Albergo in aeroporto verso la saturazione?

le news dal "Città di Milano"
Avatar utente
hal
Site Admin
Messaggi: 8054
Iscritto il: gio 04 ott 2007, 21:13:47
Località: MXP

Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda hal » lun 17 ott 2016, 17:48:54

Abbiamo acquisito una analisi concernente l'indice di saturazione dello Sheraton a MXP ed ipotesi di valutazioni in prospettiva.
Ci viene illustrato come la situazione attuale presenti sempre più spesso situazioni di tutto esaurito. Per la precisione, non sempre tutte la camere sono occupate, ma spesso tutte le camere sono state "pagate". Pertanto capita che se una compagnia si trova ad esempio una sera a dover "proteggere" i propri passeggeri questi debbano essere distribuiti in vari alberghi limitrofi all'aeroporto. Cosa accettata con ovvi mugugni sia da parte delle compagnie che dei fruitori. Se poi la necessità si fa pressante in ore serali, come successo, il disappunto di non poter trovare sistemazione in ambito aeroportuale diventa forte.
Tutto questo succede nella situazione attuale. Diventa ora ragionevole pensare (nonostante le difficoltà e lentezze che ben conosciamo) che tra non molto (qualche anno?) il problema si faccia pesante. Si tengano presente altre due sfaccettature che ci vengono illustrate:
1) Sheraton sempre più tende essere punti di riferimento per congressi ed eventi similari.
2) Ci viene detto come anche Volandia stia diventando polo di attrazione, nelle dovute proporzioni, con riflessi alberghieri.

Tutto questo fa venire in mente il primordiale progetto della piattaforma a suo tempo prevista dove ora c'è il parcheggio P3, qualcuno si ricorda? Bene magari potrebbe servire da spunto per una ulteriore ubicazione alberghiera/servizi.

Attenzione al fatto che tale ipotetica struttura dovrà essere raggiungibile con passerella pedonale ed in più non dovrà andare in conflitto con il sentiero della fantomatica terza pista che, ora aleggia a guisa di profezia, ma magari nel 2100 (duemila cento) sarà operativa. :green:
Sempreché per l'epoca non diventino di uso comune piattaforme a volo verticale con spinta antigravitazionale :green: :pc:

Qui il momento dell'inaugurazione
viewtopic.php?f=17&t=234&hilit=sheraton&start=525
Il maggior nemico della conoscenza non è l’ignoranza,
è la presunzione della conoscenza.


Stephen Hawking

kco
Messaggi: 4210
Iscritto il: sab 05 gen 2008, 09:01:18

Re: Alebergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda kco » lun 17 ott 2016, 18:00:32

Ma ha aperto anche il moxi nel sedime. Insomma aprire un altro albergo quando gli altri hotel del circondario se la vedono maluccio forse sarebbe malvisto. Forse quello che veramente manca è un sistema di trasporto pubblico locale che integri malpensa con i comuni vicini.

Inviato dal mio ASUS_Z00VD utilizzando Tapatalk

robix
Messaggi: 1588
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 12:30:35

Re: Alebergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda robix » lun 17 ott 2016, 18:03:06

Mi ricordo male o anni fa lo Sheraton era invece in crisi e qualcuno addirittura ne pronosticava la chiusura ? Comunque quando ci sarà il treno fino al T2, anche il Moxi potrebbe essere una valida alternativa per i passeggeri (i.e. un hotel sostanzialmente "in aeroporto"), se non ci fosse posto allo Sheraton (adesso con l'autobus è scomodo se non si parte dal T2). Ovviamente il livello degli hotels non è lo stesso.

Avatar utente
hal
Site Admin
Messaggi: 8054
Iscritto il: gio 04 ott 2007, 21:13:47
Località: MXP

Re: Alebergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda hal » lun 17 ott 2016, 18:07:18

kco ha scritto:Ma ha aperto anche il moxi nel sedime. Insomma aprire un altro albergo quando gli altri hotel del circondario se la vedono maluccio forse sarebbe malvisto. Forse quello che veramente manca è un sistema di trasporto pubblico locale che integri malpensa con i comuni vicini.

Inviato dal mio ASUS_Z00VD utilizzando Tapatalk

Osservazione già da me espressa. La risposta è stata che:
L'albergo al T2 è un tre stelle e a meno che l'utente non lo accetti di sua volontà non rientra nei "canoni" prospettati dalle compagnie e conseguentemente pretesi dall'utente.
Per gli alberghi della zona ci viene detto come nonostante motivo costante delle lamentele stiano recuperando terreno.
Insomma, ciò che viene richiesto è il comodo servizio in aeroporto.

Sarebbe interessante avere una panoramica di tale situazione presse altri ben più blasonati apt in EU e non solo.

Ripeto poi che il problema se da affrontarsi nei termini sopraesposti, sarà da vedersi in prospettiva.
Certo che se per progettare e costruire una tale struttura se ne va realisticamente una decina d'anni....
Il maggior nemico della conoscenza non è l’ignoranza,
è la presunzione della conoscenza.


Stephen Hawking

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 25052
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda I-Alex » lun 17 ott 2016, 18:23:48

Costruire nel sedime vuol dire farsi contro i comuni limitrofi, vai la pena dichiarare guerra?
Malpensa airport user

spanna
Messaggi: 2974
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Alebergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda spanna » lun 17 ott 2016, 18:31:57

kco ha scritto:Ma ha aperto anche il moxi nel sedime. Insomma aprire un altro albergo quando gli altri hotel del circondario se la vedono maluccio forse sarebbe malvisto. Forse quello che veramente manca è un sistema di trasporto pubblico locale che integri malpensa con i comuni vicini.
Inviato dal mio ASUS_Z00VD utilizzando Tapatalk

la comunita' dovrebbe tirar fuori soldi per risolvere un problema agli albergatori? :nonono: Scusa ma non sono mica d'accordo. Gli alberghi vanno fatti dove servono, non e' che si fanno gli alberghi dove e' piu' comodo e poi la comunita' deve costruire un maglev per portare i clienti.
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three

kco
Messaggi: 4210
Iscritto il: sab 05 gen 2008, 09:01:18

Re: RE: Re: Alebergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda kco » lun 17 ott 2016, 18:37:49

spanna ha scritto:
kco ha scritto:Ma ha aperto anche il moxi nel sedime. Insomma aprire un altro albergo quando gli altri hotel del circondario se la vedono maluccio forse sarebbe malvisto. Forse quello che veramente manca è un sistema di trasporto pubblico locale che integri malpensa con i comuni vicini.
Inviato dal mio ASUS_Z00VD utilizzando Tapatalk

la comunita' dovrebbe tirar fuori soldi per risolvere un problema agli albergatori? :nonono: Scusa ma non sono mica d'accordo. Gli alberghi vanno fatti dove servono, non e' che si fanno gli alberghi dove e' piu' comodo e poi la comunita' deve costruire un maglev per portare i clienti.

Sicuro ma se dichiari guerra a tutti poi ce li avrai tutti contro e tutto questo per cosa? Un albergo?
Forse non ne vale la pena.

Inviato dal mio ASUS_Z00VD utilizzando Tapatalk

spanna
Messaggi: 2974
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda spanna » lun 17 ott 2016, 19:03:04

bisogna fare cio' che e' giusto indipendentemente da chi si oppone. A furia di favoritismi l'italia si e' ridotta come si e' ridotta. Poi non lamentiamoci che AZ sta a fiumiscino invece che dove c'e' il mercato.
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 11765
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda malpensante » lun 17 ott 2016, 20:51:13

Mi pare che la proprietà dell'albergo non abbia mai pagato un euro a SEA.
And Malpensa is going to be our Hub

FlyCX
Messaggi: 4919
Iscritto il: gio 15 nov 2007, 15:57:33

Re: Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda FlyCX » lun 17 ott 2016, 20:54:46

malpensante ha scritto:Mi pare che la proprietà dell'albergo non abbia mai pagato un euro a SEA.

Dipende dagli accordi iniziali, se mi ricordo bene, dopo un tot di anni la proprietà passerà a SEA. Ora è di chi l'ha costruito.
“È bastato che O’Leary prevedesse il fallimento della nostra compagnia, che, da quel momento, è aumentato il nostro fatturato” il soggetto non è Alitalia ma Lufthansa

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 25052
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda I-Alex » lun 17 ott 2016, 21:17:42

Esatto, mi pare dopo 40 anni

malpensante ha scritto:Mi pare che la proprietà dell'albergo non abbia mai pagato un euro a SEA.

credo che le royalties le pagano e profumate
Malpensa airport user

kco
Messaggi: 4210
Iscritto il: sab 05 gen 2008, 09:01:18

Re: RE: Re: Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda kco » lun 17 ott 2016, 21:58:26

spanna ha scritto:bisogna fare cio' che e' giusto indipendentemente da chi si oppone. A furia di favoritismi l'italia si e' ridotta come si e' ridotta. Poi non lamentiamoci che AZ sta a fiumiscino invece che dove c'e' il mercato.

Sea ha bisogno di supporto dal territorio per arrivare con la ferrovia fino a gallarate e un domani per magari fare un altra pista. Opere che con il territorio contrario non si faranno mai perchè i politici non si spenderanno mai per mxp contro gli elettori.

Inviato dal mio ASUS_Z00VD utilizzando Tapatalk

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 11765
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda malpensante » lun 17 ott 2016, 22:45:43

FlyCX ha scritto:
malpensante ha scritto:Mi pare che la proprietà dell'albergo non abbia mai pagato un euro a SEA.

Dipende dagli accordi iniziali, se mi ricordo bene, dopo un tot di anni la proprietà passerà a SEA. Ora è di chi l'ha costruito.

La proprietà passerà al proprietario dell'aeroporto, vale a dire la Repubblica Italiana.
And Malpensa is going to be our Hub

Mauz®
Messaggi: 1758
Iscritto il: gio 10 lug 2008, 18:41:39
Località: Milano

Re: Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda Mauz® » mar 18 ott 2016, 02:45:32

Ma non era sull'orlo della chiusura poco tempo fa?

Inviato dal mio ALE-L21 utilizzando Tapatalk
Stiamo monitorando attentamente la situazione. (Claudia)

easyMXP
Messaggi: 3929
Iscritto il: mer 20 ago 2008, 16:00:52

Re: Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda easyMXP » mar 18 ott 2016, 08:33:09

Non capisco bene quale sia il problema e non capisco nemmeno le lamentele per non avere n-mila posti letto in aeroporto.
Praticamente ovunque a distanza pedonale dall'aerostazione ci sono 1-2 alberghi al massimo, per il resto ci sono le navette degli alberghi.
A AMS KLM mi ha piazzato per la notte a 10 minuti dall'aeroporto, a ATL DL mi ha dato un albergo a 15 minuti, senza nemmeno la navetta (mi sono dovuto pagare il taxi...), e così via.
Che il Moxy non vada bene perché 3 stelle... per una notte spiaggiato in aeroporto e magari con il primo volo del mattino successivo da prendere io stapperei la bottiglia per festeggiare la fortuna di stare vicino!
Ultima modifica di easyMXP il mar 18 ott 2016, 09:25:38, modificato 1 volta in totale.

KittyHawk
Messaggi: 4370
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda KittyHawk » mar 18 ott 2016, 08:57:42

Che poi le compagnie aeree storcano il naso perché il Moxy è solo 3 stelle quando la maggior parte dei loro passeggeri la fanno viaggiare in cattle class...

Mauz®
Messaggi: 1758
Iscritto il: gio 10 lug 2008, 18:41:39
Località: Milano

Re: Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda Mauz® » mar 18 ott 2016, 12:45:33

Deviando leggermente io discorso... solo io trovo Case Nuove un luogo veramente triste? Con tutti gli alberghi che ci sono si sarebbe potuto fare di meglio, tipo raggruppandoli tutti vicini e creando un luogo un minimo tourist-friendly, con ristoranti e attività che attirassero gente anche dai dintorni.

Invece se per caso finisci lì sei veramente in mezzo al nulla. È rimasto un paesotto-dormitorio, tra l'altro il più trascurato di tutti i paesotti in zona. Manco uno straccio di arredo urbano c'è... veramente desolante! [CRYING FACE]

Inviato dal mio ALE-L21 utilizzando Tapatalk
Stiamo monitorando attentamente la situazione. (Claudia)

Avatar utente
cesare.caldi
Messaggi: 4979
Iscritto il: lun 15 ott 2007, 22:55:42

Re: Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda cesare.caldi » mar 18 ott 2016, 16:03:32

E' un ottima notizia in poco termo siamo passati dallo Sheraton a rischio chiusura alla saturazione delle camere, speriamo di avere altri problemi simili in zona... :cool2:

HighFlyer
Messaggi: 99
Iscritto il: mer 02 feb 2011, 15:17:19

Re: Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda HighFlyer » mar 18 ott 2016, 16:48:05

hal ha scritto:Abbiamo acquisito una analisi concernente l'indice di saturazione dello Sheraton a MXP ed ipotesi di valutazioni in prospettiva.
Ci viene illustrato come la situazione attuale presenti sempre più spesso situazioni di tutto esaurito. Per la precisione, non sempre tutte la camere sono occupate, ma spesso tutte le camere sono state "pagate". Pertanto capita che se una compagnia si trova ad esempio una sera a dover "proteggere" i propri passeggeri questi debbano essere distribuiti in vari alberghi limitrofi all'aeroporto. Cosa accettata con ovvi mugugni sia da parte delle compagnie che dei fruitori. Se poi la necessità si fa pressante in ore serali, come successo, il disappunto di non poter trovare sistemazione in ambito aeroportuale diventa forte.
Tutto questo succede nella situazione attuale. Diventa ora ragionevole pensare (nonostante le difficoltà e lentezze che ben conosciamo) che tra non molto (qualche anno?) il problema si faccia pesante. Si tengano presente altre due sfaccettature che ci vengono illustrate:
1) Sheraton sempre più tende essere punti di riferimento per congressi ed eventi similari.
2) Ci viene detto come anche Volandia stia diventando polo di attrazione, nelle dovute proporzioni, con riflessi alberghieri.

Tutto questo fa venire in mente il primordiale progetto della piattaforma a suo tempo prevista dove ora c'è il parcheggio P3, qualcuno si ricorda? Bene magari potrebbe servire da spunto per una ulteriore ubicazione alberghiera/servizi.

Attenzione al fatto che tale ipotetica struttura dovrà essere raggiungibile con passerella pedonale ed in più non dovrà andare in conflitto con il sentiero della fantomatica terza pista che, ora aleggia a guisa di profezia, ma magari nel 2100 (duemila cento) sarà operativa. :green:
Sempreché per l'epoca non diventino di uso comune piattaforme a volo verticale con spinta antigravitazionale :green: :pc:

Qui il momento dell'inaugurazione
viewtopic.php?f=17&t=234&hilit=sheraton&start=525


Essendo del settore credo di poter rispondere con cognizione di causa.

Che si stia riempiendo lo Sheraton è vero. Che i prezzi stiano salendo è altrettanto vero anche se ancora oggi non sono a regime previsto dal piano industriale (per quanto a me riferito). Le compagnie le stanno mandando via per forza di cose, le strutture dentro gli aeroporti mica vivono di layover e/o equipaggi; pagano troppo poco. La lamentela delle compagnie è quindi paradossale.

Un layover di un aereo medio quante camere richiede? Circa 100 (200 pax in doppia)? Dovrebbe quindi esistere un Hotel che stia vuoto aspettando che ci siano problemi ad un aereo per fare layover ad 1/4 della tariffa che prenderebbe vendendo al pubblico? Mi sembra assurdo pensarlo. I layover sono un "bonus" che riempie le camere invendute. Una struttura che funzioni dentro l'aeroporto dovrebbe vederne di rado visto che normalmente hanno tassi di occupazione oltre il 90%.

La situazione al di fuori di Sheraton è disastrosa. Troppe anomalie (alberghi falliti più volte ma che non chiudono mai) e imprenditori impauriti da anni di crisi, con tariffe sottocosto per la quasi totalità delle strutture. Alcune prendono equipaggi a € 35,00, trasporto incluso, il che vuol dire al massimo coprire i costi vivi dell'occupazione delle camere (e devono essere bassi). Se contiamo il pagamento almeno a 60gg se fuori con i costi finanziari e vai sotto i puri costi operativi.

Prendete una camera oggi venduta a € 50 su booking.com. Va tolta la commissione (almeno il 15%), l'IVA (10%), la fee di catena se presente (dal 3% all'8%). Dal rimanente togli pulizia camera, lenzuola, elettricità, gas, amenities bagno, shuttle, colazione (se presente) e ditemi cosa vi rimane. Purtroppo la situazione oggi è questa.

Nei prossimi 2 anni le cose cambieranno sicuramente, vista anche la lenta ma inesorabile crescita di MXP, ma prima di cavare gli Hotel del territorio fuori dai guai ne passa di tempo.

Comunque sia un secondo Hotel non risolverebbe il problema perché anche lui avrebbe una evoluzione simile allo Sheraton che lo porterebbe alla saturazione in qualche anno e all'abbandono del business Airline che paga poco e male.

Moxy è un caso strano, perché con la qualità che offre (seppur con un prodotto in un certo senso di nicchia) potrebbe estrarre molto più valore aumentando le tariffe. A € 60,00 non dovrebbe esserci mai eppure succede anche con Sheraton a € 180,00 e più.

Le strutture limitrofe non vogliono certo regalie pubbliche come qualcuno suggeriva; certo sarebbe bello avere un posto per poter raccogliere i clienti con gli shuttle in maniera ordinata, Cosa ad oggi sostanzialmente impossibile, specie al T2 dove la viabilità è pessima. Prendere un autbus per un layover non mi sembra una tragedia, gli alberghi limitrofi si raggiungono in 5 minuti circa, non devono mica andare a genova.

Per quanto riguarda Royalties e Bollette c'è un velo di mistero: i primi anni erano messi malissimo e credo fosse obiettivamente difficile poterle pagare oltre ai costi operativi e alle fee di catena. Oggi le cose vanno decisamente meglio ma non è dato sapere cosa succede, il bilancio SEA non ne parla minimamente. Il gruppo proprietario della struttura è in concordato preventivo da anni e anche lì non si sa cosa succederà e come verrà gestita la cosa. Comunque gli Hotel della zona non vogliono guerre ma lavorare in pace e possibilmente bene.

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 25052
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda I-Alex » mar 18 ott 2016, 18:41:34

Mauz ha scritto:Deviando leggermente io discorso... solo io trovo Case Nuove un luogo veramente triste? Con tutti gli alberghi che ci sono si sarebbe potuto fare di meglio, tipo raggruppandoli tutti vicini e creando un luogo un minimo tourist-friendly, con ristoranti e attività che attirassero gente anche dai dintorni.

Invece se per caso finisci lì sei veramente in mezzo al nulla. È rimasto un paesotto-dormitorio, tra l'altro il più trascurato di tutti i paesotti in zona. Manco uno straccio di arredo urbano c'è... veramente desolante! [CRYING FACE]

Inviato dal mio ALE-L21 utilizzando Tapatalk


Hai perfettamente ragione ma del resto la vicenda di Casenuove è il riflesso di come non funzionano le cose nel nostro paese!
Avrebbero dovuto mandar via i residenti prima del 1998 e fatto costruire hotel, ristoranti etc su quegli stessi terreni.
Purtroppo le delocalizzazioni partirono solo dopo alcuni anni dall'apertura della Grande Malpensa e in ordine sparso così gli hotel costruirono qua e là dove c'era spazio e compatibilmente col PRG di Somma Lombardo che nella frazione prevedeva ampie zone di rispetto per la ferrovia (doveva sventrare il paese)...

Solo ora hanno abbattuto un po' di abitazioni vuote e altre ancora verranno abbattute nel 2017, solo da lì si potrà ripensare la frazione... oggi è quasi tutta disabitata ergo davvero triste e fantasma, e gli hotel costruiti ad minkiam di fatto sono lievitati mano mano che Malpensa perse il ruolo di hub
Malpensa airport user

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 11765
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda malpensante » mar 18 ott 2016, 19:23:52

Fulgido esempio di programmazione
And Malpensa is going to be our Hub

spanna
Messaggi: 2974
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: RE: Re: Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda spanna » mar 18 ott 2016, 19:32:36

kco ha scritto:
spanna ha scritto:bisogna fare cio' che e' giusto indipendentemente da chi si oppone. A furia di favoritismi l'italia si e' ridotta come si e' ridotta. Poi non lamentiamoci che AZ sta a fiumiscino invece che dove c'e' il mercato.

Sea ha bisogno di supporto dal territorio per arrivare con la ferrovia fino a gallarate e un domani per magari fare un altra pista. Opere che con il territorio contrario non si faranno mai perchè i politici non si spenderanno mai per mxp contro gli elettori.Inviato dal mio ASUS_Z00VD utilizzando Tapatalk

4 albergatori incapaci non credo proprio che rappresentino il territorio, rappresentano solo se stessi. Se non sanno riempire i loro alberghi e' meglio che cambino mestiere.
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three

Avatar utente
hal
Site Admin
Messaggi: 8054
Iscritto il: gio 04 ott 2007, 21:13:47
Località: MXP

Re: Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda hal » mar 18 ott 2016, 20:29:57

malpensante ha scritto:Fulgido esempio di programmazione


Se andate a leggervi la storia di MXP nel portale aeroportilombardi.it potrete constatare come sia fin dal 1969 che SEA comunica e chiede ai comuni limitrofi di tenere presente nei loro piani regolatori della ( allora ) imminente apliamento di MXP.
Ampliamento che allora prevedeva una MXP veramente grande, con una terza pista di 4000 metri posizionata dove ora c'è la 336.
Tutto inutile, basta dire che Lonate negli anni 70/80 lasciò costruire un quartiere residenziale in testata sud della 35 R, mentre la zona industriale in zona 4 strade verso Busto :green:
Il maggior nemico della conoscenza non è l’ignoranza,
è la presunzione della conoscenza.


Stephen Hawking

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 25052
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda I-Alex » mar 18 ott 2016, 20:48:05

il problema è che doveva la Regione bloccare i campi per XX anni in previsione della grande Malpensa...
I comuni vivevano degli oneri di urbanizzazione ma soprattutto avrebbero leso un diritto acquisito di costruzione, e spesso in caso di ricorsi poi devono pagare salato.

Su Malpensa è mancata qualsiasi forma di programmazione sia a livello territoriale locale sia a livello strategico di trasporti nonché di coordinamento con gli altri Aeroporti
Malpensa airport user

MUSICA
Messaggi: 3953
Iscritto il: mar 24 nov 2009, 14:34:11

Re: Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda MUSICA » mar 18 ott 2016, 22:49:24

Cavolo, bravo Hal...tirato fuori un argomento che ha scatenato un "vespaio" :lol:

Tutti penso abbiano detto delle verità. E' risaputo che un hotel o un aereo non si misurano solo per il riempimento ma a quanto vendono quel "posto" (camera o sedia del ristorante per intenderci). Sheraton fu costruito con la prospettiva di una "compressione" iniziale di mercato aeroportuale a 25 milioni di passeggeri annui...sappiamo come andata. Quindi, butto lì una cifra: se si prevedeva vendere mediamente a 130 ora forse si vende a 120. Non male, ma per chi ha investito ogni camera è a -10 (meno dieci). Tuttavia penso che la provocazionei di HAL sia ottima.

Il punto non è avere un altro hotel che vada a saturazione in poco tempo a tariffe basse. Ma un hotel alternativo "dentro" l'aeroporto poichè la clientela comincia ad "abituarsi al dentro aeroporto". E gli hotel della zona comunque beneficeranno di un "overflow" (flusso in eccedenza) che comunque li sta già beneficiando. Che se ne dica.


Torna a “NOVITA'”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 33 ospiti