DHL si espande a Malpensa

le news dal "Città di Milano"
Avatar utente
mxp98
Moderatore
Messaggi: 6945
Iscritto il: sab 06 ott 2007, 14:23:03
Località: between indav and farak

DHL si espande a Malpensa

Messaggio da leggereda mxp98 » ven 12 feb 2016, 15:39:57

DHL EXPRESS SI ESPANDE A MILANO MALPENSA: NUOVO HUB PRESSO LA CARGO CITY

Immagine


Dopo l’apertura nel 2015 dell’HUB presso l’aeroporto intercontinentale milanese, il leader mondiale della logistica rilancia e investe 90 milioni di euro per il nuovo Hub internazionale di 46.000 mq nella nuova area Cargo City.

Milano, 12 febbraio 2016 – DHL Express, leader mondiale nel trasporto espresso internazionale e SEA, società di gestione degli aeroporti milanesi, hanno sottoscritto oggi l’accordo per la costruzione di un nuovo polo logistico di ultima generazione presso l’aeroporto di Milano Malpensa. I lavori partiranno entro la fine del 2016 e si concluderanno entro il primo semestre del 2018.

Prima di sorgere, il nuovo HUB è già il polo dei record: collocato all’interno della nuova Cargo City dell’aeroporto di Milano Malpensa, la più trafficata piattaforma logistica aeroportuale d’Italia, diventerà per DHL Express il principale gate d’accesso merci internazionale del Paese, occupando una superficie di ben 46.000 mq. L’HUB di Milano Malpensa si colloca in un’area strategica per servire al meglio il Nord Ovest, la zona più dinamica dell’economia italiana e la più fortemente proiettata verso i mercati internazionali.

Il sistema di smistamento all’avanguardia consentirà di rendere ancora più efficiente la movimentazione delle merci, triplicando la capacità attuale.

Una gestione del tempo così ottimizzata metterà a disposizione dei Clienti un’ora in più per la preparazione delle spedizioni, anticipando quindi i tempi di consegna.

“La costruzione del nuovo polo nasce dall’esigenza di gestire la crescita double digit della movimentazione merci gestita da DHL Express e attesa nei prossimi anni in Italia, potenziando ulteriormente i collegamenti aerei intercontinentali” ha dichiarato Alberto Nobis, AD di DHL Express Italy.

Da sempre attenta alla sostenibilità ambientale, DHL Express realizza un’infrastruttura che ha già ottenuto le massime certificazioni internazionali, tra le quali quella TAPA (Transported Asset Protection Association, Associazione per la protezione delle merci destinate al trasporto) e LEED (lo standard di certificazione energetica e di sostenibilità più diffuso al mondo). “Un’infrastruttura sostenibile significa anche una forte attenzione al benessere del personale che vi opera,” prosegue Nobis. “Particolare focus è nei nostri piani per quanto riguarda infatti il comfort dell’ambiente di lavoro, oltre agli specifici aspetti di Salute e Sicurezza naturalmente”.

Il nuovo HUB è solo l’ultimo importante tassello di una serie di importanti investimenti realizzati da DHL Express a Milano Malpensa negli ultimi anni: nel 2015, con l’inaugurazione del primo HUB, l’azienda ha introdotto nuovi collegamenti con l’Europa, gli Stati Uniti e Hong Kong. L’investimento iniziale è stato di 3 M€, inclusi il set-up delle operazioni doganali, di alta tecnologia per lo smistamento e l’incremento degli aeromobili. L’espansione della piattaforma operativa a Malpensa prevede un ulteriore investimento di 90,2 M€.

Nei prossimi 5 anni DHL investirà in Italia circa 350M€, per garantire il miglior servizio attraverso la continua ricerca di innovazione per i Clienti in Italia e nel mondo. Malpensa avrà quindi un ruolo ancora più strategico rispetto alla missione di servire il mercato italiano, diventando un Hub europeo fondamentale, all’interno di un Network europeo di 85 Hub e Gateway, a fianco degli Hub principali di Lipsia, East Midlands e Bruxelles.


L’aeroporto di Milano Malpensa movimenta il 60% del traffico merci italiano, classificandosi primo nel settore cargo in Italia, e nel 2015 ha registrato tassi di crescita significativamente superiori alla media degli aeroporti europei della stessa categoria, con un aumento del traffico merci del 9% rispetto all’anno precedente e un volume di traffico cargo superiore a 500.000 tonnellate. Milano Malpensa si classifica al 6° posto fra gli aeroporti cargo europei, dopo scali come Francoforte, Parigi, Amsterdam, Londra e Lussemburgo.

La crescita dei volumi è stata aiutata dal recupero di una parte del traffico di merci italiane che utilizzavano altri scali europei attraverso servizi di “aviocamionato”, ed è stato reso possibile anche grazie al miglioramento della qualità e dell’affidabilità dei servizi dello scalo merci. L’aeroporto di Milano Malpensa negli ultimi anni ha implementato la sua efficienza grazie anche al lavoro fatto con la Dogana per l’attivazione dello sportello unico doganale che ha ulteriormente migliorato i tempi di sdoganamento delle merci allineandoli con quelli europei.



Questi risultati significativi sono stati raggiunti grazie anche a una ottima performance del trasporto merci sui voli passeggeri intercontinentali, circa il 30% del totale con una crescita registrata del +10,5% rispetto al 2014, sia attraverso lo sviluppo del segmento all cargo. Oggi a Milano Malpensa si effettuano oltre 200 movimenti cargo alla settimana operati delle più importanti compagnie aeree del settore, per un totale di 10.140 movimenti all cargo nell’intero 2015, con una crescita del 16% rispetto all’anno precedente. Tra questi, i voli effettuati dai corrieri aerei espresso basati nello scalo assumono un’importanza sempre maggiore: nel 2015 sono stati pari al 33% dei movimenti con sole merci, con una crescita del 50% sull’anno precedente, grazie in particolare al contributo di DHL. Lo scorso dicembre Malpensa ha registrato un record storico, superando quello del 2007, con 472.557 tons trattate (esclusa posta ed aviocamionato) nel 2015.

“La scelta di DHL – dichiara Giulio De Metrio, Chief Operating Officer di SEA - di potenziare l’attuale stazione hub/gateway, avviata a Milano Malpensa da poco più di un anno (nel novembre del 2014), conferma il valore che il nostro aeroporto è in grado di generare per i propri clienti attraverso le sue strutture e i servizi offerti e rappresenta un importante riconoscimento degli investimenti che da alcuni anni SEA sta portando avanti nel settore Cargo: oltre 100 milioni di euro investiti tra il 2011 e il 2016”.

Grazie all’accordo che oggi viene sottoscritto, DHL affianca i propri investimenti a quelli di SEA, ponendo le basi per il consolidamento di una partnership di lunga durata nella quale l’aeroporto di Malpensa metterà tutto il suo impegno per rispondere al meglio alle esigenze di DHL e consentirle di garantire alla propria clientela i più alti livelli di affidabilità, puntualità e tempestività delle spedizioni.

DHL Express in Italia gestisce un network logistico composto da 11 basi: 2 Hub aerei Internazionali (Milano Malpensa e Bergamo Orio al Serio), 2 Hub domestici (Bologna e Carpiano), 6 Gateways destinati ai collegamenti interni (Ancona, Bologna, Roma Ciampino, Napoli, Venezia, Pisa) e 1 Hub movimento terra (Carpiano, Milano). La flotta mezzi è composta in Italia da 16 aerei e 2.200 veicoli.

Comunicato stampa SEA - DHL Italia
----------------------------------

Malpensa: Accordo Sea-Dhl, nuovo polo logistico nel 2018
I lavori, per i quali Dhl investirà 90 milioni di euro, partiranno entro la fine del 2016 e si concluderanno entro il primo semestre del 2018


Sea, la società che gestisce il sistema aeroportuale milanese, e Dhl, compagnia di trasporto merci, hanno sottoscritto oggi un accordo per la costruzione di un nuovo polo logistico che sorgerà all’interno dell’aeroporto di Malpensa.
I lavori, per i quali Dhl investirà 90 milioni di euro, partiranno entro la fine del 2016 e si concluderanno entro il primo semestre del 2018. Il nuovo hub occuperà un’area di 46mila metri quadrati e sara collocato all’interno della nuova Cargo city dell’aeroporto che diventerà per Dhl Express il principale gate d’accesso merci internazionale del Paese. Pietro Modiano, presidente di Sea, ha espresso “grande soddisfazione per questa firma” che per Sea “è come aver passato un esame: il leader del mondo che ci promuove ci inorgoglisce”. Il sistema di smistamento all’avanguardia consentirà di rendere più efficiente la movimentazione delle merci, triplicando la capacità attuale e mettendo a disposizione dei clienti un’ora in più per la preparazione delle spedizioni.

Questo investimento è solo la prima parte di un progetto quinquennale che porterà Dhl a investire 350 milioni di euro in Italia e, come spiega Alberto Nobis, ad di Dhl, “Malpensa si troverà al centro di questo piano. L’aeroporto diventerà, infatti, un hub europeo fondamentale a fianco dei principali Lipsia, East Midlands e Bruxelles. E “l’ottica con cui abbiamo costruito questo investimento ci accompagnerà probabilmente per i prossimi 10 anni”, assicura Nobis.
Malpensa è il primo aeroporto nel settore cargo in Italia perché movimenta il 60% del traffico merci italiano. Nel 2015 ha registrato tassi di crescita superiori alla media degli aeroporti europei della stessa categoria, con un aumento del traffico merci del 9% rispetto all’anno precedente. Rispetto agli altri aeroporti cargo europei, l’aeroporto milanese si piazza al sesto posto dopo Francoforte, Parigi, Amsterdam, Londra e Lussemburgo.
Il nuovo hub, oltre ad essere, come dice Nobis, “un’infrastruttura sostenibile”, creerà anche nuovi posti di lavoro. Quello dove sorgerà il polo logistico “è un terreno vista montagne e la vista è gratis”. Scherza così Giulio De Metrio, Chief operating officer di Sea, che ci tiene a sottolineare l’importante posizione di Malpensa che è “la porta del made in Italy nel mondo”. Secondo De Metrio “la scelta di Dhl conferma il valore che il nostro aeroporto è in grado di generare per i nostri clienti e rappresenta un importante riconoscimento degli investimenti che da alcuni anni Sea sta portando avanti nel settore Cargo: oltre 100 milioni investiti tra il 2011 e il 2016″.
Il sistema aeroportuale milanese ha registrato nel mese di gennaio 2016 un incremento dell’1,8% del traffico passeggeri e anche il traffico merci non è da meno: Malpensa fa registrare un +9,8%. Questi risultati sono stati raggiunti anche grazie a una buona performance del trasporto merci sui voli passeggeri intercontinentali, circa il 10% del totale con una crescita registrata del 10,5% rispetto al 2014. Ha contribuito anche lo sviluppo del segmento all cargo: oggi a Malpensa si effettuano oltre 200 movimenti cargo alla settimana per un totale di oltre 10mila nel 2015. Significativo anche l’aumento dei voli intercontinentali da Malpensa. Nel 2015 là crescita è stata del 12%.

http://www.varesenews.it/2016/02/malpen ... 18/485747/
Marco
Linate è comodo però Malpensa è utile
The engine is the heart of an airplane but the pilot is its soul.

romaneeconti
Messaggi: 1943
Iscritto il: sab 12 set 2015, 00:14:48

Re: DHL si espande a Malpensa

Messaggio da leggereda romaneeconti » ven 12 feb 2016, 17:49:52

Benissimo. Mi auguro solo che di questo passo Mxp non diventi solo uno scalo-cargo....non e' che gli intercontinentali che devono crescere son solo quelli di DHL...

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 25535
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: DHL si espande a Malpensa

Messaggio da leggereda I-Alex » ven 12 feb 2016, 18:14:16

Come anticipato nei giorni scorsi (vedere QUI), è di fatto una scelta obbligata visto gli attuali spazi non proprio adatti del cargo center al T2.

Una buona notizia senza dubbio ma alla quale molto probabilmente seguirà un ulteriore investimento simile in quel di Bergamo
Malpensa airport user

Avatar utente
AeroportiLombardi
Messaggi: 458
Iscritto il: mer 25 nov 2009, 18:37:05

Re: DHL si espande a Malpensa

Messaggio da leggereda AeroportiLombardi » ven 12 feb 2016, 22:39:51

DHL Express si espande a Malpensa
Dopo l’apertura del 2015 dell’Hub nell’aeroporto intercontinentale lombardo, DHL apre il suo nuovo Hub di 46.000 mq nella nuova area Cargo City
Il grande sodalizio continua. DHL Express Italy, leader mondiale nel trasporto espresso, e SEA, società di gestione degli aeroporti milanesi, hanno sottoscritto l’accordo di programma per la costruzione del nuovo polo logistico nell’aeroporto di Malpensa, che sarà concluso entro il primo semestre del 2018.

Anche se non è ancora sorto, l’Hub ha già registrato un record: collocato all’interno della nuova Malpensa Cargo City, la più trafficata piattaforma logistica aeroportuale d’Italia, sarà per DHL Express il principale gate d’accesso delle merci internazionali nel Paese, che occuperà una superficie di ben 46.000mq. L'Hub occuperà un'area strategica per l'economia italiana, fortemente proiettata verso i mercati internazionali.

Il progetto mostra un innovativo sorting system che consentirà di rendere ancora più veloce la movimentazione delle merci - attualmente pari a 4000 pezzi all'ora - fino ad arrivare ai 15.000 pezzi. Tutto per rendere il processo sempre più puntuale ed efficiente per i clienti, che potranno così avere più tempo per la preparazione della spedizione e anticipare conseguentemente i tempi di consegna.

- La costruzione del nuovo polo nasce per gestire la crescita double digit della movimentazione merci gestita da DHL Express e attesa nei prossimi anni in Italia, potenziando ulteriormente i collegamenti aerei intercontinentali - ha dichiarato Alberto Nobis, Amministratore Delegato di DHL Express Italy - Un’infrastruttura sostenibile significa anche una forte attenzione al benessere del personale che vi opera. Particolare focus è nei nostri piani per quanto riguarda infatti il comfort dell’ambiente di lavoro, oltre agli specifici aspetti di Salute e Sicurezza naturalmente. -

Questo nuovo Hub è solo l’ultimo tassello degli importanti investimenti affrontati da DHL a Malpensa in questi ultimi anni. Nel 2015, mentre si inaugurava il primo Hub targato DHL, l’azienda ha introdotto nuovi collegamenti con l’Europa, gli Stati Uniti e Hong Kong.

E non finisce qui: nei prossimi cinque anni DHL continuerà a investire: lo scopo è garantire il miglior servizio attraverso la costante ricerca di innovazione per i clienti italiani e internazionali. Malpensa acquisirà ulteriore valore strategico in questa missione, diventando tra i più importanti Hub europei accanto ai principali di Lipsia, East Midlands e Bruxelles.

Attualmente in Italia l’azienda gestisce un ampio network logistico composto da 11 basi con 2 Hub aerei internazionali (a Malpensa e Orio al Serio), 2 Hub domestici (Bologna e Carpiano), 6 Gateways per i collegamenti interni (Ancona, Bologna, Roma Ciampino, Napoli, Venzi, Pisa) e il grande Hub con movimento a terra (Carpiano a Milano). In più 16 aerei e una flotta di 2.200 veicoli.

Il progetto dell’Hub è stato presentato questa mattina, in una conferenza stampa tenutasi nello Spazio Anni Luce di via Sirtori a Milano. I relatori coinvolti sono stati il già citato Alberto Nobis, il Presidente di SEAPietro Mondiano, il managing Director Hubs & Gateways Christian Salerno e il Chief Operating Officer SEA Giulio De Metrio.

Una giornata di celebrazioni atta suggellare un altro traguardo importante per l’azienda: le novità di DHL non si fermano mai!

Fonte DHL
La voce ufficiale del portale Aeroporti Lombardi, visita il sito www.aeroportilombardi.it
mail to: aeroportilombardi @ virgilio.it - senza spazi -
ImmagineImmagineImmagine

Pelush
Messaggi: 486
Iscritto il: ven 12 ott 2007, 11:54:55
Località: Fora de ball el maresciall

Re: DHL si espande a Malpensa

Messaggio da leggereda Pelush » sab 13 feb 2016, 20:21:52

ma utilizzeranno uno degli edifici esistenti o se ne farà' uno nuovo?

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 25535
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: DHL si espande a Malpensa

Messaggio da leggereda I-Alex » sab 13 feb 2016, 20:29:16

Pelush ha scritto:ma utilizzeranno uno degli edifici esistenti o se ne farà' uno nuovo?


Uno nuovo, il terzo edificio di cargo city 2 dopo il primo ormai quasi ultimato per Fedex e il secondo che andrà ai 2 nuovi handler
Malpensa airport user

MUSICA
Messaggi: 3968
Iscritto il: mar 24 nov 2009, 14:34:11

Re: DHL si espande a Malpensa

Messaggio da leggereda MUSICA » sab 13 feb 2016, 22:33:28

Fantastichiamo su quanta merce in più (quindi lavoro) ci sarebbe con qualche minima connessione passeggeri...
Con altri 5-6 milioni di pax (e relativi voli) probabilmente si potrebbe raddoppiare anche il volume merci.
Si sa che oltre una certa soglia l'effetto moltiplica è più che proporzionale...giusto per ricordare quanti miliardi perdiamo per non dimezzare i pax a Linate...

UPS sembrava volesse qualcosa a Mxp: non fa più nulla? Oppure DHL libera spazi a BGY e UPS amplia? Qualcuno sa?

romaneeconti
Messaggi: 1943
Iscritto il: sab 12 set 2015, 00:14:48

Re: DHL si espande a Malpensa

Messaggio da leggereda romaneeconti » sab 13 feb 2016, 23:17:36

Se il commerciale Sea facesse un lavoro migliore riuscirebbe a potenziare il LR aprendo nuove rotte a prescindere da Linate. Non si puo' continuare a scaricare su Linate ogni insuccesso di Mxp. E' una situazione che non cambiera' mai con o senza ragioni bisogna accettarlo e a maggior ragione occorre raddoppiare gli sforzi per portare piu' traffico a Mxp. Invece si continua a tener buono il parafulmine di Linate. E' molto comodo, ma cosi' non va.

S62
Messaggi: 658
Iscritto il: gio 20 nov 2008, 08:59:59

Re: DHL si espande a Malpensa

Messaggio da leggereda S62 » sab 13 feb 2016, 23:47:29

i vertici di sea vogliono raddoppiare il cargo nei prox anni senza aumentare i voli pax!!!!!

o meglio sperano che qualcuno li metta a MXP ma l'importante è il cargo! obiettivo 1,2 milioni di ton annue

romaneeconti
Messaggi: 1943
Iscritto il: sab 12 set 2015, 00:14:48

Re: DHL si espande a Malpensa

Messaggio da leggereda romaneeconti » dom 14 feb 2016, 00:03:26

I fatti sono sotto gli occhi di tutti e ripeto cosi' non va. Chissa' se dopo le elezioni ci sara' una ventata di novita' anche in Sea...

spanna
Messaggi: 3058
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: DHL si espande a Malpensa

Messaggio da leggereda spanna » mer 17 feb 2016, 08:48:40

I-Alex ha scritto:
Pelush ha scritto:ma utilizzeranno uno degli edifici esistenti o se ne farà' uno nuovo?


Uno nuovo, il terzo edificio di cargo city 2 dopo il primo ormai quasi ultimato per Fedex e il secondo che andrà ai 2 nuovi handler

impressionante la crescita cargo di mxp - e ancora manca all'appello l'hub cargo di EY/AZ, :green:
:azz: dimenticavo che gli annunci di AZ sono inaffidabili, anche quelli ripetuti piu' e piu' volte
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 25535
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

DHL si espande a Malpensa

Messaggio da leggereda I-Alex » mer 17 feb 2016, 20:38:48

Domani sera posto qualche slide al proposito molto interessante sul cargo...

Qui un riepilogo grafico di cargo city 2

Immagine
Malpensa airport user

S62
Messaggi: 658
Iscritto il: gio 20 nov 2008, 08:59:59

Re: DHL si espande a Malpensa

Messaggio da leggereda S62 » gio 18 feb 2016, 08:23:31

l'hai fatto con un drone quella foto???

angolazione che viene permessa solo con drone o elicottero o aereo che vuole atterrare nella boscaglia!! :contento :contento :contento :contento

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 25535
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: DHL si espande a Malpensa

Messaggio da leggereda I-Alex » gio 18 feb 2016, 21:38:37

S62 ha scritto:l'hai fatto con un drone quella foto???

angolazione che viene permessa solo con drone o elicottero o aereo che vuole atterrare nella boscaglia!! :contento :contento :contento :contento


Credo sia qualche scatto istituzionale di Sea fatto dalla Polaria (?)

La mia fonte qui http://www.aircargonews.net/news/airpor ... a-hub.html
Malpensa airport user

S62
Messaggi: 658
Iscritto il: gio 20 nov 2008, 08:59:59

Re: DHL si espande a Malpensa

Messaggio da leggereda S62 » sab 20 feb 2016, 20:54:36

immaginavo anche perchè gli unici elicotteri che mi passano sulla testa sono quelli di polaria tutti i gg per El.Al

ciao buon weekend

S62
Messaggi: 658
Iscritto il: gio 20 nov 2008, 08:59:59

Re: DHL si espande a Malpensa

Messaggio da leggereda S62 » ven 04 nov 2016, 09:25:56

sviluppo magazzini dopo fedex.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

S62
Messaggi: 658
Iscritto il: gio 20 nov 2008, 08:59:59

Re: DHL si espande a Malpensa

Messaggio da leggereda S62 » ven 04 nov 2016, 09:26:41

questa è fedex
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 25535
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

DHL si espande a Malpensa

Messaggio da leggereda I-Alex » dom 08 ott 2017, 11:10:09

in questa zona a Cargo City 2 il prossimo anno dovrebbero iniziare i lavori per il magazzino dedicato a DHL

Immagine
Malpensa airport user

MUSICA
Messaggi: 3968
Iscritto il: mar 24 nov 2009, 14:34:11

Re: DHL si espande a Malpensa

Messaggio da leggereda MUSICA » lun 09 ott 2017, 21:30:01

Non prendetemi per un "fissato" :lol: .

Avete idea di quanti soldi di carburante in meno spenderebbero i cargo se ci fosse la "famosa/famigerata" terza pista? Se atterrassero "lì" a sinistra (Ovest) avrebbero al massimo mezzo km di taxiing (rullaggio) prima di arrivare in parcheggio.

Rumore e carburante in meno, Verdi, dove siete? Oltre alla migliore distribuzione del traffico generale quindi anche decolli in notturna. E con poco traffico inbound anche possibilità di decollo verso Sud.

Penso che tutte le cargo potessero atterrare Lì (con un raccordo o dove ora c'è il satellilte -A_ oppure dove ora ci sono i contenitori tra cargo e Sea Energia. Il raccordo zona torre / satellite -A- sarebbe ottimale anche per tutti i parcheggi satellite Sud ed eventuale nuovo molo forma a "L" che potrebbe servire tra Satellite Sud e primo pezzo verso Cargocity.

C-ALEX
Messaggi: 1057
Iscritto il: dom 20 set 2009, 18:55:55

Re: DHL si espande a Malpensa

Messaggio da leggereda C-ALEX » mar 10 ott 2017, 14:45:26

Sti problemi della TAXI, ma pensate che ha Francoforte se ne fanno un problema sono arrivato a quasi 15 minuti di TAXI interrotti, sapete perchè i biglietti per Parigi costano cari, perché è incluso il giro dell'aeroporto in aereo, (avvolte anche a piedi)
Se devi fare la terza pista lo devi fare per il traffico e MXP non è satura e non lo sarà, spero di sbagliarmi , per un po di anni.

MUSICA
Messaggi: 3968
Iscritto il: mar 24 nov 2009, 14:34:11

Re: DHL si espande a Malpensa

Messaggio da leggereda MUSICA » dom 15 ott 2017, 15:50:15

Vero, tuttavia se sei in una posizione "difficile" o "relativamente difficile " (dipende da quanto traffico vuoi) devi incentivare in qualche modo l'attrattività. Come fanno gli aeroporti minori con le low cost.

Vale anche per I jetbridge che non sono sufficienti. Non puoi aspettare che arrive "qualcuno" a riempire per poi costruire. Devi fare come gli altri maggiori che investono e poi si propongono.

Certo: così com'è a Mxp non servono alter piste. E' sempre nell'ottica di investimento che in Italia non abbiamo come mentalità. Ci pensiamo a problema concretizzato.

La terza pista la si deve interpretare in questo momento come una infrastruttura "dedicata" allo sviluppo di in settore specific: il cargo/courier. Come fu ed è tuttora il T2 dove il traffico ci starebbe certamente anche al T1. Ma non sarebbe stato scelto perchè ad Easyjet non andava bene. Sono venuti qui perchè gli serviva quella struttura "dedicate". Magari cambierà ma fu così. Il cargo avrebbe grande beneficio con la terza piesta che "incidentalmente" potrebbe poi essere usata anche dagli "altri" voli pax.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 12406
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano Linate

Re: DHL si espande a Malpensa

Messaggio da leggereda malpensante » dom 15 ott 2017, 17:06:40

La terza pista costerebbe almeno 150 milioni, da recuperare entro la scadenza della concessione. Mi sai dire quanti utili aggiuntivi porterebbe ogni anno?
And Malpensa is going to be our Hub

Avatar utente
belumosi
Messaggi: 2733
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: DHL si espande a Malpensa

Messaggio da leggereda belumosi » dom 15 ott 2017, 17:38:43

A suo tempo lessi un documento SEA dal quale risultava che la pista sarebbe stata adatta fino ad aerei di cat. D. Quindi niente A330,340,350,380, B777 e 787.
Se ne era già parlato sul forum molto tempo fa.
Aggiungo che gli aerei accendono i motori vari minuti prima del decollo e li spengono almeno 2-3 minuti dopo l'atterraggio. Più o meno i tempi del rullaggio.
In parole povere, in assenza di una saturazione dei movimenti (sicuramente molto lontana nel tempo), la terza pista non serve a nulla.

spanna
Messaggi: 3058
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: DHL si espande a Malpensa

Messaggio da leggereda spanna » dom 15 ott 2017, 17:41:02

nel 2007 si facevano il 50% di voli piu' di oggi, e nemmeno c'era l'urgenza di costruire una terza pista. Prima di parlare di costruire una terza pista bisognerebbe almeno raggiungere quei valori.
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...

MUSICA
Messaggi: 3968
Iscritto il: mar 24 nov 2009, 14:34:11

Re: DHL si espande a Malpensa

Messaggio da leggereda MUSICA » dom 15 ott 2017, 22:15:34

Sono d'accordo. Tutti dite cose vere. Il senso é un'altro.
Ci sono tante motivazioni che a suo tempo spingevano a favore della terza pista (anche dopo la fuga di AZ).
A prescindere: o erano/eravamo tutti stupidi allora o sono/siamo tutti furbi adesso. :clapp:
Tra le varie che si diceva (politici, sindacalisti, ambientalisti, appassionati, mitre, Sea, etc.): date le rogne dei paesi vicini, le minacce di coprifuoco e via dicendo, la si vedeva anche come "diluizione" del traffico quindi "fiato" da parte dei comuni che avrebbero posto meno ostacoli allo sviluppo dell'aeroporto... se ricordate si diceva addirittura (per non disturbare Casorate) di usare la 35R solo per atterraggi...e molto altro.

Logico, in termini assoluti basterebbe una pista (Gatwick o Haneda hanno / hanno avuto infiniti più movimenti di MXP) e ne hanno (avuta) una.

L'altro punto è: fare qualcosa nel frattempo per recuperare il tempo perso. Mi pare che parla-parla ma si faccia poco.


Torna a “NOVITA'”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 36 ospiti