AZ ennesimo cambio della guardia 29 Giugno 2020

le news su Alitalia
Regole del forum
Luogo dove analizzare la situazione ed il percorso di Alitalia visto dal sistema aeroportuale Lombardo.
KittyHawk
Messaggi: 4939
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: AZ ennesimo cambio della guardia 29 Giugno 2020

Messaggio da leggereda KittyHawk » ven 31 lug 2020, 16:09:47

Ma allora cosa cambierebbe rispetto a tenersi gli Embraer che già sono in flotta e che hanno tecnici ed equipaggi formati (esclusi perciò eventuali discorsi su minori consumi o costi di manutenzione, bellezza dell'aeromobile, configurazione della cabina etc.)?
Sebbene l'A220 sia nato come Bombardier, ora appartiene comunque alla galassia Airbus. Penso sia da vedere in tal senso. Faccio notare come gli ultimi cadet di AZ erano previsti in A320 e non Embraer come nei precedenti corsi.
Prima di proclamare che avrebbero tenuto solo gli Airbus, qualunque interpretazione si voglia dare alla cosa, quelli che saranno ora spaparanzati sulle sdraio a Ostia hanno veramente visto dove serve davvero un NB piccolo (leggi dove riesce a generare utili e non solo a limitare perdite)? Temo che l'unica rotta a rispondere a questa caratteristica sia la LIN-LCY e probabilmente un 2/3 velivoli sarebbero sufficienti.

spanna
Messaggi: 3192
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: AZ ennesimo cambio della guardia 29 Giugno 2020

Messaggio da leggereda spanna » mer 05 ago 2020, 17:51:06

i nodi stanno arrivando al pettine? O piu' probabilmente e' solo una tattica per tirare ancora in lungo la nascita della newco, come previsto.
Strappo in avanti del Tesoro per far partire la newco Alitalia. Ora non servirà più il via libera di Bruxelles, ma basterà recepire le valutazioni della Commissione europea. La novità è contenuta nell'ultima versione del dl Scostamento, il cosiddetto "decreto agosto". La decisione in realtà sarebbe stata presa proprio su input della Commissione europea, che ha rimandato indietro la bozza con le linee guida del piano industriale, corredata da oltre 40 richieste di chiarimento, dal perimetro della newco alla governance, e naturalmente l'impianto finanziario, con l'impiego dei 3 miliardi di euro che dovrebbero arrivare dall'azionista pubblico. In pratica, gli uffici della commissaria Ue alla Concorrenza, Margrethe Vestager, hanno sollecitato l'invio di un vero e proprio piano industriale perché il documento inviato dall'advisor Oliver Wyman non basta a garantire la discontinuità con l'amministrazione straordinaria, conditio sine qua non per il semaforo verde all'operazione.

La soluzione trovata prevede perciò che la newco, guidata dall'ad Fabio Lazzerini e dal presidente Francesco Caio possa partire in versione ridotta, al solo scopo di elaborare il piano. In questa fase non sarà necessaria nemmeno la dote del Tesoro, ma saranno sufficienti 10 milioni di euro di capitale sociale.

L'accelerazione non garantisce comunque un avvio operativo della nuova Alitalia entro fne anno. L'iter, infatti, resta lungo.

"Il piano industriale di sviluppo e ampliamento dell'offerta, che include strategie strutturali di prodotto", precisa l'art. 69, "è approvato dal consiglio di amministrazione entro trenta giorni dalla costituzione della società. Tale piano è trasmesso alla Commissione europea per le valutazioni di competenza e alle Camere per l’espressione del parere da parte delle Commissioni parlamentari competenti per materia. Le Commissioni parlamentari competenti esprimono un parere motivato nel termine perentorio di trenta giorni dalla data di assegnazione. A seguito della favorevole valutazione del piano da parte della Commissione europea, con le modalità di cui al comma 4 sono apportate le opportune modifiche dell’atto costitutivo e dello statuto, incluso l’adeguamento del capitale sociale".

In assenza di valutazione favorevole sul piano da parte della Commissione europea, la società è posta in liquidazione. Il piano industriale può prevedere la costituzione di una o più società controllate o partecipate per la gestione dei singoli rami di attività e per lo sviluppo di sinergie e alleanze con altri soggetti pubblici e privati, nazionali ed esteri, nonché l’acquisto o l’affitto, anche a trattativa diretta, di rami d’azienda di imprese titolari di licenza di trasporto aereo rilasciata dall’Ente Nazionale per l'Aviazione Civile, anche in amministrazione straordinaria.

Oggi, intanto, i sindacati incontrano la ministra dei Trasporti, Paola De Micheli, per un aggiornamento sul dossier. (riproduzione riservata)
https://www.milanofinanza.it/news/alita ... 1216055675
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...COVID

grandemilano
Messaggi: 1202
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: AZ ennesimo cambio della guardia 29 Giugno 2020

Messaggio da leggereda grandemilano » mer 05 ago 2020, 19:06:18

i nodi stanno arrivando al pettine? O piu' probabilmente e' solo una tattica per tirare ancora in lungo la nascita della newco, come previsto.
Strappo in avanti del Tesoro per far partire la newco Alitalia. Ora non servirà più il via libera di Bruxelles, ma basterà recepire le valutazioni della Commissione europea. La novità è contenuta nell'ultima versione del dl Scostamento, il cosiddetto "decreto agosto". La decisione in realtà sarebbe stata presa proprio su input della Commissione europea, che ha rimandato indietro la bozza con le linee guida del piano industriale, corredata da oltre 40 richieste di chiarimento, dal perimetro della newco alla governance, e naturalmente l'impianto finanziario, con l'impiego dei 3 miliardi di euro che dovrebbero arrivare dall'azionista pubblico. In pratica, gli uffici della commissaria Ue alla Concorrenza, Margrethe Vestager, hanno sollecitato l'invio di un vero e proprio piano industriale perché il documento inviato dall'advisor Oliver Wyman non basta a garantire la discontinuità con l'amministrazione straordinaria, conditio sine qua non per il semaforo verde all'operazione.

La soluzione trovata prevede perciò che la newco, guidata dall'ad Fabio Lazzerini e dal presidente Francesco Caio possa partire in versione ridotta, al solo scopo di elaborare il piano. In questa fase non sarà necessaria nemmeno la dote del Tesoro, ma saranno sufficienti 10 milioni di euro di capitale sociale.

L'accelerazione non garantisce comunque un avvio operativo della nuova Alitalia entro fne anno. L'iter, infatti, resta lungo.

"Il piano industriale di sviluppo e ampliamento dell'offerta, che include strategie strutturali di prodotto", precisa l'art. 69, "è approvato dal consiglio di amministrazione entro trenta giorni dalla costituzione della società. Tale piano è trasmesso alla Commissione europea per le valutazioni di competenza e alle Camere per l’espressione del parere da parte delle Commissioni parlamentari competenti per materia. Le Commissioni parlamentari competenti esprimono un parere motivato nel termine perentorio di trenta giorni dalla data di assegnazione. A seguito della favorevole valutazione del piano da parte della Commissione europea, con le modalità di cui al comma 4 sono apportate le opportune modifiche dell’atto costitutivo e dello statuto, incluso l’adeguamento del capitale sociale".

In assenza di valutazione favorevole sul piano da parte della Commissione europea, la società è posta in liquidazione. Il piano industriale può prevedere la costituzione di una o più società controllate o partecipate per la gestione dei singoli rami di attività e per lo sviluppo di sinergie e alleanze con altri soggetti pubblici e privati, nazionali ed esteri, nonché l’acquisto o l’affitto, anche a trattativa diretta, di rami d’azienda di imprese titolari di licenza di trasporto aereo rilasciata dall’Ente Nazionale per l'Aviazione Civile, anche in amministrazione straordinaria.

Oggi, intanto, i sindacati incontrano la ministra dei Trasporti, Paola De Micheli, per un aggiornamento sul dossier. (riproduzione riservata)
https://www.milanofinanza.it/news/alita ... 1216055675
"La commissione europea ha inviato indietro la bozza"; "la commissione europea chiede un vero piano industriale".
Lo capiva anche un bambino, non era il caso che aspettassero la risposta della commissione europea. Ora si vedrà che artificio useranno, oppure se si andrà alla liquidazione della società.
D'altro canto, finché presentano un piano industriale che è la copia dei 3 falliti precedentemente (hub a FCO e city airport a LIN), risulta difficile dimostrare la discontinuità e la prospettiva di fare utili

KittyHawk
Messaggi: 4939
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: AZ ennesimo cambio della guardia 29 Giugno 2020

Messaggio da leggereda KittyHawk » mer 05 ago 2020, 20:10:49

Le tempistiche, da quanto si legge, dovrebbero essere queste:
- viene costituita la newco in formato estremamente ridotto (quando la firma dal notaio? non si sa!);
- entro 30 giorni dalla costituzione viene approvato il piano industriale (in soli 30 giorni elaborare un vero piano industriale valido in uno dei periodi più disastrati e incerti del settore?!?! senza vergogna e umiltà, visto che Margrethe Vestager ha già fatto sapere che quanto finora elaborato e spedito, in tempi ben più lunghi, è insufficiente);
- il piano industriale viene inviato alla Commissione europea (immediatamente? con qualche o tanti giorni di ritardo? il Governo proprio non lo esamina preliminarmente?);
- il piano industriale viene inviato contemporaneamente a Camera e Senato per l'inoltro alle commissioni parlamentari di competenza (quali e quante?) per avere un parere motivato entro 30 giorni dall'assegnazione; si noti il "dall'assegnazione", che tradotto significa che dopo l'arrivo nei palazzi c'è ancora un lasso di tempo più o meno lungo per decidere chi dovrà occuparsene e quando.

Visto che l'inglese è la lingua di riferimento per l'aviazione, chiamiamo il provvedimento con il suo vero nome: "kick the can down the road".

KL63
Messaggi: 2694
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: AZ ennesimo cambio della guardia 29 Giugno 2020

Messaggio da leggereda KL63 » mer 12 ago 2020, 13:01:26

questa non la sapevo...
il ministro Patuanelli ha affidato alla Senatrice Lupo, hostess di Alitalia, il piano di riforma del settore aereo e la gestione del dossier Alitalia.... per la sua competenza in materia... :D :D :D :lol: :lol: :lol: ... siamo al ridicolo :-o

Avatar utente
hal
Site Admin
Messaggi: 8237
Iscritto il: gio 04 ott 2007, 21:13:47
Località: MXP

Re: AZ ennesimo cambio della guardia 29 Giugno 2020

Messaggio da leggereda hal » mer 12 ago 2020, 13:14:44

questa non la sapevo...
il ministro Patuanelli ha affidato alla Senatrice Lupo, hostess di Alitalia, il piano di riforma del settore aereo e la gestione del dossier Alitalia.... per la sua competenza in materia... :D :D :D :lol: :lol: :lol: ... siamo al ridicolo :-o
Nel frattempo fa incidente con auto senza assicurazione!
https://www.ilprimatonazionale.it/polit ... ne-165019/
Il maggior nemico della conoscenza non è l’ignoranza,
è la presunzione della conoscenza.


Stephen Hawking

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 13302
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: AZ ennesimo cambio della guardia 29 Giugno 2020

Messaggio da leggereda malpensante » mer 12 ago 2020, 15:32:23

L’auto però era del padre.

KL63
Messaggi: 2694
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: AZ ennesimo cambio della guardia 29 Giugno 2020

Messaggio da leggereda KL63 » mer 12 ago 2020, 16:27:56

questa non la sapevo...
il ministro Patuanelli ha affidato alla Senatrice Lupo, hostess di Alitalia, il piano di riforma del settore aereo e la gestione del dossier Alitalia.... per la sua competenza in materia... :D :D :D :lol: :lol: :lol: ... siamo al ridicolo :-o
Nel frattempo fa incidente con auto senza assicurazione!
https://www.ilprimatonazionale.it/polit ... ne-165019/
Infatti l'ho scoperto leggendo un articolo al riguardo.


Torna a “ALITALIA VISTA DAL SISTEMA LOMBARDO”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti