Rapporti problematici tra compagnie USA e Air Italy

presentazione e sviluppo attività di AIR ITALY (by Meridiana e Qatar Airways)
Regole del forum
In questa sezione si dovranno trattare esclusivamente tutti gli argomenti inerenti la nuova AIRITALY dopo la presentazione del piano industriale avvenuta il 19 Febbraio 2018
grandemilano
Messaggi: 970
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: CEO di American Airlines contro Air Italy

Messaggio da leggereda grandemilano » mar 23 apr 2019, 22:11:36

belumosi ha scritto: le US3 stanno scommettendo sul default di IG. Penso che ormai sia chiaro a tutti..


Assolutamento no.
Anzi, l'esatto contrario. Se avessero scommesso sul default di IG, le americane neanche si sarebbero rovinate l'immagine facendoci una guerra contro IG. Con anche il rischio di tirarsi critiche in casa proprio: pensa a Jetblue o Fedex per fare solo due esempi.
Avrebbero trattato IG al pari pari di come hanno trattato AZ negli ultimi anni: lasciarla abbandonata al proprio scontato destino.

Avatar utente
belumosi
Messaggi: 2747
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: CEO di American Airlines contro Air Italy

Messaggio da leggereda belumosi » mar 23 apr 2019, 22:38:13

grandemilano ha scritto:Assolutamento no.
Anzi, l'esatto contrario. Se avessero scommesso sul default di IG, le americane neanche si sarebbero rovinate l'immagine facendoci una guerra contro IG.

Già. Sputtanate al punto di aver aumentato gli utili nel Q1 del 21% (DL) e del 101% (UA). Vedremo AA tra qualche giorno.
grandemilano ha scritto:Avrebbero trattato IG al pari pari di come hanno trattato AZ negli ultimi anni: lasciarla abbandonata al proprio scontato destino.

Cioè l'avrebbero accolta in Sky Team, nella JV e starebbero pensando di investirci un po' di soldi?

romaneeconti
Messaggi: 1987
Iscritto il: sab 12 set 2015, 00:14:48

Re: CEO di American Airlines contro Air Italy

Messaggio da leggereda romaneeconti » mar 23 apr 2019, 22:41:36

Belumosi, ma sei uno dei pochi o dei tanti personaggi convinti ancora che in Alitalia qualcuno ci metta dei quattrini? abbi pazienza, ma tra non molto i quattrini andranno nel conto corrente del Tribunale di Civitavecchia. Occhio che se passa un altro mese Delta fa marcia indietro, mica ha firmato una cambiale come il Governo nostrano…. :green:

Avatar utente
belumosi
Messaggi: 2747
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: CEO di American Airlines contro Air Italy

Messaggio da leggereda belumosi » mar 23 apr 2019, 22:43:45

romaneeconti ha scritto:Belumosi, ma sei uno dei pochi o dei tanti personaggi convinti ancora che in Alitalia qualcuno ci metta dei quattrini? abbi pazienza, ma tra non molto i quattrini andranno nel conto corrente del Tribunale di Civitavecchia. Occhio che se passa un altro mese Delta fa marcia indietro, mica ha firmato una cambiale :green:

Ma volesse il cielo!
Però ci crederò quando lo vedrò! :yeah:

Mauz®
Messaggi: 2004
Iscritto il: gio 10 lug 2008, 18:41:39
Località: Milano

Re: CEO di American Airlines contro Air Italy

Messaggio da leggereda Mauz® » mar 23 apr 2019, 22:55:41

belumosi ha scritto:
mattaus313 ha scritto:vedo un pò le US3 come 3 squadre di calcetto che lasciano fuori il ragazzino IG con del potenziale solo perché di colore, anche se sanno benissimo che anche nel ruolo più sfigato a qualcosa sicuramente potrebbe servire.

Perdonami, ma ti è stata spiegata e rispiegata la chiave di lettura della situazione e magari potrebbe essere una buona idea tenerne conto. :cool2:
Le compagnie USA non vogliono attori estranei a quelli nord-americani ed europei sul mercato nordatlantico. Al Baker, pur rispettando la forma, agli occhi delle US3 ha tradito nella sostanza l'accordo (parzialmente riservato) tra USA e Qatar che con ogni probabilità prevedeva da un lato il mantenimento dell'open sky tra USA e Qatar e dall'altro l'informale astensione dei qatarioti dall'istituire voli in 5a libertà verso gli USA. Impegno che a Doha hanno inteso in senso letterale e a Washington in senso ampliato a qualsivoglia attività esercitata tra Europa e USA. Anche attraverso una partecipazione molto pesante in una compagnia comunitaria.
Siccome nel diritto conta più la lettera dello spirito, IG by QR ha potuto iniziare tutti i voli desiderati verso gli USA e la piena legalità del suo operato, è testimoniata dall'assenza di qualsiasi denuncia formale ad un tribunale USA, almeno per quanto di mia conoscenza.
A fronte dell'impossibilità di una vera azione legale, le US3 hanno alzato le barricate facendo muro verso IG, rifiutando qualsiasi collaborazione e tanto meno affiliazione a qualche alleanza o JV.
Al Baker, sapendo bene che nel ruolo di "paria" IG non sarebbe potuta andare da nessuna parte, ha cercato di reagire con una massiccia operazione mediatica negli USA, volta a legittimare la presenza di IG. Purtroppo lo ha fatto con tempi, modi e misure più dettati dall'orgoglio che dalla convenienza, attaccando anche sul personale il top management delle US3. E a questi ultimi non deve essere parso vero di trovare una sponda nell'odiato manager qatariota, che oggettivamente si è sempre posto con un'arroganza non indifferente. Una per tutte, la sparata di farsi la sua alleanza personale perchè in OW non gli era permesso di fare il monarca assoluto.
Probabilmente a questo punto o lui o qualcuno più in alto di lui, ha capito che l'attacco frontale ad uno stato che è il più ricco e potente del mondo, non avrebbe portato a nulla e i toni si sono raffreddati.
Ma ormai la frittata era fatta: la pur legalissima IG, era ormai diventata un simbolo dell'espansionismo qatariota. E a prescindere che fosse giusto o sbagliato, questo ha messo la compagnia in una posizione di grande debolezza.
Perchè ha permesso e permette tutt'ora alle big3 di gridare "al lupo" contro un vettore che ben difficilmente potrebbe fare sfracelli, anche in una situazione normalizzata.
Sia per convenienza economica, sia per scelta politica e probabilmente anche per schietta antipatia verso Akbar Al Baker, le US3 stanno scommettendo sul default di IG. Penso che ormai sia chiaro a tutti.
Non ho idea se un accordo sia ancora possibile, ma credo comunque che la partita politicamente non sia stata giocata al meglio. Vedremo se ci saranno sviluppi.

PS Lascia fuori i discorsi con il bambino di colore: qui parliamo solo di soldi e potere. Che non hanno nessun colore.
Condivido questo intervento!
Finché le US3 formeranno un blocco compatto nessuna correrà il rischio che IG faccia c/s con la concorrenza o entri in un'alleanza.

E finché IG non sarà esplicitamente sdoganata e non avrà raggiunto una dimensione commerciale interessante e difficilmente contrastabile dubito che il fronte delle US3 andrà a incrinarsi. O perlomeno non lo farà per ragioni commerciali. Ma difficilmente raggiungerà mai una dimensione commerciale soddisfacente senza entrare in un'alleanza e senza collaborazioni di spessore lato USA.



Rimangono le ragioni politiche (di cui dubito) a poter piegare il fronte delle US3. Le decisioni politiche possono prendere varie strade e la grana di Boeing coi Max magari può giocare a favore di IG quando si tratterà di rivedere gli ordini, gli sconti e/o le compensazioni. Insomma, Boeing l'ha fatta grossa e dovrà pur pagarla in qualche modo e una QR che si dimostrasse particolarmente benevola potrebbe chiedere in cambio qualche favore politico (perlomeno nei miei sogni bagnati).

Inviato dal mio JSN-L21 utilizzando Tapatalk
Stiamo monitorando attentamente la situazione. (Claudia)

spanna
Messaggi: 3077
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: CEO di American Airlines contro Air Italy

Messaggio da leggereda spanna » mar 23 apr 2019, 23:36:27

Ma l'america non si esaurisce mica con le US3. Jetblue ad esempio sta già offrendo prosecuzioni da JFK, altri da altri aeroporti. Tra due anni Jetblue comincerà anch'essa a volare sull'atlantico e magari si aprirà la possibilità di fare codeshare con IG. Questi cartelli che nascono per proteggere i guadagni offrono delle belle possibilità ai nuovi entranti. C'è assolutamente la possibilità di prosperare anche senza AA. È il mercato, bellezza. Nel frattempo IG si sta creando un bel mercato a spese dei suoi concorrenti, prima fra tutti la vecchia alitalia. E B6 ha già preso posizione a favore di IG contro le US3, facendole apparire come un cartello che si oppone allo sviluppo della concorrenza e a protezione di profitti illeciti, non una bella figura mi pare.
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 12525
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: CEO di American Airlines contro Air Italy

Messaggio da leggereda malpensante » mer 24 apr 2019, 04:23:21

Dal punto di vista legale va sempre ricordato che fra USA e i Paesi del Golfo sono in vigore accordi Open Skies, proposti, caldeggiati e praticamente imposti dagli Americani, che consentono voli in V libertà.

È un atto di prepotenza aver di fatto soppresso le V libertà nel momento in cui gli Americani hanno ritenuto che non facessero più comodo a loro. E non si tiri fuori la questione dei contributi pubblici, in USA ne hanno ricevuti in abbondanza tutte le volte che facevano comodo.
And Malpensa is going to be our Hub

kco
Messaggi: 4472
Iscritto il: sab 05 gen 2008, 09:01:18

Re: CEO di American Airlines contro Air Italy

Messaggio da leggereda kco » mer 24 apr 2019, 07:39:58

malpensante ha scritto:Dal punto di vista legale va sempre ricordato che fra USA e i Paesi del Golfo sono in vigore accordi Open Skies, proposti, caldeggiati e praticamente imposti dagli Americani, che consentono voli in V libertà.

È un atto di prepotenza aver di fatto soppresso le V libertà nel momento in cui gli Americani hanno ritenuto che non facessero più comodo a loro. E non si tiri fuori la questione dei contributi pubblici, in USA ne hanno ricevuti in abbondanza tutte le volte che facevano comodo.
Ma questo è un discorso vero anche con Airbus e i relativi litigi. Solo in quel caso per dazi usa nel campo aeronautico si è praticamente certi che l UE imporrà dei dazi comparabili. Più si è piccoli più si è alla mercede del più forte. Anche se dubito in blocchi semi-legali per IG come avvenuto per Norwegian. Non ci resta che sperare che l'accordo con JetBlue funzioni bene e sfoci in tempi brevi in un cs.

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk

Mauz®
Messaggi: 2004
Iscritto il: gio 10 lug 2008, 18:41:39
Località: Milano

Re: CEO di American Airlines contro Air Italy

Messaggio da leggereda Mauz® » mer 24 apr 2019, 18:20:34

spanna ha scritto:Ma l'america non si esaurisce mica con le US3. Jetblue ad esempio sta già offrendo prosecuzioni da JFK, altri da altri aeroporti. Tra due anni Jetblue comincerà anch'essa a volare sull'atlantico e magari si aprirà la possibilità di fare codeshare con IG. Questi cartelli che nascono per proteggere i guadagni offrono delle belle possibilità ai nuovi entranti. C'è assolutamente la possibilità di prosperare anche senza AA. È il mercato, bellezza. Nel frattempo IG si sta creando un bel mercato a spese dei suoi concorrenti, prima fra tutti la vecchia alitalia. E B6 ha già preso posizione a favore di IG contro le US3, facendole apparire come un cartello che si oppone allo sviluppo della concorrenza e a protezione di profitti illeciti, non una bella figura mi pare.
Non si esaurisce certamente alle US3, ma ti ritrovi ad avere alleati secondari e a rimanere fuori dalle 3 grandi alleanze mondiali.
Oltretutto non mi stupirebbe se il blocco delle US3 potesse esercitare qualche pressione perché anche le altre compagnie americane non collaborino più di tanto con IG...

Inviato dal mio JSN-L21 utilizzando Tapatalk
Stiamo monitorando attentamente la situazione. (Claudia)

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 12525
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: CEO di American Airlines contro Air Italy

Messaggio da leggereda malpensante » mer 24 apr 2019, 18:35:06

Con soli 5 WB sei comunque fuori dalle alleanze mondiali.
And Malpensa is going to be our Hub

easyMXP
Messaggi: 4189
Iscritto il: mer 20 ago 2008, 16:00:52

Re: CEO di American Airlines contro Air Italy

Messaggio da leggereda easyMXP » mer 24 apr 2019, 19:52:42

Mauz® ha scritto:
spanna ha scritto:Ma l'america non si esaurisce mica con le US3. Jetblue ad esempio sta già offrendo prosecuzioni da JFK, altri da altri aeroporti. Tra due anni Jetblue comincerà anch'essa a volare sull'atlantico e magari si aprirà la possibilità di fare codeshare con IG. Questi cartelli che nascono per proteggere i guadagni offrono delle belle possibilità ai nuovi entranti. C'è assolutamente la possibilità di prosperare anche senza AA. È il mercato, bellezza. Nel frattempo IG si sta creando un bel mercato a spese dei suoi concorrenti, prima fra tutti la vecchia alitalia. E B6 ha già preso posizione a favore di IG contro le US3, facendole apparire come un cartello che si oppone allo sviluppo della concorrenza e a protezione di profitti illeciti, non una bella figura mi pare.
Non si esaurisce certamente alle US3, ma ti ritrovi ad avere alleati secondari e a rimanere fuori dalle 3 grandi alleanze mondiali.
Oltretutto non mi stupirebbe se il blocco delle US3 potesse esercitare qualche pressione perché anche le altre compagnie americane non collaborino più di tanto con IG...

Inviato dal mio JSN-L21 utilizzando Tapatalk

Ci credo proprio che JetBlue, Alaska, ecc. si facciano dettare il business dai loro competitor. Infatti stanno facendo accordi con IG senza problemi.
Peraltro qua tutti a piangere che AA non faccia entrare IG nell'alleanza, ma ci si dimentica che sul transatlantico c'è una JV, quindi AA di suo non potrebbe comunque fare c/s con IG. IG dovrebbe entrare nella JV e a quel punto le rotte le deciderebbe la JV, quindi ciao ciao espansione in proprio di IG.
Nessuna compagnia neonata è mai entrata in una alleanza, perché i vantaggi devono esserci sia per il nuovo membro che per gli altri. IG deve crescere da sola, quando avrà una rete tale da poter essere interessante per un accordo di sistema allora, e solo allora, un'alleanza potrebbe ammetterla.

C-ALEX
Messaggi: 1066
Iscritto il: dom 20 set 2009, 18:55:55

Re: CEO di American Airlines contro Air Italy

Messaggio da leggereda C-ALEX » mer 24 apr 2019, 20:29:01

anche se non sei in OW nulla ti vieta un domani di mettere CS sulle tratte di AA.
Quando AA smetterà di fare la guerra dovrebbe dare un bel CS daily a IG su Miami e aprire Dallas daily in CS con IG.
Tutta zona caraibica e sud degli USA sarebbe coperta. :duro:

C-ALEX
Messaggi: 1066
Iscritto il: dom 20 set 2009, 18:55:55

Re: CEO di American Airlines contro Air Italy

Messaggio da leggereda C-ALEX » mer 24 apr 2019, 20:29:34

anche se non sei in OW nulla ti vieta un domani di mettere CS sulle tratte di AA.
Quando AA smetterà di fare la guerra dovrebbe dare un bel CS daily a IG su Miami e aprire Dallas daily in CS con IG.
Tutta zona caraibica e sud degli USA sarebbe coperta. :duro:

canadian#affairs
Messaggi: 1191
Iscritto il: dom 30 nov 2008, 11:25:20

Re: CEO di American Airlines contro Air Italy

Messaggio da leggereda canadian#affairs » lun 06 mag 2019, 20:15:16

Le consuete rimostranze

Enforce the Open Skies Act
By JOHN FUND
May 5, 2019 8:14 PM

Qatar is circumventing a trade agreement intended to ensure fair competition in international air travel.
President Trump is in the middle of a growing number of trade disputes. On Sunday, he promised to dramatically raise tariffs on $200 billion in Chinese goods if a trade deal isn’t completed by this Friday.

But while the Trump trade threats over tariffs steal the headlines, the Trump administration will soon have to make a series of decisions about non-tariff barriers to trade. Those include quotas in the new Trump agreement with Canada and Mexico that will supersede NAFTA and a nasty dispute over agreements the U.S. has negotiated to ensure fair competition in international airline flights. In these non-tariff trade cases, the chief debate isn’t over how to convince trading partners to level the playing field but how to enforce existing agreements. As Douglas Holtz-Eakin, a former director of the Congressional Budget Office, notes, “unless trade agreements are enforced, it does not matter what philosophy drives their negotiation.”

International airline travel has exploded in recent years, making enforcement of the dozens of agreements under the Open Skies Act ever more important. Open Skies regulates which airlines get to enter another country’s territory. The goal is open entry, unless a government-subsidized carrier is using its artificial advantage to unfairly compete with private carriers.

Such is the case with Qatar Airways, which is owned by the fossil-fuel-rich government of Qatar and has spent billions to become a major player in international aviation. Qatar Airways is now so big that the U.S. and Qatar signed an agreement in January 2018 to limit Qatar’s ability to fly directly into the U.S. from European cities. These so-called fifth-freedom flights are carefully negotiated to avoid unfair competition.

But Qatar soon made it clear that it was reinterpreting the agreement in such a way as to make it meaningless. It bought a 49 percent stake in a failing carrier called Air Italy, which previously had flown only regionally in Europe along with a couple of seasonal flights to the U.S. Two days after Qatar Airways bought a stake in it, Air Italy began an expansion that now has it making nonstop flights from Milan, Italy, to New York, Miami, Los Angeles, and San Francisco. Its bargain rates are clearly designed to poach passengers from U.S. carriers, using its Qatar-government subsidies to make up any losses.

Qatar Airways didn’t make much of an effort to hide the fact that Air Italy is basically a front for its Qatari owners. Air Italy’s extensive operating losses are covered by Qatar, its top executives are almost all former executives at Qatar Airways, and even Air Italy’s crew uniforms are almost identical to those worn by employees of Qatar Airways.

A range of U.S. officials, from Democratic senator Bob Menendez of New Jersey to Republican senator Ted Cruz of Texas, have called foul on this subterfuge and complained to U.S. Secretary of State Mike Pompeo. At a recent Senate hearing, Pompeo responded to such concerns by reiterating his support for the Open Skies Act: “The U.S. government sees what’s going on, and we’re working to put this agreement — we think it was a good agreement, and we’re trying to ensure it’s enforced.”

Open Skies agreements not only promote free-market principles, but they give the U.S. aviation industry the opportunity to compete around the world. The distortions that government-owned carriers in the Persian Gulf are creating in the airline market threaten a wide range of other airline agreements and make a mockery of financial transparency.

As President Trump has decided which trade fights to pick, he has sometimes made mistakes or exaggerated the dangers. But when it comes to the Open Skies agreement with Qatar, the U.S. has an obligation to make sure it is fully enforced. Anything else would make a mockery of the very idea of a trade agreement working in behalf of the American people.

https://www.nationalreview.com/2019/05/ ... skies-act/

C-ALEX
Messaggi: 1066
Iscritto il: dom 20 set 2009, 18:55:55

Re: CEO di American Airlines contro Air Italy

Messaggio da leggereda C-ALEX » gio 09 mag 2019, 14:33:54

Trovare il posto giusto dove scrivere è stato difficile ma forse è il più pertinente.
Oggi MIA-MXP, e di conseguenza MXP-MIA, AA cancellato sappiamo se hanno riprotetto passeggeri sul volo diretto di Air Italy o hanno preferito usare i partener Iberia/British e molto probabilmente pagare la sanzione per i passeggeri che ne faranno richiesta ?

Avatar utente
miguel
Messaggi: 1082
Iscritto il: mer 25 set 2013, 10:02:39
Località: Brianza

Re: CEO di American Airlines contro Air Italy

Messaggio da leggereda miguel » gio 09 mag 2019, 18:03:16

Alcuni con IG , BA , UX ed alcuni con AA via jfk

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 25616
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: CEO di American Airlines contro Air Italy

Messaggio da leggereda I-Alex » gio 09 mag 2019, 20:48:34

C-ALEX ha scritto:Oggi MIA-MXP, e di conseguenza MXP-MIA, AA cancellato sappiamo se hanno riprotetto passeggeri sul volo diretto di Air Italy o hanno preferito usare i partener Iberia/British e molto probabilmente pagare la sanzione per i passeggeri che ne faranno richiesta ?


sanzione?
Malpensa airport user

rommix
Messaggi: 950
Iscritto il: mar 08 apr 2008, 11:28:59

Re: CEO di American Airlines contro Air Italy

Messaggio da leggereda rommix » gio 09 mag 2019, 22:41:11

la "compensazione" è dovuta solo se i passeggeri sono arrivati a destinazione con più di 4 ore di ritardo

C-ALEX
Messaggi: 1066
Iscritto il: dom 20 set 2009, 18:55:55

Re: CEO di American Airlines contro Air Italy

Messaggio da leggereda C-ALEX » ven 10 mag 2019, 08:07:13

rommix ha scritto:la "compensazione" è dovuta solo se i passeggeri sono arrivati a destinazione con più di 4 ore di ritardo


va richiesta, perchè se aspettiamo il dovuto dalle compagnie ...
e nella gran parte dei casi quando fai richiesta diretta ti offrono codici di sconto per future prenotazioni invece di bonifici sul proprio conto come dovrebbe essere

rommix
Messaggi: 950
Iscritto il: mar 08 apr 2008, 11:28:59

Re: CEO di American Airlines contro Air Italy

Messaggio da leggereda rommix » ven 10 mag 2019, 09:44:40

a me hanno sempre pagato cash senza fare grosse storie, l ultima Ryan che ha pagato 400 euro per l'AMM - BLQ del 26 aprile...incredibile che in 24 ore dalla richiesta ha dato l'ok, ad easyjet è addirittura bastata una richiesta via messaggio privato su FB...

l'unica volta che mi hanno offerto un voucher è stata AA che mi ha chiesto a me di scegliere se avere 600 euro cash o 1000$ in buoni AA per un ritardo di un MXP - MIA

C-ALEX
Messaggi: 1066
Iscritto il: dom 20 set 2009, 18:55:55

Re: CEO di American Airlines contro Air Italy

Messaggio da leggereda C-ALEX » ven 10 mag 2019, 10:07:46

rommix ha scritto:a me hanno sempre pagato cash senza fare grosse storie, l ultima Ryan che ha pagato 400 euro per l'AMM - BLQ del 26 aprile...incredibile che in 24 ore dalla richiesta ha dato l'ok, ad easyjet è addirittura bastata una richiesta via messaggio privato su FB...

l'unica volta che mi hanno offerto un voucher è stata AA che mi ha chiesto a me di scegliere se avere 600 euro cash o 1000$ in buoni AA per un ritardo di un MXP - MIA


Buono a sapersi dunque sono solo le compagnie non low cost come ad esempio AF, LH, EW e AA (nel tuo caso), a rompere tanto con i voucher

rommix
Messaggi: 950
Iscritto il: mar 08 apr 2008, 11:28:59

Re: CEO di American Airlines contro Air Italy

Messaggio da leggereda rommix » ven 10 mag 2019, 10:25:00

C-ALEX ha scritto:
rommix ha scritto:a me hanno sempre pagato cash senza fare grosse storie, l ultima Ryan che ha pagato 400 euro per l'AMM - BLQ del 26 aprile...incredibile che in 24 ore dalla richiesta ha dato l'ok, ad easyjet è addirittura bastata una richiesta via messaggio privato su FB...

l'unica volta che mi hanno offerto un voucher è stata AA che mi ha chiesto a me di scegliere se avere 600 euro cash o 1000$ in buoni AA per un ritardo di un MXP - MIA


Buono a sapersi dunque sono solo le compagnie non low cost come ad esempio AF, LH, EW e AA (nel tuo caso), a rompere tanto con i voucher


se devo essere sincero...anche come verificato con molti colleghi che hanno avuto ritardi, l'idea che mi sono fatto più che una distinzione Low cost / major ho la sensazione che l'uso dei voucher sia più americana...ad esempio anche Delta ha più volte offerta la scelta di un valore maggiore in voucher rispetto a quanto dovuto dalla legge... Af TAP e British hanno sempre pagato in soldi.... sottolineo che AA non mi aveva offerto solo i voucher ma la scelta di avere quanto mi spettava dal regolamento ( 600 euro) in denaro, o una somma maggiore in voucher

per dovere di cronaca, l'unica compagnia che ad oggi ha fatto problemi è stata wizz, lo scorso anno pe run BGY - Craiova con una notte passata in aeroporto a BGY l unico modo di avere compensazione è stato affidarsi ad una associazione che chiede rimborsi alle compagnie ove non si riesce per vie tradizionali

Pierluigi
Messaggi: 168
Iscritto il: dom 25 mag 2008, 12:12:33
Località: Pavia

Re: CEO di American Airlines contro Air Italy

Messaggio da leggereda Pierluigi » ven 10 mag 2019, 12:56:56

C-ALEX ha scritto:Buono a sapersi dunque sono solo le compagnie non low cost come ad esempio AF, LH, EW e AA (nel tuo caso), a rompere tanto con i voucher

La mia personale esperienza si limita ad un MXP-AMS cancellato con KLM nel 2017 e una coincidenza mancata causa ritardo del primo volo con Lot nel 2019: in entrambi i casi rimborso cash senza alcun problema di sorta.
In meno di 15 giorni con KLM, in un paio di mesi con Lot, ma nessuna menzione di voucher.

Pierluigi

I-GABE
Messaggi: 1198
Iscritto il: sab 23 mag 2009, 18:35:41
Località: London, UK

Re: CEO di American Airlines contro Air Italy

Messaggio da leggereda I-GABE » ven 10 mag 2019, 13:25:50

Quando vivevo negli Stati Uniti i voucher venivano in genere offerti a chi rinunciava al proprio posto in caso di overbooking ed accettava di prendere un volo successivo.
Stiamo però parlando di 15 anni fa e della vecchia Continental, le cose potrebbero essere cambiate.

In Europa l’unico problema l’ho avuto con EasyJet.


Sent from my iPhone using Tapatalk

rommix
Messaggi: 950
Iscritto il: mar 08 apr 2008, 11:28:59

Re: CEO di American Airlines contro Air Italy

Messaggio da leggereda rommix » ven 10 mag 2019, 13:33:40

I-GABE ha scritto:Quando vivevo negli Stati Uniti i voucher venivano in genere offerti a chi rinunciava al proprio posto in caso di overbooking ed accettava di prendere un volo successivo.
Stiamo però parlando di 15 anni fa e della vecchia Continental, le cose potrebbero essere cambiate.

In Europa l’unico problema l’ho avuto con EasyJet.


Sent from my iPhone using Tapatalk


se parliamo di overbooking in USA è rimasto tutti identico a come dici tu....prima di ogni volo c e la ressa a correre al banco appena annunciano l 'over....i voucher sono ben remunerati... :) spesso e volentieri 1000$


Torna a “AIR ITALY”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti