Alitalia: prorogato prestito ponte fino a Sett 2018 e aggiunti 300mln

le notizie sulla compagnia Cai-Alitalia viste dalla Lombardia
Regole del forum
Luogo dove analizzare la situazione ed il percorso di Alitalia visto dal sistema aeroportuale Lombardo.
Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 25083
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Alitalia: prorogato prestito ponte fino a Sett 2018 e aggiunti 300mln

Messaggio da leggereda I-Alex » sab 17 feb 2018, 08:55:11

per la parte sana di 2 banche senza debiti e pendenze nei tribunali qualcuno ha offerto 1 Euro aggiudicandosele... perchè pagare di più per Alitalia?
Malpensa airport user

romaneeconti
Messaggi: 1836
Iscritto il: sab 12 set 2015, 00:14:48

Re: Alitalia: prorogato prestito ponte fino a Sett 2018 e aggiunti 300mln

Messaggio da leggereda romaneeconti » sab 17 feb 2018, 09:26:25

easyMXP ha scritto:
malpensante ha scritto:Se tu chiami "scusa" la non-ristrutturazione e il continuo apri-e-chiudi di rotte intercontinentali, il cui startup crea sempre una voragine nei conti delle compagnie aeree...

LH voleva che i commissari iniziassero a tagliare, ma in nove mesi non hanno tagliato nemmeno le unghie.

A te sembra normale mettere in vendita Nairobi, poi chiudere prima ancora di avere iniziato e far trapelare che invece si andrà a Mauritius? Il tutto con i soldi miei e tuoi? Ti sembra serio? E' quello che dovrebbe fare un'Amministrazione Straordinaria?

Non è normale, né serio.

Ma non è normale nemmeno pensare che possa essere accettata un'offerta per l'acquisto in questi termini:
- io ti dico cosa tagliare (di tutto e di più), a tue spese;
- soltanto dopo prendo la decisione finale sull'acquisto e sulle condizioni di acquisto, ma comunque se va bene ti do un paio di centinaia di milioni (per un'azienda già ristrutturata? E grazie....). Se poi decido di non comprare, affari tuoi.

In un Paese normale un Commissario straordinario DEVE tagliare i costi e gli sprechi a prescindere....La vendita dell'Azienda e' semmai il passo successivo. Non doveva essere LH a suggerire cosa fare e cosa non fare, ma la gestione dell'attivita' commissariale stessa avrebbe dovuto essere in quella direzione. Invece si "fanno belli" a svelinare aperture/chiusure con le freccette, cambio divise, e prese per il c++o varie. Ma la colpa e' di chi sta al Governo e ha dato l'imput a questi Commissari, messi li appositamente, di agire in codesto modo. inutile spendere altre energie per commentare o meravigliarsi dell'andazzo. l'Italia e' un Paese di m++da e non lo scopriamo certo con la questione Alitalia.

spanna
Messaggi: 2980
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Alitalia: prorogato prestito ponte fino a Sett 2018 e aggiunti 300mln

Messaggio da leggereda spanna » sab 17 feb 2018, 09:37:09

finalmente un'analisi seria in mezzo a tante minxiate:
L’allungamento del prestito ponte dell’Alitalia è stato solo un modo per scavallare le elezioni. Il ministro Carlo Calenda sa bene che non c’è nessuna possibilità di salvare l’ex compagnia di bandiera, ma ha voluto guadagnare tempo per evitare che il caso deflagrasse in campagna elettorale. Con il risultato che la strategia del ministero dello Sviluppo economico renderà più caro il conto per le casse pubbliche. E’ lo scenario tracciato da Riccardo Gallo, docente di economia applicata alla Sapienza di Roma con un passato da vicepresidente Iri e da componente del Comitato permanente di consulenza globale e di garanzia per le privatizzazioni al ministero dell’Economia e Finanze negli anni 2002-2007. “Spero di essere smentito dal ministro Calenda, che è un ministro tecnico e che dovrebbe giustificare il suo operato sulla base di ragionamenti ed evidenze economiche. Tuttavia guardando i numeri, l’impressione è che il Mise si sia mosso sulla scia di opportunità politica piuttosto che economica”.

Ma quali sono i numeri e le evidenze che la spingono ad un giudizio così tranchant nei confronti dell’operato di Calenda sul caso Alitalia?
Nella mia esperienza professionale, ho avuto modo di svolgere l’incarico di commissario straordinario. E per la verità, negli anni, ho interpretato tutte le parti in commedia. Parlo quindi con cognizione di causa quando dico che i commissari hanno fatto delle richieste anomale ai potenziali acquirenti. E che da qui si può già desumere l’intenzione di voler prendere tempo a danno della compagnia, dei suoi creditori, dei lavoratori e delle casse dello Stato.

Si riferisce al bando per la vendita stilato dai tre commissari Luigi Gubitosi, Enrico Laghi e Stefano Paleari? Perché avrebbe rallentato la cessione dell’ex compagnia di bandiera?
Mi riferisco proprio al bando che ha chiesto ai soggetti interessati di presentare delle proposte per risanare la società oppure acquistarne dei rami d’impresa o, infine, acquistarla pezzo dopo pezzo in una procedura di liquidazione. La prima richiesta, cioè la proposta di risanamento, è assolutamente ridondante. Il ministro Calenda sa bene che i due precedenti advisor di Alitalia, Roland Berger e Kpmg, hanno rilevato problematiche economiche, non finanziarie. In pratica, il problema non sono i debiti, ma il mercato: il trasporto aereo ha ormai margini molto risicati per cui possono sopravvivere solo due tipi di compagnie, quelle di grandi dimensioni o quelle low cost. Alitalia non è né l’uno né l’altro. Questo significa che, anche con un’iniezione di liquidità, la società non potrà continuare ad esistere così com’è perché a stretto giro si ritroverà di fronte agli stessi problemi. Prova ne è il fatto che sono vent’anni che si va avanti così. Ecco perché dico che la richiesta dei commissari è stata fatta solo per prendere tempo e scavallare le elezioni come testimonia il fatto che, ad un certo punto, della soluzione risanamento non si è più parlato.

E’ possibile trovare dei riscontri alle sue affermazioni nei documenti di Alitalia?
Certo. Basta osservare gli ultimi bilanci della compagnia per capire che la perdita annua si attesta attorno ai 500 milioni. Nel 2013 il rosso è stato di 569 milioni, nel 2014 di 578 milioni. Nel 2015, anno del grande risanamento, la perdita è ammontata a 491 milioni per arrivare al dato negativo di 408 milioni del 2016. Non sono ancora disponibili i dati dello scorso anno, ma si sa che la compagnia ha perso 205 milioni nei primi due mesi. Facile stimare un rosso complessivo d’esercizio compreso fra i 500 e i 600 milioni di euro. Guarda caso il prestito ponte è stato concesso per un importo molto vicino alla perdita annua della compagnia. Facile intuire che l’obiettivo fosse coprire le perdite di un anno. Il suo allungamento di metà ottobre per un importo da 300 milioni dà ossigeno alla compagnia per altri sei mesi. Giusto il tempo di attendere l’insediamento del futuro governo che avrà tempo fino a fine agosto 2018 per affrontare la questione.

E’ possibile quantificare il danno che deriva da un commissariamento più lungo del previsto?
Assolutamente sì. Ma prima bisogna far chiarezza su un punto: il prestito ponte è un finanziamento prededucibile. Questo significa che quando la compagnia sarà venduta, l’incasso servirà innanzitutto a rimborsare il prestito. Più però si attende, meno la compagnia vale. Con il rischio concreto che l’incasso riesca a malapena a coprire l’importo del finanziamento ponte e che gli altri creditori restino a bocca asciutta. Le banche e Poste, legate a doppio filo con il sistema politico, hanno già del resto messo una croce sopra i loro crediti svalutandoli. I fornitori avranno la peggio. Per non parlare del fatto che la compagnia non avrà i soldi per pagare il Tfr ai dipendenti e che di conseguenza toccherà all’Inps farsi carico di questo fardello. Sarebbe davvero un brutto epilogo per un governo e un ministro tecnico. Ma, ripeto, spero di essere smentito dal ministro Calenda che, numeri alla mano, chiarisca perché si sono persi invano sei mesi per vendere l’ex compagnia di bandiera.


https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/02/17/alitalia-lex-vicepresidente-delliri-calenda-prende-e-perde-tempo-a-caro-prezzo-per-tutti-tranne-la-politica/4166015/
Incredibile, abbiamo trovato un professo' che sa quello che dice!!!!
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 11796
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Alitalia: prorogato prestito ponte fino a Sett 2018 e aggiunti 300mln

Messaggio da leggereda malpensante » sab 17 feb 2018, 11:04:08

Condivisibile.
And Malpensa is going to be our Hub

robix
Messaggi: 1588
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 12:30:35

Re: Alitalia: prorogato prestito ponte fino a Sett 2018 e aggiunti 300mln

Messaggio da leggereda robix » sab 17 feb 2018, 12:37:37

Avevo capito dai media che con la gestione commissariale in AZ tutto filava benissimo: ricavi in aumento, puntualità da record, apertura continua di nuove rotte (delle chiusure i media non parlano) e adesso arriva un certo Gallo a dire che invece le cose non stanno propriamente così. Sicuramente è stato pagato da LH per vendicarsi della mancata vendita der gioielino de noiartri ai crucchi !

RAV38
Messaggi: 685
Iscritto il: sab 18 mag 2013, 18:08:42

Re: Alitalia: prorogato prestito ponte fino a Sett 2018 e aggiunti 300mln

Messaggio da leggereda RAV38 » sab 17 feb 2018, 14:13:43

Se la vicenda finisse davvero a schifio e sopratutto se i fornitori rimarranno a secco, nessuno pagherà. I commissari torneranno ad altri lauti incrichi, onorati e riveriti. Ma non credo che finirà così perche in ogni caso c'è sempre san Pantalone a cui ricorrere.

KittyHawk
Messaggi: 4382
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Alitalia: prorogato prestito ponte fino a Sett 2018 e aggiunti 300mln

Messaggio da leggereda KittyHawk » sab 17 feb 2018, 15:02:41

spanna ha scritto:Incredibile, abbiamo trovato un professo' che sa quello che dice!!!!

Probabilmente si è letto quello che diversi di quelli che frequentano questo forum avevano già scritto mesi e mesi fa.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 11796
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Alitalia: prorogato prestito ponte fino a Sett 2018 e aggiunti 300mln

Messaggio da leggereda malpensante » gio 22 feb 2018, 09:42:21

Sono senza parole.

Da rassegna stampa in mia disponibilità

Immagine
And Malpensa is going to be our Hub

robix
Messaggi: 1588
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 12:30:35

Re: Alitalia: prorogato prestito ponte fino a Sett 2018 e aggiunti 300mln

Messaggio da leggereda robix » gio 22 feb 2018, 10:05:15

E vai con la nazionalizzazione (della compagnia che oggi è la più puntuale d'Europa e guadagna palate di soldi): ora arrivano anche le FS ! A chi serve più un partner (o addirittura padrone) straniero ?

http://www.ilsole24ore.com/art/finanza- ... fresh_ce=1

Alitalia è l'unica compagnia di bandiera, saldamente in mani italiane (anche in quanto ai suoi costi ...), non Air Italy che è in mano agli arabi. Riflettete cittadini quando volate: vola italiano, vola Alitalia !

I-GABE
Messaggi: 929
Iscritto il: sab 23 mag 2009, 18:35:41
Località: London, UK

Re: Alitalia: prorogato prestito ponte fino a Sett 2018 e aggiunti 300mln

Messaggio da leggereda I-GABE » gio 22 feb 2018, 10:28:27

Livello di disgusto: massimo.
D'altra parte che ci fosse il rischio/certezza di doversela tenere sul groppone qui e' stato discusso piu' e piu' volte.

romaneeconti
Messaggi: 1836
Iscritto il: sab 12 set 2015, 00:14:48

Re: Alitalia: prorogato prestito ponte fino a Sett 2018 e aggiunti 300mln

Messaggio da leggereda romaneeconti » gio 22 feb 2018, 10:38:07

Ragazzi, il livello di disgusto per le vicende di Alitalia e' un fatto certo. Ma non diamo credito a questi articoli che sono solo spazzatura. Debbono scrivere, ergo o scrivono ca++ate o aria fritta. La gente comune vedrete che si stufera' di questo tira e molla che riguarda Alitalia ormai da anni e stacchera' la spina non cliccando sulla voce "prenota" del maggico sito di AZ.

robix
Messaggi: 1588
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 12:30:35

Re: Alitalia: prorogato prestito ponte fino a Sett 2018 e aggiunti 300mln

Messaggio da leggereda robix » gio 22 feb 2018, 11:00:42

Consoliamoci con questo altro articolo:

https://finanza.repubblica.it/News/2018 ... refresh_ce

Che il Sole sia la velina dei poteri forti è noto, ma anche Repubblica non è da meno: che stia cambiando il vento ?

Mi piace questo passaggio: "Svelati estesi progetti di sviluppo [ndr: di IG] in partenza da Milano Malpensa, aeroporto di riferimento del ricco e produttivo nord del paese, area nota anche come il "motore economico" d’Italia. Finora "discussa" infrastruttura aeroportuale, quella di Malpensa, dalla quale Alitalia si è ritirata in sordina già da molto tempo, lasciando via via spazio per ovvi quanto facili approdi di flotte e mire di mercato."

Avatar utente
D960
Messaggi: 698
Iscritto il: mer 17 ago 2016, 10:53:17

Re: Alitalia: prorogato prestito ponte fino a Sett 2018 e aggiunti 300mln

Messaggio da leggereda D960 » gio 22 feb 2018, 11:05:50

Credere, combattere, obbedire! cit.

Comunque non vorrei smorzare gli animi ma sono anni che Alitalia viene ritenuta la compagnia più puntuale, eppure la sua flotta si dimezza.
BLQ-BGY-CAG-DUB-FCO-GOA-GRO-KBP-MXP-MUC-OLB-PSA-STN-TBS-TPS-TRN-TRS-TSF-VCE

minsk
Messaggi: 289
Iscritto il: gio 14 mag 2009, 15:12:20
Località: LIMC-UMMS

Re: Alitalia: prorogato prestito ponte fino a Sett 2018 e aggiunti 300mln

Messaggio da leggereda minsk » gio 22 feb 2018, 17:57:18

D960 ha scritto:Credere, combattere, obbedire! cit.

Comunque non vorrei smorzare gli animi ma sono anni che Alitalia viene ritenuta la compagnia più puntuale, eppure la sua flotta si dimezza.


Piu si dimezza e piu e' puntuale. :green:

minsk
Messaggi: 289
Iscritto il: gio 14 mag 2009, 15:12:20
Località: LIMC-UMMS

Re: Alitalia: prorogato prestito ponte fino a Sett 2018 e aggiunti 300mln

Messaggio da leggereda minsk » gio 22 feb 2018, 18:03:06

robix ha scritto:Consoliamoci con questo altro articolo:

https://finanza.repubblica.it/News/2018 ... refresh_ce

Che il Sole sia la velina dei poteri forti è noto, ma anche Repubblica non è da meno: che stia cambiando il vento ?

Mi piace questo passaggio: "Svelati estesi progetti di sviluppo [ndr: di IG] in partenza da Milano Malpensa, aeroporto di riferimento del ricco e produttivo nord del paese, area nota anche come il "motore economico" d’Italia. Finora "discussa" infrastruttura aeroportuale, quella di Malpensa, dalla quale Alitalia si è ritirata in sordina già da molto tempo, lasciando via via spazio per ovvi quanto facili approdi di flotte e mire di mercato."


Non mi sembra scritto male, anzi riassume quanto di vero ci sia dietro le quinte di AZ, cose che altri giornali ignorano o fanno finta di non sentire, si che non c'è piu sordo di chi non vuol.....
Mi è piaciuto l'altro record segnalato dal giornalista, l'apertura di nuove rotte (Nairobi) per poi cancellarla ancora prima di aprirla. Questo è un world guinness record. :razz:

spanna
Messaggi: 2980
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Alitalia: prorogato prestito ponte fino a Sett 2018 e aggiunti 300mln

Messaggio da leggereda spanna » gio 22 feb 2018, 18:28:21

malpensante ha scritto:Sono senza parole.

Da rassegna stampa in mia disponibilità

azz che marchettone... per curiosita', dov'e' comparso l'articolo?
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three

mxp ernesto
Messaggi: 255
Iscritto il: ven 14 mar 2008, 13:36:31
Località: pavia

Re: Alitalia: prorogato prestito ponte fino a Sett 2018 e aggiunti 300mln

Messaggio da leggereda mxp ernesto » gio 22 feb 2018, 21:56:22

minsk ha scritto:
robix ha scritto:Consoliamoci con questo altro articolo:

https://finanza.repubblica.it/News/2018 ... refresh_ce

Che il Sole sia la velina dei poteri forti è noto, ma anche Repubblica non è da meno: che stia cambiando il vento ?

Mi piace questo passaggio: "Svelati estesi progetti di sviluppo [ndr: di IG] in partenza da Milano Malpensa, aeroporto di riferimento del ricco e produttivo nord del paese, area nota anche come il "motore economico" d’Italia. Finora "discussa" infrastruttura aeroportuale, quella di Malpensa, dalla quale Alitalia si è ritirata in sordina già da molto tempo, lasciando via via spazio per ovvi quanto facili approdi di flotte e mire di mercato."


Non mi sembra scritto male, anzi riassume quanto di vero ci sia dietro le quinte di AZ, cose che altri giornali ignorano o fanno finta di non sentire, si che non c'è piu sordo di chi non vuol.....
Mi è piaciuto l'altro record segnalato dal giornalista, l'apertura di nuove rotte (Nairobi) per poi cancellarla ancora prima di aprirla. Questo è un world guinness record. :razz:



Articolo fantastico, e presa x il cu.lo spaziale verso i tre megacommissari degni dei film di fantozzi.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 11796
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Alitalia: prorogato prestito ponte fino a Sett 2018 e aggiunti 300mln

Messaggio da leggereda malpensante » ven 23 feb 2018, 09:21:45

La Stampa, da rassegna stampa in mia disponibilità

Immagine

Immagine
And Malpensa is going to be our Hub

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 11796
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Alitalia: prorogato prestito ponte fino a Sett 2018 e aggiunti 300mln

Messaggio da leggereda malpensante » ven 23 feb 2018, 09:25:12

Il Sole 24 Ore, da rassegna stampa in mia disponibilità

Immagine
And Malpensa is going to be our Hub

romaneeconti
Messaggi: 1836
Iscritto il: sab 12 set 2015, 00:14:48

Re: Alitalia: prorogato prestito ponte fino a Sett 2018 e aggiunti 300mln

Messaggio da leggereda romaneeconti » ven 23 feb 2018, 09:58:46

...Prima l'illuminante fantasia di far inglobare il carrozzone romano in IG/QR scritta sul "miglior forum di aviazione in Italia", ieri le FS, oggi la cordata di questi quattro che vogliono l'esclusiva, chissa' domani cosa ci tocca leggere...Pare una ricetta del dietologo: al Lunedi' le "fantasticherie" degli altri lidi, al Martedi' la marchetta del Sole24, Mercoledi' spuntano le FS, Giovedi' i Quattro Moschettieri, Venerdi'...Sabato...Domenica...aspettiamo di leggere e la settimana prossima si riprende il refrain...Evviva!

