Milano New York: i positivi effetti della V' libertà a EK

le news dal "Città di Milano"
easyMXP
Messaggi: 4162
Iscritto il: mer 20 ago 2008, 16:00:52

Re: Milano New York: i positivi effetti della V' libertà a EK

Messaggio da leggereda easyMXP » dom 14 feb 2016, 19:05:44

Ricordo male o LAX è la prima rotta per traffico da/per Milano non servita con voli diretti, nonché una tra le prime tra Europa e USA?

Alle compagnie americane non conviene perché hanno gli hub sulla East Coast e perché non permette rotazioni in 24 ore, ma EK non ha problemi a far volare WB con riempimenti relativamente bassi, a tariffe relativamente basse, e ha WB in abbondanza, quindi perché il diretto da MXP non dovrebbe funzionare?
Raccoglierebbe facilmente tutto il traffico Lombardia-California, alla faccia degli hub europei e americani, che sempre se non ricordo male dovrebbe essere più che sufficiente per un 4xw (senza contare il belly cargo)

indaco
Messaggi: 2267
Iscritto il: dom 30 dic 2007, 13:32:18

Re: Milano New York: i positivi effetti della V' libertà a EK

Messaggio da leggereda indaco » dom 14 feb 2016, 20:36:23

In caso di V liberta' i razionali sono tutti diversi che in caso di semplice P2P. Il mezzo arriva gia' in parte carico, non bisogna riempirlo solo con il traffico originante da Milano.

E' un discorso gia' fatto, ma recupero i numeri per una eventuale DXB-MXP-LAX e il materiale su range e payload, anche perche' e' un'info che e' parecchio in tema con le V liberta' in generale.

Le distanze in questione sono le seguenti:
LAX DXB 7246 nm

DXB MXP 2545 nm
MXP LAX 5247 nm
Tot con scalo 7792 nm

Cioe' facendo uno scalo in Europa invece della rotta diretta (che e' molto polare, a nord della Groenlandia, con i relativi problemi di radiazioni, alternate ecc.) la penalita' e' di poco piu' di 500 miglia.

Il massimo carico trasportabile da un A380-800 inizia ad essere penalizzato su rotte tra le 6000 e le 7000 miglia nautiche, quindi DXB-LAX sarebbe penalizzata, eccome:
Immagine
http://www.airliners.net/aviation-forum ... in/202430/

Da notare che anche quando il massimo carico e' lo stesso, rotte piu' brevi consentono di caricare e consumare meno carburante. Vero, il petrolio oggi lo regalano, ma potrebbe non essere cosi' per sempre.

Quindi uno scalo in Europa presenta notevoli vantaggi tecnici rispetto al volo diretto, a fronte di un percorso complessivo leggermente piu' lungo.... il che probabilmente non rende conveniente uno scalo puramente tecnico.

Ma se lo scalo consente anche di caricare e scaricare pax in una localita' con una significativa domanda non soddisfatta per una delle rotte in oggetto (la MXP-LAX) ecco che i razionali cambiano parecchio. EK si troverebbe ad ad operare una rotta senza concorrenza, quasi gratis come effetto collaterale dello scalo in Europa del DXB a LAX.

Ovviamente do per scontato che questa eventuale rotta la opererebbero con il ciccione, ormai quelli di EK vanno anche in bagno a far pipi' con l'A380.

Ripeto, non dovebbero riempirlo solo con i Milanesi, gran parte dei pax su quell'aereo sarebbero DXB-LAX che spendono qualcosa di meno che con il volo diretto, miglior prezzo che corrisponde ad economie effettive e motivazioni tecniche.

Ovviamente chi ne sa di piu' puo' aggiungere e correggere.... Non e' materiale nuovo ma il discorso sulle V liberta' non si capisce bene senza dare un'occhiata a quel grafico.

easyMXP
Messaggi: 4162
Iscritto il: mer 20 ago 2008, 16:00:52

Re: Milano New York: i positivi effetti della V' libertà a EK

Messaggio da leggereda easyMXP » dom 14 feb 2016, 22:04:33

Grazie indaco, mi ero concentrato sul fatto che tra MXP e LAX c'è spazio per diretto con il traffico O/D, con la V libertà è ancora meglio

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 12406
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Milano New York: i positivi effetti della V' libertà a EK

Messaggio da leggereda malpensante » dom 14 feb 2016, 22:37:06

Emirates non ha nessun bisogno di fare scalo a Malpensa sulla rotta per Los Angeles, come non ce l'ha per andare a JFK. Inoltre gran parte dei passeggeri che si imbarcano a Dubai è in transito e non hanno voglia di fare uno scalo in più. A Emirates non mancano gli aerei per aggiungere tutti i voli che vuole verso LAX.

Quindi il senso di un volo EK MXP-LAX sta solo nel traffico pax da Milano e nell'opportunità di far fare scalo alle merci, meno adatte a tratte lunghissime.

È vero che i pax annui sulla rotta sono tanti, ma la stagionalità è forte e per Emirates le V libertà sono un optional. Il problema è sempre il solito, Malpensa offre poche possibilità di transito. Pensate a che cosa sarebbe Helsinki senza transiti. Peraltro l'Italia non ha esattamente la posizione ideale per intercettare transiti verso la California.

Continuo a leggere la manfrina che SEA dovrebbe fare questo, SEA dovrebbe fare quello. Gli incassi di SEA non dipendono dalla lunghezza del volo, mentre i costi aeroportuali pesano sempre meno più il volo è lungo e il costo del biglietto sale.

Non è come per i voli di una o due ore, anche regalando l'uso dell'aeroporto il prezzo del biglietto scenderebbe in modo ben poco significativo. Con l'aeroporto gratis non vai a Los Angeles con 19,99 euro.

Il problema è riempire l'aereo senza avere transiti a disposizione.

Se poi pensiamo che l'economia abbia bisogno di quel volo, beh allora pagare una sovvenzione di milioni l'anno non spetta a SEA, che ha fatto un lavoro egregio nel migliorare Malpensa.

Altrimenti sono discorsi da bar Sport, quando si dice che il presidente dovrebbe comprare questo o quel centravanti.
Ultima modifica di malpensante il dom 14 feb 2016, 22:37:06, modificato 1 volta in totale.
And Malpensa is going to be our Hub

romaneeconti
Messaggi: 1943
Iscritto il: sab 12 set 2015, 00:14:48

Re: Milano New York: i positivi effetti della V' libertà a EK

Messaggio da leggereda romaneeconti » lun 15 feb 2016, 00:42:25

Sul fatto che ci siano i numeri per aprire la Mxp Lax non e' compito di Sea stabilirlo. Credo che sia un obiettivo anche di Sea offrire voli di prestigio come la Mxp Lax con EK. Sea potrebbe avere un ruolo importante da un punto di vista politico nel sbloccare questa V liberta' di Emirates con il Governo come in passato ha fatto per consentire a EK di operare in continuita' la Mxp Jfk. Il discorso di Malpensante sul management di Sea possiamo discuterlo in altri 3d ma non su questo specifico tema dove ripeto in passato Sea ha avuto un ruolo fondamentale e decisivo di supporto a Emirates. Forse bisognerebbe rimettere al centro del progetto il passeggero e un po' meno gli studi a tavolino facendo girare i numeri che non sempre sono espressione di buona operativita'.Infine riguardo i tansiti comincia davvero a essere un parafulmine stucchevole: ci sono rotte LR che non hanno bisogno di transiti e la Mxp Lax e' una di queste. Ma e' mai possibile che dobbiamo solo pensare che chi prende un LR da Mxp debba provenire sempre da Reggio Calabria o Palermo? Ma le 600 mila persone che ogni anno viaggiano sulle 5 tratte Milano New York provengono da transiti? No di certo e allora che c'entrano i transiti per una Mxp Lax 4 xw di cui si ha domanda per piu' di 100 mila persone dal solo bacino Lombardo/ Piemonte senza contare a quanti californiani farebbe comodo un diretto su Milano?

indaco
Messaggi: 2267
Iscritto il: dom 30 dic 2007, 13:32:18

Re: Milano New York: i positivi effetti della V' libertà a EK

Messaggio da leggereda indaco » lun 15 feb 2016, 01:18:28

Quanti sono i pax che si fanno DXB-MXP-JFK? Sulla eventuale DXB-MXP-LAX possiamo spannometricamente ipotizzare che sarebbero la stessa percentuale, anzi, forse su un volo piu' lungo lo scalo e' meno fastidioso e piu' benvenuto per sgranchirsi. Questo e' per dire che qualcuno che si fa tutta la rotta in V liberta' c'e', per un motivo o per l'altro, Los Angeles non sarebbe diversa da New York per chi transita a DXB e si trova a fare un altro scalo in Europa.

Che poi EK ha altri mille modi per coprire la rotta e' vero. Proprio per questo non bisognerebbe farsi sfuggire l'opportunita'... se le condizioni sono buone. Non mi metterei a pagare come se fosse un Ryanair, pero' non li terrei neanche nell'incertezza per tempi lunghi mentre facciamo le solite manfrine. Se EK vuole fare la rotta e' tutto grasso che cola e bisognerebbe dargli l'OK subito prima che ci ripensino e facciano in altro modo.

Poi e' ovvio che la cosa farebbe incaxxare alcuni Americani e piu' di alcuni Europei.

romaneeconti
Messaggi: 1943
Iscritto il: sab 12 set 2015, 00:14:48

Re: Milano New York: i positivi effetti della V' libertà a EK

Messaggio da leggereda romaneeconti » lun 15 feb 2016, 01:43:48

Il problema e' che nessuno pare voglia decidersi...forse sta bene a tutti il "volemose bene"...non far nulla per non scontentare...Quello che sinceramente a me fa arrabbiare e' aver percepito che il management di Sea e' capace di fare le cose e molto bene quando vuole farle, vedi l'impulso dato al cargo e all'investimento sullo scalo davvero meraviglioso, ma sui voli pax LR Sea non si muove xche' non vuol far innervosire Roma altrimenti ne sarebbero arrivati eccome....allora comprenderete bene che diventa difficile desiderare uno sviluppo di Mxp in queste condizioni.E' arrivato il momento di far delle scelte: o continuare a dipendere da Roma o svincolarsi per una crescita. Il futuro dira'...da milanese me lo auguro!

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 12406
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Milano New York: i positivi effetti della V' libertà a EK

Messaggio da leggereda malpensante » lun 15 feb 2016, 08:03:58

Non sono gli aeroporti a decidere i voli, ma le compagnie aeree. Non c'è nessuna opposizione di nessuno a fare un volo EK DXB-MXP-LAX, semplicemente Emirates non ha deciso di farlo (che è diverso da "ha deciso di non farlo").

Il bilaterale Italia-UAE le consente solo 4 voli settimanali ulteriori in V libertà e ' a mio modesto parere' non sono tanti per quel tipo di rotta, soprattutto per il viaggiatore premium, perché senza alleanze non c'è alternativa nei giorni che non sarebbero serviti, salvo ricorrere a Jetblue da/per JFK, con orari non ottimali.

Ciò detto, non è che il volo non si possa fare, ma io preferirei un 4xw per Buenos Aires e, sia chiaro, non ci sono diritti per fare tutto.

Continuo a notare errata comprensione di quello che l'aeroporto può o non può fare. È vero che il management SEA ha colto l'occasione che dà l'e-commerce al traffico cargo ed è proprio quello il suo compito, assecondare i bisogni dei vettori, ma la possibilità di avere dei voli intercontinentali pax non può prescindere dalla possibilità di riempire proficuamente l'aereo.

Ripeto: su un volo di corto raggio da pochi soldi un incentivo ai vettori, come il regalare l'uso dell'aeroporto, può cambiare gli economics, ma su un volo venduto a centinaia di euro l'aeroporto non può compensare il vettore per i sedili vuoti. Il giocattolo più piccolo di Emirates ne ha 350 da riempire, 100 più di un 332 Alitalia, che a sua volta non riesce a tenere aperta LAX tutto l'anno, nonostante l'apporto di passeggeri in transito da DECINE di aeroporti.

Malpensa non può nemmeno far conto sui passeggeri di Milano, visto che molti fuggono da LIN.
And Malpensa is going to be our Hub

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 12406
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Milano New York: i positivi effetti della V' libertà a EK

Messaggio da leggereda malpensante » lun 15 feb 2016, 08:18:40

Ci sono effettivamente rotte LR che da Milano non hanno bisogno di transiti e sono New York e... New York. Già Tokyo si regge su itinerari turistici che vedono l'entrata a o l'uscita a Fiumicino e la stessa New York regge 5 compagnie perché tutte hanno spinto sui transiti a JFK e EWR, per recuperare il traffico perso a favore di Emirates.

La realtà è che non esistono voli intercontinentali senza transiti, quelli che ci sono a Malpensa si reggono sui transiti nell'altro aeroporto, sono point-to-hub.

Los Angeles non è punto di transito se non verso destinazioni finali fichissime, ma di scarsi numeri, come la Polinesia francese, le Fiji e le Hawaii.
And Malpensa is going to be our Hub

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 12406
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Milano New York: i positivi effetti della V' libertà a EK

Messaggio da leggereda malpensante » lun 15 feb 2016, 08:23:41

Piaccia o no, questa è la realtà e non cambia avere un direttore commerciale al posto di un altro, io stesso che sicuramente sono il più bravo del mondo e pure Einstein non potremmo cambiare la realtà dei numeri.

Senza transiti si può aumentare l'incoming, si può allargare la catchment area, ma ci si è sparati nella gamba destra e non si può correre.

Nella prossima era, quando le low cost europee faranno transiti come li fa JetBlue, sarà un altro discorso.

Sarebbe diverso anche se Etihad capisse che Linate è una zavorra e non un vantaggio.
And Malpensa is going to be our Hub

romaneeconti
Messaggi: 1943
Iscritto il: sab 12 set 2015, 00:14:48

Re: Milano New York: i positivi effetti della V' libertà a EK

Messaggio da leggereda romaneeconti » lun 15 feb 2016, 09:50:15

Discorso chiaro ben argomentato di estremo realismo. Grazie x il contributo e auguriamoci che tiri un vento piu' indirizzato verso Mxp in futuro da tutte le componenti. L'auspicio che Ethiad comprenda che Linate e' la zavorra che bisogna quantomeno alleggerire sarebbe un sogno!

robix
Messaggi: 1588
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 12:30:35

Re: Milano New York: i positivi effetti della V' libertà a EK

Messaggio da leggereda robix » lun 15 feb 2016, 10:01:19

malpensante ha scritto:Sarebbe diverso anche se Etihad capisse che Linate è una zavorra e non un vantaggio.

EK certamente non ha bisogno di MXP e concordo anche io che LAX non sarebbe la scelta più logica per un'eventuale ulteriore V di EK. Chi potrebbe avere interesse a MXP è EY, che però segue la strategia basata su LIN, ma non credo sia questione di 'capire' che LIN è una zavorra: LIN potrà essere stato presentato ad EY come 'gallina dalle uova' d'oro ai tempi, ma dopo un anno abbondante di 'insuccessi', compresa la scelta poco avveduta di spostare AB a LIN, lo avranno ben capito in EY che i tempi sono cambiati. Il problema è che oggi LIN è intoccabile non solo per AZ (e quindi per il governo centrale) ma anche per molti milanesi e quindi EY si adegua ed anzi cerca (logicamente) di inventarsi di tutto per farlo rendere (compreso il volo LIN-AUH).

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 12406
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Milano New York: i positivi effetti della V' libertà a EK

Messaggio da leggereda malpensante » lun 15 feb 2016, 11:01:04

Solo da quando Etihad sarà in pieno controllo di Alitalia potrà iniziare a ragionare anche su Linate e tenendo conto che Alitalia si fa o si disfa a Fiumicino.

Hogan mi aveva detto che contava di riportare in equilibrio i conti milanesi attraverso la riduzione dei costi, ma non penso che ci credesse nemmeno lui. Le nuove destinazioni da Linate permesse dal decreto Lupi non hanno portato a nulla.

Tuttavia ricordate sempre che Milano non è al centro dei pensieri di Alihad e l'arrivo di Ryanair a Malpensa ha come effetto collaterale il rendere le cose più difficili per AZ.
And Malpensa is going to be our Hub

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 12406
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Milano New York: i positivi effetti della V' libertà a EK

Messaggio da leggereda malpensante » lun 15 feb 2016, 11:23:45

Facendo un discorso da bar su Linate, l'arrivo della metropolitana nel 2022 renderà ancora più difficile che la politica appoggi una chiusura, ma tramontata l'importanza della rotta per Fiumicino, irrinunciabile nel'98, non ci sono più tabù.

Cercando di mantenere un po' di realismo nei sogni, non si può escludere una riduzione dei movimenti, prima o poi e soprattutto poi.

Linate costa la fuga di un milione di passeggeri intercontinentali l'anno, che riportati a Malpensa non cambierebbero la situazione in modo decisivo, se non che tutto fa brodo e che piutost che nient... Il peso delle fughe è però più alto nel traffico premium.

Detto questo, più che le fughe pesa l'assenza di transiti. L'hub Alitalia reggeva anche con Linate aperto, i voli feed non erano certo vuoti.

Se e quando sarà "normale" il transito fra low cost e voli intercontinentali, il problema si ridurrà molto, anche se un hub tradizionale è un'altra cosa (se i feed non sono un salasso).
And Malpensa is going to be our Hub

S62
Messaggi: 658
Iscritto il: gio 20 nov 2008, 08:59:59

Re: Milano New York: i positivi effetti della V' libertà a EK

Messaggio da leggereda S62 » lun 15 feb 2016, 14:08:21

mah certe voci danno per i primi di luglio la partenza di questo volo in V, ma mi sembra impossibile, mi sembra troppo sotto data, però tutto può essere.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 12406
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Milano New York: i positivi effetti della V' libertà a EK

Messaggio da leggereda malpensante » lun 15 feb 2016, 14:21:39

Le alternative non sono facili. MEX no perché Alitalia voleva aprirla lei e dall'altra parte Aeromexico è in SkyTeam, Buenos Aires idem, in entrambi i casi ci vorrebbe il benestare dell'altro Governo, chiaramente influenzato dalla compagnia di bandiera. Fra USA e UAE ci sono Open Skies e non c'è bisogno di permessi.
And Malpensa is going to be our Hub

FlyCX
Messaggi: 4919
Iscritto il: gio 15 nov 2007, 15:57:33

Re: Milano New York: i positivi effetti della V' libertà a EK

Messaggio da leggereda FlyCX » lun 15 feb 2016, 17:49:53

S62 ha scritto:mah certe voci danno per i primi di luglio la partenza di questo volo in V, ma mi sembra impossibile, mi sembra troppo sotto data, però tutto può essere.

Le voci sono giunte anche me, anche se non cosi' specifiche.

Tra Dubai ed Abu Dhabi non si pestano i piedi e pure EK ha i suoi "santi in paradiso" qui in Italia, visto chi sponsorizza.
“È bastato che O’Leary prevedesse il fallimento della nostra compagnia, che, da quel momento, è aumentato il nostro fatturato” il soggetto non è Alitalia ma Lufthansa

dl777
Messaggi: 19
Iscritto il: mer 04 feb 2009, 14:42:27

Re: Milano New York: i positivi effetti della V' libertà a EK

Messaggio da leggereda dl777 » mer 17 feb 2016, 14:55:21

Essendo appena rientrato da JFK a MXP vorrei solamente informare sui vari LF che sono riuscito a recuperare in partenza ieri sera.
DL JFK-MXP Business 100% Economy circa 80% aeromobile A333
AZ JFK-MXP Business 19 pax Economy 36 pax aeromobile A332 e volo annullato, una tristezza notevole.
D'accordo che non è alta stagione ma, per AZ, sono numeri da bagno di sangue, come è possibile?

spanna
Messaggi: 3058
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Milano New York: i positivi effetti della V' libertà a EK

Messaggio da leggereda spanna » mer 17 feb 2016, 18:49:23

il volo AZ credo che sia stato annullato perche' ieri il volo di andata e' stato dirottato a FCO per una non ben definita emergenza tecnica.

Comunque se c'e' un momento valido per far partire una V liberta' verso gli USA, e' proprio questo. I voli TATL che originano dagli USA sono offerti a prezzi esorbitanti, perche' sfruttano il dollaro forte e la forte domanda verso l'europa, e le 3 alleanze principali stanno imponendo una specie di cartello non dichiarato per spremere il mercato, con il risultato che i bilanci delle US3 sono alle stelle. Una compagnia come EK avrebbe la possibilita' di rompere il cartello ed inserirsi a prezzi leggermente piu' bassi ma comunque profittevoli e prelevare pax senza problemi, guadagnando bene. Se poi ci fosse un minimo di feed sul lato MXP ci sarebbe da inondare di voli gli USA in questo momento, altro che 4 frequenze.
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 12406
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Milano New York: i positivi effetti della V' libertà a EK

Messaggio da leggereda malpensante » mer 17 feb 2016, 20:19:23

E chi dovrebbe "inondare"? Tutti i vettori europei e americani appartengono alle JV e Emirates ha i diritti solo per 4 voli settimanali.
And Malpensa is going to be our Hub

FlyCX
Messaggi: 4919
Iscritto il: gio 15 nov 2007, 15:57:33

Re: Milano New York: i positivi effetti della V' libertà a EK

Messaggio da leggereda FlyCX » mer 17 feb 2016, 22:10:58

dl777 ha scritto:Essendo appena rientrato da JFK a MXP vorrei solamente informare sui vari LF che sono riuscito a recuperare in partenza ieri sera.
DL JFK-MXP Business 100% Economy circa 80% aeromobile A333
AZ JFK-MXP Business 19 pax Economy 36 pax aeromobile A332 e volo annullato, una tristezza notevole.
D'accordo che non è alta stagione ma, per AZ, sono numeri da bagno di sangue, come è possibile?

Ci sono appena stato anch'io ma nonostante le giornate non di punta, i voli (UA per EWR) erano quasi pieni.
Pochissimi posti vuoti in J e poche decine al max in Y.

Se siete maniaci dei LF, potete guardare lo status del volo sul sito o sulla app United e contare i posti vuoti perché pubblicano le seat map in tempo reale.
“È bastato che O’Leary prevedesse il fallimento della nostra compagnia, che, da quel momento, è aumentato il nostro fatturato” il soggetto non è Alitalia ma Lufthansa

robix
Messaggi: 1588
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 12:30:35

Re: Milano New York: i positivi effetti della V' libertà a EK

Messaggio da leggereda robix » gio 18 feb 2016, 09:08:09

malpensante ha scritto:Emirates ha i diritti solo per 4 voli settimanali.

Probabilmente ho perso qualche passaggio, ma non si parlava una volta di open skies tra Italia ed UAE (dal 2017, se non ricordo male) ? Il progetto è stato abbandonato nonostante interessi anche l''amica' EY ?

easyMXP
Messaggi: 4162
Iscritto il: mer 20 ago 2008, 16:00:52

Re: Milano New York: i positivi effetti della V' libertà a EK

Messaggio da leggereda easyMXP » gio 18 feb 2016, 09:48:32

Mi sembra di ricordare che l'open skies varrà tra Italia e UAE, con le eventuali V libertà da autorizzare a parte.

Comunque dal 2017, mentre si parla di apertura dei voli nel 2016.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 12406
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Milano New York: i positivi effetti della V' libertà a EK

Messaggio da leggereda malpensante » gio 18 feb 2016, 10:44:05

A Emirates è stato riconosciuto il diritto della V libertà fra Malpensa e JFK con volo quotidiano, più quattro ulteriori frequenze settimanali da un aeroporto italiano a scelta alla destinazione che vuole, purché approvino il Paese di destinazione e il nostro Ministero dei Trasporti.

Ovvio che l'aeroporto di partenza sarà Malpensa e non Alghero, dove si arriverà dipenderà dalle autorizzazioni. Per gli USA Emirates ha già i diritti, che derivano dall'Open Skies USA-UAE, ma un nuovo volo in V libertà ora sarebbe gettare benzina sul fuoco della polemica con AA, DL e UA, che appunto chiedono la revoca degli Open Skies.

A differenza del volo MXP-JFK però, i voli di cui si parla non sono attualmente operati da nessuno e lo stesso volo Alitalia da Roma è stagionale. A proposito, la stagionalità del traffico verso la West Coast è molto accentuata.

Altre destinazioni possibili sono i grandi aeroporti delle Americhe a sud degli USA, ma bisognerebbe ottenere i diritti dai Paesi coinvolti e l'assenso del nostro Ministero. In questo momento giudicherei impensabile un volo DXB-MXP-MEX, che ostacolerebbe il nuovo FCO-MEX Alitalia, che è nella stessa alleanza di Aeromexico.

I numeri ci sono chiaramente anche per Buenos Aires, ma non si può pensare che Alitalia e Aerolineas approverebbero. Sarebbe meglio che aprissero loro il volo, in c/s. Per EZE partono più passeggeri O/D da Milano che da Roma, nonostante Bergoglio e molto traffico transita da Madrid.

Il Brasile è fuori discussione, il Cile pure e resta papabile la Colombia, con numeri più piccoli e Alitalia intenzionata ad aprire da Roma. Perù e Ecuador hanno tanto traffico etnico, ma poco premium.

Ricordate sempre che, per tutte le destinazioni elencate, a SEA non dispiacerebbe un volo Alihad, perché non conta se il gatto è bianco o nero, finché prende i topi.
And Malpensa is going to be our Hub

robix
Messaggi: 1588
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 12:30:35

Re: Milano New York: i positivi effetti della V' libertà a EK

Messaggio da leggereda robix » gio 18 feb 2016, 11:35:12

malpensante ha scritto:Ricordate sempre che, per tutte le destinazioni elencate, a SEA non dispiacerebbe un volo Alihad, perché non conta se il gatto è bianco o nero, finché prende i topi.

Dal punto di vista di SEA nulla da eccepire. Però AZ i voli LR li apre soltanto da FCO ed al momento EY si adegua: la speranza di un cambio di strategia da parte di Alihad oggi mi pare parecchio scarsa e quindi se non si trovano altre compagnie che aprano certe rotte da MXP, si continuerà a restare senza voli diretti.


Torna a “NOVITA'”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 32 ospiti