Dal Golfo, Etihad in vista del traguardo col 49%.?

le news su Alitalia
Regole del forum
Luogo dove analizzare la situazione ed il percorso di Alitalia visto dal sistema aeroportuale Lombardo.
robix
Messaggi: 1588
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 12:30:35

Re: Dal Golfo, Etihad in vista del traguardo col 49%.?

Messaggio da leggereda robix » ven 13 giu 2014, 09:47:41

Al "mega hubbe de Fiumiscino" da 100 milioni di passeggeri l'anno ci credono solo i romani perchè pensano ancora che tutte le strade (o rotte aeree) portano a Roma ... e non cambieranno mai.
La realtà è che FCO avrà una riduzione di rotte a corto-medio raggio, che sarà più o meno compensata da qualche IC in più (magari anche verso il Nord Africa ...) tanto per dire che FCO è un vero hub mondiale.
Il management di EY mi pare un po' deludente per quanto fatto vedere fino ad oggi, ma non sono mica stupidi: è chiaro che l'obiettivo principale è introdurre il "Via AUH" da tutta Italia per contrastare EK e QR, non certo sviluppare AZ e FCO.

grandemilano
Messaggi: 1169
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: Dal Golfo, Etihad in vista del traguardo col 49%.?

Messaggio da leggereda grandemilano » ven 13 giu 2014, 18:03:26

Al "mega hubbe de Fiumiscino" da 100 milioni di passeggeri l'anno ci credono solo i romani perchè pensano ancora che tutte le strade (o rotte aeree) portano a Roma ... e non cambieranno mai.
La realtà è che FCO avrà una riduzione di rotte a corto-medio raggio, che sarà più o meno compensata da qualche IC in più (magari anche verso il Nord Africa ...) tanto per dire che FCO è un vero hub mondiale.
Il management di EY mi pare un po' deludente per quanto fatto vedere fino ad oggi, ma non sono mica stupidi: è chiaro che l'obiettivo principale è introdurre il "Via AUH" da tutta Italia per contrastare EK e QR, non certo sviluppare AZ e FCO.
Sono d'accordo con te. Inoltre, rumors da utenti ben informati di A.C. dicono che le nuove meccahine per il LR saranno solo 6 (di cui almeno 2 per mxp), e se ne aggiungeranno un altro paio solo ma solo se si vedranno i riusltati. Risultati che sicuramente non ci saranno visto che se non ci sono stati in questi 5 anni su fco, di certo non ci saranno per il futuro. Forse su malpensa le rotte andranno meglio e decideranno di aprirne di nuovi, chissà.
Comunque sia, già l'aver messo le mani in avanti dicendo che l'incremento del LR si avrà solo se si avranno i risultati, già questo è un mattone in faccia e mette una pietra tombale sul mega sviluppo di fco che sembrava doveva diventare la rampa di lancio per i voli est-ovest del mondo.

robix
Messaggi: 1588
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 12:30:35

Re: Dal Golfo, Etihad in vista del traguardo col 49%.?

Messaggio da leggereda robix » ven 13 giu 2014, 19:27:14

Risultati che sicuramente non ci saranno visto che se non ci sono stati in questi 5 anni su fco, di certo non ci saranno per il futuro.
Allargherei il concetto: quando mai AZ ha avuto buoni risultati a FCO ? Da sempre i passeggeri del Nord Italia preferiscono fare scalo altrove se non hanno il volo diretto, e solo in rari casi a FCO. Figurarsi poi quelli del resto d'Europa (forse EY può attrarre qualcuno da Serbia e dintorni grazie ad Air Serbia). Oggi poi con DXB, DOH e AUH come hubs verso Oriente ed Oceania, FCO è ancora meno appetibile: può andare bene solo per l'Africa e - parzialmente - il Sud America.
La realtà è che "ai bei tempi" (per loro) AZ poteva "permettersi" un network sostanzialmente mondiale da FCO soltanto perchè pagava lo Stato e quindi non fregava niente di operare in perdita: se avesse dovuto stare in piedi da sola, avrebbe chiuso subito.

grandemilano
Messaggi: 1169
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: Dal Golfo, Etihad in vista del traguardo col 49%.?

Messaggio da leggereda grandemilano » sab 14 giu 2014, 13:28:39

Dai giornali di oggi, sembra che la perdita del 2013 sia di 560 milioni di euro !! :eek: :eek:
Se così fosse sarebbe più che un disastro: una tragedia. E neanche studiano una nuova strategia, ma rimango sempre ancorati su FCO.
Io rimpiango il periodo d'oro di alitalia 1998-2007 con l'hub a Malpensa (e pure con il "city-airport", se così si può chiamare,a Linate). Allora alitalia poteva competere con le altre major europee e faceva ricavi. Ora, con network e personale dimezzati, arrivano a perdere di più ! :eek:

RAV38
Messaggi: 832
Iscritto il: sab 18 mag 2013, 18:08:42

Re: Dal Golfo, Etihad in vista del traguardo col 49%.?

Messaggio da leggereda RAV38 » sab 14 giu 2014, 16:40:23

Ma se i conti di AZ sono veramente così disastrosi, non mi spiego il prolungato silenzio di AF-KLM, che ne è azionista sia pure assai "diluito". Posso capire un patto di discrezione fra gli altri azionisti italiani in vista dell'abisso che si avvicina. Ma la apparente tranquillità di AF è inquietante. Non è che aspettano il funerale per raccogliere le ceneri?

Fabri88
Messaggi: 2263
Iscritto il: ven 23 apr 2010, 00:21:06
Località: Büsti Grandi (Busto Arsizio)

Re: Dal Golfo, Etihad in vista del traguardo col 49%.?

Messaggio da leggereda Fabri88 » sab 14 giu 2014, 16:49:02

Ma è chiaro che la strategia è tirare a campare. I margini di manovra sono appunto quelli di arginare la calata delle low-cost in stile Unni e Cartaginesi su Roma (easyJet e WizzAir già presenti, adesso arrivano pujre Ryanair e Vueling e...in futuro non escluderei altri inserimenti importanti a FCO) e convertire gli slot della Linate - Fiumicino in qualcosa di più produttivo.

Solo che le destinazioni sarebbero le capitali Europee di fascia B, sulle quali AZ può metterci un solo volo al giorno.

Per questo che stanno studiando una liberalizzazione di Linate tutto sommato ben consci che però non si può liberalizzare troppo dato che sanno anche loro che un eventuale ingresso di Turkish, Aeroflot, Qatar, Swiss ed Air Dolomiti su Linate sarebbe la mazzata definitiva alle velleità intercontinentali di Alitalia (e purtroppo anche di Malpensa).

L'unica cosa che possono fare secondo me è togliere le limitazioni alle destinazioni ma non aumentare il numero di movimenti orari, sui quali vedrei bene una restrizione sullo stile di London City.

Significherebbe avere Linate chiuso 52 giorni all'anno + Natale, dalle 12:30 di ogni Sabato alle 12:30 di ogni Domenica.

Avatar utente
hal
Site Admin
Messaggi: 8210
Iscritto il: gio 04 ott 2007, 21:13:47
Località: MXP

Re: Dal Golfo, Etihad in vista del traguardo col 49%.?

Messaggio da leggereda hal » sab 14 giu 2014, 18:54:11

Mettiamola così:
a quersto punto si potrebbero focalizzare alcuni punti.

1° L'accordo PROBABILMENTE si farà. ( PROBABILMENTE)
2° EY non ha alcuna fretta.
3° Sulla riorganizzazione dell rete AZ, quello che è uscito ad ora sono "desiderata" della Magliana, sui quali PARE che EY non abbia fatto eccezioni per non disturbare l'interlocutore. Retropensiero: "cianciate pure poi faremo noi". Vana speranza. Magliana contro golfari guidati dall'australiano. Non c'è storia :duro:
4° Più passa il tempo più sorgono dubbi da parte dell'australiano di poter (poi) organizzare la baracca secondo la sua visione.
5° Tali dubbi sono incentrati su due argomenti:
a) "quello che mi dicono a Roma sulla faccenda LIN, alla fine ci sarà permesso e ci converrà?"
A proposito di ciò si cinguetta di recenti e persistenti visite "di cortesia" presso francesi e tedeschi.
b) Ma se da (esempio) Bologna , Venezia, o altro ho una richiesta tale da giustificare qualche volo diretto (transiti) verso il golfo, perchè dovrei passare comunque da FCO?

Ai posteri l'ardua sentenza.
Per ora prendete il tutto come elocubrazioni soggettive e scontate, causate dal caldo e dall'afa insopportabile :green: :green: :green:

Toh piove!!!!
Il maggior nemico della conoscenza non è l’ignoranza,
è la presunzione della conoscenza.


Stephen Hawking

RAV38
Messaggi: 832
Iscritto il: sab 18 mag 2013, 18:08:42

Re: Dal Golfo, Etihad in vista del traguardo col 49%.?

Messaggio da leggereda RAV38 » sab 14 giu 2014, 20:26:11

A proposito di elucubrazioni soggettive e dei possibili dubbi sull'operazione che possono turbare le riflessioni di Hogan vi è probabilmente un altro aspetto. In tutte le altre acquisizioni di quote azionarie di compagnie aeree (fra le quali in Europa AB, Air Serbia, Darwin) si è trattato sostanzialmente di operazioni "industriali" senza particolari implicazioni politico-sindacali. Nel caso Alitalia invece gli emiratini cominciano a rendersi conto di entrare in un groviglio asfissiante di interessi e azioni di condizionamento di carattere politico, sidacale e di altri interessi forti che non ha l'eguale in nessun altra situazione analoga in Europa.

Fabri88
Messaggi: 2263
Iscritto il: ven 23 apr 2010, 00:21:06
Località: Büsti Grandi (Busto Arsizio)

Re: Dal Golfo, Etihad in vista del traguardo col 49%.?

Messaggio da leggereda Fabri88 » dom 15 giu 2014, 10:31:24

Domanda: a quanto ammonta la riduzione della flotta a corto-medio raggio?

hkg
Messaggi: 698
Iscritto il: dom 22 ago 2010, 18:44:21

Re: Dal Golfo, Etihad in vista del traguardo col 49%.?

Messaggio da leggereda hkg » dom 15 giu 2014, 11:37:08

a prescindere dal futuro esito dell'operazione Alithad, stando l'assetto aereoportuale italiano nella situazione attuale e/o leggermente invariato, quanti nuovi voli pax, e se vogliamo anche cargo, incrementi e nuove destinazioni sul LR possono aggiungersi entro i prossimi tre anni su MXP?
MXP,CTA,LIN,CGD,VIE,AHO,CAG,OLB,KBP,TLL,LED,SVO,JFK,MBA,BKK,HKT,DPS,BLQ,SIN,TUN,BGY,LXR, PMV,DXB,TPE,HKG,KBV,AMM,UTH,LPQ,CNX,BWN,LBU,KCH,MYY,MNL,CRK,DOH,VLC,CGN,BCN,BUD,PRG,AUH,CGK,JOG,KUL,TXL,LIS,STR,KIX,NRT,IST,HAM,CPH,KIV,PEK,SVQ,MCT,CPT,MJT,AGP,JKH,OPO,LXS,SKG,MAD, KWI,

KL63
Messaggi: 2649
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: Dal Golfo, Etihad in vista del traguardo col 49%.?

Messaggio da leggereda KL63 » dom 15 giu 2014, 11:38:40

Mettiamola così:
a quersto punto si potrebbero focalizzare alcuni punti.

3° Sulla riorganizzazione dell rete AZ, quello che è uscito ad ora sono "desiderata" della Magliana, sui quali PARE che EY non abbia fatto eccezioni per non disturbare l'interlocutore. Retropensiero: "cianciate pure poi faremo noi". Vana speranza. Magliana contro golfari guidati dall'australiano. Non c'è storia :duro:
questo lo pensi tu o hai informazioni al riguardo? :ciao:

robix
Messaggi: 1588
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 12:30:35

Re: Dal Golfo, Etihad in vista del traguardo col 49%.?

Messaggio da leggereda robix » dom 15 giu 2014, 14:57:06

Il punto cruciale è proprio questo: tutto ciò che è stato pubblicato su praticamente tutti i giornali in merito alle strategie di EY per AZ, sono veramente strategie di EY o di AZ ? Visto che EY è stata chiara su molti punti, ad iniziare dalla riduzione del personale e dei debiti di AZ, perché non dice nulla sulle rotte ?
Io invece temo che la questione LIN sia condivisa da EY (magari sarà partita da AZ, ma chi tace acconsente ...). La strategia di EY potrebbe essere:
- apro voli su AUH da tutti gli aeroporti italiani dove abbia senso (vero motivo dell'investimento in AZ);
- cerco di fare un po' di soldi a LIN con il traffico business;
- per il resto cerco di contenere al minimo le perdite su FCO, magari facendo anche finta di svilupparlo con qualche rotta;
- MXP lo lascio perdere (salvo per i voli su AUH) anche per non dare fastidio ai partners di AF/KL.
Sempre in attesa di sentire direttamente EY sull'argomento.

KittyHawk
Messaggi: 4876
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Dal Golfo, Etihad in vista del traguardo col 49%.?

Messaggio da leggereda KittyHawk » dom 15 giu 2014, 20:01:40

Se non sbaglio gli accordi con AF/KLM, almeno la maggior parte, scadranno nel 2017. Data che stranamente coincide con il termine dei convertendo (se questa sarà la soluzione scelta dalle banche per tutelare parte dei crediti concessi).

Ora la strategia di EY potrebbe essere quella di spartirsi per i prossimi anni il mercato italiano con AF/KLM (direttrici Nord+Ovest ai francesi, Sud+Est agli arabi) e solo a ridosso del 2017 decidere esattamente cosa fare. Tra qualche anno gli emiratini potrebbero continuare con la politica di spartizione oppure, dopo aver raccolto dati sui flussi di traffico e sperimentato rotte e proposte per i viaggiatori, abbandonare AF/KLM e cercare di continuare da soli l'avventura, riprendendosi anche le direttrici Nord-Ovest. Bisognerà vedere anche quanto potrà/dovrà svilupparsi l'integrazione con Air Berlin.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13161
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Dal Golfo, Etihad in vista del traguardo col 49%.?

Messaggio da leggereda malpensante » dom 15 giu 2014, 21:51:25

Non è pensabile che si possa offrire da Roma il ventaglio di destinazioni nordatlantiche che offre ora la JV Skyteam e ancor meno le frequenze. Salvo dumping è pure impossibile convincere chiunque parta da un aeroporto da Bologna in su a retrocedere a Fiumicino, anziché fare scalo a nord delle Alpi.

Quindi è difficile pensare che si molli Air France.

KittyHawk
Messaggi: 4876
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Dal Golfo, Etihad in vista del traguardo col 49%.?

Messaggio da leggereda KittyHawk » dom 15 giu 2014, 23:50:02

Al momento non si molla AF/KLM, o meglio gli arabi non la mollano, anche perché è bene non avere troppi problemi o gruppi ostili tutti insieme, ma tra due o tre anni? La JV transatlantica scade quando? nel 2020 (non me lo ricordo)? Se nel frattempo si fa in modo che Air Berlin inizi ad aspirare passeggeri dal Nord e Centro Italia, portandoli a Düsseldorf, per farli volare da lì nel Nord America, che potranno fare AF/KLM e DL?
AF/KLM ha già accordi con AB e non potrà essere completamente ostile, col rischio di interrompere questi rapporti e giocarsi un potenziale alleato nel mercato tedesco.
AB e AZ possono attivare dei code share per rendere sostenibili economicamente certe rotte, tra cui Düsseldorf (che, guarda caso, è una delle destinazioni di cui si parla per voli da LIN). AZ non potrà ovviamente offrire un, poniamo, LIN-DUS-USA, ma i tedeschi potranno farlo. E si rischierà che un milanese voli da Milano a Düsseldorf e da lì a San Francisco con metallo AZ e AA e in tasca un biglietto AB. Con gli arabi che (forse) ci guadagnano.
Da Milano, come hub di transito verso il Nord America, AMS e DUS praticamente si equivalgono (come distanza).

Qualche anno fa giravano delle slide, anche su questo sito, dove si vedeva che la catchment area più grande d'Europa era proprio quella di Düsseldorf.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13161
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Dal Golfo, Etihad in vista del traguardo col 49%.?

Messaggio da leggereda malpensante » lun 16 giu 2014, 10:02:37

Ci vogliono tanti aerei, ma soprattutto ci vogliono investitori UE che detengano maggioranza e controllo, anche in Germania. E ci vuole un Governo non ostile, altrimenti finisce come Lufthansa Italia.

canadian#affairs
Messaggi: 1212
Iscritto il: dom 30 nov 2008, 11:25:20

Re: Dal Golfo, Etihad in vista del traguardo col 49%.?

Messaggio da leggereda canadian#affairs » lun 16 giu 2014, 10:53:42

@KittyHawk

A proposito di AB, AF-KL, AZ e EY

Alitalia jobs would be cut in deal, Etihad Airways chief says


June 15, 2014 Updated: June 15, 2014 17:37:00

As the Etihad Airways and Alitalia chiefs reached the final stages of negotiations over a potential tie-up, Etihad’s James Hogan warned that his company would place a strong emphasis on cost-cutting.

The Abu Dhabi airline is engaged in final talks with Alitalia management in exchange for taking a stake of up to 49 per cent in the Italian airline after Alitalia announced on Friday that its board of directors had given its backing to a deal.

A deal is expected to be complete by July 15.

Etihad is demanding downsizing measures and thousands of job losses at the loss-making airline – just as it did when it took equity stakes in Air Serbia and Air Seychelles – Mr Hogan, Etihad’s president and chief executive, told The National in Los Angeles last week.

“This is about restructuring and moving a business to a sustainable profitability, and if you don’t restructure you won’t survive,” Mr Hogan said.

“Within [the letter I sent to Alitalia regarding our investment] there were a number of criteria that we were seeking as investors moving forward, and one of them was obviously the manpower sizing,” he added. “We’re restructuring an airline. We restructured Air Serbia. We restructured Air Seychelles. And staff came out of both those airlines.”

Mr Hogan declined to say exactly how many jobs would be lost at Alitalia, but the Italian airline’s chief executive, Gabriele Del Torchio, is reported to have put the figure at 2,200 of the carrier’s 14,000 staff.

Other conditions are thought to include cutting loss-making routes, negotiating new employment contracts with highly paid staff, and reducing airport costs.

According to reports quoting the Italian transport minister, Maurizio Lupi, under the terms of the potential deal, Etihad is likely to invest up to €1.25 billion (Dh6.22bn) in Alitalia over four years. Of that, €560 million would be spent on Alitalia shares, while the remaining €690m would be spent on upgrading Alitalia’s airplanes, interiors and training staff.

“Italy is a major market in its own right. It’s a destination. Already our Rome flight, which we launch next month, is growing at the pre-loads of about 70 per cent to 80 per cent,” Mr Hogan said. “And when you start looking at how we build the airberlin and the Alitalia network together, how we work with Air France-KLM, there’s no stronger grouping of airlines. Strategically, it’s game changing.”

The Rome route begins on July 15 – the same day by which Etihad and Alitalia are expected to have sealed their deal.

Last year, Alitalia received a €500m government-facilitated rescue package. However, the company, which is losing €1.5m a day and is in debt to the tune of €1bn, again risks running out of cash by August if a cash-rich partner cannot be found.

“Arab airlines do not face labour angst, so this will be an incredible challenge to face and overcome. There will be massive opposition to job cuts in Italy at Alitalia, but Alitalia’s management knows that this is the price for Etihad’s white-knight assistance. So arguably, Etihad could well shove that responsibility to Alitalia to deal with,” said Saj Ahmad, the chief analyst at StrategicAero Research.

“In terms of size, Etihad is not at all overexposed in Europe, but some would argue financially that with [its 29.2 per cent stake in] airberlin, Etihad is already overexposed,” said Will Horton, a senior analyst at the Centre for Aviation. “But this is a long-term agenda and Etihad has the backing to do it.”

http://www.thenational.ae/business/i...#ixzz34iVr2MFs

robix
Messaggi: 1588
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 12:30:35

Re: Dal Golfo, Etihad in vista del traguardo col 49%.?

Messaggio da leggereda robix » lun 16 giu 2014, 11:48:22

Ci vogliono tanti aerei, ma soprattutto ci vogliono investitori UE che detengano maggioranza e controllo, anche in Germania. E ci vuole un Governo non ostile, altrimenti finisce come Lufthansa Italia.
LH ha già più volte espresso la sua ostilità allo shopping di EY in Europa e quindi mi immagino che il Governo tedesco sarà ostile: poichè la Germania non è debole come l'Italia (che alla fine magari si troverà costretta ad accettare gli ordini ricevuti da Abu Dhabi), la vedo dura per EY con AB in Germania. Inoltre, non ho mai volato AB ma non credo che sia paragonabile a LH come qualità (e quindi EY dovrebbe, credo, anche migliorare l'immagine e la qualità di AB per poter competere con LH). Va bene che ad Abu Dhabi non sanno dove mettere i soldi, ma non è che questo shopping Europeo alla fine si rivelerà un (mezzo) disastro ? (Cioè utile per portare i passeggeri Europei ad AUH ma a poco altro: EK porta a DXB i passeggeri di tutta Europa senza bisogno di comprare compagnie aeree ...)

easyMXP
Messaggi: 4346
Iscritto il: mer 20 ago 2008, 16:00:52

Re: Dal Golfo, Etihad in vista del traguardo col 49%.?

Messaggio da leggereda easyMXP » lun 16 giu 2014, 13:47:31

Inoltre, non ho mai volato AB ma non credo che sia paragonabile a LH come qualità (e quindi EY dovrebbe, credo, anche migliorare l'immagine e la qualità di AB per poter competere con LH).
Su questo devo smentirti. Ho recentemente volato con scalo a DUS (rotte europee, no LR) e, almeno in Y, AB per quanto mi riguarda batte LH. Sedili molto comodi, più di LH, catering base gratuito già migliore di LH + eventuali opzioni a pagamento non disponibili su LH, aerei recenti (ho provato anche il 738 con Sky Interior, molto bello). Una piacevole scoperta (non avevo mai volato AB prima).
Per quanto riguarda AZ, l'HW è di ottimo livello, il problema per avere una compagnia 5 stelle è il "SW"...ovvero manutenzione, servizi a terra, soprattutto attenzione del personale a bordo, su AZ si passa dal pessimo all'eccellente con estrema facilità, a seconda di chi ti capita a bordo. Di solito è più facile stare sul negativo quando incontri l'accento di Ostia Lido.

KL63
Messaggi: 2649
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: Dal Golfo, Etihad in vista del traguardo col 49%.?

Messaggio da leggereda KL63 » lun 16 giu 2014, 14:41:30

S'inizia a leggere d'ipotesi riguardanti il 20% di ADR, per 700.000.000 di euro ad un fondo di Abu Dhabi. E qui sta l'affare per Atlantia e per Abu Dhabi. Alitalia è un corollario. In questo caso si spiegherebbe anche il discorso Linate e la castrazione di Malpensa.

robix
Messaggi: 1588
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 12:30:35

Re: Dal Golfo, Etihad in vista del traguardo col 49%.?

Messaggio da leggereda robix » lun 16 giu 2014, 18:06:52

S'inizia a leggere d'ipotesi riguardanti il 20% di ADR, per 700.000.000 di euro ad un fondo di Abu Dhabi. E qui sta l'affare per Atlantia e per Abu Dhabi. Alitalia è un corollario. In questo caso si spiegherebbe anche il discorso Linate e la castrazione di Malpensa.
E' da un po' che si parla di interesse di Abu Dhabi anche per ADR, congiuntamente ad AZ. Resta peraltro il fatto che anche se fanno a FCO un mega-hub con rotte per tutto il mondo, poi devono riempire gli aerei: non credo che improvvisamente tutti guarderanno FCO come il loro aeroporto di riferimento, al massimo recuperano qualcuno del Nord Italia + area del Mediterraneo (ma non troppo vicino ad AUH, che resterebbe comunque l'hub principale di EY). Potranno riuscire ad uccidere MXP grazie alla politica romanocentrica italiana, ma non possono obbligare per legge la gente ad andare a FCO e volare AZ.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13161
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Dal Golfo, Etihad in vista del traguardo col 49%.?

Messaggio da leggereda malpensante » lun 16 giu 2014, 18:19:01

Resta peraltro il fatto che anche se fanno a FCO un mega-hub con rotte per tutto il mondo, poi devono riempire gli aerei
...senza regalare i biglietti e si devono riempire anche nella winter. Riempire il belly è comunque mission impossible. Tanti auguri.

KL63
Messaggi: 2649
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: Dal Golfo, Etihad in vista del traguardo col 49%.?

Messaggio da leggereda KL63 » lun 16 giu 2014, 21:43:38

Per quanto riguarda la vendita di parte di ADR fui il primo a scriverne sotto Natale perché avevo avuto informazioni sicure che il salvataggio di AZ era funzionale a vendere una quota di ADR, e che per fare questo si sarebbe distrutta tranquillamente Malpensa. Cosa sono 25.000.000 messi in CAI di euro per i benetton di fronte di 700.000.000? Non fui e non sono troppo esplicito perché non vorrei inguaiare la fonte.
Sul fatto che FCO possa funzionare come hub abbiamo tutti seri dubbi.
Sul belly, come viene trasportato via camion a FRA o CDG, potrebbe esserlo anche a FCO, se fosse un aeroporto efficiente.

Quando si parla di poteri forti ed occulti purtroppo non si parla a vanvera.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13161
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Dal Golfo, Etihad in vista del traguardo col 49%.?

Messaggio da leggereda malpensante » mar 17 giu 2014, 21:27:24

Oggi si è tenuto l'annuale convegno di ICCSAI in una bella sala della Camera dei Deputati. Oltre a quelli di ICCSAI, sul loro rapporto, hanno parlato il capo della IATA Tyler, il capo dell'Authority dei Trasporti Camanzi, il capo di Assaeroporti e AdR Palenzona, gli ultimi tre soprattutto di tariffe aeroportuali, con rarissimi accenni ad Alitalia, come se non fosse IL problema dell'aviazione nostrana.

Sono riuscito a chiedere a Lupi se è stata decisa la nuova regolamentazione di Linate. Dalla risposta, salvo che non mi abbia raccontato frottole, ho capito che è tutto in alto mare, che ne deve parlare innanzitutto con SEA e Pisapia e che bisogna ottenere l'OK della UE.

Avatar utente
mxp98
Moderatore
Messaggi: 6978
Iscritto il: sab 06 ott 2007, 14:23:03
Località: between indav and farak

Re: Dal Golfo, Etihad in vista del traguardo col 49%.?

Messaggio da leggereda mxp98 » mar 17 giu 2014, 21:40:59

E speriamo che in alto mare ci rimanga.

Inviato dal mio ALCATEL ONE TOUCH 7041D utilizzando Tapatalk
Marco
Linate è comodo però Malpensa è utile
The engine is the heart of an airplane but the pilot is its soul.


Torna a “ALITALIA VISTA DAL SISTEMA LOMBARDO”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti