Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

le news su Alitalia
Regole del forum
Luogo dove analizzare la situazione ed il percorso di Alitalia visto dal sistema aeroportuale Lombardo.
spanna
Messaggi: 3283
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda spanna » lun 28 dic 2020, 09:58:37

diciamola tutta, berberi aveva del materiale esplosivo ed invece di pubblicarlo cosi' come era ha tirato il freno a mano e lo ha annacquato. Se il suo obiettivo era fare dell'informazione obiettiva e puntuale ha fallito completamente, se invece il suo obiettivo era scrivere un articolo su alitalia senza fare dispiaceri a quelli che contano, che sia la redazione, che sia il direttore del suo giornale, che sia la proprieta', che sia il governo, che sia quello che volete voi, allora va benissimo cosi'. Niente a che vedere con il giornalismo pero', che poi venga qua a fare l'irritato con malp per aver in qualche modo smascherato la realta' fa ridere, o forse dovrei dire che fa piangere.
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...One...

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13723
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda malpensante » lun 28 dic 2020, 10:06:09

Quoto.

romaneeconti
Messaggi: 2203
Iscritto il: sab 12 set 2015, 00:14:48

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda romaneeconti » lun 28 dic 2020, 10:09:19

diciamola tutta, berberi aveva del materiale esplosivo ed invece di pubblicarlo cosi' come era ha tirato il freno a mano e lo ha annacquato. Se il suo obiettivo era fare dell'informazione obiettiva e puntuale ha fallito completamente, se invece il suo obiettivo era scrivere un articolo su alitalia senza fare dispiaceri a quelli che contano, che sia la redazione, che sia il direttore del suo giornale, che sia la proprieta', che sia il governo, che sia quello che volete voi, allora va benissimo cosi'. Niente a che vedere con il giornalismo pero', che poi venga qua a fare l'irritato con malp per aver in qualche modo smascherato la realta' fa ridere, o forse dovrei dire che fa piangere.
Vedrai che per un po' sul Corriere su Alitalia ci sara' silenzio.... :oops:
Ultima modifica di romaneeconti il lun 28 dic 2020, 10:12:07, modificato 1 volta in totale.

romaneeconti
Messaggi: 2203
Iscritto il: sab 12 set 2015, 00:14:48

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda romaneeconti » lun 28 dic 2020, 10:10:41

Quoto.
+1

minsk
Messaggi: 511
Iscritto il: gio 14 mag 2009, 15:12:20
Località: LIMC-UMMS

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda minsk » lun 28 dic 2020, 22:47:05

Ecco quello che sembra l’originale dell’intervista di Berberi, su cui evito di dare giudizi

https://www.gridpoint.consulting/blog/a ... vGhJ8OxDSY

Leggete, mi raccomando.
Ciao, mi hanno segnalato questo post e scrivo per la prima volta (e spero l'ultima) recuperando le chiavi di accesso che di fatto non ho mai usato.

Caro Malpensante - so chi sei, ovviamente, ma mantengo il nick -

Non sei obbligato a perdere tempo scrivendo in questo forum, credo nessuno te lo abbia chiesto, la speranza che sia l’ultima dipende solo da te. Mi chiedo a cosa sia servito quel giorno del 2018 perdere tempo per iscriversi, quando si è indaffarati a stendere veline per quello che ERA il giornale più importante del paese.
Il problema che al giorno d’oggi si diventa giornalisti cosi come si diventa cassieri al supermercato (mi scuso con le cassiere).
Sono pochi e forse in Italia non esistono, quei giornalisti che si occupano e capiscono realmente di aviazione, mentre abbondano coloro che scrivono quello che fa comodo al regime di turno per accaparrarsi la dose di simpatia. Un’altro tuo collega che frequenta via Solferino, quello con la criniera bianca da Crema che tanto si è occupato di Alitalia, è inciampato quando ha iniziato a parlare di Linate, che i beni informati sanno che è un problema ma la carta stampata per non irrigidire i rapporti con i politici non ha mai osato scrivere.
Se il Corriere ti concede di scrivere queste notizie che tanto piacciono ai tuoi superiori e soprattutto non disturbano i piani alti, entrare dopo due anni dall’iscrizione in questo forum a gamba tesa, lo trovo alquanto inappropriato. Questa tua reazione è derivata dal fatto che nessuno si sia bevuto la tua Google/intervista, e la verità fa male.

PS. Malpensante o Malp o semplicemente Marco, sappiamo tutti chi è in questo forum e non solo, e leggiamo volentieri gli articoli che scrive, semplicemente perché mette in risalto, quello che in via Solferino non sono più in grado di fare da anni, quando il Corriere era un giornale e non un passatempo.

Avatar utente
Tropicalista
Messaggi: 299
Iscritto il: lun 11 mar 2019, 21:46:46
Località: Lomellina

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda Tropicalista » mar 29 dic 2020, 09:10:27

Ecco quello che sembra l’originale dell’intervista di Berberi, su cui evito di dare giudizi

https://www.gridpoint.consulting/blog/a ... vGhJ8OxDSY

Leggete, mi raccomando.
Ciao, mi hanno segnalato questo post e scrivo per la prima volta (e spero l'ultima) recuperando le chiavi di accesso che di fatto non ho mai usato.

Caro Malpensante - so chi sei, ovviamente, ma mantengo il nick -

Non sei obbligato a perdere tempo scrivendo in questo forum, credo nessuno te lo abbia chiesto, la speranza che sia l’ultima dipende solo da te. Mi chiedo a cosa sia servito quel giorno del 2018 perdere tempo per iscriversi, quando si è indaffarati a stendere veline per quello che ERA il giornale più importante del paese.
Il problema che al giorno d’oggi si diventa giornalisti cosi come si diventa cassieri al supermercato (mi scuso con le cassiere).
Sono pochi e forse in Italia non esistono, quei giornalisti che si occupano e capiscono realmente di aviazione, mentre abbondano coloro che scrivono quello che fa comodo al regime di turno per accaparrarsi la dose di simpatia. Un’altro tuo collega che frequenta via Solferino, quello con la criniera bianca da Crema che tanto si è occupato di Alitalia, è inciampato quando ha iniziato a parlare di Linate, che i beni informati sanno che è un problema ma la carta stampata per non irrigidire i rapporti con i politici non ha mai osato scrivere.
Se il Corriere ti concede di scrivere queste notizie che tanto piacciono ai tuoi superiori e soprattutto non disturbano i piani alti, entrare dopo due anni dall’iscrizione in questo forum a gamba tesa, lo trovo alquanto inappropriato. Questa tua reazione è derivata dal fatto che nessuno si sia bevuto la tua Google/intervista, e la verità fa male.

PS. Malpensante o Malp o semplicemente Marco, sappiamo tutti chi è in questo forum e non solo, e leggiamo volentieri gli articoli che scrive, semplicemente perché mette in risalto, quello che in via Solferino non sono più in grado di fare da anni, quando il Corriere era un giornale e non un passatempo.
io no.

minsk
Messaggi: 511
Iscritto il: gio 14 mag 2009, 15:12:20
Località: LIMC-UMMS

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda minsk » mar 29 dic 2020, 10:23:10



Ciao, mi hanno segnalato questo post e scrivo per la prima volta (e spero l'ultima) recuperando le chiavi di accesso che di fatto non ho mai usato.

Caro Malpensante - so chi sei, ovviamente, ma mantengo il nick -

Non sei obbligato a perdere tempo scrivendo in questo forum, credo nessuno te lo abbia chiesto, la speranza che sia l’ultima dipende solo da te. Mi chiedo a cosa sia servito quel giorno del 2018 perdere tempo per iscriversi, quando si è indaffarati a stendere veline per quello che ERA il giornale più importante del paese.
Il problema che al giorno d’oggi si diventa giornalisti cosi come si diventa cassieri al supermercato (mi scuso con le cassiere).
Sono pochi e forse in Italia non esistono, quei giornalisti che si occupano e capiscono realmente di aviazione, mentre abbondano coloro che scrivono quello che fa comodo al regime di turno per accaparrarsi la dose di simpatia. Un’altro tuo collega che frequenta via Solferino, quello con la criniera bianca da Crema che tanto si è occupato di Alitalia, è inciampato quando ha iniziato a parlare di Linate, che i beni informati sanno che è un problema ma la carta stampata per non irrigidire i rapporti con i politici non ha mai osato scrivere.
Se il Corriere ti concede di scrivere queste notizie che tanto piacciono ai tuoi superiori e soprattutto non disturbano i piani alti, entrare dopo due anni dall’iscrizione in questo forum a gamba tesa, lo trovo alquanto inappropriato. Questa tua reazione è derivata dal fatto che nessuno si sia bevuto la tua Google/intervista, e la verità fa male.

PS. Malpensante o Malp o semplicemente Marco, sappiamo tutti chi è in questo forum e non solo, e leggiamo volentieri gli articoli che scrive, semplicemente perché mette in risalto, quello che in via Solferino non sono più in grado di fare da anni, quando il Corriere era un giornale e non un passatempo.
io no.
Per conoscenza, non intendevo personale, ma riferito al fatto che dietro al Nick in tanti sappiamo chi sia perché leggiamo i suoi articoli, che firma regolarmente.
Ti consiglio di leggerli, sono più interessanti di quelli di via Solferino.

romaneeconti
Messaggi: 2203
Iscritto il: sab 12 set 2015, 00:14:48

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda romaneeconti » mar 29 dic 2020, 10:47:32

rimuovo il mio commento precedentemente scritto verso il forumista tropicalista. Sorry.
Ultima modifica di romaneeconti il mar 29 dic 2020, 14:41:28, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
hal
Site Admin
Messaggi: 8283
Iscritto il: gio 04 ott 2007, 21:13:47
Località: MXP

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda hal » mar 29 dic 2020, 10:55:41

Ragazzi, andiamo oltre, grazie!
Il maggior nemico della conoscenza non è l’ignoranza,
è la presunzione della conoscenza.


Stephen Hawking

romaneeconti
Messaggi: 2203
Iscritto il: sab 12 set 2015, 00:14:48

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda romaneeconti » mar 29 dic 2020, 12:41:51

Segnalo un articolo esaustivo sul carrozzone del noto giornalista LB sul Corriere di oggi.
Non lo posto...scusate.

Avatar utente
hal
Site Admin
Messaggi: 8283
Iscritto il: gio 04 ott 2007, 21:13:47
Località: MXP

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda hal » mar 29 dic 2020, 13:05:58

Segnalo un articolo esaustivo sul carrozzone del noto giornalista LB sul Corriere di oggi.
Non lo posto...scusate.
L'aerticolo è qui:
https://www.corriere.it/economia/aziend ... e215.shtml

Invito:
che la discussione verta sul contenuto senza deragliamenti "ad personam" :D
Il maggior nemico della conoscenza non è l’ignoranza,
è la presunzione della conoscenza.


Stephen Hawking

romaneeconti
Messaggi: 2203
Iscritto il: sab 12 set 2015, 00:14:48

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda romaneeconti » mar 29 dic 2020, 13:10:27

Grazie HAL...articolo da "Zero Tituli"...

Avatar utente
hal
Site Admin
Messaggi: 8283
Iscritto il: gio 04 ott 2007, 21:13:47
Località: MXP

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda hal » mar 29 dic 2020, 13:55:49

Giusto solo per cambiare testata
da Linkiesta:
https://www.linkiesta.it/2020/12/alital ... -giuricin/

Obiettivo 2025Il nuovo piano industriale di Alitalia è così ambizioso da sembrare irrealizzabile

[......]«Difficile capire se possa funzionare un piano così ambizioso in una situazione così complessa», dice a Linkiesta l’economista Andrea Giuricin,[....]


Da Il sussidiario:
https://www.ilsussidiario.net/news/tra- ... o/2109029/
TRA ALITALIA E SUSSIDI/ Mises e i pericoli del neo-statalismo italiano
Il maggior nemico della conoscenza non è l’ignoranza,
è la presunzione della conoscenza.


Stephen Hawking

grandemilano
Messaggi: 1395
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda grandemilano » ven 01 gen 2021, 09:40:54

Dal Corriere della Sera altro articolo di Berberi.
A parte un paio di punti forse non condivisibili, mi sembra un articolo veritiero sotto molti aspetti.
https://www.corriere.it/economia/aziend ... pale.shtml

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13723
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda malpensante » ven 01 gen 2021, 10:02:40

Come diceva Fantozzi sulla corazzata Kotiomkin. La quinta libertà a Emirates sulla Malpensa-JFK è la causa della distruzione dell’aviazione italiana...

I-GABE
Messaggi: 1716
Iscritto il: sab 23 mag 2009, 18:35:41
Località: London, UK

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda I-GABE » ven 01 gen 2021, 10:10:27

Oddio, sostenere che i problemi siano la quinta di Emirates, la mancata difesa di Alitalia da parte dello Stato, etc... non mi pare tanto oggettivo. Così come parlare dei troppi aeroporti (vero), ma poco dopo sostenere che Linate e grandioso per la stagionalità e Malpensa no (come se fossero uno a Milano e l’altro a Catanzaro) è una contraddizione in termini.
Last but not least, non si cita minimamente la sproporzione nord/sud (e indirettamente Milano/Roma) nel reddito medio e nella percentuale di spesa in business.
Insomma, un disastro.


Sent from my iPhone using Tapatalk

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13723
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda malpensante » ven 01 gen 2021, 10:16:17

L’aver riportato l’hub a Roma e il fatto che precedentemente gli equipaggi facessero avanti e indietro dalla stessa città non è un problema e dunque non compare nell’elenco.
Avere avuto e avere nel DNA politici e sindacalisti a dettare legge neppure è un problema e dunque non compare in elenco.
Avere fatto un accordo con una compagnia primaria come KLM, non aver mantenuto le promesse e averla fatta scappare non è stato un problema e dunque non merita di essere nell’elenco.

Eccetera, eccetera, eccetera

grandemilano
Messaggi: 1395
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda grandemilano » ven 01 gen 2021, 10:30:15

Come diceva Fantozzi sulla corazzata Kotiomkin. La quinta libertà a Emirates sulla Malpensa-JFK è la causa della distruzione dell’aviazione italiana...
Esatto. Questo è infatti uno di qui punti dell'articolo che non condivido.
Come non condivido la questione dell'elevato numero di aeroporti. O meglio: concetto giusto, ma ci si dimentica di dire che è Alitalia stessa a voler operare su un aeroporto (Linate) e averne 2 in concorrenza con lei a meno di 50 chilometri.

grandemilano
Messaggi: 1395
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda grandemilano » ven 01 gen 2021, 10:32:49

Oddio, sostenere che i problemi siano la quinta di Emirates, la mancata difesa di Alitalia da parte dello Stato, etc... non mi pare tanto oggettivo. Così come parlare dei troppi aeroporti (vero), ma poco dopo sostenere che Linate e grandioso per la stagionalità e Malpensa no (come se fossero uno a Milano e l’altro a Catanzaro) è una contraddizione in termini.
Last but not least, non si cita minimamente la sproporzione nord/sud (e indirettamente Milano/Roma) nel reddito medio e nella percentuale di spesa in business.
Insomma, un disastro.


Sent from my iPhone using Tapatalk
Forse Linate, essendo contingentato, è meno soggetto alla stagionalità. Il confronto andrebbe fatto tra Fiumicino e Malpensa. E Malpensa risulta avere meno stagionalità di Fiumicino

grandemilano
Messaggi: 1395
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda grandemilano » ven 01 gen 2021, 10:37:40

L’aver riportato l’hub a Roma e il fatto che precedentemente gli equipaggi facessero avanti e indietro dalla stessa città non è un problema e dunque non compare nell’elenco.
Avere avuto e avere nel DNA politici e sindacalisti a dettare legge neppure è un problema e dunque non compare in elenco.
Avere fatto un accordo con una compagnia primaria come KLM, non aver mantenuto le promesse e averla fatta scappare non è stato un problema e dunque non merita di essere nell’elenco.

Eccetera, eccetera, eccetera
Tutto giusto quello che dici. Ma io guardo il bicchiere mezzo pieno.
Non si può dire in 2-3 articoli tutto quello che non si è detto in 12 anni o più.
Anzi, a me sembra che il Corriere sia il primo giornale in tal senso. Spero sia davvero un'inversione di tendenza generale

Avatar utente
hal
Site Admin
Messaggi: 8283
Iscritto il: gio 04 ott 2007, 21:13:47
Località: MXP

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda hal » ven 01 gen 2021, 11:26:23

La storiella del PIL è veramente fantastica.
Il PIL della zona gravitante su MXP è ben superiore al PIL spagnolo, con PIL Lombardia attorno ai 38.000 €/anno medio.
PIL Spagna 30.000. Tanto per precisare.

Per quanto riguarda Emirates e la tratta Milano NY cosa significa? Che i pax sarebbero stati rubati as AZ? Fantasie! Molti di loro sarebbero transitati per altri scali EU, come succede ugualmente.

Con una certa dose di rammarico ho l'impressione, e sottolineo l'impressione, che l'autore condivida la visione ed il motto tippico di AZ:
"è sempre colpa degli altri cattivoni, nessuno ci capisce ecc. ecc."

Riporto solo due tabelline la catchment area di MXP. Giusto per capire,
dati da relazione SEA ai Soci riguardante anno 2019

Immagine

Immagine

In tale situazione il peso di AZ a Malpensa negli ultimi anni (escluso il 2019 per ovvio motivo del trasloco di LIN) non ha mai superato il 2%
Tutto il resto è fuffa o meglio, è solo la volontà politica (in senso lato e allargato) di mantenere su Roma uno stipendificio a prescindere dalla ragionevole opportunità economica.
Il maggior nemico della conoscenza non è l’ignoranza,
è la presunzione della conoscenza.


Stephen Hawking

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13723
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda malpensante » ven 01 gen 2021, 11:31:00

Berberi, a mio parere, fa molto bene a pubblicare tanto materiale e interpreta il suo ruolo più come filtro e megafono che come guru. Sempre a mio parere questi motivi/scuse nascono nell’ambiente di consulenti/dirigenti di Alitalia. Ovvio che per gli interessi di Alitalia la riduzione dei prezzi sulla MXP-JFK sia stato un danno, ma è altrettanto ovvio che sia stato un bene per quelli che volano e, aumentando il loro numero, sia stato un bene per tutti quelli che lavorano nell’indotto, a parte i gretini.

La causa dei problemi di Alitalia è una sola, il suo essere azienda pubblica romana, come ATAC e non come FS, che per diffusione storica sul territorio è nazionale, oltre ad aver avuto lo choc di Moretti al timone.

Alitalia ha la pretesa di essere cosa del Paese, ma per focus e per mentalità è soltanto l’ATAC degli aerei e ATAC è l’esempio supremo di quello che non va a Roma e che invece altrove è in grado di funzionare a un livello almeno decente.

Salvo trovare una reincarnazione di Moretti Alitalia è inguaribile come ATAC, perché è romana nel senso deteriore del termine.
Ci vorrebbe l’esorcista, ma uno di quelli che non ha nemmeno il Vaticano. Le alternative sono chiudere o vendere il 100% a uno straniero, evitando di dare in dote gioghi per il resto del Paese.

milmxp
Messaggi: 1723
Iscritto il: sab 02 lug 2016, 18:51:50

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda milmxp » ven 01 gen 2021, 11:37:23

Sulla V di Emirates voglio ricordare che Alitalia, nel 2010, aveva avuto il coraggio di ridurre il MXP-JFK a 4xw per fare i 3xw MXP-MIA e prendersi i contributi dell'avvio del volo per 6 stagioni IATA.
Questo non viene detto.

Ale330
Messaggi: 144
Iscritto il: dom 02 ott 2016, 14:00:59

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda Ale330 » ven 01 gen 2021, 11:41:44

Dal Corriere della Sera altro articolo di Berberi.
A parte un paio di punti forse non condivisibili, mi sembra un articolo veritiero sotto molti aspetti.
https://www.corriere.it/economia/aziend ... pale.shtml
Linate indice di stagionalità basso perchè movimenta pochi passeggeri rispetto agli aeroporti in cui è paragonato nell'articolo...se devono fare paragoni, li facciano con aeroporti comparabili, non mi possono paragonare un elefante e una formica metaforicamente parlando.

milmxp
Messaggi: 1723
Iscritto il: sab 02 lug 2016, 18:51:50

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda milmxp » ven 01 gen 2021, 11:45:46

Dal Corriere della Sera altro articolo di Berberi.
A parte un paio di punti forse non condivisibili, mi sembra un articolo veritiero sotto molti aspetti.
https://www.corriere.it/economia/aziend ... pale.shtml
Linate indice di stagionalità basso perchè movimenta pochi passeggeri rispetto agli aeroporti in cui è paragonato nell'articolo...se devono fare paragoni, li facciano con aeroporti comparabili, non mi possono paragonare un elefante e una formica metaforicamente parlando.
Linate è quell'aeroporto dove i voli che qualche anno fa venivano fatti con MD80, 320 o 321 sono ora fatti con E75, E90 e 319.


Torna a “ALITALIA VISTA DAL SISTEMA LOMBARDO”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti