Anteprima dati traffico Ottobre 2011

le news dal "Città di Milano"
Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 26137
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Anteprima dati traffico Ottobre 2011

Messaggio da leggereda I-Alex » ven 04 nov 2011, 20:57:22

Immagine

Come al solito i dati in esclusiva anteprima per AeroportiLombardi

Passeggeri

Malpensa -2,3%
Linate +5,2%
Bergamo +8,4%

Movimenti

Malpensa -4,9%
Linate +3,5%

Cargo

Malpensa -7,7%
Bergamo -2,2%
Ultima modifica di I-Alex il ven 04 nov 2011, 21:18:12, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: EDIT
Malpensa airport user

Avatar utente
mxp98
Moderatore
Messaggi: 6988
Iscritto il: sab 06 ott 2007, 14:23:03
Località: between indav and farak

Re: Anteprima dati traffico Ottobre 2011

Messaggio da leggereda mxp98 » ven 04 nov 2011, 21:20:28

Uno schifo ed era solo ottobre. Facciamoci l'abitudine per un bel pò. :duro:
Marco
Linate è comodo però Malpensa è utile
The engine is the heart of an airplane but the pilot is its soul.

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 26137
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Anteprima dati traffico Ottobre 2011

Messaggio da leggereda I-Alex » ven 04 nov 2011, 21:26:32

Uno schifo ed era solo ottobre. Facciamoci l'abitudine per un bel pò. :duro:
analizzando bene i dati, è forte ed evidente il travaso in atto da Malpensa a Linate delle rotte europee... frutto si di una progressiva riduzione degli operativi LHI ma anche dei continui aumenti di voli da Linate, molti dei quali non consentiti da un decreto Bersani Bis fatto rispettare in modo rigido.
La novità è che anche Easyjet sta iniziando a soffrire sui voli Schengen.

Ci sarà da ridire il mese prossimo: LHI addio e Air France blindata a Linate :azz:

Ma Linate non è un problema :cotto: vero! Linate è il problema!
Malpensa airport user

kco
Messaggi: 4685
Iscritto il: sab 05 gen 2008, 09:01:18

Re: Anteprima dati traffico Ottobre 2011

Messaggio da leggereda kco » ven 04 nov 2011, 21:55:57

Uno schifo ed era solo ottobre. Facciamoci l'abitudine per un bel pò. :duro:
analizzando bene i dati, è forte ed evidente il travaso in atto da Malpensa a Linate delle rotte europee... frutto si di una progressiva riduzione degli operativi LHI ma anche dei continui aumenti di voli da Linate, molti dei quali non consentiti da un decreto Bersani Bis fatto rispettare in modo rigido.
La novità è che anche Easyjet sta iniziando a soffrire sui voli Schengen.

Ci sarà da ridire il mese prossimo: LHI addio e Air France blindata a Linate :azz:

Ma Linate non è un problema :cotto: vero! Linate è il problema!
Se anche U2 perde pax allora vuol dire che siamo messi non male, malissimo. Si rischia di tornare al 98 se molla anche Easy. Per ora l'unica salvezza sarebbe la saturazione finale di Linate, in un ambiente di generale crescita potrebbe funzionare. Il punto è che non è così, quel +5,3 di Linate sta a significare non c'è più trippa per gatti per nessuno. C'è un travaso in atto in una generale stagnazione.

Avatar utente
fumap
Messaggi: 698
Iscritto il: sab 15 ott 2011, 12:18:26
Località: Milano

Re: Anteprima dati traffico Ottobre 2011

Messaggio da leggereda fumap » ven 04 nov 2011, 22:08:55

Erano dati che si aspettavano da mesi, e cosi sono stati, come saranno quelli dei prossimi due mesi e quelli generali di fine anno...Si può solo prenderne atto e continuare a sperare che qualcosa cambi, presto o tardi. Anche perchè è un dato di fatto, prima o poi LIN e BGY satureranno, magari tra qualche anno o anche meno.
A quel punto ci sarà da ridere, accorgendosi degli errori fatti con e contro MXP...

Paolo
Paolo Fumagalli
"Quando il volo supera la passione, per decollare basta chiudere gli occhi."

kco
Messaggi: 4685
Iscritto il: sab 05 gen 2008, 09:01:18

Re: Anteprima dati traffico Ottobre 2011

Messaggio da leggereda kco » ven 04 nov 2011, 22:13:35

Erano dati che si aspettavano da mesi, e cosi sono stati, come saranno quelli dei prossimi due mesi e quelli generali di fine anno...Si può solo prenderne atto e continuare a sperare che qualcosa cambi, presto o tardi. Anche perchè è un dato di fatto, prima o poi LIN e BGY satureranno, magari tra qualche anno o anche meno.
A quel punto ci sarà da ridere, accorgendosi degli errori fatti con e contro MXP...

Paolo
Non è ovvio che l'economia continui ad aumentare all'infinito. Basta guardare il caso del Giappone. Quello a cui tutti ci votiamo è un aumento del traffico che servirebbe come panacea di tutti i mali. Succederà davvero? Oppure ci sarà una bella stagnazione pluriennale?

Avatar utente
fumap
Messaggi: 698
Iscritto il: sab 15 ott 2011, 12:18:26
Località: Milano

Re: Anteprima dati traffico Ottobre 2011

Messaggio da leggereda fumap » ven 04 nov 2011, 22:31:08

Erano dati che si aspettavano da mesi, e cosi sono stati, come saranno quelli dei prossimi due mesi e quelli generali di fine anno...Si può solo prenderne atto e continuare a sperare che qualcosa cambi, presto o tardi. Anche perchè è un dato di fatto, prima o poi LIN e BGY satureranno, magari tra qualche anno o anche meno.
A quel punto ci sarà da ridere, accorgendosi degli errori fatti con e contro MXP...

Paolo
Non è ovvio che l'economia continui ad aumentare all'infinito. Basta guardare il caso del Giappone. Quello a cui tutti ci votiamo è un aumento del traffico che servirebbe come panacea di tutti i mali. Succederà davvero? Oppure ci sarà una bella stagnazione pluriennale?
Concordo, dovremmo chiedercelo seriamente. Però va evidenziato che il traffico continua ad aumentare nonostante crisi e mica crisi in tutto il mondo. MXP è un caso, o meglio IL caso. Berlino sta per aprire il nuovo aeroporto che raggruppa tutti gli altri, Londra progetta il nuovo aeroporto ad est per poter aumentare la capacità del sud-est dell'Inghilterra (c'è un post su questo, anche se sinceramente scommetto che alla fine amplieranno semplicemente LHR), Francoforte ha appena aperto la quarta pista, DXB cresce a ritmo incalzante, Singapore e Pechino guadagnano milioni di passeggeri all'anno...e tanti altri esempi...
BGY guadagna +11%, LIN il 5%, non si vede stagnazione poichè continuano ad aumentare ed aumentare...non so, io non credo che si fermerà tra poco tempo e nemmeno a medio termine. Immagino che la crescita di traffico ci sarà ancora per molto tempo (decenni)...

Paolo
Paolo Fumagalli
"Quando il volo supera la passione, per decollare basta chiudere gli occhi."

Avatar utente
mxp98
Moderatore
Messaggi: 6988
Iscritto il: sab 06 ott 2007, 14:23:03
Località: between indav and farak

Re: Anteprima dati traffico Ottobre 2011

Messaggio da leggereda mxp98 » ven 04 nov 2011, 22:38:38

A parte tutte le considerazioni ed analisi che si possono fare, mi vien quasi da dire che l'allarme lanciato da Bonomi, secondo cui Milano rischia di perdere la maggiornaza in SEA, al contrario potrebbe essere un'opportunità da cogliere al volo. Fermo restando che il gestore nulla può ai fini di una eventuale riduzione di Linate, magari il nuovo "padrone" si dimostrerebbe un pò più dinamico nel cercare di invertire una situazione che sta diventando pesante nella totale indifferenza dell'attuale azionista.
Marco
Linate è comodo però Malpensa è utile
The engine is the heart of an airplane but the pilot is its soul.

canadian#affairs
Messaggi: 1212
Iscritto il: dom 30 nov 2008, 11:25:20

Re: Anteprima dati traffico Ottobre 2011

Messaggio da leggereda canadian#affairs » ven 04 nov 2011, 23:04:19

A parte tutte le considerazioni ed analisi che si possono fare, mi vien quasi da dire che l'allarme lanciato da Bonomi, secondo cui Milano rischia di perdere la maggiornaza in SEA, al contrario potrebbe essere un'opportunità da cogliere al volo. Fermo restando che il gestore nulla può ai fini di una eventuale riduzione di Linate, magari il nuovo "padrone" si dimostrerebbe un pò più dinamico nel cercare di invertire una situazione che sta diventando pesante nella totale indifferenza dell'attuale azionista.
Bonomi è anche quello che rassicura sempre, anche 3 settimane fa, che MXP cresce più della media europea. :confuso:

Avatar utente
mxp98
Moderatore
Messaggi: 6988
Iscritto il: sab 06 ott 2007, 14:23:03
Località: between indav and farak

Re: Anteprima dati traffico Ottobre 2011

Messaggio da leggereda mxp98 » ven 04 nov 2011, 23:22:58

A parte tutte le considerazioni ed analisi che si possono fare, mi vien quasi da dire che l'allarme lanciato da Bonomi, secondo cui Milano rischia di perdere la maggiornaza in SEA, al contrario potrebbe essere un'opportunità da cogliere al volo. Fermo restando che il gestore nulla può ai fini di una eventuale riduzione di Linate, magari il nuovo "padrone" si dimostrerebbe un pò più dinamico nel cercare di invertire una situazione che sta diventando pesante nella totale indifferenza dell'attuale azionista.
Bonomi è anche quello che rassicura sempre, anche 3 settimane fa, che MXP cresce più della media europea. :confuso:
Come no, ne riparleremo i prossimi mesi..... e se aspettano che Linate si saturi, credo che ne dovrà passare di acqua sotto i ponti prima di rivedere Malpensa crescere in maniera decente.
Marco
Linate è comodo però Malpensa è utile
The engine is the heart of an airplane but the pilot is its soul.

Avatar utente
mxp98
Moderatore
Messaggi: 6988
Iscritto il: sab 06 ott 2007, 14:23:03
Località: between indav and farak

Re: Anteprima dati traffico Ottobre 2011

Messaggio da leggereda mxp98 » sab 05 nov 2011, 08:15:37

Tagli al personale e meno voli A Malpensa un effetto-deserto

«Scusi, ma c'è sciopero?». I passeggeri vagano con i loro trolley tra i check-in di Malpensa in cerca di qualcuno a cui chiedere informazioni. «Non c'è nessuno. C'è per caso qualche protesta dei sindacati?» chiede un manager in partenza per San Pietroburgo. Non c'è nessuna protesta. L'effetto sciopero è ordinaria amministrazione, soprattutto nel mezzo del pomeriggio, dalle 14 alle 16, quando i voli a decollare sono pochi. «Pazzesco - è stupito un altro passeggero - non ci sono nemmeno le transenne al check-in e ci siamo dovuti mettere in fila da soli. Può immaginare il caos». «È sempre così di pomeriggio - rispondono i dipendenti Sea - in particolar modo al terminal 1». Al di là del traffico ridotto, in uno degli orari più tranquilli della giornata, c'è da tenere in considerazione anche un altro fattore: i tagli al personale. Nasce da qui la sensazione di trovarsi in mezzo al deserto, in balia delle informazioni di qualche tabellone e senza imbattersi nemmeno in un'hostess di terra. «Negli ultimi due anni - spiegano i sindacalisti della Cgil a Malpensa - sono state tagliate 450 persone». Ad oggi, su un totale di 3.500 dipendenti di Sea spa e Sea handling, i lavoratori in cassa integrazione sono 250. E poi bisogna contare i mancati rinnovi di contratto agli stagionali. I tagli sono dovuti in gran parte al ridimensionamento dello scalo: il colpo dell'abbandono di Alitalia ha portato a dover rivedere i numeri del personale e ad accompagnare alla pensione i dipendenti con più anzianità. Con tutti gli ammortizzatori del caso ma senza nuove assunzioni. O almeno, non abbastanza da poter garantire il turn over. Per di più, l'addio più recente di Lufthansa e di Air France ha fatto il resto. A rivitalizzare un po' lo scalo ci penserà Livingston che dall'anno prossimo tornerà ad operare su Malpensa dopo un breve divorzio durato poco più di un anno. Ovviamente l'area più vitale dell'aeroporto è quella del terminal 2, grazie ai voli low cost di Easy jet: qui è difficile trovarsi nel deserto e non imbattersi in qualche addetto Sea. I sindacati rilevano che, a fronte di un taglio significativo del personale nel settore passeggeri, si registra un vero boom di traffico e di assunzioni nel reparto merci. Il settore Cargo sembra andare benone e registra un incremento del 30 per cento rispetto all'anno scorso. I dati sono in crescita e salvano lo scalo. Ma ovviamente i passeggeri non si accorgono dei movimenti sul settore Cargo. Si limitano a rilevare l'effetto deserto in certe ore del giorno.
http://www.ilgiornale.it/milano/tagli_p ... comments=1

Ovviamente la vera causa di questa desertificazione non viene minimamente menzionata e ci si affida a Livingston :lol: , mentre i sindacati piangono i tagli (è ovvio che ci siano visto la miseria di voli al T1) ma non c'è nessuno di loro che manifesti contro la mancata concessione a Singapore per esempio. Quelli non sono posti di lavoro, vero?
Adesso si lamentano tutti come se questa mattina al risveglio si siano improvvisamente accorti della dura realtà in cui si trova Malpensa.
Smettiamola di prenderci in giro una volta per tutte!
Marco
Linate è comodo però Malpensa è utile
The engine is the heart of an airplane but the pilot is its soul.

grandemilano
Messaggi: 1189
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: Anteprima dati traffico Ottobre 2011

Messaggio da leggereda grandemilano » sab 05 nov 2011, 09:00:26

Uno schifo ed era solo ottobre. Facciamoci l'abitudine per un bel pò. :duro:
analizzando bene i dati, è forte ed evidente il travaso in atto da Malpensa a Linate delle rotte europee... frutto si di una progressiva riduzione degli operativi LHI ma anche dei continui aumenti di voli da Linate, molti dei quali non consentiti da un decreto Bersani Bis fatto rispettare in modo rigido.
La novità è che anche Easyjet sta iniziando a soffrire sui voli Schengen.

Ci sarà da ridire il mese prossimo: LHI addio e Air France blindata a Linate :azz:

Ma Linate non è un problema :cotto: vero! Linate è il problema!
Se anche U2 perde pax allora vuol dire che siamo messi non male, malissimo. Si rischia di tornare al 98 se molla anche Easy. Per ora l'unica salvezza sarebbe la saturazione finale di Linate, in un ambiente di generale crescita potrebbe funzionare. Il punto è che non è così, quel +5,3 di Linate sta a significare non c'è più trippa per gatti per nessuno. C'è un travaso in atto in una generale stagnazione.
U2 comincia a perdere pezzi perchè probabilmente si sta andando verso una nuova e più grave recessione. Anche il -7% delle merci è un dato molto brutto anche per l'economia generale.
Una nuova recessione del traffico aereo sarà un enorme problema per gli aeroporti e per le compagnie aeree l'anno prossimo. :addio:

kco
Messaggi: 4685
Iscritto il: sab 05 gen 2008, 09:01:18

Re: Anteprima dati traffico Ottobre 2011

Messaggio da leggereda kco » sab 05 nov 2011, 09:16:26

In un quadro generale di recessione si scatenerà un effetto domino. Chi opera da Linate su destinazioni come Parigi può abbassare di poco i prezzi attirare più passeggeri, mettere aerei più capienti in modo da sfilare a chi opera su MXP abbastanza passeggeri per impedirgli il break-even. Una volta chiusa ogni concorrenza su MXP le tariffe tornerebbero ad aumentare.
A mio modestissimo parere a Malpensa ci sono 5-6ml di pax in pericolo che potrebbero trasferirsi nei prossimi anni a Linate.
Non c'è molto da stare allegri Malpensa come la si è aperta la si chiude anche.

Fa in oltre specie come a fronte di un deciso aumento dell'accessibilità di Malpensa il traffico sia invece calato. Il cliente se può evitare Malpensa lo fa, che ci siano 4 treni ora non gliene frega nulla. Il cliente va dove il volo c'è e se è a Linate meglio. Senza ulteriori correzioni come la costruzione di una stazione passante (in modo che i treni possano recuperare passeggeri anche dopo MXP) diventerà molto molto difficile mantenere 4 treni all'ora per MXP.

grandemilano
Messaggi: 1189
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: Anteprima dati traffico Ottobre 2011

Messaggio da leggereda grandemilano » sab 05 nov 2011, 09:36:26

Alitalia ha già abbassato le tariffe su LIN. Meno di così sarebbe ingestibile la cosa. Ora le tariffe base sono le stesse di quelle che applicava LHI su malpensa. A parte Parigi, che la vendono come se fosse oro, tutte le altre rotte di corto-medio raggio, a un mese di distanza, le vende ancora a circa 100 euro a/r. A parte Londra che è sui 150 a/r.

Avatar utente
cesare.caldi
Messaggi: 5626
Iscritto il: lun 15 ott 2007, 22:55:42

Re: Anteprima dati traffico Ottobre 2011

Messaggio da leggereda cesare.caldi » sab 05 nov 2011, 09:44:52

Sul fatto che Easyjet stia calando è totalmente il contrario stanno continuando ad aumentare i voli ad esempio dalla winter aumentano le frequenze su CDG che passa a ben 8 daily e PRG che passa a 2 daily. Dalla prossima summer aumentano CPH che passa a 2 daily, NAP che passa a 6 daily, LGW che passa a 5 daily eccetera

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 26137
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Anteprima dati traffico Ottobre 2011

Messaggio da leggereda I-Alex » sab 05 nov 2011, 09:47:33

L'articolo del Giornale.it è spazzatura!
Lufthansa non ha lasciato Malpensa e nemmeno Air France, sono i voli Lhi a essere spariti come quelli francesi per CDG ma fa figo dire che hanno lasciato entrambe lo scalo.
Riguardo addetti per chiedere le info questi son sempre stati pochi e mal posizionati da sempre, anche quando c'era l'hub Alitalia.
Infine il dato sul cargo è una vera boiata: da inizio anno segna un +6,5%

Ps: Easy come pax non è in calo ma si è praticamente fermata in questi ultimi mesi
Malpensa airport user

Avatar utente
cesare.caldi
Messaggi: 5626
Iscritto il: lun 15 ott 2007, 22:55:42

Re: Anteprima dati traffico Ottobre 2011

Messaggio da leggereda cesare.caldi » sab 05 nov 2011, 09:52:15

Alitalia ha già abbassato le tariffe su LIN. Meno di così sarebbe ingestibile la cosa. Ora le tariffe base sono le stesse di quelle che applicava LHI su malpensa. A parte Parigi, che la vendono come se fosse oro, tutte le altre rotte di corto-medio raggio, a un mese di distanza, le vende ancora a circa 100 euro a/r. A parte Londra che è sui 150 a/r.
C'è da dire che siamo anche in un periodo totalmente morto come Novembre e tutte le compagnie stanno facendo offerte per tentare di riempire.

Per quanto riguarda parigi il prezzo dalla nuova navetta AirFrance da LIN è praticamente raddoppiato, i voli da MXP partivano da 99 euro ar adesso da LIN partono da 185 euro ar come prezzo base. Mi chiedo come faranno a riempire 12 daily complessivi per Parigi (tra CDG e ORY) da Linate, ok ci sono i transiti, ma penso che sul p2p a parte chi ha biglietto pagato per lavoro tutti gli altri si guarderanno altrove e gli 8 daily di Easyjet MXP-CDG andranno a fare danni anche a Linate. Secondo me se vogliono mantenere queste frequenze la prossima mossa di AF da Lin sarà quella di ridurre decisamente la capacità al posto degli A319/320 passeranno ai regional...

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13254
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Anteprima dati traffico Ottobre 2011

Messaggio da leggereda malpensante » sab 05 nov 2011, 10:31:14

Anche i prezzi di easyJet per Parigi sono abbastanza alti, certo più alti di quelli per Londra, dove c' è più concorrenza, con 2 vettori tradizionali ed entrambe le low cost.

Avatar utente
fumap
Messaggi: 698
Iscritto il: sab 15 ott 2011, 12:18:26
Località: Milano

Re: Anteprima dati traffico Ottobre 2011

Messaggio da leggereda fumap » sab 05 nov 2011, 11:36:00

I giornalisti ed i giornali (tutti compresi) sparano sempre a zero senza ne informarsi ne controllare le varie fonti. Ci si accorge di questo soprattutto quando parlano d'aviazione, perchè sono sempre elenchi di boiate pazzesche. Cercano solo di attirare l'attenzione su una data notizia, infarcita di tante succulente bugie o non completa, per farti poi leggere l'articolo e comprare il giornale...il massimo lo raggiungono quando parlano di incidenti aerei, li si che dimostrano la loro scarsa conoscenza...(discorsi in cabina inventati, ipotesi "certe" sulle cause, articoli acclamati come "esperti" in cui poi sbagliano a indicare il numero delle piste...ce ne sono a bizzeffe...)

Comunque, per quanto riguarda il traffico a LIN, ripeto che la pista non permette di aumentare la grandezza degli aerei in arrivo/partenza come ipotizza qualcuno. 2500 metri di pista, per di più non tutti utilizzabili al decollo in direzione sud (quando il vento arriva da sud, condizione solita con il brutto tempo), permettono di volare con un A321 o un B757 pieni, al massimo. Air France non potrà fisicamente mai portare aerei più grossi, sia per la pista che per la mancanza di piazzole adatte...Le piazzole più grandi si trovano dove si mette il B757 della TNT che arriva da Liegi, e già li è stretto...

Paolo
Paolo Fumagalli
"Quando il volo supera la passione, per decollare basta chiudere gli occhi."

MUSICA
Messaggi: 3994
Iscritto il: mar 24 nov 2009, 14:34:11

Re: Anteprima dati traffico Ottobre 2011

Messaggio da leggereda MUSICA » sab 05 nov 2011, 11:39:09

EAsy dovrebbe aggiungere qualcosa su Parigi.

Comunque a mio avviso la sua erosione significa anche (ma non solo) che la gente (o una buona parte di essa) non cerca più solo prezzi bassi
ma sta unendo anche la comodità e il servizio.

Sempre più convinto che Mxp con Lin ridimensionato esploderebbe e avrebbe bisogno di spazi in pochissimi mesi, altresì, Mxp necessita di vettori "classici" su destinazioni europee business e non solo.

assurdo lasciare ad una low cost.

Mi auguro anche che BA dopo l'acquisto di B. Midland si muova a mettere qualche MXP-LGW.

Fermo restando che mi fa piacere vedere anche Monarch.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13254
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Anteprima dati traffico Ottobre 2011

Messaggio da leggereda malpensante » sab 05 nov 2011, 13:35:19

2500 metri di pista, per di più non tutti utilizzabili al decollo in direzione sud (quando il vento arriva da sud, condizione solita con il brutto tempo), permettono di volare con un A321 o un B757 pieni, al massimo.
L' uso di widebody è espressamente vietato dai Decreti Bersani, ma tecnicamente non c' è problema a far decollare un 767 verso un apt europeo, non lo deve fare a serbatoi pieni.

Avatar utente
mxp98
Moderatore
Messaggi: 6988
Iscritto il: sab 06 ott 2007, 14:23:03
Località: between indav and farak

Re: Anteprima dati traffico Ottobre 2011

Messaggio da leggereda mxp98 » sab 05 nov 2011, 13:49:19

L' uso di widebody è espressamente vietato dai Decreti Bersani, ma tecnicamente non c' è problema a far decollare un 767 verso un apt europeo, non lo deve fare a serbatoi pieni.
Già lo faceva BA pre Malpensa 2000
Marco
Linate è comodo però Malpensa è utile
The engine is the heart of an airplane but the pilot is its soul.

Avatar utente
fumap
Messaggi: 698
Iscritto il: sab 15 ott 2011, 12:18:26
Località: Milano

Re: Anteprima dati traffico Ottobre 2011

Messaggio da leggereda fumap » sab 05 nov 2011, 14:14:11

2500 metri di pista, per di più non tutti utilizzabili al decollo in direzione sud (quando il vento arriva da sud, condizione solita con il brutto tempo), permettono di volare con un A321 o un B757 pieni, al massimo.
L' uso di widebody è espressamente vietato dai Decreti Bersani, ma tecnicamente non c' è problema a far decollare un 767 verso un apt europeo, non lo deve fare a serbatoi pieni.
Può decollarci, è vero, ma con forti limitazioni di peso e non sempre con le normative vigenti sulla sicurezza. Difatti, il decollo necessita che quando ti trovi alla velocità V1 di decisione, tu abbia la possibilità di fermarti entro la fine della pista anche senza l'utilizzo dei reverse (spinta inversa). Detto ciò, se un giorno la pista è bagnata o scivolosa, gli spazi di arresto diventano estremamente più lunghi. Inoltre, il carico di carburante che un aereo deve imbarcare per un volo è molto più alto del reale necessario per il volo stesso; oltre al carburante che serve dall'accensione dei motori allo spegnimento degli stessi nello stand dell'aeroporto d'arrivo serve che ci sia imbarcato il carburante per raggiungere almeno 2 diversi aeroporti alternativi (detti alternati) per qualunque evenienza, carburante per poter aspettare (in holding) almeno 45 minuti, carburante per rullaggio e attesa a terra (figura importante in aeroporti come LIN e CDG dove spesso capita di dover attendere molti minuti le clearance di decollo e di partenza), il 10% di tutto questo viene poi aggiunto come sicurezza ed infine si aggiunge una quantità a discrezione del pilota che è il limite di "sicurezza" sotto il quale il pilota dichiara emergenza carburante...

Se consideri la quantità di carburante che deve imbarcare, ed un'ipotetica partenza con carico massimo (pieno di passeggeri, 75% dei bagagli sullo spazio disponibile occupati) scoprirai che sono al limite (restano circa 100 metri di pista nel caso che debbano arrestare il decollo). Detto questo, le compagnie tendono a porre delle limitazioni più ampie per aumentare la sicurezza e per evitare problemi: in questo caso, con aereo pieno, dovrebbero lasciare a terra qualcuno/qualcosa. E per una compagnia questa è un'opzione da considerare...Dubito quindi che qualcuno possa davvero pensare di operare wide-body su LIN (di cui il 767 è solo quello più "piccolo"), ipotizzando che il decreto che lo vieta non esistesse...

Paolo
Paolo Fumagalli
"Quando il volo supera la passione, per decollare basta chiudere gli occhi."

belumosi
Messaggi: 2901
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: Anteprima dati traffico Ottobre 2011

Messaggio da leggereda belumosi » sab 05 nov 2011, 15:15:23

@fumap
Come ti hanno già detto altri, l'unico limite che ha un WB a LIN (oltre al Bersani), è nei pesi consentiti.
Per darti un'idea, Meridianafly vola da NAP (la cui pista è 186m più lunga di quella di LIN) a JFK con il 332.
Ti cito anche, come caso limite, la tratta di circa 8000 km tra l'isola di Mayotte e CDG, che il B777-200LR di Air Austral riesce a fare a partendo pieno carico. La pista dell'aeroporto di Mayotte è lunga 1929 m...
Quindi, credo proprio che usare un WB a LIN in chiave feeder o anche di volo di medio raggio, non comporti nessun limite operativo particolare.

canadian#affairs
Messaggi: 1212
Iscritto il: dom 30 nov 2008, 11:25:20

Re: Anteprima dati traffico Ottobre 2011

Messaggio da leggereda canadian#affairs » sab 05 nov 2011, 15:31:58

@fumap
Come ti hanno già detto altri, l'unico limite che ha un WB a LIN (oltre al Bersani), è nei pesi consentiti.
Per darti un'idea, Meridianafly vola da NAP (la cui pista è 186m più lunga di quella di LIN) a JFK con il 332.
Ti cito anche, come caso limite, la tratta di circa 8000 km tra l'isola di Mayotte e CDG, che il B777-200LR di Air Austral riesce a fare a partendo pieno carico. La pista dell'aeroporto di Mayotte è lunga 1929 m...
Quindi, credo proprio che usare un WB a LIN in chiave feeder o anche di volo di medio raggio, non comporti nessun limite operativo particolare.
Quoto.

Aggiungo anche che, oltre al NAP-JFK con A330 da 283 pax + crew a pieno carico.........decollano anche gli A310 o A330 di Air Transat (e prima ancora di SkyService) da Lamezia e Pescara per Toronto. E sono aerei con 260-360 passeggeri.

Sia SUF (2.400 m) che PSR (2.380 m) hanno una pista pure di qualche metro più corta di LIN (2.440m) e l'altitudine non è molto differente.


Torna a “NOVITA'”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 91 ospiti