Alitalia-Fs, tempi lunghi e idee poco chiare

le news su Alitalia
Regole del forum
Luogo dove analizzare la situazione ed il percorso di Alitalia visto dal sistema aeroportuale Lombardo.
Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13123
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Alitalia-Fs, tempi lunghi e idee poco chiare

Messaggio da leggereda malpensante » lun 23 mar 2020, 22:39:12

Rimarrà poco della Lombardia. Le diciottenni andranno a fare le ballerine a Bucarest e all’Avana.
Chi vuol esser lieto, sia:
di doman non c'è certezza.

Avatar utente
D960
Messaggi: 1115
Iscritto il: mer 17 ago 2016, 10:53:17

Re: Alitalia-Fs, tempi lunghi e idee poco chiare

Messaggio da leggereda D960 » lun 23 mar 2020, 23:58:21

https://www.milanofinanza.it/news/una-m ... GdXD_lSp4M

Secondo quanto risulta a Milanofinanza.it, però, c'è l'ipotesi di portare questa mini-Alitalia a una flotta fino a 50 aeromobili. Significa che una ventina potrebbero essere assegnati alla badco, insieme ai dipendenti in esubero, con l’auspicio di reinserirli gradualmente nella newco quando le cose miglioreranno. Intanto il commissario Giuseppe Leogrande dovrà precedere a chiudere i contratti di leasing per gli aerei in eccesso, e a rinegoziare quelli che manterrà fino al trasferimento degli asset alla newco.
BLQ-BGY-CAG-DUB-FCO-GOA-GRO-KBP-MXP-MUC-OLB-PMF-PSA-STN-TBS-TPS-TRN-TRS-TSF-VCE

A Milén si va a Linate per i nazionali, a Bergamo per gli internazionali e a Malpensa per gli intercontinentali e i charter

Mauz®
Messaggi: 2170
Iscritto il: gio 10 lug 2008, 18:41:39
Località: Milano

Re: Alitalia-Fs, tempi lunghi e idee poco chiare

Messaggio da leggereda Mauz® » mar 24 mar 2020, 02:55:05

Roma, 23 mar. - (Adnkronos) - "In questo momento Alitalia ha introiti di un decimo rispetto a quelli che aveva prima. E' evidente che il perimetro della newco sarà proporzionato alla capacità di fatturare di oggi. Non aggiungo altro perché mi sembra corretto interloquire prima con le parti sociali". Lo spiega in una intervista a 'Repubblica il ministro dello Sviluppo Economico Stefano Toninelli, ricordando che sia stata prevista "la costituzione di una newco a partecipazione pubblica che possa in questo momento garantire un perimetro aziendale limitato alle attuali attività. Alitalia potrà garantire i servizi che oggi sta fornendo ed essere pronta a conquistare fette di mercato". "A novembre un'Alitalia in difficoltà si confrontava con giganti, oggi ripartire con una newco a controllo pubblico potrà darci un vantaggio quando il mercato riaprirà" conclude.
Mi sembra una decisione saggia. Ed è quello che ipotizzavo io pochi giorni fa. Una alitalia dellle dimensioni di qualche settimana fa non la vedremo più.
Concordo anche sul secondo punto del ministro. La futura alitalia pubblica ha il vantaggio di non scontrarsi con i giganti europei e le low cost. Anzi, secondo me, la politica riprenderà pure in mano il dossier Malpensa
Me li vedo proprio... Pur di continuare a perpetrare strategie industriali fuori mercato al fine di tutelare i soliti interessi l'hanno nazionalizzata.

E ora che possono bellamente fottersene dei bilanci, dovrebbero voltare le spalle ai suddetti "interessati" per fare una scelta strategica che assecondi il mercato?

Dai su... Questa era addirittura più probabilmente con l'Alitalia privata!

Inviato dal mio JSN-L21 utilizzando Tapatalk
Stiamo monitorando attentamente la situazione. (Claudia)

belumosi
Messaggi: 2872
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: Alitalia-Fs, tempi lunghi e idee poco chiare

Messaggio da leggereda belumosi » mar 24 mar 2020, 10:24:05

La mini-AZ che nascerà a breve sarà tale solo per temporanea convenienza.
In questo momento non serve pagare il leasing per un centinaio di aerei per poi lasciarli a terra. Come pure ha senso mettere il maggior numero possibile di dipendenti in cassa integrazione: paghiamo sempre noi, ma i soldi spesi a quello scopo non sono considerati aiuti di stato. E sono comunque di meno rispetto allo stipendio pieno.
Gli effetti del CV sull'economia non sono al momento ben quantificabili e nemmeno lo sono i tempi della ripresa.
Per cui la nuova AZ farà quello che in questo momento vorrebbero fare tutte le compagnie: diventare piccola piccola per adeguarsi al mini-mercato che ci accompagnerà almeno fino al 2021.
Il resto è tutto da scrivere. Ma se dovessi scommettere il classico cent, direi che a regime avremo un'AZ un po' più piccola di quella attuale, ma non esageratamente.
E con lo stessa impostazione odierna: FCO hub e LIN focus city.
Cosa tanto più probabile se, come sembra, anche i dipendenti entreranno nel CDA.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13123
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Alitalia-Fs, tempi lunghi e idee poco chiare

Messaggio da leggereda malpensante » mar 24 mar 2020, 10:40:29

La presenza dei dipendenti nel CdA garantirà che resti quello che è sempre stata, una sanguisuga per i contribuenti.
Chi vuol esser lieto, sia:
di doman non c'è certezza.

grandemilano
Messaggi: 1159
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: Alitalia-Fs, tempi lunghi e idee poco chiare

Messaggio da leggereda grandemilano » mar 24 mar 2020, 11:01:51

La mini-AZ che nascerà a breve sarà tale solo per temporanea convenienza.
In questo momento non serve pagare il leasing per un centinaio di aerei per poi lasciarli a terra. Come pure ha senso mettere il maggior numero possibile di dipendenti in cassa integrazione: paghiamo sempre noi, ma i soldi spesi a quello scopo non sono considerati aiuti di stato. E sono comunque di meno rispetto allo stipendio pieno.
Gli effetti del CV sull'economia non sono al momento ben quantificabili e nemmeno lo sono i tempi della ripresa.
Per cui la nuova AZ farà quello che in questo momento vorrebbero fare tutte le compagnie: diventare piccola piccola per adeguarsi al mini-mercato che ci accompagnerà almeno fino al 2021.
Il resto è tutto da scrivere. Ma se dovessi scommettere il classico cent, direi che a regime avremo un'AZ un po' più piccola di quella attuale, ma non esageratamente.
E con lo stessa impostazione odierna: FCO hub e LIN focus city.
Cosa tanto più probabile se, come sembra, anche i dipendenti entreranno nel CDA.
Capito. Riducono per poi aumentare

Avatar utente
mattaus313
Messaggi: 1653
Iscritto il: sab 29 set 2018, 15:51:39

Re: Alitalia-Fs, tempi lunghi e idee poco chiare

Messaggio da leggereda mattaus313 » mar 24 mar 2020, 11:32:11

E scordiamoci soprattutto di vedere qualcosa da Milano, almeno nel breve, se non forse il MXP-JFK e il FCO-MXP, con LIN chiuso quasi "ad hoc".
"Because you needed a lot of capital in an airline, you needed to be where the financial markets were, and obviously that's New York"

grandemilano
Messaggi: 1159
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: Alitalia-Fs, tempi lunghi e idee poco chiare

Messaggio da leggereda grandemilano » mar 24 mar 2020, 11:51:24

E scordiamoci soprattutto di vedere qualcosa da Milano, almeno nel breve, se non forse il MXP-JFK e il FCO-MXP, con LIN chiuso quasi "ad hoc".
Mah. La politica lombarda negli ultimi hanno ci ha messo la faccia sulla questione Malpensa. E non credo che vogliamo rovinarsela proprio ora che AZ di venga pubblica. Anzi, è l'occasione per farsi anche pubblicità elettorale

BAlorMXP
Messaggi: 1607
Iscritto il: dom 14 ott 2007, 12:59:55
Località: MILANO

Re: Alitalia-Fs, tempi lunghi e idee poco chiare

Messaggio da leggereda BAlorMXP » mar 24 mar 2020, 11:56:21

Per riconquistare il remunerativo mercato milanese...
Bisogna vedere cosa rimarrà di Milano e della Lombardia a livello economico dopo questa crisi, purtroppo è presumibile che molte aziende chiuderanno e molte persone perderanno il lavoro, il remunerativo mercato milanese potrebbe ridimensionarsi parecchio o nella migliore delle ipotesi potrebbero volerci diversi anni per ritornare alle condizioni precrisi.
Quindi direi in pieno pessimismo cosmico


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Avatar utente
mattaus313
Messaggi: 1653
Iscritto il: sab 29 set 2018, 15:51:39

Re: Alitalia-Fs, tempi lunghi e idee poco chiare

Messaggio da leggereda mattaus313 » mar 24 mar 2020, 12:00:48

E scordiamoci soprattutto di vedere qualcosa da Milano, almeno nel breve, se non forse il MXP-JFK e il FCO-MXP, con LIN chiuso quasi "ad hoc".
Mah. La politica lombarda negli ultimi hanno ci ha messo la faccia sulla questione Malpensa. E non credo che vogliamo rovinarsela proprio ora che AZ di venga pubblica. Anzi, è l'occasione per farsi anche pubblicità elettorale
Ma ai lombardi di Alitalia frega nulla, gli basta che abbiano il loro bel Linate. Oltre al fatto che una compagnia con 30 aerei potrebbe faticare a stare sul mercato, figuriamoci su due hub.
"Because you needed a lot of capital in an airline, you needed to be where the financial markets were, and obviously that's New York"

grandemilano
Messaggi: 1159
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: Alitalia-Fs, tempi lunghi e idee poco chiare

Messaggio da leggereda grandemilano » mar 24 mar 2020, 12:24:36

E scordiamoci soprattutto di vedere qualcosa da Milano, almeno nel breve, se non forse il MXP-JFK e il FCO-MXP, con LIN chiuso quasi "ad hoc".
Mah. La politica lombarda negli ultimi hanno ci ha messo la faccia sulla questione Malpensa. E non credo che vogliamo rovinarsela proprio ora che AZ di venga pubblica. Anzi, è l'occasione per farsi anche pubblicità elettorale
Ma ai lombardi di Alitalia frega nulla, gli basta che abbiano il loro bel Linate. Oltre al fatto che una compagnia con 30 aerei potrebbe faticare a stare sul mercato, figuriamoci su due hub.
Magari è come dici tu. Oppure magari qualche cosa di positivo salterà fuori. Di certo le prossime settimane sarà tutto più chiaro

Avatar utente
mattaus313
Messaggi: 1653
Iscritto il: sab 29 set 2018, 15:51:39

Re: Alitalia-Fs, tempi lunghi e idee poco chiare

Messaggio da leggereda mattaus313 » mar 24 mar 2020, 12:44:33

Lieto di sbagliarmi ma fiducia zero
"Because you needed a lot of capital in an airline, you needed to be where the financial markets were, and obviously that's New York"

jetblue
Messaggi: 649
Iscritto il: gio 10 apr 2008, 17:34:22

Re: Alitalia-Fs, tempi lunghi e idee poco chiare

Messaggio da leggereda jetblue » mar 24 mar 2020, 12:45:25

Purtroppo parliamo di AZ che si porterà con sé tutti i difetti di sempre, ma quello odierno è per la situazione in cui versava AZ pre pandemia COVID la miglior situazione possibile.

Tutti i competitor fermi, possibilità praticamente di fare con la NewCo una sorta di start-up da zero. Vincoli Europei su aiuti di stato praticamente azzerati. Cassa integrazione a go-go. Supporto totale della politica.

Tutte le premesse per ricominciare al meglio!

Ma sappiamo che difficilmente andrà così...

belumosi
Messaggi: 2872
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: Alitalia-Fs, tempi lunghi e idee poco chiare

Messaggio da leggereda belumosi » mar 24 mar 2020, 13:01:02

La mini-AZ che nascerà a breve sarà tale solo per temporanea convenienza.
In questo momento non serve pagare il leasing per un centinaio di aerei per poi lasciarli a terra. Come pure ha senso mettere il maggior numero possibile di dipendenti in cassa integrazione: paghiamo sempre noi, ma i soldi spesi a quello scopo non sono considerati aiuti di stato. E sono comunque di meno rispetto allo stipendio pieno.
Gli effetti del CV sull'economia non sono al momento ben quantificabili e nemmeno lo sono i tempi della ripresa.
Per cui la nuova AZ farà quello che in questo momento vorrebbero fare tutte le compagnie: diventare piccola piccola per adeguarsi al mini-mercato che ci accompagnerà almeno fino al 2021.
Il resto è tutto da scrivere. Ma se dovessi scommettere il classico cent, direi che a regime avremo un'AZ un po' più piccola di quella attuale, ma non esageratamente.
E con lo stessa impostazione odierna: FCO hub e LIN focus city.
Cosa tanto più probabile se, come sembra, anche i dipendenti entreranno nel CDA.
Capito. Riducono per poi aumentare
Esatto. Stamattina erano 30 aerei, il tempo del pranzo e sono già saliti a 70.
Almeno secondo il Messaggero.

Alitalia, già sfumata la gara a otto: Newco a fine maggio con 70 aerei

Martedì 24 Marzo 2020 di Umberto Mancini

La nazionalizzazione di Alitalia partirà a fine maggio con l'arrivo della Newco pubblica. Nella spa, controllata da Invitalia (ma circolano anche altre ipotesi), ci saranno, almeno nella fase iniziale, non più di 70 aerei contro i 114 attuali. Gli altri, quasi tutti in leasing, resteranno a terra, facendo risparmiare i costosissimi canoni di affitto. Poi, quando e se il mercato ripartirà, la compagnia di bandiera potrà tornare a crescere. Se questo è lo schema a cui sta lavorando il ministro dello Sviluppo, Stefano Patuanelli, non sono pochi i dubbi e gli scogli da superare. Anche se, considerata l'emergenza assoluta in cui si muove il trasporto aereo, una mano al salvataggio di Stato arriverà proprio dall'Europa. Oggi la ministra delle Infrastrutture, Paola De Micheli, dovrebbe siglare un patto con Francia, Germania e Spagna per supportare il settore in maniera adeguata, con sgravi fiscali, sostegni economici, interventi e misure per salvaguardare l'occupazione. Insomma, il dramma del virus, che ha messo in crisi le principali compagnie mondiali, può rappresentare un'opportunità per ripensare l'intero sistema, dando ossigeno proprio ad Alitalia. Ieri nel faccia a faccia virtuale governo-sindacati sul futuro della compagnia, nessuno ha scoperto le carte, ma qualche notizia è comunque trapelata. La prima, subito smentita, è stata quella di una compagnia con al massimo 25 aerei, in sostanza gli attuali che volano in questi giorni per Farnesina e protezione civile. La seconda, vera a tutti gli effetti, è la conferma del processo di nazionalizzazione avviato. Che in una sofferta conference call, Patuanelli, De Micheli e la ministra del lavoro Nunzia Catalfo, hanno ufficialmente ribadito. Non solo. Nella Newco avranno un ruolo nel board anche alcuni rappresentanti dei lavoratori.

grandemilano
Messaggi: 1159
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: Alitalia-Fs, tempi lunghi e idee poco chiare

Messaggio da leggereda grandemilano » mar 24 mar 2020, 13:50:17

40, 30, 25, 70...
L'unica certezza è quella di una alitalia profondamente ridimensionata. Nella migliore delle ipotesi dimezzata, nella peggiore ridotta a un quarto.

KL63
Messaggi: 2646
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: Alitalia-Fs, tempi lunghi e idee poco chiare

Messaggio da leggereda KL63 » mar 24 mar 2020, 14:47:43

40, 30, 25, 70...
L'unica certezza è quella di una alitalia profondamente ridimensionata. Nella migliore delle ipotesi dimezzata, nella peggiore ridotta a un quarto.
Mi permetto di correggerti, l'unica certezza è che noi pagheremo per sempre gli oneri di questo fardello!
Fin che morte non ci separi. (Ed anche dopo, con le tasse di eredità)

grandemilano
Messaggi: 1159
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: Alitalia-Fs, tempi lunghi e idee poco chiare

Messaggio da leggereda grandemilano » mar 24 mar 2020, 14:50:53

40, 30, 25, 70...
L'unica certezza è quella di una alitalia profondamente ridimensionata. Nella migliore delle ipotesi dimezzata, nella peggiore ridotta a un quarto.
Mi permetto di correggerti, l'unica certezza è che noi pagheremo per sempre gli oneri di questo fardello!
Fin che morte non ci separi. (Ed anche dopo, con le tasse di eredità)
Sicuramente

grandemilano
Messaggi: 1159
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: Alitalia-Fs, tempi lunghi e idee poco chiare

Messaggio da leggereda grandemilano » mar 24 mar 2020, 15:01:32

E comunque l'articolo del Messaggero è un po' contradditorio. Dice che non verranno tenuti gli aerei in leasing e parla di 70 macchine nella nuova AZ. Ma le macchine in proprietà di AZ sono molto meno do 70

Avatar utente
mattaus313
Messaggi: 1653
Iscritto il: sab 29 set 2018, 15:51:39

Re: Alitalia-Fs, tempi lunghi e idee poco chiare

Messaggio da leggereda mattaus313 » mar 24 mar 2020, 15:14:12

Non sapevano dove andare prima, figuriamoci ora. Nemmeno navigano più a vista, galleggiano e sono alla deriva. La stampa non fa altro che evidenziare questo stato...
"Because you needed a lot of capital in an airline, you needed to be where the financial markets were, and obviously that's New York"

KL63
Messaggi: 2646
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: Alitalia-Fs, tempi lunghi e idee poco chiare

Messaggio da leggereda KL63 » mar 24 mar 2020, 15:14:31

A parte gli scherzi, secondo me potrebbe essere che in partenza, fra un mese, faranno con le 25/30 macchine di proprietà, per poi passare a regime a circa 70. In ogni caso con 70 macchine dovrebbero scegliere dove stare, (al riguardo non ci sono dubbi, specie con i dipendenti nel board e pagando pantalone, fin che ce né) e verranno schiacciati dalla concorrenza, che seppur ridotta a sua volta ha dimensioni di ripartenza ben più grandi.
Quello sul quale potranno contare a differenza dei privati, sia loro che le consorelle LH, AF ecc. sono fondi praticamente illimitati, il che chiaramente si configurerebbe come un'inaccettabile distorsione del libero mercato e della concorrenza da sanzionare duramente da parte dell'UE, se non fosse che anche LH, AF ecc. verranno sovvenzionate dai loro governi, per cui verrà considerato accettabile.
In tutto questo chi ci rimetterà saranno gli operatori privati (sempre figli di un Dio minore) ed i contribuenti.

spanna
Messaggi: 3173
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Alitalia-Fs, tempi lunghi e idee poco chiare

Messaggio da leggereda spanna » mar 24 mar 2020, 16:12:05

A parte gli scherzi, secondo me potrebbe essere che in partenza, fra un mese, faranno con le 25/30 macchine di proprietà, per poi passare a regime a circa 70...
Secondo me così non si può fare, se ne tengono 30 le altre se le riprendono i lessor e ci fanno quello che vogliono, mica stanno ad aspettare i comodi di alitalia.
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...COVID

jetblue
Messaggi: 649
Iscritto il: gio 10 apr 2008, 17:34:22

Re: Alitalia-Fs, tempi lunghi e idee poco chiare

Messaggio da leggereda jetblue » mar 24 mar 2020, 16:29:29

A parte gli scherzi, secondo me potrebbe essere che in partenza, fra un mese, faranno con le 25/30 macchine di proprietà, per poi passare a regime a circa 70...
Secondo me così non si può fare, se ne tengono 30 le altre se le riprendono i lessor e ci fanno quello che vogliono, mica stanno ad aspettare i comodi di alitalia.
I lessor hanno decine di aerei nuovi che non verranno confermati dai clienti e centinaia di aerei ora in leasing a vettori che tra 6 mesi probabilmente saranno falliti.
Credo che aspetteranno i comodi di AZ...

Mattia
Messaggi: 2352
Iscritto il: sab 29 dic 2007, 14:35:09

Re: Alitalia-Fs, tempi lunghi e idee poco chiare

Messaggio da leggereda Mattia » mar 24 mar 2020, 23:02:24

Az nazionalizzata con dipendenti nel CdA...e qualcuno pensa si sposterà da Roma? Resterà il solito carrozzone romano, un po’ più piccolo, almeno all’inizio, ma sempre carrozzone

Mattia
Messaggi: 2352
Iscritto il: sab 29 dic 2007, 14:35:09

Re: Alitalia-Fs, tempi lunghi e idee poco chiare

Messaggio da leggereda Mattia » mar 24 mar 2020, 23:05:50

Per riconquistare il remunerativo mercato milanese...
Bisogna vedere cosa rimarrà di Milano e della Lombardia a livello economico dopo questa crisi, purtroppo è presumibile che molte aziende chiuderanno e molte persone perderanno il lavoro, il remunerativo mercato milanese potrebbe ridimensionarsi parecchio o nella migliore delle ipotesi potrebbero volerci diversi anni per ritornare alle condizioni precrisi.
O se esisterà...

KittyHawk
Messaggi: 4866
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Alitalia-Fs, tempi lunghi e idee poco chiare

Messaggio da leggereda KittyHawk » mer 25 mar 2020, 00:43:11

La situazione attuale può essere paragonata all'ingresso della safety car in una gara di Formula 1: le posizioni rimangono le stesse ma i distacchi si annullano. La "forza" dei singoli concorrenti non cambia, ma nel lasso di tempo in cui la safety car rimane in pista - e al momento della ripartenza - c'è la possibilità di cambiare l'esito, che sembrava predestinato, della propria gara. Non si vincerà, magari, ma qualche posizione la si può scalare.

AZ è in questa condizione, bisognerà vedere se saprà approfittarne. Quando si inizierà a uscirà dalla situazione attuale anche le compagnie che avevano network sterminati ripartiranno in forma ridotta, perché non potranno riprendere tutti i collegamenti ante crisi, o per impossibilità di realizzare il collegamento, qualora esistessero ancora limitazioni sugli ingressi di qualche nazione, o per mancanza di passeggeri, perché molti non potranno per un bel po' di tempo permettersi di volare.

Una AZ release 4.0 che ripartisse con un network ridotto, ma che genera utili, si potrebbe trovare nella condizione di poter aprire nuove rotte in un mercato dove molti dei precedenti concorrenti saranno spariti, o fortemente ridimensionati, e dove i big di ieri staranno anch'essi ripartendo a bassa velocità. Occorrerà, ovviamente, non fare errori.


Torna a “ALITALIA VISTA DAL SISTEMA LOMBARDO”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti