Rumore a Malpensa, realtà o ossessione?

le news dal "Città di Milano"
Avatar utente
malpensante
Messaggi: 11591
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Rumore a Malpensa, realtà o ossessione?

Messaggio da leggereda malpensante » dom 21 ott 2018, 11:25:03

Il numero dei decolli e degli atterraggi a Malpensa è stato di 178.953 nel 2017. Nel 2007, ultimo anno di piena operatività dell’hub Alitalia ce n’erano stati 267.941, cioè ben il 50% in più e ricordiamo che si trattava di aerei molto più rumorosi.

https://www.malpensa24.it/rumore-aerei-malpensa-realta-o-ossessione/?fbclid=IwAR3_eqDnsjjoi4d7YYp-y72UZLh4FSF_rYybnpNVKyAnwBwSsud-8ur51XI
And Malpensa is going to be our Hub

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 24924
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Rumore a Malpensa, realtà o ossessione?

Messaggio da leggereda I-Alex » dom 21 ott 2018, 11:52:10

complimenti per la chiarezza
Malpensa airport user

I-GABE
Messaggi: 893
Iscritto il: sab 23 mag 2009, 18:35:41
Località: London, UK

Re: Rumore a Malpensa, realtà o ossessione?

Messaggio da leggereda I-GABE » dom 21 ott 2018, 11:57:03

Ottimo e razionale, peccato che la razionalita' non piaccia all'Italiano Medio! :duro:

Giusto per sottolineare che non e' un problema solo di Malpensa, comunque: come ben sapete, chi vive nell'ovest londinese si lamenta di Heathrow. Peccato che le geremiadi arrivano anche da chi vive a Kensington e Chelsea, dove il rumore e' assolutamente tollerabile e quando sono indubbiamente molto piu' rumorose le supercar degli idioti di turno che sgasano e inchiodano alle 2 di notte...

Avatar utente
wrth
Messaggi: 627
Iscritto il: sab 07 giu 2008, 12:56:19
Località: Castano Primo

Re: Rumore a Malpensa, realtà o ossessione?

Messaggio da leggereda wrth » dom 21 ott 2018, 12:14:48

Assolutamente d'accordo.
Abito a Castano P. a poche decine di metri dal marker, quindi ho il traffico in atterraggio su 35R sopra casa e tranne qualche raro caso di 747 particolarmente rumoroso, per il resto non ci si può lamentare. Sicuramente aerei di penultima generazione e soprattutto i più recenti modelli come 787, MAX, A350, ma anche famiglia 320, 330 e anche 777 sono sicuramente meno rumorosi rispetto a MD80 e 747/737 classic.
Recentemente quando di notte si decollava solo da 17, in ore particolarmente silenziose (dalle 2alle 4 di notte), il rumore era sicuramente trascurabile e paragonabile ad una qualsiasi auto che passa a media velocità a poche decine di metri. Non so se il peso al decollo permetteva altezze di sorvolo superiori, ma sicuramente ho assistito a sorvoli di 747 e 777 cargo il cui rumore, obiettivamente, non disturbava il sonno degli abitanti di Castano (e non lo dico perchè sono un MXP fan).

Mauz®
Messaggi: 1696
Iscritto il: gio 10 lug 2008, 18:41:39
Località: Milano

Re: Rumore a Malpensa, realtà o ossessione?

Messaggio da leggereda Mauz® » lun 22 ott 2018, 16:39:20

Se sopravvivono quelli che vivono a ridosso di LHR credo possa sopravvivere chiunque...

Semplicemente impressionante la mole, la costanza e la frequenza con cui atterrano gli aerei là. Pare un timelapse messo in loop all'infinito...

Inviato dal mio ALE-L21 utilizzando Tapatalk
Stiamo monitorando attentamente la situazione. (Claudia)

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 24924
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Rumore a Malpensa, realtà o ossessione?

Messaggio da leggereda I-Alex » lun 22 ott 2018, 20:16:27

Qualcuno ha persino ricevuto invito a cena da ex Sindaco di Somma Lombardo, uno nei maggiori fautori della rivolta a prescindere contro Malpensa che a suo dire ha più voli oggi del 2007... Bugiardo inside
Malpensa airport user

mattaus313
Messaggi: 966
Iscritto il: sab 29 set 2018, 15:51:39

Re: Rumore a Malpensa, realtà o ossessione?

Messaggio da leggereda mattaus313 » mar 23 ott 2018, 02:30:52

Io penso che il pretendere che le cose cadano dal cielo come per miracolo sia qualcosa di congenito, innato, che ti danno con la cittadinanza italiana. E' chiaro che un aeroporto vicino porta qualche problema come inquinamento acustico e ambientale, ma ribattendo, se non ci fosse stata Malpensa e dietro casa ti avessero costruito una acciaieria?

Io capisco voler pretendere qualcosa in cambio, però questo non è un atteggiamento collaborativo. Se avessero chiesto a SEA di contribuire all'isolamento acustico o allo stato di concedere sgravi fiscali prossimi al 100% per l'insonorizzazione delle abitazioni situate nelle zone colpite dal rumore penso che sarebbe stato accettabile.
Però cosi è un continuo chiedere che potrebbe ostacolare lo sviluppo già difficile dell'aeroporto. Già le multe dell'area 10 minuti non mi sembrano un regalo da poco.

Non è l'atteggiamento giusto per migliorare le cose in questo paese.

Ossessione.
"Because you needed a lot of capital in an airline, you needed to be where the financial markets were, and obviously that's New York"

Il_Residente
Messaggi: 57
Iscritto il: gio 13 set 2018, 14:30:45

Re: Rumore a Malpensa, realtà o ossessione?

Messaggio da leggereda Il_Residente » mar 23 ott 2018, 11:14:46

Scusate, senza alcuna polemica, un paio di precisazioni.

Innanzitutto bisogna differenziare tra estremisti e comuni cittadini.
I primi sono una minoranza, ma molto rumorosa.

Il problema fondamentale nasce dal mancato rispetto delle regole e su questo c'è poco di discutere visto che orari di volo e rotte non sono rispettati: SEA lo sa bene: https://www.malpensa24.it/rumore-aerei- ... tribunale/

C'è poi la solita perla Alitalia che oltre ad essere odiata dagli aeroportuali lo è anche dai comuni attorno all'aeroporto, considerato che per salvarla sono stati bloccati da anni i soldi che dovevano arrivare ai comuni.
https://www.varesenews.it/2018/07/alita ... te/736766/

Oltre a questo aggiungiamo che quando i comuni chiedono un confronto SEA lo accetta gentilmente per poi non farsi più sentire... https://www.laprovinciadivarese.it/stor ... 258273_11/

Il problema dei trasporti apre un altro capitolo.
La bretelle T2-Sempione non serve nulla (numeri alla mano) prima dell'ampliamento della Domodossola-Milano.
Di quest'ultimo lavoro ne sento parlare da almeno 30 anni e non si è mai mosso nulla, quindi credo che fino a quando non sbloccheranno quel lato la resistenza dai Casoratesi ci sarà sempre.

I comuni da anni chiedono la VAS (Valutazione Ambientale Strategica) che sarebbe obbligatoria per poi procedere alla pianificazione di tutte le opere, ma SEA (stranamente...) cerca in tutti i modi evitarla.

La SS336 scoppia per l'aeroporto, non per il traffico locale (questo è un errore di Giovanniello), infatti il traffico si ferma da Busto al T1 per poi divenire nuovamente scorrevole.
Invece di fare piste ciclabili bisognerebbe fare corsia di emergenza per diluire il traffico in caso di incidenti e allargare le uscite/ingressi.

Sul rumore si può dire che sia diminuito dal 2007, ma che non si sentano gli aerei è un po' eccessivo. Avete mai avuto il piacere di essere in casa vostra mentre vi passano dei cargo ogni minuto sopra la testa? (credo che sia a questo che fa riferimento l'ex sindaco di Somma).
Spero comunque che con il tempo la situazione migliori ulteriormente tanto da non essere più percepita come fastidiosa.

Detto questo naturalmente l'aeroporto ha portato anche molti fattori positivi e la cosa più importante rimane sempre il confronto.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 11591
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Rumore a Malpensa, realtà o ossessione?

Messaggio da leggereda malpensante » mar 23 ott 2018, 11:29:23

Cargo che passano OGNI MINUTO sopra la testa?

Pretende di essere preso sul serio, dopo aver scritto una cosa del genere?

Quanto alla bretella T2-Gallarate, che non serva senza potenziamento della Rho-Galllarate è una fandonia. Permetterebbe da subito di deviare la linea S5, mettendone il capolinea a Malpensa T1 anziché a Varese. Non ci sarebbe bisogno di tracce aggiuntive per farlo.

Si creerebbe un collegamento con l'aeroporto ogni 30 minuti per l'utenza locale, specialmente per chi a Malpensa lavora, da tutto l'asse del Sempione, nonché da Fiera EXPO e persino dal Passante di Milano.

Si potrebbe anche istituire un servizio shuttle da Gallarate a Malpensa, per intensificare le frequenze della S5 e si potrebbe ipotizzarne il capolinea a Novara FNM, sempre a vantaggio dell'utenza pendolare, ma offrendo pure un servizio da Torino con cambio a Novara.

Ma dire NO a tutto, sparando affermazioni grossolane è più facile.

P.S. Davvero non si accorge che il traffico da Busto sulla 336 diminuisce pesantemente PRIMA dello svincolo per il T2?
And Malpensa is going to be our Hub

kco
Messaggi: 4159
Iscritto il: sab 05 gen 2008, 09:01:18

Re: Rumore a Malpensa, realtà o ossessione?

Messaggio da leggereda kco » mar 23 ott 2018, 11:40:51

malpensante ha scritto:Cargo che passano OGNI MINUTO sopra la testa?

Pretende di essere preso sul serio, dopo aver scritto una cosa del genere?

Quanto alla bretella T2-Gallarate, che non serva senza potenziamento della Rho-Galllarate è una fandonia. Permetterebbe da subito di deviare la linea S5, mettendone il capolinea a Malpensa T1 anziché a Varese. Non ci sarebbe bisogno di tracce aggiuntive per farlo.

Si creerebbe un collegamento con l'aeroporto ogni 30 minuti per l'utenza locale, specialmente per chi a Malpensa lavora, da tutto l'asse del Sempione, nonché da Fiera EXPO e persino dal Passante di Milano.

Si potrebbe anche istituire un servizio shuttle da Gallarate a Malpensa, per intensificare le frequenze della S5 e si potrebbe ipotizzarne il capolinea a Novara FNM, sempre a vantaggio dell'utenza pendolare, ma offrendo pure un servizio da Torino con cambio a Novara.

Ma dire NO a tutto, sparando affermazioni grossolane è più facile.

P.S. Davvero non si accorge che il traffico da Busto sulla 336 diminuisce pesantemente PRIMA dello svincolo per il T2?
Senza contare che l Arcisate stabio ad oggi impiega più di mezz ora via Busto per andare da Gallarate a Malpensa. A me non pare normale. Giusto fantasticando il tilo da Lugano potrebbe arrivare in centrale offrendo un servizio diretto fra Varese e Centrale senza cambi.

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk

Il_Residente
Messaggi: 57
Iscritto il: gio 13 set 2018, 14:30:45

Re: Rumore a Malpensa, realtà o ossessione?

Messaggio da leggereda Il_Residente » mar 23 ott 2018, 11:48:21

Un cargo ogni minuto era un modo dire per dire che passano diversi aerei sopra le abitazioni e quando sono Cargo si sentono benissimo.
Se non ci credete potete accettare l'invito dell'ex-sindaco ;)

Sul T2-Sempione sul traffico ci sono gli studi del Politecnico.
L'opera è inutile e antieconomica fino a quando non si implementa la Domodossola-Milano
Non è che quando fa comodo prendiamo in analisi numeri e studi altrimenti li ignoriamo.

La SS336 diminuisce di traffico all'uscita di Somma perché è l'unica strada che collega a nord.
Tra l'altro sono anni che si chiede l'allargamento e il miglioramento di quella tratta, non so perché sia tutto fermo.
Se fosse il traffico locale a creare intoppi ci sarebbero code anche dopo il T1.

Che poi anche chi abita in zona usufruisca della superstrada mi sembra scontato, ma il grosso del traffico è data dall'aeroporto.

kco
Messaggi: 4159
Iscritto il: sab 05 gen 2008, 09:01:18

Re: Rumore a Malpensa, realtà o ossessione?

Messaggio da leggereda kco » mar 23 ott 2018, 11:51:48

Il_Residente ha scritto:Un cargo ogni minuto era un modo dire per dire che passano diversi aerei sopra le abitazioni e quando sono Cargo si sentono benissimo.
Se non ci credete potete accettare l'invito dell'ex-sindaco ;)

Sul T2-Sempione sul traffico ci sono gli studi del Politecnico.
L'opera è inutile e antieconomica fino a quando non si implementa la Domodossola-Milano
Non è che quando fa comodo prendiamo in analisi numeri e studi altrimenti li ignoriamo.

La SS336 diminuisce di traffico all'uscita di Somma perché è l'unica strada che collega a nord.
Tra l'altro sono anni che si chiede l'allargamento e il miglioramento di quella tratta, non so perché sia tutto fermo.
Se fosse il traffico locale a creare intoppi ci sarebbero code anche dopo il T1.

Che poi anche chi abita in zona usufruisca della superstrada mi sembra scontato, ma il grosso del traffico è data dall'aeroporto.
Dato che l ha citato riporti il documento del Politecnico che affermerebbe che l opera sia inutile...

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk

Il_Residente
Messaggi: 57
Iscritto il: gio 13 set 2018, 14:30:45

Re: Rumore a Malpensa, realtà o ossessione?

Messaggio da leggereda Il_Residente » mar 23 ott 2018, 11:57:53

kco ha scritto:
Il_Residente ha scritto:Un cargo ogni minuto era un modo dire per dire che passano diversi aerei sopra le abitazioni e quando sono Cargo si sentono benissimo.
Se non ci credete potete accettare l'invito dell'ex-sindaco ;)

Sul T2-Sempione sul traffico ci sono gli studi del Politecnico.
L'opera è inutile e antieconomica fino a quando non si implementa la Domodossola-Milano
Non è che quando fa comodo prendiamo in analisi numeri e studi altrimenti li ignoriamo.

La SS336 diminuisce di traffico all'uscita di Somma perché è l'unica strada che collega a nord.
Tra l'altro sono anni che si chiede l'allargamento e il miglioramento di quella tratta, non so perché sia tutto fermo.
Se fosse il traffico locale a creare intoppi ci sarebbero code anche dopo il T1.

Che poi anche chi abita in zona usufruisca della superstrada mi sembra scontato, ma il grosso del traffico è data dall'aeroporto.
Dato che l ha citato riporti il documento del Politecnico che affermerebbe che l opera sia inutile...

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk


Ecco qui:

https://www.varesenews.it/2017/12/la-nu ... ne/676359/
https://www.varesenews.it/wp-content/up ... usioni.pdf

kco
Messaggi: 4159
Iscritto il: sab 05 gen 2008, 09:01:18

Re: Rumore a Malpensa, realtà o ossessione?

Messaggio da leggereda kco » mar 23 ott 2018, 12:20:32

Il_Residente ha scritto:
kco ha scritto:
Il_Residente ha scritto:Un cargo ogni minuto era un modo dire per dire che passano diversi aerei sopra le abitazioni e quando sono Cargo si sentono benissimo.
Se non ci credete potete accettare l'invito dell'ex-sindaco ;)

Sul T2-Sempione sul traffico ci sono gli studi del Politecnico.
L'opera è inutile e antieconomica fino a quando non si implementa la Domodossola-Milano
Non è che quando fa comodo prendiamo in analisi numeri e studi altrimenti li ignoriamo.

La SS336 diminuisce di traffico all'uscita di Somma perché è l'unica strada che collega a nord.
Tra l'altro sono anni che si chiede l'allargamento e il miglioramento di quella tratta, non so perché sia tutto fermo.
Se fosse il traffico locale a creare intoppi ci sarebbero code anche dopo il T1.

Che poi anche chi abita in zona usufruisca della superstrada mi sembra scontato, ma il grosso del traffico è data dall'aeroporto.
Dato che l ha citato riporti il documento del Politecnico che affermerebbe che l opera sia inutile...

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk


Ecco qui:

https://www.varesenews.it/2017/12/la-nu ... ne/676359/
https://www.varesenews.it/wp-content/up ... usioni.pdf
A me sembrano delle opinioni di un paio di professori del Politecnico, non mi è chiaro chi sia il committente. Tra l altro nel link sono riportate solo le conclusioni ma non è riportato come il risultato sia stato ottenuto

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk

Il_Residente
Messaggi: 57
Iscritto il: gio 13 set 2018, 14:30:45

Re: Rumore a Malpensa, realtà o ossessione?

Messaggio da leggereda Il_Residente » mar 23 ott 2018, 12:28:53

Il commitente è Ferrovie Nord e lo studio è del Politecnico di Milano.
Non è un parere, è un'analisi con dati, statistiche e previsioni.

E' uno dei motivi principali per cui il Parco del Ticino e FS hanno bocciato il progetto:
https://www.varesenews.it/2018/09/rfi-p ... sa/746531/

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 11591
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Rumore a Malpensa, realtà o ossessione?

Messaggio da leggereda malpensante » mar 23 ott 2018, 12:32:02

Lo studio del Politecnico, fatto peraltro da allievi del professor Marco Ponti, non afferma che la bretella T2-Gallarate sarebbe inutile, ma che i benefici economici pareggerebbero i costi soltanto con l'upgrade della Rho-Gallarate.

Naturalmente si tratta soltanto di un conto economico, la quantificazione degli elementi non economici (riduzione del rumore del traffico stradale e dell'inquinamento) è puramente soggettiva.

Inoltre si basa sull'ipotesi di effettuare soltanto 2 treni/ora da Malpensa a Centrale via Gallarate-Rho, quando anche i sassi sanno che ce ne vogliono 4/ora e che solo la bretella può permettere il prolungamento di treni AV dalle linee di Venezia e Bologna.

È abbastanza ovvio che 4 treni ora per Milano Centrale darebbero benefici doppi rispetto a 2, cambiando i risultati.

Quindi, è ovvio, vanno fatte entrambe le opere e, altrettanto ovvio, non ha senso aspettare che si finisca di costruire la più impegnativa per iniziare l'altra, anche perché la Rho-Gallarate avrà due lotti, il primo dei quali (fino a Parabiago) non è lontano dall' approvazione e darà benefici molto importanti. Negarlo è da farisei.
And Malpensa is going to be our Hub

Il_Residente
Messaggi: 57
Iscritto il: gio 13 set 2018, 14:30:45

Re: Rumore a Malpensa, realtà o ossessione?

Messaggio da leggereda Il_Residente » mar 23 ott 2018, 12:46:08

Infatti il progetto non è stato eliminato, ma rimandato.
Quando si sbloccheranno gli altri progetti verrà ripreso in considerazione dai vari enti.

Comunque, a spanne, si parla di una struttura che potrebbe essere in funzione per il 2025 se tutto va bene.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 11591
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Rumore a Malpensa, realtà o ossessione?

Messaggio da leggereda malpensante » mar 23 ott 2018, 13:22:41

Se i residenti non rompessero le balle inutilmente, la navetta T2-Gallarate sarebbe già in costruzione, così come i lavori fra Rho e Gallarate sarebbero finiti da un pezzo.
And Malpensa is going to be our Hub

I-GABE
Messaggi: 893
Iscritto il: sab 23 mag 2009, 18:35:41
Località: London, UK

Re: Rumore a Malpensa, realtà o ossessione?

Messaggio da leggereda I-GABE » mar 23 ott 2018, 14:00:02

malpensante ha scritto:Se i residenti non rompessero le balle inutilmente, la navetta T2-Gallarate sarebbe già in costruzione, così come i lavori fra Rho e Gallarate sarebbero finiti da un pezzo.


Eh, ma il residente non si oppone alla Rho-Gallarate, solo alla T2-Gallarate...
:fischio:

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 11591
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Rumore a Malpensa, realtà o ossessione?

Messaggio da leggereda malpensante » mar 23 ott 2018, 14:07:27

A opporsi alla T2-Gallarate ci pensano i residenti di Vanzago e dintorni, che fantasticano di treni lunghi, scambi e altre ca**ate.
And Malpensa is going to be our Hub

Il_Residente
Messaggi: 57
Iscritto il: gio 13 set 2018, 14:30:45

Re: Rumore a Malpensa, realtà o ossessione?

Messaggio da leggereda Il_Residente » mar 23 ott 2018, 14:19:57

I-GABE ha scritto:
malpensante ha scritto:Se i residenti non rompessero le balle inutilmente, la navetta T2-Gallarate sarebbe già in costruzione, così come i lavori fra Rho e Gallarate sarebbero finiti da un pezzo.


Eh, ma il residente non si oppone alla Rho-Gallarate, solo alla T2-Gallarate...
:fischio:


Sei fuori strada, la T2-Gallarate passa a Casorate, io sono di Somma Lombardo e ti sto spiegando perché il progetto non passa.
E comunque vi siete concentrati tutti sulle infrastrutture, ma su tutti gli altri punti che ho sollevato avete glissato. :fischio:

mattaus313
Messaggi: 966
Iscritto il: sab 29 set 2018, 15:51:39

Re: Rumore a Malpensa, realtà o ossessione?

Messaggio da leggereda mattaus313 » mar 23 ott 2018, 14:31:34

Che poi non ho ancora capito cosa ci sia da lamentarsi della T2-Gallarate dal momento che passa praticamente in mezzo ad un bosco senza dar fastidio a nessuno. Anzi, aiuterebbe, se sfruttata bene, a scaricare la 336 liberandola da qualche macchina che la usa per l'aeroporto. Se poi le istituzioni riuscissero a trovare il mondo di incentivare veramente il treno, facendo crescere Malpensa in maniera più che proporzionale al traffico su ruota non capisco davvero cosa ci sia di male (se non per le società di parcheggi).

Le palle vanno rotte perché le cose si facciano e vengano utilizzate al meglio, non per non farle.
"Because you needed a lot of capital in an airline, you needed to be where the financial markets were, and obviously that's New York"

I-GABE
Messaggi: 893
Iscritto il: sab 23 mag 2009, 18:35:41
Località: London, UK

Re: Rumore a Malpensa, realtà o ossessione?

Messaggio da leggereda I-GABE » mar 23 ott 2018, 14:32:29

Sei fuori strada, la T2-Gallarate passa a Casorate, io sono di Somma Lombardo e ti sto spiegando perché il progetto non passa.
E comunque vi siete concentrati tutti sulle infrastrutture, ma su tutti gli altri punti che ho sollevato avete glissato. :fischio:


Era una battuta, per ribadire che siamo sempre tutti pronti a richiedere lavori a casa degli altri, ma mai a casa nostra. Pero' vogliamo i benefici dei lavori stessi.

Avatar utente
molival
Messaggi: 593
Iscritto il: ven 21 mar 2008, 09:13:08
Località: 10ml nord testata17R mxp
Contatta:

Re: Rumore a Malpensa, realtà o ossessione?

Messaggio da leggereda molival » mar 23 ott 2018, 14:38:27

Il_Residente ha scritto:
La SS336 diminuisce di traffico all'uscita di Somma perché è l'unica strada che collega a nord.
Tra l'altro sono anni che si chiede l'allargamento e il miglioramento di quella tratta, non so perché sia tutto fermo.
Se fosse il traffico locale a creare intoppi ci sarebbero code anche dopo il T1.

Che poi anche chi abita in zona usufruisca della superstrada mi sembra scontato, ma il grosso del traffico è data dall'aeroporto.


Caro il mio signor residente, dato che li risiede dovrebbe aver ben presente quale e quanta sia l'antropizzazione del territorio fra BUSTO A/8 e T2 e che è leggermente diversa sia a livello popolazione che a livello industrializzazione rispetto a quelle fra T1 e Magenta.... che mole di traffico dovremmo trovarci in quella tratta(costruita fra l'altro seguendo canoni ben diversi dalla 336 originale....... (fermo restando che almeno il 65/70% del traffico verso aeroporto passa da li) è facile vedere come la tratta sia de IURE la strada per MXP e de Facto la tangenziale nord di Busto e sud di Gallarate/Casorate su cui grava e non è poco anche il traffico TIR da e verso HUPAC e AMBROGIO intermodal only... il residente se non ne è conscio dia uno sguardo a una foto satellitare dell'area per capire di cosa si parla.
visto e considerato che i NIMBY sono contro tutto..... perche non se ne vanno in giro a dorso di mulo e non col SUV

LO STIVALE E' DI MODA nel cxxo di AZ

Il_Residente
Messaggi: 57
Iscritto il: gio 13 set 2018, 14:30:45

Re: Rumore a Malpensa, realtà o ossessione?

Messaggio da leggereda Il_Residente » mar 23 ott 2018, 14:50:57

mattaus313 ha scritto:Che poi non ho ancora capito cosa ci sia da lamentarsi della T2-Gallarate dal momento che passa praticamente in mezzo ad un bosco senza dar fastidio a nessuno. Anzi, aiuterebbe, se sfruttata bene, a scaricare la 336 liberandola da qualche macchina che la usa per l'aeroporto. Se poi le istituzioni riuscissero a trovare il mondo di incentivare veramente il treno, facendo crescere Malpensa in maniera più che proporzionale al traffico su ruota non capisco davvero cosa ci sia di male (se non per le società di parcheggi).

Le palle vanno rotte perché le cose si facciano e vengano utilizzate al meglio, non per non farle.


Io sono stato a una riunione del comitato contrario al progetto.

1. In generale i cittadini hanno paura di ritrovarsi in un aerea cementata, inquinata e al servizio di un aeroporto che porta alla maggioranza dei residenti più danni che benefici.

2. Quelli che fanno i progetti compiono errori marchiani in fase di progetto. Per esempio non si può dire che sopra la tratta interrata verranno ripiantati gli alberi se il tunnel si trova a tre metri di profondità, è naturalmente impossibile. Se il progetto deve passare dal Parco del Ticino certi errori non li puoi commettere.

3. Non prediamoci in giro, le infrastrutture che passano di fianco a casa non le vorrebbe nessuno, quindi se non sono più che necessarie quelli che si oppongono li troverai sempre (li trovi anche quando servono...).

4. Se anche quando vengono accettati i progetti senza particolari opposizioni come il caso del collegamento T1-T2 si finisce così: https://milano.repubblica.it/cronaca/20 ... 149079986/
la paura che certi lavori più che per necessità siano fatti per far lavorare qualcuno è evidente


Torna a “NOVITA'”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Mickymxp e 41 ospiti