Aumenta di 2,50€ la tassa sui voli, Tar la sospende

le news dal "Città di Milano"
Avatar utente
malpensante
Messaggi: 7121
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Aumenta di 2,50€ la tassa sui voli, Tar la sospende

Messaggio da leggereda malpensante » sab 19 dic 2015, 09:42:38

Così riferisce il Gazzettino di oggi.
A partire da gennaio, se verrà approvato l'emendamento presentato dal Governo.
Esclusi pare i voli nazionali.
I soldi andranno al Fondo Volo, cioè agli ex Alitalia, Meridiana etc.

Da 1 euro di importo quando venne istituita la tassa ora siamo a 6,5 euro, che arriveranno dunque a 9, mentre a Roma addirittura 10, perché Roma "deve finanziare proprie specifiche esigenze".

---------
Amministrazione
AGGIORNAMENTO del 29/02/2016


il Tar sospende l'aumento dopo il ricorso di Easyjet viewtopic.php?f=7&t=10811&p=153268#p153268
Malpensa is the airport everyone loves to hate

romaneeconti
Messaggi: 448
Iscritto il: sab 12 set 2015, 00:14:48

Re: Aumenta di 2,50 euro la tassa sui voli

Messaggio da leggereda romaneeconti » sab 19 dic 2015, 09:50:19

Bel colpo!! fa parte della crescita...

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 22571
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Aumenta di 2,50 euro la tassa sui voli

Messaggio da leggereda I-Alex » sab 19 dic 2015, 09:55:47

E noi paghiamo...

-----------

http://www.ilgiornale.it/news/politica/ ... 05973.html

Tutti i voli costeranno di più. Una nuova tassa sul turismo
Rincaro di 2,5 euro sui diritti d'imbarco. Assaeroporti lancia l'allarme: "Atto dovuto, ma danneggerà il settore"


Lucio Di Marzo - Ven, 18/12/2015 - 16:43

È "un atto dovuto ai sensi della legge Destinazione Italia", nondimeno una novità che "rischia di deprimere ulteriormente il settore del turismo".
Un'addizionale da 2,5 euro mette in allarme Assaeroporti, l'associazione dei gestori degli scali, che solleva il caso di un balzello che peserà sulle tasche (e i biglietti) di ogni viaggiatore.

Quello che accadrà, in buona sostanza, è un aumento della cosiddetta addizionale sui diritti d'imbarco dei passeggeri. Introdotta una decina d'anni fa, con la Legge finanziaria del 2004, riguarda tutte le municipalità dove si trovino scali aerei civili e dove ci sia movimento di passeggeri.

Pur essendo comunale, viene gestita dal ministero degli Interni, con opportuni trasferimenti, o utilizzata per finanziare il potenziamento delle misure di sicurezza aeroportuali. Ogni comune a cui è dovuta riceve in base alla porzione di territorio messa a disposizione come "sedime aeroportuale".

L'addizionale sui diritti d'imbarco è dovuta direttamente dal "vettore", ovvero dalle compagnie aeree, che tuttavia si rivalgono sui passeggeri incorporandola nel costo finale del biglietto. Per questo un'analisi della Iata (International Air Transport Association) sostiene che la tassazione indiretta sui biglietti aerei - perché è lì che l'aumento andrà a incidere - avrà ricadute "dirette sui volumi di passeggeri e di movimenti aerei".

Ricadute di cui Assaeroporti parla in termini preoccupati, chiedendo al governo di mostrare "attenzione ad un'industria, quella del trasporto aereo, di fondamentale importanza per il rilancio della nostra economia e del sistema turistico del Paese".
Malpensa airport user

Avatar utente
Commonwealth
Messaggi: 867
Iscritto il: lun 26 gen 2009, 01:06:09

Re: Aumenta di 2,50 euro la tassa sui voli

Messaggio da leggereda Commonwealth » dom 20 dic 2015, 01:30:31

Invece la Fuel surcharge quando la toglieranno?!? Quella é la vera vergogna....

FlyCX
Messaggi: 4294
Iscritto il: gio 15 nov 2007, 15:57:33

Re: Aumenta di 2,50 euro la tassa sui voli

Messaggio da leggereda FlyCX » dom 20 dic 2015, 13:23:09

Commonwealth ha scritto:Invece la Fuel surcharge quando la toglieranno?!? Quella é la vera vergogna....

Mai. Ormai le compagnie ci speculano sopra
“È bastato che O’Leary prevedesse il fallimento della nostra compagnia, che, da quel momento, è aumentato il nostro fatturato” il soggetto non è Alitalia ma Lufthansa

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 22571
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Aumenta di 2,50 euro la tassa sui voli

Messaggio da leggereda I-Alex » ven 08 gen 2016, 17:16:52

Su oltre 17 milioni di introiti del 2015 al territorio dei comuni aeroportuali ne finiscono solo 2,2 milioni... una presa per fondelli per tutti

http://www.varesenews.it/2016/01/tassa- ... ni/474661/

Tassa d’imbarco, contributi dimezzati ai comuni
Tagliati del 47% i trasferimenti delle tasse di imbarco dei comuni che per Malpensa scendono sotto quota 300.000 euro. E nel 2016 la tassa aumenta di 2,5 euro

Più che una sforbiciata è una vera e propria mazzata. Rispetto al 2014 i contributi che riceveranno i comuni che ospitano sul proprio territorio un aeroporto, Malpensa inclusa, nel 2015 hanno subito un taglio del 47,3%.
Il Ministero degli Interni ha infatti diffuso la tabella della cosiddetta “addizionale comunale sui diritti d’imbarco” che, nel complesso, scende dai 4,1 milioni del 2014 ai 2,2 per l’anno appena concluso. Ora il timore è che i bilanci di molte amministrazioni possano non reggere il colpo.
Un taglio lineare che ha coinvolto anche tutti i comuni dell’area di Malpensa. Cardano al Campo, Casorate Sempione, Ferno, Lonate Pozzolo, Somma Lombardo e Vizzola Ticino vedono infatti scendere drasticamente il loro contributo: da oltre mezzo milione di euro del 2014 a meno di 300.000 euro per lo scorso anno. Nella tabella il dettaglio comune per comune (clicca qui per vedere meglio i dati).

Immagine


La tassa di imbarco è un contributo che viene pagato da ogni passeggero quando acquista un biglietto e viene versato dall’aeroporto al ministero che poi a sua volta lo riversa al territorio. Almeno in teoria. Perché nella realtà la tassa di imbarco finisce solo in una minima parte ai territori. L’anno scorso lo Stato ha incassato più di 17 milioni da questo capitolo ma ai comuni sono state destinate poche briciole: 2,2 milioni, appunto.
E il 2016 ha portato in dote un aumento della tassa che cresce da 6,5 euro a 9. Un balzello da 2,5 euro per ogni biglietto che però non è destinato ai contributi per i comuni. Il rincaro, invece, finanzierà un fondo speciale nato nel 2004 per volere del governo Berlusconi che garantisce gli ammortizzatori sociali aggiuntivi ai lavoratori del trasporto aereo; un fondo meglio noto come “Salva-Alitalia”.

Fonte VareseNews
Malpensa airport user

Avatar utente
AeroportiLombardi
Messaggi: 372
Iscritto il: mer 25 nov 2009, 18:37:05

Re: Aumenta di 2,50€ la tassa sui voli, Tar la sospende

Messaggio da leggereda AeroportiLombardi » lun 29 feb 2016, 18:55:23

da Varesenews.it

MALPENSA
Il pasticcio della tassa d’imbarco, scatta l’aumento ma il Tar blocca tutto


Dal 1° gennaio l'addizionale è fissata a 9 euro, che vanno alla super-cassa integrazione dei piloti: dopo il ricorso di Easyjet il governo ha annunciato di voler andare avanti. E intanto ai Comuni arrivano le briciole

Miniatura

Ve la ricordate? La tassa d’imbarco sui biglietti aerei – la paga chiunque parta da un aeroporto italiano verso un altro Stato – dal 1° gennaio è stata aumentata. E non di poco: da 6,50 a 9,00 euro. Un aumento del 35% e più, che va a finire nel “Fondo Speciale dei lavoratori aeroportuali”, attivato nel lontano 2006 dal governo Berlusconi per “alleviare” la crisi di Alitalia.
Inevitabili le polemiche, rilanciate anche dalle compagnie aeree, poco disposte a fare da esattori per lo Stato (e, indirettamente, persino per i lavoratori della concorrenza): Ryanair ha tuonato contro l’aumento, EasyJet si è rivolta persino al TAR del Lazio. I giudici amministrativi hanno bloccato la riscossione della tassa aggiuntiva dal 1 gennaio al 20 febbraio, in attesa di pronunciarsi ulteriormente a giugno 2016; nel frattempo però lo Stato ha incassato, si parla di circa 16,5 milioni di euro al mese.

Contro la posizione delle compagnie ha preso la parola mercoledì scorso il ministro dei trasporti Graziano Delrio, che ha sì detto di voler impegnarsi a diminuire le tasse ma nel contempo ha risposto a muso duro: «Le compagnie aeree hanno affrontato questa questione in maniera che non condivido, minacciando di ridurre voli e personale a causa di una tassa prevista da anni per il potenziamento del fondo a tutela dei lavoratori». Delrio ha respinto le accuse delle compagnie, che sui 2,5 euro di aumento hanno avviato una campagna più generale sul peso delle tasse, ipotizzando una “ritirata” dal mercato italiano (ma secondo alcuni osservatori è un bluff) . In ogni caso – anche se le compagnie calcassero la mano – vero è che i 2,5 euro di gennaio sono solo l’ultimo aumento: in origine (2004, governo Berlusconi) si partiva da 2,5 euro, poi ci hanno messo del loro il governo Monti e il ministro Lupi. E – dal 1° gennaio 2016 – il duo Renzi-Delrio.
«Una tassa iniqua», «un’ulteriore regalo alla casta dei piloti, spesso tutelati da ammortizzatori sociali di lusso anche per 7 anni» ha tuonato Dario Balotta, nelle vesti di Presidente Osservatorio Nazionale Liberalizzazioni Infrastrutture e Trasporti. Che pone la questione proprio dei soldi incassati dalle compagnie dal 1° gennaio e “girati” a Roma, all’Inps che gestisce il fondo trasporto aereo: «Sui 7 milioni di passeggeri che mensilmente partono da aeroporti italiani, parliamo di 18 milioni di euro mensili che i viaggiatori non dovevano pagare. Come verranno restituiti i soldi ai passeggeri che hanno già pagato la tassa aeroportuale? E chi gli rimborserà questi soldi adesso?»
«Nessun governo sembra in grado di dire di no alla lobby dei piloti e alla deriva neo ortografia dei sindacati confederati che li difendono» conclude Balotta. «Tutto a discapito di equità e giustizia sociale fra lavoratori e dell’efficienza del sistema». In tutto questo, non va dimenticato l’ultimo dato: la tassa d’imbarco ha completamente cambiato funzione, rispetto alle origini. La “addizionale comunale” era stata pensata principalmente per dare un gettito alle comunità locali (i Comuni) che dovevano fare i conti con l’impatto dell’aeroporto, che erode territorio direttamente (sedime aeroportuale) e indirettamente (strade e ferrovie d’accesso). L’ultimo aggiornamento per i Comuni intorno a Malpensa è quasi una presa in giro: 272mila euro da dividere per nove, un’inezia rispetto agli arretrati e rispetto al gettito complessivo della “addizionale comunale d’imbarco”.

fonte Varesenews http://www.varesenews.it/2016/02/il-pas ... to/491421/
La voce ufficiale del portale Aeroporti Lombardi, visita il sito www.aeroportilombardi.it
mail to: aeroportilombardi @ virgilio.it - senza spazi -
ImmagineImmagineImmagine

C-ALEX
Messaggi: 709
Iscritto il: dom 20 set 2009, 18:55:55

Re: Aumenta di 2,50€ la tassa sui voli, Tar la sospende

Messaggio da leggereda C-ALEX » gio 03 mar 2016, 17:35:24

non condivido dove vanno a finire i soldi.
Se fosse stato per migliorare gli aeroporti e le loro connessioni evitando di prelevare soldi da altre parti sarebbe stato ok.
Invece è per un casta o in altre parole un aiuto di stato.
Per gli altri ci sono briciole lo stato si è ben ricordato di ridurre il contributo della CDS paragonandolo allo stipendio di cassa integrazione.


Torna a “NOVITA'”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 5 ospiti