AZ ennesimo cambio della guardia 29 Giugno 2020

le news su Alitalia
Regole del forum
Luogo dove analizzare la situazione ed il percorso di Alitalia visto dal sistema aeroportuale Lombardo.
Niobium
Messaggi: 15
Iscritto il: ven 01 giu 2018, 21:22:23

Re: AZ ennesimo cambio della guardia 29 Giugno 2020

Messaggio da leggereda Niobium » lun 05 ott 2020, 08:38:02

Grazie delle risposte, quindi non c'è limite "inferiore" al tipo di aereo. Dunque teoricamente Alitalia per mantenere i propri slot e limitare le perdite potrebbe anche usare monomotori a elica, a condizione che di mettere in vendita almeno un posto (dico per assurdo, ovvio). Non che abbia necessariamente senso commerciale, e nemmeno strategico. E' solo per capire.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13961
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: AZ ennesimo cambio della guardia 29 Giugno 2020

Messaggio da leggereda malpensante » lun 05 ott 2020, 09:17:32

Sono voli commerciali, se non ricordo male, quelli effettuati con aerei che abbiano almeno 19 posti.
La regola che impone di utilizzare gli slot almeno l'80% delle volte, per mantenerne il possesso, è sospesa.

spanna
Messaggi: 3338
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: AZ ennesimo cambio della guardia 29 Giugno 2020

Messaggio da leggereda spanna » lun 05 ott 2020, 11:04:02

belumosi ha scritto: dom 04 ott 2020, 17:00:58
Allora a questo punto chiedo (a tutti): fatta salva la scelta di avere hub a FCO, AZ cosa dovrebbe fare a Milano?
smettere di perdere i nostri soldi sarebbe chiedere troppo, immagino
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...One...

belumosi
Messaggi: 3113
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: AZ ennesimo cambio della guardia 29 Giugno 2020

Messaggio da leggereda belumosi » lun 05 ott 2020, 11:27:47

spanna ha scritto: lun 05 ott 2020, 11:04:02
belumosi ha scritto: dom 04 ott 2020, 17:00:58
Allora a questo punto chiedo (a tutti): fatta salva la scelta di avere hub a FCO, AZ cosa dovrebbe fare a Milano?
smettere di perdere i nostri soldi sarebbe chiedere troppo, immagino
Certo che è chiedere troppo, perchè anche se l'idea ci fa schifo, sappiamo bene che purtroppo non succederà.
Alla mia domanda vorrei una risposta di tipo operativo e realista.
Dopo esserci ripetuti 35787 volte che AZ è una cadrega mangiasoldi, ripeterlo una volta di più non cambierà nulla.
Quindi richiedo: al netto dell'intoccabile hub a FCO, cosa dovrebbe fare AZ a Milano?

Avatar utente
D960
Messaggi: 1419
Iscritto il: mer 17 ago 2016, 10:53:17

Re: AZ ennesimo cambio della guardia 29 Giugno 2020

Messaggio da leggereda D960 » lun 05 ott 2020, 11:31:42

belumosi ha scritto: lun 05 ott 2020, 11:27:47 Certo che è chiedere troppo, perchè anche se l'idea ci fa schifo, sappiamo bene che purtroppo non succederà.
Alla mia domanda vorrei una risposta di tipo operativo e realista.
Dopo esserci ripetuti 35787 volte che AZ è una cadrega mangiasoldi, ripeterlo una volta di più non cambierà nulla.
Quindi richiedo: al netto dell'intoccabile hub a FCO, cosa dovrebbe fare AZ a Milano?
Nulla, perché o fai hub & spoke o fai il ptp dato che la flotta è abbastanza risicata. Altrimenti apri una filiale low cost ma che sia veramente tale a LIN. Se sei interessato al cargo vai a MXP e basi qualche aereo, ammesso che commercialmente riesca ad ingranare.
AHO-BLQ-BGY-CAG-DUB-FCO-GOA-GRO-KBP-LIN-MXP-MUC-OLB-PMF-PSA-STN-TBS-TPS-TRN-TRS-TSF-VCE

A Milén si va a Linate per i nazionali, a Bergamo per gli internazionali e a Malpensa per gli intercontinentali e i charter

spanna
Messaggi: 3338
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: AZ ennesimo cambio della guardia 29 Giugno 2020

Messaggio da leggereda spanna » lun 05 ott 2020, 12:32:49

belumosi ha scritto: lun 05 ott 2020, 11:27:47
spanna ha scritto: lun 05 ott 2020, 11:04:02
belumosi ha scritto: dom 04 ott 2020, 17:00:58
Allora a questo punto chiedo (a tutti): fatta salva la scelta di avere hub a FCO, AZ cosa dovrebbe fare a Milano?
smettere di perdere i nostri soldi sarebbe chiedere troppo, immagino
Certo che è chiedere troppo, perchè anche se l'idea ci fa schifo, sappiamo bene che purtroppo non succederà.
Alla mia domanda vorrei una risposta di tipo operativo e realista.
Dopo esserci ripetuti 35787 volte che AZ è una cadrega mangiasoldi, ripeterlo una volta di più non cambierà nulla.
Quindi richiedo: al netto dell'intoccabile hub a FCO, cosa dovrebbe fare AZ a Milano?
ma non farmi ridere, una risposta "realista" cosa vuol dire? Per me alitalia deve smettere di perdere e basta, con il tuo "realismo" non ci faccio nulla. Fino a quando non smettera' di perdere per me e' un cancro della societa' da guarire, o da estirpare se non si riesce a guarire. Tutti quelli che pensano che la dobbiamo accettare in perdita per sempre mi fanno orrore, fanno parte del cancro alitalia in senso lato perche' non agiscono per curare il cancro ma ne consentono la sopravvivenza. Oltretutto cosa deve fare alitalia per sopravvivere, se sia meglio che stia a milano o che non ci stia, come si fa a rispondere ad una domanda del genere senza avere nemmeno uno straccio di dato su yield e riempimenti? Solo chi sta nella stanza dei bottoni ha accesso a questi dati, quindi decidano pure lorsignori di fare quello che gli pare, ma smettano di buttare soldi nella fornace.
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...One...

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13961
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: AZ ennesimo cambio della guardia 29 Giugno 2020

Messaggio da leggereda malpensante » lun 05 ott 2020, 12:49:21

spanna ha scritto: lun 05 ott 2020, 12:32:49Oltretutto cosa deve fare alitalia per sopravvivere, se sia meglio che stia a milano o che non ci stia, come si fa a rispondere ad una domanda del genere senza avere nemmeno uno straccio di dato su yield e riempimenti? Solo chi sta nella stanza dei bottoni ha accesso a questi dati, quindi decidano pure lorsignori di fare quello che gli pare, ma smettano di buttare soldi nella fornace.
Quei dati vengono resi disponibili da IATA agli abbonati alle sue banche dati.
Per fare i conti ci vogliono anche i dati sui costi, ma sui costi si può abbondantemente intervenire.

grandemilano
Messaggi: 1475
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: AZ ennesimo cambio della guardia 29 Giugno 2020

Messaggio da leggereda grandemilano » lun 05 ott 2020, 13:23:00

belumosi ha scritto: lun 05 ott 2020, 11:27:47
spanna ha scritto: lun 05 ott 2020, 11:04:02
belumosi ha scritto: dom 04 ott 2020, 17:00:58
Allora a questo punto chiedo (a tutti): fatta salva la scelta di avere hub a FCO, AZ cosa dovrebbe fare a Milano?
smettere di perdere i nostri soldi sarebbe chiedere troppo, immagino
Certo che è chiedere troppo, perchè anche se l'idea ci fa schifo, sappiamo bene che purtroppo non succederà.
Alla mia domanda vorrei una risposta di tipo operativo e realista.
Dopo esserci ripetuti 35787 volte che AZ è una cadrega mangiasoldi, ripeterlo una volta di più non cambierà nulla.
Quindi richiedo: al netto dell'intoccabile hub a FCO, cosa dovrebbe fare AZ a Milano?
Alitalia dovrebbe chiudere: ecco cosa dovrebbe fare. Mi dispiace dirlo.
Ma non vedo alternativa, ormai appurato che è irrisanabile e (l'ho scoperto ultimamente) pure inutile: è notizia di ieri che AZ pare che tagli pure alcuni voli sulla Sardegna.
Ormai a che serve alitalia? Se già prima gestiva meno del 10% del traffico italiano

Avatar utente
D960
Messaggi: 1419
Iscritto il: mer 17 ago 2016, 10:53:17

Re: AZ ennesimo cambio della guardia 29 Giugno 2020

Messaggio da leggereda D960 » lun 05 ott 2020, 13:31:56

grandemilano ha scritto: lun 05 ott 2020, 13:23:00 Alitalia dovrebbe chiudere: ecco cosa dovrebbe fare. Mi dispiace dirlo.
Ma non vedo alternativa, ormai appurato che è irrisanabile e (l'ho scoperto ultimamente) pure inutile: è notizia di ieri che AZ pare che tagli pure alcuni voli sulla Sardegna.
Ormai a che serve alitalia? Se già prima gestiva meno del 10% del traffico italiano
Non hanno riempimenti eccelsi e specialmente ad Alghero stanno operando con Embraer. In generale sono al di sotto delle frequenze minime operative secondo quanto stabilito dal bando.
AHO-BLQ-BGY-CAG-DUB-FCO-GOA-GRO-KBP-LIN-MXP-MUC-OLB-PMF-PSA-STN-TBS-TPS-TRN-TRS-TSF-VCE

A Milén si va a Linate per i nazionali, a Bergamo per gli internazionali e a Malpensa per gli intercontinentali e i charter

KittyHawk
Messaggi: 5351
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: AZ ennesimo cambio della guardia 29 Giugno 2020

Messaggio da leggereda KittyHawk » lun 05 ott 2020, 13:33:41

belumosi ha scritto: lun 05 ott 2020, 11:27:47 Certo che è chiedere troppo, perchè anche se l'idea ci fa schifo, sappiamo bene che purtroppo non succederà.
Alla mia domanda vorrei una risposta di tipo operativo e realista.
Dopo esserci ripetuti 35787 volte che AZ è una cadrega mangiasoldi, ripeterlo una volta di più non cambierà nulla.
Quindi richiedo: al netto dell'intoccabile hub a FCO, cosa dovrebbe fare AZ a Milano?
Milano collegata solo a Roma (LIN-FCO), per hub & spoke, con l'ovvia eccezione delle continuità territoriali, visto che sono gli isolani a richiederle anche verso LIN (fosse per me lascerei le c.t. solo verso Roma). Per il cargo, se interessa e se ne si è capaci, aviocamionato dal nord verso Roma. E in ogni caso un bel tratto di penna sopra MXP, senza inutili voli intercontinentali di "presenza". Se proprio AZ vorrà comunque intercettare la domanda milanese verso l'Europa e il resto del mondo non servibile da FCO attivi dei code share con chi già ci vola da Linate o Malpensa: poco impegno e forse qualche resa.
In questo modo AZ non disperde la scarsa flotta e può sperare di ottimizzare qualcosa a Roma (forse).

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 26651
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: AZ ennesimo cambio della guardia 29 Giugno 2020

Messaggio da leggereda I-Alex » lun 05 ott 2020, 18:21:34

belumosi ha scritto:Ho solo proposto una possibile spiegazione delle scelte di AZ, nulla più.
AZ tra l'altro sulla vicenda aveva pubblicato una nota ripresa dalla stampa.
Alitalia : “A Linate impiegati nostri dipendenti. Erano in cassa integrazione durante il trasferimento a Malpensa”

La compagnia di bandiera replica alle notizie sul suo presunto ruolo nell'applicazione della Cassa Integrazione a 500 lavoratori di Airport Handling

La riapertura di Linate
Personale di Alitalia a gestire l’assistenza il “front line”, mentre tutte le attività di pista (carico e scarico bagagli, assistenza aeromobile con scale e mezzi, autobus, ecc) restano affidate alla società Airport Handing.
Con una nota la compagnia di bandiera replica alle notizie sul presunto ruolo di Alitalia nell’applicazione della Cassa Integrazione a 500 lavoratori di Airport Handling.
Alitalia spiega che, attualmente, l’attività allo scalo milanese è ridotto del 50% rispetto alla programmazione prevista in epoca pre-Covid.

«Per tutelare i suoi circa cento dipendenti – si legge – la Compagnia ha quindi internalizzato l’intera assistenza front line (check-in, imbarchi, ecc), mentre tutte le attività di pista (carico e scarico bagagli, assistenza aeromobile con scale e mezzi, autobus, ecc) restano affidate alla società Airport Handing, articolazione prevista dal contratto vigente fra le due società. Tale iniziativa ha permesso a Alitalia di richiamare al lavoro il proprio personale di Linate che nel periodo di trasferimento dei voli a Malpensa era stato posto in cassa integrazione quando l’attività di assistenza era stata trasferita integralmente alla stessa Airport Handling. In totale il personale impiegato da Alitalia su Linate, tutto adeguatamente addestrato e certificato, è di 116 risorse fra contratti a tempo determinato ed indeterminato, numero in linea con le risorse impiegate negli anni precedenti».

E sulla ripresa delle attività al Forlanini, Alitalia ricorda di essere stata la principale promotrice della riapertura dell’aeroporto di Linate «ancorché operando un programma voli inferiore allo storico come avviene per le altre compagnie aeree assistite da Airport Handling».

https://www.varesenews.it/2020/08/alita ... sa/953124/
E' interessante la parte dove si dice che il personale impiegato a LIN, è lo stesso degli anni passati.
Siccome non considero necessariamente le veline di AZ come fonte certa di verità, se qualcuno ha informazioni aggiuntive, ben vengano.
Fino a Febbraio 2020 Airport Handling faceva gran parte dei voli AZ come chexk in, rampa e bilanciamento/CCS.
AZ faceva i Roma e altri pochi voli con il proprio personale che era quello ereditato da AirOne come check in e rampa.
Adesso fa tutto AZ sia come ckin e rampe, mentre bilanciamento/CCS è AH e il carico/scarico è di SEA in monopolio.

Il problema è che AZ sta assumendo personale a tempo determinato e interinale per fare check in e rampa invece di usare il personale AH come da contratto sottoscritto e in essere a tutti gli effetti.
Malpensa airport user

RAV38
Messaggi: 918
Iscritto il: sab 18 mag 2013, 18:08:42

Re: AZ ennesimo cambio della guardia 29 Giugno 2020

Messaggio da leggereda RAV38 » lun 05 ott 2020, 18:22:38

Se io fossi al comando (della politica) lascerei AZ fare i suoi giochi a Roma, mettendo per legge un limite invalicabile agli aiutini di sempre, e disponendo un open sky UNIVERSALE per MXP. LIN contingentato e ad alte tariffe.

belumosi
Messaggi: 3113
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: AZ ennesimo cambio della guardia 29 Giugno 2020

Messaggio da leggereda belumosi » lun 05 ott 2020, 22:47:02

I-Alex ha scritto: lun 05 ott 2020, 18:21:34Fino a Febbraio 2020 Airport Handling faceva gran parte dei voli AZ come chexk in, rampa e bilanciamento/CCS.
AZ faceva i Roma e altri pochi voli con il proprio personale che era quello ereditato da AirOne come check in e rampa.
Adesso fa tutto AZ sia come ckin e rampe, mentre bilanciamento/CCS è AH e il carico/scarico è di SEA in monopolio.

Il problema è che AZ sta assumendo personale a tempo determinato e interinale per fare check in e rampa invece di usare il personale AH come da contratto sottoscritto e in essere a tutti gli effetti.
Grazie per il chiarimento, Alex.

KittyHawk
Messaggi: 5351
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: AZ ennesimo cambio della guardia 29 Giugno 2020

Messaggio da leggereda KittyHawk » mar 06 ott 2020, 08:05:11

Secondo quanto riporta il Messaggero oggi, l'amministrazione straordinaria di AZ ha chiesto la proroga di quasi un anno della cassa integrazione per 6828 dipendenti, più della metà dei quali piloti e A/V. La cassa integrazione in essere scade il 31 ottobre.
Il quotidiano non manca di ricordarci che la compagnia continua a perdere quote di mercato e occasioni di sviluppo, come pure che le perdite giornaliere sono stabili sui 2 milioni di euro al giorno, con una perdita attesa per fine anno di circa 700 milioni (oneri per la Cigs esclusi, ma che saranno comunque in capo allo Stato, per nostra somma felicità aggiungerei).

romaneeconti
Messaggi: 2218
Iscritto il: sab 12 set 2015, 00:14:48

Re: AZ ennesimo cambio della guardia 29 Giugno 2020

Messaggio da leggereda romaneeconti » mar 06 ott 2020, 09:21:30

credo sia giunto il momento di non tollerare piu' questa presa per il cu*o. Ma nessun fornitore "fottuto" puo' a norma di legge mettere in mora la Compagnia?..o qualcuno che si faccia promotore di una class action a nome dei contribuenti italiani?
Impossibile che le leggi tutelino solo Alitalia....sarebbe ora di provar a far qualcosa...stop all''immobilismo piu' totale...

grandemilano
Messaggi: 1475
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: AZ ennesimo cambio della guardia 29 Giugno 2020

Messaggio da leggereda grandemilano » mar 06 ott 2020, 10:05:59

romaneeconti ha scritto: mar 06 ott 2020, 09:21:30 credo sia giunto il momento di non tollerare piu' questa presa per il cu*o. Ma nessun fornitore "fottuto" puo' a norma di legge mettere in mora la Compagnia?..o qualcuno che si faccia promotore di una class action a nome dei contribuenti italiani?
Impossibile che le leggi tutelino solo Alitalia....sarebbe ora di provar a far qualcosa...stop all''immobilismo piu' totale...
Qualcosa si muoverà. Non siamo più negli anni 80 e AZ non è più intoccabile. Infatti i 3 miliardi non sono ancora arrivati e AZ continua a prendere quote di mercato che non saranno più recuperate

Avatar utente
mattaus313
Messaggi: 1807
Iscritto il: sab 29 set 2018, 15:51:39

Re: AZ ennesimo cambio della guardia 29 Giugno 2020

Messaggio da leggereda mattaus313 » mar 06 ott 2020, 13:35:44

Belumosi ha fatto la domanda migliore che si potesse fare: cosa dovrebbe fare Alitalia a Milano. La risposta è semplice: da sola, nulla.
Alitalia, se vuole fare qualcosa, deve pretendere che si instauri un tavolo SERIO con SEA e MIT affinche si remi nella stessa direzione. Perche su Milano c'è un concorso di colpa bello e buono: Alitalia ha fatto dei "torti" a SEA per proprio tornaconto cosi come SEA non ha mai fatto assolutamente nulla per creare terreno feritle affinché si sviluppi un hub carrier (Alitalia o chi per essa), rimandendo immobile e categorica sull'assetto attuale, senza nemmeno la decenza di mettersi in discussione. Patetico da una societa pubblica, il cui scopo ancora prima della cedola dovrebbe essere il favorire lo sviluppo del territorio.
Quindi la prima cosa è il dialogo tra le parti in causa con condivisione di una strategia comune finalizzata al risultato. Serve peró visione di lungo periodo condivisa sotto ogni aspetto.
So che qui non piace, ma Malpensa non è la soluzione. La capacità di ospitare WB è condizione necessaria ma neanche lontanamente sufficiente per sviluppare un hub. Collegare Malpensa con Pedemontana e quadruplicamento Gallarate e Gallarate T2 aiuta, ma non risolve. In parte genera traffico aggiuntivo che verrà intercettato dalle compagnie che gia operano proporzionalmente alla quota di mercato che già hanno, in parte favorira il cambiamento di modalità, ma non rivoluzionerà nulla. Come gia detto, anche senza Linate, se Alitalia dovesse andare a Malpensa si vedrebbe costretta a vendere biglietti a RASK da LCC e CASK da FSC, come già fa ma in misura ancora maggiore, perdendo ulteriori ricavi che sono il vero problema della compagnia. Problema ricavi che non verrebbe risolto nemmeno con una dose massiccia di transiti che, ammesso e non concesso di riuscire a recuperarli, aumentano si i passeggeri ma senza che questa componente extra incida adeguatamente sul ricavato.

Quindi, posto che Alitalia ha i suoi dati e SEA i suoi, penso che lavorare con un semplice rapporto cliente fornitore non potera mai da nessuna parte. Alitalia deve investire su Milano e SEA deve metterla nelle condizioni di farlo. Dire questa è l'offerta non serve. Malpensa è stato concepito quando il contesto normativo e competitivo era completamente diverso, oggi il ricreare un hub secondo i piani Cempella sarebbe impossibile, così come lato Alitalia pensare di fare quasi solo P2P con tutto il LCC che c'è a Milano è altrettanto insensato. Finché le parti non si siedono a tavolino, giocano a carte scoperte, decidono quale sia il fine comune e quali le strategie per perseguirlo non si arriverà mai da nessuna parte. Se c'è una cosa da proporre questa è. Parlare.

Il resto è tutta una questione di tifo e bassa lega che ha sempre caratterizzato l'aviazione italiana e lo fa tutt'ora, parallelamente alla politica italiana centrale e locale, nell'approccio sul tema. Tante parole che non portano a nulla. Se vogliamo che le cose cambino deve cambiare tutto il sistema, questa situazione per mille ragioni, giuste o sbagliate, non ha portato da nessuna parte e penso che la cosa sia sotto gli occhi di tutti. Tifare su queste tematiche o quantomeno far prevalere ogni aspetto emotivo anziché razionale non ha senso, e la soluzione non la ha in tasca nessuno di noi. Serve studiare, affrontare il problema senza alcun pregiudizio da nessuna parte e con soluzioni sensate anche se possono risultare fuori dalle logiche che hanno da sempre dominato l'aviazione italiana. Perché se versa in questo stato evidentemente c'è ben poco da salvare.

Inviato dal mio ONEPLUS A6013 utilizzando Tapatalk

"Because you needed a lot of capital in an airline, you needed to be where the financial markets were, and obviously that's New York"

Avatar utente
hal
Site Admin
Messaggi: 8287
Iscritto il: gio 04 ott 2007, 21:13:47
Località: MXP

Re: AZ ennesimo cambio della guardia 29 Giugno 2020

Messaggio da leggereda hal » mar 06 ott 2020, 15:53:18

@ mattaus313

Interessante il tuo intervento, (al di là della condivisione o meno che è appannaggio di valutazione soggettiva di ognuno).
Fatta salva la necessità di “visione” su Milano, nella fattispecie di Malpensa, da parte di Alitalia, ti sfugge il ben maggiore e determinante particolare, e che cioè la visione di Malpensa e della gestione traffico aereo su Milano origina dal Comune di Milano. Tu parli dei comportamenti di SEA, ma essa non è altro che la serva della gleba del Comune. Di fatto il vero proprietario di ogni visione e progettualità sul tema.
Pertanto per Milano (istituzione e opinion makers) il vero aeroporto che gli debba competere è Linate.
Malpensa è solo una appendice, il più delle volte mal sopportata. Incassi a parte.
Via d’uscita? Che SEA sia gestita da una “visione” che spazi oltre la cerchia dei Navigli.

La seguente cartina e a seguire tabella di dati indicano come la gretta ed egoistica visione del Comune di Milano si Malpensa sia assoliutamente impropria.
Dati da relazione SEA a Assemblea Soci su 2019
Catchement_area01.jpg


Immagine

Dato occupati > MXP va letto :
occupati diretti
occupati indiretti
occupati indotti
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Il maggior nemico della conoscenza non è l’ignoranza,
è la presunzione della conoscenza.


Stephen Hawking

Avatar utente
mattaus313
Messaggi: 1807
Iscritto il: sab 29 set 2018, 15:51:39

Re: AZ ennesimo cambio della guardia 29 Giugno 2020

Messaggio da leggereda mattaus313 » mar 06 ott 2020, 16:34:47

Ho parlato apposta di SEA e non di Comune di Milano perché la gestione degli aeroporti è di SEA. Parlare di Comune vorrebbe dire trascendere in demagogia da quattro soldi a cui nemmeno voglio avvicinarmi. La politica, nel mio intervento è stata criticata a qualsiasi livello, puramente in merito alla gestione del tema aviazione, e in tutto il paese.

Preciso inoltre che a dire il vero la questione è politica fino ad un certo punto. È innegabile che le dinamiche di mercato suggeriscano ad una Major di concentrarsi su un aeroporto centrale rispetto al bacino d'utenza in senso ampio e meglio accessibile dalla domanda principale di questo bacino, e possibilmente, con meno vincoli di spesa. È così in tutto il mondo. Malpensa è stato concepito in un momento storico in cui persistevano condizioni di mercato diverse, e al tempo aveva senso. Oggi il contesto è cambiato e con esso anche le caratteristiche delle varie infrastrutture nonché i fattori di successo delle stesse.

Ma ripeto, è tutto da studiare senza alcun pregiudizio. Il vero problema è che se tra SEA e Alitalia persistente una semplice relazione cliente fornitore non si andrà mai da nessuna parte. A Milano sono convinti che il sistema vada bene così, a Roma che Alitalia vada bene così, che l'aviazione sia questione politica e non di mercato e va bene, andremo lontano.

Inviato dal mio ONEPLUS A6013 utilizzando Tapatalk

"Because you needed a lot of capital in an airline, you needed to be where the financial markets were, and obviously that's New York"

Avatar utente
hal
Site Admin
Messaggi: 8287
Iscritto il: gio 04 ott 2007, 21:13:47
Località: MXP

Re: AZ ennesimo cambio della guardia 29 Giugno 2020

Messaggio da leggereda hal » mar 06 ott 2020, 16:42:32

mattaus313 ha scritto: mar 06 ott 2020, 16:34:47 Ho parlato apposta di SEA e non di Comune di Milano perché la gestione degli aeroporti è di SEA. Parlare di Comune vorrebbe dire trascendere in demagogia da quattro soldi a cui nemmeno voglio avvicinarmi. La politica, nel mio intervento è stata criticata a qualsiasi livello, puramente in merito alla gestione del tema aviazione, e in tutto il paese.
Scusa, mi sono spiegato male , o forse ignori il fondamento.
L'azionista di SEA é il comune di Milano.
SEA fa e si comporta ubbidendo al Sindaco di Milano
, istituzionalmente meglio al CONSIGLIIO COMUNALE DI MILANO, ma tant'è.
Esistono soci di minoranza ma il pallino è in mano al Comune.
Pertanto dire che SEA dovrebbe fare questo o quest'altro in fatto di strategie è inconsistente.
Chiaro ora?
In ogni caso stiamo andato OT, la deroga era solo per fare chiarezza.
Il maggior nemico della conoscenza non è l’ignoranza,
è la presunzione della conoscenza.


Stephen Hawking

spanna
Messaggi: 3338
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: AZ ennesimo cambio della guardia 29 Giugno 2020

Messaggio da leggereda spanna » mar 06 ott 2020, 18:19:09

lascio volentieri ad hal l'arduo compito di spiegare perche' il lungo post di mattaus313 contiene una serie di castronerie enormi e mi limito a commentare la piu' grossa, che getta luce anche su tutto il resto del post:
mattaus313 ha scritto: mar 06 ott 2020, 13:35:44 ....
Il resto è tutta una questione di tifo e bassa lega ...
da questa frase sembra che quello che scrivi tu e' oro colato o giu' di li', mentre tutto quello che scrivono gli altri a tuo giudizio sarebbe "tifo" o comunque di "bassa lega". Quindi per esempio io che mi sono limitato a chiedere che alitalia la smetta di perdere i soldi dei contribuenti sto facendo tifo secondo te? Oppure sto riducendo alitalia ad una questione di bassa lega? Secondo me tu sei talmente confuso e disorientato nelle cose che dici che hai perso completamente la trebisonda e non sei in grado di distinguere le cose importanti da quelle che non lo sono. Mi limito a questo, ma se vuoi posso chiarire in modo esaustivo.
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...One...

KittyHawk
Messaggi: 5351
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: AZ ennesimo cambio della guardia 29 Giugno 2020

Messaggio da leggereda KittyHawk » mar 06 ott 2020, 18:37:09

@ mattaus313
Scrivi: «Alitalia deve investire su Milano e SEA deve metterla nelle condizioni di farlo.» e «Il vero problema è che se tra SEA e Alitalia persistente una semplice relazione cliente fornitore non si andrà mai da nessuna parte.» e anche «Finché le parti non si siedono a tavolino, giocano a carte scoperte, decidono quale sia il fine comune e quali le strategie per perseguirlo non si arriverà mai da nessuna parte. Se c'è una cosa da proporre questa è. Parlare.»
Affermazioni condivisibili, ma assolutamente generiche. Sostituisci Alitalia con Delta, Milano con New York e SEA con PANYNJ e andrebbero bene lo stesso.

Il dato di fatto è che non c'è un piano interessante di investimenti di AZ per Milano su cui SEA possa discutere. Anzi, non c'è proprio un piano, quindi che cosa potrebbe proporre AZ a SEA?

Ribaltiamo l'approccio. Facciamo finta che sia SEA ad andare da AZ proponendole un bonus di 100 milioni di euro all'anno per 3 anni purché operi 10 destinazioni LR da MXP almeno 5 xw. Destinazioni da concordare, ovviamente, possibilmente con buona capacità cargo. AZ accetterebbe, oppure si trincererebbe dietro la scusa dell' "hub naturale"?

La cruda verità è che non c'è un fine comune inespresso tra AZ e SEA. Non c'è adesso e non c'è stato neppure nell'ultimo decennio abbondante.

romaneeconti
Messaggi: 2218
Iscritto il: sab 12 set 2015, 00:14:48

Re: AZ ennesimo cambio della guardia 29 Giugno 2020

Messaggio da leggereda romaneeconti » mar 06 ott 2020, 19:20:08

@mattaus313: forse sei troppo "intellettualmente onesto" per immaginare che ad AZ di implementare Milano possa interessare...Mi fai sorridere quando "immagini" che SEA possa andare dai vertici (..sigh..vertici? chi...ah si...il Commissario Bracobaldo...) e proporre degli incentivi per sviluppare l'operativita' su Milano...pensa un po' a una Societa' che brucia milioni di euro al giorno e che continua a svolgere l'attivita' per cui e' preposta come un cazzeggio puro, cosa interessa fare eventualmente "profit"....siamo alle comiche!
Ultima modifica di romaneeconti il mar 06 ott 2020, 20:20:09, modificato 2 volte in totale.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13961
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: AZ ennesimo cambio della guardia 29 Giugno 2020

Messaggio da leggereda malpensante » mar 06 ott 2020, 19:20:41

C'è anche un piccolo particolare. Portiamo l'orologio indietro a prima del Covid, SEA offre oro e diamanti ad Alitalia per fare voli intercontinentali da Malpensa, Alitalia accetta. Tutto bene?

Non direi, perché Alitalia è perennemente sull'orlo del fallimento ed è molto probabile che dopo poco tempo non sia più in grado di mantenere le promesse, col risultato per SEA di aver fatto un buco nell'acqua. Tralasciando il fatto che chi non sa che cosa è successo negli ultimi anni fra SEA e Alitalia farebbe meglio a chiederlo, anziché a pontificare.

Se vai incontro a Emirates, a Qatar, a Cathay porti a casa qualcosa, se vai con Alitalia non ti puoi aspettare un matrimonio lungo e felice, è sposare una donna dal passato equivoco, a parte che più volte ti ha già ciulato decine di milioni, come una del night.

Avatar utente
mattaus313
Messaggi: 1807
Iscritto il: sab 29 set 2018, 15:51:39

Re: AZ ennesimo cambio della guardia 29 Giugno 2020

Messaggio da leggereda mattaus313 » mar 06 ott 2020, 19:54:12

hal ha scritto: mar 06 ott 2020, 16:42:32
mattaus313 ha scritto: mar 06 ott 2020, 16:34:47 Ho parlato apposta di SEA e non di Comune di Milano perché la gestione degli aeroporti è di SEA. Parlare di Comune vorrebbe dire trascendere in demagogia da quattro soldi a cui nemmeno voglio avvicinarmi. La politica, nel mio intervento è stata criticata a qualsiasi livello, puramente in merito alla gestione del tema aviazione, e in tutto il paese.
Scusa, mi sono spiegato male , o forse ignori il fondamento.
L'azionista di SEA é il comune di Milano.
SEA fa e si comporta ubbidendo al Sindaco di Milano
, istituzionalmente meglio al CONSIGLIIO COMUNALE DI MILANO, ma tant'è.
Esistono soci di minoranza ma il pallino è in mano al Comune.
Pertanto dire che SEA dovrebbe fare questo o quest'altro in fatto di strategie è inconsistente.
Chiaro ora?
In ogni caso stiamo andato OT, la deroga era solo per fare chiarezza.
Grazie, adesso so che un'azienda fa la volontà dell'azionista di maggioranza e che di SEA è il Comune di Milano. Torniamo seri, per favore. Ho criticato la politica, tutta, e non sono incline all'approccio del "tanto è cosi". Perché altrimenti è lecito che Alitalia perda pur di tutelare l'aspetto occupazionale, cosa che in termini microeconomici non ha minimamente senso ma se si afferma che sia un ente pubblico allora il discorso cambia. Non va bene, e si critica, punto.

@altri

Non ho mai detto che SEA debba dare incentivi ad Alitalia, ma trovare un assetto tale per cui possa insediarsi un hub carrier, e a Malpensa è e sarà impossibile per i motivi di natura economica che nel lungo periodo prescindono da eventuali incentivi mentre a Linate ci sono ragioni di semplice natura strutturale. Anche questa storia degli "incentivi" trita e ritrita sinceramente ha stancato, i problemi di Milano sono strutturali. Punto. E si, è fortemente correlato al problema Alitalia, dal momento che mi pare ovvio che hub e hub carrier non siano due entità separate ma per funzionare devono essere una sorta di sistema binario. Diversamente dai vettori che aprono su Malpensa ma basati altrove che si, sono entità separate. Vogliamo andare avanti a trionfare per uno o due voli di lungo raggio portati a casa da SEA dopo dei tour in giro per il mondo ad implorare le varie compagnie? Va bene. Vogliamo esultare per l'ennesima rotta aperta dalla LCC di turno? Va bene. Vogliamo andare avanti a lamentarci del fatto che Malpensa sia considerata una cash cow anziché una star? Va bene, lamentiamoci, ma questo non porterà un hub carrier ne a Milano ne tanto meno a Malpensa.

Penso che sappiamo tutti i benefici che avrebbe - diciamo a grandi linee - la Lombardia e dintorni nell'avere un hub carrier, e sarebbe anche una cosa naturale dal momento che Milano è la prima piazza finanziaria italiana e uno dei principali centri economici d'Europa. Ma a quanto pare non basta, se in vent'anni non ci è riuscito nessuno, sinceramente lasciando cosi le cose non vedo cosa possa cambiare. Se Dio vuole ho ancora mezzo secolo da vivere, dovessi non vedere mai un hub carrier pace, ma sapere che si va avanti col paraocchi senza nemmeno capire se si possa fare qualcosa allora si che mi girano.

Io la mia l'ho detta, non è portare una soluzione che oggettivamente nemmeno esiste al momento ma portare un problema da risolvere. Il presupposto è abbastanza semplice: "Alitalia senza Milano perderà sempre e Milano senza Alitalia non avrà mai un hub carrier. Cara SEA, cara Alitalia, (care istituzioni che vi stanno dietro incluse), volete provare a sedervi al tavolo e capire SULLA CARTA cosa c'è da fare affinché gli interessi possano convergere?".

Non mi sembra difficile almeno cercare di accettare che c'è un grave (ma forse non serio) problema di fondo e che se non si parte da qui saremo sempre a festeggiare per il volo stagionale in più che altro non fa che alimentare la VANA speranza di veder qualcuno ritentare un rilancio vero.


EDIT: quel capolavoro di dadaismo statistico mi era sfuggito. Dati aggregati Nord Italia rapportati senza alcun senso ai dati della Lombardia, meraviglioso. Posto che, ribadisco, nessuno contesta l'importanza di Malpensa nell'economia del nord Italia quanto il posizionamento (in senso economico) che non è, ne ora ne mai, quello di poter ospitare un hub carrier. Non essendo il traffico una costante calata dall'alto, quello che sostengo io, è che Malpensa ormai va e andrà sempre più a gonfie vele sul LCC. Per poter intercettare al meglio ANCHE il traffico FSC - inclusa la possibilità che qualcuno (Alitalia ad esempio) provi a metterci un hub carrier - SEA (Milano, e a cascata ogni istituzione) deve inventarsi altro. Altrimenti saranno solo tanti bla bla bla sul web da cui non ne nascerà assolutamente nulla.
"Because you needed a lot of capital in an airline, you needed to be where the financial markets were, and obviously that's New York"


Torna a “ALITALIA VISTA DAL SISTEMA LOMBARDO”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 6 ospiti