Restrizioni e cancellazioni causa CORONAVIRUS

le news dal "Città di Milano"
spanna
Messaggi: 3229
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Restrizioni e cancellazioni causa CORONAVIRUS

Messaggio da leggereda spanna » mar 10 mar 2020, 09:13:03

in arrrivo domani una decisione UE sul mantenimento degli slot, secondo questo sito olandese:
....
The slot rules state that airlines must use 80 percent of their requested slots in the winter and summer season in order to keep them the following season. But due to the spread of the coronavirus, more and more flights are being canceled because of travel restrictions and a sharp decline in travelers.

The 'use it or lose it' rule is currently forcing airlines to fly half-empty planes in order not to lose their slots. Photos of empty cabins on social media prompted surprised and indignant reactions, also because of the climate damage caused by air travel.

The European Commission is expected to make a decision on temporarily adjusting the slot rules on Tuesday. A source in Brussels told NRC that the Commission will likely give its permission to do so.
...
https://nltimes.nl/2020/03/10/airlines- ... oronavirus
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...COVID

Avatar utente
mattaus313
Messaggi: 1777
Iscritto il: sab 29 set 2018, 15:51:39

Re: Restrizioni e cancellazioni causa CORONAVIRUS

Messaggio da leggereda mattaus313 » mar 10 mar 2020, 11:56:06

L'UE mamma mia dorme veramente, cioè serviva lo scandalo per congelarla temporaneamente? Ci voleva un genio? Io boh, questa mi sembrava facile sinceramente.
"Because you needed a lot of capital in an airline, you needed to be where the financial markets were, and obviously that's New York"

Mauz
Messaggi: 2248
Iscritto il: gio 10 lug 2008, 18:41:39
Località: Milano

Re: Restrizioni e cancellazioni causa CORONAVIRUS

Messaggio da leggereda Mauz » mar 10 mar 2020, 12:37:02

Ma meglio che dorma! Chissenefrega se AZ perde tutti gli slot su Linate. Anzi, ben venga!!

Per il resto, credo che dopo la ripresa sarà molto lenta perché andrai pari passo con la crisi economica che attraverseremo. Oltretutto almeno per uno o due anni non vi aiuterà granché il volano del turismo, ora che siamo visti come appestati (seppur sia un problema a livello mondiale).

Tra l'altro chissà che lo smart - working che qui ho visto elogiare, non rimanga come abitudine riducendo drasticamente i voli business anche post-crisi.

D'altra parte il meeting lo puoi fare in call o in videoconferenza senza muovere il sedere da Tokyo, New York, Hong Kong o Taipei per venire a Milano...


Inviato dal mio JSN-L21 utilizzando Tapatalk
Stiamo monitorando attentamente la situazione. (Claudia)

KittyHawk
Messaggi: 5055
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Restrizioni e cancellazioni causa CORONAVIRUS

Messaggio da leggereda KittyHawk » mar 10 mar 2020, 12:47:54

In neppure 20 giorni siamo passati dal ricoverare il "paziente 1" di Codogno al mettere in quarantena l'intera Italia e ci lamentiamo che la UE non si sia mossa in modo sufficientemente veloce per congelare i diritti degli slot?
La situazione che stiamo vivendo è assolutamente senza precedenti e TUTTI in TUTTA EUROPA navigano a vista. L'Italia fa solo da apripista e cavia da laboratorio.

Nella seconda metà di gennaio, neppure due mesi fa, in questo forum si discuteva del numero di voli AZ sulla LIN-FCO, di Brunini che rispondeva a LH su "MXP hub o non hub", delle novità di IG per la summer, sui nuovi bilaterali con la Cina, dei voli MIL-NYC (quale la compagnia migliore e quale la più conveniente). Chi, anche solo per scherzo, avrebbe allora osato ipotizzare la cancellazione di voli a cui stiamo assistendo?

grandemilano
Messaggi: 1269
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: Restrizioni e cancellazioni causa CORONAVIRUS

Messaggio da leggereda grandemilano » mar 10 mar 2020, 13:23:55

Dal Sole24ore

Alitalia blocca l’attività a Malpensa: da Linate le partenze scendono da 204 a 26 al giorno
Alitalia chiude l'attività a Malpensa. Da Linate solo voli nazionali. Per andare all'estero con Alitalia si vola solo da Roma Fiumicino. La nuova emergenza per la compagnia è scattata dopo il decreto del governo dell'8 marzo che ha chiuso la Lombardia e attuato ulteriori restrizioni nella mobilità delle persone a causa del coronavirus. Alitalia aveva già fatto un taglio dei voli a partire dal 28 febbraio per l'impatto del virus sul traffico.

L'ultimo volo da New York
L'ultimo volo di Alitalia a Malpensa è quello in arrivo alle 10.40 di martedì 10 marzo da New York JFK (codice Az 605). A Malpensa l'attività di Alitalia era già stata fortemente ridotta da tempo, da ben prima che scoppiasse l'epidemia. C'era il collegamento per Roma, già ridotto da quattro a tre frequenze al giorno a fine febbraio. Adesso è sospeso. La principale compagnia che opera nello scalo in provincia di Varese è easyJet. Anche la low cost britannica però ha già ridotto i voli in seguito al calo del traffico delle ultime settimane. Per ora la decisione di Alitalia è una sospensione per il periodo indicato dal Decreto del presidente del Consiglio dell'8 marzo, quindi fino al 3 aprile.

Da Linate solo voli nazionali
Da Milano Linate ci sono solo voli nazionali e dal 9 marzo c'è una riduzione delle frequenze. Secondo l'Ansa in partenza dallo scalo cittadino per Alitalia sono rimasti 26 voli. Prima dell'emergenza coronavirus erano 204. In particolare, da Linate sono al momento confermate due frequenze al giorno (cioè voli di andata e ritorno) per Alghero, Cagliari, Bari, Brindisi, Lamezia Terme, Palermo, Catania, Napoli, Perugia e tre frequenze al giorno per Roma (erano 19 prima dei tagli per il coronavirus, già ridotti a 15 il 28 febbraio). Anche da Venezia c'è un ridimensionamento dei voli, solo collegamenti per Roma con un numero minore di frequenze.

Anche Air Baltic interrompe i voli
Ufficialmente la compagnia parla di «sospensione» dei voli. I passeggeri coinvolti nelle cancellazioni potranno modificare gratuitamente le loro prenotazioni sui voli confermati o richiederne rimborso secondo le modalità indicate sul sito alitalia.com. Tuttavia non è semplice modificare le prenotazioni se ci sono meno voli o se sono stati cancellati. Dopo il decreto del premier Giuseppe Conte dell'8 marzo anche Air Baltic ha sospeso i voli per Milano e per Verona, in collegamento con Riga, fino al 30 aprile.

Le perdite di Alitalia
Il ridimensionamento dei voli di Alitalia avviene pochi giorni dopo che era già stata decisa una riduzione dell'attività nel tentativo di fare misure di efficientamento per ridurre le perdite. Il commissario straordinario nominato il 12 dicembre 2019 dall'attuale governo, Giuseppe Leogrande, ha avviato alcune misure per ridurre le perdite, che nel 2019 sono aumentate a circa 600 milioni di euro, 100 milioni in più dell'anno precedente.

Voli di lungo raggio cancellati
Nelle misure di ridimensionamento il commissario insieme al direttore generale, Giancarlo Zeni, aveva deciso la restituzione ai proprietari di tre aerei di lungo raggio sui 26 della flotta e di sospendere, a partire dalla fine di marzo, i voli intercontinentali da Roma per Santiago del Cile e Seul. Nello stesso tempo era stato deciso di ridurre anche le frequenze per altre destinazioni internazionali, senza fare annunci più dettagliati. Tra le frequenze interessate ci sono Johannesburg, Los Angeles, Washington, San Paolo. In uscita anche due aerei di medio raggio. Pertanto prima delle misure addizionali di emergenza era già stato programmato una calo della flotta a 108 aerei, rispetto ai 113 di fine 2018.

Minori ricavi per 50 milioni in una settimana
Il crollo del traffico in seguito al coronavirus avrebbe causato una perdita di quasi 50 milioni di ricavi, rispetto a quelli attesi, nell'ultima settimana di febbraio, secondo dati - non ufficiali - provenienti dall'interno della compagnia. La situazione però adesso sarebbe ulteriormente peggiorata. Il numero di aerei utilizzati è stato ulteriormente ridotto, la compagnia non ha detto quanti siano gli aerei a terra.

I tagli già scattati il 28 febbraio
Nel frattempo, come reazione alla minore domanda, il 28 febbraio Alitalia aveva deciso di cancellare i collegamenti con un grande numero di posti vuoti. Questa riduzione riguardava un totale di 38 rotte nazionali e internazionali. Tra l'altro erano stati cancellati i collegamenti Bergamo-Roma, Trieste-Linate, Linate-Pescara, Linate-Reggio Calabria, Linate-Trapani, Bologna-Catania, Roma-Beirut. I voli da Genova a Roma erano stati ridotti da sei a quattro frequenze al giorno.

Chiesta la Cigs per 3.960 dipendenti
Il commissario Leogrande ha presentato ai sindacati una richiesta di aumentare la Cassa integrazione fino a 3.960 dipendenti, rispetto agli attuali 1.020 lavoratori sospesi, per il periodo dal 24 marzo fino al 31 ottobre prossimo. Cioè circa un terzo dei dipendenti complessivi della compagnia. La richiesta sarà discussa con i sindacati - che si sono detti contrari - in una riunione al ministero del Lavoro convocata per il 17 marzo

grandemilano
Messaggi: 1269
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: Restrizioni e cancellazioni causa CORONAVIRUS

Messaggio da leggereda grandemilano » mar 10 mar 2020, 13:28:39

Dal Messaggero
Ieri risulta che AZ da Fiumicino ha cancellato Miami e Boston


Alitalia, dopo lo stop di Malpensa oggi cancellati 40 voli a Fiumicino
Il Decreto del Governo della notte di sabato sulle nuove misure restrittive e la creazione nel Nord Italia di una più larga zona a "contenimento rafforzato" per contrastare i contagi da Coronarovirus ha indotto Alitalia ha decretare lo "stop" di tutti i suoi collegamenti in partenza e arrivo sullo scalo di Malpensa e di ridimensionare in particolare l'attività sugli aeroporti di Milano Linate e Venezia Marco Polo Tessera. Per utilizzare i collegamenti internazionali della prima compagnia aerea italiana da questi scali fino al 3 aprile, salvo ulteriori disposizioni, si dovrà quindi per il momento "spostarsi" a Roma Fiumicino
Data la progressiva e sensibile riduzione del numero dei passeggeri dovuto, oltre ai timori di contagio, anche dalle restrizioni ai viaggi disposte da un numero sempre più alto di Paesi, Alitalia già da giorni aveva provveduto alla razionalizzazione dell'attività sulle sue rotte. Nella giornata di oggi lunedì 9 marzo, ad esempio, la compagnia italiana ha provveduto alla cancellazione di 40 voli (dati raccolti da Flightradar24) in partenza dallo scalo romano di Fiumicino, Tra i più importanti, due collegamenti intercontinentali con gli Stati Uniti, l'AZ 630 per Miami delle 10,15 e l'AZ 614 delle 10,20 diretto a Boston.

Sempre secondo Flightradar 24, dal Leonardo da Vinci nelle ultime 24 ore risultano cancellati 86 i voli di 28 diverse compagnie aeree.

Riduzioni dei collegamenti anche sul fronte ferroviario, dove da questa mattina nelle stazioni sono in corso controlli di polizia per assicurare il rispetto delle misure disposte per la circolazione delle persone in questo momento di forte emergenza.

NTV (Nuovo Trasporto Viaggiatori) nella giornata odierna ha lasciato fermo circa il 70% dei propri convogli Italo. Sono normalmente poco più di 100 i collegamenti giornalieri Alta Velocità di NTV.

Diversa la situazione del Gruppo FS che con Trenitalia dispone di un numero di convogli molto più alto a partire proprio dall'Alta Velocità e che serve capillarmente l'intero territorio nazionale con i treni InterCity "Giorno" e "Notte" e soprattutto con il servizio del Trasporto regionale. Anche Trenitalia ha naturalmente provveduto a una razionalizzazione dell'offerta dovuta alla riduzione di domanda, anche se in misura contenuta allo scopo di assicurare gli spostamenti necessari dei cittadini senza provocare ulteriori disagi

gabbozzo
Messaggi: 342
Iscritto il: mer 10 ott 2018, 19:12:34

Re: Restrizioni e cancellazioni causa CORONAVIRUS

Messaggio da leggereda gabbozzo » mar 10 mar 2020, 13:44:50

BA cancella tutti i voli sull'Italia.

KL63
Messaggi: 2717
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: Restrizioni e cancellazioni causa CORONAVIRUS

Messaggio da leggereda KL63 » mar 10 mar 2020, 14:20:40

L'unica cosa da fare è chiudere tutto per tre settimane almeno, come in Cina. Tutto, garantire solo alimentari, farmaci e servizi essenziali.
Quindi chiudere anche gli aeroporti.

gabbozzo
Messaggi: 342
Iscritto il: mer 10 ott 2018, 19:12:34

Re: Restrizioni e cancellazioni causa CORONAVIRUS

Messaggio da leggereda gabbozzo » mar 10 mar 2020, 15:08:31

Anche FR sospende tutto da/per l'Italia da mezzanotte.
Sospesi anche tutti i collegamenti diretti su Spagna, Malta e Austria.

Penso che la chiusura ufficiale arriverà prima o poi.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13485
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Restrizioni e cancellazioni causa CORONAVIRUS

Messaggio da leggereda malpensante » mar 10 mar 2020, 15:09:32

...e poi non ne rimase nessuno.

Flo
Messaggi: 624
Iscritto il: ven 14 nov 2008, 17:44:33

Re: Restrizioni e cancellazioni causa CORONAVIRUS

Messaggio da leggereda Flo » mar 10 mar 2020, 15:14:46

...e poi non ne rimase nessuno.
Pazzesco
Stupisce come in Eu si continui senza dire nulla o poco di nulla.
Noi la nomea degli untori ce la siamo guadagnata!
Un incubo ...


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13485
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Restrizioni e cancellazioni causa CORONAVIRUS

Messaggio da leggereda malpensante » mar 10 mar 2020, 15:17:16

Se non capiscono che devono prendere contromisure subito, da loro sarà lo stesso entro poche settimane. Dovranno parcheggiare anche gli Embraer e non solo i 380.

KittyHawk
Messaggi: 5055
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Restrizioni e cancellazioni causa CORONAVIRUS

Messaggio da leggereda KittyHawk » mar 10 mar 2020, 15:50:35

Secondo quanto riporta Les Echos, AF/KLM prevede di annullare in marzo 3600 voli. AF ridurrà la capacità di trasporto del 13% sul lungo raggio, del 25% in Europa e del 17% sui voli domestici. KLM ridurrà le operazioni di lungo raggio a un livello simile.

Se noi eravamo inizialmente gli "appestati", ci ritroviamo ora in buona compagnia. Ai tedeschi viene negato più o meno rigorosamente l'ingresso in Israele, Uganda, Mosca, Bhutan, El Salvador, Kazakistan e negli stati insulari del Pacifico di Kiribati, Isole Mashall e Samoa. Il Vietnam ha revocato (temporaneamente) il regime senza visti per i tedeschi; il Nepal vuole ora che il visto sia richiesto prima di partire ed esso viene rilasciato su presentazione di un test negativo per il Covid-19.

Avatar utente
cesare.caldi
Messaggi: 5740
Iscritto il: lun 15 ott 2007, 22:55:42

Re: Restrizioni e cancellazioni causa CORONAVIRUS

Messaggio da leggereda cesare.caldi » mar 10 mar 2020, 15:56:20

Se non capiscono che devono prendere contromisure subito, da loro sarà lo stesso entro poche settimane. Dovranno parcheggiare anche gli Embraer e non solo i 380.
Mi sbaglierò ma secondo me gli altri paesi europei saranno colpiti in maniera molto piu' ridotta dell' Italia sia come numero di contagiati e decessi sia sopratutto come conseguenze economiche.

Flo
Messaggi: 624
Iscritto il: ven 14 nov 2008, 17:44:33

Re: Restrizioni e cancellazioni causa CORONAVIRUS

Messaggio da leggereda Flo » mar 10 mar 2020, 16:00:37

Se non capiscono che devono prendere contromisure subito, da loro sarà lo stesso entro poche settimane. Dovranno parcheggiare anche gli Embraer e non solo i 380.
Mi sbaglierò ma secondo me gli altri paesi europei saranno colpiti in maniera molto piu' ridotta dell' Italia sia come numero di contagiati e decessi sia sopratutto come conseguenze economiche.
Condivido
Troppa attenzione mediatica.
La pagheremo salata e come!


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

BAlorMXP
Messaggi: 1725
Iscritto il: dom 14 ott 2007, 12:59:55
Località: MILANO

Re: Restrizioni e cancellazioni causa CORONAVIRUS

Messaggio da leggereda BAlorMXP » mar 10 mar 2020, 16:02:29

La situazione in Francia è tutto fuorché rosea, così come in Spagna ma se senti loro è inutile, se si deve menzionare qualcuno sul coronavirus è l’Italia, della sacra Germania che, a quanto pare ha dato i natali al paziente 0, nulla...


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

belumosi
Messaggi: 2990
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: Restrizioni e cancellazioni causa CORONAVIRUS

Messaggio da leggereda belumosi » mar 10 mar 2020, 16:39:59

Se non capiscono che devono prendere contromisure subito, da loro sarà lo stesso entro poche settimane. Dovranno parcheggiare anche gli Embraer e non solo i 380.
Non lo capiscono Marco. Come non lo abbiamo voluto capire noi fino a quando non ci è esploso il problema in casa.
Tutta questa faccenda è un limpido esempio della stupidità umana.
Quando in Cina si sono resi che avevano tra le mani un nuovo virus così contagioso (seppur relativamente poco letale), hanno incarcerato nelle loro case 60M di persone, ma hanno portato a casa il risultato. E quello era il 99% del lavoro da fare.
Al resto del mondo, rimaneva il restante 1%: mettere in quarantena CONTROLLATA chiunque fosse rientrato dalla Cina dopo l'1 Dicembre. E ovviamente fare altrettanto nei confronti dei contatti degli eventuali casi positivi.
Non era un'impresa improba e si sarebbe potuta fare senza problemi con la collaborazione della stessa Cina.
Ma il resto del mondo, guidato da governanti degni dei rispettivi popoli, si è comportato come se il virus non potesse espatriare nei rispettivi paesi a causa della mancanza del passaporto. Ora arriva il conto. Che un'Italia davvero sfigata si trova a dover pagare per prima. Vedremo se la nostra situazione servirà da lezione ad altri per darsi una svegliata.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13485
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Restrizioni e cancellazioni causa CORONAVIRUS

Messaggio da leggereda malpensante » mar 10 mar 2020, 16:50:12

Penso che abbiamo una reputazione troppo cattiva perché gli altri ci prendano sul serio quando ancora potrebbero farlo utilmente.

A Milano i Cinesi hanno chiuso tutto da tempo, ma gli indigeni continuano a non capire e a non imitarli. Credo che si tratti di un malinteso senso di superiorità, sia dei milanesi nei confronti della comunità cinese, sia degli altri europei nei confronti dell’Italia.

easyMXP
Messaggi: 4484
Iscritto il: mer 20 ago 2008, 16:00:52

Re: Restrizioni e cancellazioni causa CORONAVIRUS

Messaggio da leggereda easyMXP » mar 10 mar 2020, 17:23:38

Se non capiscono che devono prendere contromisure subito, da loro sarà lo stesso entro poche settimane. Dovranno parcheggiare anche gli Embraer e non solo i 380.
Non lo capiscono Marco. Come non lo abbiamo voluto capire noi fino a quando non ci è esploso il problema in casa.
Tutta questa faccenda è un limpido esempio della stupidità umana.
Quando in Cina si sono resi che avevano tra le mani un nuovo virus così contagioso (seppur relativamente poco letale), hanno incarcerato nelle loro case 60M di persone, ma hanno portato a casa il risultato. E quello era il 99% del lavoro da fare.
Al resto del mondo, rimaneva il restante 1%: mettere in quarantena CONTROLLATA chiunque fosse rientrato dalla Cina dopo l'1 Dicembre. E ovviamente fare altrettanto nei confronti dei contatti degli eventuali casi positivi.
Non era un'impresa improba e si sarebbe potuta fare senza problemi con la collaborazione della stessa Cina.
Ma il resto del mondo, guidato da governanti degni dei rispettivi popoli, si è comportato come se il virus non potesse espatriare nei rispettivi paesi a causa della mancanza del passaporto. Ora arriva il conto. Che un'Italia davvero sfigata si trova a dover pagare per prima. Vedremo se la nostra situazione servirà da lezione ad altri per darsi una svegliata.
No, non serve.
La curva di crescita dei casi in Francia, Germania e Spagna è esattamente la stessa dell'Italia, ma una settimana dopo.
Eppure cazzeggiano, come abbiamo cazzeggiato noi, chiudiamo una scuola qui, mettiamo in quarantena qualcuno là, e giochicchiamo a fare quelli che basta stare attenti e non si ammalano.
Quel minchione del presidente austriaco blocca gli italiani, ma non blocca i tedeschi e richiama i connazionali in Italia, bravo, portati in casa un po' di contagiati.
Tra una settimana/10 giorni chiuderà tutta l'Europa.

easyMXP
Messaggi: 4484
Iscritto il: mer 20 ago 2008, 16:00:52

Re: Restrizioni e cancellazioni causa CORONAVIRUS

Messaggio da leggereda easyMXP » mar 10 mar 2020, 17:26:54

Se non capiscono che devono prendere contromisure subito, da loro sarà lo stesso entro poche settimane. Dovranno parcheggiare anche gli Embraer e non solo i 380.
Mi sbaglierò ma secondo me gli altri paesi europei saranno colpiti in maniera molto piu' ridotta dell' Italia sia come numero di contagiati e decessi sia sopratutto come conseguenze economiche.
Il virus ormai è ovunque, frutto della libertà di movimento senza limiti fino a pochissimi giorni fa. Gli altri sono semplicemente una settimana in ritardo.
Può essere che ci siano meno morti, perché l'Italia pullula di anziani con problemi di salute tenuti in vita dalla a torto disprezzata sanità italiana (soprattutto lombarda), che adesso stanno avendo il colpo di grazia dal virus.

Pierluigi
Messaggi: 190
Iscritto il: dom 25 mag 2008, 12:12:33
Località: Pavia

Re: Restrizioni e cancellazioni causa CORONAVIRUS

Messaggio da leggereda Pierluigi » mar 10 mar 2020, 17:43:41

Sì anche perché il Covid19 piano piano si sta spandendo ovunque. Se da noi, dopo Wuhan, si "guairira" bisogna capire lo stato in cui si troveranno gli altri Paesi, località. E bisogna capire le restrizioni che odotteranno i Paesi anche non colpiti in modo massiccio dal Covid. Brutta annata per la aviazione in generale, piu o meno per tutti i aeroporti e compagnie.
La Lombardia non si FERMA!
Sperem
Voi tutti bene? Io si.
Immagine

Per favore, usiamo il buon senso: la Lombardia DEVE fermarsi.
Affermazioni e atteggiamenti contrari si possono definire come hybris. Chi ha studi classici alle spalle, sa cos'è la hybris, e che fine fanno nel lungo periodo quelli che ne sono soggetti.
Un po' come il novello Don Ferrante che è venuto a fare l'ape sui Navigli con i gggiovani del suo partito, che "tanto è solo un rumorino, da nulla!" e 10 giorni dopo si è presentato su Facebook con il suo tampone positivo al Coronavirus (e chissà quanta gente ha incontrato nel frattempo).

Ah, una rilettura de "I promessi sposi" sarebbe indicata, sia per coloro che sono in quarantena, sia per chi deve prendere decisioni, qui come a Roma e in Europa.

Quindi, ben vengano le chiusure degli aeroporti!

Pierluigi

C-ALEX
Messaggi: 1099
Iscritto il: dom 20 set 2009, 18:55:55

Re: Restrizioni e cancellazioni causa CORONAVIRUS

Messaggio da leggereda C-ALEX » mar 10 mar 2020, 17:57:50

mi dicono che in Germania in alcuni land stanno chiudendo scuole .... Baviera e Nord Westfalia

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13485
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Restrizioni e cancellazioni causa CORONAVIRUS

Messaggio da leggereda malpensante » mar 10 mar 2020, 18:47:11

Quindi, ben vengano le chiusure degli aeroporti!
Che andavano già fatte settimane fa e che non vengono ancora fatte adesso.

Mattia
Messaggi: 2374
Iscritto il: sab 29 dic 2007, 14:35:09

Re: Restrizioni e cancellazioni causa CORONAVIRUS

Messaggio da leggereda Mattia » mar 10 mar 2020, 19:49:47

Pare che Conte non ci senta, eppure TUTTI i sindaci dei capoluoghi lombardi oltre alla Regione chiedono la chiusura totale...idem sembra il Veneto e anche l'Emilia Romagna sembrerebbe intenzionata...ci vorranno altri 4-5 giorni a convincerlo come per gli ultimi decreti?

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 26325
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Restrizioni e cancellazioni causa CORONAVIRUS

Messaggio da leggereda I-Alex » mar 10 mar 2020, 21:05:33

Rimaniamo in tema dai, qui si parlava di aerei e conseguenze sui trasporti aerei
Malpensa airport user


Torna a “NOVITA'”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 124 ospiti