AZ & MXP

le news dal "Città di Milano"
I-TIGI

AZ & MXP

Messaggio da leggereda I-TIGI » mer 10 ott 2007, 18:27:36

ALITALIA:MALPENSA; PRES.PROV.VARESE, PRONTI A BLOCCARE AEREI

(ANSA) - VARESE - ''Bloccare a terra'' gli aerei di Alitalia a Malpensa, ''occupandoli'': e' quanto il presidente della Provincia di Varese, il leghista Marco Reguzzoni, dice di voler fare nei prossimi giorni per protestare contro la scelta della compagnia di bandiera di tagliare rotte dall'aeroscalo lombardo. Un'idea provocatoria ''ma concreta'', che Reguzzoni spiega cosi': ''Da Roma non otteniamo risposte, il presidente del Consiglio Prodi non parla e intanto qui si iniziano a perdere posti di lavoro''. Il presidente della Provincia di Varese ricorda quanto tutte le istituzioni lombarde stanno facendo per chiedere al governo e a Alitalia di difendere Malpensa. ''Ma adesso la situazione e' diventata inaccettabile - sostiene Reguzzoni -. Bloccare a terra gli aerei, occupandoli, e' fare cio' che si fa di solito coi creditori insolventi. E io intendo farlo in veste ufficiale con la fascia azzurra''. Reguzzoni chiede anche di sapere quale sia la posizione del ministro dei Trasporti, Alessandro Bianchi, in merito al piano industriale di Alitalia e alle conseguenti scelte su Malpensa. (ANSA). YN9-LH
Ultima modifica di I-TIGI il lun 15 ott 2007, 16:46:14, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
stefanojoy
Messaggi: 5248
Iscritto il: sab 06 ott 2007, 10:58:44
Località: milano, citta' studi.

Messaggio da leggereda stefanojoy » mer 10 ott 2007, 18:30:02

Mi sembra sacrosanto.....

E leggetevi questa dichiarazione

Malpensa - I sindaci di Lonate Pozzolo e Ferno appoggiano l'idea e le prese di posizione del presidente della Provincia
Gelosa e Cerutti al fianco di Reguzzoni

I sindaci di Lonate Pozzolo e Ferno, Piergiulio Gelosa e Mauro Cerutti, intervengono a sostegno del presidente della Provincia Marco Reguzzoni nel suo attacco al ministro dei Trasporti Alessandro Bianchi.

«Quello di Reguzzoni è un atto di grande forza e coerenza, una protesta sacrosanta perchè nasce dall’ennesima decisione unilaterale che rischia di penalizzare fortemente il Nord Italia, ossia il motore economico del Paese – ha detto Pierluigi Gelosa, sindaco del Comune di Lonate Pozzolo -. Il futuro della nostra zona si presenta incerto e pericoloso, se infatti il ritiro di Alitalia porterà al licenziamento di quasi 10.000, il malcontento popolare potrebbe sfociare anche in problemi di ordine pubblico che lo Stato ha il dovere di scongiurare. La difesa dei posti di lavoro e della centralità dell’aeroporto di Malpensa nel sistema aeroportuale nazionale, costituiscono due battaglie istituzionalmente doverose, a prescindere dal colore politico di appartenenza. Auspico quindi che l’attenzione del governo si sposti immediatamente su tali questioni, così da cogliere quella che è forse l’ultima occasione per instaurare un dialogo reale che porti ad un epilogo positivo della vicenda».

«Il nostro Comune ha sacrificato il 60% del suo territorio per consentire lo sviluppo dell’aeroporto di Malpensa, alcune famiglie sono state addirittura delocalizzate, con tutti i disagi annessi a procedure di questo tipo. Abbiamo affrontato di buon grado tutti questi sacrifici perché crediamo in Malpensa e nel suo futuro di “faro” europeo del sistema aeroportuale – aggiunge Mauro Cerutti, sindaco del Comune di Ferno -. Oggi però ci sentiamo abbandonati dal Governo e da Alitalia, il cui piano industriale scellerato rischia di mandare a casa i 350 cittadini di Ferno che con orgoglio lavorano a Malpensa nonchè di rendere vani i gravi sacrifici ambientali, sociali e urbanistici che abbiamo sopportato per supportare lo sviluppo dello scalo. Il governo dia presto spiegazioni su cosa intende fare, quanto ad Alitalia, se ne vada pure, ma senza far danni, anche perché ormai abbiamo capito che mettere a disposizione della compagnia di bandiera l’aeroporto più efficiente del Nord Italia è stato, come si suol dire, “donare perle ai porci”».



Non avrei avuto parole migliori :lol: :lol:

mxp exp
Messaggi: 1529
Iscritto il: mer 10 ott 2007, 20:30:03
Località: ceriano laghetto

Messaggio da leggereda mxp exp » mer 10 ott 2007, 21:50:31

Non e' un'ipotesi cosi' infondata, non dimentichiamoci di quello che e' successo a BRI a Volare!
mxp exp

Avatar utente
stefanojoy
Messaggi: 5248
Iscritto il: sab 06 ott 2007, 10:58:44
Località: milano, citta' studi.

Messaggio da leggereda stefanojoy » gio 11 ott 2007, 12:07:58

ragazzi io davvero me lo auguro....

leggete oggi cosa dichiarava il "signor" Prato...

Per gli slot inutilizzati, Prato non accoglie la richiesta di «cessione in blocco» del governatore Roberto Formigoni. Le norme comunitarie prevedono che gli slot si perdono se non si usano per l'80% in una stagione. Se inutilizzati, vengono riattribuiti dal coordinatore nazionale (Assoclearance), per metà ai vettori presenti e per metà ai nuovi entranti. «Il gruppo Alitalia – puntualizza Prato – utilizzerà il prprio portafoglio slot nel pieno rispetto delle normative vigenti».
(Sole24Ore)

Ma di quanta arroganza sono capaci? Che schifosi.... giuro che non mettero' mai piu' piede su un aereo AZ neanche se mi pagano!

I-TIGI

Messaggio da leggereda I-TIGI » ven 12 ott 2007, 16:26:29

Prato esattamente una settimana fa' rassicuro Forrmigoni (quindi sia la Regione e Comune di Milano e quindi SEA) che non avrebbe esercitato alcun diritto sui slot non piu' utilizzato, altro che arroganza, semplicemente falsita' cosi come lo scorso Luglio non dissero a Bonomi che avrebbero dismesso i voli intercontinentali e di federaggio nazionale su MXP ma due rotte soltato dato che non rinnovavano il leasing di un 767! (mentre volevano conoscere lo stato dei lavori concordati assime per 630 mil di euro e sollcitando la 3 pista)...

Meno male che alla Magliana non tutti condividono il piano di Schisano e Bonomi aveva gia 'copia del vero piano nel cassetto, ora da Avvocato sa' come rende pan per focaccia...

Avatar utente
hal
Site Admin
Messaggi: 8162
Iscritto il: gio 04 ott 2007, 21:13:47
Località: MXP

Reguzzoni

Messaggio da leggereda hal » ven 12 ott 2007, 23:33:23

Marco Reguzzoni lo conosco fin daitempi di quando frequentava il Liceo.
Vi assicuro che è tosto e se se ne esce con queste saprate certamente ha i suoi motivi.
Non siamo in campagna elettorale per la Provincia , per cui quanto ha dichiararto è sintomo che dietro le quinte c'è della agitazione.
Ancora una cosa . ai tempi dell'apertura di MXP nel '98 è stato collaboratore di Bonomi. Per cui se 2+2 =4 ..................

Ciao a tutti !!!

Avatar utente
stefanojoy
Messaggi: 5248
Iscritto il: sab 06 ott 2007, 10:58:44
Località: milano, citta' studi.

Messaggio da leggereda stefanojoy » sab 13 ott 2007, 12:25:07

ragazzi... speriamo che per una volta tirino fuori gli attributi.... :wink:

mxp exp
Messaggi: 1529
Iscritto il: mer 10 ott 2007, 20:30:03
Località: ceriano laghetto

Messaggio da leggereda mxp exp » sab 13 ott 2007, 16:54:50

stefanojoy ha scritto:ragazzi... speriamo che per una volta tirino fuori gli attributi.... :wink:


Si,ma il grounding solo come extrema ratio!
mxp exp

Avatar utente
stefanojoy
Messaggi: 5248
Iscritto il: sab 06 ott 2007, 10:58:44
Località: milano, citta' studi.

Messaggio da leggereda stefanojoy » sab 13 ott 2007, 17:55:29

mxp exp ha scritto:
stefanojoy ha scritto:ragazzi... speriamo che per una volta tirino fuori gli attributi.... :wink:


Si,ma il grounding solo come extrema ratio!


Certo, ma dalle dichiarazioni di Prato di questi giorni, che si e' rimangiato nell'indifferenza del mondo politico la parola data a Formigoni e Bonomi... non so.... vedo l'extrema ratio sempre piu' vicina.....

I-TIGI

Messaggio da leggereda I-TIGI » lun 15 ott 2007, 16:42:34

Prato s'e gia' rimangiata la parola spesa con Formigoni ed il bello e' che molti attaccano il presidente della Regione Lombardia per troppo attivismo...le stesse persone che poi si lagnano se qui non si regisce!

Di fatto Formigoni come qui in calce dimostra (grazie a collaboratori che della materia ne masticano piu' di certi santoni del settore) lungimiranza su MXP:

Intanto ALITALIA: FORMIGONI, PER MALPENSA NON SOLO OFFERTA RYANAIR

MILANO - L'offerta di Ryanair e' importante ma anche se dovesse fare un passo indietro non rappresenta un problema per Malpensa. ''Ci sono anche altre offerte - ha commentato Roberto Formigoni, presidente della Regione Lombardia a margine di un convegno a Milano - Ryanair non e' in grado di sostituire Alitalia e comunque Malpensa non deve diventare un aeroporto low cost, ma deve mantenere le sue caratteristiche di hub internazionale''. Ieri il numero uno della compagnia irlandese Michael O'Leary aveva minacciato di rinunciare al programma Malpensa se Alitalia non lascera' la scalo varesino. ''E' comunque Sea che segue le trattative'', ha spiegato Formigoni. ''Stiamo lavorando - ha concluso - nell'immediato per sostituire Alitalia nelle rotte che abbandonera' mentre nel medio lungo periodo, 18-24 mesi, vogliamo sostituire Alitalia come hub-carrier, anche se questa strada e' piu' lunga''.

airnews.it

-----

Malpensa - La Lega Nord ha chiesto l'istituzione un fondo di garanzia e un fondo di continuità infrastrutturale per l'area di Malpensa
Un emendamento alla Finanziaria su Malpensa in Senato
--------------------------------------------------------------------------------
Un emendamento alla Finanziaria che istituisce presso la Presidenza del consiglio dei ministri un Fondo di garanzia e un Fondo di continuità infrastrutturale per l'area di Malpensa. Lo ha presentato al Seanto la Lega Nord: «Il Fondo di garanzia - è spiegato in un comunicato - ha la finalità di compensare gli enti locali e gli altri soggetti interessati per il danno loro arrecato dal piano industriale di Alitalia previsto dalle linee guida per gli anni 2008-2010, nonchè di garantire il mantenimento dei livelli occupazionali per le imprese interessate dal Piano straordinario per l'area di Malpensa». Secondo l'emendamento il coordinamento del Fondo di garanzia viene affidato alla Provincia di Varese. «Il Fondo di continuità infrastrutturale - prosegue il comunicato della Lega - è invece finalizzato al mantenimento degli investimenti e viene ripartito tra gli enti locali azionisti della società SEA». Secondo l'emendamento presentato dal Carroccio la dotazione complessiva è di 600 milioni di euro per il triennio 2008-2010 e le risorse di entrambi i Fondi sono destinate per il 40% al Piano territoriale d'area di Malpensa e per il 60% alla catchement area di Malpensa che rappresenta un bacino di produzione, occupazione e consumo nel quale sono presenti circa 1.296.800 imprese attive. L'area di interesse include tutte quelle province del Nord il cui capoluogo si trovi a meno di due ore di distanza via auto da Malpensa.

Giovedi 18 Ottobre 2007
redazione@varesenews.it
Ultima modifica di I-TIGI il ven 19 ott 2007, 17:10:19, modificato 1 volta in totale.

I-TIGI

Messaggio da leggereda I-TIGI » ven 19 ott 2007, 17:02:27

La Regione ne è sempre più convinta: il futuro di Malpensa è in una nuova compagnia italiana che, con solide alleanze internazionali, possa sostituire Alitalia nelle rotte intercontinentali (e non solo), a partire dai centocinquanta voli che Alitalia si prepara a tagliare. Il governatore, Roberto Formigoni, è al lavoro con contatti formali e informali per evitare che il disimpegno dell’Alitalia, se si rivelerà davvero inevitabile, si traduca in un disastro per il sistema aeroportuale lombardo. Formigoni ha gestito di persona i contatti con i vertici delle compagnie interessate, da Air One a Ryan Air fino ai colossi internazionali.

E ieri, durante una missione a Roma, ha aggiunto due nuovi tasselli attraverso i colloqui con gli ambasciatori in Italia di Stati Uniti e Germania. Formigoni ha avuto un lungo colloquio con Ronald Spogli nella residenza dell’ambasciatore Usa di Villa Taverna e poi con l’ambasciatore tedesco, Michale Steiner. In entrambi i faccia a faccia è stato affrontato il tema di Malpensa e sia Steiner che Spogli si sono detti molto interessati al progetto di costruire una nuova compagnia di respiro internazionale.

La questione sarebbe stata discussa anche durante l’incontro tra Formigoni e il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Enrico Letta, avvenuto ieri a Palazzo Chigi. I due avrebbero parlato di Malpensa, della necessità di vendere Alitalia a chi tutela meglio l’hub e delle intenzioni della Regione di trovare chi sostituisca Alitalia nelle rotte che intende abbandonare.

IlGiornale.it 19 Ottbre 2007

Avatar utente
stefanojoy
Messaggi: 5248
Iscritto il: sab 06 ott 2007, 10:58:44
Località: milano, citta' studi.

Messaggio da leggereda stefanojoy » ven 19 ott 2007, 18:52:18

Si' ma se AZ non se ne va?

I-TIGI

Messaggio da leggereda I-TIGI » ven 02 nov 2007, 10:56:56

ALITALIA: BALOTTA (CISL), NORD E' IL VERO MERCATO DI PREGIO

MILANO - Da un confronto realizzato dalla Fit Cisl Lombardia sulle tariffe aeree di categoria piu' bassa, le tariffe praticate da Alitalia su Malpensa sono decisamente superiori rispetto a quelle praticate da Fiumicino.

''Il Nord Italia e' l'autentico mercato di pregio del vettore, considerando sia i prezzi praticati che il numero dei passeggeri trasportati - afferma quindi in una nota il segretario Fit Cisl in Lombardia, Dario Balotta -. La decisione di Alitalia di spostare 150 voli da Malpensa a Fiumicino trova sempre meno valide ragioni''.

Dalla rilevazione delle tariffe sono emerse differenze dal 20 al 70%, che per la Cisl ''non sono giustificabili dai tradizionali fattori delle politiche di marketing del trasporto aereo quali la distanza tra le citta', il potere di acquisto nel paese di origine del viaggio o la concorrenza di altri vettori''. Balotta chiede quindi che il piano Prato venga ripensato. ''Il disimpegno dal ricco mercato del Nord Italia e' una decisione dettata da ragioni corporative e politiche piu' che da una corretta valutazione economica'', afferma.

(airnews.it)

Avatar utente
stefanojoy
Messaggi: 5248
Iscritto il: sab 06 ott 2007, 10:58:44
Località: milano, citta' studi.

Messaggio da leggereda stefanojoy » ven 02 nov 2007, 11:54:12

nnn ha scritto:ALITALIA: BALOTTA (CISL), NORD E' IL VERO MERCATO DI PREGIO

MILANO - Da un confronto realizzato dalla Fit Cisl Lombardia sulle tariffe aeree di categoria piu' bassa, le tariffe praticate da Alitalia su Malpensa sono decisamente superiori rispetto a quelle praticate da Fiumicino.

''Il Nord Italia e' l'autentico mercato di pregio del vettore, considerando sia i prezzi praticati che il numero dei passeggeri trasportati - afferma quindi in una nota il segretario Fit Cisl in Lombardia, Dario Balotta -. La decisione di Alitalia di spostare 150 voli da Malpensa a Fiumicino trova sempre meno valide ragioni''.

Dalla rilevazione delle tariffe sono emerse differenze dal 20 al 70%, che per la Cisl ''non sono giustificabili dai tradizionali fattori delle politiche di marketing del trasporto aereo quali la distanza tra le citta', il potere di acquisto nel paese di origine del viaggio o la concorrenza di altri vettori''. Balotta chiede quindi che il piano Prato venga ripensato. ''Il disimpegno dal ricco mercato del Nord Italia e' una decisione dettata da ragioni corporative e politiche piu' che da una corretta valutazione economica'', afferma.

(airnews.it)



Interessante.... pure i biglietti piu' cari ci fanno pagare... e poi ci addossano la colpa dei loro fallimenti, mah! :roll:

I-TIGI

Messaggio da leggereda I-TIGI » ven 02 nov 2007, 12:26:44

Happo provato a farc icredere che su MXP ci perdonono soldi (alias Milano), se tagliamo il peso morto che hanno vedi come guadagnerebbero!
Come ultima spiaggia hanno pure affermato che con i voli in feederaggio sono in perdita, ma ci prendonono per cretini? Ogni Hub Carrier ha i voli feed in perdita il guadagno e' sul proseguo che non e' solo intercontinentale ma anche continentale...


Torna a “NOVITA'”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 33 ospiti