nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

le news dal "Città di Milano"
gabrio
Messaggi: 272
Iscritto il: mar 02 apr 2013, 22:32:19

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda gabrio » dom 21 feb 2021, 12:36:16

cesare.caldi ha scritto: dom 21 feb 2021, 11:54:21 Paesi con ingresso facilitato per le persone vaccinate con COVID-19:

Islanda: le persone vaccinate non devono presentare un risultato del test e non devono essere messe in quarantena. Lo stesso vale per i convalescenti.

Moldavia: Le persone vaccinate possono entrare senza restrizioni. Anche se vengono da un paese a rischio, non devono essere messi in quarantena.

Polonia: Le persone vaccinate non devono andare in quarantena all'ingresso (e non devono presentare un test PCR).

Lituania: Le persone vaccinate (ma solo se la vaccinazione è stata completata nei 90 giorni precedenti l'ingresso) sono esenti dalla quarantena.

Romania: I vaccinati (vaccinazione completata almeno 10 giorni prima dell'ingresso) non hanno bisogno di presentare un test PCR negativo per l'ingresso.

Seychelles: I vaccinati (vaccinazione completata almeno 14 giorni prima) non hanno bisogno di entrare in quarantena per 10 giorni, ma devono comunque presentare un test PCR negativo.

Estonia: i vaccinati negli ultimi 6 mesi (!) (e guariti negli ultimi 6 mesi) sono esenti dalla quarantena d'ingresso di 10 giorni (in alternativa, si possono fare 2 test PCR).

Madeira: Coloro che sono completamente vaccinati non hanno bisogno di un test PCR (lo stesso vale per i convalescenti = certificato dei 90 giorni precedenti).

Slovenia: vaccinati e guariti da Covid entrano nel paese liberamente.

Sassonia-Anhalt (Germania): coloro che hanno ricevuto la vaccinazione completa Corona almeno 14 giorni prima sono esenti dall'obbligo di test e quarantena (dopo il ritorno da una zona a rischio) (vale anche per i convalescenti).

In futuro

Mauritius: coloro che possono dimostrare di essere stati completamente vaccinati potranno presto entrare nel paese senza restrizioni (in precedenza 14 giorni di quarantena in hotel).

Thailandia: Si sta pensando a come rinunciare alla quarantena di 15 giorni in camera d'albergo per persone vaccinate in modo comprovato.

Cipro: a partire dal 1° marzo 2021, le persone vaccinate non dovrebbero aver bisogno di un test PCR negativo per entrare.

Grecia: il paese sta sostenendo un passaporto unico di vaccinazione nell'UE che permetterebbe di "viaggiare liberamente". La proposta riceve il sostegno di Spagna e Portogallo. La Grecia ha già concordato con Israele un tipo di viaggio gratuito per le persone vaccinate, e si mormora che un accordo con il Regno Unito sia in preparazione.

Danimarca e Svezia: Entrambi i paesi stanno sviluppando un passaporto di vaccinazione digitale, ma vogliono coordinarsi strettamente con l'UE per l'attuazione concreta.

Articolo completo:
https://www.piratinviaggio.it/travel-ma ... egia_24660
Le scelte cominciano ad ampliarsi. Puoi andare

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 26690
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda I-Alex » dom 21 feb 2021, 12:56:21

al momento potranno andare i nonni visti i tempi per la vaccinazione di massa
Malpensa airport user

easyMXP
Messaggi: 4644
Iscritto il: mer 20 ago 2008, 16:00:52

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda easyMXP » dom 21 feb 2021, 14:19:54

Più che altro un travisamento del significato della vaccinazione. La vaccinazione lavora sulla massa, una volta che una percentuale sufficiente è vaccinata si blocca il virus. La percentuale sufficiente dipende da R0 del virus e efficacia del vaccino.

Sul singolo individuo la vaccinazione non garantisce l'immunità, con AstraZeneca nel 40% dei casi non serve a niente, con i vaccini mRNA va meglio ma comunque in 1 caso su 10 non funziona comunque.

A cosa servono i limiti di ingresso? A evitare di importare casi in una comunità non vaccinata. È lo stesso permettendo ai vaccinati di entrare senza restrizioni? No.
Soprattutto con i vaccinati AZ, che saranno la maggior parte dei viaggiatori in Europa visto che i vaccini mRNA vengono somministrati ai più anziani, semplicemente si dimezza (circa) il rischio, non un gran risultato.

Questo è anche il motivo per cui i vaccinati devono ancora rispettare tutte le precauzioni (mascherine, distanze), fino a quando i vaccinati saranno una percentuale sufficiente.

I-GABE
Messaggi: 1796
Iscritto il: sab 23 mag 2009, 18:35:41
Località: London, UK

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda I-GABE » dom 21 feb 2021, 16:07:01

In larga parte condivisibile, con alcune puntualizzazioni:
1) dati recenti danno AZ sopra il 75% a 3 settimane dalla prima dose e Pfizer sopra 95% ad una settimana dalla seconda dose (Lancet)
2) l’R0 non va visto come causale, ma derivata - di fatto è una misura indiretta della trasmissibilità in determinate condizioni, non il contrario
3) oltre ad R0, da un punto di vista di contenimento di una pandemia, conta la prevalenza: una cosa è reggere R0=1 con 100 malati, altra cosa con 10k.

Io interpreterei piuttosto le disposizioni sui vaccini in ingresso in senso negativo, del tipo se non lo hai non entri (che è ben distinto da un “liberi tutti quelli che hanno avuto il vaccino”).
Regolamentazioni di quel tipo, oltre ad avere implicazioni etiche, si portano dietro una serie di considerazioni tecniche non semplicissime. Finora si è proceduto in ordine sparso anche all’interno della stessa nazione (in Germania vari Lander si stanno muovendo indipendentemente, per esempio), con poche eccezioni.
Prevengo commenti sul fatto che già esistano libretti di vaccinazione: una cosa è un immunità di anni, ben altra cosa la stima dei 6 mesi dei vaccini covid (da verificare).


Sent from my iPhone using Tapatalk

I-GABE
Messaggi: 1796
Iscritto il: sab 23 mag 2009, 18:35:41
Località: London, UK

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda I-GABE » dom 21 feb 2021, 17:27:45

Sempre a proposito di vaccini, una lettura interessante sulla riapertura in corso in Israele (da BBC news):
https://www.bbc.co.uk/news/world-middle-east-56143126

Questo un passaggio interessante, legato a quanto discusso sopra:
A number of other facilities are now able to reopen including gyms, hotels and synagogues. However they require a "green passport", a certificate that can only be obtained once you have been vaccinated. A small number of people who have recovered from the virus and are not currently eligible for the vaccine are also able to obtain the certificate.

The passport, which is contained in an app, is issued by the health ministry and will be valid for six months, one week after the second dose.

Quindi
1) la durata del certificato e' limitata a 6 mesi (esattamente quanto dicevo sopra) a partire da una settimana dopo la seconda dose;
3) un certo numero di vaccino-esenti ha comunque il certificato;
2) il certificato e' legato all'app - no app, no certificate.

Sara' interessante vedere come verra' fatto in Italia e in UK.
Stando a statista.com, circa 21m di persone hanno scaricato l'app dell'NHS per il Covid (quella che serve per il track&trace) - non necessariamente il numero di utenti "live". Io ad esempio l'ho sia sul cellulare personale che sull'aziendale, altri potrebbero averla scaricata e dimenticata.
Non trovo dati recenti per Immuni, ma a ottobre la stima era di poco meno di 9m. Visto il numero di scaricamenti dell'app per il cash rebate, sarebbe stato sufficiente metterle assieme! :lol:

[EDIT]
Trovato fonte per Immuni e Io:
https://www.immuni.italia.it/dashboard.html
https://io.italia.it/dashboard/
Circa 10m ciascuna - mi viene da pensare che piu' che i bassi numeri di Immuni siano da attribuire ad analfabetismo IT, piuttosto che analfabetismo funzionale.

Avatar utente
Vecchiosaggioelfo
Messaggi: 16
Iscritto il: ven 23 ott 2020, 20:00:03

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda Vecchiosaggioelfo » dom 21 feb 2021, 18:24:42

I-Alex ha scritto: dom 21 feb 2021, 12:56:21 al momento potranno andare i nonni visti i tempi per la vaccinazione di massa
Io sono nonno, ma se mi va bene mi vaccineranno in aprile / maggio, visto che risiedo in Lombardia. I miei consuoceri spagnoli sono già in lista per la vaccinazione tra pochi giorni.

Avatar utente
cesare.caldi
Messaggi: 6046
Iscritto il: lun 15 ott 2007, 22:55:42

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda cesare.caldi » lun 22 feb 2021, 12:10:08

E' stato appena approvato nuovo decreto che vieta gli spostamenti tra le regioni fino al 27 marzo. E' probabile che le compagnie adatteranno gli operativi con ulteriori tagli e cancellazioni di voli sul nazionale per tutto il mese di marzo.

I-GABE
Messaggi: 1796
Iscritto il: sab 23 mag 2009, 18:35:41
Località: London, UK

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda I-GABE » lun 22 feb 2021, 12:36:31

A proposito di vaccinazioni, pare che il vaccino di AZ riduca le ospedalizzazioni del 94% e quello di Pfizer dell'85%:
The first results of the UK vaccination programme suggests it is having a "spectacular" impact on preventing serious illness.
Research led by Public Health Scotland found in the fourth week after the first dose, hospitalisations were reduced by 85% and 94% for the Pfizer and AstraZeneca jabs respectively.
It is the first sign of the real world impact of vaccination in the UK.
Figures for England are expected to be released later.
Per ora non ci sono ancora dati sulla trasmissibilita'.

https://www.bbc.co.uk/news/health-56153600

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 14036
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda malpensante » lun 22 feb 2021, 12:39:16

cesare.caldi ha scritto:E' stato appena approvato nuovo decreto che vieta gli spostamenti tra le regioni fino al 27 marzo.
La settimana successiva sarà quella di Pasqua. Si vince facile scommettendo che il divieto verrà ulteriormente prorogato.

easyMXP
Messaggi: 4644
Iscritto il: mer 20 ago 2008, 16:00:52

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda easyMXP » lun 22 feb 2021, 13:31:41

malpensante ha scritto: lun 22 feb 2021, 12:39:16
cesare.caldi ha scritto:E' stato appena approvato nuovo decreto che vieta gli spostamenti tra le regioni fino al 27 marzo.
La settimana successiva sarà quella di Pasqua. Si vince facile scommettendo che il divieto verrà ulteriormente prorogato.
Io scommetterei per una zona rossa a prescindere, come a Natale.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 14036
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda malpensante » lun 22 feb 2021, 13:36:23

Possiamo organizzare la lotteria dei colori.

KittyHawk
Messaggi: 5394
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda KittyHawk » lun 22 feb 2021, 15:08:30

I-GABE ha scritto: lun 22 feb 2021, 12:36:31 A proposito di vaccinazioni, pare che il vaccino di AZ riduca le ospedalizzazioni del 94% e quello di Pfizer dell'85%:
The first results of the UK vaccination programme suggests it is having a "spectacular" impact on preventing serious illness.
Research led by Public Health Scotland found in the fourth week after the first dose, hospitalisations were reduced by 85% and 94% for the Pfizer and AstraZeneca jabs respectively.
It is the first sign of the real world impact of vaccination in the UK.
Figures for England are expected to be released later.
Per ora non ci sono ancora dati sulla trasmissibilita'.

https://www.bbc.co.uk/news/health-56153600
Sfortunatamente l'articolo non riporta altri dati utili per un confronto effettivo, come ad esempio le fasce d'età a cui sono stati somministrati i due vaccini. Un ventenne e un ottantenne, entrambi vaccinati, possono avere risultati diversi se colpiti dal Covid-19. Se, come in Italia e in altri Paesi europei, l'AZ viene somministrato ai più giovani e in miglior salute e il Pfizer a quelli più problematici non ci sarebbe da stupirsi dei risultati ottenuti.

Come curiosità e senza valenza di studio scientifico, sembrerebbe che due persone colpite dal Covid, una asintomatica e una con sintomi, e che siano state successivamente vaccinate presentino poi titoli di anticorpi diversi tra loro, con quella asintomatica che ne avrebbe in numero decisamente minore rispetto all'altra. Questo giusto per sottolineare che anche le vaccinazioni e i vaccinati sono un territorio vergine ancora da esplorare.

I-GABE
Messaggi: 1796
Iscritto il: sab 23 mag 2009, 18:35:41
Località: London, UK

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda I-GABE » lun 22 feb 2021, 15:18:51

KittyHawk ha scritto: Sfortunatamente l'articolo non riporta altri dati utili per un confronto effettivo, come ad esempio le fasce d'età a cui sono stati somministrati i due vaccini. Un ventenne e un ottantenne, entrambi vaccinati, possono avere risultati diversi se colpiti dal Covid-19. Se, come in Italia e in altri Paesi europei, l'AZ viene somministrato ai più giovani e in miglior salute e il Pfizer a quelli più problematici non ci sarebbe da stupirsi dei risultati ottenuti.
No, AZ e Pfizer vengono somministrati a tutte le fasce di eta' e la strategia sembra per ora aver avuto successo. Ho l'impressione che in EU si sia voluto "punire" AZ per la questione forniture, piu' che per altri motivi (tant'e' che EMA ha detto ok per tutti, mentre sono stati i regolatori nazionali a decidere diversamente).

Comunque e' un articolo di BBC, niente di peer-reviewed (almeno per ora). Pero' viste le tempistiche, mi sembra lecito suppore che la maggior parte della popolazione in esame sia un mix di 80+enni e operatori sanitari (gia' come 70enni non so quanti ce ne siano su cui fare delle valutazioni a un mese dal vaccino).

[EDIT]
Queste le categorie di priorita' in Inghilterra (stabilite da Public Health England, non dal governo):
Priority Risk group
1 Residents in a care home for older adults and staff working in care homes for older adults
2 All those 80 years of age and over and frontline health and social care workers
3 All those 75 years of age and over
4 All those 70 years of age and over and clinically extremely vulnerable individuals (not including pregnant women and those under 16 years of age)
5 All those 65 years of age and over
6 Adults aged 16 to 65 years in an at-risk group (see clinical conditions below) [footnote 1]
7 All those 60 years of age and over
8 All those 55 years of age and over
9 All those 50 years of age and over
10 Rest of the population (to be determined)
https://www.gov.uk/government/publicati ... ity-groups

Viste le tempistiche, dovrebbe trattarsi di un campione di popolazione appartenente ai gruppi 1-3.
Per la cronaca, io sono in gruppo 10... anche se al 50% potre aver avuto quello di JnJ.
KittyHawk ha scritto: lun 22 feb 2021, 15:08:30 Come curiosità e senza valenza di studio scientifico, sembrerebbe che due persone colpite dal Covid, una asintomatica e una con sintomi, e che siano state successivamente vaccinate presentino poi titoli di anticorpi diversi tra loro, con quella asintomatica che ne avrebbe in numero decisamente minore rispetto all'altra. Questo giusto per sottolineare che anche le vaccinazioni e i vaccinati sono un territorio vergine ancora da esplorare.
Questa dove l'hai letta? Non mi convince particolarmente - a logica potrebbe quasi essere il contrario. Posso anche ipotizzare le le curve di risposta siano ben diverse, ma sempre ipotesi sono.

KittyHawk
Messaggi: 5394
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda KittyHawk » lun 22 feb 2021, 16:03:40

I-GABE ha scritto: lun 22 feb 2021, 15:18:51
KittyHawk ha scritto: lun 22 feb 2021, 15:08:30 Come curiosità e senza valenza di studio scientifico, sembrerebbe che due persone colpite dal Covid, una asintomatica e una con sintomi, e che siano state successivamente vaccinate presentino poi titoli di anticorpi diversi tra loro, con quella asintomatica che ne avrebbe in numero decisamente minore rispetto all'altra. Questo giusto per sottolineare che anche le vaccinazioni e i vaccinati sono un territorio vergine ancora da esplorare.
Questa dove l'hai letta? Non mi convince particolarmente - a logica potrebbe quasi essere il contrario. Posso anche ipotizzare le le curve di risposta siano ben diverse, ma sempre ipotesi sono.
Non letta, ma informazioni ricevute direttamente da fonte attendibile, anche se i casi in ballo non sono statisticamente significativi. Mi sono limitato a due soli soggetti e ovviamente ho usato tutti i condizionali del caso. Tra qualche mese sapremo se è solo un'anomalia statistica o se si può delineare uno schema.

Avatar utente
cesare.caldi
Messaggi: 6046
Iscritto il: lun 15 ott 2007, 22:55:42

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda cesare.caldi » ven 26 feb 2021, 14:30:15

La Grecia insieme ad altri Paesi a grande vocazione turistica oltre a spingere sul passaporto vaccinale, ha annunciato che saranno semplificati gli ingressi turistici accettando oltre ai vaccinati anche chi non lo è, accettando anche un tampone rapido piu' veloce e meno costoso. Credo che molti altri paesi in vista della stagione estiva faranno scelte simili.

gabrio
Messaggi: 272
Iscritto il: mar 02 apr 2013, 22:32:19

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda gabrio » ven 26 feb 2021, 14:57:28

cesare.caldi ha scritto: ven 26 feb 2021, 14:30:15 La Grecia insieme ad altri Paesi a grande vocazione turistica oltre a spingere sul passaporto vaccinale, ha annunciato che saranno semplificati gli ingressi turistici accettando oltre ai vaccinati anche chi non lo è, accettando anche un tampone rapido piu' veloce e meno costoso. Credo che molti altri paesi in vista della stagione estiva faranno scelte simili.
Già proposto alla Commissione europea a dicembre, anche da Spagna e Portogallo, risposta: aspettate

Avatar utente
cesare.caldi
Messaggi: 6046
Iscritto il: lun 15 ott 2007, 22:55:42

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda cesare.caldi » ven 26 feb 2021, 15:02:02

Intanto in UK partono con la vaccinazione dei quarantenni e a seguire i trentenni

Gran Bretagna annuncia la fase 2 della vaccinazione per fasce di età: si parte con gli over 40

Il Regno Unito, giunto sulla soglia dei 20 milioni di dosi di vaccini anti Covid già somministrati, ha formalizzato oggi le priorità della fase 2 della campagna vaccinale avviata fin da inizio dicembre dal governo di Boris Johnson. Toccherà nell'ordine - in un rigoroso sistema diviso fondamentalmente per fasce d'età - dapprima allo scaglione dei quarantenni, quindi a quello dei trentenni e infine a quello fra 18 e 20 anni, per arrivare all'obiettivo di garantire una prima dose a tutta la popolazione adulta entro fine luglio, come ha annunciato il professor Wei Shen Limm del Joint Committee on Vaccination and Immunisation (JCVI) britannico, organismo che assiste l'esecutivo in materia d'indicazioni sulle vaccinazioni. Al momento è in via di completamento la somministrazione alle prime 9 categorie: dagli over 80 (categoria 1) agli over 50 (categoria 9), salvo l'inserimento di gruppi sociali, clinici o di lavoro specifici. Corriere.it

I-GABE
Messaggi: 1796
Iscritto il: sab 23 mag 2009, 18:35:41
Località: London, UK

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda I-GABE » ven 26 feb 2021, 15:53:07

No Cesare, non si parte ora in UK per gli over 40, ma a maggio (come precedentemente annunciato).
Se vuoi la timeline come (ri)annunciata oggi, vedi qua:
https://www.bbc.co.uk/news/health-56208674

Basta con la disinformazione, per favore!

Avatar utente
cesare.caldi
Messaggi: 6046
Iscritto il: lun 15 ott 2007, 22:55:42

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda cesare.caldi » ven 26 feb 2021, 16:21:11

I-GABE ha scritto: ven 26 feb 2021, 15:53:07 No Cesare, non si parte ora in UK per gli over 40, ma a maggio (come precedentemente annunciato).
Se vuoi la timeline come (ri)annunciata oggi, vedi qua:
https://www.bbc.co.uk/news/health-56208674
Grazie dall' articolo del Corriere non si capiva, comunque è molto positivo che abbiamo già programmato la partenza delle vaccinazioni anche per questi gruppi di età piu' giovane. Chissa quando ci arriveremo da noi...

I-GABE
Messaggi: 1796
Iscritto il: sab 23 mag 2009, 18:35:41
Località: London, UK

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda I-GABE » ven 26 feb 2021, 17:31:49

No problem - purtroppo i giornali italiani sono molto approssimativi nel ripotare notizie estere, cosi' come quelli UK sono approssimativi nel riportare quelle italiane!

Ad ogni modo posso sperare di cavarmela a maggio (cosi' scopro anche se sono nel braccio placebo o no del trial JnJ).

Per la cronaca, c'e' stata una petizione popolare per discutere in parlamento di NON fare il famoso Covid passport, sulla base che discriminerebbe chi non vuole essere vaccinato. Mi pare un'idiozia, spero non vada in porto.

Avatar utente
cesare.caldi
Messaggi: 6046
Iscritto il: lun 15 ott 2007, 22:55:42

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda cesare.caldi » ven 26 feb 2021, 18:07:16

Passaporto vaccinale, la Ue: entro 3 mesi un certificato che permetta la ripresa dei viaggi

Un certificato digitale per facilitare gli spostamenti. I leader Ue hanno trovato una prima intesa nel Consiglio europeo in formato video di giovedì pomeriggio. Ci vorranno però almeno 3 mesi per sviluppare «un sistema interoperabile a livello europeo» — ha spiegato la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen — che consenta di avere un certificato elettronico Covid. «I dati sensibili resteranno negli Stati membri» e il certificato conterrà «informazioni molto semplici, che siano rilevanti per attraversare i confini», come l’avvenuta vaccinazione, la negatività ad un test Pcr o l’immunità al Covid-19 acquisita contraendo la malattia.

Gli obiettivi
L’obiettivo del certificato europeo è consentire la ripresa in sicurezza degli spostamenti e, di fatto, salvare la stagione turistica estiva. Ma c’è anche un obiettivo politico: «È importante avere una soluzione europea — ha detto la presidente — perché sappiamo che Google e Apple stanno già offrendo soluzioni all’Oms». Inoltre si vogliono evitare «misure unilaterali», come quelle prospettate dal cancelliere austriaco, Sebastian Kurz, e dal greco Kyriakos Mitsotakis. Senza una soluzione comunitaria gli Stati membri sarebbero liberi di procedere individualmente (sanità e confini sono competenza nazionale) e questo avrebbe un impatto negativo sull’area Schengen.

I dubbi
I leader Ue non hanno però ancora trovato un accordo su come usare il certificato digitale e su quali diritti darà accesso. Su questo c’è ancora lavoro da fare così come sulla parte tecnica. Prima dell’inizio della riunione Francia e Germania avevano espresso dubbi su un passaporto vaccinale per le implicazioni giuridiche e scientifiche che comporta. Parigi e Berlino vogliono evitare un approccio discriminatorio, tenuto conto del fatto che i cittadini europei avranno accesso al vaccino in momenti diversi. E poi c’è il tema della trasmissione del virus che non è ancora risolto, gli studi sono in corso.

Il pressing greco
L’idea di un passaporto vaccinale era stata lanciata settimane fa dal premier greco Kyriakos Mitsotakis, che giovedì ha permesso anche di sbloccare la situazione proponendo un certificato verde che contenesse diverse informazioni sanitarie: «Il certificato non sarà equivalente a un passaporto sanitario — ha spiegato poi in un tweet — ma aprirà invece una corsia preferenziale per i viaggi, senza i vincoli causati dai test diagnostici e dalla quarantena obbligatoria». I Paesi del Sud, come Spagna e Portogallo, oltre alla Grecia, spingono per una soluzione. Ma anche l’Austria è favorevole.

https://www.corriere.it/economia/aziend ... 65f9.shtml

KittyHawk
Messaggi: 5394
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda KittyHawk » mar 02 mar 2021, 10:32:19

Riporto qui parte di un articolo che evidenzia come le procedure di contenimento della diffusione del coronavirus non siano esenti da criticità, con buona pace di chi pensa che con dei semplici controlli si possano evitare restrizioni e tornare a volare liberi.
ROMA - Tre barriere l’Italia ha eretto per fermare la variante brasiliana. E tre barriere lei ha superato, atterrando all’aeroporto di Milano Malpensa il 17 gennaio. E’ il primo caso scoperto da noi e arriva il giorno dopo il blocco dei voli dal paese sudamericano deciso dal Ministero della Salute. Una ricerca di un gruppo di scienziati italiani, dell’ospedale di Varese, dell’università dell’Insubria e di quella di Pisa, ricostruisce oggi il suo percorso. La pubblica la rivista Infectious Emerging Diseases, edita dai Centers for Disease Control (Cdc) americani.

All’aeroporto di San Paolo, il 16 gennaio, si presenta una famiglia formata da un uomo di 33 anni, la moglie di 38 e la figlia di 7. “Avevano fatto il tampone molecolare prima del volo ed era negativo” spiega Fabrizio Maggi, professore all’università dell’Insubria e direttore del laboratorio di microbiologia dell’ospedale di Varese. “Non è strano e non dipende da un errore del test. Il virus non può essere rilevato i primi giorni dopo il contagio”.

Prima barriera saltata. La variante brasiliana sale a bordo dell’aereo. In Italia non possono atterrare i voli diretti dal Brasile, ma uno scalo a Madrid permette alla famiglia di cambiare velivolo e planare senza restrizioni a Milano. Così il blocco dei collegamenti aerei – la seconda barriera – viene agilmente superato. La variante brasiliana ora è in Italia.

La famiglia, come ulteriore precauzione, dovrebbe a questo punto sottoporsi a quarantena. E lo fa anche. Peccato che abiti a Varese e da Malpensa non abbia altro modo di raggiungere casa se non in treno. Su consiglio del medico di famiglia, e come previsto per i viaggiatori provenienti da paesi a rischio, l’uomo a Varese si sottopone a tampone. E’ positivo, come la moglie. Ha anche una carica virale alta, ma resta fortunatamente senza sintomi.

La loro provenienza, però, fa scattare un campanello d’allarme fra le autorità sanitarie di Varese, che decidono di indagare la natura di quel virus. “Abbiamo sequenziato il genoma della proteina spike e abbiamo trovato le caratteristiche tipiche della variante brasiliana” conferma Maggi. Mutazione nella posizione 501: responsabile della maggiore contagiosità. E mutazione nella posizione 484: responsabile di una certa abilità nello sfuggire al sistema immunitario. La variante sembra essere nata a Manaus, in Amazzonia. Ma la famiglia atterrata a Varese non ha mai messo piede fuori San Paolo. Segno che quel ceppo è ormai diffuso in tutto il paese sudamericano.
https://www.repubblica.it/cronaca/2021/03/02/news/scavalcati_tamponi_blocco_dei_voli_e_quarantena_cosi_il_ceppo_brasiliano_e_arrivato_in_italia-289819330/?ref=RHTP-BH-I288512892-P1-S1-T1

KittyHawk
Messaggi: 5394
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda KittyHawk » mar 02 mar 2021, 19:40:41

cesare.caldi ha scritto: gio 18 feb 2021, 16:39:15 Per capire quale è il livello di eccessivo allarmismo per non dire terrorismo psicologico legato alle varianti, basta dire che l'Ospedale Luigi Sacco ha smentito ufficialmente il suo medico prof. Galli che aveva parlato di reparti di pieni di malati con le varianti.

https://www.fanpage.it/milano/galli-sme ... e-inglese/
Riprendo un vecchio post, senza intento polemico ma per stabilire definitivamente la verità.

Riassumendo: il 18 febbraio Galli faceva sapere che una considerevole parte dei malati (tutti sottoposti a sequenziamento genomico) del reparto che lui dirige aveva una variante del Covid-19 e che c'era un oggettivo pericolo per l'Italia, basandosi su dati del suo laboratorio del giorno prima; l'Ospedale Sacco ribatteva che solo pochi malati dell'ospedale avevano una variante del Covid-19. Che l'ospedale si basasse su dati vecchi e che solo una piccola parte dei campioni dei malati fosse stata sottoposta a sequenziamento genomico non sembrava a molti importante, specie ai giornali e a tanti lettori. Galli chiudeva la polemica dicendo, più o meno, "vedremo tra due settimane e spero di sbagliarmi".

Oggi l'Istituto Superiore di Sanità ha fatto sapere che, a livello nazionale e alla data del 18 febbraio, complessivamente quasi il 59% dei casi Covid-19 era dovuto a varianti. Altro che allarmismo o terrorismo psicologico.
Non mi aspetto, ovviamente, che l'ospedale reciti il mea culpa.

KL63
Messaggi: 2806
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda KL63 » mer 03 mar 2021, 00:02:16

Non c'è niente di inaspettato in quanto occorso alla famigliola.
Si è detto fin dall'inizio che bloccare i voli diretti non ha senso, il virus può avere un periodo d'incubazione di 14 giorni per cui il tampone prima e dopo il volo può individuare solo una porzione dei casi, in quarantena devo arrivarci partendo dall'aeroporto, o dalla stazione, e prima di arrivarci posso diffondere il virus, e posso farlo anche indossando delle mascherine, altrimenti l'avremmo già fermato.
Qualcuno aveva proposto di obbligare alla quarantena le persone più fragili, o anziane, per ridurre gli effetti del virus dato che l'età media dei deceduti è di 81 anni peraltro la gran parte di essi con altre patologie pregresse, forse aveva ragione, prevedendo comunque precauzioni indispensabili tipo indossare i di.p.i., e magari il distanziamento come fatto, senza però arrivare a chiudere tutto o quasi per 8 mesi.

MXP3000
Messaggi: 1048
Iscritto il: sab 29 dic 2007, 15:53:46
Località: DFW metroplex - USA

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda MXP3000 » mer 03 mar 2021, 03:06:39

Vecchiosaggioelfo ha scritto: dom 21 feb 2021, 18:24:42 Io sono nonno, ma se mi va bene mi vaccineranno in aprile / maggio, visto che risiedo in Lombardia. I miei consuoceri spagnoli sono già in lista per la vaccinazione tra pochi giorni.
Io proprio nonno non sono (ho appena fatto i 41) ma da oggi sono ufficialmente registrato per la lista d'attesa per il vaccino. Qui negli USA. Attesa prevista (soggetta a cambiamento): 4 settimane.

In Europa hanno gestito il tutto (compavendita vaccini e loro distribuzione) coi piedi.
O forse anche peggio.
Qui negli USA invece hanno gestito molto male il resto (lockdown, no restrizioni, ecc...) ma molto meglio la distribuzione e somministrazione dei vaccini.
MXP3000... sognando un hub...


Torna a “NOVITA'”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 8 ospiti