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 11796
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Alitalia: prorogato prestito ponte fino a Sett 2018 e aggiunti 300mln

Messaggio da leggereda malpensante » ven 23 feb 2018, 10:09:25

spanna ha scritto:
malpensante ha scritto:Sono senza parole.

Da rassegna stampa in mia disponibilità

azz che marchettone... per curiosita', dov'e' comparso l'articolo?

Panorama
And Malpensa is going to be our Hub

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 25083
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Alitalia: prorogato prestito ponte fino a Sett 2018 e aggiunti 300mln

Messaggio da leggereda I-Alex » ven 23 feb 2018, 10:55:15

Questi sperano che la cordata francoamericanabritannica metta soldi r rilanciare la super Alitalia senza alcun taglio? Si scioglierà come neve al sole, i tedeschi son cattivi perchè han chiesto ai commissari del vettore fallito una cura dimagrante prima di acquistarla... non credo che Af e U2 siano più fessi da prendersi il carrozzone così com'è.

Pensando non di tasca ma di cervello, l'idea migliore per noialtri è Fs: non cambierà nulla o quasi rispetto ad oggi e Malpensa non sarà penalizzata... l'idea di darla a chi sa fare il proprio mestiere è inquietante soprattutto in ottica favori romani di ricompensa e massimizzazione degli slot a Linate.

Più continua questa telenovela grazie ai prestiti ponte, più Air Italy supererà lo svezzamento ;-)
Malpensa airport user

KittyHawk
Messaggi: 4382
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Alitalia: prorogato prestito ponte fino a Sett 2018 e aggiunti 300mln

Messaggio da leggereda KittyHawk » ven 23 feb 2018, 11:33:06

romaneeconti ha scritto:...Prima l'illuminante fantasia di far inglobare il carrozzone romano in IG/QR scritta sul "miglior forum di aviazione in Italia"

Quella che è pura fantasia onanistica al momento potrebbe concretizzarsi in modo minaccioso nel medio periodo, diciamo tra 18-24 mesi. Tutto dipenderà da come evolverà Air Italy e da come si svilupperà la telenovela Alitalia.

romaneeconti
Messaggi: 1836
Iscritto il: sab 12 set 2015, 00:14:48

Re: Alitalia: prorogato prestito ponte fino a Sett 2018 e aggiunti 300mln

Messaggio da leggereda romaneeconti » ven 23 feb 2018, 12:09:39

KittyHawk ha scritto:
romaneeconti ha scritto:...Prima l'illuminante fantasia di far inglobare il carrozzone romano in IG/QR scritta sul "miglior forum di aviazione in Italia"

Quella che è pura fantasia onanistica al momento potrebbe concretizzarsi in modo minaccioso nel medio periodo, diciamo tra 18-24 mesi. Tutto dipenderà da come evolverà Air Italy e da come si svilupperà la telenovela Alitalia.

...perché forse tu pensi che Alitalia "duri" in questa condizione altri 18-24 mesi? Glieli dai tu,io e tutti i contribuenti, altri 900 mln di eurini per farla sopravvivere due anni? Non scherziamo dai! Se la vogliono salvare (come e' ovvio) finira' di nuovo in mano piu' o meno mascherata allo Stato e amen. Andrebbe bene cosi' altroche'. Tanto perdere per perdere ormai ci siamo abituati e cacciamo soldi da anni. Quel che ne sara' di Airitaly tra due anni nessuno lo puo' sapere adesso. Vorrei solo che anche qui non si facesse "aria fritta" nel vagheggiare sul futuro. Di mappamondi o sfere di cristallo bastano quelle che ci sono negli uffici romani di AZ e dei suoi seguaci.

spanna
Messaggi: 2980
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Alitalia: prorogato prestito ponte fino a Sett 2018 e aggiunti 300mln

Messaggio da leggereda spanna » ven 23 feb 2018, 12:56:05

secondo me AF e LH non hanno nessuna fretta di comprarsi alitalia soprattutto alle condizioni a cui il governo la vorrebbe vendere. A loro sta benissimo stare alla finestra, e lasciar passare il tempo, il loro grande alleato. Ogni tanto fanno ciao con la manina al governo, giusto il necessario per lasciargli credere che stanno dedicando tempo a risolvere il problema alitalia, mentre in realta' puntano ad aggravarlo. Tra dieci giorni nella migliore delle ipotesi ci sara' un nuovo governo, mentre nella peggiore si dovranno organizzare nuove elezioni, ma nulla cambiera' per alitalia in ogni caso. Non prevedo nessun accordo entro il 30 di aprile, giorno di scadenza del bando. La cosa che mi fa piu' piacere e' che tutti i commentatori sono concordi nel ritenere che l'entrata in campo di airitaly fa ulteriormente svalutare AZ. Per esempio stefanato:
I commissari di Alitalia Luigi Gubitosi, Enrico Laghi e Stefano Paleari, hanno incontrato ieri a Roma i rappresentanti del raggruppamento transatlantico interessato ad Alitalia: Delta e Cerberus (americani) e Air France e Easyjet (europei). Incontro che è stato definito «positivo, di analisi dei possibili scenari», anche se non c'è stata alcuna proposta precisa, tantomeno economica. A più concretezza si arriverà dopo le elezioni.

Frattanto anche Air Italy, l'ex Meridiana, entra indirettamente nella partita Alitalia. La compagnia baserà la flotta a Malpensa, che diventerà il suo hub, e conta di presidiare il mercato del lungo raggio con 30 aerei wide-body, oltre il 20% in più della flotta di lungo raggio di Alitalia. Ciò ha ulteriormente indispettito Lufthansa, che vede svalorizzarsi Alitalia per la quale ha manifestato interesse; l'intento di Francoforte sarebbe di diminuire l'offerta economica, visto che in prospettiva il nuovo concorrente, sotto la regia di Qatar Airways, toglierà mercato ad Alitalia.

Lufthansa, almeno in questa fase, pare raffreddata nei confronti dell'operazione per la quale aveva chiesto in via preliminare un piano di ridimensionamento quantificato in 2mila dipendenti di terra. I tedeschi vorrebbero soprattutto azzerare il ramo commerciale di Alitalia (vendite, marketing) da essi considerato non all'altezza del rilancio. In ogni caso, i due veri contendenti della partita sono proprio Lufthansa e Air France, membri di differenti alleanze internazionali; entrambi potrebbero fare a meno dell'acquisizione della compagnia italiana, ma nessuno dei due si può permettere che la compri il concorrente. Ne beneficiano i commissari, perché quanto più vivo è l'interesse degli acquirenti, tanto più alto sarà il prezzo di cessione. Quanto a un'ipotesi di convergenza tra Fs e Alitalia, il ministro dei Trasporti Graziano Delrio lo ha escluso nettamente.

http://www.ilgiornale.it/news/economia/lufthansa-pi-fredda-su-alitalia-1497545.html
Le voci di ingresso in campo di CDP e FS sono ricorrenti e non modificano di un millimetro i termini della questione, un ingresso dello stato nell'azionariato e' ammesso entro certi limiti e puo' essere dato per scontato, ma non oltre. Sono passati dieci mesi dall'inizio della AS e alitalia e' ancora tutta li' da riformare, come dieci mesi fa.
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three


Torna a “ALITALIA VISTA DAL SISTEMA LOMBARDO”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti