Nasce ITA, nuovo percorso, stesse incertezze

le news su Alitalia
Regole del forum
Luogo dove analizzare la situazione ed il percorso di Alitalia visto dal sistema aeroportuale Lombardo.
KittyHawk
Messaggi: 5351
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Nasce ITA, nuovo percorso, stesse incertezze

Messaggio da leggereda KittyHawk » mer 14 ott 2020, 18:48:29

I-Alex ha scritto: mer 14 ott 2020, 17:04:43 negli Statuti societari di norma si arrivava al 2050, da qualche tempo sulle nuove società spesso di vede 2099 o 2100, normale che sia così, poi arrivarci è altro discorso.
Alitalia: se questa volta gli va bene dovrà trasformarsi appena possibile in SpA, se ripercorrerà le vecchie strade non arriverà al 2030 a voler essere generosi. Il 2100 è qualcosa tra la fantascienza pura e la fede assoluta nella benevolenza delle divinità. Un po' di modestia, visti i trascorsi, non avrebbe guastato.

spanna
Messaggi: 3338
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Nasce ITA, nuovo percorso, stesse incertezze

Messaggio da leggereda spanna » mer 14 ott 2020, 19:16:57

estratto da un'intervista alla vestager sulla stampa di oggi:
Anche per Alitalia, a settembre, avete autorizzato 200 miliardi di aiuti. Ma il quadro temporaneo non valeva solo per le aziende con i conti in ordine prima della pandemia?

«Quell' intervento rappresenta un risarcimento danni. Anche per le aziende in difficoltà - in caso di danni dovuti alla pandemia - è possibile ricevere un aiuto se c' è stato un ulteriore deterioramento dei conti».

Ora però dovete esprimervi sui due prestiti da 1,3 miliardi ad Alitalia per i quali avete avviato due diverse indagini. Ma nel frattempo il governo ha stanziato ulteriori 3 miliardi per creare una nuova società che non dovrà restituire i precedenti aiuti, qualora fossero giudicati illegittimi: è dunque sufficiente il cambio di nome per garantire la discontinuità economica e sfuggire a questa responsabilità?

«No. Per questo usiamo una serie di criteri per avere la certezza che non si tratti della stessa azienda. Può certamente essere una questione di "brand", ma anche di quali rami d' attività sono stati venduti e a chi, oppure ancora del destino dei dipendenti. È da questi elementi che si capisce se c' è effettivamente una nuova società e dunque se questa non è responsabile per gli aiuti di Stato da restituire. Non voglio anticipare cosa accadrà nel caso di Alitalia, ma questo è ciò che è successo in altri casi in precedenza».
https://www.dagospia.com/rubrica-4/busi ... 249767.htm
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...One...

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13961
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Nasce ITA, nuovo percorso, stesse incertezze

Messaggio da leggereda malpensante » mer 14 ott 2020, 21:08:25

Campionato europeo di arrampicata sugli specchi imburrati.

RAV38
Messaggi: 918
Iscritto il: sab 18 mag 2013, 18:08:42

Re: Nasce ITA, nuovo percorso, stesse incertezze

Messaggio da leggereda RAV38 » gio 15 ott 2020, 13:14:46

Non credo che la Commissione UE si accanirà contro la newco Alitalia. Tra l'altro la Commissione ha appena autorizzato un altra deroga temporale per gli aiuti di stato motivata dagli effetti del Covid 19. Si andrà avanti perdendo atro tempo e, se interpellata, la Vestager si eserciterà di nuovo nell'arrampicatura sugli specchi.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13961
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Nasce ITA, nuovo percorso, stesse incertezze

Messaggio da leggereda malpensante » gio 15 ott 2020, 15:53:51

Perché Alitalia occupa solo mercato nazionale e un po' di intercontinentale dagli USA, in cui al massimo prende passeggeri UE dalla Grecia. Non impensierisce nessuno e se la vede, perdendo, con le low cost.

Avatar utente
hal
Site Admin
Messaggi: 8287
Iscritto il: gio 04 ott 2007, 21:13:47
Località: MXP

Re: Nasce ITA, nuovo percorso, stesse incertezze

Messaggio da leggereda hal » mar 27 ott 2020, 19:59:27

https://aircargoitaly.com/lazzerini-ecc ... OaR9nvtUyw



Lazzerini: “Ecco come e perché Alitalia punterà sul cargo”

L’amministratore delegato di Alitalia, e prossimo vertice della nuova Italia Trasporto Aereo, Fabio Lazzerini, è intervenuto in occasione della presentazione del secondo studio sul Cargo aereo in Italia per raccontare cosa la compagnia di bandiera intende fare per offrire al mercato delle merci un servizio migliore.

Nel suo intervento Lazzerini è partito dicendo: “Stiamo cercando di creare un’azienda nuova, che diventi un soggetto attivo e possibilmente leader nel mercato del trasporto aereo. Un paio di dati dicono bene quale sia la situazione del nostro mercato che si riflette sui passeggeri ma ovviamente anche sul mondo cargo: in un ano normale, prendiamo il 2019, noi come Alitalia abbiamo il 76% dei sedili sul mercato domestico e soltanto il 24% che serve il mercato internazionale e intercontinentale. L’altro dato è il dato dei collegamenti diretti intercontinentali: in Italia (non la Alitalia) per ogni 100 passeggeri che possono prendere un volo intercontinentale diretto ce ne sono 62 che devono andare su un hub estero (europeo tipicamente), mentre negli altri Paesi questa percentuale è decisamente sotto il 100. Quindi una volta soddisfatta tutta la domanda locale per collegamenti intercontinentali rimane dal 30 al 40% di posti disponibili per i mercati limitrofi o comunque europei. Questo è uno dei problemi strutturali che scontate anche voi del mondo cargo. Cioè un aeroporto come Francoforte beneficia di una compagnia che collega veramente qualsiasi angolo del mondo e lo stesso succede negli aeroporti principali dei grossi vettori europei”.

L’a.d. della nuova Italia Trasporto Aereo ha poi aggiunto che l’emergenza pandemica in atto sta creando dei disastri incalcolabili ed epocali ma presenta anche delle opportunità. “Per il nostro Paese è quello di fare una compagnia aerea che parte più o meno da zero” ha detto. “Parte in un momento in cui il mercato è fondamentalmente fermo. Abbiamo la possibilità dunque di ridisegnare la compagnia che vogliamo fra 5 anni, che ha bisogno di ribaltare la proporzione fra lungo raggio e corto raggio, sia perché c’è la domanda, sia perché per noi è anche il modo di spostarci dalla concorrenza principale sul medio e breve raggio rappresentata da compagnie low cost, treno ad alta velocità, ecc. Tra 5 anni noi dovremo avere una compagnia che avrà una pesante proporzione di voli di lungo raggio. Dovremo sapere bilanciare e guardare bene dove vogliamo arrivare. Di collegamenti intercontinentali ne ha bisogno il mondo dell’imprenditoria, chi esporta ed importa e anche il mondo del turismo”.

Entrando ancor più nello specifico della propria divisione dedicata alle spedizioni di merci Lazzerini ha ricordato che Alitalia Cargo, “con il nostro team guidato da Antonio Temporini, ha lavorato quest’anno da febbraio ad aprile, e anche dopo, per essere l’asse portante di un Paese che era totalmente chiuso. Asse portante per l’emergenza medica, sanitaria, ma anche per l’esigenze di vita quotidiana delle famiglie che avevano necessità di ricevere prodotti di uso quotidiano nelle proprie case o nei supermercati. Per noi l’importanza del cargo è chiara già da un po’ di tempo. Io sono arrivato in Alitalia tre anni fa e con Temporini abbiamo di fatto fin da subito creato una startup per riportare il cargo interamente all’interno di un vettore che l’aveva lasciato andare”.

La consapevolezza sull’importanza del trasporto aereo merci in Italia trae origine da alcuni trend evidenti sul mercato: “Sappiamo l’importanza di questo settore in questa fase storica e diventa ancora maggiore se si pensa all’esplosione dell’ecommerce che ormai è diventata evidente anche in un comparto che aveva approcciato questo settore con un po’ di attenzione verso il mercato italiano. L’Italia ripartirà dai suoi asset principali che sono prodotti a valore aggiunto, prodotti che si sposano perfettamente con il comparto del cargo aereo”. Fra questi, come spiegato dallo studio condotto per conto del Cluster cargo aereo, la meccanica, l’automotive, il pharma, il fashion e in futuro sempre di più anche l’alimentare.

“Dunque nei piani di Alitalia, che non vi posso illustrare perché semplicemente dobbiamo ancora iniziare a fare il piano industriale (la nuova società dovrebbe essere costituita questa settimana o al massimo la prossima), il cargo è parte integrante e strategica della Alitalia ...[continua]
Il maggior nemico della conoscenza non è l’ignoranza,
è la presunzione della conoscenza.


Stephen Hawking

Avatar utente
hal
Site Admin
Messaggi: 8287
Iscritto il: gio 04 ott 2007, 21:13:47
Località: MXP

Re: Nasce ITA, nuovo percorso, stesse incertezze

Messaggio da leggereda hal » mar 27 ott 2020, 20:00:15

Immaginare non costa nulla.... Auguri!!!
Il maggior nemico della conoscenza non è l’ignoranza,
è la presunzione della conoscenza.


Stephen Hawking

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 26651
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Nasce ITA, nuovo percorso, stesse incertezze

Messaggio da leggereda I-Alex » mar 27 ott 2020, 20:27:16

tante parole al vento sul nulla, non può svelare il piano industriale perché a coda non c'è il piano industriale, chiede persino aiuto agli operatori per piano condivisone diffuso....

va tutto bene, andrà tutto bene!
Malpensa airport user

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13961
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Nasce ITA, nuovo percorso, stesse incertezze

Messaggio da leggereda malpensante » mar 27 ott 2020, 22:40:38

Da chi compra la roba?

Avatar utente
D960
Messaggi: 1419
Iscritto il: mer 17 ago 2016, 10:53:17

Re: Nasce ITA, nuovo percorso, stesse incertezze

Messaggio da leggereda D960 » mar 27 ott 2020, 23:15:24

Mi pare coerente lamentarsi del fatto che non si intercetti traffic o intercontinentale quando il traffico intercontinentale che conta è in un mercato di fatto volutamente abbandonato da AZ. Ho la sindrome di Stendhal solo al pensiero.
AHO-BLQ-BGY-CAG-DUB-FCO-GOA-GRO-KBP-LIN-MXP-MUC-OLB-PMF-PSA-STN-TBS-TPS-TRN-TRS-TSF-VCE

A Milén si va a Linate per i nazionali, a Bergamo per gli internazionali e a Malpensa per gli intercontinentali e i charter

milmxp
Messaggi: 1771
Iscritto il: sab 02 lug 2016, 18:51:50

Re: Nasce ITA, nuovo percorso, stesse incertezze

Messaggio da leggereda milmxp » mer 28 ott 2020, 09:39:40

Stessa Alitalia, stessi problemi.
Nel 2008 la scusa per lasciare MXP fu proprio perché molti pax non usavano AZ ma le altre compagnie per gli IC. Ora, le stesse manfrine dopo 12 anni. :naughty:

grandemilano
Messaggi: 1475
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: Nasce ITA, nuovo percorso, stesse incertezze

Messaggio da leggereda grandemilano » mer 28 ott 2020, 09:44:44

milmxp ha scritto: mer 28 ott 2020, 09:39:40 Stessa Alitalia, stessi problemi.
Nel 2008 la scusa per lasciare MXP fu proprio perché molti pax non usavano AZ ma le altre compagnie per gli IC. Ora, le stesse manfrine dopo 12 anni. :naughty:
Ormai AZ non la usa quasi più nessuno. E sicuramente la usano molti meno di quanti la usavano quando stavano a MXP (e dicevano che nessuno usava AZ).
Se non sbaglio mi sembra che l'anno scorso, il mercato AZ in Italia era sceso sotto il 10%

romaneeconti
Messaggi: 2218
Iscritto il: sab 12 set 2015, 00:14:48

Re: Nasce ITA, nuovo percorso, stesse incertezze

Messaggio da leggereda romaneeconti » mer 28 ott 2020, 10:23:15

..mai stimato e apprezzato..forse il suo ruolo sarebbe far politica tanto e' capace di vaneggiare.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13961
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Nasce ITA, nuovo percorso, stesse incertezze

Messaggio da leggereda malpensante » mer 28 ott 2020, 10:56:09

Quello che mi preoccupa è che ci siano politici così incompetenti o semplicemente cretini da finanziare con tre miliardi di euro un piano industriale che avrà simili premesse, senza chiedersi PERCHÉ la situazione si sia evoluta nel tempo fino al punto che ha descritto Lazzerini e illudendosi che bastino la bacchetta magica e il regalo di miliardi di euro ad Alitalia per modificarla nel senso sperato.

I-GABE
Messaggi: 1758
Iscritto il: sab 23 mag 2009, 18:35:41
Località: London, UK

Re: Nasce ITA, nuovo percorso, stesse incertezze

Messaggio da leggereda I-GABE » mer 28 ott 2020, 11:17:07

Ovviamente tutto cio' che riguarda la differenze strutturali tra il traffico su Roma e quello di Milano (outbound vs. inbound, yield, merci...) viene sistematicamente ignorato.
More of the same, come sempre.

KittyHawk
Messaggi: 5351
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Nasce ITA, nuovo percorso, stesse incertezze

Messaggio da leggereda KittyHawk » mer 28 ott 2020, 14:19:00

Sono decenni che AZ cerca di scopiazzare, o meglio scimmiottare, le ricette delle altre compagnie aeree, con risultati sempre disastrosi. Smartcarrier per fare concorrenza alle low cost, base aperte e chiuse in giro per l'Italia, voli intercontinentali aperti dopo aver visto una qualche località sul mappamondo e cancellati poco dopo, cessione di passeggeri e cargo alla concorrenza per qualche spicciolo e si potrebbe continuare. Nessun tentativo ha funzionato.

Quello che a Fiumicino non riescono proprio a capire è che se un certo modello ha successo non lo fa indipendentemente dalle condizioni di contorno, ma ci riesce grazie al posizionamento geografico, ai contratti di lavoro, al mercato dove viene applicato. Non è che se alla Mecca cerco di clonare il business del prosciutto di Parma posso sperare di avere successo, anche se a Parma ci sono imprese che fanno dei bei soldini. Magari alla Mecca conviene commerciare carne di cammello.

KL63
Messaggi: 2795
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: Nasce ITA, nuovo percorso, stesse incertezze

Messaggio da leggereda KL63 » mer 28 ott 2020, 16:41:54

malpensante ha scritto: Quello che mi preoccupa è che ci siano politici così incompetenti o semplicemente cretini da finanziare con tre miliardi di euro un piano industriale che avrà simili premesse, senza chiedersi PERCHÉ la situazione si sia evoluta nel tempo fino al punto che ha descritto Lazzerini e illudendosi che bastino la bacchetta magica e il regalo di miliardi di euro ad Alitalia per modificarla nel senso sperato.
Loro non se lo pongono il problema, tanto non sono soldi loro, non ne rispondono a nessuno, la vulgata della gloriosa compagnia di bandiera è ancora viva e vegeta ed infine non importa se sono soldi buttati, l'importante è mantenere i posti di lavoro, e che le altre compagnie magari sane (vedi NEOS) e le altre figure del settore, società de gestione aeroportuale, handlers, fornitori ecc. s'arrangino e si lecchino periodicamente le ferite dei buchi lasciati da AZ.

KL63
Messaggi: 2795
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: Nasce ITA, nuovo percorso, stesse incertezze

Messaggio da leggereda KL63 » mer 28 ott 2020, 16:45:16

Altra considerazione come possono spacciare discontinuità aziendale se nella bad, bad, bad company lavorano per pensare le strategia della new new new new company? E la commissione si beve la discontinuità, non legge, non sente, non vede? Sono ridicoli.

I-GABE
Messaggi: 1758
Iscritto il: sab 23 mag 2009, 18:35:41
Località: London, UK

Re: Nasce ITA, nuovo percorso, stesse incertezze

Messaggio da leggereda I-GABE » mer 28 ott 2020, 17:27:37

Ma perche' mai la commissione dovrebbe obiettare?
L'Italia promuove la cosa; Francia, Germania e Olanda (+ paesi "satelliti") sono contenti cosi'.
In queste condizioni si continuera' a chiudere un occhio, facendo solo operazioni di maquillage.
Questo maiale ha piu' rossetto di Julia Roberts in pretty woman.

KL63
Messaggi: 2795
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: Nasce ITA, nuovo percorso, stesse incertezze

Messaggio da leggereda KL63 » gio 29 ott 2020, 12:03:38

I-GABE ha scritto: Ma perche' mai la commissione dovrebbe obiettare?
L'Italia promuove la cosa; Francia, Germania e Olanda (+ paesi "satelliti") sono contenti cosi'.
In queste condizioni si continuera' a chiudere un occhio, facendo solo operazioni di maquillage.
Questo maiale ha piu' rossetto di Julia Roberts in pretty woman.
ma infatti lo sappiamo tutti che la commissione non ha nessun interesse ad obbiettare perché la questione va bene così, come non obbietta per il surplus commerciale della Germania che andrebbe sanzionato regolarmente... è per questo che sono ridicoli

Avatar utente
D960
Messaggi: 1419
Iscritto il: mer 17 ago 2016, 10:53:17

Re: Nasce ITA, nuovo percorso, stesse incertezze

Messaggio da leggereda D960 » gio 29 ott 2020, 12:23:13

La De Micheli all'inaugurazione dell'aeroporto di Forlì ha detto che il cargo è stato trascurato in questi anni. Forse ha omesso che è stato trascurato sì, ma solo da Alitalia. :D
AHO-BLQ-BGY-CAG-DUB-FCO-GOA-GRO-KBP-LIN-MXP-MUC-OLB-PMF-PSA-STN-TBS-TPS-TRN-TRS-TSF-VCE

A Milén si va a Linate per i nazionali, a Bergamo per gli internazionali e a Malpensa per gli intercontinentali e i charter

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13961
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Nasce ITA, nuovo percorso, stesse incertezze

Messaggio da leggereda malpensante » gio 29 ott 2020, 12:57:14

Povera donna.

milmxp
Messaggi: 1771
Iscritto il: sab 02 lug 2016, 18:51:50

Re: Nasce ITA, nuovo percorso, stesse incertezze

Messaggio da leggereda milmxp » gio 29 ott 2020, 13:38:12

Sinceramente mi chiedo se sia consapevole delle sciocchezze che dice, ma le dice perché deve, o se ci crede davvero.

Avatar utente
D960
Messaggi: 1419
Iscritto il: mer 17 ago 2016, 10:53:17

Re: Nasce ITA, nuovo percorso, stesse incertezze

Messaggio da leggereda D960 » gio 29 ott 2020, 14:18:47

Ha rimarcato anche che Alitalia è fondamentale nella riforma del trasporto aereo, qualora non se ne fosse accorto qualcuno.
AHO-BLQ-BGY-CAG-DUB-FCO-GOA-GRO-KBP-LIN-MXP-MUC-OLB-PMF-PSA-STN-TBS-TPS-TRN-TRS-TSF-VCE

A Milén si va a Linate per i nazionali, a Bergamo per gli internazionali e a Malpensa per gli intercontinentali e i charter

easyMXP
Messaggi: 4629
Iscritto il: mer 20 ago 2008, 16:00:52

Re: Nasce ITA, nuovo percorso, stesse incertezze

Messaggio da leggereda easyMXP » gio 29 ott 2020, 16:03:17

D960 ha scritto: gio 29 ott 2020, 12:23:13 La De Micheli all'inaugurazione dell'aeroporto di Forlì ha detto che il cargo è stato trascurato in questi anni. Forse ha omesso che è stato trascurato sì, ma solo da Alitalia. :D
Appunto, se non c'è Alitalia chi altro può pensarci? :mrgreen:


Torna a “ALITALIA VISTA DAL SISTEMA LOMBARDO”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti