vendita ITA: nuovo Governo riapre a Lufthansa #3

le news dei vettori con Coa italiano
Regole del forum
In questa sezione si dovranno trattare gli argomenti che riguardano i vettori con COA italiano
grandemilano
Messaggi: 1810
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: vendita ITA: il Mef sceglie cordata Certares #3

Messaggio da leggereda grandemilano » mar 22 nov 2022, 12:40:36

malpensante ha scritto: mar 22 nov 2022, 12:36:50
belumosi ha scritto: mar 22 nov 2022, 11:53:25visto lo sconfinato attaccamento dell'establishment politico/sindacale italiano alla compagnia, non sarà comunque facile costringerlo a mollare la presa.
Però a ITA i soldi finiranno presto, molto prima di quando Meloni pensa di dover lasciare Palazzo Chigi.
Come si pensa di risolvere il problema?
Volando finché ci sono i soldi

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 15907
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: vendita ITA: il Mef sceglie cordata Certares #3

Messaggio da leggereda malpensante » mar 22 nov 2022, 13:17:54

Sicuramente Aponte non ha digerito l’estromissione di Altavilla.

Avatar utente
belumosi
Messaggi: 3559
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: vendita ITA: il Mef sceglie cordata Certares #3

Messaggio da leggereda belumosi » mar 22 nov 2022, 13:23:43

malpensante ha scritto: mar 22 nov 2022, 12:36:50
belumosi ha scritto: mar 22 nov 2022, 11:53:25visto lo sconfinato attaccamento dell'establishment politico/sindacale italiano alla compagnia, non sarà comunque facile costringerlo a mollare la presa.
Però a ITA i soldi finiranno presto, molto prima di quando Meloni pensa di dover lasciare Palazzo Chigi.
Come si pensa di risolvere il problema?
Ho il timore che il vero progetto sia perseguire a tempo indeterminato il loop visto negli ultimi anni: prestiti ponte con la UE che dorme, fallimento quando l'indebitamento diventa insostenibile, condanna postuma della UE per aiuti di stato, ma nuovo ok condizionato da Bruxelles all'ennesima rinascita con fondi pubblici.
In fondo ai competitor francesi e tedeschi potrebbe anche andare bene così. Un nanetto come l'attuale ITA incentrato sul traffico nazionale, crea danni minimi a LH e AF.
E concedere all'Italia il giocattolo, sicuramente comporterebbe delle contropartite.
Quindi perchè no? Tanto i danni sono tutti entro i confini italiani.

KittyHawk
Messaggi: 6002
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: vendita ITA: il Mef sceglie cordata Certares #3

Messaggio da leggereda KittyHawk » mar 22 nov 2022, 14:35:34

belumosi ha scritto: mar 22 nov 2022, 13:23:43 E concedere all'Italia il giocattolo, sicuramente comporterebbe delle contropartite.
Quindi perchè no? Tanto i danni sono tutti entro i confini italiani.
Siamo davvero sicuri che in futuro il governo, qualsiasi governo, sia disposto a barattare contropartite di sicuro peso politico/elettorale per tenersi l'inutile giocattolo?

RAV38
Messaggi: 1095
Iscritto il: sab 18 mag 2013, 18:08:42
Località: Roma-Milano

Re: vendita ITA: il Mef sceglie cordata Certares #3

Messaggio da leggereda RAV38 » mar 22 nov 2022, 14:54:24

Mi sembra difficile che Governo e sindacati siano disposti a dare mano libera a LH ( il concetto di mantenere un simulacro di "italianità" della compagnia tricolore è ancora in qualche misura radicato nell'opinione pubblica e in modo molto forte nell'area romana). A sua volta LH conosce bene i vizi inguaribili del mondo politico italiano ed è molto probabile che anche al suo interno non abbia l'unanimità delle posizioni in merito all'operazione ITA. In parallelo però LH ha deciso di procedere all'assunzione di altri 22mila elementi da dedicare al personale viaggiante. In vista di quale sviluppo? Per la sua rete europea no di certo. Sviluppare ulteriormente la sua rete intercontinentale, mi sembra difficile, specie nelle contingenze economiche e geo-politiche attuali. E in Italia? Se ITA rischia di essere un pesante impiastro, con gli unici vantaggi di un po' di slot a Linate e una manciata di quel che resta di accordi bilaterali, non val la pena di ripensare al ventilato piano B (in tal caso riprendendo il sodalizio con MSC)?

spanna
Messaggi: 3680
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: vendita ITA: il Mef sceglie cordata Certares #3

Messaggio da leggereda spanna » mar 22 nov 2022, 16:21:50

la soluzione c'e', basta rivolgere lo sguardo al passato, i saggi governanti che hanno preceduto l'attuale generazione che cosa hanno fatto? Amministrazione straordinaria, prestito ponte, decreto per venderla, newco e badco, e via con un nuovo giro di giostra. Se qualcuno si fa illusioni del contrario, nonostante queste pie illusioni siano state deluse giorno per giorno, mese per mese, anno per anno da decenni, gli consiglio di mettersi il cuore in pace, perche' non e' questione di politici, non c'e' sinistra, non c'e' destra, non c'e' nemmeno supertecnico prestato alla politica che possa cambiare l'ordine delle cose. E' un intero Paese che si e' schierato con forza a difendere lo status quo, solo piccole modifiche sono accettabili ma non l'assetto complessivo.
L'unica differenza sara' nelle dimensioni delle newco, la prossima sara' ancora piu' piccola, con meno slot su LIN, con meno attivita' gestite internamente. Poi ci sara' l'ultimo giro di giostra, quello in cui le dimensioni dell'azienda ormai saranno apprezzabili solo al microscopio elettronico, in cui i titoloni di giornale che gia' oggi sono ridotti rispetto al passato saranno ormai trafiletti. Noi saremo vecchi, ma a quel punto saremo gli unici interessati alla notizia, che il grosso del paese non se ne rendera' nemmeno conto, come se si trattasse di una blue panorama qualsiasi. Sicut transit gloria mundi.
20 anni di perdite senza soluzione di continuità per liberarsi di alitalia. Per ITA airways ne occorreranno molti meno.

KittyHawk
Messaggi: 6002
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: vendita ITA: il Mef sceglie cordata Certares #3

Messaggio da leggereda KittyHawk » mer 23 nov 2022, 06:41:37

Alcuni passaggi dell'articolo apparso oggi su Repubblica:
La premier Giorgia Meloni cerca un “capitano coraggioso” per Ita Airways. Un socio italiano che affianchi Lufthansa nell’azionariato della compagnia aerea statale, una volta privatizzata. Il ministero dell’Economia - che sta vendendo la società - lavora dunque a questo schema.
...
Ora, prima di cercare un nuovo investitore “autarchico”, il governo tenterà di riportare Msc Group dentro l’operazione. La carta migliore dell’esecutivo porta a Gianni Letta, che vanta un rapporto personale con Gianluigi Aponte (il fondatore) ed è ascoltato dal figlio Diego (il capo azienda in Msc Group). Anche un manager di lungo corso - tra banche e autostrade - come Fabrizio Palenzona può vestire i panni di ambasciatore del governo perché gli Aponte lo ascoltano.
...
Il ministero dell’Economia, dunque, è determinato a portare Ita tra le braccia di Lufthansa ... Con Meloni premier, Certares ha perso l’esclusiva ed ora non è più nei radar del nostro esecutivo.
Davvero sperano di riuscire a convincere qualcuno a sganciare i soldi senza lasciarlo poi comandare?

clabre
Messaggi: 223
Iscritto il: gio 19 lug 2018, 10:10:41

Re: vendita ITA: il Mef sceglie cordata Certares #3

Messaggio da leggereda clabre » mer 23 nov 2022, 10:41:15

KittyHawk ha scritto:Davvero sperano di riuscire a convincere qualcuno a sganciare i soldi senza lasciarlo poi comandare?
Ormai qual è l'alternativa?
Si tratta di scegliere tra venderla senza comandare oppure assumersi la responsabilità del fallimento.
L'epoca dei sogni, per fortuna, sta finendo. Un po' di sano realismo non guasta.

easyMXP
Messaggi: 5020
Iscritto il: mer 20 ago 2008, 16:00:52

Re: vendita ITA: il Mef sceglie cordata Certares #3

Messaggio da leggereda easyMXP » mer 23 nov 2022, 10:53:26

È evidente che Aponte non ha nessuna intenzione di prendere ITA rispettando i soliti vincoli hub a FCO e hubbino a LIN.
Quei vincoli sono in un DPCM che l'attuale PCM può cambiare quando vuole, vediamo quanto è seria la Meloni nel cercare di chiudere la vendita di ITA e quanto è convincente Giorgetti.

Avatar utente
belumosi
Messaggi: 3559
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: vendita ITA: il Mef sceglie cordata Certares #3

Messaggio da leggereda belumosi » mer 23 nov 2022, 12:53:27

Niente, non ce la possono fare.
Immagino già tutto l'establishment bancario e industriale italiano toccarsi le paxxe sperando che non arrivino proposte che non si possono rifiutare, come avvenne nel 2008.

KittyHawk
Messaggi: 6002
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: vendita ITA: il Mef sceglie cordata Certares #3

Messaggio da leggereda KittyHawk » mer 23 nov 2022, 13:17:03

belumosi ha scritto: mer 23 nov 2022, 12:53:27 Niente, non ce la possono fare.
Immagino già tutto l'establishment bancario e industriale italiano toccarsi le paxxe sperando che non arrivino proposte che non si possono rifiutare, come avvenne nel 2008.
Appurato che nelle stanze governative circolano persone che già c'erano nel 2008, non ci sarebbe da stupirsi.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 15907
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

vendita ITA: il Mef sceglie cordata Certares #3

Messaggio da leggereda malpensante » mer 23 nov 2022, 14:36:41

Chi è quotato in Borsa e vuole far scendere il prezzo del titolo non ha che da arruolarsi nella kompagnia (di bandiera) dei kavalieri kamikaze., riscuotendo il plauso dei mercati finanziari tutti.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 15907
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: vendita ITA: il Mef sceglie cordata Certares #3

Messaggio da leggereda malpensante » mer 23 nov 2022, 18:04:03

Ita Airways, Lufthansa valuta offerta solitaria

23 novembre 2022 Aggiornato alle 14:37


Deutsche Lufthansa AG sta valutando un’offerta in solitaria per ITA Airways, dopo che le trattative tra il governo italiano e altri potenziali pretendenti sono fallite, secondo quanto scrive Bloomberg citando fonti a conoscenza del dossier.
Il gruppo aereo tedesco sta esaminando la data room di ITA e potrebbe fare un’offerta per acquisire la compagnia aerea da sola. Il management di Lufthansa sta discutendo una serie di opzioni, tra cui diventare un partner di minoranza o rinunciare a qualsiasi offerta ha detto una delle persone.

Le discussioni sono ancora preliminari e la compagnia aerea non ha deciso una linea d’azione definitiva.

Lo scenario si è complicato nei giorni scorsi dopo che Msc ha confermato di non essere più interessata all'acquisizione di una quota di Ita Airways. Dopo che lo scorso 31 ottobre il ministro dell'Economia, Giancarlo Giorgetti, aveva deciso di non prorogare la trattativa in esclusiva con Certares, in corso dal 31 agosto, era tornata in pista la cordata tra il colosso del trasporto merci e passeggeri e Lufthansa che ad agosto avevano proposto l'acquisto dell'80% di Ita Airways (il 60% Msc e il 20% Lufthansa). Ma giovedì 17 novembre. all'apertura della data room si è presentata solo Lufthansa, con gli advisor, mentre non è arrivato alcun segnale di interesse da parte di Msc.


https://t.co/YmP95urdlc

spanna
Messaggi: 3680
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: vendita ITA: il Mef sceglie cordata Certares #3

Messaggio da leggereda spanna » mer 23 nov 2022, 19:31:25

qualche retroscena di dagospia:
https://www.dagospia.com/rubrica-3/poli ... 333183.htm
DAGOREPORT

Lufthansa e Certares si stanno tirando indietro e la privatizzazione è diventata un maledetto rompicapo per il governo Meloni. E il ministro dell’Economia Giorgetti, fautore del rientro in gioco della compagnia tedesca, è in difficoltà.
Un passo indietro. L’idea del governo Draghi era una semi privatizzazione: maggioranza fuori ma il 40% del capitale in mano dello Stato che esprimeva il presidente per evitare così che l’ex compagnia di bandiera fosse cannibalizzata e preservare un po’ di orgoglio nazionale.
Poi negli ultimi giorni del governo Draghi si mette in mezzo Giorgetti, all’epoca ministro dello Sviluppo, nonché amico del presidente di Ita Altavilla, e i favori del governo dal fondo Certares volano sui rivali Aponte-Lufthansa, anche perché il patron di Mcs aveva promesso ad Altavilla che sarebbe rimasto al comando di Ita.
A questo punto l’ad di Ita Lazzerini si precipita a via XX Settembre per avvertire il Tesoro che Altavilla non forniva informazioni per la trattativa al fondo Certares-Air France ma solo a Mcs-Lufthansa e il Mef attraverso il Cda sfiducia Altavilla.
Con lo sbarco del governo Meloni, Giorgetti a capo del Mef incontra il suo omologo tedesco: siamo ancora interessati a una trattativa con Lufthansa e si riprende il discorso. Ma ora è Aponte che si sfila da Ita: Altavilla non c’è più e non può nemmeno rientrare per aver fatto causa al Mef e, fatti due conti, l’imprenditore partenopeo e parte svizzero preferisce farsi una propria compagnia di Cargo-airlines, dove oggi il guadagno è ben maggiore rispetto ai voli passeggeri.
Per recuperare il bandolo della ingarbugliata matassa, nei prossimi giorni ci sarà una riunione di ministri e tecnici capitanata da Giorgia Meloni, un premier che non si fida di nessuno (a parte Fazzolari) ma accentrando tutto alla sua persona corre il serio rischio del deprezzamento di Ita.
20 anni di perdite senza soluzione di continuità per liberarsi di alitalia. Per ITA airways ne occorreranno molti meno.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 15907
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: vendita ITA: il Mef sceglie cordata Certares #3

Messaggio da leggereda malpensante » mer 23 nov 2022, 20:27:26

spanna ha scritto: mer 23 nov 2022, 19:31:25Giorgia Meloni, un premier che non si fida di nessuno (a parte Fazzolari)
Scheda di attività
Giovanbattista FAZZOLARI
XIX Legislatura

Regione di elezione: Piemonte
Nato il 24 febbraio 1972 a Messina
Residente a Fiumicino (Roma)

https://www.senato.it/leg/19/BGT/Schede ... 032628.htm

spanna
Messaggi: 3680
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: vendita ITA: il Mef sceglie cordata Certares #3

Messaggio da leggereda spanna » mer 23 nov 2022, 21:07:19

“Le dichiarazioni del Ministro Urso su Ita/Alitalia sono incoraggianti e le sosterremo.

Le mere competenze finanziarie, che hanno dominato la scena negli ultimi anni facendo i danni che sappiamo, devono lasciare il posto appunto alla sfida industriale sul futuro del trasporto aereo italiano.

C’è bisogno di manager del settore, non di soloni che giocano cn le quote azionarie, a maggior ragione ora che ITA è in attivo.

Non va innescata di nuovo una stanca trattativa per cedere la compagnia di bandiera al miglior offerente, quasi a volersi liberare di un fastidio. Vendere o svendere a stranieri è stata la ricetta dei tecnocrati, giusto l’opposto di quello straordinario desiderio della destra di far ripartire tutti i comparti dell’economia: produrre, fare economia reale, creare relazioni con altri partner ma con l’obiettivo dello sviluppo, non dell’incasso immediato e della perdita di patrimonio.

Ita/Alitalia rappresenta un pezzo dell’interesse nazionale e quindi deve volare, ampliare la flotta, cercare tratte di lungo raggio, assumere personale, gestire i servizi a terra, rientrare nelle società dei principali aeroporti per garantirne la vocazione intermodale, trovare un partner commerciale per crescere, né per farsi controllare, né per trasformarsi in un sub vettore di altri. Lo Stato deve imparare a proteggerla dall’assalto delle low cost e non trasformarla in low cost. Tutto questo non è finanza, ma nuova missione organizzativa, operatività, capacità commerciale. È la strategia del rilancio, che diventa volano per il turismo e per l’economia, cui ha fatto cenno il Ministro Urso.

C’è mercato per Ita/Alitalia, c’è una nuova storia da scrivere per un governo nuovo e lo Stato dovrà fare la sua parte difendendo l’interesse nazionale”. È quanto dichiara il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia.
https://www.lavocedelpatriota.it/ita-ra ... va-storia/
20 anni di perdite senza soluzione di continuità per liberarsi di alitalia. Per ITA airways ne occorreranno molti meno.

Avatar utente
belumosi
Messaggi: 3559
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: vendita ITA: il Mef sceglie cordata Certares #3

Messaggio da leggereda belumosi » mer 23 nov 2022, 21:21:42

spanna ha scritto: mer 23 nov 2022, 21:07:19
“Le dichiarazioni del Ministro Urso su Ita/Alitalia sono incoraggianti e le sosterremo.

Le mere competenze finanziarie, che hanno dominato la scena negli ultimi anni facendo i danni che sappiamo, devono lasciare il posto appunto alla sfida industriale sul futuro del trasporto aereo italiano.

C’è bisogno di manager del settore, non di soloni che giocano cn le quote azionarie, a maggior ragione ora che ITA è in attivo.

Non va innescata di nuovo una stanca trattativa per cedere la compagnia di bandiera al miglior offerente, quasi a volersi liberare di un fastidio. Vendere o svendere a stranieri è stata la ricetta dei tecnocrati, giusto l’opposto di quello straordinario desiderio della destra di far ripartire tutti i comparti dell’economia: produrre, fare economia reale, creare relazioni con altri partner ma con l’obiettivo dello sviluppo, non dell’incasso immediato e della perdita di patrimonio.

Ita/Alitalia rappresenta un pezzo dell’interesse nazionale e quindi deve volare, ampliare la flotta, cercare tratte di lungo raggio, assumere personale, gestire i servizi a terra, rientrare nelle società dei principali aeroporti per garantirne la vocazione intermodale, trovare un partner commerciale per crescere, né per farsi controllare, né per trasformarsi in un sub vettore di altri. Lo Stato deve imparare a proteggerla dall’assalto delle low cost e non trasformarla in low cost. Tutto questo non è finanza, ma nuova missione organizzativa, operatività, capacità commerciale. È la strategia del rilancio, che diventa volano per il turismo e per l’economia, cui ha fatto cenno il Ministro Urso.

C’è mercato per Ita/Alitalia, c’è una nuova storia da scrivere per un governo nuovo e lo Stato dovrà fare la sua parte difendendo l’interesse nazionale”. È quanto dichiara il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia.
https://www.lavocedelpatriota.it/ita-ra ... va-storia/
Non si può nemmeno dire che quest'uomo stia sulla Luna. Probabilmente ha già oltrepassato Plutone e sta viaggiando alla ricerca di nuovi mondi, dove nessun uomo è mai giunto prima.

RAV38
Messaggi: 1095
Iscritto il: sab 18 mag 2013, 18:08:42
Località: Roma-Milano

Re: vendita ITA: il Mef sceglie cordata Certares #3

Messaggio da leggereda RAV38 » mer 23 nov 2022, 21:33:29

Stratosferico

KL63
Messaggi: 3043
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: vendita ITA: il Mef sceglie cordata Certares #3

Messaggio da leggereda KL63 » mer 23 nov 2022, 22:02:53

Il problema è chi gli passa le informazioni... "Adesso che è in attivo". Poi se uno pensa che sia in attivo può immaginare che ci siano possibilità di sviluppo. Grandioso. Ma io me lo spiego così un tale sproloquio: dato che fuori dalla porta non c'è nessuno, e lo sanno, occorre rinnovare la storiella del gioiello nel quale investire preziose risorse pubbliche. In ogni caso l'errore più grave a questo giro è stato del governo Draghi nello scegliere Certares, avesse scelto MSC+LH a quest'ora saremmo in una condizione diversa. E questa scelta è stata fatta nella speranza di poter continuare a comandare con i soldi degli altri. Ora questo governo, ha dato il ben servito a Certares e si è trovato con il cerino in mano con nessuno che se la vuole pigliare. Ci mettiamo anche i sindacati che pretendono di mantenere gli ex SAI nel perimetro aziendale della nuova LAI, ed il disastro è servito. Comunque il collega Rampelli veramente si è superato un discorso aulico degno dei migliori oratori del Senato Romano.

grandemilano
Messaggi: 1810
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: vendita ITA: il Mef sceglie cordata Certares #3

Messaggio da leggereda grandemilano » gio 24 nov 2022, 04:40:26

spanna ha scritto: mer 23 nov 2022, 21:07:19
“Le dichiarazioni del Ministro Urso su Ita/Alitalia sono incoraggianti e le sosterremo.

Le mere competenze finanziarie, che hanno dominato la scena negli ultimi anni facendo i danni che sappiamo, devono lasciare il posto appunto alla sfida industriale sul futuro del trasporto aereo italiano.

C’è bisogno di manager del settore, non di soloni che giocano cn le quote azionarie, a maggior ragione ora che ITA è in attivo.

Non va innescata di nuovo una stanca trattativa per cedere la compagnia di bandiera al miglior offerente, quasi a volersi liberare di un fastidio. Vendere o svendere a stranieri è stata la ricetta dei tecnocrati, giusto l’opposto di quello straordinario desiderio della destra di far ripartire tutti i comparti dell’economia: produrre, fare economia reale, creare relazioni con altri partner ma con l’obiettivo dello sviluppo, non dell’incasso immediato e della perdita di patrimonio.

Ita/Alitalia rappresenta un pezzo dell’interesse nazionale e quindi deve volare, ampliare la flotta, cercare tratte di lungo raggio, assumere personale, gestire i servizi a terra, rientrare nelle società dei principali aeroporti per garantirne la vocazione intermodale, trovare un partner commerciale per crescere, né per farsi controllare, né per trasformarsi in un sub vettore di altri. Lo Stato deve imparare a proteggerla dall’assalto delle low cost e non trasformarla in low cost. Tutto questo non è finanza, ma nuova missione organizzativa, operatività, capacità commerciale. È la strategia del rilancio, che diventa volano per il turismo e per l’economia, cui ha fatto cenno il Ministro Urso.

C’è mercato per Ita/Alitalia, c’è una nuova storia da scrivere per un governo nuovo e lo Stato dovrà fare la sua parte difendendo l’interesse nazionale”. È quanto dichiara il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia.
https://www.lavocedelpatriota.it/ita-ra ... va-storia/
E dopo queste dichiarazioni, sicuro che si andrà dritti al fallimento definitivo.
LH scapperà subito (dopo che hanno già fatto scappare Certares e MSc).
E a Buxelles tutte le compagnie aeree faranno gruppo per evitare ulteriori esborsi di denaro da parte dello stato italiano.
Mi spiace solo per i dipendenti, e per appassionati che hanno sempre sperato di avere anche in Italia una compagnia aerea in cui si riconoscessero.

Avatar utente
I-Alex
Site Admin
Messaggi: 27768
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: vendita ITA: il Mef sceglie cordata Certares #3

Messaggio da leggereda I-Alex » gio 24 nov 2022, 07:19:23

Si può sempre spiegargli che ha preso una gran travata

https://twitter.com/vocedelpatriota/sta ... nozoA&s=19

oppure

Fabio Rampelli (@fabiorampelli): https://twitter.com/fabiorampelli?t=7eH ... WWrhA&s=08
Malpensa airport user

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 15907
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: vendita ITA: il Mef sceglie cordata Certares #3

Messaggio da leggereda malpensante » gio 24 nov 2022, 08:06:50

Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.

Questi personaggi di ambito romano sono un po' come i loro emuli della Terza Roma, alias Mosca. Convinti della propria superiorità sul mondo e del diritto di assoggettare gli altri per farsi finanziare i propri vizi.

KittyHawk
Messaggi: 6002
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: vendita ITA: il Mef sceglie cordata Certares #3

Messaggio da leggereda KittyHawk » gio 24 nov 2022, 09:07:21

Credere, obbedire, pagare!

RAV38
Messaggi: 1095
Iscritto il: sab 18 mag 2013, 18:08:42
Località: Roma-Milano

Re: vendita ITA: il Mef sceglie cordata Certares #3

Messaggio da leggereda RAV38 » gio 24 nov 2022, 13:47:26

Berberi ci informa oggi che il Governo sta lavorando per coinvolgere le FS (ma anche altre società italiane, come Atlantia) da affiancare a Lufthansa. Ci saranno proposte non rifiutabili?

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 15907
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: vendita ITA: il Mef sceglie cordata Certares #3

Messaggio da leggereda malpensante » gio 24 nov 2022, 13:52:43

FS non può rifiutare nulla, Atlantia è l'unica che ha da guadagnare dalla permanenza in vita di ITA.


Torna a “COMPAGNIE ITALIANE”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 12 ospiti