TR di Macheras con intervista a Dimitrov

presentazione e sviluppo attività di AIR ITALY (by Meridiana e Qatar Airways)
Regole del forum
In questa sezione si dovranno trattare esclusivamente tutti gli argomenti inerenti la nuova AIRITALY dopo la presentazione del piano industriale avvenuta il 19 Febbraio 2018
Avatar utente
wrth
Messaggi: 641
Iscritto il: sab 07 giu 2008, 12:56:19
Località: Castano Primo

Re: TR di Macheras con intervista a Dimitrov

Messaggio da leggereda wrth » ven 10 mag 2019, 18:14:20

malpensante ha scritto:Mi piacerebbe che si capisse che il programma di crescita di Air Italy è molto elastico. Non c’è nessun downgrade, si reagisce al ritardo nell’arrivo dei 789 a Qatar e alla questione MAX. Senza allargamento della rete feed non si può aumentare la rete intercontinentale, senza la quale da Milano si fa New York (Alitalia e Air Italy), Miami (Air Italy) e Tokyo (Alitalia).

Se il cambio di strategia sulla flotta serve anche per far quadrare i conti, ben venga. Il 330 non mi sembra offra un prodotto scadente o più scadente di tante altre compagnie aeree majors comprese. In economy alla fine tutte le compagnie si equivalgono. Ho volato in economy sul 787 di LAN e a parte i colori delle luci di cabina e il finestrino fotocromatico più grande, non ho trovato molto più spazio a disposizione rispetto all'economy di A 330, B767, B747 o B777 (mi riferisco a configurazioni di aerei normali non dedicati ai voli charter). Se vuoi più spazio a disposizione su un aereo lo paghi e sali di classe economy plus, business etc. Dopo 7/8 ore seduto ti viene il cxxo quadro anche su una Poltrona FRAU. L'IFE? molta gente, indipendentemente da quello che la compagnia mette a disposizione, si porta Tablet e laptop e si guarda quello che si porta da casa.
Questa decisione non la vedo come un ripiego, ma come dice Malpensante si reagisce con quello che si ha a disposizione a situazioni contingenti e si sta tentando di farlo nel migliore dei modi con quello che si ha a disposizione.
Il mercato gli darà ragione o meno.
Ultima modifica di wrth il ven 10 mag 2019, 18:16:18, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
belumosi
Messaggi: 2644
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: TR di Macheras con intervista a Dimitrov

Messaggio da leggereda belumosi » ven 10 mag 2019, 18:15:18

malpensante ha scritto:Mi piacerebbe che si capisse che il programma di crescita di Air Italy è molto elastico. Non c’è nessun downgrade, si reagisce al ritardo nell’arrivo dei 789 a Qatar e alla questione MAX. Senza allargamento della rete feed non si può aumentare la rete intercontinentale, senza la quale da Milano si fa New York (Alitalia e Air Italy), Miami (Air Italy) e Tokyo (Alitalia).

malpensante ha scritto:Al Baker non ha mai detto che i 30 788 sarebbero arrivati tutti nel 2018 e non ha deciso di ritardare la consegna dei 789 per ritardare il passaggio dei 788 a Air Italy, la quale di fatto è parte di un gruppo che ha una logica unica.

A monte ci sono anche questioni politiche, i rapporti fra il Qatar e e gli USA, il legame del Qatar con l’Iran e i suoi riflessi sui rapporti con gli USA, i casini di Boeing con i motori dei 787 e con il MAX.

Aprire destinazioni a caso non ha senso, India docet.

In ogni caso i 330 non torneranno mai a Qatar, serviranno a rotte più corte come quelle africane o verranno convertiti al cargo.

