Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

le news dal "Città di Milano"
kco
Messaggi: 4344
Iscritto il: sab 05 gen 2008, 09:01:18

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda kco » mar 30 lug 2019, 14:10:18

RAV38 ha scritto:Concordo con Mauz. Fermo restando che il completamento della Pedemontana verso Est contribuirebbe notevolmente a convogliare maggiori quote di traffico di utenze dall'Est Milano, il problema di migliorare l'accessibilità a Malpensa dovrebbe sopratutto riguardare le aree ad Ovest (Torino e Piemonte) e a Sud (Genova e Liguria e parte dell'Emilia). Si tratta cioè di rendere effettiva e operante quella vasta area territoriale che costituisce la catchment area naturale, se le infrastrutture stradali e ferroviarie fossero efficienti, di Malpensa. Mi limito a una sola considerazione: perchè ad esempio Genova per molte delle connessioni a medio e lungo raggio (dati i limiti fisici del locale aeroporto) deve far capo a FCO o Francoforte anzicchè a Malpensa ? E per quanto riguarda Torino, perchè i pax sabaudi per raggiungere Malpensa non hanno ancora un servizio ferroviario diretto e veloce invece di sobbarcarsi a un paio d'ore di autobus per non essere costretti a usare la propria auto?
Perché i treni sono grandi e i passeggeri che viaggiano da Torino a Malpensa sono irrisori su scale ferroviarie.

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk

Tropicalista
Messaggi: 76
Iscritto il: lun 11 mar 2019, 21:46:46

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda Tropicalista » mar 30 lug 2019, 14:53:10

C-ALEX ha scritto:Discorsi già detti 100 volte la soluzione è una sola.
pedemontana !!!! (gratis come la 336 sarebbe il top)
scherzi a parte EST di Milano (e li capisco) prima di farsi le tangenziali nord di Milano si fanno un bel ragionamento, alcune volte è più veloce lo scalo in aeroporto europeo piuttosto che attraversare la Grande Milano (in senso ironico) Se invece hai la pedemontana salti Milano.
Chi utilizza la pedemontana: Nord Milano in direzione EST ( Provincie di Verbania, Novara, Varese, Como, Lecco, Sondrio), il traffico merce da per MXP e tutti i passeggeri Intercontinentali/internazionali dell'Est di Milano.

MXP ha bisogno come il pane inoltre della connessione a SUD con Milano-Genova e A1
Più che MXP il sitema aeroportuale Italiano (comprese compagnie italiane) se vuole contare qualcosa altrimenti guerra dei poveri o fare la carità a Ryanair.



Ragazzi, io da utilizzatore forzato di BGY, posso dire che è veramente comodo per chi arriva da est milano. sono 15-20 minuti di autostrada (4,10€ di pedaggio da barriera di Agrate) e in 5 minuti sei in aeroporto dopo l'uscita dall'autostrada. N.B. anche il collegamento con l'Orio Center, per chi ha molto tempo da aspettare è un plus.

minsk
Messaggi: 345
Iscritto il: gio 14 mag 2009, 15:12:20
Località: LIMC-UMMS

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda minsk » mar 30 lug 2019, 15:12:32

Tropicalista ha scritto:
C-ALEX ha scritto:Discorsi già detti 100 volte la soluzione è una sola.
pedemontana !!!! (gratis come la 336 sarebbe il top)
scherzi a parte EST di Milano (e li capisco) prima di farsi le tangenziali nord di Milano si fanno un bel ragionamento, alcune volte è più veloce lo scalo in aeroporto europeo piuttosto che attraversare la Grande Milano (in senso ironico) Se invece hai la pedemontana salti Milano.
Chi utilizza la pedemontana: Nord Milano in direzione EST ( Provincie di Verbania, Novara, Varese, Como, Lecco, Sondrio), il traffico merce da per MXP e tutti i passeggeri Intercontinentali/internazionali dell'Est di Milano.

MXP ha bisogno come il pane inoltre della connessione a SUD con Milano-Genova e A1
Più che MXP il sitema aeroportuale Italiano (comprese compagnie italiane) se vuole contare qualcosa altrimenti guerra dei poveri o fare la carità a Ryanair.



Ragazzi, io da utilizzatore forzato di BGY, posso dire che è veramente comodo per chi arriva da est milano. sono 15-20 minuti di autostrada (4,10€ di pedaggio da barriera di Agrate) e in 5 minuti sei in aeroporto dopo l'uscita dall'autostrada. N.B. anche il collegamento con l'Orio Center, per chi ha molto tempo da aspettare è un plus.


Io ho casa dopo San Donato nei pressi di Paullo. Sarebbe perfetto andare a Orio. Eppure lo evito come la peste e ti garantisco che mi annoia anche andare a prendere qualcuno. Piuttosto sono convinto che è una cosa soggettiva!!
Uso Lin solo ed esclusivamente da e per Fco, per il resto sempre Mxp peraltro a volte anche per Fco. A me orio non piace perché non volo FR le uniche volte che ho volato da Bgy hanno solo confermato quello che pensavo. L'apt come aerostazione non mi piace, per arrivarci devo chiedere un passaggio in macchina o fare il giro da centrale per il bus!! A questo punto una volta in stazione preferisco prendere il mxp express. Le code sulla A4 fanno brutti scherzi e dalle mie parti volendo evitare l'autostrda facendo l'interno ovvero Treviglio Bergamo, oltre a essere pieno di telecamere di qualsiasi genere i semafori e il traffico locale mi fanno sempre passare la voglia.
E poi da Bgy dove vado a parte l'europa e only FR??
Preferisco fare da est a ovest ma scelgo MXP senza scalo arrivo a destinazione e raggiungo l'apt anche con i mezzi!!

Tropicalista
Messaggi: 76
Iscritto il: lun 11 mar 2019, 21:46:46

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda Tropicalista » mar 30 lug 2019, 15:22:19

minsk ha scritto:
Tropicalista ha scritto:
C-ALEX ha scritto:Discorsi già detti 100 volte la soluzione è una sola.
pedemontana !!!! (gratis come la 336 sarebbe il top)
scherzi a parte EST di Milano (e li capisco) prima di farsi le tangenziali nord di Milano si fanno un bel ragionamento, alcune volte è più veloce lo scalo in aeroporto europeo piuttosto che attraversare la Grande Milano (in senso ironico) Se invece hai la pedemontana salti Milano.
Chi utilizza la pedemontana: Nord Milano in direzione EST ( Provincie di Verbania, Novara, Varese, Como, Lecco, Sondrio), il traffico merce da per MXP e tutti i passeggeri Intercontinentali/internazionali dell'Est di Milano.

MXP ha bisogno come il pane inoltre della connessione a SUD con Milano-Genova e A1
Più che MXP il sitema aeroportuale Italiano (comprese compagnie italiane) se vuole contare qualcosa altrimenti guerra dei poveri o fare la carità a Ryanair.



Ragazzi, io da utilizzatore forzato di BGY, posso dire che è veramente comodo per chi arriva da est milano. sono 15-20 minuti di autostrada (4,10€ di pedaggio da barriera di Agrate) e in 5 minuti sei in aeroporto dopo l'uscita dall'autostrada. N.B. anche il collegamento con l'Orio Center, per chi ha molto tempo da aspettare è un plus.


Io ho casa dopo San Donato nei pressi di Paullo. Sarebbe perfetto andare a Orio. Eppure lo evito come la peste e ti garantisco che mi annoia anche andare a prendere qualcuno. Piuttosto sono convinto che è una cosa soggettiva!!
Uso Lin solo ed esclusivamente da e per Fco, per il resto sempre Mxp peraltro a volte anche per Fco. A me orio non piace perché non volo FR le uniche volte che ho volato da Bgy hanno solo confermato quello che pensavo. L'apt come aerostazione non mi piace, per arrivarci devo chiedere un passaggio in macchina o fare il giro da centrale per il bus!! A questo punto una volta in stazione preferisco prendere il mxp express. Le code sulla A4 fanno brutti scherzi e dalle mie parti volendo evitare l'autostrda facendo l'interno ovvero Treviglio Bergamo, oltre a essere pieno di telecamere di qualsiasi genere i semafori e il traffico locale mi fanno sempre passare la voglia.
E poi da Bgy dove vado a parte l'europa e only FR??
Preferisco fare da est a ovest ma scelgo MXP senza scalo arrivo a destinazione e raggiungo l'apt anche con i mezzi!!


Ovviamente è soggettiva la preferenza, io preferisco volare cheap e anche per causa delle mie finanze non posso volare extra europa... spesso volo con FR, (consapevole che spendo poco e ho poco).
Oltre a LIN, per andare a MXP per centrale passi se vuoi andare con i mezzi pubblici, quindi è lo stesso praticamente. Per le code si è un po sgamati, e si parte prima (come si partirebbe prima per LIN o MXP). Ovvio è che a BGY ci sono le compagnie LOW COST e sotto molti punti di vista oggi è un aeroporto "low cost".... ma si dice che voglia togliersi questa nomea...e nel prossimo futuro dovrebbero esserci cambiamenti. Vedremo ;)

minsk
Messaggi: 345
Iscritto il: gio 14 mag 2009, 15:12:20
Località: LIMC-UMMS

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda minsk » mar 30 lug 2019, 15:42:35

Esattamente quello che ho detto. Se da est con i mezzi devo arrivare in centrale per andare a Orio a quel punto vado a MXP tutta la vita. Orio e un apt orrendo come struttura e arredamenti.
E poi come gia detto limitato alle destinazioni FR.
A MXP almeno il tempo lo passi piacevolmente nei vari negozi e soprattutto hai la possibilita di volare diretto ben oltre le destinazioni di Bgy.
Quindi essendo soggettivo non significa che tutti quelli che vivono a est di Milano vanno a Orio, questo era ed è il concetto che voglio esprimere.

Avatar utente
belumosi
Messaggi: 2715
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda belumosi » mar 30 lug 2019, 16:53:35

Più che pensare a fantascientifiche chiusure o limitazioni di LIN e/o BGY, credo che sarebbe opportuno godersi ed apprezzare questo momento.
Dopo i disagi del primo giorno, MXP sembra gestire senza particolari problemi il rilevante aumento di pax e movimenti.
Cosa tanto più positiva se si pensa che siamo in un periodo di picco di traffico e ancora più positiva se si pensa che il trasferimento è solo temporaneo, cosa che lascerebbe supporre ulteriori possibilità di ottimizzazione per quando questi numeri saranno la norma.
Altra ottima notizia è che i terminal attuali stanno dimostrando di avere ampie possibilità di crescita, richiedendo al massimo modifiche interne minori. I colli di bottiglia (sicurezza e passaporti) si possono superare con moderati investimenti e mi sembra lo si stia facendo.
Tutto questo all'interno di una SEA che di fatto è un piccolo ministero in salsa meneghina, con tutte le caratteristiche del caso.
Chiudendo un occhio sul primo giorno, credo che finora questa esperienza si sia rivelata positiva e nel complesso ben gestita.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 12247
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda malpensante » mar 30 lug 2019, 17:27:17

Bisognerebbe ricordare che al T1 tre anni fa passava la metà dei passeggeri di questi giorni e i conti non tornavano.
And Malpensa is going to be our Hub

Mauz®
Messaggi: 1915
Iscritto il: gio 10 lug 2008, 18:41:39
Località: Milano

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda Mauz® » mar 30 lug 2019, 18:02:37

I-GABE ha scritto:
Mauz[emoji2400] ha scritto:
malpensante ha scritto:A proposito pare che a Bergamo i voli Alitalia per FCO partano pieni a tappo di transiti.
Strano... Non l'avrei mai detto che Bergamo potesse diventare la futura spina nel fianco di MXP. Avanti così! Continuiamo a gioire per ogni miglioramento che fa, per ogni volo che accoglie, per ogni ampliamento previsto, per il treno che vi arriverà ecc.. .

Inviato dal mio JSN-L21 utilizzando Tapatalk


A me francamente sembra che la tua sia un po' un'ossessione. Per la sua conformazione e distribuzione della popolazione, non potrai mai avere un aeroporto unico che copra tutta la pianura padana.
Anche senza BGY (che e' comunque vicino alla saturazione), le fughe si sposterebbero ad est piu' che a MXP - pedemontana o no. Va bene sognare il megahub da 100m di passeggeri, ma qui mi pare stiamo esagerando. C'e un compromesso tra manie di grandezza e consentire il giusto accesso aeroportuale a tutti.
È tutto l'opposto. Le mie non sono manie di grandezza.

A me non me ne frega niente di avere un "sistema aeroportuale milanese" larghissimo che sommando 3 aeroporti fa millemila milioni di pax andando a pescare anche nel veronese.

A me frega che il "sistema aeroportuale milanese" serva nella maniera migliore possibile MILANO e il territorio che vi ruota intorno, anche sacrificando qualche pax p2p preso dalle regioni contigue, ma incrementando a dismisura il ventaglio di destinazioni e le frequenze con cui ve tono servite su un aeroporto.

Non siamo Londra né Parigi. Abbiamo 3 aeroporti che tutti insieme fanno la METÀ di Heathrow, cribbio...

Inviato dal mio JSN-L21 utilizzando Tapatalk
Stiamo monitorando attentamente la situazione. (Claudia)

Avatar utente
mattaus313
Messaggi: 1231
Iscritto il: sab 29 set 2018, 15:51:39

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda mattaus313 » mar 30 lug 2019, 18:41:11

Mauz® ha scritto:A me non me ne frega niente di avere un "sistema aeroportuale milanese" larghissimo che sommando 3 aeroporti fa millemila milioni di pax andando a pescare anche nel veronese.

A me frega che il "sistema aeroportuale milanese" serva nella maniera migliore possibile MILANO e il territorio che vi ruota intorno


E lo fa, nonostante si possa ancora migliorare.
Purtroppo chi mette i soldi non perde molto tempo a fare autoerotismo con i numeri, se non quelli a bilancio quando ci sono utili.

La frammentazione è cosa tipica italiana e non solo questione aeroportuale. Non avremo mai poco e grande ma tanto e piccolo, se pur talvolta funzionale.
Come dice Belumosi il sistema aeroportuale milanese sta vivendo un ottimo momento, e goderselo non vuol dire fermarsi ad ammirare ma continuare a lavorare duro per far sì che la crescita continui. Alitalia sta vivendo il momento che sta vivendo (si, da ormai vent'anni) e IG ne sta approfittando. Se riesce nella sua impresa Milano avrà (modesto ma inaspettato) un hub carrier, qualora dovesse fallire, ci sarà modo di spingere per l'arrivo di nuove compagnie a tutto vantaggio della concorrenza. Quindi nostro (inteso come passeggeri o presunti tali).
"Because you needed a lot of capital in an airline, you needed to be where the financial markets were, and obviously that's New York"

minsk
Messaggi: 345
Iscritto il: gio 14 mag 2009, 15:12:20
Località: LIMC-UMMS

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda minsk » mar 30 lug 2019, 19:04:00

Mauz® ha scritto:
I-GABE ha scritto:
Mauz[emoji2400] ha scritto:
malpensante ha scritto:A proposito pare che a Bergamo i voli Alitalia per FCO partano pieni a tappo di transiti.
Strano... Non l'avrei mai detto che Bergamo potesse diventare la futura spina nel fianco di MXP. Avanti così! Continuiamo a gioire per ogni miglioramento che fa, per ogni volo che accoglie, per ogni ampliamento previsto, per il treno che vi arriverà ecc.. .

Inviato dal mio JSN-L21 utilizzando Tapatalk


A me francamente sembra che la tua sia un po' un'ossessione. Per la sua conformazione e distribuzione della popolazione, non potrai mai avere un aeroporto unico che copra tutta la pianura padana.
Anche senza BGY (che e' comunque vicino alla saturazione), le fughe si sposterebbero ad est piu' che a MXP - pedemontana o no. Va bene sognare il megahub da 100m di passeggeri, ma qui mi pare stiamo esagerando. C'e un compromesso tra manie di grandezza e consentire il giusto accesso aeroportuale a tutti.


Non siamo Londra né Parigi. Abbiamo 3 aeroporti che tutti insieme fanno la METÀ di Heathrow, cribbio...

Inviato dal mio JSN-L21 utilizzando Tapatalk


Io onestamente tutte le volte che leggo non siamo ne Londra ne Parigi mi viene l'orticaria.
La prima scappata dalla EU posso anche concederla per via della sua immensita territoriale ma la sede di quel'ebete accompagnato dalla vecchia proprio no. Non è comunque la città, la nazione,o la popolazione a fare l'apt, ma bensi una compagnia aerea sana con un discreto numero di voli che federano una vasta rete intercontinentale. Basta vedere KLM con AMS che per dirla a modo tuo non e Londra non è Parigi ma permettimi neanche Milano. E cribbio. :redface:

C-ALEX
Messaggi: 1046
Iscritto il: dom 20 set 2009, 18:55:55

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda C-ALEX » mar 30 lug 2019, 19:53:23

dovrei quotare tutto ma diventerebbe una cosa lunghissima.
Io abito a Nord di Malpensa e impiego 40 minuti ad arrivare a MXP quando non c'è traffico 50 quando c'è ne.

Adesso facciamo un esempio prendiamo Volo AZ 786 per Tokyo partenza ore 15:25, essendo un volo intercontinentale ci presentiamo per le 13:30, dunque parto di casa alle 12:45.
A che ora deve partire un mio ipotetico amico che abita da dopo Agrate, Melegnano, Pavia per arrivare a MXP ?
Non estendo a Genova perché so che molti genovesi usano la A26. DA MXP vanno a Novara, via Oleggio, prendono la tangenziale di Novara che li porta vicini al casello di Vercelli. (più veloce con risparmio di KM e pedaggio) Certo che il collegamento a Ovest con la Milano-Torino aiuterebbe ma c'è sto benedetto Parco.

Se il tempo trascorso in macchina con il rischio di perdere il volo è maggiore del tempo per raggiungere un altro aeroporto e fare scalo, con tutto il bene che posso volere a MXP faccio la scelta più comoda (soprattutto se viaggio per lavoro e non sono un viaggiatore occasionale, dove la componente prezzo incide in modo differente)

PS1: settimana scorsa sono andato 2 gg ad Est di Milano e da Agrate a Cormano era coda a 20 KM/h se non ferma alle 07:00 AM

PS2: molti anni fa viaggiavo spesso per FCO (stiamo parlando prima di MXP 2000) e a Linate prendevo al massimo il volo delle 07:15 e non atterravo prima delle 19:30 per evitare il traffico ma non era vita. Poi Meridiana a messo il diretto da MXP e sono diventato un frequentatore di MXP

Avatar utente
NoSync
Messaggi: 50
Iscritto il: ven 16 mag 2014, 11:24:27
Località: Milan

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda NoSync » mar 30 lug 2019, 19:59:02

minsk ha scritto:Io onestamente tutte le volte che leggo non siamo ne Londra ne Parigi mi viene l'orticaria.
La prima scappata dalla EU posso anche concederla per via della sua immensita territoriale ma la sede di quel'ebete accompagnato dalla vecchia proprio no. Non è comunque la città, la nazione,o la popolazione a fare l'apt, ma bensi una compagnia aerea sana con un discreto numero di voli che federano una vasta rete intercontinentale. Basta vedere KLM con AMS che per dirla a modo tuo non e Londra non è Parigi ma permettimi neanche Milano. E cribbio. :redface:


Beh, se non ci fosse stato LIN, molto probabilmente MXP sarebbe quello che oggi è AMS. Mica un caso che sia scappata a gambe levate...

I-GABE
Messaggi: 1060
Iscritto il: sab 23 mag 2009, 18:35:41
Località: London, UK

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda I-GABE » mar 30 lug 2019, 20:05:20

Mauz® ha scritto:È tutto l'opposto. Le mie non sono manie di grandezza.

A me non me ne frega niente di avere un "sistema aeroportuale milanese" larghissimo che sommando 3 aeroporti fa millemila milioni di pax andando a pescare anche nel veronese.

A me frega che il "sistema aeroportuale milanese" serva nella maniera migliore possibile MILANO e il territorio che vi ruota intorno, anche sacrificando qualche pax p2p preso dalle regioni contigue, ma incrementando a dismisura il ventaglio di destinazioni e le frequenze con cui ve tono servite su un aeroporto.

Non siamo Londra né Parigi. Abbiamo 3 aeroporti che tutti insieme fanno la METÀ di Heathrow, cribbio...

Inviato dal mio JSN-L21 utilizzando Tapatalk


Mauz, fatto salvo che 3 aeroporti siano tanti, troppi (senza contare tutti gli altri sparsi lungo l'asse Torino-Trieste), mi pare che dire che Orio sia la futura spina nel fianco di MXP mi pare surreale. Le due catchment areas sono si' sovrapposte dall'ottica di Milano (anche se Orio e' oggettivamente piu' scomodo), ma comunque disgiunte.
In generale, pensare che con un'ipotetica chiusura di LIN e di BGY tutti si riverserebbero felicemente a MXP e' wishful thinking. Avresti fughe a favore di TRN, VRN e ad est, e al piu' faresti salire il prezzo medio dei voli riducendo il traffico di passeggeri.
C'e' un solo aeroporto che possa 1) supportare traffico intercontinentale 2) avere margini di crescita, e quell'aeroporto e' Malpensa, non Orio.

Avatar utente
mattaus313
Messaggi: 1231
Iscritto il: sab 29 set 2018, 15:51:39

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda mattaus313 » mar 30 lug 2019, 20:48:22

Senza contare che una buona fetta di passeggeri di Orio senza Ryanair che fa quello che vuole ai prezzi che vuole non volerebbe. L'alternativa per queste persone non sarebbe quindi Verona o Malpensa ma l'auto, il treno o il divano di casa propria, a seconda delle necessità.
"Because you needed a lot of capital in an airline, you needed to be where the financial markets were, and obviously that's New York"

Avatar utente
miguel
Messaggi: 1037
Iscritto il: mer 25 set 2013, 10:02:39
Località: Brianza

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda miguel » mer 31 lug 2019, 09:43:06

mattaus313 ha scritto:Senza contare che una buona fetta di passeggeri di Orio senza Ryanair che fa quello che vuole ai prezzi che vuole non volerebbe. L'alternativa per queste persone non sarebbe quindi Verona o Malpensa ma l'auto, il treno o il divano di casa propria, a seconda delle necessità.

Esatto
Ho fatto tanti weekend in giro per l'Europa con FR , solo perchè costava poco ( una volta adesso non saprei )

Mauz®
Messaggi: 1915
Iscritto il: gio 10 lug 2008, 18:41:39
Località: Milano

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda Mauz® » mer 31 lug 2019, 10:59:43

mattaus313 ha scritto:
Mauz[emoji2400] ha scritto:A me non me ne frega niente di avere un "sistema aeroportuale milanese" larghissimo che sommando 3 aeroporti fa millemila milioni di pax andando a pescare anche nel veronese.

A me frega che il "sistema aeroportuale milanese" serva nella maniera migliore possibile MILANO e il territorio che vi ruota intorno


E lo fa, nonostante si possa ancora migliorare.
Purtroppo chi mette i soldi non perde molto tempo a fare autoerotismo con i numeri, se non quelli a bilancio quando ci sono utili.

La frammentazione è cosa tipica italiana e non solo questione aeroportuale. Non avremo mai poco e grande ma tanto e piccolo, se pur talvolta funzionale.
Come dice Belumosi il sistema aeroportuale milanese sta vivendo un ottimo momento, e goderselo non vuol dire fermarsi ad ammirare ma continuare a lavorare duro per far sì che la crescita continui. Alitalia sta vivendo il momento che sta vivendo (si, da ormai vent'anni) e IG ne sta approfittando. Se riesce nella sua impresa Milano avrà (modesto ma inaspettato) un hub carrier, qualora dovesse fallire, ci sarà modo di spingere per l'arrivo di nuove compagnie a tutto vantaggio della concorrenza. Quindi nostro (inteso come passeggeri o presunti tali).
Mantenere un inefficienza sesquipedale perché "si sta vivendo un buon momento" equivale a sedersi sugli allori ritrovarsi in sistema che alla prima congiuntura un po' più difficile da affrontare andrà in crisi più degli altri.

Io non mi accontento di risultati buoni quando si potrebbe fare meglio. Io voglio il massimo dello sforzo per raggiungere il benchmark.

Inviato dal mio JSN-L21 utilizzando Tapatalk
Stiamo monitorando attentamente la situazione. (Claudia)

Mauz®
Messaggi: 1915
Iscritto il: gio 10 lug 2008, 18:41:39
Località: Milano

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda Mauz® » mer 31 lug 2019, 11:04:19

minsk ha scritto:
Mauz[emoji2400] ha scritto:
I-GABE ha scritto:
Mauz[emoji2400] ha scritto:
malpensante ha scritto:A proposito pare che a Bergamo i voli Alitalia per FCO partano pieni a tappo di transiti.
Strano... Non l'avrei mai detto che Bergamo potesse diventare la futura spina nel fianco di MXP. Avanti così! Continuiamo a gioire per ogni miglioramento che fa, per ogni volo che accoglie, per ogni ampliamento previsto, per il treno che vi arriverà ecc.. .

Inviato dal mio JSN-L21 utilizzando Tapatalk


A me francamente sembra che la tua sia un po' un'ossessione. Per la sua conformazione e distribuzione della popolazione, non potrai mai avere un aeroporto unico che copra tutta la pianura padana.
Anche senza BGY (che e' comunque vicino alla saturazione), le fughe si sposterebbero ad est piu' che a MXP - pedemontana o no. Va bene sognare il megahub da 100m di passeggeri, ma qui mi pare stiamo esagerando. C'e un compromesso tra manie di grandezza e consentire il giusto accesso aeroportuale a tutti.


Non siamo Londra né Parigi. Abbiamo 3 aeroporti che tutti insieme fanno la METÀ di Heathrow, cribbio...

Inviato dal mio JSN-L21 utilizzando Tapatalk


Io onestamente tutte le volte che leggo non siamo ne Londra ne Parigi mi viene l'orticaria.
La prima scappata dalla EU posso anche concederla per via della sua immensita territoriale ma la sede di quel'ebete accompagnato dalla vecchia proprio no. Non è comunque la città, la nazione,o la popolazione a fare l'apt, ma bensi una compagnia aerea sana con un discreto numero di voli che federano una vasta rete intercontinentale. Basta vedere KLM con AMS che per dirla a modo tuo non e Londra non è Parigi ma permettimi neanche Milano. E cribbio. :redface:
Appunto! Senza il sistema efficiente difficilmente ci sarà l'hub carrier.

Inviato dal mio JSN-L21 utilizzando Tapatalk
Stiamo monitorando attentamente la situazione. (Claudia)

Mauz®
Messaggi: 1915
Iscritto il: gio 10 lug 2008, 18:41:39
Località: Milano

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda Mauz® » mer 31 lug 2019, 11:08:23

I-GABE ha scritto:
Mauz[emoji2400] ha scritto:È tutto l'opposto. Le mie non sono manie di grandezza.

A me non me ne frega niente di avere un "sistema aeroportuale milanese" larghissimo che sommando 3 aeroporti fa millemila milioni di pax andando a pescare anche nel veronese.

A me frega che il "sistema aeroportuale milanese" serva nella maniera migliore possibile MILANO e il territorio che vi ruota intorno, anche sacrificando qualche pax p2p preso dalle regioni contigue, ma incrementando a dismisura il ventaglio di destinazioni e le frequenze con cui ve tono servite su un aeroporto.

Non siamo Londra né Parigi. Abbiamo 3 aeroporti che tutti insieme fanno la METÀ di Heathrow, cribbio...

Inviato dal mio JSN-L21 utilizzando Tapatalk


Mauz, fatto salvo che 3 aeroporti siano tanti, troppi (senza contare tutti gli altri sparsi lungo l'asse Torino-Trieste), mi pare che dire che Orio sia la futura spina nel fianco di MXP mi pare surreale. Le due catchment areas sono si' sovrapposte dall'ottica di Milano (anche se Orio e' oggettivamente piu' scomodo), ma comunque disgiunte.
In generale, pensare che con un'ipotetica chiusura di LIN e di BGY tutti si riverserebbero felicemente a MXP e' wishful thinking. Avresti fughe a favore di TRN, VRN e ad est, e al piu' faresti salire il prezzo medio dei voli riducendo il traffico di passeggeri.
C'e' un solo aeroporto che possa 1) supportare traffico intercontinentale 2) avere margini di crescita, e quell'aeroporto e' Malpensa, non Orio.
A me di andare a prendere il traffico delle catchment areas contigue frega niente. Io voglio il massimo per Milano, punto.

Qualche bresciano si farà 50km per andare a Verona dove ci sono 4 voli in croce? Vada pure.

I bergamaschi sono invece equidistanti.


Per quanto riguarda i voli intercontinentali, i diretti li potrà pure ospitare solo MXP, ma i feeder su altri hub li può benissimo ospitare pure Orio, così come da Linate da sempre.

Inviato dal mio JSN-L21 utilizzando Tapatalk
Stiamo monitorando attentamente la situazione. (Claudia)

Mauz®
Messaggi: 1915
Iscritto il: gio 10 lug 2008, 18:41:39
Località: Milano

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda Mauz® » mer 31 lug 2019, 11:09:56

mattaus313 ha scritto:Senza contare che una buona fetta di passeggeri di Orio senza Ryanair che fa quello che vuole ai prezzi che vuole non volerebbe. L'alternativa per queste persone non sarebbe quindi Verona o Malpensa ma l'auto, il treno o il divano di casa propria, a seconda delle necessità.
E quindi chissenefrega se gli togliamo BGY. Passeggeri che non rendono una mazza e che se mai volassero non guarderebbero alla distanza dell'aeroporto.

Inviato dal mio JSN-L21 utilizzando Tapatalk
Stiamo monitorando attentamente la situazione. (Claudia)

I-GABE
Messaggi: 1060
Iscritto il: sab 23 mag 2009, 18:35:41
Località: London, UK

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda I-GABE » mer 31 lug 2019, 11:17:45

Mauz® ha scritto:A me di andare a prendere il traffico delle catchment areas contigue frega niente. Io voglio il massimo per Milano, punto.

Qualche bresciano si farà 50km per andare a Verona dove ci sono 4 voli in croce? Vada pure.

I bergamaschi sono invece equidistanti.


Per quanto riguarda i voli intercontinentali, i diretti li potrà pure ospitare solo MXP, ma i feeder su altri hub li può benissimo ospitare pure Orio, così come da Linate da sempre.

Inviato dal mio JSN-L21 utilizzando Tapatalk


A parte che continuiamo a essere OT e l'amministrazione potrebbe non gradire: ma tu sei cosi' sicuro che la chiusura di ogni aeroporto nel raggio di 100km sarebbe veramente un bene? La funzione di un aeroporto e' quella di supportare la mobilita' e lo sviluppo economico del territorio su cui insiste. Se immagini che tutta l'aerea estesa milanese si riverserebbe in massa a MXP con LIN e BGY chiuso, secondo me ti illudi. Al piu' sarebbero contente le compagnie aeree che potrebbero alzare le tariffe (e gia' si nota anche solo col bridge, per restare in tema), ma sei sicuro che sarebbe bene per il sistema Milano nel suo insieme?
Secondo me no, e quasi sicuramente altri aeroporti piu' "comodi" farebbero leva sulla cosa per drenare traffico.
Poi, se vogliamo insistere sul fare terra bruciata e spargimento di sale su tutto cio' che non e' MXP fai pure, ma non meravigliamoci se poi il forum viene visto come un covo di fanatici.

milmxp
Messaggi: 1337
Iscritto il: sab 02 lug 2016, 18:51:50

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda milmxp » mer 31 lug 2019, 11:49:40

I-GABE ha scritto:
Mauz® ha scritto:A me di andare a prendere il traffico delle catchment areas contigue frega niente. Io voglio il massimo per Milano, punto.

Qualche bresciano si farà 50km per andare a Verona dove ci sono 4 voli in croce? Vada pure.

I bergamaschi sono invece equidistanti.


Per quanto riguarda i voli intercontinentali, i diretti li potrà pure ospitare solo MXP, ma i feeder su altri hub li può benissimo ospitare pure Orio, così come da Linate da sempre.

Inviato dal mio JSN-L21 utilizzando Tapatalk


A parte che continuiamo a essere OT e l'amministrazione potrebbe non gradire: ma tu sei cosi' sicuro che la chiusura di ogni aeroporto nel raggio di 100km sarebbe veramente un bene? La funzione di un aeroporto e' quella di supportare la mobilita' e lo sviluppo economico del territorio su cui insiste. Se immagini che tutta l'aerea estesa milanese si riverserebbe in massa a MXP con LIN e BGY chiuso, secondo me ti illudi. Al piu' sarebbero contente le compagnie aeree che potrebbero alzare le tariffe (e gia' si nota anche solo col bridge, per restare in tema), ma sei sicuro che sarebbe bene per il sistema Milano nel suo insieme?
Secondo me no, e quasi sicuramente altri aeroporti piu' "comodi" farebbero leva sulla cosa per drenare traffico.
Poi, se vogliamo insistere sul fare terra bruciata e spargimento di sale su tutto cio' che non e' MXP fai pure, ma non meravigliamoci se poi il forum viene visto come un covo di fanatici.

Quoto. Mi sembra lo stesso atteggiamento di quelli che vorrebbero che FCO fosse unico hub in Italia.
@Mauz Bisogna ricordarsi che in Lombardia non esiste solo Milano, e quelli con i pax che non rendono molto ci sono anche famiglie facoltose (tutti i bergamaschi che conosco hanno il papà muratore con l'impresa che guadagna un pacco di soldi) e semplicemente partono da BGY per comodità.
Semplicemente a Bergamo hanno saputo sfruttare un'occasione con Ryan, tanto di cappello.
Infine a me non sembra che BGY sia una spina nel fianco per MXP, e i doppioni Ryan sui voli nazionali ne sono la prova. Qualche rotta minore è tornata a BGY, ma fa parte del gioco.

Avatar utente
Commonwealth
Messaggi: 986
Iscritto il: lun 26 gen 2009, 01:06:09

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda Commonwealth » mer 31 lug 2019, 13:47:37

malpensante ha scritto:
Commonwealth ha scritto:Pochi giorni ma di grande picco dimostrano che un aeroporto per Milano c’è ed é pure sufficiente.

Chiudi contemporaneamente anche l’aeroporto di Bergamo e poi raccontami.


Difatti io non ho mai parlato di chiudere l’aeroporto di Bergamo che ha “Milano” nel nome solo per convenienza. Se volete andare a BG e poi da lì in auto a Milano benissimo. È Linate che non va riaperto. Quindi non capisco questo commento buttato lì quasi per dovere di dire qualcosa per forza...


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Avatar utente
mattaus313
Messaggi: 1231
Iscritto il: sab 29 set 2018, 15:51:39

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda mattaus313 » mer 31 lug 2019, 13:57:26

Mauz® ha scritto:
mattaus313 ha scritto:Senza contare che una buona fetta di passeggeri di Orio senza Ryanair che fa quello che vuole ai prezzi che vuole non volerebbe. L'alternativa per queste persone non sarebbe quindi Verona o Malpensa ma l'auto, il treno o il divano di casa propria, a seconda delle necessità.
E quindi chissenefrega se gli togliamo BGY. Passeggeri che non rendono una mazza e che se mai volassero non guarderebbero alla distanza dell'aeroporto.

Inviato dal mio JSN-L21 utilizzando Tapatalk


Non pretendo tu conosca la legge di Say, ma almeno le basi di come funziona il mercato...
"Because you needed a lot of capital in an airline, you needed to be where the financial markets were, and obviously that's New York"

Mauz®
Messaggi: 1915
Iscritto il: gio 10 lug 2008, 18:41:39
Località: Milano

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda Mauz® » mer 31 lug 2019, 14:12:31

I-GABE ha scritto:
Mauz[emoji2400] ha scritto:A me di andare a prendere il traffico delle catchment areas contigue frega niente. Io voglio il massimo per Milano, punto.

Qualche bresciano si farà 50km per andare a Verona dove ci sono 4 voli in croce? Vada pure.

I bergamaschi sono invece equidistanti.


Per quanto riguarda i voli intercontinentali, i diretti li potrà pure ospitare solo MXP, ma i feeder su altri hub li può benissimo ospitare pure Orio, così come da Linate da sempre.

Inviato dal mio JSN-L21 utilizzando Tapatalk


A parte che continuiamo a essere OT e l'amministrazione potrebbe non gradire: ma tu sei cosi' sicuro che la chiusura di ogni aeroporto nel raggio di 100km sarebbe veramente un bene? La funzione di un aeroporto e' quella di supportare la mobilita' e lo sviluppo economico del territorio su cui insiste. Se immagini che tutta l'aerea estesa milanese si riverserebbe in massa a MXP con LIN e BGY chiuso, secondo me ti illudi. Al piu' sarebbero contente le compagnie aeree che potrebbero alzare le tariffe (e gia' si nota anche solo col bridge, per restare in tema), ma sei sicuro che sarebbe bene per il sistema Milano nel suo insieme?
Secondo me no, e quasi sicuramente altri aeroporti piu' "comodi" farebbero leva sulla cosa per drenare traffico.
Poi, se vogliamo insistere sul fare terra bruciata e spargimento di sale su tutto cio' che non e' MXP fai pure, ma non meravigliamoci se poi il forum viene visto come un covo di fanatici.
Se le tariffe si alzano, si infila la Ryanair di turno e le abbassa. Quello è solo ed esclusivamente una questione di concorrenza.

Se le tariffe si sono alzate col Bridge rispetto al normale è solo perché il traffico premium di LIN oggi è a MXP.

E giusto per essere chiari: avere voli con tariffe alte dal proprio aeroporto é solo un BENE!! Significa che c'è domanda e ci sono ampi margini di manovra per aumentare le frequenze o per fare inserire un concorrente.

Inviato dal mio JSN-L21 utilizzando Tapatalk
Stiamo monitorando attentamente la situazione. (Claudia)

Mauz®
Messaggi: 1915
Iscritto il: gio 10 lug 2008, 18:41:39
Località: Milano

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda Mauz® » mer 31 lug 2019, 14:15:51

milmxp ha scritto:
I-GABE ha scritto:
Mauz[emoji2400] ha scritto:A me di andare a prendere il traffico delle catchment areas contigue frega niente. Io voglio il massimo per Milano, punto.

Qualche bresciano si farà 50km per andare a Verona dove ci sono 4 voli in croce? Vada pure.

I bergamaschi sono invece equidistanti.


Per quanto riguarda i voli intercontinentali, i diretti li potrà pure ospitare solo MXP, ma i feeder su altri hub li può benissimo ospitare pure Orio, così come da Linate da sempre.

Inviato dal mio JSN-L21 utilizzando Tapatalk


A parte che continuiamo a essere OT e l'amministrazione potrebbe non gradire: ma tu sei cosi' sicuro che la chiusura di ogni aeroporto nel raggio di 100km sarebbe veramente un bene? La funzione di un aeroporto e' quella di supportare la mobilita' e lo sviluppo economico del territorio su cui insiste. Se immagini che tutta l'aerea estesa milanese si riverserebbe in massa a MXP con LIN e BGY chiuso, secondo me ti illudi. Al piu' sarebbero contente le compagnie aeree che potrebbero alzare le tariffe (e gia' si nota anche solo col bridge, per restare in tema), ma sei sicuro che sarebbe bene per il sistema Milano nel suo insieme?
Secondo me no, e quasi sicuramente altri aeroporti piu' "comodi" farebbero leva sulla cosa per drenare traffico.
Poi, se vogliamo insistere sul fare terra bruciata e spargimento di sale su tutto cio' che non e' MXP fai pure, ma non meravigliamoci se poi il forum viene visto come un covo di fanatici.

Quoto. Mi sembra lo stesso atteggiamento di quelli che vorrebbero che FCO fosse unico hub in Italia.
@Mauz Bisogna ricordarsi che in Lombardia non esiste solo Milano, e quelli con i pax che non rendono molto ci sono anche famiglie facoltose (tutti i bergamaschi che conosco hanno il papà muratore con l'impresa che guadagna un pacco di soldi) e semplicemente partono da BGY per comodità.
Semplicemente a Bergamo hanno saputo sfruttare un'occasione con Ryan, tanto di cappello.
Infine a me non sembra che BGY sia una spina nel fianco per MXP, e i doppioni Ryan sui voli nazionali ne sono la prova. Qualche rotta minore è tornata a BGY, ma fa parte del gioco.
Cioè il fatto che ci sia tutta una rete di destinazioni, specie sull'est Europa, che sono servite da BGY e non da MXP non sarebbe una spina nel fianco?

Il fatto che BA e AZ inizino a drenare traffico INTERCONTINENTALE coi loro feeder anche da BGY oltre che da LIN non sarebbe una spina nel fianco?


Il fatto che se un giorno FR riuscirà a inserirsi sul lungo raggio BGY sarà uno dei primi apt a beneficiarne non sarebbe una spina nel fianco?

Inviato dal mio JSN-L21 utilizzando Tapatalk
Stiamo monitorando attentamente la situazione. (Claudia)


Torna a “NOVITA'”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 18 ospiti