Riapertura dopo COVID-19 IL caso Linate

le news dal "E.Forlanini"
belumosi
Messaggi: 2917
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: Riapertura dopo COVID-19 IL caso Linate

Messaggio da leggereda belumosi » dom 12 lug 2020, 11:13:23

La politica naturalmente abbiamo visto che asseconda questo volere popolare dimostrando solo assenza di visione e di lungimiranza, nulla di nuovo. Tuttavia quando si parla di Linate l'approccio è esattamente l'opposto, nonostante sia praticamente immerso nel tessuto urbano, nonostante si trovi in prossimità di comuni molto densamente popolati non si sente praticamente mai alcuna opposizione o protesta, che sarebbe molto più comprensibile. Anzi, lo si vuole più forte. È una cosa che non mi spiego, posso capire che se piace a chi conta si tenda meno ad opporsi, ma possibile che non si sentano mai le critiche poste a Malpensa anche a Linate? Forse non passano, non interessano o boh, lo trovo paradossale.
Tendenzialmente la politica asseconda lo status quo, perchè è la situazione che crea meno problemi. Probabilmente le proteste in Brughiera sono nate ai tempi di MXP 2000 e ora sono parte di questo status quo. Nel senso che la politica locale non può esimersi dal prendere posizione. Magari sperando di ragranellare qualche spicciolo per le opere di mitigazioni ambientali.

Avatar utente
mattaus313
Messaggi: 1702
Iscritto il: sab 29 set 2018, 15:51:39

Re: Riapertura dopo COVID-19 IL caso Linate

Messaggio da leggereda mattaus313 » dom 12 lug 2020, 12:21:11

La politica naturalmente abbiamo visto che asseconda questo volere popolare dimostrando solo assenza di visione e di lungimiranza, nulla di nuovo. Tuttavia quando si parla di Linate l'approccio è esattamente l'opposto, nonostante sia praticamente immerso nel tessuto urbano, nonostante si trovi in prossimità di comuni molto densamente popolati non si sente praticamente mai alcuna opposizione o protesta, che sarebbe molto più comprensibile. Anzi, lo si vuole più forte. È una cosa che non mi spiego, posso capire che se piace a chi conta si tenda meno ad opporsi, ma possibile che non si sentano mai le critiche poste a Malpensa anche a Linate? Forse non passano, non interessano o boh, lo trovo paradossale.
Tendenzialmente la politica asseconda lo status quo, perchè è la situazione che crea meno problemi. Probabilmente le proteste in Brughiera sono nate ai tempi di MXP 2000 e ora sono parte di questo status quo. Nel senso che la politica locale non può esimersi dal prendere posizione. Magari sperando di ragranellare qualche spicciolo per le opere di mitigazioni ambientali.
E su questo non ci piove, ma come è possibile che non sia mai stato compreso da alcun politico in tutta la Lombardia, ma forse il tutto il paese, che finché c'è un sistema aeroportuale che si mangia da solo - e talvolta anche con Roma - nella capitale economica del paese c'è e ci sarà sempre un un problema nell'intercettare un certo traffico che sostanzialmente è quello che determina possibili investimenti nel paese. Mi sorprende solo che per questioni di campanile o di giochetti politici si butti all'aria tutto questo, tutto qui.

Inviato dal mio ONEPLUS A6013 utilizzando Tapatalk

"Because you needed a lot of capital in an airline, you needed to be where the financial markets were, and obviously that's New York"

grandemilano
Messaggi: 1202
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: Riapertura dopo COVID-19 IL caso Linate

Messaggio da leggereda grandemilano » dom 12 lug 2020, 13:10:07

La politica naturalmente abbiamo visto che asseconda questo volere popolare dimostrando solo assenza di visione e di lungimiranza, nulla di nuovo. Tuttavia quando si parla di Linate l'approccio è esattamente l'opposto, nonostante sia praticamente immerso nel tessuto urbano, nonostante si trovi in prossimità di comuni molto densamente popolati non si sente praticamente mai alcuna opposizione o protesta, che sarebbe molto più comprensibile. Anzi, lo si vuole più forte. È una cosa che non mi spiego, posso capire che se piace a chi conta si tenda meno ad opporsi, ma possibile che non si sentano mai le critiche poste a Malpensa anche a Linate? Forse non passano, non interessano o boh, lo trovo paradossale.
Tendenzialmente la politica asseconda lo status quo, perchè è la situazione che crea meno problemi. Probabilmente le proteste in Brughiera sono nate ai tempi di MXP 2000 e ora sono parte di questo status quo. Nel senso che la politica locale non può esimersi dal prendere posizione. Magari sperando di ragranellare qualche spicciolo per le opere di mitigazioni ambientali.
E su questo non ci piove, ma come è possibile che non sia mai stato compreso da alcun politico in tutta la Lombardia, ma forse il tutto il paese, che finché c'è un sistema aeroportuale che si mangia da solo - e talvolta anche con Roma - nella capitale economica del paese c'è e ci sarà sempre un un problema nell'intercettare un certo traffico che sostanzialmente è quello che determina possibili investimenti nel paese. Mi sorprende solo che per questioni di campanile o di giochetti politici si butti all'aria tutto questo, tutto qui.

Inviato dal mio ONEPLUS A6013 utilizzando Tapatalk
Pur di non spostare l'hub su Malpensa stanno buttando all'aria Alitalia (e ci stanno riuscendo).
Cosa vuoi che gli interessi se nella capitale economica non si riesce a intercettare il traffico che genererebbe investimenti?

Avatar utente
mattaus313
Messaggi: 1702
Iscritto il: sab 29 set 2018, 15:51:39

Re: Riapertura dopo COVID-19 IL caso Linate

Messaggio da leggereda mattaus313 » dom 12 lug 2020, 14:59:06

Il problema è che di spostare o di avere un hub a Milano pare non importare nulla nemmeno a queste latitudini. Qui quando qualcosa nei cieli non va è colpa di Roma, Malpensa è cattiva ma pur sempre nostra, cioè, vabbè di Varese e Linate è quello buono, dove comunque Alitalia pare(va) non fare faville ma che importa, colpa di Roma. Sinceramente credo che anche quando abbiamo trovato il colpevole vero non abbiamo risolto il problema, e sinceramente penso sia di gran lunga più proficuo che non trovare un capro espiatorio.

Tutto questo è stancante, davvero, sarebbe ora che le istituzioni tutte facessero pace col cervello e studiassero seriamente una soluzione, altrimenti andiamo avanti così a salvare Alitalia a perdere e ad avere un sistema Milanese che si mangia da solo e si accontenta delle low cost. Con tutto ciò che ne consegue in mancata crescita.

Inviato dal mio ONEPLUS A6013 utilizzando Tapatalk

"Because you needed a lot of capital in an airline, you needed to be where the financial markets were, and obviously that's New York"

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 26187
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Riapertura dopo COVID-19 IL caso Linate

Messaggio da leggereda I-Alex » dom 12 lug 2020, 15:08:24

in verità i vari Bonomi e Cattaneo, tanto per citarne qualcuno avevano compreso che con Linate aperto Malpensa non poteva decollare ma dopo iniziali dichiarazioni in tal senso poi non dissero più nulla, probabilmente perché li avrebbero cacciato quasi subito.

Alitalia ora si gode il quasi monopolio da Linate con la propria clientela, non immensa ma al tempo stesso una buona nicchia di timorosi che vedono Orio e Malpensa nel deserto dei tartari... peraltro AZ a Malpensa (o Orio) non potrebbe reggere la concorrenza diretta a parità di nastri di partenza
Malpensa airport user

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13302
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Riapertura dopo COVID-19 IL caso Linate

Messaggio da leggereda malpensante » dom 12 lug 2020, 15:44:59

Bonomi è stato cacciato DUE volte perché voleva chiudere Linate, da Albertini e da Pisapia.

Avatar utente
mattaus313
Messaggi: 1702
Iscritto il: sab 29 set 2018, 15:51:39

Re: Riapertura dopo COVID-19 IL caso Linate

Messaggio da leggereda mattaus313 » dom 12 lug 2020, 16:12:28

Però Cattaneo e Bonomi sono prima amministratori che "politici" quindi è comprensibile un approccio più razionale sul tema, e comunque questo dimostra che sul piano politico (che conta) nessuno in ogni caso vuole perdere Linate. Lato Alitalia io lo trovo comprensibile, riprendendo un post di Malpensante del 2018 si vede come abbia yield palesemente più alti e non solo per Alitalia. E su Londra, non esattamente una destinazione priva di concorrenza, banalmente BA fa +16% sulla LHR vuol dire che evidentemente ancora paga meglio. E una volta tanto che in Alitalia fanno qualcosa che abbia senso economico non mi va di disturbarli.
Yield* dei passeggeri per LON, 2018

BA LIN LCY 0,145
AZ LIN LHR 0,104
AZ LIN LCY 0,104
BA LIN LHR 0,091
BA MXP LHR 0,078
U2 LIN LGW 0,072
U2 MXP LGW 0,071
U2 MXP LTN 0,063
FR BGY STN 0,059
FR MXP STN 0,058


*gli yield sono calcolati sull'intero viaggio, quando comprende più tratte.
"Because you needed a lot of capital in an airline, you needed to be where the financial markets were, and obviously that's New York"

minsk
Messaggi: 462
Iscritto il: gio 14 mag 2009, 15:12:20
Località: LIMC-UMMS

Re: Riapertura dopo COVID-19 IL caso Linate

Messaggio da leggereda minsk » dom 12 lug 2020, 16:56:08

Bonomi è stato cacciato DUE volte perché voleva chiudere Linate, da Albertini e da Pisapia.
Due luminari. :oops:

I-GABE
Messaggi: 1500
Iscritto il: sab 23 mag 2009, 18:35:41
Località: London, UK

Re: Riapertura dopo COVID-19 IL caso Linate

Messaggio da leggereda I-GABE » mar 14 lug 2020, 16:40:50

Segnalo che BA ha tolto tutti i voli da LIN fino a fine agosto, resta disponibile solo MXP.
Immagino in evoluzione...

Avatar utente
Clipper_Mandarin
Messaggi: 324
Iscritto il: dom 10 feb 2008, 11:53:06

Re: Riapertura dopo COVID-19 IL caso Linate

Messaggio da leggereda Clipper_Mandarin » mer 15 lug 2020, 20:31:59

https://video.corriere.it/milano/milano ... e-partenze

"Si torna a volare dal principale scalo milanese"

Sempre peggio il principale giornaletto milanese :mrgreen:
Manca solo (ma manca davvero poco) che scrivano "l'unico scalo milanese" ... ... ...
Ciao,
Massimo

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13302
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Riapertura dopo COVID-19 IL caso Linate

Messaggio da leggereda malpensante » mer 15 lug 2020, 22:18:23

Beh, ma hanno ragione. Malpensa notoriamente è in provincia di Varese, Orio in quella di Bergamo e lo scalo di Linate, che sta nel comune di Segrate, provincia di Milano, è più importante di quello di Bresso. O no? Non la penserai come Ryanair, che vende biglietti per Milano Bergamo, aeroporto che purtroppo fa più pax di Linate?

BAlorMXP
Messaggi: 1681
Iscritto il: dom 14 ott 2007, 12:59:55
Località: MILANO

Re: Riapertura dopo COVID-19 IL caso Linate

Messaggio da leggereda BAlorMXP » gio 16 lug 2020, 11:08:01

Il medio giornalista milanese deve spostarsi in aereo per Roma, Palermo, Bari e Napoli. Se va in vacanza in Italia non conosce altro che Cagliari o Olbia e per l’internazionale Londra e Parigi, il resto NP. Hanno paura degli aerei troppo grandi, già un 321 mette ansia per non parlare della comune agorafobia che digerisce quella volta che deve spostarsi oltre il continente ovviamente facendo scalo dal suo angusto linatino.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

KittyHawk
Messaggi: 4939
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Riapertura dopo COVID-19 IL caso Linate

Messaggio da leggereda KittyHawk » gio 16 lug 2020, 16:08:17

E pensare che i quasi centenari nati a Varese possono ancora compilare i moduli dello Stato scrivendo "nato a Varese provincia di Como" e quelli di Gallarate e dintorni continuare a scrivere di essere nati in provincia di Milano.

Avatar utente
D960
Messaggi: 1191
Iscritto il: mer 17 ago 2016, 10:53:17

Re: Riapertura dopo COVID-19 IL caso Linate

Messaggio da leggereda D960 » sab 25 lug 2020, 16:40:15

Yield* dei passeggeri per LON, 2018

BA LIN LCY 0,145
AZ LIN LHR 0,104
AZ LIN LCY 0,104
BA LIN LHR 0,091
BA MXP LHR 0,078
U2 LIN LGW 0,072
U2 MXP LGW 0,071
U2 MXP LTN 0,063
FR BGY STN 0,059
FR MXP STN 0,058


*gli yield sono calcolati sull'intero viaggio, quando comprende più tratte.

Non credo basti, soprattutto se perdi 500 milioni di euro all'anno. LCY è operata con Embraer, quindi meno posti e di conseguenza bisogna giocare sullo yield più alto a LIN. Dirai che non è vero nel caso di LHR ma ricordo che a MXP avrai sì uno yield più basso ma trasporti più passeggeri, oltre ad aver disposizione maggior belly da vendere. In ogni caso se hai la clientela fidelizzata e sei una major, non dovresti avere grandi problemi come la MXP LHR dimostra e considerando che U2 sia una low fare più che low cost. Inoltre ci sono i transiti beyond LHR mentre AZ ptp secco.
AHO-BLQ-BGY-CAG-DUB-FCO-GOA-GRO-KBP-LIN-MXP-MUC-OLB-PMF-PSA-STN-TBS-TPS-TRN-TRS-TSF-VCE

A Milén si va a Linate per i nazionali, a Bergamo per gli internazionali e a Malpensa per gli intercontinentali e i charter

grandemilano
Messaggi: 1202
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: Riapertura dopo COVID-19 IL caso Linate

Messaggio da leggereda grandemilano » dom 26 lug 2020, 09:17:24

Yield* dei passeggeri per LON, 2018

BA LIN LCY 0,145
AZ LIN LHR 0,104
AZ LIN LCY 0,104
BA LIN LHR 0,091
BA MXP LHR 0,078
U2 LIN LGW 0,072
U2 MXP LGW 0,071
U2 MXP LTN 0,063
FR BGY STN 0,059
FR MXP STN 0,058


*gli yield sono calcolati sull'intero viaggio, quando comprende più tratte.

Non credo basti, soprattutto se perdi 500 milioni di euro all'anno. LCY è operata con Embraer, quindi meno posti e di conseguenza bisogna giocare sullo yield più alto a LIN. Dirai che non è vero nel caso di LHR ma ricordo che a MXP avrai sì uno yield più basso ma trasporti più passeggeri, oltre ad aver disposizione maggior belly da vendere. In ogni caso se hai la clientela fidelizzata e sei una major, non dovresti avere grandi problemi come la MXP LHR dimostra e considerando che U2 sia una low fare più che low cost. Inoltre ci sono i transiti beyond LHR mentre AZ ptp secco.
20% di differenza yeld tra MXP e LIN non è tantissimo. Capisco se gli yeld fossero doppi: allora avrebbe avuto senso stare a LIN per fare p-t-p secco (parlo soprattutto per AZ).
Però i vantaggi di operare su MXP sarebbero maggiori (anche se le tariffe medie sono minori). A cominciare dalla possibilità di avere un sistema hub in un area che garantisce yeld intercontinentali più alti di FCO.

P.S.
Infatti io personalmente, prima di procedere a un drastico ridimensionamento del perimetro azendale di AZ, avrei provato prima a spostare tutto su MXP.
Ma vabbè: scelte azendali.

KL63
Messaggi: 2694
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: Riapertura dopo COVID-19 IL caso Linate

Messaggio da leggereda KL63 » dom 26 lug 2020, 11:42:54

Yield* dei passeggeri per LON, 2018

BA LIN LCY 0,145
AZ LIN LHR 0,104
AZ LIN LCY 0,104
BA LIN LHR 0,091
BA MXP LHR 0,078
U2 LIN LGW 0,072
U2 MXP LGW 0,071
U2 MXP LTN 0,063
FR BGY STN 0,059
FR MXP STN 0,058


*gli yield sono calcolati sull'intero viaggio, quando comprende più tratte.

Non credo basti, soprattutto se perdi 500 milioni di euro all'anno. LCY è operata con Embraer, quindi meno posti e di conseguenza bisogna giocare sullo yield più alto a LIN. Dirai che non è vero nel caso di LHR ma ricordo che a MXP avrai sì uno yield più basso ma trasporti più passeggeri, oltre ad aver disposizione maggior belly da vendere. In ogni caso se hai la clientela fidelizzata e sei una major, non dovresti avere grandi problemi come la MXP LHR dimostra e considerando che U2 sia una low fare più che low cost. Inoltre ci sono i transiti beyond LHR mentre AZ ptp secco.
20% di differenza yeld tra MXP e LIN non è tantissimo. Capisco se gli yeld fossero doppi: allora avrebbe avuto senso stare a LIN per fare p-t-p secco (parlo soprattutto per AZ).
Però i vantaggi di operare su MXP sarebbero maggiori (anche se le tariffe medie sono minori). A cominciare dalla possibilità di avere un sistema hub in un area che garantisce yeld intercontinentali più alti di FCO.

P.S.
Infatti io personalmente, prima di procedere a un drastico ridimensionamento del perimetro azendale di AZ, avrei provato prima a spostare tutto su MXP.
Ma vabbè: scelte azendali.
Scusa ma fatte salve le considerazioni che hai già fatto su belly e numero di passeggeri, a parte che un po' di belly puoi averlo anche da Linate, seppur non su London city, il 20% mi pare tanto.

grandemilano
Messaggi: 1202
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: Riapertura dopo COVID-19 IL caso Linate

Messaggio da leggereda grandemilano » dom 26 lug 2020, 13:15:17

il 20% mi pare tanto.
Per avere un metro di paragone: 12 anni fa ai tempi di CAI e della scelta dell'hub, Sabelli in un'intervista aveva detto che il sistema milanese ha yeld doppi rispetto a quelli romano. Se vuoi posso provare a vedere se in rete si trova ancora questa dichiarazione.

Avatar utente
mattaus313
Messaggi: 1702
Iscritto il: sab 29 set 2018, 15:51:39

Re: Riapertura dopo COVID-19 IL caso Linate

Messaggio da leggereda mattaus313 » lun 27 lug 2020, 11:22:33

Direi che dal momento che LIN - MXP è lo stesso bacino d'utenza, la differenza è tanta. Mi riferisco in particolare alla LHR-MXP/LIN di BA, dove non sussistono particolari vincoli di utilizzo sugli aeromobili e si fa comunque un +16%. Che sia la distanza, il taxi, la posizione, l'ammorre o il diavolo che volete ancora Linate paga meglio. E poco importa se tra Malpensa e Londra ci puoi mettere anche un 380, finché i posti restano vuoti gli azionisti del potenziale se ne fanno poco, così come delle tante carte d'imbarco se poi di fatto le performance economiche sono inferiori.

Inviato dal mio ONEPLUS A6013 utilizzando Tapatalk

"Because you needed a lot of capital in an airline, you needed to be where the financial markets were, and obviously that's New York"

Flo
Messaggi: 616
Iscritto il: ven 14 nov 2008, 17:44:33

Re: Riapertura dopo COVID-19 IL caso Linate

Messaggio da leggereda Flo » lun 27 lug 2020, 11:57:01

ciao,
guardano nel sito SEA sembrerebbe che a settembre ripartano:

Emirates > NY
Singapore 4xw
Air China > Shanghai 7xw
Air China > Pechino 7xw
Ana > Tokyo?
Alitalia > Ny e da Ottobre Tokyo.

Confermate?

pello
Messaggi: 128
Iscritto il: lun 15 lug 2013, 20:03:40

Re: Riapertura dopo COVID-19 IL caso Linate

Messaggio da leggereda pello » lun 27 lug 2020, 13:20:22

ciao,
guardano nel sito SEA sembrerebbe che a settembre ripartano:

Emirates > NY
Singapore 4xw
Air China > Shanghai 7xw
Air China > Pechino 7xw
Ana > Tokyo?
Alitalia > Ny e da Ottobre Tokyo.

Confermate?
Mi sa che hai sbagliato aeroporto :lol: :lol:
Per ana non ci sono news per ora

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 26187
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Riapertura dopo COVID-19 IL caso Linate

Messaggio da leggereda I-Alex » dom 02 ago 2020, 18:03:21

oggi preso d'assalto, forse anche troppo

https://www.iltempo.it/attualita/2020/0 ... 68498/amp/
Malpensa airport user

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13302
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Riapertura dopo COVID-19 IL caso Linate

Messaggio da leggereda malpensante » dom 02 ago 2020, 19:58:11

Perché Linate piace, piace, piace.

fazzyuk
Messaggi: 4
Iscritto il: ven 22 ago 2008, 15:05:44

Re: Riapertura dopo COVID-19 IL caso Linate

Messaggio da leggereda fazzyuk » lun 03 ago 2020, 14:54:24

Le critiche ci sono ma non trovano molta eco sui media, tanto meno trovano ascolto da parte della politica e ahimè seguito tra i cittadini. Molti comitati anti rumore sono stati popolari e attivi fino al 2008 poi con la riduzione dei voli e la dismissione degli aerei più fracassoni hanno proseguito le loro battaglie in modo più sommesso e con molto meno seguito. Alcuni comitati si sono sciolti per sfiancamento dopo l'ennesima battaglia persa in tribunale. Aggiungiamo che Amministrazioni e cittadini sono sempre meno disposti a combattere l'impatto dell'aeroporto per varie ragioni, inerzia, disorganizzazione, opportunità politica, scarsa informazione sui rischi alla salute e alla sicurezza. Alcune azioni continuano ad essere comunque portate avanti, come dicevo, da associazioni di cittadini e dal coordinamento nazionale, in divenire, dei comitati antirumore ma come dicevo hanno scarsissima visibilità e seguito. Forse l'ultima uscita critica contro lo scalo che ha avuto una certa visibilità è stata l'audizione del CEO di AirDolomiti, responsabile per Lufthansa del dossier Alitalia presso la commissione trasporti (7 Gennaio 2020).


Torna a “info LINATE - LIN”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti