Albergo in aeroporto verso la saturazione?

le news dal "Città di Milano"
MUSICA
Messaggi: 3968
Iscritto il: mar 24 nov 2009, 14:34:11

Re: Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda MUSICA » mar 18 ott 2016, 22:56:50

Il Novotel non si lamenta e va bene. Anche perchè ha preso buoni equipaggi e (come l'Ibis) traffico che gravita su Gallarate città (in centro non ci sono alberghi degni di Gallarate nonostante una discreta richiesta). Il Crowne non si capisce: anche quando è pieno vende le ultime camere a prezzi bassi quando potrebbe alzarli. Il Cavalieri invece spinge sull'alto e fa bene.

Il First è un hotel privato di "nicchia". Quali sono i problemi? Gli hotel oggi "lontani": Garden Inn ed Ospitalità e Salute (ex Domina, Ex Park Inn, ex..., ex..., ex..,). Ma questi, fino a quando "l'overflow" di Mxp non sarà forte (altri 5 milioni di pax anno), continueranno a soffrire a prescindere da quanti hotel ci siano IN aeroporto. Forse come dice HAL serve un hotel anche per accontentare sempre più equipaggi che prima stavano a Milano ed ora vogliono arriva a piedi al terminal ed avere i collegamenti veloci. Tra l'altro compromesso che possono avere i vettori coi sindacati di volo. Quindi pagherebbero anche di più comunque. Ma non sceglierebbero quelli fuori sedime: rimarrebbero dove sono.

MUSICA
Messaggi: 3968
Iscritto il: mar 24 nov 2009, 14:34:11

Re: Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda MUSICA » mar 18 ott 2016, 23:05:57

Quello che gli hotel fuori dovrebbero fare velocemente oppure spingere perchè i bus pubblici migliorino le linee sarebbe un collegamento diverso. Oppure gli attuali bus di Sea tra i due terminal potrebbero cambiare al costo di 1 Euro: Avioport, Cargocity, T1, Hangar, Holiday Inn Case Nuove, Crowne Plaza, Parcheggio Ex De Montis Catering, Caserme, T2, Novotel/Ibis/Cavalieri, Cardano, Gallarate.

Risolveresti il problema di molte delle attuali navette parcheggi, daresti servizio continuativo ottimizzando i costi. 1 Euro lo pagherebbero tutti ed il servizio non sarebbe in perdita (o non costerebbe come adesso che è gratuito).

Mi permetto di ricordare a chi può decidere o spingere: la ciclabile dal T2 a Cardano? Quanti benefici darebbe? E, scusate, si abbatta il ponte al T2 per una rotonda interrata / a raso e la strada sotto come le altre.

MUSICA
Messaggi: 3968
Iscritto il: mar 24 nov 2009, 14:34:11

Re: Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda MUSICA » mar 18 ott 2016, 23:17:29

Scusate, chiudo: Hal ha ragione. Malpensa prima o poi dovrà avere altri LR se no deve chiudere. Non può campare di sole low cost. Quindi è realistico che entro 2-3-5 anni arrivino almeno 5-7 nuovi LR (e gli attuali incrementano capacità comunque: guardate Ek, lo farà Ey, anche QR, Delta con A330-300 su Jfk, Ua, American cambia aereo senz'altro entro un anno, Aeroflot ha confermato lo stagionale delle h18 ed un'altra russa sta studiando su altre città, etc.). Cinesi? Quasi sicuro che comunque entro il 2020 i voli raddoppiano. O con una con l'altra. 5 voli LR in più generano molto traffico. E arriveranno almeno 3 voli USA. Non solo crew e voli cancellati.

Ricordate anche il centro simulatori che verrà costruito a breve e muoverà a regime almeno 15-20 camere al giorno.

Sono convinto che se "quella benedetta" autostrada incompiuta venisse finita il traffico dall'Est porterebbe almeno un altro milione di pax. Quindi fra 5 anni massimo gli hotel della zona saranno pieni come il pre-crisi e gli equipaggi (disposti anche a pagare di più) avranno difficoltà. Considerate anche che le nuove strutture cargo a regime (2 anni) raddoppieranno il fabbisogno alberghiero attuale che gravita intorno a Cargocity.

Dico di più: per me anche un 150/180 camere 4 stelle in zona Cargocity ci starebbe bene (utili anche ad Avioport).

Bravo Hal. L'argomento è interessante e a mio avviso sottovalutato anche da SEA. Per un nuovo hotel servono almeno 4-5 anni. Siamo in ritardo.

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 25505
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda I-Alex » mer 19 ott 2016, 07:11:57

a me sembra assurdo pensare e sperare che qualcuno voglia investire milioni per un nuovo hotel in aeroporto (al momento nemmeno previsto) quando all'esterno ci sono decine che tirano a campare è lo stesso Sheraton magari riempie ma svende rispetto ai suoi simili in altri apt.

Anche credere di avere mille autostrade per Malpensa ormai non funziona più: in tempo di crisi economica e manca di risorse nessuno ha coraggio a rimettere altri soldi per un aeroporto non poi hub che rappresenta ormai solo uno dei 3 milanesi.

Resta il fatto che per ora Malpensa non è fallito e non fallirà, i proventi per passeggero sono manna per Sea
Malpensa airport user

FlyCX
Messaggi: 4919
Iscritto il: gio 15 nov 2007, 15:57:33

Re: Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda FlyCX » mer 19 ott 2016, 09:53:24

L'unica proposta che mi sento di condividere è quella di una ristrutturazione urbanistica di Case Nuove, dove ormai moltissime abitazioni sono vuote e di proprietà pubblica, quindi si possono abbattere e creare spazi diversi e fruibili.

Si possono di siuro migliorare le navette verso gli aeroporti, raggruppandole e rendendole piu' efficienti o deviando quelle attuali tra T1 e T2 che con l'arrivo del treno andranno un po' ripensate.

Un secondo hotel non lo condiviso, c'è già lo Sheraton al T1 ed il Moxy al T2 che offrono un eccellente servizio e se sono pieni non è un problema ma dovrebbe essere la norma!
“È bastato che O’Leary prevedesse il fallimento della nostra compagnia, che, da quel momento, è aumentato il nostro fatturato” il soggetto non è Alitalia ma Lufthansa

Mauz®
Messaggi: 1969
Iscritto il: gio 10 lug 2008, 18:41:39
Località: Milano

Re: Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda Mauz® » mer 16 nov 2016, 12:57:01

Infatti, case nuove dovrebbe essere trasformata in una sorta di cittadella a alberghiera. Vedrei bene una roba tipo Torri Bianche di Vimercate, in grado di attirare gente anche dai dintorni.

Dopodiché andrebbe collegata in maniera efficace da entrambi i terminal...

Inviato dal mio ALE-L21 utilizzando Tapatalk
Stiamo monitorando attentamente la situazione. (Claudia)

Avatar utente
miguel
Messaggi: 1054
Iscritto il: mer 25 set 2013, 10:02:39
Località: Brianza

Re: Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda miguel » mer 16 nov 2016, 13:36:56

News , stanno preparando 4 mini camere tipo spleep box in zona fila 3

FlyCX
Messaggi: 4919
Iscritto il: gio 15 nov 2007, 15:57:33

Re: Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda FlyCX » mer 16 nov 2016, 14:02:29

miguel ha scritto:News , stanno preparando 4 mini camere tipo spleep box in zona fila 3

Ottimo, era un po' che se ne sentiva parlare.
“È bastato che O’Leary prevedesse il fallimento della nostra compagnia, che, da quel momento, è aumentato il nostro fatturato” il soggetto non è Alitalia ma Lufthansa

FlyCX
Messaggi: 4919
Iscritto il: gio 15 nov 2007, 15:57:33

Re: Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda FlyCX » mer 16 nov 2016, 14:10:13

Torno al topic iniziale: la saturazione vera o presunta degli hotel in zona aeroporto, ma il discorso è piu' generale.

Mi è capitato nei giorni scorsi di dover prenotare un hotel (in Italia) e sono andato sul sito dell'hotel: fully booked.
Una semplice ricerca su Trivago invece mi dava prezzi ottimi per quel giorno e una scelta tra moltissimi siti.

Per ragioni di "miglia" chiamo l'hotel per prenotare con loro e mi dicono che le camere se le sono già vendute tutte ("all'ingrosso") quindi con loro non c'è disponibilità. Premesso che la cosa mi fa unpo' inca**are perchè manda in fumo ogni discorso relativo alla fidelizzazione del cliente, lo trovo significativo dei trend attuali.
Questo non succede per le grandi catene che hanno sempre in casa parte della disponibilità e garantiscono il miglior prezzo e/o uno sconto ai loro clienti fidelizzati, ma per hotel piu' piccoli non è infrequente.

In conclusione puo' benissimo succedere che un hotel sia "fully booked" e vuoto allo stesso tempo, lo Sheraton ha in piu' un certo numero di camere assegnato alle compagnie aeree con orari e rotazioni particolari.
Le camere vendute "all'ingrosso" portano all'hotel tariffe da fame e non sono per nulla una garanzia di risultati soddisfacenti e profitti.
“È bastato che O’Leary prevedesse il fallimento della nostra compagnia, che, da quel momento, è aumentato il nostro fatturato” il soggetto non è Alitalia ma Lufthansa

spanna
Messaggi: 3050
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda spanna » mer 16 nov 2016, 18:19:33

FlyCX ha scritto:In conclusione puo' benissimo succedere che un hotel sia "fully booked" e vuoto allo stesso tempo, lo Sheraton ha in piu' un certo numero di camere assegnato alle compagnie aeree con orari e rotazioni particolari.
Le camere vendute "all'ingrosso" portano all'hotel tariffe da fame e non sono per nulla una garanzia di risultati soddisfacenti e profitti.

dipende da come e' fatto il contratto di vendita all'ingrosso, puo' anche darsi che un albergo guadagna piu' quando e' vuoto che quando e' pieno. Nessuna grana, nessuna rogna, costi di manodopera ridotti al minimo, e magari incassi lo stesso.
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...

S62
Messaggi: 658
Iscritto il: gio 20 nov 2008, 08:59:59

Re: Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda S62 » gio 17 nov 2016, 21:24:37

a casenuove servirebbero una birreria/pub e qualche ristorantino, spesso la gente che resta qui vorrebbe andare a bere o mangiare qualcosa ma non trova nulla se non gallarate o somma lombardo (desolante). case nuove come è strutturata ora offre una pizzeria/ristorante ma dall'aspetto molto triste dall'esterno anche per la zona dove si trova

P.S le stanzette alle partenze costano 9€/ora

Avatar utente
cesare.caldi
Messaggi: 5090
Iscritto il: lun 15 ott 2007, 22:55:42

Re: Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda cesare.caldi » gio 17 nov 2016, 22:17:05

spanna ha scritto:dipende da come e' fatto il contratto di vendita all'ingrosso, puo' anche darsi che un albergo guadagna piu' quando e' vuoto che quando e' pieno. Nessuna grana, nessuna rogna, costi di manodopera ridotti al minimo, e magari incassi lo stesso.


Questa non l'ho capita, spiega meglio...

Mauz®
Messaggi: 1969
Iscritto il: gio 10 lug 2008, 18:41:39
Località: Milano

Re: Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda Mauz® » ven 18 nov 2016, 02:10:16

Suppongo si riferisca all'allotment vuoto per pieno. Ovvero le camere che vengono bloccate da un committente a prescindere dal fatto che le riempia tutte.

Vantaggio per il committente: strappa un ottimo prezzo.
Vantaggio per l'hotel: scarica il rischio d'impresa su committente.

È chiaro che in questo caso MENO ospiti effettivi ci sono in hotel MENO costi variabili quest ultimo dovrà coprire.



Alla fine torniamo sempre lì: qualcuno l'hotel lo deve pur riempire. Ci possono anche essere infiniti intermediari tra l'hotel che eroga il servizio e l'ospite che ne usifruisce e lo paga. Ma l'ospite deve esserci, altrimenti significa che l'hotel o qualche suo intermediario è rimasto col cerino in mano.
Inviato dal mio ALE-L21 utilizzando Tapatalk
Stiamo monitorando attentamente la situazione. (Claudia)

easyMXP
Messaggi: 4153
Iscritto il: mer 20 ago 2008, 16:00:52

Re: Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda easyMXP » ven 18 nov 2016, 08:51:58

FlyCX ha scritto:Torno al topic iniziale: la saturazione vera o presunta degli hotel in zona aeroporto, ma il discorso è piu' generale.

Mi è capitato nei giorni scorsi di dover prenotare un hotel (in Italia) e sono andato sul sito dell'hotel: fully booked.
Una semplice ricerca su Trivago invece mi dava prezzi ottimi per quel giorno e una scelta tra moltissimi siti.

Per ragioni di "miglia" chiamo l'hotel per prenotare con loro e mi dicono che le camere se le sono già vendute tutte ("all'ingrosso") quindi con loro non c'è disponibilità. Premesso che la cosa mi fa unpo' inca**are perchè manda in fumo ogni discorso relativo alla fidelizzazione del cliente, lo trovo significativo dei trend attuali.
Questo non succede per le grandi catene che hanno sempre in casa parte della disponibilità e garantiscono il miglior prezzo e/o uno sconto ai loro clienti fidelizzati, ma per hotel piu' piccoli non è infrequente.

In conclusione puo' benissimo succedere che un hotel sia "fully booked" e vuoto allo stesso tempo, lo Sheraton ha in piu' un certo numero di camere assegnato alle compagnie aeree con orari e rotazioni particolari.
Le camere vendute "all'ingrosso" portano all'hotel tariffe da fame e non sono per nulla una garanzia di risultati soddisfacenti e profitti.

A me è capitato più volte l'esatto opposto: hotel pieno sui siti di prenotazione ma con camere disponibili chiamando direttamente l'albergo, sia per hotel di catene che per hotel indipendenti medio-piccoli.
Ognuno si regola come gli sembra meglio, la situazione è molto varia.

spanna
Messaggi: 3050
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda spanna » mar 22 nov 2016, 18:33:11

cesare.caldi ha scritto:
spanna ha scritto:dipende da come e' fatto il contratto di vendita all'ingrosso, puo' anche darsi che un albergo guadagna piu' quando e' vuoto che quando e' pieno. Nessuna grana, nessuna rogna, costi di manodopera ridotti al minimo, e magari incassi lo stesso.


Questa non l'ho capita, spiega meglio...

Non sono un esperto del ramo, per cui la mia e' solo un'opinione come quella di chiunque altro. Premesso questo, immaginiamo che tu gestisca un albergo, che ti contatti booking.com e ti dica: ti compro tutta la capacita' annuale del tuo albergo, in cambio ti pago TOT. Non importa se le camere sono piene o sono vuote, tu hai il divieto di vendere camere a chicchessia, perche' solo booking lo puo' fare, e tu incassi in ogni caso TOT. Tu in cambio ti impegni a gestire l'albergo ed i clienti nel migliore dei modi. Con questa tipologia di contratto, a te conviene che la struttura sia vuota perche' incassi lo stesso ed hai meno costi. Spero di essermi spiegato. Comunque la mia e' solo un'ipotesi, niente di piu'.
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 25505
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda I-Alex » mar 22 nov 2016, 19:14:04

esatto, tipo i voli charter :ciao:
Malpensa airport user

Leoo
Messaggi: 94
Iscritto il: dom 31 lug 2016, 16:58:34

Re: Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda Leoo » mar 17 gen 2017, 13:37:50


indaco
Messaggi: 2267
Iscritto il: dom 30 dic 2007, 13:32:18

Re: Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda indaco » mar 17 gen 2017, 19:48:59

Bello!! Quanto costa al minuto?

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 25505
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Albergo in aeroporto verso la saturazione?

Messaggio da leggereda I-Alex » mar 17 gen 2017, 21:06:25

indaco ha scritto:Bello!! Quanto costa al minuto?

7 Euro ora oppure 34 la notte (23-6)
Malpensa airport user


Torna a “NOVITA'”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 29 ospiti