

La fine di gennaio è passata e Qatar NON ha firmato il contratto per Meridiana. Non perché se ne sia dimenticata...
Malpensa is the airport everyone loves to hate

Avatar utente
robix
Messaggi: 851
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 12:30:35
Località: Brianza

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda robix » gio 02 feb 2017, 11:44:30

Sul fatto di perdere gli slots a LIN, dipende dalle strategie della "nuova AZ" (cioè nell'ipotesi, che al momento è ancora fantasiosa, che in futuro AZ sia in maggioranza nelle mani di EY+LH, che quindi avrebbero mano libera): magari la "nuova AZ" si accontenta di quegli slots a LIN necessari ai feeders verso gli hubs del gruppo LH, di AB (e di EY se viene liberalizzato LIN) senza volere il "quasi monopolio" come oggi ha AZ. Ciò ovviamente significherebbe usare LIN soltanto per aspirare verso gli hubs del gruppo EY+LH e non come "mini-hub" come avviene attualmente.

Per quanto concerne l'acquisto di IG da parte di QR, sarebbe comunque una notizia positiva: sebbene sia ancora tutto da vedere se e quanto QR intenderà sviluppare IG nel settore pax e se e quanto nel lungo raggio (ad oggi l'interesse mi pare essere soprattutto verso il full cargo), escluso che QR possa puntare su Olbia, non avrebbe molto senso puntare su FCO, che è già "occupato" da AZ e che è notoriamente "scomodo" come hub per la sua posizione geografica (e con traffico PTP prevalentemente turistico). Male che vada anche QR non punterà su MXP (salvo che per il cargo) ma ad oggi QR mi pare l'unica compagnia che potrebbe pensare di fare un (mini) hub a MXP (almeno verso gli USA) e quindi speriamo che l'affare IG vada in porto (anche se il tempo passa ma la firma non si vede ...).
all that I write is definitely maybe right or wrong

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 6843
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Nuovo piano, nuovo salvataggio: Alitalia vuole volare da LIN extra UE

Messaggio da leggereda malpensante » gio 02 feb 2017, 11:47:01

spanna ha scritto:cederla vuol dire che non li hai piu', li hai persi. E a chi la cederesti? Lo stato non permetterebbe l'ingresso di uno straniero con il 75% di slot a linate

Alitalia è un morto vivente, come Tito, Francisco Franco e Cernenko negli ultimi mesi. Questa volta non ci sarà il gonzo cavaliere bianco, salvo che non intervenga lo Stato.

Il decesso è vicino, le conseguenze per Linate sono un dettaglio.
Malpensa is the airport everyone loves to hate


Torna a “ALITALIA VISTA DAL SISTEMA LOMBARDO”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti