RYANAIR news

tutto quello che riguarda i vettori
KL63
Messaggi: 1952
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: RYANAIR news

Messaggio da leggereda KL63 » gio 18 giu 2015, 13:58:17

la prossima volta che andrò ad EPXO ho intenzione di passare nello stand a chiedere notizia dei famosi 100 voli in più per EXPO

strain77
Messaggi: 311
Iscritto il: mer 16 mag 2012, 13:59:26

Re: RYANAIR news

Messaggio da leggereda strain77 » lun 29 giu 2015, 19:39:13

Ryanair ha fatto domanda per 9 slot ad Amsterdam per la winter 2015

strain77
Messaggi: 311
Iscritto il: mer 16 mag 2012, 13:59:26

Re: RYANAIR news

Messaggio da leggereda strain77 » lun 29 giu 2015, 19:45:44


Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 22397
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: RYANAIR news

Messaggio da leggereda I-Alex » mar 11 ago 2015, 22:05:54

Oggi il CEO di Ryan ha detto che nei prossimi 5 anni il vettore ha in mente di feederare i voli a lungo raggio altrui, in particolare quelli di Air Lingua, Iag, Virgin, Norwegian e Tap sono i più probabili target
Malpensa airport user

Avatar utente
mxp98
Moderatore
Messaggi: 6382
Iscritto il: sab 06 ott 2007, 14:23:03
Località: between indav and farak

Re: RYANAIR news

Messaggio da leggereda mxp98 » mar 11 ago 2015, 22:45:07

Alle sparate MOL ci siamo abituati ma se dovesse avere un seguito chissà che non possa accelerare anche le intenzioni di Easyjet in merito alla questione dei feeder.

Un ruolo da feeder, Ryanair ritorna sul lungo raggio Ryanair vuole il lungo raggio. O, quanto meno, vuole feederarlo. Accantonato, per ora, il progetto di servire i voli long haul direttamente, la low cost irlandese punta adesso ad alimentare i collegamenti a lunga gittata dei player che dall’Europa operano verso gli altri continenti. E tra i player di cui si fanno i nomi come potenziali partner spiccano quelli di Iag – ovvero British e Iberia -, Aer Lingus, ma anche Tap, Norwegian e Virgin Atlantic. Una svolta decisa nel business della low cost che ha sempre fatto del point to point la propria forza e non ha mai voluto sentir parlare di procedure di through check-in o connessioni. Ma anche questa volta il ceo Micahel O’Leary sembra avere le idee chiare: “Quello che vediamo come sviluppo nei prossimi 5-10 anni è di diventare un feeder per gli altri vettori long haul – spiega infatti in un’intervista rilasciata a Reuters Uk -, ma lasciando loro la piena responsabilità per le mancate connessioni”. Che tradotto semplicemente vuol dire: niente procedure di transito a carico di Ryanair, con vendita del biglietto combinato e gestione del bagaglio fino a destinazioni nelle mani del vettore long haul. Le stime di O’Leary riguardo a questa operazione parlano di una copertura del mercato che, entro i prossimi 5-10 anni, potrebbe arrivare al 50 per cento di tutti i vettori che dall’Europa volano oltrecontinente. I primi passi potrebbero prendere il via proprio con la ex rivale Aer Lingus: “Non vedo perché il tutto non possa partire entro l’inverno, magari a novembre”.<br />http://www.ttgitalia.com/stories/traspo ... go_raggio/
Marco
Linate è comodo però Malpensa è utile
The engine is the heart of an airplane but the pilot is its soul.

spanna
Messaggi: 1722
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: RYANAIR news

Messaggio da leggereda spanna » ven 04 set 2015, 17:03:29

intervista a MOL:
INVIATO A CERNOBBIO (COMO)

100 milioni nel 2015, 160 nel 2024: dopo aver scritto la storia dei trasporti europei, Micheal O’Leary vuole continuare, e praticamente raddoppiare in dieci anni il numero di passeggeri che volano Ryanair. Nella strategia di quella che è “l’unica vera compagnia low cost” in Europa, secondo O’Leary, l’Italia ha un ruolo di primo piano, ma deve voler aiutare se stessa, dalle tasse di soggiorno agli aeroporti. “Non sono sicuro che Etihad abbia il piano giusto per Alitalia. La prima cosa che ha fatto è rilanciare le divise dei piloti...”, dice O’Leary in un’intervista esclusiva a La Stampa a margine del Forum Ambrosetti di Cernobbio.



Questo forum è considerato l’appuntamento dell’economia e della politica che riprende dopo l’estate. Come è stata l’estate di Ryanair?

È andata bene in modo quasi preoccupante: abbiamo avuto una combinazione di nuove rotte che sono cresciute molto, in particolare in Italia, con il prezzo basso del petrolio che fa bene alle compagnie aeree. A luglio e agosto siamo stati la prima compagnia a portare più di dieci milioni di passeggeri al mese. E cresciamo ancora, apriamo a Malpensa dopo Bergamo.



I vostri aerei partono quasi sempre pieni. Il tasso di riempimento nel trimestre è stato del 95%. Come fate?

Abbiamo davvero prezzi bassi. Mentre Alitalia e Air Berlin alzano i prezzi, noi li abbassiamo. Il traffico è cresciuto del 10% ma il valore del biglietto medio è calato del 3%. Così abbassiamo i prezzi e portiamo più passeggeri. Per il 2015 abbiamo l’obiettivo dei 100 milioni.

C’era un’epoca in cui gli italiani usavano Ryanair solo per andare in vacanza. Ora spesso siete come degli autobus: portate gli italiani a lavorare, a Londra, per esempio. In futuro cambierà qualcosa?

Non penso che cambierà più. Siamo sempre di più parte della vita di ogni giorno in Italia: siamo il bus che porta le persone dalle isole e dal Sud al Nord. Portiamo gli uomini d’affari e i turisti. Penso che Ryanair rappresenti in molti modi uno dei migliori successi dell’Unione Europea, abbattendo i confini.


Ryanair ci ha abituato a prenotare i voli online. Ma da allora poco è cambiato, non ci sono state grandi innovazioni. State studiando qualcosa?

Penso che innoviamo continuamente. Siamo passati dai call center a internet e oggi da internet al mobile. A fine ottobre lanciamo un nuovo sito e una app che sarà personalizzata per ogni cliente. Si potranno comprare altri servizi come hotel e automobili a noleggio, ma soprattutto prenotare un volo sarà facilissimo, in tre clic. Noi salviamo i tuoi dati, e tu dovrai inserire solo le date e la destinazione. E poi si potrà bloccare un volo per 24 ore.



Come funzionerà?

Molte persone vogliono prenotare i nostri biglietti più convenienti, ma prima devono parlare con gli amici, la famiglia. Con “hold the fare” si potrà bloccare la tariffa del biglietto per 24 ore pagando 5 euro di garanzia, e prenotare. Vogliamo rendere sempre più facile non solo volare, ma anche avere una grande esperienza di viaggio.



Infatti di recente Ryanair è diventata più gentile, per esempio permettendo il bagaglio aggiuntivo a bordo. Avete innovato e ora le compagnie tradizionali vi seguono: tutte hanno anche la loro low cost. Però a volte, su alcune tratte, viene quasi da pensare che anche i vostri prezzi siano diventati normali. Insomma: Ryanair è ancora una compagnia low cost oppure sfrutta solo la reputazione di low cost degli scorsi trent’anni?

No! Penso siamo davvero l’unica low cost in Europa. Lo scorso anno il costo del biglietto medio per oltre 90 milioni di passeggeri è stato inferiore ai 50 euro. I più vicini a noi, EasyJet o Air Berlin, sono circa sui 90 euro.



Avete ordinato centinaia di aerei per i prossimi anni. Sarete davvero in grado di riempirli? Il vostro piano dice che nel 2024 avrete 160 milioni di passeggeri. Che Ryanair sarà?

Penso che in effetti andremo vicini a raddoppiare la nostra dimensione. Se guardi alla crescita di Ryanair in Europa, c’è un’enorme domanda per il nostro servizio. Se guardi all’Italia, voleremo solo da dicembre da Malpensa, ma non voliamo ancora da Linate o da Venezia Marco Polo. Ci può essere una grande crescita, non solo negli aeroporti attuali, anche in nuovi scali. Continueremo a investire e crescere in Italia, pensiamo che abbia un futuro incredibilmente luminoso. Il turismo è una grande industria, ecco perché continuiamo a chiedere al governo di fare di più per la promozione.



Si può pensare, da qua al 2024, al vostro primo volo per gli Stati Uniti? In marzo avete annunciato che ci state lavorando.

Ne dubito. Abbiamo deciso di posticipare il nostro progetto transatlantico almeno per quattro-cinque anni, perché non c’è disponibilità di aerei di lungo raggio. Il mercato è ingessato perché le compagnie del Golfo stanno comprando quasi tutto ciò che viene costruito.



Pensa di essere un disruptor, una persona che cambia lo status quo?

Penso che lo siamo stati, ma ora siamo così grandi! Probabilmente stiamo ancora portando qualche scossa, ma in un modo più gentile. Negli ultimi mesi abbiamo abbandonato la fase economici e cattivi: ora siamo sempre economici, ma molto più attenti ai clienti, li ascoltiamo e risolviamo i problemi.



Parlando di disruption, che ne pensa di Uber?

Benvenga Uber, vanno incoraggiati perché aiutano ad abbattere i monopoli, come quello dei taxi. Sono inevitabili, Uber, Airbnb nel mercato degli hotel. Significa più flessibilità del mercato. La cosa fantastica è che non si può portare la disruption sul mercato aereo: bisogna ancora salire a bordo per volare, fino a che qualcuno non inventi i viaggi stile Star Trek.



In molte capitali europee c’è però un po’ di nervosismo per queste grandi aziende americane. Che ne pensa, da europeo?

È tutta spazzatura! Gran parte della tecnologia che usiamo è americana, ma anche gli Stati Uniti imparano da noi. Le low cost sono nate in origine in America, ma è chiaro ora che in Europa ci sono tariffe più basse. L’Europa ha le competenze per prendere le idee, anche dall’America, e migliorarle.



Torniamo in Italia. Fiumicino ha avuto un’estate un po’ complicata. Ha sentito qualcosa?

Ho avuto aggiornamenti su Fiumicino ogni giorno. L’incendio è stata una sfortuna per Adr, Ryanair ha spostato alcuni voli su Ciampino e penso che l’Enac abbia agito bene alzando la capacità di Ciampino. È stata un’estate difficile, ma Adr sta lavorando per recuperare la situazione. In ogni caso questo dimostra l’importanza di avere un aeroporto secondario in una città come Roma. Anni fa si parlava di chiudere Ciampino, invece c’è bisogno di Fiumicino in forza e anche alzare i limiti sui voli a Ciampino. Ryanair vuole crescere sia a Ciampino che a Fiumicino.



Che pensa della nuova Alitalia?

Sono preoccupato dalla nuova Alitalia: visti i problemi che ha, la prima cosa che ha fatto Etihad è rilanciare le divise dei piloti.



Ma l’avete fatto anche voi, proprio questa settimana!

Sì, ma noi siamo in utile e stiamo crescendo, mentre la più grande sfida di Alitalia non sono le divise, che sono sempre state belle. È un tempo davvero difficile per Alitalia e non sono sicuro che Etihad abbia il piano giusto: vedi AirBerlin che si muove a Linate e poi Alitalia si concentra su Malpensa. Non sono connessi tra di loro. Alitalia è una compagnia orgogliosa, e noi vorremmo vederla sopravvivere e diventare più forte. Se c’è una più forte competizione è meglio per tutti.


Cosa pensa dell’Italia? Sta ripartendo o no?

È un Paese che si sta riprendendo, ma servono ancora più riforme, soprattutto nel mercato del lavoro, e su come sono gestiti e controllati gli aeroporti. Ma soprattutto bisogna sbarazzarsi delle tasse municipali sul turismo. È una situazione pazzesca: i turisti che vengono in Italia stanno pagando una tassa che va a sostenere le pensioni dei piloti Alitalia. Non spetta ai turisti pagare per le pensioni. Dobbiamo rendere i viaggi in Italia più convenienti, così Ryanair potrà portare ancora più milioni di persone in Italia.


@bpagliaro
ecco perche' ha aperto la base a malpensa, per andare a cernobbio e' la soluzione piu' comoda :green:
a parte gli scherzi, non una parola sui transiti. Ok il giornalista non ha fatto domande specifiche, ma la mia impressione e' che per un po' di anni FR abbia gia' abbastanza carne al fuoco
Dati ENAC: passeggeri voli di linea intercontinentali da MXP nel 2015 sono 3.250.013, battuto il record del 2007 ultimo anno dell'hub alitalia 3.189.654. MXP sempre piu' aeroporto intercontinentale, anche senza hub carrier.

strain77
Messaggi: 311
Iscritto il: mer 16 mag 2012, 13:59:26

Re: RYANAIR news

Messaggio da leggereda strain77 » mar 08 dic 2015, 09:35:18


Avatar utente
malpensante
Messaggi: 6852
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: RYANAIR news

Messaggio da leggereda malpensante » mar 08 dic 2015, 13:54:16

120 movimenti/ora a CDG!!!
Malpensa is the airport everyone loves to hate

KittyHawk
Messaggi: 3219
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: RYANAIR news

Messaggio da leggereda KittyHawk » mar 08 dic 2015, 16:43:45

Ciò che è interessante è che, a differenza di quel che veniva affermato dai dirigenti di FR nei mesi scorsi, anche CDG è entrato nel mirino degli irlandesi. Al momento si salvano solo LHR e FRA (finché dura).

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 6852
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

RYANAIR news

Messaggio da leggereda malpensante » mar 08 dic 2015, 17:17:26

Ovunque ci siano slot disponibili, Ryanair arriva.
Malpensa is the airport everyone loves to hate

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 22397
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: RYANAIR news

Messaggio da leggereda I-Alex » mar 08 dic 2015, 17:24:02

malpensante ha scritto:120 movimenti/ora a CDG!!!


se pensi che usano 4 piste... nemmeno tanti
Malpensa airport user

Avatar utente
belumosi
Messaggi: 1888
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: RYANAIR news

Messaggio da leggereda belumosi » mar 08 dic 2015, 18:16:11

I-Alex ha scritto:
malpensante ha scritto:120 movimenti/ora a CDG!!!


se pensi che usano 4 piste... nemmeno tanti

https://www.eurocontrol.int/airport_corner_public/
Buon divertimento. :ciao:

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 6852
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: RYANAIR news

Messaggio da leggereda malpensante » mar 08 dic 2015, 19:04:38

Davvero
Malpensa is the airport everyone loves to hate

Avatar utente
belumosi
Messaggi: 1888
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: RYANAIR news

Messaggio da leggereda belumosi » mar 08 dic 2015, 19:17:10

Interessante anche questo report dove sono presenti alcuni aeroporti assenti nel link precedente:
http://www.eurocontrol.int/sites/defaul ... dition.pdf
IST con una capacità di soli 58 m/h, quest'anno dovrebbe chiudere a 61/62 M. di pax.
E qui non ci sono file di 380 come a DXB. Con lo stesso rateo di pax/mh dello scalo turco, MXP saturerebbe i propri 70 mh con circa 74M di pax.

GiuseppeA
Messaggi: 83
Iscritto il: dom 25 mar 2012, 18:18:18
Località: Frankfurt am Main, Milano

Re: RYANAIR news

Messaggio da leggereda GiuseppeA » mer 23 dic 2015, 16:33:50

Possibile che Ryanair non veda come appetibile un HHN/MXP ? Tutta la zona di Frankfurt non ha un solo volo per MXP oltre al carissimo LH....

KittyHawk
Messaggi: 3219
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: RYANAIR news

Messaggio da leggereda KittyHawk » ven 08 gen 2016, 16:40:53

Secondo quanto riporta un quotidiano irlandese (http://www.independent.ie/business/irish/ryanair-soars-with-100m-passengers-as-it-targets-growth-potential-34345434.html), ieri Ryanair ha dichiarato di essere la prima compagnia ad aver superato i 100 milioni di passeggeri internazionali in un anno (2015). Per la precisione 101,4 milioni.

L'anno finanziario di Ryanair chiude alla fine di marzo e per il bilancio si aspetta come totali 105 milioni di passeggeri e un profitto d circa 1,2 miliardi di euro.

Prevedono inoltre di trasportare 120 milioni di prsone nel 2019 e raggiungere i 180 milioni entro il 2024. Sbruffoni? Forse, ma chissà perché ritengo più facile vedere 180 milioni di persone viaggiare sugli aerei con l'arpa in coda che AZ tornare al profitto nel 2018 (il 2017, secondo le ultime dichiarazioni di LCdM e company, dovrebbe essere l'anno del pareggio).

EDIT. Questo è il comunicato stampa di FR :http://corporate.ryanair.com/news/novita/160107-ryanair-diventa-la-prima-compagnia-aerea-a-trasportare-oltre-100-milioni-di-clienti-internazionali-in-un-anno/?market=it

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 22397
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: RYANAIR news

Messaggio da leggereda I-Alex » ven 08 gen 2016, 17:13:55

Biglietti venduti immagino senza considerare i no show
Malpensa airport user

MUSICA
Messaggi: 3517
Iscritto il: mar 24 nov 2009, 14:34:11

Re: RYANAIR news

Messaggio da leggereda MUSICA » dom 10 gen 2016, 22:12:52

Girano voci che arrivino a 5 macchine entro Estate 2017...così tanto tempo? Io pensavo a 3 entro Marzo e 5 entro Luglio...

qualcuno sa altro di Vueling e Norwegian? Blue Panorama? Alla fine sono tutte collegate l'un l'altra e se Ryan "scappa" si va a prendere gli ultimi spazi...salvo ne cerchi e trovi altri...Salerno? Crotone? Pescara?

FlyCX
Messaggi: 4120
Iscritto il: gio 15 nov 2007, 15:57:33

Re: RYANAIR news

Messaggio da leggereda FlyCX » mer 13 gen 2016, 11:10:03

MUSICA ha scritto:...
qualcuno sa altro di Vueling e Norwegian? Blue Panorama? Alla fine sono tutte collegate l'un l'altra e se Ryan "scappa" si va a prendere gli ultimi spazi...salvo ne cerchi e trovi altri...Salerno? Crotone? Pescara?

Ho raccolto voci su Vueling, ma senza chiare indicazioni sulle tempistiche.
“È bastato che O’Leary prevedesse il fallimento della nostra compagnia, che, da quel momento, è aumentato il nostro fatturato” il soggetto non è Alitalia ma Lufthansa

Avatar utente
cesare.caldi
Messaggi: 4220
Iscritto il: lun 15 ott 2007, 22:55:42

Re: RYANAIR news

Messaggio da leggereda cesare.caldi » gio 14 gen 2016, 08:47:36

FlyCX ha scritto:Ho raccolto voci su Vueling, ma senza chiare indicazioni sulle tempistiche.

Che intenzioni hanno? Aprire base su MXP? o solo aggiungere qualche rotta?

FlyCX
Messaggi: 4120
Iscritto il: gio 15 nov 2007, 15:57:33

Re: RYANAIR news

Messaggio da leggereda FlyCX » gio 14 gen 2016, 10:40:39

cesare.caldi ha scritto:
FlyCX ha scritto:Ho raccolto voci su Vueling, ma senza chiare indicazioni sulle tempistiche.

Che intenzioni hanno? Aprire base su MXP? o solo aggiungere qualche rotta?

Le voci sono ancora vaghe, ma una base mi sembra una possibilità.
“È bastato che O’Leary prevedesse il fallimento della nostra compagnia, che, da quel momento, è aumentato il nostro fatturato” il soggetto non è Alitalia ma Lufthansa

strain77
Messaggi: 311
Iscritto il: mer 16 mag 2012, 13:59:26

Re: RYANAIR news

Messaggio da leggereda strain77 » mar 02 feb 2016, 18:40:26

Ryanair chiude base a Pescara ed Alghero e cancella Crotone
http://corporate.ryanair.com/news/novit ... ?market=it

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 6852
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: RYANAIR news

Messaggio da leggereda malpensante » mar 02 feb 2016, 19:32:21

Le stesse cose aveva detto qualche ora prima a Milano.
Malpensa is the airport everyone loves to hate

easyMXP
Messaggi: 2475
Iscritto il: mer 20 ago 2008, 16:00:52

Re: RYANAIR news

Messaggio da leggereda easyMXP » mar 02 feb 2016, 22:27:43

Quante ca***te.
Tutto per 2 euro e 50 di aumento a biglietto?
Ma per favore...

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 6852
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: RYANAIR news

Messaggio da leggereda malpensante » mar 02 feb 2016, 23:12:09

Se fanno 27 milioni di pax in Italia, moltiplica 2,50 euro per almeno 13,5 milioni e fai una somma che Alitalia non riesce a guadagnare, che i pax pagano e che non finisce nelle tasche di Ryanair.
Malpensa is the airport everyone loves to hate


Torna a “COMPAGNIE AEREE”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 13 ospiti