Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

le news dei vettori con Coa italiano
Regole del forum
In questa sezione si dovranno trattare gli argomenti che riguardano i vettori con COA italiano
spanna
Messaggi: 3772
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda spanna » ven 26 mag 2023, 09:38:21

maclover ha scritto: ven 26 mag 2023, 08:46:38 b) al di là di chi gongola per una manciata di aerei in meno, la sostanza è che viene confermato un importante piano di crescita per i prossimi anni. Vuole sostanzialmente dire che chi sta coinvestendo è concorde nel far crescere la flotta del 50%.
dunque, 94 nel 2027 rispetto ai 71 di oggi - lo dice il MEF, non io - vuol dire il 32%, non il 50% . Sempre che ITA nel 2027 esista ancora, si intende.
20 anni di perdite senza soluzione di continuità per liberarsi di alitalia. Per ITA airways ne occorreranno molti meno.

Avatar utente
belumosi
Messaggi: 3886
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda belumosi » ven 26 mag 2023, 10:09:07

malpensante ha scritto: ven 26 mag 2023, 09:28:24 Un articolo della Stampa riporta un paio di notizie inattese e che fanno correre brividi lungo la schiena, se confermate:

1) Lufthansa avrà 2 posti su 5 nel futuro nuovo cda, quindi sarà in minoranza e a decidere in ultima istanza sarà il MEF, a cui

2) fin tanto che resterà in maggioranza, spetterà l'indirizzo strategico

il tutto in aggiunta all’opzione per Lufthansa di acquistare non il 59% rimanente, ma soltanto il 49%, con il MEF che resterebbe con il 10% a rompere i maroni.

Se confermato, vorrebbe dire che Spohr ha calato le brache. Tanti auguri!
Secondo Berberi LH dovrebbe rilevare tutte le restanti azioni in due momenti diversi.
Previsto anche un ruolo per LIN e MXP e il probabile ritorno del brand Alitalia.

Ita Airways, Lufthansa investirà 830 milioni e rilancerà il marchio Alitalia
di Leonard Berberi

L’investimento complessivo di Lufthansa in Ita Airways alla fine dell’operazione sarà di circa 830 milioni di euro e suddiviso in tre fasi. È quanto apprende il Corriere della Sera da fonti governative a conoscenza del dossier. La prima fase — tra fine 2023 e inizio 2024, dopo l’ok dell’Antitrust Ue — prevede l’esborso di 325 milioni di euro per rilevare il 41% del vettore tricolore. Prima di quel momento nelle prossime settimane il Tesoro sarà chiamato a versare l’ultima rata di finanziamento pubblico (250 milioni) autorizzato dall’Ue per un totale di 1,35 miliardi.

Le altre tappe
La seconda fase di Lufthansa in Ita stabilisce un assegno di altri 325 milioni, nel 2026-2027, per il 49%, più un centinaio di milioni di «premio» al raggiungimento degli obiettivi fissati dal piano. Nella terza tappa, nel 2028, i tedeschi dovranno versare al ministero circa 80 milioni per il restante 10%. Appena possibile il colosso tedesco — che nel 2022 ha registrato quasi 33 miliardi di euro di ricavi — avvierà la «macchina» delle sinergie commerciali e operative che porteranno la compagnia aerea prima a toccare il pareggio operativo, poi a registrare il primo utile della sua storia. Nell’operazione Mef-Lufthansa Equita ha agito in qualità di financial advisor esclusivo del ministero.

Le sinergie
È previsto anche che Ita avvii nelle prossime settimane i voli in codeshare con le compagnie del gruppo Lufthansa e le società partner, mossa che anticiperà il passaggio nell’alleanza internazionale Star Alliance e l’ingresso nella joint venture transatlantica che il gruppo tedesco ha con United Airlines e Air Canada. Questi ultimi due richiederanno qualche tempo, in particolare la joint venture che avrà bisogno del via libera del Dipartimento dei Trasporti Usa.

Il cambio di passo con Giorgetti
La svolta su Ita — 71 aerei, 3.900 dipendenti e 634 milioni di euro di perdite accumulate dal 15 ottobre 2021 al 31 dicembre 2022 — è arrivata l’autunno passato quando al Tesoro si è insediato il ministro Giancarlo Giorgetti. È proprio lui che ha preso in mano il dossier, ha deciso di interrompere le trattative con il fondo americano Certares che non dava garanzie industriali e ha riportato al tavolo Lufthansa per provare a far sopravvivere la compagnia italiana e poi farla crescere, cercando di aumentare la connettività dell’Italia. A gestire i negoziati sono stati il presidente di Ita Antonino Turicchi e il capo delle strategie di Lufthansa Joerg Eberhart, ex numero uno di Air Dolomiti con passaporto tedesco e italiano.

L’hub di Roma
Tra i temi toccati c’è stato anche il marchio Alitalia acquistato per 90 milioni di euro da Ita e non ancora utilizzato. È probabile che Lufthansa lo rimetta sulle livree quando l’aviolinea tricolore sarà tornata a fare profitti. Altro tema affrontato è quello degli aeroporti. Lufthansa renderà Roma Fiumicino uno dei suoi hub intercontinentali, in particolare per i voli con l’America Latina, l’Africa e l’Asia. Un ruolo, però, l’avranno anche Milano Linate (dove transita il traffico business) e Malpensa.

I cambi al vertice di Ita
Nei prossimi giorni è attesa l’assemblea dei soci di Ita: il consiglio di amministrazione attuale — in prorogatio — sarà così sostituito da uno nuovo, sempre a cinque membri: Turicchi verrà confermato alla presidenza, mentre salvo colpi di scena dovrebbe arrivare un nuovo amministratore delegato che prenderà il posto di quello attuale, Fabio Lazzerini (in carica dalla nascita della società), che ricopre anche il ruolo di direttore generale del vettore tricolore.

https://www.corriere.it/economia/aziend ... 1423.shtml

I-GABE
Messaggi: 2731
Iscritto il: sab 23 mag 2009, 18:35:41
Località: London, UK

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda I-GABE » ven 26 mag 2023, 10:19:17

Grazie - quantomeno la questione del 10% sembrerebbe un po’ più chiara.

Sul piano, come logico per il momento, mi sembra ci sia la solita nebbia.


Sent from my iPhone using Tapatalk

Ale330
Messaggi: 270
Iscritto il: dom 02 ott 2016, 14:00:59

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda Ale330 » ven 26 mag 2023, 10:25:45

E alla fine è successo. Ero scettico, ma siamo su una strada migliore rispetto al passato. Scommessona di LH: risanare chi ormai è ritenuta insanabile, ovvero alITAlia. I miei spunti su cui voler ampliare la discussione sono tanti, ma vorrei partire da:

- 94 aerei, ma distribuiti come? Quanti MR e LR? Ci sarà una ri-discussione dell'ordine con Airbus?

- Dagli aerei alle basi: basterà integrare ita in LH e STAR per far quadrare i conti a Linate e Fco?

- Ruolo di Air Dolomiti, da oggi le compagnie partecipate da LH in Italia sono due

- Network STAR Alliance a MXP: c'era una slide si @malpensante sulle rotte LR star e rotte Europee, come agirà l'alleanza su tutta l'Italia?

Avatar utente
D960
Messaggi: 1744
Iscritto il: mer 17 ago 2016, 10:53:17

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda D960 » ven 26 mag 2023, 10:31:16

belumosi ha scritto: ven 26 mag 2023, 10:09:07 Un ruolo, però, l’avranno anche Milano Linate (dove transita il traffico business) e Malpensa.
A Malpensa niente business, solo turisti ciabattati e noccioline da lanciare alle scimmie in un caldo zoo estivo.
AHO-BLQ-BGY-CAG-DUB-FCO-GOA-GRO-KBP-LIN-MXP-MUC-OLB-PMF-PSA-STN-TBS-TPS-TRN-TRS-TSF-VCE

A Milén si va a Linate per i nazionali, a Bergamo per gli internazionali e a Malpensa per gli intercontinentali e i charter

Avatar utente
belumosi
Messaggi: 3886
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda belumosi » ven 26 mag 2023, 10:49:16

D960 ha scritto: ven 26 mag 2023, 10:31:16
belumosi ha scritto: ven 26 mag 2023, 10:09:07 Un ruolo, però, l’avranno anche Milano Linate (dove transita il traffico business) e Malpensa.
A Malpensa niente business, solo turisti ciabattati e noccioline da lanciare alle scimmie in un caldo zoo estivo.
Secondo a me a MXP potrebbero arrivare sorprese positive dal cargo.

kco
Messaggi: 5049
Iscritto il: sab 05 gen 2008, 09:01:18

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda kco » ven 26 mag 2023, 10:51:57

belumosi ha scritto:
D960 ha scritto: ven 26 mag 2023, 10:31:16
belumosi ha scritto: ven 26 mag 2023, 10:09:07 Un ruolo, però, l’avranno anche Milano Linate (dove transita il traffico business) e Malpensa.
A Malpensa niente business, solo turisti ciabattati e noccioline da lanciare alle scimmie in un caldo zoo estivo.
Secondo a me a MXP potrebbero arrivare sorprese positive dal cargo.
Come da miglior tradizione dei piani della Magliana... Ma anche no grazie, il cargo è già coperto e sta perdendo colpi, non a Malpensa, in mezzo mondo.


Inviato dal mio ANE-LX1 utilizzando Tapatalk


Avatar utente
belumosi
Messaggi: 3886
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda belumosi » ven 26 mag 2023, 10:57:19

kco ha scritto:
belumosi ha scritto:
D960 ha scritto: ven 26 mag 2023, 10:31:16
belumosi ha scritto: ven 26 mag 2023, 10:09:07 Un ruolo, però, l’avranno anche Milano Linate (dove transita il traffico business) e Malpensa.
A Malpensa niente business, solo turisti ciabattati e noccioline da lanciare alle scimmie in un caldo zoo estivo.
Secondo a me a MXP potrebbero arrivare sorprese positive dal cargo.
Come da miglior tradizione dei piani della Magliana... Ma anche no grazie, il cargo è già coperto e sta perdendo colpi, non a Malpensa, in mezzo mondo.
Pensavo a LH cargo, non a ITA.

kco
Messaggi: 5049
Iscritto il: sab 05 gen 2008, 09:01:18

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda kco » ven 26 mag 2023, 10:58:35

belumosi ha scritto:
kco ha scritto:
belumosi ha scritto:
D960 ha scritto: ven 26 mag 2023, 10:31:16 A Malpensa niente business, solo turisti ciabattati e noccioline da lanciare alle scimmie in un caldo zoo estivo.
Secondo a me a MXP potrebbero arrivare sorprese positive dal cargo.
Come da miglior tradizione dei piani della Magliana... Ma anche no grazie, il cargo è già coperto e sta perdendo colpi, non a Malpensa, in mezzo mondo.
Pensavo a LH cargo, non a ITA.
Se ne può stare a nord delle Alpi, paga meno a stare sulle sue basi. D'altra parte mxp non è terreno vergine su quel fronte c'è una certa concorrenza.

Inviato dal mio ANE-LX1 utilizzando Tapatalk


Avatar utente
belumosi
Messaggi: 3886
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda belumosi » ven 26 mag 2023, 11:14:48

kco ha scritto: ven 26 mag 2023, 10:58:35Se ne può stare a nord delle Alpi, paga meno a stare sulle sue basi. D'altra parte mxp non è terreno vergine su quel fronte c'è una certa concorrenza.
La parola chiave è consolidare. Sommando i clienti corporate di ITA a quelli LH e Star Alliance, si raggiungerà una massa inedita nel Belpaese e questo dovrebbe accadere anche nel cargo.
Questo potrebbe aprire nuove possibilità, rendendo sostenibili anche alcuni voli cargo fatti con obiettivo Italia. In quel caso, MXP sarebbe senza dubbio lo scalo designato.
Il mio è se vuoi è un ragionamento parallelo a quello fatto ieri sui pax a LIN: creare una rilevante massa interna al LHG+ITA, potrebbe permettere sviluppi impossibili in precedenza.
E questo nei vari aspetti del business aeronautico.

Avatar utente
belumosi
Messaggi: 3886
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda belumosi » ven 26 mag 2023, 11:26:17

Lufthansa: "I nostri 325 milioni a Ita, non allo Stato. Linate e Fiumicino centrali". Sinergie con Fs e sfida a Ryanair
di Aldo Fontanarosa

L'ad della compagnia tedesca dopo l'accordo di ieri parla di rischi limitati nell'operazione: le perdite del vettore azzurro non saranno consolidate nel bilancio generale del gruppo. Intese con Fs per connettere il volo con l'Alta Velocità. In arrivo i paletti dell'Europa
26 MAGGIO 2023

AGGIORNATO ALLE 10:48

ROMA - Lufthansa entra nel capitale di Ita (al 41%, per 325 milioni) perché la compagnia italiana ha le giuste dimensioni industriali, senza gigantismi e sprechi. E vanta anche un costo del lavoro ragionevole. Dunque è pronta, in modo strutturale, a centrare l'utile di bilancio già nel 2025.

Così l'ad della gruppo tedesco Carsten Spohr in una conferenza stampa sull'intesa raggiunta ieri con il nostro ministero dell'Economia, che vende le azioni del vettore azzurro. Bene il titolo Lufthansa alla Borsa di Francoforte.

Lufthansa spiega che il suo assegno (di 325 milioni) non andrà allo Stato italiano. Finirà al contrario nella casse di Ita, carburante per il suo rilancio. Rilancio che potrà contare anche su un ultimo contributo dell'Italia (per altri 250 milioni).

Verso Egitto e India
Aggiunge il manager che l'acquisizione comporta rischi assolutamente limitati per Lufthansa. Avere una quota di minoranza (il 41%) significa che le perdite di Ita non saranno acquisite, consolidate nel bilancio complessivo del gruppo tedesco. Nessun impatto negativo, inoltre, è in arrivo sul credit rating di Lufthansa, sulla sua pagella creditizia.

Come già nelle scorse settimane, i tedeschi battono su un tasto, in continuazione: Ita non è Alitalia. Se investire nella nostra ex compagnia di bandiera (ora fallita) è stato impossibile, invece il nuovo vettore rappresenta una bella opportunità.

Immagine

IL CONFRONTO TRA ALITALIA E ITA (FONTE, LUFTHANSA)
Spohr indica in Roma Fiumicino e Milano Linate i due pilastri su cui scommettere. Fiumicino collegherà il Paese al mercato più redditizio del Mondo (l'America del Nord), ma anche verso il Sud America che ha legami storici con l'Italia e l'Europa.

Lufthansa cita anche il Cairo in Egitto, Nuova Delhi, in generale la Cina come destinazioni che Ita raggiungerà in modo massivo. Linate invece sarà la porta per tutti i turisti europei che vogliono trascorrere dei soggiorni anche brevi nelle splendide località del Settentrione.

Immagine

I Frecciarossa
Il gruppo tedesco scommette anche sulle sinergie che saranno realizzate con Ferrovie dello Stato, che dispone di una infrastruttura decisiva: l'Alta Velocità che collega Bologna, Firenze, Roma e Napoli con notevole efficienza.

Grazie a questi fattori (la forza di Fiumicino e Linate, l'alleanza con Ferrovie), Lufthansa confida di sottrarre quote di mercato alle compagnie low cost e soprattutto a Ryanair, che domina nei collegamenti aerei in Italia.

Nelle previsioni dei tedeschi, il contratto definitivo per Ita (il closing) potrà essere sottoscritto entro l'anno, dopo l'esame della nostra Corte dei conti, dell'Antitrust italiano e soprattutto della Commissione Ue, garante della concorrenza.

Da quel momento, i tedeschi esprimeranno l'amministratore delegato del vettore azzurro e un consigliere di amministrazione. Avranno, quindi, due persone nel futuro Cda (sulle cinque poltrone complessive).

https://www.repubblica.it/economia/2023 ... 401796051/

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 16986
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda malpensante » ven 26 mag 2023, 11:37:40

belumosi ha scritto:.Linate invece sarà la porta per tutti i turisti europei che vogliono trascorrere dei soggiorni anche brevi nelle splendide località del Settentrione.
Rivoluzione! Finalmente qualcuno capisce che Linate non è un aeroporto business!

La vera sfida è con Orio al Serio Milan Bergamo Il Caravaggio International Airport!

grandemilano
Messaggi: 2060
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda grandemilano » ven 26 mag 2023, 11:47:08

belumosi ha scritto: ven 26 mag 2023, 11:14:48
kco ha scritto: ven 26 mag 2023, 10:58:35Se ne può stare a nord delle Alpi, paga meno a stare sulle sue basi. D'altra parte mxp non è terreno vergine su quel fronte c'è una certa concorrenza.
, si raggiungerà una massa inedita nel Belpaese e questo dovrebbe accadere....
Questo potrebbe aprire nuove possibilità..... , potrebbe permettere sviluppi impossibili in precedenza.
Cose impossibili e inimmaginabili. Ci lasceranno stupiti a tutti quanti

spanna
Messaggi: 3772
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda spanna » ven 26 mag 2023, 11:56:17

belumosi ha scritto: ven 26 mag 2023, 10:49:16
D960 ha scritto: ven 26 mag 2023, 10:31:16
belumosi ha scritto: ven 26 mag 2023, 10:09:07 Un ruolo, però, l’avranno anche Milano Linate (dove transita il traffico business) e Malpensa.
A Malpensa niente business, solo turisti ciabattati e noccioline da lanciare alle scimmie in un caldo zoo estivo.
Secondo a me a MXP potrebbero arrivare sorprese positive dal cargo.
visto che tolgono il MXP-JFK direi che diminuiscono per aumentare
20 anni di perdite senza soluzione di continuità per liberarsi di alitalia. Per ITA airways ne occorreranno molti meno.

BAlorMXP
Messaggi: 2579
Iscritto il: dom 14 ott 2007, 12:59:55
Località: MILANO

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda BAlorMXP » ven 26 mag 2023, 11:59:08

malpensante ha scritto:
belumosi ha scritto:.Linate invece sarà la porta per tutti i turisti europei che vogliono trascorrere dei soggiorni anche brevi nelle splendide località del Settentrione.
Rivoluzione! Finalmente qualcuno capisce che Linate non è un aeroporto business!

La vera sfida è con Orio al Serio Milan Bergamo Il Caravaggio International Airport!
La vera sfida sarà capire come portare i conti in verde con lo stesso piano di sempre. Il tutto sempre con il sacrificio che Milano stia zitta e venga utilizzato il cavallo di t*** per evitare qualsiasi velleità.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

grandemilano
Messaggi: 2060
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda grandemilano » ven 26 mag 2023, 12:00:03

belumosi ha scritto: ven 26 mag 2023, 10:57:19
kco ha scritto:
belumosi ha scritto:
D960 ha scritto: ven 26 mag 2023, 10:31:16

A Malpensa niente business, solo turisti ciabattati e noccioline da lanciare alle scimmie in un caldo zoo estivo.
Secondo a me a MXP potrebbero arrivare sorprese positive dal cargo.
Come da miglior tradizione dei piani della Magliana... Ma anche no grazie, il cargo è già coperto e sta perdendo colpi, non a Malpensa, in mezzo mondo.
Pensavo a LH cargo, non a ITA.
Pensa se invece vi ci dovessero spostare tutto il LR. Magari tra un paio di anni o forse prima.

kco
Messaggi: 5049
Iscritto il: sab 05 gen 2008, 09:01:18

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda kco » ven 26 mag 2023, 12:08:38

grandemilano ha scritto:
belumosi ha scritto: ven 26 mag 2023, 10:57:19
kco ha scritto:
belumosi ha scritto:Secondo a me a MXP potrebbero arrivare sorprese positive dal cargo.
Come da miglior tradizione dei piani della Magliana... Ma anche no grazie, il cargo è già coperto e sta perdendo colpi, non a Malpensa, in mezzo mondo.
Pensavo a LH cargo, non a ITA.
Pensa se invece vi ci dovessero spostare tutto il LR. Magari tra un paio di anni o forse prima.
Mi sembra che non si stia guardando la realtà dei fatti. FCO + LIN.

Inviato dal mio ANE-LX1 utilizzando Tapatalk


spanna
Messaggi: 3772
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda spanna » ven 26 mag 2023, 12:18:29

belumosi ha scritto: ven 26 mag 2023, 10:57:19
kco ha scritto:
belumosi ha scritto:
D960 ha scritto: ven 26 mag 2023, 10:31:16

A Malpensa niente business, solo turisti ciabattati e noccioline da lanciare alle scimmie in un caldo zoo estivo.
Secondo a me a MXP potrebbero arrivare sorprese positive dal cargo.
Come da miglior tradizione dei piani della Magliana... Ma anche no grazie, il cargo è già coperto e sta perdendo colpi, non a Malpensa, in mezzo mondo.
Pensavo a LH cargo, non a ITA.
va beh ma se lo sviluppo lo fa LH cargo questo sarebbe avvenuto indipendentemente dall'acquisto di ITA, e per ITA non ha nessun riflesso. Praticamente in questo thread e' OT.
20 anni di perdite senza soluzione di continuità per liberarsi di alitalia. Per ITA airways ne occorreranno molti meno.

BAlorMXP
Messaggi: 2579
Iscritto il: dom 14 ott 2007, 12:59:55
Località: MILANO

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda BAlorMXP » ven 26 mag 2023, 12:19:02

kco ha scritto:
grandemilano ha scritto:
belumosi ha scritto: ven 26 mag 2023, 10:57:19
kco ha scritto: Come da miglior tradizione dei piani della Magliana... Ma anche no grazie, il cargo è già coperto e sta perdendo colpi, non a Malpensa, in mezzo mondo.
Pensavo a LH cargo, non a ITA.
Pensa se invece vi ci dovessero spostare tutto il LR. Magari tra un paio di anni o forse prima.
Mi sembra che non si stia guardando la realtà dei fatti. FCO + LIN.

Inviato dal mio ANE-LX1 utilizzando Tapatalk
https://m.youtube.com/watch?v=gPDg7HVFSUI


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

spanna
Messaggi: 3772
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda spanna » ven 26 mag 2023, 12:22:11

BAlorMXP ha scritto: ven 26 mag 2023, 11:59:08
malpensante ha scritto:
belumosi ha scritto:.Linate invece sarà la porta per tutti i turisti europei che vogliono trascorrere dei soggiorni anche brevi nelle splendide località del Settentrione.
Rivoluzione! Finalmente qualcuno capisce che Linate non è un aeroporto business!

La vera sfida è con Orio al Serio Milan Bergamo Il Caravaggio International Airport!
La vera sfida sarà capire come portare i conti in verde con lo stesso piano di sempre. Il tutto sempre con il sacrificio che Milano stia zitta e venga utilizzato il cavallo di t*** per evitare qualsiasi velleità.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
con 94 aerei tra FCO e LIN il pareggio se lo scordano, nel 2023 butteranno dentro gli ultimi soldi e a fine winter 23/24 vediamo come saranno messi. Nuovi aerei, assunzioni, si' si', staremo a vedere.
20 anni di perdite senza soluzione di continuità per liberarsi di alitalia. Per ITA airways ne occorreranno molti meno.

jetblue
Messaggi: 962
Iscritto il: gio 10 apr 2008, 17:34:22

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda jetblue » ven 26 mag 2023, 12:39:15

Sui conti ITA ora bisogna fare ragionamenti diversi, non limitandosi a guardare la flotta o network.

Premesso che relativamente ai costi operativi ITA è già piuttosto efficiente, meglio dei vettori del gruppo LH, complici i nuovi contratti del personale navigante e l'aver fatto una sostanziosa cura dimagrante. Ove invece è molto debole è sul fronte ricavi.

Sulla parte operativa entrando nel mondo LH si aprono ulteriori opportunità di saving sulla parte operativa:

Hedge fuel, rispetto ad ora che si acquista carburante a prezzi di mercato
Manutenzione, ove ora LHT è si un fornitore, ma pure un membro della famiglia
Training crew
Handling presso gli aeroporti
Acquisti su forniture di bordo
Sistemi IT
Contratti di leasing aerei

Sulla parte ricavi:

Miglior rete vendita all'estero
Entrata nelle JV di LH
M&M e maggior appeal sul biz traffic
Accordi corporate specialmente con multinazionali non Italiane.

Poi altre sinergie che ho sicuramente dimenticato o di carattere minore. Nel complesso a parità di flotta e volato c'è in breve termine la possibilità di abbassare i costi e aumentare i ricavi.

canadian#affairs
Messaggi: 1329
Iscritto il: dom 30 nov 2008, 11:25:20

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda canadian#affairs » ven 26 mag 2023, 12:43:14

Ita: Spohr, chiusura della transazione attesa per fine anno
E' una nuova compagnia, nessuna relazione con Alitalia


(ANSA) - ROMA, 26 MAG - La chiusura della transazione tra Lufthansa e il Tesoro per la cessione di una quota di minoranza di Ita Airways al gruppo tedesco "è attesa per la fine di quest'anno". Lo ha detto l'amministratore delegato di Lufthansa, Carsten Spohr, in una conference call con gli analisti, spiegando che "Ita Airways è stata completamente ristrutturata e configurata per essere una compagnia aerea competitiva da un punto di vista dei costi e non ha nessuna relazione e problematiche legate alla vecchia Alitalia". Quindi ha aggiunto: "Siamo fiduciosi che possiamo trasformare Ita in una compagnia redditizia entro il 2025".
Il numero uno del gruppo tedesco ha anche specificato agli analisti che i 325 milioni di euro che Lufthansa pagherà per rilevare il 41% di Ita Airways "non andranno" al ministero dell'Economia e delle Finanze ma andranno nella compagnia per rilanciarla. Per quanto riguarda il piano, parte della strategia di Lufthansa è "sviluppare Roma Fiumicino, renderlo un hub redditizio e poi consolidare Linate grazie alla forte posizione di Ita" in questo aeroporto. Spohr, ha sottolineato l'importanza di Linate come aeroporto premium e per i viaggi d'affari. Quindi "ci sarà un focus sul lungo raggio: Nord e Sud America, Africa e alcuni mercati asiatici", ha spiegato il numero uno di Lufthansa. (ANSA).

canadian#affairs
Messaggi: 1329
Iscritto il: dom 30 nov 2008, 11:25:20

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda canadian#affairs » ven 26 mag 2023, 13:05:34

Ita-Lufthansa, parla l’ad: “Entro il 2027 una flotta da 94 aerei. Non è più la vecchia Alitalia, tornerà a fare utili”
Carsten Spohr: l’azienda ha sufficiente liquidità e riceverà i fondi necessari per implementare i piani di sviluppo e sostenere il business


SANDRA RICCIO
26 Maggio 2023

MILANO. Integrazione, tempi sull’atteso ritorno all’utile, piani su rotte e flotta, nomine e concorrenza. Sono solo alcuni dei dettagli del piano di acquisizione di Ita Airways da parte del gruppo Lufthansa che sono stati presentati questa mattina da Carsten Spohr, amministratore delegato del vettore tedesco, durante la conference call sull’ingresso annunciato ieri nella compagnia nata dalle ceneri della vecchia Alitalia.
Ieri Lufthansa aveva annunciato l’acquisito per 325 milioni di euro con aumento di capitale di una quota del 41% di Ita Airways con l’opzione di salire al 100% del capitale.

«Ita non è Alitalia, ha nuove regole che la guidano nella giusta direzione: a suo tempo non abbiamo investito in Alitalia perché non pensavamo fosse interessante per i nostri azionisti, oggi invece siamo convinti che creerà valore per tutti» con questa frase Spohr ha aperto la conferenza con analisti e giornalisti. Grazie anche a «una base di costi competitiva, in Lufthansa siamo fiduciosi che Ita diventerà redditizia. Non sarà un cambiamento che avverrà nel giro di una notte, alcuni cambiamenti richiederanno più tempo, ma avverrà presto. Crediamo che Ita tornerà in utile nel 2025».
Spohr ha sottolineato come «ieri è stato un giorno importante per Lufthansa: abbiamo fatto un passo importante per posizionare meglio il nostro gruppo a livello europeo e globale, una mossa che ci aiuterà a essere più internazionali e meno dipendenti dal nostro mercato nazionale».

L’ad ha spiegato che il suo obiettivo è quello di rilevare interamente Ita Airways, ma che Lufthansa non può essere forzata a farlo. Carsten Spohr, ha aggiunto che il gruppo tedesco deve accertarsi di non pagare un prezzo eccessivo per il vettore italiano. In pratica l’opzione al 100% sarà esercitata solo se il business sarà redditizio.

L’ad ha posto ripetutamente l’accento sugli elementi che hanno spinto Lufthansa a rompere gli indugi: «La nostra decisione è stata guidata da una valutazione del rischio che ci assumevamo con questo investimento: ma Ita oggi ha sufficiente liquidità e riceverà i fondi necessari per implementare i piani di sviluppo e sostenere il business». «Noi comunque non consolideremo i risultati di Ita» nel bilancio Lufthansa, aggiunge Spohr: «Non siamo costretti a una piena acquisizione e prenderemo il controllo di Ita solo quando business sarà diventato redditizio».

Profitti nel 2025

L’acquisto del 100% della compagnia dipenderà dalla performance che questa saprà realizzare. «Siamo fiduciosi che Ita sarà profittevole nel 2025» ha detto Spohr nella conference call. «In combinazione con il Gruppo Lufthansa, Ita può realizzare il suo pieno potenziale beneficiando delle dimensioni e delle sinergie di un gruppo globale. Ita Airways è un'aggiunta perfetta al portafoglio di compagnie aeree del Gruppo Lufthansa». La compagnia aerea è «ristrutturata e strutturalmente competitiva sul piano dei costi» con un «piano solido per rendere redditizia il vettore italiano» ha detto oggi il manager.

Fiumicino e Milano
«Sviluppare Roma Fiumicino come hub redditizio e sfruttare la posizione consolidata di Ita Airways a Linate». Sono le strategie spiegate dall’ad del gruppo Lufthansa nei dettagli dell'accordo per l'ingresso dei tedeschi in Ita Airways. «Lufthansa punta a garantire che la rete di Ita sia complementare a quella esistente del gruppo tedesco; migliorare la redditività del breve raggio ottimizzando la rete ed espandendo l'intermodalità», ha concluso.

Sul fronte operativo, Spohr osserva come sarà possibile - per il feeding di corto raggio - uno spostamento che permetterà «ai passeggeri di partire da Zurigo o Francoforte anzichè da Parigi o Amsterdam». Quanto a Milano il manager ha detto che lo scalo ha grandi prospettive «sia come destinazione leisure e business». Il tutto senza contare che «l'accordo con Ferrovie dello Stato ci permette di trasferire i passeggeri alla rete Tav».

La flotta

«Entro il 2027 la flotta di Ita salirà da 66 a 94 velivoli: sarà una flotta omogenea, complementare a quella del gruppo Lufthansa, sarà tutta composta da velivoli Airbus, il che ci permetterà di avere una efficienza in termini operativi» ha detto Spohr in conference call aggiungendo che se oggi la flotta di Ita «è tutta in leasing, l'obiettivo è di aumentare gradualmente la quota di veicoli di proprietà».

Il nodo del giudizio Ue


«Sono sicuro che l'Ue apprezzerà l'operazione» ha detto il manager sull'atteso via libera della Commissione Ue all'operazione che dovrebbe tener conto anche di Ryanair, il più grande competitor nel mercato italiano che «sta abolendo la concorrenza in Italia».

«Ita è solo la quarta compagnia per dimensioni sul mercato italiano, dove Ryanair ha una quota dominante. In Europa Ita ha la quota più bassa fra gli operatori nazionali» ha sottolineato durante la conference call Spohr dicendosi convinto che ci sia spazio per chiudere velocemente» l'acquisizione della quota di minoranza, senza grosse obiezioni da parte della Commissione Europea. A Bruxelles, sottolinea, capiranno che «con il rafforzamento di Ita finalmente ci sarà una vera concorrenza sul mercato italiano».

Le nomine

Anche se il Mef «rimane a bordo» per la gestione del piano di Ita Airways «la responsabilità operativa di spetterà al board» nel quale Lufthansa, che nominerà l'amministratore delegato, potrà contare su un altro membro ha detto Spohr, in conference call, spiegando che «la chiusura della operazione tra Lufthansa e il Mef per la cessione di una quota di minoranza di Ita è attesa per la fine di quest'anno». L’ad tedesco sottolinea come «la forte ristrutturazione» attuata dopo la “scomparsa” di Alitalia «ha reso Ita un compagnia competitiva e delle dimensioni giuste».

Riguardo ai tempi delle nomine il manager non ha fornito dettagli né ha indicato possibili nomi.

https://www.lastampa.it/economia/2023/0 ... 25920/amp/

canadian#affairs
Messaggi: 1329
Iscritto il: dom 30 nov 2008, 11:25:20

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda canadian#affairs » ven 26 mag 2023, 13:35:32

Ita, Spoh: "Rafforzeremo Roma e Milano. Chiusura transazione a fine anno"
Le parole dell'amministratore delegato di Lufthansa a margine dell'acquisizione del 41% dell'erede di Alitalia per 325 milioni

di Redazione Economia

Ormai è fatta, manca solo l’ok definitivo dell’Ue. Ieri sera, giovedì 25 maggio, Lufthansa ha comprato il 41% di Ita Airways per 325 milioni di euro. “L'acquisizione di Ita ci consentirà l'accesso al mercato italiano chiave e porterà benefici agli azionisti e ai clienti del gruppo”, ha affermato l'a.d. di Lufthansa, Carsten Spohr, nella call sull'acquisizione.

"E' un grande passo verso la crescita - ha detto - saremo un competitor più internazionale e meno dipendente dal nostro mercato domestico. Una forte ristrutturazione ha fatto di Ita un compagnia competitiva e della taglia giusta, c'è un piano corretto per renderla profittevole e siamo fiduciosi che lo diventerà. L'acquisizione delle azioni rimanenti di Ita, e quindi del controllo della compagnia, da parte di Lufthansa dipenderà dalla performance della società”.

"C'è un meccanismo di opzione concordato per consentire una piena acquisizione da parte del gruppo Lufthansa a medio termine - ha detto - l'acquisizione delle azioni rimanenti sarà a discrezione, e dipenderà dalla performance finanziaria rispetto al piano industriale concordato".

“Nei piani di Lufthansa”, continua, “c'è il potenziamento del feeding di corto raggio per l'hub di Roma, quello dei voli di lungo raggio sempre su Roma e l'aumento dell'offerta turistica su Linate, con la crescita del traffico point to point".

Lufthansa nominerà l'amministratore delegato di Ita e un altro membro del consiglio di amministrazione della compagnia, che sarà formato da cinque componenti in tutto, ha precisato poi Spohr.

La struttura della transazione prevede il controllo operativo congiunto da parte del Gruppo Lufthansa e del Mef subito dopo la chiusura, con il Mef che "rimane a bordo" per supportare l'esecuzione del piano industriale. Il closing della transazione è atteso entro fine anno.

"La comprovata strategia multimarca e multihub del gruppo Lufthansa preserverà il patrimonio italiano di Ita consentendo al tempo stesso sinergie e fornendo ulteriori possibilità di crescita. Ci concentreremo sull'unificazione del backend senza compromettere l'identità di Ita, che è un marchio unico", ha aggiunto Spohr.

E anche se il Mef "rimane a bordo" per la gestione del piano di Ita Airways "la responsabilità operativa di spetterà al board" nel quale Lufthansa, che nominerà l'amministratore delegato, potrà contare su un altro membro. Lo comunica il ceo di Lufthansa, Carsten Spohr, in conference call, spiegando che "la chiusura della operazione tra Lufthansa e il Mef per la cessione di una quota di minoranza di Ita è attesa per la fine di quest'anno". L'ad tedesco sottolinea come "la forte ristrutturazione" attuata dopo la 'scomparsa' di Alitalia "ha reso Ita un compagnia competititva e delle dimensioni giuste".

Sul fronte operativo, Spohr osserva come sarà possibile - per il feeding di corto raggio - uno spostamento che permetterà "ai passeggeri di partire da Zurigo o Francoforte anziché da Parigi o Amsterdam". Quanto agli scali italiani, l'ad di Lufthansa ipotizza "il potenziamento del lungo raggio su Roma" mentre Milano ha grandi prospettive "pìcome destinazione leisure e business". Il tutto senza contare che "l'accordo con Ferrovie dello Stato ci permette di trasferire i passeggeri alla rete Tav".

"Entro il 2027 la flotta di Ita salirà da 66 a 94 velivoli: sarà una flotta omogenea, complementare a quella del gruppo Lufthansa, sarà tutta composta da velivoli Airbus, il che ci permetterà di avere una efficienza in termini operativi". Lo comunica il ceo di Lufthansa, Carsten Spohr, in conference call aggiungendo che se oggi la flotta di Ita "è tuttain leasing, l'obiettivo è di aumentare gradualmente la quota di veicoli di proprietà".

Gentiloni: "Lunga vita a Ita"
"Sono testimone di 20 anni di tentativi di dare un futuro all’ex Alitalia. Degli ostacoli incontrati, e di chi ne è responsabile. Per questo plaudo all’intesa raggiunta" sulla cessione di una quota di Ita a Lufthansa. Lo dice via social il commissario europeo all'Economia Paolo Gentiloni. "Non mancheranno discussioni in Italia e in Europa. Intanto lunga vita a Ita", conclude.

https://www.affaritaliani.it/economia/i ... tml?ref=ig

I-GABE
Messaggi: 2731
Iscritto il: sab 23 mag 2009, 18:35:41
Località: London, UK

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda I-GABE » ven 26 mag 2023, 13:48:55

belumosi ha scritto: ven 26 mag 2023, 11:26:17 Lufthansa spiega che il suo assegno (di 325 milioni) non andrà allo Stato italiano. Finirà al contrario nella casse di Ita, carburante per il suo rilancio. Rilancio che potrà contare anche su un ultimo contributo dell'Italia (per altri 250 milioni).
Il fatto stesso che LH abbia dovuto spiegare che e' un investimento in ITA e non una cessione di quote la dice lunga.
Peccato che i giornalisti continuino a parlare di cessione, quando non lo e' mai stata (per il momento).


Torna a “COMPAGNIE ITALIANE”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 22 ospiti