MSC e Lufthansa in cordata su ITA #2

le news dei vettori con Coa italiano
Regole del forum
In questa sezione si dovranno trattare gli argomenti che riguardano i vettori con COA italiano
Avatar utente
I-Alex
Site Admin
Messaggi: 27431
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: MSC e Lufthansa in cordata su ITA #2

Messaggio da leggereda I-Alex » mar 21 giu 2022, 21:08:50

Più il tempo passa più Ita accumula perdite e col petrolio alle stelle è molto pericoloso allungare il brodo. Ma in fin dei conti più il tempo scorre e meno costerà Ita
Malpensa airport user

RAV38
Messaggi: 1054
Iscritto il: sab 18 mag 2013, 18:08:42
Località: Roma-Milano

Re: MSC e Lufthansa in cordata su ITA #2

Messaggio da leggereda RAV38 » mar 21 giu 2022, 21:24:03

A me sembra che le interpretazioni manifestate negli interventi postati circa il pensiero del CEO di AF/KLM, che sarebbe in pectore sostanzialmente a favore di un ruolo rilevante di MXP a condizione di castrare LIN siano dettate più da un wishfulthinking che da una concreta realtà. Sicuramente sia nei franco-olandesi sia nei tedeschi vi sono forti perplessità su un ruolo di hub unico a FCO, e non possono non avere presente l'esperienza delle varie gestioni fallimentari di Alitalia negli ultimi vent'anni. Sono quindi convinto che in entrambe le cordate degli aspiranti acquirenti si sta riflettendo sull'utilità di spostare a Nord (principalmente a MXP) almeno una parte consistente dell'assetto operativo ipotetico di ITA, lasciando a FCO essenzialmente le rotte economicamente sostenibili. Ma sono solo riflessioni che non possono essere esplicitate pubblicamente, pena un set back nelle prospettive di vincere la gara. Quanto all'affermazione che anche negli ambienti italiani (quali?) si farebbe strada l'idea che forse sarebbe il caso di spostare a MXP una parte sostanziale dell'attività di ITA, sarei interessato a conoscere quali fonti vicine a soggetti competenti lascino trasparire un tale orientamento

grandemilano
Messaggi: 1687
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: MSC e Lufthansa in cordata su ITA #2

Messaggio da leggereda grandemilano » mar 21 giu 2022, 21:41:52

milmxp ha scritto: mar 21 giu 2022, 20:27:02 Ma quindi se non ci sono le condizioni per farla funzionare nell'uno o nell'altro modo che si fa?
C'è una sostanziale differenza, però. Su Fiumicino la situazione è quella che è, e nessuno può farci nulla: perché il mercato è quello che é.
Nel caso di Malpensa, invece, il problema lo si potrebbe risolvere: basterebbe mettere mano a Linate.

Ale330
Messaggi: 193
Iscritto il: dom 02 ott 2016, 14:00:59

Re: MSC e Lufthansa in cordata su ITA #2

Messaggio da leggereda Ale330 » mar 21 giu 2022, 22:17:37

malpensante ha scritto: mar 21 giu 2022, 19:04:00 Prima Lufthansa in Parlamento e ora il CEO di Air France KLM ci dicono che, per fare o almeno non perdere soldi in Italia bisogna avere l'hub a Malpensa, con Linate chiuso, cosa che sappiamo almeno dal 1995 e che non si farà nemmeno ora.

Tra l'altro questi sono gli unici acquirenti possibili di ITA, ignoriamo pure quello che dicono...
I Dogmi sono duri da far crollare, nella città della Santa Sede.

KittyHawk
Messaggi: 5762
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: MSC e Lufthansa in cordata su ITA #2

Messaggio da leggereda KittyHawk » mer 22 giu 2022, 00:49:27

Situazione intrigante. Due cordate sono interessate a ITA, più per evitare che vada alla concorrenza che per la compagnia in sé. Almeno questo è ciò che mi sembra, visto che stiamo quasi assistendo a un'asta al ribasso, dove invece di rilanci leggiamo di richieste di sconto.

Assolutamente degno di nota è l'evidente cambio di atteggiamento su LIN. Sarà che i potenziali acquirenti hanno già ottenuto alcuni slot in fondo a viale Forlanini e che questo (forse) li soddisfa, sarà che si sono resi conto che neppure loro saprebbero come sfruttare tutti gli slot a disposizione (la concorrenza delle low cost non risparmia nessuno), sarà che hanno capito che avere LIN porta come conseguenza dover creare un hub a FCO, quanto meno nella visione della classe politica italiana, sarà che Milano in senso lato offre maggior traffico outgoing e comunque meno stagionale, sarà che il cargo è nella Pianura Padana, ebbene considerando tutto questo entrambe le cordate hanno fatto sapere che... posizionare l'hub a MXP, potendo chiudere LIN, assicurerebbe maggiori possibilità di sopravvivenza - e forse di sviluppo, aggiungo io - per ITA. Situazione inimmaginabile fino a qualche tempo fa.

In attesa che chi gravita sulla città dei sette colli si riprenda dallo shock, possiamo fantasticare di un futuribile scenario dove Roma, per ITA, diventi una focus city, con un numero minimo di transiti, dove la maggior parte delle operazioni della compagnia avvenga su MXP e dove LIN, se non direttamente chiuso all'aviazione di linea (soluzione ottimale), diventi molto, molto costoso da operare, obbligando tutte le compagnie a ridurre notevolmente il numero di voli, non svantaggiando così chi sposterà le operazioni su MXP. L'alternativa è la cancellazione di ITA, senza più speranze di un nuovo giochetto new company + bad company.

Occorrerà fantasia nella classe politica italiana per giustificare agli occhi dell'opinione pubblica questo cambio d'indirizzo e ancor più per realizzare il quadro legislativo. Ma soprattutto occorrerà l'impegno dei politici lombardi e nazionali per eliminare tutte quelle manchevolezze che ancora affliggono la brughiera a distanza di decenni dal progetto Malpensa 2000. Per il momento non ci resta che sperare.

KL63
Messaggi: 2942
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: MSC e Lufthansa in cordata su ITA #2

Messaggio da leggereda KL63 » mer 22 giu 2022, 12:28:27

La mossa di richiedere una ulteriore apertura di Linate come si deve leggere? come un tentativo di chi non vuole che ITA sia venduta di mettere il bastone fra le ruote, infatti fare una richiesta del genere mentre c'è un processo di vendita in corso è un contro senso. Eventualmente fosse.. in quanto a tornare indietro con le aperture di Linate è molto più complesso e difficile che non aprire. Aspettiamoci fiera opposizione dal perdente la gara di acquisto di ITA in sede europea.
Ed aspettiamoci anche clamorose resistenze sia a Roma che a Milano.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 15270
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: MSC e Lufthansa in cordata su ITA #2

Messaggio da leggereda malpensante » mer 22 giu 2022, 13:09:46

KL63 ha scritto: mer 22 giu 2022, 12:28:27 La mossa di richiedere una ulteriore apertura di Linate come si deve leggere?
E' una questione che riguarda SEA e Milano in generale. Se Linate è aperto la prima rotta internazionale ammissibile deve essere Londra.

Avatar utente
maclover
Messaggi: 198
Iscritto il: sab 27 set 2008, 02:31:47

Re: MSC e Lufthansa in cordata su ITA #2

Messaggio da leggereda maclover » mer 22 giu 2022, 14:05:04

Ale330 ha scritto: mar 21 giu 2022, 22:17:37 I Dogmi sono duri da far crollare, nella città della Santa Sede.
Sono ben più duri a crollare sotto la madoninna.
La volontà di chiudere LIN deve arrivare in primis da Milano che, dal 1998 a oggi, ha invece manifestato un indirizzo esattamente opposto.

Ale330
Messaggi: 193
Iscritto il: dom 02 ott 2016, 14:00:59

Re: MSC e Lufthansa in cordata su ITA #2

Messaggio da leggereda Ale330 » mer 22 giu 2022, 14:23:23

maclover ha scritto: mer 22 giu 2022, 14:05:04
Ale330 ha scritto: mar 21 giu 2022, 22:17:37 I Dogmi sono duri da far crollare, nella città della Santa Sede.
Sono ben più duri a crollare sotto la madoninna.
La volontà di chiudere LIN deve arrivare in primis da Milano che, dal 1998 a oggi, ha invece manifestato un indirizzo esattamente opposto.
Vero anche questo. Però, chiudere LIN nel 2022 è diverso che nel 1998, e non è detto che abbia gli stessi effetti. Ma è un altro discorso, e non voglio andare troppo OT

P.S: Linate ha smesso da tempo di essere il terzo aeroporto d'Italia per Pax, qualcuno aggiorni Ben Smith per cortesia:)

Avatar utente
belumosi
Messaggi: 3373
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: MSC e Lufthansa in cordata su ITA #2

Messaggio da leggereda belumosi » mer 22 giu 2022, 14:28:20

Viste le piccole dimensioni di ITA, secondo me la situazione è on/off: o hub a FCO e LIN aperto, o hub a MXP con LIN chiuso. Vie di mezzo non vedo.

Farei comunque attenzione a non travalicare il senso di quanto scritto nell'articolo. Che pur non chiudendo la porta a MXP, nemmeno la apre in modo palese.
E chi dice queste cose, pochi mesi fa spergiurava che LIN valeva più del resto del mercato italiano messo insieme. Quindi è bene dare il giusto peso alle interviste, anche quando sembrano essere favorevoli a MXP.

KittyHawk
Messaggi: 5762
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: MSC e Lufthansa in cordata su ITA #2

Messaggio da leggereda KittyHawk » mer 22 giu 2022, 15:12:45

Non ho letto il bando di gara di vendita di ITA, ma sicuramente non è strutturato esclusivamente al massimo rialzo monetario. Mi stupirei se nel testo non ci fossero termini come "sviluppo", "occupazione", ""servizio" e simili che consentono ampia discrezionalità di scelta al venditore, ossia al Governo italiano. Mi immagino pure che nei colloqui tra venditore e potenziale acquirente sia stato spiegato, informalmente, come interpretare questi termini, che possiamo sintetizzare nel mantenimento dell'immarcescibile piano industriale «FCO hub principale + LIN hub secondario».

A entrambe le cordate interessa il mercato italiano, non la compagnia laziale, ed entrambe non vogliono veramente acquistare ITA, ma semplicemente evitare che vada in mano alla concorrenza, perché se adeguatamente gestita qualche problema lo potrebbe creare. Per Parigi e Colonia la soluzione migliore sarebbe che ITA rimanesse allo Stato italiano, dove non costituisce una minaccia, e crisi dopo crisi scomparisse definitivamente.

Finora le dichiarazioni di francesi e tedeschi sono (quasi) sempre state improntate per rassicurare il venditore, ma adesso che il momento cruciale si avvicina iniziano a far capire che non ci stanno a fare la figura degli scemi che semplicemente pagano un'impresa fallimentare e che - orrore - il piano industriale, in futuro, sarebbe meglio fosse diverso.

Il cerino è in mano al venditore: accettare le condizioni che gli acquirenti stanno prospettando - e si noti come francesi e tedeschi stiano, essenzialmente, dicendo la stessa cosa - oppure bruciarsi le dita e gettare sconsolatamente il cerino per terra?

milmxp
Messaggi: 2148
Iscritto il: sab 02 lug 2016, 18:51:50

Re: MSC e Lufthansa in cordata su ITA #2

Messaggio da leggereda milmxp » mer 22 giu 2022, 15:34:31

KittyHawk ha scritto: mer 22 giu 2022, 15:12:45 Non ho letto il bando di gara di vendita di ITA, ma sicuramente non è strutturato esclusivamente al massimo rialzo monetario. Mi stupirei se nel testo non ci fossero termini come "sviluppo", "occupazione", ""servizio" e simili che consentono ampia discrezionalità di scelta al venditore, ossia al Governo italiano. Mi immagino pure che nei colloqui tra venditore e potenziale acquirente sia stato spiegato, informalmente, come interpretare questi termini, che possiamo sintetizzare nel mantenimento dell'immarcescibile piano industriale «FCO hub principale + LIN hub secondario».

A entrambe le cordate interessa il mercato italiano, non la compagnia laziale, ed entrambe non vogliono veramente acquistare ITA, ma semplicemente evitare che vada in mano alla concorrenza, perché se adeguatamente gestita qualche problema lo potrebbe creare. Per Parigi e Colonia la soluzione migliore sarebbe che ITA rimanesse allo Stato italiano, dove non costituisce una minaccia, e crisi dopo crisi scomparisse definitivamente.

Finora le dichiarazioni di francesi e tedeschi sono (quasi) sempre state improntate per rassicurare il venditore, ma adesso che il momento cruciale si avvicina iniziano a far capire che non ci stanno a fare la figura degli scemi che semplicemente pagano un'impresa fallimentare e che - orrore - il piano industriale, in futuro, sarebbe meglio fosse diverso.

Il cerino è in mano al venditore: accettare le condizioni che gli acquirenti stanno prospettando - e si noti come francesi e tedeschi stiano, essenzialmente, dicendo la stessa cosa - oppure bruciarsi le dita e gettare sconsolatamente il cerino per terra?
Straquoto e credo che esattamente sia questo il nocciolo della questione.

grandemilano
Messaggi: 1687
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: MSC e Lufthansa in cordata su ITA #2

Messaggio da leggereda grandemilano » mer 22 giu 2022, 16:44:58

belumosi ha scritto: mer 22 giu 2022, 14:28:20 Viste le piccole dimensioni di ITA, secondo me la situazione è on/off: o hub a FCO e LIN aperto, o hub a MXP con LIN chiuso. Vie di mezzo non vedo.

Farei comunque attenzione a non travalicare il senso di quanto scritto nell'articolo. Che pur non chiudendo la porta a MXP, nemmeno la apre in modo palese.
E chi dice queste cose, pochi mesi fa spergiurava che LIN valeva più del resto del mercato italiano messo insieme. Quindi è bene dare il giusto peso alle interviste, anche quando sembrano essere favorevoli a MXP.
Secondo me il discorso è molto più semplice. Dato che non si vuole cambiare strategia nonostante che il mercato giustifichi uno spostamento dell'hub, Smith dice chiaramente: sappiate che il mercato di Fiumicino è quello che é, e farci un hub è impensabile e impossibile: quindi accontentatevi di un aeroporto intercontinentale p-t-p sull'esempio di Malpensa.
E sicuramente Sporh é dello stesso parere. Perché se credesse al piano di ITA che prevedere il ritorno alla dimensioni della fu AZ, il governo gli avrebbe già inculcato ITA.

spanna
Messaggi: 3581
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: MSC e Lufthansa in cordata su ITA #2

Messaggio da leggereda spanna » mer 22 giu 2022, 16:52:08

chi si stupisce delle dichiarazioni di AFKLM e LH vuol dire che non ha seguito gli ultimi 10 anni di vicende alitalia. E' dai tempi di del torchio, 2013, che il governo cerca di tirar dentro prima AFKLM per una ricapitalizzazione (in seguito portata a termine grazie anche all'intervento delle poste ma senza AFKLM), poi AFKLM e LH a piu' riprese (fallimento di CAI, fallimento di SAI, partenza di ITA) ricevendo sempre la solita risposta. In tutti questi anni le condizioni poste al governo per l'ingresso nel capitale non sono mai state digerite, solo etihad temeriaramente le accetto' con i risultati che poi abbiamo visto. Continue perdite, periodici fallimenti dopo e siamo ancora al punto di partenza, il governo chiede ad AFKLM e LH di entrare nel capitale ponendo condizioni che si pongono quando offri una compagnia sana che aspetta di essere rilanciata al meglio, non quando offri una compagnia con un piano industriale invariato rispetto a quello che ha causato fallimenti a ripetizione. Quel piano industriale li', caro governo, non funziona, e non basta l'arrivo della M4 a LIN per renderlo profittevole. Quindi draghi ha davanti a se' 2 possibilita', la prima e' non vendere e lasciare che ITA continui da sola fino al prossimo fallimento, la seconda e' accettare la realta' e svendere ITA lasciando che i nuovi padroni si ciuccino il mercato italiano sui loro hub. A naso direi che la prima alternativa e' quella piu' probabile, anche perche' almeno qualche piccola forza politica ed i sindacati ne sarebbero felici, visto che non sono in grado di capire che al prossimo fallimento la UE fara' in modo che ITA2 fara' rimpiangere per dimensioni air italy.
20 anni di perdite senza soluzione di continuità per liberarsi di alitalia. Per ITA airways ne occorreranno molti meno.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 15270
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: MSC e Lufthansa in cordata su ITA #2

Messaggio da leggereda malpensante » mer 22 giu 2022, 19:25:49

Non ho veramente capito se AF e LH vogliono ITA o se semplicemente ciascuna vuole che non vada all'altra, nel qual caso se si indebolisce e poi magari chiude per sempre è un risultato positivo per tutte, come un pareggio.

RAV38
Messaggi: 1054
Iscritto il: sab 18 mag 2013, 18:08:42
Località: Roma-Milano

Re: MSC e Lufthansa in cordata su ITA #2

Messaggio da leggereda RAV38 » mer 22 giu 2022, 21:13:33

@ Malpensante. Credo che sia come ipotizzi: ciascuna delle due è soprattutto interessata a non lasciare quel che, poco o tanto che sia, ITA può rappresentare del mercato aereo italiano alla parte concorrente. Per tale obiettivo entrambe stanno valutando fino a che punto possono spingersi. Ma in realtà le situazioni delle due cordate sono diverse: a AF/KLM andrebbe bene un assetto già sperimentato con Alitalia, e cioè un eventuale limitato impegno finanziario lasciando a fondo USA di vedersela come crede, mentre andrebbe bene il vecchio schema Hub (si fa per dire) a FCO e LIN per i traffico business, naturalmente da convogliare il più possibile a Parigi e Amst. LH, pur avendo già una posizione molto forte nel rastrellamento del traffico soprattutto dal Nord Italia, è più orientata a un insediamento anche strutturale, cioè con proprie basi operative e almeno in parte manutentive in Italia. Inoltre il socio Aponte, il cui silenzio pubblico andrebbe indagato, non può avere un'idea dell'operazione come concepita a Parigi e Amsterdam. Non sarebbe, credo, nell'interesse delle sue attività

KittyHawk
Messaggi: 5762
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: MSC e Lufthansa in cordata su ITA #2

Messaggio da leggereda KittyHawk » gio 23 giu 2022, 06:55:45

Secondo quanto riporta Repubblica, il Ministro delle finanze ha chiesto a ITA di riaprire la data room, dato che i potenziali acquirenti tedeschi e francesi hanno fatto sapere che le informazioni acquisite finora non sono sufficienti e che comunque altri dati (costi, acquisizione dei nuovi velivoli etc.) devono essere considerati non più validi visto l'evolversi dello scenario mondiale.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 15270
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: MSC e Lufthansa in cordata su ITA #2

Messaggio da leggereda malpensante » gio 23 giu 2022, 07:42:06

KittyHawk ha scritto: gio 23 giu 2022, 06:55:45 Secondo quanto riporta Repubblica
La privatizzazione Il ministero a Ita Airways: riaprite la data room
— A.FON.


Il ministero dell’Economia è deciso a chiedere a Ita Airways la riapertura della sua data room . La compagnia aerea pubblica, in questo modo, potrà fornire tutte le informazioni supplementari che reclamano le due cordate interessate al suo acquisto. La prima cordata schiera l’Msc Group della famiglia Aponte, che corre con Lufthansa; la seconda il fondo Certares, scortato da Air France e Delta. La data room - che custodisce i documenti riservati su una società in vendita - è stata già aperta 20 giorni, dal 3 al 23 maggio. Ma entrambe le cordate si sono dichiarate “non soddisfatte” dalle informazioni che hanno ricevuto. Le cordate, peraltro, non considerano più attuali alcune ipotesi di costo che Ita Airways presenta nel suo Piano di sviluppo industriale del 31 gennaio 2022. I prezzi dei carburanti, da allora, sono lievitati a causa della guerra in Ucraina. E anche le spese per le future sostituzioni degli aerei sarebbero ormai irrealistiche.

RAV38
Messaggi: 1054
Iscritto il: sab 18 mag 2013, 18:08:42
Località: Roma-Milano

Re: MSC e Lufthansa in cordata su ITA #2

Messaggio da leggereda RAV38 » gio 23 giu 2022, 12:29:24

Dunque mi pare inevitabile che si vada a proroghe dei termini per una (sempre più periclitante) decisione finale.

KittyHawk
Messaggi: 5762
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: MSC e Lufthansa in cordata su ITA #2

Messaggio da leggereda KittyHawk » gio 23 giu 2022, 12:51:23

RAV38 ha scritto: gio 23 giu 2022, 12:29:24 Dunque mi pare inevitabile che si vada a proroghe dei termini per una (sempre più periclitante) decisione finale.
Già la possibilità di spostare a fine dicembre la facoltà di uscire da Skyteam senza penalità indicava questa strada. Rimane da domandarsi se ci sarà mai una decisione finale.

Avatar utente
cesare.caldi
Messaggi: 6643
Iscritto il: lun 15 ott 2007, 22:55:42

Re: MSC e Lufthansa in cordata su ITA #2

Messaggio da leggereda cesare.caldi » gio 23 giu 2022, 13:54:53

KittyHawk ha scritto: gio 23 giu 2022, 12:51:23 Già la possibilità di spostare a fine dicembre la facoltà di uscire da Skyteam senza penalità indicava questa strada. Rimane da domandarsi se ci sarà mai una decisione finale.
La vera domanda è: la liquidità basta ad ITA per passare l'inverno e arrivare alla primavera prossima? Se si tireranno a campare non decidendo nulla sulla vendita e lasciando la patata bollente al prossimo governo dopo le elezioni, se invece i soldi non bastano si fa piu' probabile che dovranno decidersi, visto che la UE non penso accetterebbe ulteriori prestiti ponte o aiuti di stato a fondo perduto.

spanna
Messaggi: 3581
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: MSC e Lufthansa in cordata su ITA #2

Messaggio da leggereda spanna » gio 23 giu 2022, 15:00:38

malpensante ha scritto: gio 23 giu 2022, 07:42:06.....
I prezzi dei carburanti, da allora, sono lievitati a causa della guerra in Ucraina. E anche le spese per le future sostituzioni degli aerei sarebbero ormai irrealistiche.
Mica serve l'apertura della data room ad LH e AFKLM per conoscere questi dati, carburante ed aerei li comprano tutti i giorni, questo e' semplicemente un modo per dire al governo che il loro piano industriale fa acqua da tutte le parti e cosi' com'e' non va bene.
20 anni di perdite senza soluzione di continuità per liberarsi di alitalia. Per ITA airways ne occorreranno molti meno.

RAV38
Messaggi: 1054
Iscritto il: sab 18 mag 2013, 18:08:42
Località: Roma-Milano

Re: MSC e Lufthansa in cordata su ITA #2

Messaggio da leggereda RAV38 » gio 23 giu 2022, 16:07:30

Esatto.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 15270
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: MSC e Lufthansa in cordata su ITA #2

Messaggio da leggereda malpensante » gio 23 giu 2022, 16:38:15

spanna ha scritto: gio 23 giu 2022, 15:00:38Mica serve l'apertura della data room ad LH e AFKLM per conoscere questi dati, carburante ed aerei li comprano tutti i giorni
Sì, ma non necessariamente agli stessi prezzi. Ogni acquisto/leasing di aerei fa storia a sé, così come ogni eventuale contratto di fornitura di carburante a medio-lungo termine. Lazzerini ha detto recentemente che ITA non ha potuto fare hedging del carburante, ma i dettagli sono necessari.

Avatar utente
belumosi
Messaggi: 3373
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: MSC e Lufthansa in cordata su ITA #2

Messaggio da leggereda belumosi » gio 23 giu 2022, 20:53:19

Ita Airways, riapre la data room: il 5 luglio le ultime offerte di Msc-Lufthansa e Certares

di Leonard Berberi 23 giu 2022

Il ministero dell’Economia ha riaperto il 22 giugno la data room di Ita Airways per fornire gli approfondimenti richiesti da Msc-Lufthansa e Certares, i due soggetti interessati a comprare la maggioranza della compagnia aerea. È un altro passo avanti nella procedura di privatizzazione che si dovrebbe concludere, se tutto va bene, il 7 o l’8 luglio con la decisione del governo sulla cordata vincente. È quanto spiegano al Corriere della Sera due fonti ministeriali.

Le 300 domande
La «stanza» virtuale con i dati riservati di Ita resterà aperta fino al 5 luglio — proseguono le fonti — per poter consentire a Msc-Lufthansa e Certares di avere le risposte alle loro quasi 300 domande inviate al Tesoro e a Ita Airways per capire meglio alcuni aspetti. I numeri relativi ad alcune delle domande — quelle più sensibili — si trovano nei documenti caricati nella data room dove l’accesso è definito da rigido accordo di non divulgazione.

La nuova scadenza
Entro il 5 luglio, salvo ulteriori slittamenti, Msc-Lufthansa e Certares dovranno presentare le loro ultime offerte vincolanti, migliorate e con più dettagli rispetto ai documenti inviati la sera del 23 maggio. Sarà un passaggio delicato, proseguono le fonti, perché dovrà trattarsi di un pacchetto completo con all’interno non soltanto la parte economica (quanto intendono pagare la quota di Ita Airways) e la parte industriale (con un piano della durata di cinque anni) ma anche la definizione di governance.

Le tappe
Le fonti ministeriali sottolineano che la riapertura della data room fino al 5 luglio non è uno slittamento della procedura dal momento che è stato deciso di «accorpare» le fasi di signing e di definizione della governance: all’inizio la scelta della cordata vincente sarebbe dovuta avvenire entro il 30 giugno, per poter poi discutere nei giorni successivi la governance. Ora subito dopo la chiusura della data room e la presentazione delle ultime offerte vincolanti si attende l’atto finale del governo.

La scelta del governo
Palazzo Chigi, anticipano le fonti, vuole scegliere subito dopo, in quarantotto ore. Per questo la decisione del premier Mario Draghi sulla cordata ritenuta migliore per il futuro di Ita Airways è attesa tra il 7 e l’8 luglio. Un passaggio formale, ma non l’ultimo perché poi a quel punto chi vincerà la gara dovrà sedersi al tavolo con il Tesoro e i suoi advisor per definire meglio il piano di privatizzazione e firmare l’accordo finale entro dicembre.

Le due offerte
Msc e Lufthansa valutano Ita Airways circa un miliardo di euro e sono intenzionati a rilevare l’80% dell’azienda, lasciando il restante 20% al Mef che potrebbe successivamente uscire, opzione peraltro prevista dal decreto di privatizzazione. Più sfumata — e «debole», secondo le fonti — l’offerta di Certares, fondo Usa che per ora mette a disposizione la partnership commerciale con Air France e Delta Air Lines: Ita per loro vale tra 650 e 850 milioni di euro.

La lettera di Msc-Lufthansa
La riapertura della data room arriva poco dopo le parole di Carsten Spohr, amministratore delegato del gruppo Lufthansa, che al Corriere aveva espresso la sua insoddisfazione per il rallentamento della procedura di privatizzazione. Tanto che — ha rivelato a margine dell’assemblea annuale della Iata a Doha, in Qatar — ha preso per la prima volta carta e penna e assieme a Gianluigi Aponte, patron di Msc, ha scritto al premier Draghi per chiedere di accelerare l’iter. Un iter, va ricordato, che è gestito dal Tesoro che è oggi l’azionista unico della società. Da quanto si apprende Ita il 10 giugno ha comunicato al ministero di essere pronto a riaprire la data room. Riapertura che è avvenuta soltanto dodici giorni dopo.

Il nodo delle quote
Anche se la proposta di Msc e Lufthansa viene giudicata la migliore c’è un nodo da sciogliere: la quota da lasciare al Tesoro. Fonti ministeriali spiegano che il 20% che i due colossi europei intendono lasciare al Mef — Certares su questo aspetto non si è espresso — viene giudicato «basso» dal dicastero che vorrebbe restare nell’aviolinea tricolore con una partecipazione maggiore. Un peso specifico più alto avrebbe ripercussioni sugli equilibri della nuova governance.

https://www.corriere.it/economia/aziend ... 6a45.shtml


Torna a “COMPAGNIE ITALIANE”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 31 ospiti