Air Italy sospende Milano - Mosca da Ottobre 2018

presentazione e sviluppo attività di AIR ITALY (by Meridiana e Qatar Airways)
Regole del forum
In questa sezione si dovranno trattare esclusivamente tutti gli argomenti inerenti la nuova AIRITALY dopo la presentazione del piano industriale avvenuta il 19 Febbraio 2018
milmxp
Messaggi: 1173
Iscritto il: sab 02 lug 2016, 18:51:50

Re: Air Italy sospende Milano - Mosca da Ottobre 2018

Messaggio da leggereda milmxp » lun 01 ott 2018, 12:26:14

mattaus313 ha scritto:
cesare.caldi ha scritto:Se partiamo con ragionamenti del tipo Londra c'è troppa concorrenza, Parigi, Barcellona, Amterdam anche , TLV c'è l'open sky e quindi ti trovi le low cost ecc. Cosa rimane da aprire in Europa? ti limiti a servire solo il mercato italiano? Mi sembra troppo riduttivo e limitante per avere i transiti necessari a sostenere il piano di espansione su lungo raggio.


Sono d'accordo. Bisogna partire da dove c'è massa critica, magari dalle città "già in orbita oneworld". Credo sia un pò come lanciarsi nel mucchio, qualcosa prendi. Anche per il modello della Technology Adoption Life Cycle che in qualche modo penso possa essere riportato in aviazione. Voglio dire, su un aeroporto che fa più di 50/60 mln di pax annui ci sarà modo di trovare un pò di "innovators" e "early adopters" che vogliono volare con una nuova compagnia, oltre a tutti coloro che magari semplicemente incuriositi o invogliati da offerte di lancio scelgono IG.

Secondo me:
- Il mercato Italiano serve perché altrimenti sarebbe Air Milano e nessun altro al di fuori della Lombardia se ne potrebbe servire;
- Il mercato europeo sarà composto da destinazioni business, ma che al contempo generano tanti transiti.
Ultima modifica di milmxp il lun 01 ott 2018, 13:41:54, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
mattaus313
Messaggi: 1035
Iscritto il: sab 29 set 2018, 15:51:39

Re: Air Italy sospende Milano - Mosca da Ottobre 2018

Messaggio da leggereda mattaus313 » lun 01 ott 2018, 12:48:17

milmxp ha scritto:
mattaus313 ha scritto:
cesare.caldi ha scritto:Se partiamo con ragionamenti del tipo Londra c'è troppa concorrenza, Parigi, Barcellona, Amterdam anche , TLV c'è l'open sky e quindi ti trovi le low cost ecc. Cosa rimane da aprire in Europa? ti limiti a servire solo il mercato italiano? Mi sembra troppo riduttivo e limitante per avere i transiti necessari a sostenere il piano di espansione su lungo raggio.


Sono d'accordo. Bisogna partire da dove c'è massa critica, magari dalle città "già in orbita oneworld". Credo sia un pò come lanciarsi nel mucchio, qualcosa prendi. Anche per il modello della Technology Adoption Life Cycle che in qualche modo penso possa essere riportato in aviazione. Voglio dire, su un aeroporto che fa più di 50/60 mln di pax annui ci sarà modo di trovare un pò di "innovators" e "early adopters" che vogliono volare con una nuova compagnia, oltre a tutti coloro che magari semplicemente incuriositi o invogliati da offerte di lancio scelgono IG.

Secondo me:
- Il mercato Italiano serve perché altrimenti sarebbe Air Milano e nessun'altro al di fuori della Lombardia se ne potrebbe servire;
- Il mercato europeo sarà composto da destinazioni business, ma che al contempo generano tanti transiti.


Il punto purtroppo per le italiane è che potrebbero non rivelarsi sempre sostenibili con un 737. Ok i transiti, ma non credo che ogni giorno ci siano un centinaio di persone che da Lamezia Terme e dintorni debbano andare a New York, Miami, Bangkok o India e viceversa. E qui diventa fondamentale allora il mercato europeo, magari inizialmente in CS con Vueling, BA e IB; e al di fuori di queste destinazioni dove "pescando nel mucchio" qualcosa prendi: FRA, AMS, Parigi e magari quelle aree della Germania industrializzate ma di fatto senza Hub full service (DUS in primis, poi magari Stoccarda, Amburgo e via dicendo). Mi chiedo però se IG non farebbe bene a valutare aerei regional per rendere sostenibili anche città come Venezia e Firenze.

Tornando a Mosca magari è una sospensione temporanea per sistemare le cose in un momento dove c'è pochissimo traffico, mi auguro che rimanga nel network perché rientra tra le città che ritengo che ci sia del potenziale sia in ottica O/D sia in ottica transiti per gli USA e magari perché no, anche un minimo di cargo.
"Because you needed a lot of capital in an airline, you needed to be where the financial markets were, and obviously that's New York"

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 11796
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Air Italy sospende Milano - Mosca da Ottobre 2018

Messaggio da leggereda malpensante » lun 01 ott 2018, 13:20:26

Valery75 ha scritto:Per avere un'idea della potenzialitá di questa rotta, sai quanti transiti da TLV riesce a fare una compagnia come LOT che ha poche destinazioni in NA (JFK, EWR, ORD, LAX, YYZ) e non é nella JV transatlantica?

Negli ultimi 12 mesi disponibili:

JFK 12.256
EWR 5.523
ORD 4.965
LAX 4.587
YYZ 3.688

Il mercato Israele-Nordamerica è veramente grande, quasi 2,8 M pax annui, di cui 900k fanno scalo in Europa.
Il mercato Italia-Nordamerica vale 7,3 M pax annui e l'Italia ha 7,5x la popolazione di Israele.
And Malpensa is going to be our Hub

milmxp
Messaggi: 1173
Iscritto il: sab 02 lug 2016, 18:51:50

Re: Air Italy sospende Milano - Mosca da Ottobre 2018

Messaggio da leggereda milmxp » lun 01 ott 2018, 13:48:31

mattaus313 ha scritto:
milmxp ha scritto:
mattaus313 ha scritto:
cesare.caldi ha scritto:Se partiamo con ragionamenti del tipo Londra c'è troppa concorrenza, Parigi, Barcellona, Amterdam anche , TLV c'è l'open sky e quindi ti trovi le low cost ecc. Cosa rimane da aprire in Europa? ti limiti a servire solo il mercato italiano? Mi sembra troppo riduttivo e limitante per avere i transiti necessari a sostenere il piano di espansione su lungo raggio.


Sono d'accordo. Bisogna partire da dove c'è massa critica, magari dalle città "già in orbita oneworld". Credo sia un pò come lanciarsi nel mucchio, qualcosa prendi. Anche per il modello della Technology Adoption Life Cycle che in qualche modo penso possa essere riportato in aviazione. Voglio dire, su un aeroporto che fa più di 50/60 mln di pax annui ci sarà modo di trovare un pò di "innovators" e "early adopters" che vogliono volare con una nuova compagnia, oltre a tutti coloro che magari semplicemente incuriositi o invogliati da offerte di lancio scelgono IG.

Secondo me:
- Il mercato Italiano serve perché altrimenti sarebbe Air Milano e nessun'altro al di fuori della Lombardia se ne potrebbe servire;
- Il mercato europeo sarà composto da destinazioni business, ma che al contempo generano tanti transiti.


Il punto purtroppo per le italiane è che potrebbero non rivelarsi sempre sostenibili con un 737. Ok i transiti, ma non credo che ogni giorno ci siano un centinaio di persone che da Lamezia Terme e dintorni debbano andare a New York, Miami, Bangkok o India e viceversa. E qui diventa fondamentale allora il mercato europeo, magari inizialmente in CS con Vueling, BA e IB; e al di fuori di queste destinazioni dove "pescando nel mucchio" qualcosa prendi: FRA, AMS, Parigi e magari quelle aree della Germania industrializzate ma di fatto senza Hub full service (DUS in primis, poi magari Stoccarda, Amburgo e via dicendo). Mi chiedo però se IG non farebbe bene a valutare aerei regional per rendere sostenibili anche città come Venezia e Firenze.

Tornando a Mosca magari è una sospensione temporanea per sistemare le cose in un momento dove c'è pochissimo traffico, mi auguro che rimanga nel network perché rientra tra le città che ritengo che ci sia del potenziale sia in ottica O/D sia in ottica transiti per gli USA e magari perché no, anche un minimo di cargo.

Quoto, diciamo che in questa prima parte probabilmente avranno preferito puntare sul mercato italiano proprio per far conoscere il prodotto in Italia. Anche il point-to-point (salvo Roma) non è poi così trascurabile.
Quanto agli aerei più piccoli, a mio avviso prima o poi ne arriveranno, dato che non saprei quante rotte italiane (ma anche europee) siano tali da reggere un 737 MAX 8 3 volte al giorno. Anche un Airbus A220 potrebbe essere comodo senza andare a scomodare gli ATR.

rogerwilco
Messaggi: 293
Iscritto il: mer 19 set 2018, 15:36:42

Re: Air Italy sospende Milano - Mosca da Ottobre 2018

Messaggio da leggereda rogerwilco » lun 01 ott 2018, 15:16:07

milmxp ha scritto:
mattaus313 ha scritto:
milmxp ha scritto:
mattaus313 ha scritto:
cesare.caldi ha scritto:Se partiamo con ragionamenti del tipo Londra c'è troppa concorrenza, Parigi, Barcellona, Amterdam anche , TLV c'è l'open sky e quindi ti trovi le low cost ecc. Cosa rimane da aprire in Europa? ti limiti a servire solo il mercato italiano? Mi sembra troppo riduttivo e limitante per avere i transiti necessari a sostenere il piano di espansione su lungo raggio.


Sono d'accordo. Bisogna partire da dove c'è massa critica, magari dalle città "già in orbita oneworld". Credo sia un pò come lanciarsi nel mucchio, qualcosa prendi. Anche per il modello della Technology Adoption Life Cycle che in qualche modo penso possa essere riportato in aviazione. Voglio dire, su un aeroporto che fa più di 50/60 mln di pax annui ci sarà modo di trovare un pò di "innovators" e "early adopters" che vogliono volare con una nuova compagnia, oltre a tutti coloro che magari semplicemente incuriositi o invogliati da offerte di lancio scelgono IG.

Secondo me:
- Il mercato Italiano serve perché altrimenti sarebbe Air Milano e nessun'altro al di fuori della Lombardia se ne potrebbe servire;
- Il mercato europeo sarà composto da destinazioni business, ma che al contempo generano tanti transiti.


Il punto purtroppo per le italiane è che potrebbero non rivelarsi sempre sostenibili con un 737. Ok i transiti, ma non credo che ogni giorno ci siano un centinaio di persone che da Lamezia Terme e dintorni debbano andare a New York, Miami, Bangkok o India e viceversa. E qui diventa fondamentale allora il mercato europeo, magari inizialmente in CS con Vueling, BA e IB; e al di fuori di queste destinazioni dove "pescando nel mucchio" qualcosa prendi: FRA, AMS, Parigi e magari quelle aree della Germania industrializzate ma di fatto senza Hub full service (DUS in primis, poi magari Stoccarda, Amburgo e via dicendo). Mi chiedo però se IG non farebbe bene a valutare aerei regional per rendere sostenibili anche città come Venezia e Firenze.

Tornando a Mosca magari è una sospensione temporanea per sistemare le cose in un momento dove c'è pochissimo traffico, mi auguro che rimanga nel network perché rientra tra le città che ritengo che ci sia del potenziale sia in ottica O/D sia in ottica transiti per gli USA e magari perché no, anche un minimo di cargo.

Quoto, diciamo che in questa prima parte probabilmente avranno preferito puntare sul mercato italiano proprio per far conoscere il prodotto in Italia. Anche il point-to-point (salvo Roma) non è poi così trascurabile.
Quanto agli aerei più piccoli, a mio avviso prima o poi ne arriveranno, dato che non saprei quante rotte italiane (ma anche europee) siano tali da reggere un 737 MAX 8 3 volte al giorno. Anche un Airbus A220 potrebbe essere comodo senza andare a scomodare gli ATR.



Mi chiedevo se allo stato attuale delle cose, in mancanza di risorse, per ampliare il federaggio nazionale su determinati apt comunque importanti a livello di mercato (tipo FRZ, VCE,ecc...) non potrebbe essere vantaggioso un accordo, con una compagnia che già dispone di certi mezzi adeguati...tipo Mistral con i suoi ATR per fare un esempio...

Avatar utente
mattaus313
Messaggi: 1035
Iscritto il: sab 29 set 2018, 15:51:39

Re: Air Italy sospende Milano - Mosca da Ottobre 2018

Messaggio da leggereda mattaus313 » lun 01 ott 2018, 16:01:33

rogerwilco ha scritto:
milmxp ha scritto:
mattaus313 ha scritto:
milmxp ha scritto:
mattaus313 ha scritto:
Sono d'accordo. Bisogna partire da dove c'è massa critica, magari dalle città "già in orbita oneworld". Credo sia un pò come lanciarsi nel mucchio, qualcosa prendi. Anche per il modello della Technology Adoption Life Cycle che in qualche modo penso possa essere riportato in aviazione. Voglio dire, su un aeroporto che fa più di 50/60 mln di pax annui ci sarà modo di trovare un pò di "innovators" e "early adopters" che vogliono volare con una nuova compagnia, oltre a tutti coloro che magari semplicemente incuriositi o invogliati da offerte di lancio scelgono IG.

Secondo me:
- Il mercato Italiano serve perché altrimenti sarebbe Air Milano e nessun'altro al di fuori della Lombardia se ne potrebbe servire;
- Il mercato europeo sarà composto da destinazioni business, ma che al contempo generano tanti transiti.


Il punto purtroppo per le italiane è che potrebbero non rivelarsi sempre sostenibili con un 737. Ok i transiti, ma non credo che ogni giorno ci siano un centinaio di persone che da Lamezia Terme e dintorni debbano andare a New York, Miami, Bangkok o India e viceversa. E qui diventa fondamentale allora il mercato europeo, magari inizialmente in CS con Vueling, BA e IB; e al di fuori di queste destinazioni dove "pescando nel mucchio" qualcosa prendi: FRA, AMS, Parigi e magari quelle aree della Germania industrializzate ma di fatto senza Hub full service (DUS in primis, poi magari Stoccarda, Amburgo e via dicendo). Mi chiedo però se IG non farebbe bene a valutare aerei regional per rendere sostenibili anche città come Venezia e Firenze.

Tornando a Mosca magari è una sospensione temporanea per sistemare le cose in un momento dove c'è pochissimo traffico, mi auguro che rimanga nel network perché rientra tra le città che ritengo che ci sia del potenziale sia in ottica O/D sia in ottica transiti per gli USA e magari perché no, anche un minimo di cargo.

Quoto, diciamo che in questa prima parte probabilmente avranno preferito puntare sul mercato italiano proprio per far conoscere il prodotto in Italia. Anche il point-to-point (salvo Roma) non è poi così trascurabile.
Quanto agli aerei più piccoli, a mio avviso prima o poi ne arriveranno, dato che non saprei quante rotte italiane (ma anche europee) siano tali da reggere un 737 MAX 8 3 volte al giorno. Anche un Airbus A220 potrebbe essere comodo senza andare a scomodare gli ATR.



Mi chiedevo se allo stato attuale delle cose, in mancanza di risorse, per ampliare il federaggio nazionale su determinati apt comunque importanti a livello di mercato (tipo FRZ, VCE,ecc...) non potrebbe essere vantaggioso un accordo, con una compagnia che già dispone di certi mezzi adeguati...tipo Mistral con i suoi ATR per fare un esempio...


Sarebbe un'opzione interessante, però temo che per ora vogliano concentrare le risorse e gli sforzi sul network sostenibile con il piano iniziale dei 20 738 e 30 788. Venezia è un mercato molto interessante turisticamente parlando (in primis, penso anche con un discreto business comunque) già servito da USA e Oriente, secondo me può aspettare. Penso che sia più urgente mettere una pedina su Firenze dato che anche li è una meta che piace molto oltre oceano e sicuramente anche verso oriente.

Missà che è un pò OT comunque! :indeciso:
"Because you needed a lot of capital in an airline, you needed to be where the financial markets were, and obviously that's New York"

rogerwilco
Messaggi: 293
Iscritto il: mer 19 set 2018, 15:36:42

Re: Air Italy sospende Milano - Mosca da Ottobre 2018

Messaggio da leggereda rogerwilco » lun 01 ott 2018, 16:06:05

Infatti me ne sono accorto...chiedo scusa :redface:

Avatar utente
mattaus313
Messaggi: 1035
Iscritto il: sab 29 set 2018, 15:51:39

Re: Air Italy sospende Milano - Mosca da Ottobre 2018

Messaggio da leggereda mattaus313 » lun 01 ott 2018, 16:17:21

rogerwilco ha scritto:Infatti me ne sono accorto...chiedo scusa :redface:


Anche se agganciandomi a quello che hai detto, potrebbe essere un'idea, se possibile a livello "amministrativo", far operare S7 su MXP con un A319 nella Winter (in CS e ad orari che permettono connessioni con il Nord America) e da IG nella Summer con un 738 (più capiente) magari "liberando" quel 319 proprio per Olbia.

Comunque sono abbastanza sicuro che non abbiano fatto piani a caso, queste variazioni in corsa penso siano state quanto meno preventivate. A quanto ho capito nessuno ha millantato utili in 3 anni o che tutto sarebbe stato andato subito liscio. Per quel che penso io finora hanno fatto un bel lavoro e non sono andati neanche tanto piano, se alla fine del 2018 si riesce a consolidare l'attuale network (anche senza Mosca nella winter) penso ci si possa ritenere soddisfatti. Meglio un piccolo tassello alla volta ma scelto bene piuttosto che una crescita esponenziale incontrollata. Perché poi finisce che le aziende che crescono troppo velocemente, troppo velocemente vanno anche a picco.
"Because you needed a lot of capital in an airline, you needed to be where the financial markets were, and obviously that's New York"

KittyHawk
Messaggi: 4383
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Air Italy sospende Milano - Mosca da Ottobre 2018

Messaggio da leggereda KittyHawk » lun 01 ott 2018, 16:23:14

malpensante ha scritto:Il mercato Israele-Nordamerica è veramente grande, quasi 2,8 M pax annui, di cui 900k fanno scalo in Europa.
Il mercato Italia-Nordamerica vale 7,3 M pax annui e l'Italia ha 7,5x la popolazione di Israele.

Negli Stati Uniti circa 16 milioni di persone dichiarano di avere ascendenze italiane, mentre gli ebrei sono stimati oltre i 6 milioni. Con le debite proporzioni, i flussi sono simili.

milmxp
Messaggi: 1173
Iscritto il: sab 02 lug 2016, 18:51:50

Re: Air Italy sospende Milano - Mosca da Ottobre 2018

Messaggio da leggereda milmxp » lun 01 ott 2018, 19:50:34

Aggiornamenti, stando al sito IG che stanno aggiornando proprio in questo momento:
- Delhi non sarà più 6xw ma 3xw;
- Miami è ridotta a 3xw fino agli inizi di dicembre (è scomparso il volo del lunedì);
- Lagos/Accra (ma questa già da un po') è ridotta a 3xw per tutto novembre (scomparso il volo del martedì).

BA99
Messaggi: 160
Iscritto il: mer 11 apr 2018, 14:18:16

Re: Air Italy sospende Milano - Mosca da Ottobre 2018

Messaggio da leggereda BA99 » lun 01 ott 2018, 20:09:42

milmxp ha scritto:Aggiornamenti, stando al sito IG che stanno aggiornando proprio in questo momento:
- Delhi non sarà più 6xw ma 3xw;
- Miami è ridotta a 3xw fino agli inizi di dicembre (è scomparso il volo del lunedì);
- Lagos/Accra (ma questa già da un po') è ridotta a 3xw per tutto novembre (scomparso il volo del martedì).


Anche Mumbai ridotta a 3xw

milmxp
Messaggi: 1173
Iscritto il: sab 02 lug 2016, 18:51:50

Re: Air Italy sospende Milano - Mosca da Ottobre 2018

Messaggio da leggereda milmxp » lun 01 ott 2018, 20:16:11

BA99 ha scritto:
milmxp ha scritto:Aggiornamenti, stando al sito IG che stanno aggiornando proprio in questo momento:
- Delhi non sarà più 6xw ma 3xw;
- Miami è ridotta a 3xw fino agli inizi di dicembre (è scomparso il volo del lunedì);
- Lagos/Accra (ma questa già da un po') è ridotta a 3xw per tutto novembre (scomparso il volo del martedì).


Anche Mumbai ridotta a 3xw

Confermo, 3xw gio-ven-sab. E quindi il ponte India-USA?

Avatar utente
mattaus313
Messaggi: 1035
Iscritto il: sab 29 set 2018, 15:51:39

Re: Air Italy sospende Milano - Mosca da Ottobre 2018

Messaggio da leggereda mattaus313 » lun 01 ott 2018, 20:54:39

milmxp ha scritto:
BA99 ha scritto:
milmxp ha scritto:Aggiornamenti, stando al sito IG che stanno aggiornando proprio in questo momento:
- Delhi non sarà più 6xw ma 3xw;
- Miami è ridotta a 3xw fino agli inizi di dicembre (è scomparso il volo del lunedì);
- Lagos/Accra (ma questa già da un po') è ridotta a 3xw per tutto novembre (scomparso il volo del martedì).


Anche Mumbai ridotta a 3xw

Confermo, 3xw gio-ven-sab. E quindi il ponte India-USA?


3 mi sembra un pò pochino per rotte che dovrebbero essere principalmente Business. Speriamo che sia una scelta prudente per l'inizio in un periodo "morto" dell'anno, ma che si possa arrivare a un 4xw e qualcosa in più nella Summer!
"Because you needed a lot of capital in an airline, you needed to be where the financial markets were, and obviously that's New York"

kco
Messaggi: 4211
Iscritto il: sab 05 gen 2008, 09:01:18

Re: Air Italy sospende Milano - Mosca da Ottobre 2018

Messaggio da leggereda kco » lun 01 ott 2018, 21:22:38

L A321LR sarebbe stato l aereo ideale per le due rotte indiane. Con un A330 basandosi quasi unicamente sul mercato milanese diventa dura.

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk

milmxp
Messaggi: 1173
Iscritto il: sab 02 lug 2016, 18:51:50

Re: Air Italy sospende Milano - Mosca da Ottobre 2018

Messaggio da leggereda milmxp » lun 01 ott 2018, 21:27:00

kco ha scritto:L A321LR sarebbe stato l aereo ideale per le due rotte indiane. Con un A330 basandosi quasi unicamente sul mercato milanese diventa dura.

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk

In ogni caso spero che questa sia l'ultima ondata di sforbiciate... altrimenti poveri passeggeri!

Mattia
Messaggi: 2218
Iscritto il: sab 29 dic 2007, 14:35:09

Re: Air Italy sospende Milano - Mosca da Ottobre 2018

Messaggio da leggereda Mattia » lun 01 ott 2018, 21:30:38

Mi sembrano un po’ troppe ste riduzioni, poi il senso di avere tre voli di fila e 4 giorni senza bah

Flo
Messaggi: 481
Iscritto il: ven 14 nov 2008, 17:44:33

Re: Air Italy sospende Milano - Mosca da Ottobre 2018

Messaggio da leggereda Flo » lun 01 ott 2018, 21:33:50

milmxp ha scritto:
kco ha scritto:L A321LR sarebbe stato l aereo ideale per le due rotte indiane. Con un A330 basandosi quasi unicamente sul mercato milanese diventa dura.

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk

In ogni caso spero che questa sia l'ultima ondata di sforbiciate... altrimenti poveri passeggeri!


Cavoli .. tagli importanti direi...
Ma nn avevano annunciato poco tempo L incremento delle indiane da 5x a 6x??
Cosa non sta funzionando? Questo è un interrogativo su cui riflettere ..


Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk

milmxp
Messaggi: 1173
Iscritto il: sab 02 lug 2016, 18:51:50

Re: Air Italy sospende Milano - Mosca da Ottobre 2018

Messaggio da leggereda milmxp » lun 01 ott 2018, 21:36:28

Flo ha scritto:
milmxp ha scritto:
kco ha scritto:L A321LR sarebbe stato l aereo ideale per le due rotte indiane. Con un A330 basandosi quasi unicamente sul mercato milanese diventa dura.

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk

In ogni caso spero che questa sia l'ultima ondata di sforbiciate... altrimenti poveri passeggeri!


Cavoli .. tagli importanti direi...
Ma nn avevano annunciato poco tempo L incremento delle indiane da 5x a 6x??
Cosa non sta funzionando? Questo è un interrogativo su cui riflettere ..


Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk

Questa la situazione ad oggi degli IC di Air Italy (a regime):
New York 1234567
Miami 1-3-567
Bangkok 1-3-567
Delhi 1--4-6-
Mumbai ---456-
Lagos/Accra -2-4-67
Dakar 1234-6-

Avatar utente
mattaus313
Messaggi: 1035
Iscritto il: sab 29 set 2018, 15:51:39

Re: Air Italy sospende Milano - Mosca da Ottobre 2018

Messaggio da leggereda mattaus313 » lun 01 ott 2018, 21:46:04

kco ha scritto:L A321LR sarebbe stato l aereo ideale per le due rotte indiane. Con un A330 basandosi quasi unicamente sul mercato milanese diventa dura.

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk



Non credo, con le 3 del Golfo di mezzo non so quanti indiani scelgano di farsi 8 ore su un A321 quando hanno a disposizione ampia scelta di scali dietro l'angolo con aerei più grandi e più confortevoli, probabilmente a prezzi più competitivi.

Vista quest'ultima sforbiciata riprende senso tutto quel discorso sul mercato europeo al di fuori dell'Italia, per giustificare anche i voli per l'India. Purtroppo, per quanto esistano rotte principali o comunque più "importanti" con un hub bisogna lavorare a 360° e pensare che il bacino d'utenza non è più quello geografico dell'aeroporto di base ma i 100km di raggio da ogni aeroporto servito.

In attesa dei 737 max, bisogna iniziare a muoversi lato codeshare se si vogliono mantenere aperte le rotte, a partire da Vueling su Milano, S7 lato Mosca e perché no, vedere se si riesce a tirar fuori qualche accordo con qualche low cost asiatica per BKK e magari replicare con DEL e BOM.
"Because you needed a lot of capital in an airline, you needed to be where the financial markets were, and obviously that's New York"

easyMXP
Messaggi: 3945
Iscritto il: mer 20 ago 2008, 16:00:52

Re: Air Italy sospende Milano - Mosca da Ottobre 2018

Messaggio da leggereda easyMXP » lun 01 ott 2018, 21:48:40

Buchi enormi nell'utilizzo degli A330, con addirittura una sola partenza il martedì.
Non è che sono spuntati degli slot buoni da qualche parte e stanno facendo spazio per una o due altre rotte?

milmxp
Messaggi: 1173
Iscritto il: sab 02 lug 2016, 18:51:50

Re: Air Italy sospende Milano - Mosca da Ottobre 2018

Messaggio da leggereda milmxp » lun 01 ott 2018, 22:02:42

easyMXP ha scritto:Buchi enormi nell'utilizzo degli A330, con addirittura una sola partenza il martedì.
Non è che sono spuntati degli slot buoni da qualche parte e stanno facendo spazio per una o due altre rotte?

Mah di questi buchi enormi non ne vedo... il martedì è sotto-sfruttato sì, ma gli altri giorni direi di no... fare spazio ad una Hong Kong o una Shanghai temo che non sia possibile.
Piuttosto, e lo vedrei più logico, non è che approfittando del periodo di magra utilizzeranno gli A330 per formare i nuovi equipaggi? Dato che a quanto detto vorrebbero introdurre più Airbus A330.
Sono tutte ipotesi, a mio avviso. Di certo le cose non sembrano andare benissimo, sicuramente stanno volando in perdita, ma allo stesso tempo sono troppi i fattori operativi avversi (aerei che arrivano col contagocce, slot che non si trovano, ENAC ostile, i sindacati contro) per dire con certezza al 100% che cosa sta succedendo. Di certo, però, se le indiane avessero performato come prenotazioni già benino non vedo perché avrebbero dovuto tagliare.
Le altre riduzioni spot su novembre ci possono anche stare, così come quelle che normalmente le compagnie fanno anche a gennaio e febbraio, anche se non condivido il modus operandi.
Quindi, non ci strappiamo le vesti, Air Italy ad oggi diciamo che vivacchia, le premesse buone ci sono, ma forse nella Winter è stato troppo prematuro far partire nuove rotte. Magari l'esperienza di quest'anno servirà di lezione per i prossimi (magari mettendo preventivamente in vendita operativi già ridotti).
Secondo me con la Summer avremo le cose più chiare.

easyMXP
Messaggi: 3945
Iscritto il: mer 20 ago 2008, 16:00:52

Re: Air Italy sospende Milano - Mosca da Ottobre 2018

Messaggio da leggereda easyMXP » lun 01 ott 2018, 22:10:22

Mi sfugge comunque il senso di aggiungere una frequenza per poi tagliarne tre un paio di settimane dopo, mica mesi dopo, se non è per fare spazio a un'altra rotta.

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 25083
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Air Italy sospende Milano - Mosca da Ottobre 2018

Messaggio da leggereda I-Alex » lun 01 ott 2018, 22:15:46

Attendiamo che siano tutti caricati gli operativi, al momento sicuramente ci sono aggiustamenti in corso
Malpensa airport user

canadian#affairs
Messaggi: 1168
Iscritto il: dom 30 nov 2008, 11:25:20

Re: Air Italy sospende Milano - Mosca da Ottobre 2018

Messaggio da leggereda canadian#affairs » lun 01 ott 2018, 22:20:09

Quando l'altro giorno GinoPino aveva anticipato qualcosa sull'India, immaginavo che alla fine, alla peggio, ne avrebbero sacrificata una. Così invece le si salvano, ma entrambe mozzate.
Non avrebbe avuto più senso allora consolidarsi su una ma bene piuttosto?
Sulla DEL poi un continuo cambio, al suo lancio erano previsti 5xw, poi aggiunsero a 6x, adesso a meno di un mese la dimezzano.
Su JFK ogni tot settimane aggiungevano una frequenza invernale, da 4 a 5, poi da 5 a 6, poi da 6 a 7. E speriamo che almeno li non comincino a fare il percorso inverso adesso.

Avatar utente
Tulkas
Messaggi: 475
Iscritto il: gio 15 mag 2008, 10:12:16

Re: Air Italy sospende Milano - Mosca da Ottobre 2018

Messaggio da leggereda Tulkas » lun 01 ott 2018, 23:47:40

milmxp ha scritto:Questa la situazione ad oggi degli IC di Air Italy (a regime):
New York 1234567
Miami 1-3-567
Bangkok 1-3-567
Delhi 1--4-6-
Mumbai ---456-
Lagos/Accra -2-4-67
Dakar 1234-6-

Non può essere la situazione definitiva. Posto che le africane dovrebbero essere tutte con 737, il martedì decollerebbe solo il 330 per JFK, mentre il sabato tutti e cinque? O mancano ancora dei pezzi (spero..) oppure rimoduleranno i giorni per risparmiare almeno una macchina. E meno male che secondo qualcuno doveva arrivare un sesto Airbus.


Torna a “AIR ITALY”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti