Malpensa resta terra di conquista

le news dal "Città di Milano"
Avatar utente
hal
Site Admin
Messaggi: 8160
Iscritto il: gio 04 ott 2007, 21:13:47
Località: MXP

Malpensa resta terra di conquista

Messaggio da leggereda hal » sab 28 mar 2015, 13:12:24

Prealpina 28 Marzo 2015
Malpensa resta terra di conquista

A un mese da Expo dominano carrellisti e clochard. Compagnie allarmate, ma Enac non interviene MALPENSA - Le compagnie aeree non ne possono più, anche le attività commerciali presenti hanno superato il limite della sopportazione, addirittura un sindacato di base si è ampiamente stancato della situazione, senza contare che pure parecchi passeggeri storcono il naso. Però la comunità borderline composta di carrellisti clandestini di varie etnie e clochard ubriachi, tutti comunque molesti oltre che spesso pericolosi dal punto di vista dell'ordine pubblico, continua a rimanere al Terminal 1 di Malpensa girandolo in lungo in largo - comprese le zone riservate - e utilizzandolo come residenza notturna. A ciò si aggiunga il tuttora irrisolto problema degli abusivi che rubano i clienti ai tassisti e ai noleggiatori con conducente regolari. In compenso da un anno per motivi di sicurezza non sono più permesse alle scuole le gite didattiche all'aeroporto: mica che qualche alunno delle elementari o studente delle medie metta in crisi l'aerostazione. Per lo stesso motivo vengono tenuti alla larga gruppi di appassionati e spotter. Tutto ciò a trentaquattro giorni da Expo 2015 e con la missione di essere la porta di ingresso principale dell'evento planetario. Tanto che Sea ha investito una trentina di milioni di euro nel restyling del TI. Ma Enac dov'è? Che fa? Quali provvedimenti intende prendere per eliminare un degrado senza paragoni in Europa. L'Ente nazionale aviazione civile è l'autorità principe su tutto quanto accade in un aeroporto. Ma, nonostante da tre anni riceva periodiche lettere II problema resta nonostante l'impegno di Sea per il restyling del TI di lamentela dali'Aoc (Airlines operators commtee, l'associazione dei vettori) perché non è da ieri che a Malpensa ci sono i racket di senzatetto ostili, non risultano interventi dell'ente di Stato. Certo, da diversi mesi la polizia procede con puntuali controlli ed espulsioni dall'aerostazione, tuttavia tutti tornano e il problema non si risolve mai definitivamente. Se n'è accorta anche la Cub Trasporti. La sigla di base si è mossa ufficialmente e il 27 febbraio ha scritto alla Dire- zione della polizia di Malpensa, alla Direzione civile Enac e alla Sea, chiedendo un incontro urgente poiché preoccupata per la sicurezza di personale e passeggeri. In un comunicato ha poi parlato di «situazione ormai insostenibile e senza controllo». Risposte ricevute? Nessuna. Un po' come sta capitando alle compagnie del TI. Cioè, al cuore pulsante dell'aeroporto. Il loro elenco di doglianze è lungo: i carrellisti, che per fornire un servizio abusivo di facchinaggio con carrello ora gratuito riescono a spillare dai 5 ai 15 euro ai viaggiatori (arrivano ai check-in creando disagio agli operatori, fastidio a chi è in coda e crolli d'immagine allo scalo; si continua a trovare gente che dorme nelle aree dei controlli, delle biglietterie e degli uffici; i dipendenti degli ultimi turni non si sento sicuri quando percorrono i lunghi corridoi per andarsene a casa. Sembra poi che per un po' gli angoli del tunnel della Porta Milano, destinato da Sea all'esposizione di opere d'arte e naturale percorso verso la stazione ferroviaria, in quanto in penombra siano stati utilizzati da questi personaggi quale sede ideale per i loro bisogni fisiologici. Quando non si servono di toilette riservate. Come quelle al piano uffici della zona Nord alle quali hanno dovuto togliere le maniglie dalle porte al fine di evitare ingressi sgraditi: ora il personale dei vettori ha una tessera magnetica che garantisce un bagno decente. Strano che tutto ciò possa accadere in presenza di una costante allerta antiterrorismo. Questi sono disperati, alcuni violenti, altri sempre ubriachi, che molti operatori si sono ritrovati su scale di servizio e aree interne non accessibili a tutti. E se qualcuno gli mettesse in mano 100 euro per lasciare una scatola in un punto nevralgico dell'aerostazione? Mah. Intanto Malpensa è protetta dagli studenti in gita e dagli spotter che in qualsiasi altro aeroporto d'Europa hanno piena cittadinanza. A trentaquattro giorni da Expo. Viva l'Italia. Angelo Perna
Il maggior nemico della conoscenza non è l’ignoranza,
è la presunzione della conoscenza.


Stephen Hawking

Avatar utente
mxp98
Moderatore
Messaggi: 6976
Iscritto il: sab 06 ott 2007, 14:23:03
Località: between indav and farak

Re: Malpensa resta terra di conquista

Messaggio da leggereda mxp98 » sab 28 mar 2015, 13:55:31

Vergogna Italia.
Marco
Linate è comodo però Malpensa è utile
The engine is the heart of an airplane but the pilot is its soul.

hkg
Messaggi: 692
Iscritto il: dom 22 ago 2010, 18:44:21

Re: Malpensa resta terra di conquista

Messaggio da leggereda hkg » sab 28 mar 2015, 14:34:04

i problemi del genere mica sono fuori dagli uffici dell'Enac, che gliene stà a fregà....
MXP,CTA,LIN,CGD,VIE,AHO,CAG,OLB,KBP,TLL,LED,SVO,JFK,MBA,BKK,HKT,DPS,BLQ,SIN,TUN,BGY,LXR, PMV,DXB,TPE,HKG,KBV,AMM,UTH,LPQ,CNX,BWN,LBU,KCH,MYY,MNL,CRK,DOH,VLC,CGN,BCN,BUD,PRG,AUH,CGK,JOG,KUL,TXL,LIS,STR,KIX,NRT,IST,HAM,CPH,KIV,PEK,SVQ,MCT,CPT,MJT,AGP,JKH,OPO,LXS,SKG,MAD, KWI,

gabrio
Messaggi: 236
Iscritto il: mar 02 apr 2013, 22:32:19

Re: Malpensa resta terra di conquista

Messaggio da leggereda gabrio » sab 28 mar 2015, 18:55:10

La cosa importante é che Linate sia ok...

MUSICA
Messaggi: 3984
Iscritto il: mar 24 nov 2009, 14:34:11

Re: Malpensa resta terra di conquista

Messaggio da leggereda MUSICA » sab 28 mar 2015, 23:55:29

Ribadiamo una cosa: oltre a servire dei vertici di Polizia più motivati e non solo "amministrativi" (intesi come "poliziotti da ufficio e non da strada"), servono giudici che siano duri.
Non giudici ideologizzati che trovano sempre scuse a questi soggetti solo perché pseudo/finti profughi o poveri (in 2 anni ho incontrato DUE siriani di numero. Gli altri sono in buona
parte Nordafricani, Mediorientali, Pakistani e Bangladeshi furbi che hanno capito come gira il fumo a loro favore). Non provate a darmi del razzista: vengo fuori dal forum a "spiegarvelo" :green: :lol: . So quel che dico belle anime fintamente pie ed ipocrite !

La Polizia li ferma e questi (scene viste varie volte) gli sputano, apostrofano, schiaffeggiano e altro: scene viste troppe volte. Inammissibili: TUTTI A CASA! Questa non è accoglienza ed anche i giudici che dovrebbero convalidare i fermi "interpretando" la legge già fiacca nel modo più restrittivo possibile non lo fanno. Con questo dico anche ai giornalisti di prendere il coraggio a 8 mani e chiedere ai magistrati di zona cosa fanno (o non fanno) e perché non lo fanno. Hanno troppa discrezionalità. Hanno stufato anche loro. Non sono marziani, non sono una categoria superiore: sono cittadini con un ruolo importante che dovrebbero venire responsabilizzati al servizio ed al bene dei cittadini. Anche con le cattive: cosa intendo?
Basta. Serve una legge che limiti la loro "discrezionalità" ed "interpretabilità ideologica delle leggi.

Risultato? Che gli anziani si fanno ingabbiare in ufficio iscrivendosi ai loro sindacati ed in pattuglia mandano "ragazzini" appena arrivati dalle scuole e, poverini, magari spaesati arrivati dal Sud che vengono trattati malissimo. Risultato? Che per essere in regola col numero fisso giornaliero di "fermi" bloccano le badanti, giovani, signore e belle signorine. E li capisco. Ne ho visti troppi essere insultati e presi a botte da questi bastardi. Sì. Lo dico senza ritegno: bastardi. Altro che profughi. Sono criminali che non si integreranno mai. A colpa nostra che li stiamo viziando facendogli credere che da noi si fa quel che si vuole.

Incluso vedere un gruppo di arabe (giovani) super -bendate al ck-in dove nessuno ha chiesto loro alcun documento o di togliersi il velo. Mentre è stato chiesto a 2 ragazzi che avevano il cappuccio di una felpa in testa (moda che non mi piace ma obiettivamente non c'è proporzione!). Questo è una sudditanza psicologica e culturale di cui questi approfittano. E per questo apertamente ci considerano stupidi e da metter sotto. E ci riusciranno.

Ormai gli italiani pagano e questi ci sbeffeggiano...davvero...provate a parlagli...oltre a conoscere male l'italiano, le parolacce e le cose volgari per dirtele (e dirle ai poliziotti le conoscono). Basta pietismo, basta ipocrisia, BASTA FINTA SOLIDARIETA'. Fuori dalle scatole! Di gentaglia da mantenere abbiamo già tanti italiani. Bastano e avanzano: non possiamo più permetterci di mantenere (e non educheremo MAI) questi sciagurati che arrivano da tutto il mondo e che a casa loro semplicemente verrebbero fustigati. Troppo? No a questo punto data questa sfrontatezza mi vanno bene solo pene duri. come ho sempre detto: chiamasi "repressione". Per qualcuno ossessivamente e stupidamente parola associata al Fascismo. Ma non è così.
Chi arriva ospite deve comportarsi meglio o come il padrone di casa. Un errorino (forse) si può tollerare. Il secondo assolutamente no. Questo è il risultato che viviamo noi Italiani nonostante la maggiore rigidità e le esperienze id Francia, Germania, Gran Bretagna. Perfino la super civile ed accogliente Olanda, Svezia, Danimarca, Norvegia si stanno scocciando e sono sempre più a torto o ragione i gruppi estremisti.

Perché non impariamo?

MUSICA
Messaggi: 3984
Iscritto il: mar 24 nov 2009, 14:34:11

Re: Malpensa resta terra di conquista

Messaggio da leggereda MUSICA » dom 29 mar 2015, 00:31:23

Aggiungo: a mio avviso servirebbe anche una Compagnia di Carabinieri che crei una sorta di "competizione" in aeroporto.

Invece di ampliare Gallarate, Legnano, Busto si crei una compagnia guidata da un Capitano (se proprio non si può, da un tenente) con 5 - 6 plotoni (100-120 uomini) che sovrintenda
a Malpensa aeroporto soprattutto ma anche dintorni anche col Pronto Intervento (Radio Mobile): Ferno, Lonate, ed in coordinamento con le altre Compagnie di cui sopra si coordini per Somma, Casorate, Cascina Costa.

Ed anche alla stazione di MXP si è chiesto più presenza: creare un box dove 24/24 ci siano a turno 2 finanzieri o 2 carabinieri o 2 poliziotti. Oppure che creino un nucleo di Polizia Ferroviaria "indipendente" di 8-10 uomini a presidio costante...ormai è troppo importante. Fondamentale avere agenti lì sotto: in caso di emergenza al Terminal possono bloccare gli accessi di centinaia di persone che creerebbero ulteriori pericoli a sé stessi e confusione. Non è fantascienza: è quello che fanno nei Paesi normali. Perché qui no? Motivi di base:
1 -
Con la scusa delle mafie gli agenti sono concentrati al Sud o a Roma (al massimo nelle grandi città). Nulla di offensivo: da noi c'è 1 ogni 1000. Mentre a Napoli (esempi grossolani per capirci) è 1 a 150. In Sicilia ancora meno.
Anche perché il grosso degli agenti sono del Sud. Si fanno assumere qui e dopo un anno chiedono ed ottengono l'avvicinamento. Così "quelli" si sono impadroniti anche delle nostre zone.
2-
Da quando la Polizia è smilitarizzata il sindacato con la scusa di migliorarne le condizioni ha contribuito a portar un numero spropositato di agenti in ufficio e non "sulla strada";
3-
I fondi che si trovano per mantenere i derelitti di cui dicevo da qualche parte vengono tolti. Agli italiani e a tutti i servizi. Pensate se i soldi dirottati alla Marina per farsi invadere dai clandestini rimanevano destinati alle Forze dell'Ordine almeno in parte, avremmo avuto quasi 9 (NOVE) milioni di Euro in più al mese per la scurezza...robetta insomma. Ecco che non hanno neanche la benzina o le auto di ricambio.
4-
Più forze dell'ordine sulla strada contribuirebbero anche ad "inquadrare" meglio la maleducazione dilagante. Fate una prova: ormai quanti sono a mettere le frecce qundo girano a destra? E quanti sono gli incidenti con relativi danni alla società per queste "disattenzioni"? Più di quel che pensiate. Milioni e milioni di Euro solo in riabilitazion quando non c'è il peggio purtroppo.
5-
I magistrati sono rimasti l'unica categoria letteralmente impunibile anche di fronte ad errori deliberati . E lavorano poco salvo eccezioni. Che se ne dica. Non facciamo ingannare dai pochi e magistrati "di frontiera". Ecco! Proprio quelli prendono poco più di un collega che magari esercita tranquillo a Feltre o a Mondovì (tranne avere la scorta e qualche piccola indennità). E virtualmente l'avanzamento di carriera quindi lo stipendio è tassativamente "egualitario" per tutti. Non ditemi che questi non siano retaggi ideologici post-comunisti.
6-
Siccome l'Italia per motivi culturali rimane un Paesello ideologico, si cerca di evitare i Carabinieri che hanno formazione (e sistemi) più militari. Quindi meno graditi.
7-
Ideologicamente si rifiuta l'aiuto ed il rinforzo di militari dove servono.
8-
L'Italia non ha Forze dell'Ordine della Riserva come quasi tutti i Paesi Europei. La Metropolitan Police di Londra e non solo ad esempio, ha migliaia di agenti "civili" debitamente addestrati e graduati che prestano servizio tra le 5 e 7 settimane anno. Apportano conoscenze, aggiornamenti di vita pratica, sono utilizzabili in casi di emergenza ed in ogni situazione. Anche quando sono "al lavoro civile" possono tirar fuori il tesserino e prendere provvedimenti di pubblico ufficiale". Vi assicuro che questo già mette una certa giusta soggezione. Ma anche questo per troppi italiani è ideologicamente inaccettabile...teniamoci i risultati quindi... :green:

Insomma il menefreghismo generale ci porta all'appiattimento: se ti comporti bene o male non cambia molto. Il ladro di 3 galline va dentro per un mese, uno che Ti assalta in casa o in giro: poco di più. E se crepi di spavento cavoli tuoi.

Per troppi anni si è predicato che le cose piccole non contano e bisogna partire dall'alto. Sbagliato. Si parte dal basso per educare al futuro.

MUSICA
Messaggi: 3984
Iscritto il: mar 24 nov 2009, 14:34:11

Re: Malpensa resta terra di conquista

Messaggio da leggereda MUSICA » dom 29 mar 2015, 00:40:32

Sempre in UK gli spotters si fanno registrare alla Polizia e loro stessi forniscono "vigilanza" sul perimetro aeroportuale relazionando a gruppi o singoli se hanno visto anomalie (inclusi spotters sconosciuti).

Che volete di più Enac e Polizia? Cambiate la testa.

FlyCX
Messaggi: 4919
Iscritto il: gio 15 nov 2007, 15:57:33

Re: Malpensa resta terra di conquista

Messaggio da leggereda FlyCX » dom 29 mar 2015, 10:23:27

gabrio ha scritto:La cosa importante é che Linate sia ok...

LIN è anche peggio
“È bastato che O’Leary prevedesse il fallimento della nostra compagnia, che, da quel momento, è aumentato il nostro fatturato” il soggetto non è Alitalia ma Lufthansa


Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 25945
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Malpensa resta terra di conquista

Messaggio da leggereda I-Alex » mer 13 mag 2015, 20:19:27

Il business degli abusivi pachistani e cinesi a Malpensa
Con l'arrivo di Expo e l'incremento dei voli dalla Cina e dal Pachistan gli abusivi stranieri adescano e fregano i turisti. Ecco una giornata tipo tra inseguimenti, risse e paure



Miniatura

L'aeroporto di Malpensa è infestato di tassisti abusivi. Non sai chi sono, a che titolo si propongono, che intenzioni hanno. Gli abusivi italiani sono aumentati, ma ormai non se ne parla quasi più, non fanno più notizia. Eppure sono sparsi a macchia d'olio in tutto il parcheggio fuori dall'aeroporto.


Ma ora grazie a Expo, al flusso massiccio di turisti, e all'incremento dei voli da Pechino, Hong Kong, Pakistan, il mercato è decisamente cambiato e quindi bisogna intraprendere nuove strategie di adescamento. Negli ultimi mesi infatti si è intensificata la presenza di abusivi pakistani e cinesi che accolgono i compaesani parlando la stessa lingua. I turisti vengono letteralmente presi d'assalto, raggirati, convinti a salire su furgoni o auto anonime, fregati sulle tariffe e portati chissà dove.
Con la complicità di alcuni tassisti italiani regolari, quelli che la licenza se la sono sudata e che lavorano quotidianamente in aeroporto, cerchiamo di capire come si muovono i "concorrenti" abusivi. Nei loro confronti scattano veri e propri inseguimenti con il cellulare, risse verbali, fotografie, eppure la Guardia di finanza non può fare nulla. "Devono essere presi sul fatto"- questa è la risposta di rito. Nel tardo pomeriggio, intorno alle 17:00, spuntano i pakistani in concomitanza con l'arrivo dei voli. Fingendosi accompagnatori si piazzano di fronte agli arrivi della Porta N.10. Braccia conserte, pronti ad adescare il turista.

Si muovono in silenzio con moderazione e strategia. Ci sono quelli che adescano e quelli che aspettano ai furgoni i turisti per caricare i bagagli e fare la corsa. Pensate che le loro macchine non sono parcheggiate a caso fuori dall'aeroporto, bensì ben nascoste e lontane da occhi indiscreti al piano - 3 del parcheggio, esattamente sotto all'aeroporto o all'hotel adiacente. La cifra base di una corsa da Malpensa a Milano è di 90 euro: troppo cara?. Forse no, perché queste persone che si spacciano per accompagnatori e autisti incassano anche 60 euro a turista e in media fanno gruppi di 5/6 persone.

Foto abusivi

Si muovono in silenzio con moderazione e strategia. Ci sono quelli che adescano e quelli che aspettano ai furgoni i turisti per caricare i bagagli e fare la corsa. Pensate che le loro macchine non sono parcheggiate a caso fuori dall'aeroporto, bensì ben nascoste e lontane da occhi indiscreti al piano - 3 del parcheggio, esattamente sotto all'aeroporto o all'hotel adiacente. La cifra base di una corsa da Malpensa a Milano è di 90 euro: troppo cara?. Forse no, perché queste persone che si spacciano per accompagnatori e autisti incassano anche 60 euro a turista e in media fanno gruppi di 5/6 persone.

Video: le tecniche e i volti dei pakistani abusivi a Malpensa

Immaginate di arrivare in un paese straniero e, una volta sbarcati, di trovarvi di fronte una persona che parla la vostra stessa lingua. Diciamo che in Italia, all'aeroporto di Malpensa questa non si chiama fortuna ma fregatura, con tutti i rischi e pericoli del caso. Pensate che i tassisti regolari passano la giornata a stanare gli abusivi, a inviare foto e filmati alle Fiamme Gialle, a litigare e protestare. In media riescono a fare solo una corsa al giorno da Malpensa a Milano. Non solo, dal giorno dell'inaugurazione di Expo nessuno di loro ha caricato clienti per portarli sul sito dell'esposizione universale.
Ancora più astuti sono gli abusivi cinesi che piazzano giovani ragazze all'interno dell'aeroporto per distribuire bigliettini in cui si vede una macchina di grossa cilindrata, due numeri di cellulare da contattare e una scritta in cinese in evidenza che cattura l'attenzione del turista. Basta chiamare, farsi dare indicazioni sulla posizione della macchina, raggiungerla e il gioco è fatto. Un adescamento ben camuffato per cui è praticamente impossibile avvicinarli.

Video: le tecniche dei cinesi abusivi

Un'organizzazione abusiva tanto impeccabile quanto preoccupante, che sta creando paure e forti proteste. Non solo. L'abusivismo straniero crea un passaparola tale per cui "anche i romeni si stanno interessando a questo business", dice Pino, uno dei tassisti che ci ha fatto conoscere questa realtà. E ora si teme che la situazione da un giorno all'altro possa degenerare.

da http://www.ilgiornale.it/news/cronache/ ... tect=false
Malpensa airport user

Avatar utente
mxp98
Moderatore
Messaggi: 6976
Iscritto il: sab 06 ott 2007, 14:23:03
Località: between indav and farak

Re: Malpensa resta terra di conquista

Messaggio da leggereda mxp98 » mer 13 mag 2015, 23:18:43

Non si può fare nulla o non si vuole fare nulla? Scusate ma viviamo proprio in un paese del menga!
Marco
Linate è comodo però Malpensa è utile
The engine is the heart of an airplane but the pilot is its soul.

Avatar utente
davide93
Messaggi: 683
Iscritto il: lun 09 feb 2009, 16:26:33
Località: boffalora sopra ticino
Contatta:

Re: Malpensa resta terra di conquista

Messaggio da leggereda davide93 » gio 14 mag 2015, 10:11:24

pazzesco!
davide


Torna a “NOVITA'”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 37 ospiti