Ci sta sicuramente una certa dose di elasticità in un piano industriale, ma se diventa eccessiva di fatto il piano non esiste più e si vive alla giornata...
Con ogni probabilità entro l'estate i MAX torneranno in aria e quello sarà un problema risolto.
I 789 di QR arriveranno tardi perchè così hanno voluto a Doha, visto che hanno scelto i motori pochi mesi fa. Le macchine motorizzate GE peraltro non mi risulta abbiano mai avuto particolari ritardi nelle consegne.
Se poi ad Al Baker fanno schifo gli esemplari costruiti a Charleston, questo è un problema suo.
Ma anche accettando di buon grado una flotta di soli 330, mi piacerebbe un'impostazione sul tipo: arriveranno 30 aerei entro il 2025, 5 ogni anno a partire dal 2020. Poi nulla vieta di scendere a 20 o di salire a 40 a seconda di come risponde il mercato. Ma in questo caso mi sembra che siamo di fronte ad una diversa impostazione, visto che sembra arrivino uno/due 332, con il futuro a medio termine (per non parlare di quello a lungo) sostanzialmente indefinito.
Comunque inizieremo a saggiare le intenzioni reali del management quando i MAX torneranno operativi. Se non sbaglio sono 6 aerei, tra quelli già in flotta e quelli a Everett.
Se hanno idee interessanti sull'europeo, inizieranno ad avere qualche macchina per provarci.
Arriva un momento in cui non si può attribuire tutto o quasi a fattori esterni.
I MAX probabilmente saranno disponibili a breve e se ci sarà veramente la volontà, si potranno trovare anche i WB.
Va benissimo una crescita graduale, ma a patto che crescita sia.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 11796
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: TR di Macheras con intervista a Dimitrov

Messaggio da leggereda malpensante » ven 10 mag 2019, 18:35:19

In Lombardia si dice che piuttosto che niente è meglio piuttosto.

Per ora ci sono voli aggiuntivi per New York e Miami e Toronto, voli direi nuovi per la California. Alcuni stagionali. Ci sono voli operati da una compagnia IATA per NAP, SUF, PMO, CTA e CAG che prima non c’erano. Nella Winter anche con night stop (se i MAX tornano a volare). Il tutto in 12 mesi e, come sempre, chi si contenta gode.

Il prodotto non sembra male, ma se non si riesce a venderlo da entrambi i lati, è difficile che regga. Mi pare che ci voglia tempo.
And Malpensa is going to be our Hub

MXP3000
Messaggi: 972
Iscritto il: sab 29 dic 2007, 15:53:46
Località: Philadelphia, PA - USA
Contatta:

Re: TR di Macheras con intervista a Dimitrov

Messaggio da leggereda MXP3000 » ven 10 mag 2019, 18:36:20

belumosi ha scritto:Con ogni probabilità entro l'estate i MAX torneranno in aria

Mi spiace contraddirti, ma con ogni probabilita' i MAX non torneranno in aria entro l'estate, specialmente in Europa.
In Europa EASA ha avviato un processo di verifica e (ri-)certificazione del Max parallelo e indipendente da FAA, in parallelo ad un altro team che segue il tutto in cooperazione con FAA.

Mentre tra le due autorita' in passato era sempre passato di "reciprocita'" nella validazione delle rispettive certificazioni, ora EASA ha detto che non si fida piu' alla cieca e non validera' in modo in nessun modo automatico, ma ri-verifichera' tutto.
Per chi non e' avvezzo alle certificazioni civili questa e' una enorme differenza rispetto al passato, dalle conseguenze poco prevedibili.
MXP3000... sognando un hub...

MXP3000
Messaggi: 972
Iscritto il: sab 29 dic 2007, 15:53:46
Località: Philadelphia, PA - USA
Contatta:

Re: TR di Macheras con intervista a Dimitrov

Messaggio da leggereda MXP3000 » ven 10 mag 2019, 18:41:44

Quello che posso dire e' che qui nella mia azienda sento sempre piu' commenti lusinghieri sulla business Air Italy (voli su JFK).
Colleghi abituati a volare con ben piu' blasonate compagnie.
MXP3000... sognando un hub...

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 11796
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: TR di Macheras con intervista a Dimitrov

Messaggio da leggereda malpensante » ven 10 mag 2019, 18:42:29

L’aver concentrato i voli nell’area Nordamerica faciliterà il feed, per ora ce ne sarà bisogno soltanto da Est, Europa e Mediterraneo. Obiettivamente per il quadrante Hanoi-Cape Town basta Qatar, per il Sudamerica si svilupperà il c/s con LATAM che rinuncerà a Roma, ma avrà un aereo più grande per Milano. L’Africa occidentale c’è, le freccette future potranno cadere a nord di Hanoi.
And Malpensa is going to be our Hub

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 11796
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: TR di Macheras con intervista a Dimitrov

Messaggio da leggereda malpensante » ven 10 mag 2019, 18:44:26

MXP3000 ha scritto:Quello che posso dire e' che qui nella mia azienda sento sempre piu' commenti lusinghieri sulla business Air Italy (voli su JFK).
Colleghi abituati a volare con ben piu' blasonate compagnie.

Ricordiamo qual era invece il prodotto intercontinentale di Meridiana.
And Malpensa is going to be our Hub

BAlorMXP
Messaggi: 1356
Iscritto il: dom 14 ott 2007, 12:59:55
Località: MILANO
Contatta:

Re: TR di Macheras con intervista a Dimitrov

Messaggio da leggereda BAlorMXP » ven 10 mag 2019, 18:49:33

malpensante ha scritto:L’aver concentrato i voli nell’area Nordamerica faciliterà il feed, per ora ce ne sarà bisogno soltanto da Est, Europa e Mediterraneo. Obiettivamente per il quadrante Hanoi-Cape Town basta Qatar, per il Sudamerica si svilupperà il c/s con LATAM che rinuncerà a Roma, ma avrà un aereo più grande per Milano. L’Africa occidentale c’è, le freccette future potranno cadere a nord di Hanoi.

Quoto per chiederti se si sa qualcosa appunto del cambio aeromobile di Latam


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Avatar utente
mattaus313
Messaggi: 1035
Iscritto il: sab 29 set 2018, 15:51:39

Re: TR di Macheras con intervista a Dimitrov

Messaggio da leggereda mattaus313 » ven 10 mag 2019, 18:53:26

Ma infatti come network a distanza di un anno secondo me è stato fatto un grande lavoro. Un pò mi spiace col senno di poi che si sia subito puntato "in alto". Ambire in una prima fase a 10/15 A332 e altrettanti A320 sarebbe stato altrettanto lodevole e forse più sostenibile, speriamo si riparta da qui con i MAX che sinceramente spero tornino a volare ma in livrea QR. Effettivamente anche le scelte EASA potrebbero dettare future scelte strategiche.

L'ultima chicca sarebbe la presentazione di un serio Frequent Flyer (con annesse partnership) e una dose massiccia di contratti corporate, che non solo consentirebbero di garantirsi guadagni più certi ma anche capire meglio dove mettere in futuro le bandierine.
"Because you needed a lot of capital in an airline, you needed to be where the financial markets were, and obviously that's New York"

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 11796
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: TR di Macheras con intervista a Dimitrov

Messaggio da leggereda malpensante » ven 10 mag 2019, 18:55:10

@BAlorMXP

Non so nulla di più delle notizie pubbliche sul probabile upgauge al 359.
And Malpensa is going to be our Hub

Avatar utente
belumosi
Messaggi: 2644
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: TR di Macheras con intervista a Dimitrov

Messaggio da leggereda belumosi » ven 10 mag 2019, 19:05:22

MXP3000 ha scritto:
belumosi ha scritto:Con ogni probabilità entro l'estate i MAX torneranno in aria

Mi spiace contraddirti, ma con ogni probabilita' i MAX non torneranno in aria entro l'estate, specialmente in Europa.
In Europa EASA ha avviato un processo di verifica e (ri-)certificazione del Max parallelo e indipendente da FAA, in parallelo ad un altro team che segue il tutto in cooperazione con FAA.

Mentre tra le due autorita' in passato era sempre passato di "reciprocita'" nella validazione delle rispettive certificazioni, ora EASA ha detto che non si fida piu' alla cieca e non validera' in modo in nessun modo automatico, ma ri-verifichera' tutto.
Per chi non e' avvezzo alle certificazioni civili questa e' una enorme differenza rispetto al passato, dalle conseguenze poco prevedibili.

Suppongo che la ri-certificazione indipendente EASA sia limitata agli aspetti relativi agli incidenti.
Una ri-certificazione totale credo richiederebbe almeno un anno e un bel po' di soldi da parte del costruttore americano. Siccome riconoscersi vicendevolmente le certificazioni fa risparmiare fior di quattrini sia ad Airbus che a Boeing, credo che a Bruxelles verificheranno con la massima cura solo il necessario e nulla più, anche per evitare il rischio che al prossimo giro siano quelli di Washington a non fidarsi e pretendano a loro volta di ri-certificarsi in casa la prima novità made in Tolosa.

Avatar utente
belumosi
Messaggi: 2644
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: TR di Macheras con intervista a Dimitrov

Messaggio da leggereda belumosi » ven 10 mag 2019, 19:21:13

malpensante ha scritto:In Lombardia si dice che piuttosto che niente è meglio piuttosto.

Per ora ci sono voli aggiuntivi per New York e Miami e Toronto, voli direi nuovi per la California. Alcuni stagionali. Ci sono voli operati da una compagnia IATA per NAP, SUF, PMO, CTA e CAG che prima non c’erano. Nella Winter anche con night stop (se i MAX tornano a volare). Il tutto in 12 mesi e, come sempre, chi si contenta gode.

Il prodotto non sembra male, ma se non si riesce a venderlo da entrambi i lati, è difficile che regga. Mi pare che ci voglia tempo.

Secondo me ci saranno due momenti importanti per farsi un'idea abbastanza precisa sul futuro di IG.
Il primo sarà la pubblicazione del bilancio 2018. Ovviamente sarà in perdita (ed è scontato), ma sarà il valore di questa perdita a dare una vaga idea della sostenibilità del nuovo modello di business.
Il secondo sarà la pubblicazione della S20. Per allora i problemi del MAX dovrebbero essere un ricordo, anzi la flotta dovrebbe essere ben più corposa delle 6 unità già costruite.
Anche i 330 per l'auspicabile apertura di nuove rotte, dovrebbero essere disponibili senza problemi.
Di QR o di altri non importa.
Se tutto questo avverrà realmente, ci sarà ancora speranza. In caso contrario le ombre si farebbero veramente pesanti.

canadian#affairs
Messaggi: 1168
Iscritto il: dom 30 nov 2008, 11:25:20

Re: TR di Macheras con intervista a Dimitrov

Messaggio da leggereda canadian#affairs » ven 10 mag 2019, 20:10:57

Un paio di articoli su blog di settore

THE REAL REASON AIR ITALY WON’T RECEIVE 787

MATTHEW  MAY 10, 2019 

Air Italy has revealed it will not receive any Boeing 787s but instead maintain a longhaul fleet of exclusively Airbus A330 aircraft.

In an interview with Aviation Analyst, Air Italy’s COO Rossen Dimitrov shared his rationale.

Because of the delay in Boeing 787 Dreamliner deliveries, we have decided to expand the fleet with Airbus A330s instead. We will add more A330s this year, and next year too.

We want to lease the next A330 jets from Qatar as we would like to maintain the consistency in our product. We don’t want to create confusion in our product, and this aircraft is proving to be perfect for us. We’ll stick with the same cabins, and continue to roll-out our service and cabin upgrades, etc. We’re too small to have a mixed (Airbus and Boeing) fleet, we realised it would be too costly.

Like One Mile at a Time, my understanding was that Air Italy was not a planned recipient of Qatar Airway’s latest 787 order, but would be the recipient of older 787-8s.

But with Air Italy struggling and Qatar Airways taking on more routes (including even a couple wet lease flights for Air Canada this summer due to the ongoing Boeing 737 MAX issue), it is no surprise that Air Italy will stick to its A330 fleet, offering a more consistent product. The business class seat may be angled and not truly lie-flat, but you won’t have to guess what seat you will receive when you fly on Air Italy. More importantly, having only one aircraft type to maintain and staff will inevitably prove more efficient.

Air Italy Defends Qatar Airways

In the same interview, Dimitrov pointed out Air Italy’s cancelled flights plans as proof that it was operating as a business to make money, not lose money.

The accusations are ridiculous; this is nothing but a personal attack on Qatar, and it’s in line with their agenda against Qatar. Air Italy is an independent airline, it’s compliant with all European Union regulation and ownership. Qatar Airways is the minority stakeholder (49%), for them, it’s a pure investment. They do not manage the airline; they do not dictate what we must do. We make our own decisions. If we had bottomless pockets as the US carriers claim, and didn’t care about our budgets because the State of Qatar was funding us — tell me why we did we pull out of India?

It’s more than just India. Bangkok failed. Chicago failed before it even started. Los Angeles, San Francisco, and Toronto have become seasonal routes. Air Italy’s ambitious growth plans have not exactly gone according to plan. Dimitrov is certainly correct that his carrier’s actions suggest its pockets are not bottomless.

CONCLUSION

From a consumer standpoint, the cancellation of 787 plans is disappointing because it would have offered a better business class seat onboard and and a better consumer experience overall. But from a business standpoint, the move makes sense. Hopefully Air Italy has learned the lesson from others that it must growly slowly if it is to sustainably grow.

https://liveandletsfly.boardingarea.com ... 787-plans/

Air Italy Backtracks On 787 Plans


MAY 10, 2019 BY BEN (LUCKY) 8

Air Italy is the controversial Italian airline that Qatar Airways has a 49% stake in. The airline used to be known as Meridiana, but with funding from Qatar Airways the airline has launched new routes and updated their onboard product.

The airline has expanded significantly, though has also cut several routes within weeks of launching.

Air Italy A330

Since the airline is backed by Qatar Airways, their plan has long been to primarily lease planes from Qatar Airways. That’s a win-win since Qatar Airways has excess capacity due to the Gulf blockade (they’re even leasing planes to Air Canada this summer), and that’s cheaper than Air Italy acquiring planes otherwise.

When Air Italy started they had five Airbus A330s from Qatar Airways, but they’ve long said that their plan is to eventually operate a fleet of 30 Boeing 787s, which just gives you a sense of how much they were hoping to grow.

I’ve been skeptical about whether or not they’d actually ever get 787s, especially since the initial plans called for the airline to have their first 787s by May 2019 (this month). Well, now we know the answer.

Aviation Analyst reports that Air Italy no longer plans to add any 787s to their fleet, but rather plans to maintain an all A330 fleet for their long haul flights.

The reasoning provided is interesting. According to Air Italy’s COO:

“Because of the delay in Boeing 787 Dreamliner deliveries, we have decided to expand the fleet with Airbus A330s instead. We will add more A330s this year, and next year too.

We want to lease the next A330 jets from Qatar as we would like to maintain the consistency in our product. We don’t want to create confusion in our product, and this aircraft is proving to be perfect for us. We’ll stick with the same cabins, and continue to roll-out our service and cabin upgrades, etc. We’re too small to have a mixed (Airbus and Boeing) fleet, we realised it would be too costly.”

The claim here is that Qatar Airways has 30 Boeing 787-9s on order, and the delivery of those is delayed. While that’s true, it’s my understanding that Air Italy was largely going to take over Qatar Airways’ existing 787-8s.

Reading between the lines, it sure seems obvious to me why Air Italy isn’t taking over any 787s from Qatar Airways — they’re costly and the business model hasn’t quite panned out the way they hoped:

Air Italy pulled out of Bangkok, Delhi, and Mumbai within weeks of launching flightsAir Italy canceled Chicago flights before they even launchedAir Italy’s flights to Los Angeles, San Francisco, and Toronto, are all seasonal (the airline didn’t reveal this when they actually announced the flights, but only in the past few weeks)The airline plans to operate “counter-seasonal” flights, meaning in winter they’ll operate leisure long haul flights heading east from Milan, which is going to be challenging to do without much of a connecting network

Bottom line

I wish I were surprised, but I’ve been assuming for quite a while that Air Italy won’t actually take over any Qatar Airways 787s. Personally I think that’s a smart move. An A330 seems like a much more reasonable plane with which to try and grow.

While I question Air Italy’s business model, I continue to point out that they have an exceptional onboard soft product in business class, and highly recommend flying them.

https://onemileatatime.com/air-italy-787/

Mauz®
Messaggi: 1774
Iscritto il: gio 10 lug 2008, 18:41:39
Località: Milano

Re: TR di Macheras con intervista a Dimitrov

Messaggio da leggereda Mauz® » sab 11 mag 2019, 01:14:00

Un po' di considerazioni personali, ben vengano gli A330 (la configurazione 2-4-2 secondo me è di gran lunga la migliore, che accontenta un po' tutti, singoli, coppie, gruppi/famiglie).

Per il resto si parla di una flotta più possibile omogenea, quindi escludo che si possano introdurre i 787 in futuro a integrare gli A330. Ma a questo punto ha senso far partire un progetto di ampio respiro immettendo degli aerei che già oggi hanno dai 15 ai 19 anni? Non è che siano di primissimo pelo, se ambisci a stare nel Gotha delle compagnie di serie A.

Quando avranno tra i 20 e i 25 anni che fai? Li cambi con degli A330 nuovi? O fai entrare i 787 mandando alle cozze l'omogeneità della flotta?

Oltretutto i 787, più efficienti e con meno posti a sedere, probabilmente renderebbero meno difficile la fase di avvio, ma posso anche capire che QR si tenga gli aerei nuovi e rifili alla sua sussidiaria quelli vecchi.
Tuttavia non si era detto che QR preferiva per sé stessa un'altra versione del 787 e che Air Italy servisse (anche) per piazzare quelli già in ordine in attesa che le arrivassero gli altri? Che fa ora? Se li tiene tutti?


Per quanto riguarda il network di Air Italy in generale, per me ci sta anche che non si aprano nuovi LR e si cerchi magari di riequilibrare un po' la proporzione col network di breve raggio. Ma se decidessero di abbandonare i MAX, quanto ci vorrebbe a procurarsi gli airbus?



In ogni caso concordo che in tutta questa faccenda ci sia molta politica. QR/IG cerca di mettere un po' di fregola a Boeing e agli USA probabilmente facendo pesare i propri accordi commerciali. Potrebbero anche essere solo delle illazioni senza fondamento quindi.

Anche perché dopo la grana dei 737 Max credo che un minimo di rivalsa su Boeing le compagnie la possano anche fare, tra cancellazioni/riduzioni di ordini, scontistica e risarcimenti. E nel caso QR potrebbe cogliere la palla al balzo, fosse anche solo per "minacciare"...

Inviato dal mio JSN-L21 utilizzando Tapatalk
Stiamo monitorando attentamente la situazione. (Claudia)

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 25083
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: TR di Macheras con intervista a Dimitrov

Messaggio da leggereda I-Alex » sab 11 mag 2019, 08:30:59

A me pare una scelta di buon senso sia a livello economico che industriale... peraltro sappiamo bene che italiano medio non conosce differenza tra 787 e 330 e questi ultimi in dotazione a IG hanno un buon prodotto, decisamente alto in business class.

Se IG continuerà coll’ambizioso piano di crescita potranno puntare sui A350 o A330 Neo...

Personalmente a me interessa che mi portino da Malpensa a xxx senza scalo con un buon servizio di bordo a un prezzo non esagerato.
Malpensa airport user

C-ALEX
Messaggi: 982
Iscritto il: dom 20 set 2009, 18:55:55

Re: TR di Macheras con intervista a Dimitrov

Messaggio da leggereda C-ALEX » sab 11 mag 2019, 10:09:31

I-Alex ha scritto:A me pare una scelta di buon senso sia a livello economico che industriale... peraltro sappiamo bene che italiano medio non conosce differenza tra 787 e 330 e questi ultimi in dotazione a IG hanno un buon prodotto, decisamente alto in business class.

Se IG continuerà coll’ambizioso piano di crescita potranno puntare sui A350 o A330 Neo...

Personalmente a me interessa che mi portino da Malpensa a xxx senza scalo con un buon servizio di bordo a un prezzo non esagerato.


Questo è anche il mio punto di vista, avere un volo diretto per più xxx possibili e lavoro per più persone possibili.
:beer:

da tripadvisor il commento di un cliente su SFO-MXP, le prime parole sono emblematiche, quasi tutti cercano come prima scelta il volo diretto e poi il prezzo. (tranne quelli che esigono mantenere lo status member con una alleanza pertanto quello è il primo criterio)

I chose Air Italy because of the non-stop flight. I made an online reservation. I found the website easy to use, well designed to find any information. Check -in , baggage handling went smooth. On board experience was pleasant, food was good, flight attendants helpful and pleasant (how do they keep themselves so impeccably groomed all the time?). I will choose again Air Italy

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 11796
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: TR di Macheras con intervista a Dimitrov

Messaggio da leggereda malpensante » sab 11 mag 2019, 10:10:50

Ma qualcuno crede ancora ai giudizi scritti su Tripadvisor?
And Malpensa is going to be our Hub

C-ALEX
Messaggi: 982
Iscritto il: dom 20 set 2009, 18:55:55

Re: TR di Macheras con intervista a Dimitrov

Messaggio da leggereda C-ALEX » sab 11 mag 2019, 10:23:26

malpensante ha scritto:Ma qualcuno crede ancora ai giudizi scritti su Tripadvisor?


Non voglio giudicare tripadvisor, che comunque è consultato da molte persone, volevo solo estrarre le prime parole di chi ha scritto la recensione. Come primo punto ha scritto in maniera chiara è netta perchè ha usato Air Italy.

I chose Air Italy because of the non-stop flight

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 11796
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: TR di Macheras con intervista a Dimitrov

Messaggio da leggereda malpensante » sab 11 mag 2019, 10:35:53

Che cosa mi impedirebbe di scrivere una recensione su Tripadvisor senza essere mai stato in quel ristorante/hotel/aereo? Nulla.

Che cosa impedisce a un pubblicitario di scrivere una recensione positiva/negativa? Nulla.

Che cosa vale Tripadvisor? Ben poco.
And Malpensa is going to be our Hub

Mauz®
Messaggi: 1774
Iscritto il: gio 10 lug 2008, 18:41:39
Località: Milano

Re: TR di Macheras con intervista a Dimitrov

Messaggio da leggereda Mauz® » sab 11 mag 2019, 13:29:47

Ma infatti non ne faccio una questione di qualità del prodotto di IG, che è onesta, al limite da perfezionare nella cura dei dettagli, ma assolutamente OK. Il passeggero medio non sa neanche di cosa vola. Qualsiasi cosa grossa è un Boeing. Pazienza se pure i 20 voli precedenti effettuati con Ryanair fossero con dei Boeing, quello il passeggero non lo sa...


La differenza tra A330 e 787 sta più nei costi di esercizio e conseguente maggiore/minore necessità di riempirli di passeggeri. Sotto quel punto di vista preferirei i 787.


Tra l'altro come configurazione interna io preferisco la 2-4-2 degli A330. Se sei una famigliola o un gruppetto di persone ti prendi tutta una fila centrale senza finire divisi dal corridoio, se sei in coppia prendi 2 sedili lato finestrino e hai sia posto finestrino che accesso al corridoio senza dover far alzare uno sconosciuto.
Se sei un viaggiatore singolo, nel peggiore dei casi (posto finestrino o posto centrale) devi fare alzare una sola persona per andare al bagno.

La trovo una configurazione molto intelligente.


Con la disposizione 3-3-3 invece una coppia si troverebbe quasi sicuramente il terzo incomodo accanto, una famigliola con più di un figlio finirebbe divisa dal corridoio e chiunque stia vicino al finestrino dovrebbe disturbare 2 persone per poter andare al bagno. Molto meno flessibile e pratica come soluzione.

Inviato dal mio JSN-L21 utilizzando Tapatalk
Stiamo monitorando attentamente la situazione. (Claudia)

Avatar utente
mattaus313
Messaggi: 1035
Iscritto il: sab 29 set 2018, 15:51:39

Re: TR di Macheras con intervista a Dimitrov

Messaggio da leggereda mattaus313 » sab 11 mag 2019, 14:10:09

canadian#affairs ha scritto:

We’re too small to have a mixed (Airbus and Boeing) fleet, we realised it would be too costly.



Oh la! L'hanno palesato. Adesso che lancino da Doha un pò di 320 direttamente al painting e con matricole EI- :green:
"Because you needed a lot of capital in an airline, you needed to be where the financial markets were, and obviously that's New York"

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 25083
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: TR di Macheras con intervista a Dimitrov

Messaggio da leggereda I-Alex » mar 14 mag 2019, 17:00:39

non relativo a IG ma riguardando la flotta di QR potranno esserci ripercussioni dirette
---------

FLEET UPDATE / Qatar Airways will drastically simplify its fleet, CEO Akbar al Baker has told Gulf Times. Following the exit of Airbus A340-600 and A380s, the A330, A320 and A319 will also leave the fleet.

As already reported, the 10 A380s will go out of service from 2024. The last A340-600 was retired last month. Now Al Baker has announced the departure of 27 A330s, 32 A320s and two A319s. Qatar Airways will replace the A330s in the coming 3 years with Boeing 787 and Airbus A350. The A321 will be the only narrowbody device.


https://m.gulf-times.com/story/631270/Q ... s-in-3-yea
Malpensa airport user

Avatar utente
Tulkas
Messaggi: 475
Iscritto il: gio 15 mag 2008, 10:12:16

Re: TR di Macheras con intervista a Dimitrov

Messaggio da leggereda Tulkas » mar 14 mag 2019, 17:18:41

Spero che nessuno si metta a fantasticare sull'arrivo in Air Italy di qualche 380!

Avatar utente
mattaus313
Messaggi: 1035
Iscritto il: sab 29 set 2018, 15:51:39

Re: TR di Macheras con intervista a Dimitrov

Messaggio da leggereda mattaus313 » mar 14 mag 2019, 17:32:53

Stavo leggendo l'articolo proprio ora. Vuol dire che nel giro di 5 anni si potrebbe seriamente ipotizzare di avere 15 A330 e almeno altrettanti A320 (o almeno un numero tale da raggiungere la quantità prevista di NB dal piano originale). Insomma, riassumendo la disponibilità di macchine c'è, ora servono destinazioni sostenibili.
"Because you needed a lot of capital in an airline, you needed to be where the financial markets were, and obviously that's New York"

Avatar utente
belumosi
Messaggi: 2644
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: TR di Macheras con intervista a Dimitrov

Messaggio da leggereda belumosi » mer 15 mag 2019, 00:28:07

I-Alex ha scritto:non relativo a IG ma riguardando la flotta di QR potranno esserci ripercussioni dirette
---------

FLEET UPDATE / Qatar Airways will drastically simplify its fleet, CEO Akbar al Baker has told Gulf Times. Following the exit of Airbus A340-600 and A380s, the A330, A320 and A319 will also leave the fleet.

As already reported, the 10 A380s will go out of service from 2024. The last A340-600 was retired last month. Now Al Baker has announced the departure of 27 A330s, 32 A320s and two A319s. Qatar Airways will replace the A330s in the coming 3 years with Boeing 787 and Airbus A350. The A321 will be the only narrowbody device.


https://m.gulf-times.com/story/631270/Q ... s-in-3-yea

Grazie Alex.

Viste le scelte diametralmente opposte, a questo punto bisogna scegliere:

-sta facendo bene QR a disfarsi dei 320/330 valutando redditizio l'investimento nei nuovi modelli
-sta facendo bene IG a prendere i 320/330 risparmiando sui leasing ma accettando i maggiori costi di gestione.

La qualità della flotta prevista alla presentazione del piano industriale, era uno dei punti fondamentali che mi aveva portato ad esprimere un cauto ottimismo.
Perchè presupponeva un impegno finanziario rilevante che però avrebbe permesso una gestione ottimizzata e sarebbe stato maggiormente indicativo di un ragionamento di lungo periodo.
D'altra parte quando fu presentato il piano l'anno scorso, mi pare che nessuno abbia obiettato che i MAX/788 sarebbero costati troppo e sarebbe stato auspicabile accontentarsi di macchine meno costose da noleggiare seppur al prezzo di una minore efficienza.


Torna a “AIR ITALY”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti