Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

le news dal "Città di Milano"
Avatar utente
maclover
Messaggi: 141
Iscritto il: sab 27 set 2008, 02:31:47

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda maclover » gio 29 ago 2019, 22:30:37

Stessa esperienza, per fortuna non vissuta direttamente, questo lunedì.

Volo AirIndia atterrato addirittura in anticipo di 20 minuti alle 19

Consegna bagagli partita quasi un’ora dopo: il primo dei due arriva per perlomeno quasi subito.
Alle 20:30 però non c’è ancora traccia del secondo e mentre uno aspetta al nastro (che consegnava contemporaneamente altri due voli), l’altra andava al lots&found.
Qui coda infinita e che dopo 20 minuti è ancora ferma, con gli addetti che gridano di non mettersi in coda per le denunce se non due ore dopo l’atterraggio perché i bagagli sarebbero probabilmente arrivati.

La seconda valigia compare alle 21:58, abbastanza in ritardo per perdere il bus prenotato verso Torino in partenza alle 21.
Il bus successivo è alle 22, ma risulta fully booked, e l’unica alternativa sarebbe quello di mezzanotte perché tra le 22 e le 00 non è previsto alcun collegamento.
Partire da MXP a mezzanotte, significherebbe arrivare a casa verso le 3 di mattina, appena 8 ore dopo l’atterraggio. Più tempo che volare da DEL a MXP.

Al volo (ecco come entro nella storia) prenoto l’opzione MXP EXPRESS + Frecciarossa mentre i due poveretti si scapicollano verso la stazione per prendere al volo il treno delle 21:13.

Oltre allo stress della situazione dopo ore di volo, totale disorganizzazione dell’aeroporto etc etc, la beffa di aver dovuto buttare 100€ in due per i biglietti acquistati last-minute.

Mia moglie, che pur non ama volare, per andare in Vietnam la scorsa settimana ha preferito fare doppio scalo TRN-FRA=BKK-HAN e lo stesso farà al ritorno SGN-SIN-FRA-TRN pur di evitare MXP dove avrebbe potuto fare un solo stop a SIN/BKK in entrambe le direzioni.

A conti fatti, time-wise, il saldo sarebbe stato negativo decidendo di partire/arrivare da/per MXP senza neppure considerare eventuali (ma non troppo remoti) intoppi che a MXP possono dilatare i tempi in maniera significativa per chi ha come destinazione TRN

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 12896
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda malpensante » gio 29 ago 2019, 23:22:18

Da chiarire che SEA non ha alcuna responsabilità sull’operato degli handler, perché non ne controlla nessuno. Se questi lavorano in modo insoddisfacente è colpa loro e delle linee aeree loro clienti che si accontentano, magari perché pagano un po’ meno.

Quanto a Torino, se il collegamento con Malpensa non è all’altezza sarebbe il caso che se ne interessasse anche Torino stessa, ma come scrivi TRN ne beneficia e il cane si morde la coda. Non mi pare che il servizio di bus sia liberalizzato e non è sotto la responsabilità di SEA.

Tornando alla riconsegna dei bagagli, mi sembra chiaro che gli handler si sono preparati in maniera insufficiente al “bridge”.
Et exspecto resurrectionem mortuorum

nic90player
Messaggi: 140
Iscritto il: gio 23 mag 2019, 21:48:23

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda nic90player » gio 29 ago 2019, 23:41:27

Responsabilità no, ma voce in capitolo direi di sì, dato che la reputazione dell'aeroporto è in caduta libera a causa della palese carenza di personale. Il passeggero non sa nulla degli handlers e dirà solo che Malpensa fa pena...E lo stanno facendo eccome...

Avatar utente
maclover
Messaggi: 141
Iscritto il: sab 27 set 2008, 02:31:47

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda maclover » ven 30 ago 2019, 00:06:07

malpensante ha scritto:Da chiarire che SEA non ha alcuna responsabilità sull’operato degli handler, perché non ne controlla nessuno. Se questi lavorano in modo insoddisfacente è colpa loro e delle linee aeree loro clienti che si accontentano, magari perché pagano un po’ meno.

Balle.
Il gestore dell’aeroporto ha il dovere di controllare che il servizio venga erogato secondo determinati standard e può quindi mettere in atto quanto nelle proprie facoltà perché ciò avvenga.

Quanto a Torino, se il collegamento con Malpensa non è all’altezza sarebbe il caso che se ne interessasse anche Torino stessa, ma come scrivi TRN ne beneficia e il cane si morde la coda. Non mi pare che il servizio di bus sia liberalizzato e non è sotto la responsabilità di SEA.

E di nuovo balle.
L’obiettivo di chi gestisce l’aeroporto è renderlo attrattivo per i pax e, se non puoi ovviamente costruire una ferrovia, puoi creare le condizioni affinché vi sia un collegamento decente.

Tornando alla riconsegna dei bagagli, mi sembra chiaro che gli handler si sono preparati in maniera insufficiente al “bridge”.

E SEA dovrebbe intervenire al riguardo, anche se la situazione non è certo nuova, tutt’al più solo amplificata dal bridge.

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 25838
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda I-Alex » ven 30 ago 2019, 07:21:03

Per fortuna tra 2 mesi riapre il grande Linate e ci togliamo gli immigrati Linatesi piangini e con essi i disagi causati dagli handler
Malpensa airport user

kco
Messaggi: 4636
Iscritto il: sab 05 gen 2008, 09:01:18

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda kco » ven 30 ago 2019, 08:11:55

nic90player ha scritto:Responsabilità no, ma voce in capitolo direi di sì, dato che la reputazione dell'aeroporto è in caduta libera a causa della palese carenza di personale. Il passeggero non sa nulla degli handlers e dirà solo che Malpensa fa pena...E lo stanno facendo eccome...
Il problema è appunto questo, si sta creando un enorme danno di immagine per lo scalo che non è colpa di Sea ma che mxp pagherà carissimo.

Per i collegamenti con Torino direi invece che sea ha potere contrattuale meno di zero, basta vedere come è andata con il tentativo di portare tutti i treni per mxp a Centrale.

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk

Avatar utente
Renato
Messaggi: 155
Iscritto il: dom 18 mag 2008, 14:21:26
Località: Corbetta

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda Renato » ven 30 ago 2019, 08:25:36

kco ha scritto:
nic90player ha scritto:Responsabilità no, ma voce in capitolo direi di sì, dato che la reputazione dell'aeroporto è in caduta libera a causa della palese carenza di personale. Il passeggero non sa nulla degli handlers e dirà solo che Malpensa fa pena...E lo stanno facendo eccome...
Il problema è appunto questo, si sta creando un enorme danno di immagine per lo scalo che non è colpa di Sea ma che mxp pagherà carissimo.

Per i collegamenti con Torino direi invece che sea ha potere contrattuale meno di zero, basta vedere come è andata con il tentativo di portare tutti i treni per mxp a Centrale.

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk

Perché danno “enorme” e “pagherà carissimo”?
Capisco il motivo del disagio descritto ma non i superlativi.

kco
Messaggi: 4636
Iscritto il: sab 05 gen 2008, 09:01:18

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda kco » ven 30 ago 2019, 08:38:31

Renato ha scritto:
kco ha scritto:
nic90player ha scritto:Responsabilità no, ma voce in capitolo direi di sì, dato che la reputazione dell'aeroporto è in caduta libera a causa della palese carenza di personale. Il passeggero non sa nulla degli handlers e dirà solo che Malpensa fa pena...E lo stanno facendo eccome...
Il problema è appunto questo, si sta creando un enorme danno di immagine per lo scalo che non è colpa di Sea ma che mxp pagherà carissimo.

Per i collegamenti con Torino direi invece che sea ha potere contrattuale meno di zero, basta vedere come è andata con il tentativo di portare tutti i treni per mxp a Centrale.

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk

Perché danno “enorme” e “pagherà carissimo”?
Capisco il motivo del disagio descritto ma non i superlativi.
Perché sta cementando l' idea che mxp fa schifo cosa che si è verificata quando Malpensa ha aperto e ci sono voluti anni prima di riuscire ad invertire la tendenza. Specie dato che il bridge sarebbe stata l'occasione per convincere chi viene da Linate che Malpensa non è poi così male.

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk

Avatar utente
miguel
Messaggi: 1102
Iscritto il: mer 25 set 2013, 10:02:39
Località: Brianza

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda miguel » ven 30 ago 2019, 09:05:55

maclover ha scritto:
malpensante ha scritto:Da chiarire che SEA non ha alcuna responsabilità sull’operato degli handler, perché non ne controlla nessuno. Se questi lavorano in modo insoddisfacente è colpa loro e delle linee aeree loro clienti che si accontentano, magari perché pagano un po’ meno.

Balle.
Il gestore dell’aeroporto ha il dovere di controllare che il servizio venga erogato secondo determinati standard e può quindi mettere in atto quanto nelle proprie facoltà perché ciò avvenga.

Quanto a Torino, se il collegamento con Malpensa non è all’altezza sarebbe il caso che se ne interessasse anche Torino stessa, ma come scrivi TRN ne beneficia e il cane si morde la coda. Non mi pare che il servizio di bus sia liberalizzato e non è sotto la responsabilità di SEA.

E di nuovo balle.
L’obiettivo di chi gestisce l’aeroporto è renderlo attrattivo per i pax e, se non puoi ovviamente costruire una ferrovia, puoi creare le condizioni affinché vi sia un collegamento decente.

Tornando alla riconsegna dei bagagli, mi sembra chiaro che gli handler si sono preparati in maniera insufficiente al “bridge”.

E SEA dovrebbe intervenire al riguardo, anche se la situazione non è certo nuova, tutt’al più solo amplificata dal bridge.
Chi deve vigilare sugli handler e sui vettori è l'ENAC e non SEA
Non confondiamo i ruoli

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 12896
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda malpensante » ven 30 ago 2019, 09:07:21

Gli handler operano autonomamente. SEA credo che conservi un 30% di Airport Handling senza però avere alcuna voce in capitolo. Probabilmente i vaf*****o si sprecano, ma non cambiano le cose.

Il collegamento bus con Torino, peraltro migliorato negli ultimi anni, perché prima c’era un bus solo ogni due ore, è gestito da SADEM a caro prezzo (22 euro OW) che fa come le pare, esattamente come fanno i taxi.

Ci sono tre corse al giorno di Flixbus, perché sono liberalizzati i servizi che toccano almeno tre Regioni e mi pare che quella linea venga dal Veneto, fermi a MXP e prosegua per Torino, ma naturalmente tre corse al giorno non cambiano la questione.

Negare che il Piemonte cerchi in ogni modo di ostacolare l’uso di Malpensa è patetico. Se ci fossero tanti bus da Torino, non dico come i Milano-BGY, Caselle verrebbe svuotato come un uovo alla coque e ridotto al ruolo che gli spetta di city airport di Torino.

Appunto confrontando il servizio bus Malpensa-Torino con il Bergamo-Milano si capisce la differenza risultante da una politica che incoraggia rispetto a una che scoraggia. Ricordo che un treno diretto Torino-Novara-Malpensa (via linea storica) si potrebbe aprire anche domani mattina e ci metterebbe 90 minuti. La linea è tutt’altro che satura e un treno di piccole dimensioni, ai 22 euro che chiede SADEM, funzionerebbe.
Et exspecto resurrectionem mortuorum

kco
Messaggi: 4636
Iscritto il: sab 05 gen 2008, 09:01:18

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda kco » ven 30 ago 2019, 09:13:17

malpensante ha scritto:Gli handler operano autonomamente. SEA credo che conservi un 30% di Airport Handling senza però avere alcuna voce in capitolo. Probabilmente i vaf*****o si sprecano, ma non cambiano le cose.

Il collegamento bus con Torino, peraltro migliorato negli ultimi anni, perché prima c’era un bus solo ogni due ore, è gestito da SADEM a caro prezzo (22 euro OW) che fa come le pare, esattamente come fanno i taxi.

Ci sono tre corse al giorno di Flixbus, perché sono liberalizzati i servizi che toccano almeno tre Regioni e mi pare che quella linea venga dal Veneto, fermi a MXP e prosegua per Torino, ma naturalmente tre corse al giorno non cambiano la questione.

Negare che il Piemonte cerchi in ogni modo di ostacolare l’uso di Malpensa è patetico. Se ci fossero tanti bus da Torino, non dico come i Milano-BGY, Caselle verrebbe svuotato come un uovo alla coque e ridotto al ruolo che gli spetta di city airport di Torino.

Appunto confrontando il servizio bus Malpensa-Torino con il Bergamo-Milano si capisce la differenza risultante da una politica che incoraggia e una che scoraggia.
Per Torino basterebbe lasciare mano libera a flixbus che farebbe polpette di tutto e metterebbe in piedi un servizio decente. Chiaro che se devi fare un servizio su 3 regioni diventa ben difficile a meno che non si riesca ad arrangiare un Genova - Mxp - Torino ma dubito che Genova genererebbe numeri sufficienti.

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk

easyMXP
Messaggi: 4241
Iscritto il: mer 20 ago 2008, 16:00:52

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda easyMXP » ven 30 ago 2019, 13:32:22

Renato ha scritto:
kco ha scritto:
nic90player ha scritto:Responsabilità no, ma voce in capitolo direi di sì, dato che la reputazione dell'aeroporto è in caduta libera a causa della palese carenza di personale. Il passeggero non sa nulla degli handlers e dirà solo che Malpensa fa pena...E lo stanno facendo eccome...
Il problema è appunto questo, si sta creando un enorme danno di immagine per lo scalo che non è colpa di Sea ma che mxp pagherà carissimo.

Per i collegamenti con Torino direi invece che sea ha potere contrattuale meno di zero, basta vedere come è andata con il tentativo di portare tutti i treni per mxp a Centrale.

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk

Perché danno “enorme” e “pagherà carissimo”?
Capisco il motivo del disagio descritto ma non i superlativi.

Anche da quanto scritto su questo e altri forum si capisce che l'unico problema serio è la riconsegna bagagli, che però dipende dall'handler, dall'orario, dal giorno e alterna prestazioni normali a prestazioni indecenti. Ci sono testimonianze di arrivi praticamente alla stessa ora, un volo con i bagagli consegnati un'ora dopo, l'altro dopo 15 minuti (immagino handler diversi). Ma quante sono veramente le prestazioni indecenti? Gli incazzati fanno il solito rumore inutile sui forum, gli altri no, e alterano la percezione.
Tutto da vedere che il danno di immagine sia enorme.
Da lunedì ripartono i viaggi business e city break con bagaglio a mano e il problema non si pone nemmeno.

Peraltro i vacanzieri che aspettano un'ora o più a MXP potrebbero avere aspettato altrettanto anche a destinazione, perché agosto è agosto ovunque (a me è capitata ben oltre un'ora di attesa a PMI due anni fa, ad esempio).

easyMXP
Messaggi: 4241
Iscritto il: mer 20 ago 2008, 16:00:52

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda easyMXP » ven 30 ago 2019, 13:40:23

malpensante ha scritto:Ricordo che un treno diretto Torino-Novara-Malpensa (via linea storica) si potrebbe aprire anche domani mattina e ci metterebbe 90 minuti. La linea è tutt’altro che satura e un treno di piccole dimensioni, ai 22 euro che chiede SADEM, funzionerebbe.

No, perché un treno, per piccolo che sia, non costa come un autobus e una traccia RFI non costa come l'autostrada. Per Torino la soluzione migliore sarebbe una navetta con bus ogni mezzora (o anche più frequente, eventualmente), non un treno dedicato ogni ora o due. Treni passanti TO-MXP-MI non sono pensabili, sarebbero semplicemente due ptp uniti a MXP.
kco ha scritto:Per Torino basterebbe lasciare mano libera a flixbus che farebbe polpette di tutto e metterebbe in piedi un servizio decente. Chiaro che se devi fare un servizio su 3 regioni diventa ben difficile a meno che non si riesca ad arrangiare un Genova - Mxp - Torino ma dubito che Genova genererebbe numeri sufficienti

Quel "basterebbe" implica una volontà che il Piemonte non ha.
Interessante però il GE-MXP-TO, potrebbero provare.

RAV38
Messaggi: 788
Iscritto il: sab 18 mag 2013, 18:08:42

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda RAV38 » ven 30 ago 2019, 13:49:27

Dalle osservazioni sopra riportate mi pare di dedurre quanto segue:
1- Gli handler sono intoccabili e SEA può farci poco o nulla. L'ENAC se ne frega e le compagnie che se ne servono badano ovviamente a spendere il meno possibile.
2- Per colpa della grave inefficienza della resa bagagli in questo periodo del cosiddetto "bridge" lo scontento di molti pax si traduce inevitabilmente in un giudizio fortemente negativo nei riguardi di MXP. Di conseguenza gli utenti già abituali di LIN saranno vieppiù confermati nella convinzione che MXP va evitata finchè possibile, anche a costo di volare in altri scali europei per transitare su voli IC.
3- Le descritte difficoltà e disagi patiti dai passeggeri a MXP non possono non scoraggiare gli utenti, specie quelli provenienti da aree relativamente più lontane. Il caso citato di passeggeri da e per Torino è illuminante e certamente si sarà ripetuto per altri casi analoghi di passeggeri diretti altrove che non a Milano e dintorni. La conseguenza è che si allontana sempre più il sogno di ampliamento della catching area di MXP, anzi, per meglio dire, di una integrazione territoriale e funzionale di quello che dovrebbe essere il bacino naturale di mercato dell'aeroporto.

KittyHawk
Messaggi: 4723
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda KittyHawk » ven 30 ago 2019, 13:52:20

easyMXP ha scritto:
kco ha scritto:Per Torino basterebbe lasciare mano libera a flixbus che farebbe polpette di tutto e metterebbe in piedi un servizio decente. Chiaro che se devi fare un servizio su 3 regioni diventa ben difficile a meno che non si riesca ad arrangiare un Genova - Mxp - Torino ma dubito che Genova genererebbe numeri sufficienti

Quel "basterebbe" implica una volontà che il Piemonte non ha.
Interessante però il GE-MXP-TO, potrebbero provare.

Ma un bus Torino-MXP-Canton Ticino sarebbe possibile attivarlo, intendo dire potrebbe essere liberamente effettuato?

KittyHawk
Messaggi: 4723
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda KittyHawk » ven 30 ago 2019, 14:02:26

RAV38 ha scritto: 3- Le descritte difficoltà e disagi patiti dai passeggeri a MXP non possono non scoraggiare gli utenti, specie quelli provenienti da aree relativamente più lontane. Il caso citato di passeggeri da e per Torino è illuminante e certamente si sarà ripetuto per altri casi analoghi di passeggeri diretti altrove che non a Milano e dintorni. La conseguenza è che si allontana sempre più il sogno di ampliamento della catching area di MXP, anzi, per meglio dire, di una integrazione territoriale e funzionale di quello che dovrebbe essere il bacino naturale di mercato dell'aeroporto.

Se è vero che è l'aeroporto a essere individuato come responsabile da parte dei passeggeri che subiscono disagi (a proposito, perché non viene debitamente evidenziato il nome dell'handler, ad esempio con una scritta tipo «I bagagli del volo xx sono gestiti da "Facchini della Brughiera"» che appaia al punto di riconsegna?), è altrettanto vero che la gente va dove ci sono i voli e a decidere se e dove operare un volo sono le compagnie aeree. Se queste ultime ritengono interessante volare da MXP, e se il prezzo del biglietto è concorrenziale, sono certo che anche quelli che adesso si lamentano torneranno in brughiera.

Avatar utente
maclover
Messaggi: 141
Iscritto il: sab 27 set 2008, 02:31:47

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda maclover » ven 30 ago 2019, 14:24:30

easyMXP ha scritto:Gli incazzati fanno il solito rumore inutile sui forum, gli altri no, e alterano la percezione.


Approccio decisamente costruttivo alla discussione.

Se i bagagli di un wide-body qualsiasi vengono riconsegnati dopo 2 ore, i passeggeri incazzati sono almeno 250, indipendentemente da quanti fanno inutile rumore :fischio:

Ed è normale scrivere quando le cose non funzionano piuttosto che il contrario che viene dato per scontato: da pendolare, non scrivo in ufficio tutti i giorni per rallegrarmi che il treno è puntuale. Ma, ovviamente, avviso quando è in ritardo perché non potrò partecipare a questa o quella riunione. E no, non faccio distinzione se la colpa è di RFI, grandi stazioni, Dussmann o Italo. Semplicemente maledico Trenitalia.

Se il bagaglio è in ritardo, se c’è coda all’immigrazione, se le infrastrutture sono carenti etc etc, chi ne risente, alla fine della fiera, è l’aeroporto stesso, indipendentemente che ti piaccia o meno, che sia giusto o sbagliato.

Avatar utente
maclover
Messaggi: 141
Iscritto il: sab 27 set 2008, 02:31:47

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda maclover » ven 30 ago 2019, 14:39:35

easyMXP ha scritto:Per Torino la soluzione migliore sarebbe una navetta con bus ogni mezzora (o anche più frequente, eventualmente), non un treno dedicato ogni ora o due.


E una soluzione del genere chi potrebbe sponsorizzarla se non il gestore aeroportuale che è il primo ad avere interesse a portare utenti?

Salem offre circa 1200 posti al giorno per ogni direzione.

Con minibus da 20 posti si potrebbe offrire la stessa capacità ma con 60 corse per direzione, che concentrare nelle ore corrette vorrebbero dire circa ogni 20 minuti.

Considerando che un NCC da Torino a MXP chiede 180€, e pur tornando vuoto la maggior parte dele volte ne ha un buon profitto, si può ipotizzare che a 20€ a pax con un riempimento inferiore del 50% il servizio sarebbe più sostenibile.

spanna
Messaggi: 3106
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda spanna » ven 30 ago 2019, 14:42:19

io posso raccontare un'esperienza molto positiva. Martedi' 27 sono andato a prendere una persona a MXP in arrivo da PVG col volo air china. Il volo ha toccato terra alle 8:54, alle 9:35 la persona era fuori dall'aerostazione con il bagaglio ritirato. I controlli di polizia hanno preso circa 15 minuti, e a quell'ora c'era anche molta gente.
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 12896
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda malpensante » ven 30 ago 2019, 15:30:22

maclover ha scritto:
easyMXP ha scritto:Per Torino la soluzione migliore sarebbe una navetta con bus ogni mezzora (o anche più frequente, eventualmente), non un treno dedicato ogni ora o due.
E una soluzione del genere chi potrebbe sponsorizzarla se non il gestore aeroportuale che è il primo ad avere interesse a portare utenti?

Sembra che sfugga la nozione che il servizio bus viene svolto in base a una CONCESSIONE e che il concessionario fa come gli pare. Sarebbe piuttosto il caso di liberalizzare.
Et exspecto resurrectionem mortuorum

Avatar utente
maclover
Messaggi: 141
Iscritto il: sab 27 set 2008, 02:31:47

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda maclover » ven 30 ago 2019, 15:37:04

KittyHawk ha scritto:Se è vero che è l'aeroporto a...


È tutto vero perché ogni aeroporto è un monopolio de facto.
Questa condizione però non deve essere la scusante per offrire servizi scarsi perché tanto l’utente è obbligato a tornare.

Se a SIN ragionassero con la stessa logica, Changi potrebbe essere l’opposto di quello che è perché tanto o atterri lì o atterri lì.

Avatar utente
maclover
Messaggi: 141
Iscritto il: sab 27 set 2008, 02:31:47

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda maclover » ven 30 ago 2019, 15:39:49

malpensante ha scritto:Sembra che sfugga la nozione che il servizio bus viene svolto in base a una CONCESSIONE e che il concessionario fa come gli pare. Sarebbe piuttosto il caso di liberalizzare.


Per sviluppare un servizio basato su NCC, non serve alcuna concessione, solo la volontà di cambiare lo status quo.

I-GABE
Messaggi: 1331
Iscritto il: sab 23 mag 2009, 18:35:41
Località: London, UK

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda I-GABE » ven 30 ago 2019, 16:06:34

maclover ha scritto:
malpensante ha scritto:Sembra che sfugga la nozione che il servizio bus viene svolto in base a una CONCESSIONE e che il concessionario fa come gli pare. Sarebbe piuttosto il caso di liberalizzare.


Per sviluppare un servizio basato su NCC, non serve alcuna concessione, solo la volontà di cambiare lo status quo.


Ne sei sicuro? Ricordati che di fatto i vari governi hanno sempre di fatto limitato l'attivita' a chi volesse disturbare lo status quo - sia che si trattasse di Uber, che di FlixBus. Non darei per scontato che un servizio NCC possa raccogliere passeggeri che non viaggino assieme, ne' fare servizio senza prenotazioni. Altrimenti andresti contro il concetto stesso di concessione!

I-GABE
Messaggi: 1331
Iscritto il: sab 23 mag 2009, 18:35:41
Località: London, UK

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda I-GABE » ven 30 ago 2019, 16:07:57

maclover ha scritto:
KittyHawk ha scritto:Se è vero che è l'aeroporto a...


È tutto vero perché ogni aeroporto è un monopolio de facto.
Questa condizione però non deve essere la scusante per offrire servizi scarsi perché tanto l’utente è obbligato a tornare.

Se a SIN ragionassero con la stessa logica, Changi potrebbe essere l’opposto di quello che è perché tanto o atterri lì o atterri lì.


Il paragone con Changi mi sembra un po' ad cazzum. SIN vive di transiti ancor piu' che di traffico PtP, e' ovvio che debba rendersi attrattivo e desiderabile come snodo...

easyMXP
Messaggi: 4241
Iscritto il: mer 20 ago 2008, 16:00:52

Re: Bridge LIN-MXP, trasloco e monitoraggio dei tre mesi

Messaggio da leggereda easyMXP » ven 30 ago 2019, 16:17:32

maclover ha scritto:
easyMXP ha scritto:Gli incazzati fanno il solito rumore inutile sui forum, gli altri no, e alterano la percezione.


Approccio decisamente costruttivo alla discussione.

Se i bagagli di un wide-body qualsiasi vengono riconsegnati dopo 2 ore, i passeggeri incazzati sono almeno 250, indipendentemente da quanti fanno inutile rumore :fischio:

Ed è normale scrivere quando le cose non funzionano piuttosto che il contrario che viene dato per scontato: da pendolare, non scrivo in ufficio tutti i giorni per rallegrarmi che il treno è puntuale. Ma, ovviamente, avviso quando è in ritardo perché non potrò partecipare a questa o quella riunione. E no, non faccio distinzione se la colpa è di RFI, grandi stazioni, Dussmann o Italo. Semplicemente maledico Trenitalia.

Se il bagaglio è in ritardo, se c’è coda all’immigrazione, se le infrastrutture sono carenti etc etc, chi ne risente, alla fine della fiera, è l’aeroporto stesso, indipendentemente che ti piaccia o meno, che sia giusto o sbagliato.

Mi rendo conto di aver scritto in modo fraintendibile. Non mi riferivo a te che hai riportato una esperienza precisa nell'ambito di una discussione sull'argomento.

Mi riferivo a quelli che qualunque cosa succedano aprono la chat di whatsapp, facebook, instagram, quello che gli pare e iniziano ad attaccare questo o quello per un disservizio, senza nemmeno provare a capire se il disservizio derivi da negligenza o pura sfiga (c'è differenza tra 2 ore di attesa per un bagaglio e 2 ore di ritardo perché si sta scatenando il diluvio sull'aeroporto, ad esempio). Non serve a nulla se non ad aumentare il numero di post e magari di like, ma loro sono contenti così.

In risposta a chi teme che il gradimento di MXP precipiti, per me è un falso problema. Nel 1998 ci furono campagne di stampa continue contro MXP, qui casi sui forum a fronte di molte altre persone che invece viaggiano normalmente, con buona parte dei casi sui forum che continueranno a viaggiare via MXP, anche se lamentandosi.

Sul tuo caso specifico, invece, mi sembra che ne stiamo parlando tranquillamente.

Tu stesso, però, cadi nel qualunquismo attaccando Trenitalia anche quando sai che la colpa è di RFI. E' colpa tua un errore di un altro in un'azienda che non è nemmeno la tua, anche se sotto la stessa controllante?


Torna a “NOVITA'”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 43 ospiti