Collegamento ferroviario T2 da Nord e 3' binario Sempione

progetti e lavori in corso
Avatar utente
I-Alex
Site Admin
Messaggi: 26773
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Collegamento ferroviario T2 da Nord e 3' binario Sempione

Messaggio da leggereda I-Alex » gio 17 dic 2020, 18:04:11

evvai!!!!!!!
Malpensa airport user

Avatar utente
I-Alex
Site Admin
Messaggi: 26773
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Collegamento ferroviario T2 da Nord e 3' binario Sempione

Messaggio da leggereda I-Alex » gio 17 dic 2020, 20:48:25

CONTENUTO AGGIORNATO AL 16/12/2020

SEZIONESTAZIONE APPALTANTE
Denominazione : FERROVIENORD SOCIETA' PER AZIONI
Responsabile unico procedimento : MARIANI MARCO
SEZIONEDATI GENERALI

Titolo : APPALTO DI PROGETTAZIONE ESECUTIVA E REALIZZAZIONE DEI LAVORI DEL COLLEGAMENTO FERROVIARIO MALPENSA TERMINAL 2 - LINEA RFI SEMPIONE - CIG : 85383537CA - CUP : E51l20000010009
Tipologia appalto : Lavori
Procedura di gara : Procedura aperta
Criterio di aggiudicazione : Offerta economicamente più vantaggiosa
Importo a base di gara : 159.868.338,29 €
Data pubblicazione : 16/12/2020
Data scadenza : 12/02/2021 entro le 12:00
Riferimento procedura : 0716-2020
Stato : In corso

Bando di gara – Servizi di pubblica utilità
Lavori
Base giuridica:
Direttiva 2014/25/UE
Sezione I: Ente aggiudicatore
I.1) Denominazione e indirizzi
Denominazione ufficiale: FERROVIENORD S.p.A.
Indirizzo postale: PIAZZALE CADORNA 14
Città: MILANO
Codice NUTS: ITC4C Milano
Codice postale: 20123
Paese: Italia
Persona di contatto: Dott.ssa Sarah Laquagni
E-mail: acquisti.lavori.fnm@legalmail.it
Tel.: +39 0285114250
Fax: +39 0285114621
Indirizzi Internet:
Indirizzo principale: https://appalti.fnmgroup.it/PortaleAppalti
Indirizzo del profilo di committente: https://appalti.fnmgroup.it/PortaleAppalti
I.3) Comunicazione
I documenti di gara sono disponibili per un accesso gratuito, illimitato e diretto presso: https://
appalti.fnmgroup.it/PortaleAppalti/
Ulteriori informazioni sono disponibili presso l'indirizzo sopraindicato
Le offerte o le domande di partecipazione vanno inviate in versione elettronica: https://appalti.fnmgroup.it/
PortaleAppalti/
I.6) Principali settori di attività
Servizi ferroviari
Sezione II: Oggetto
II.1) Entità dell'appalto
II.1.1) Denominazione:
PROC. 716/2020 - Appalto di Progettazione Esecutiva e Realizzazione dei Lavori del collegamento ferroviario
Malpensa Terminal 2 - Linea RFI Sempione
Numero di riferimento: 85383537CA
II.1.2) Codice CPV principale
45234100 Lavori di costruzione ferroviari
II.1.3) Tipo di appalto
Lavori
II.1.4) Breve descrizione:
L'appalto ha per oggetto l’affidamento della Progettazione esecutiva e Realizzazione dei Lavori del
collegamento ferroviario Malpensa Terminal 2 - Linea RFI Sempione”.
L'importo dell'Appalto è pari ed €. 159.868.338,29 ed è suddiviso come segue:
- € 157.301.270,78 relativi ai lavori (di cui € 150.155.611,22 a corpo e € 7.145.659,56 a misura);
- € 1.312.322,25 per oneri della sicurezza;
- € 1.254.745,26 per oneri di progettazione.
Il costo della manodopera compreso nell’importo dei lavori è pari a € 28.665.291,27.
Le Categorie e classifiche per lavori e per progettazione esecutiva, individuate ai sensi della normativa
vigente alla data di pubblicazione del presente avviso, sono indicate nel Disciplinare di gara disponibile nella
piattaforma di e-Procurement, raggiungibile all’indirizzo web: https://appalti.fnmgroup.it/PortaleAppalti.
II.1.5) Valore totale stimato
Valore, IVA esclusa: 159 868 338.29 EUR
II.1.6) Informazioni relative ai lotti
Questo appalto è suddiviso in lotti: no
II.2) Descrizione
II.2.2) Codici CPV supplementari
45234100 Lavori di costruzione ferroviari
II.2.3) Luogo di esecuzione
Codice NUTS: ITC41 Varese
Luogo principale di esecuzione:
Area di Malpensa (Gallarate-Casorate Sempione)
II.2.4) Descrizione dell'appalto:
L’intervento prevede il collegamento ferroviario tra il Terminal 2 dell’Aeroporto Intercontinentale di Malpensa e
la linea RFI del Sempione, per una lunghezza di circa 4,6 km di nuovo tracciato verso Gallarate oltre 1,1 km di
raccordo verso Casorate Sempione.
L’intervento previsto è la prosecuzione del collegamento tra il Terminal 1 e il Terminal 2 di Malpensa e con il
collegamento alla linea del Sempione e alla rete RFI si completa il sistema di accessibilità da Nord a Malpensa.
II.2.5) Criteri di aggiudicazione
Il prezzo non è il solo criterio di aggiudicazione e tutti i criteri sono indicati solo nei documenti di gara
II.2.6) Valore stimato
Valore, IVA esclusa: 159 868 338.29 EUR
II.2.7) Durata del contratto d'appalto, dell'accordo quadro o del sistema dinamico di acquisizione
Durata in giorni: 1141
Il contratto d'appalto è oggetto di rinnovo: no
II.2.10) Informazioni sulle varianti
Sono autorizzate varianti: no
II.2.11) Informazioni relative alle opzioni
Opzioni: no
II.2.13) Informazioni relative ai fondi dell'Unione europea
L'appalto è connesso ad un progetto e/o programma finanziato da fondi dell'Unione europea: sì
Numero o riferimento del progetto:
• 80,000 M€ dal cd "Patto per la Lombardia "delib. CIPE n. 56/2016; • 63,402 M€ dall’Un. Eur. “Cef ‐ Connecting
Europe Facility ‐ 2019 Cef Transport Map call”; • 55,937 M€ da Ministero (Legge 27 dicembre 2019, n. 160; •
11,000 M€ da Reg. Lomb.“Piano Marshall” di cui alla D.G.R. n. 3531 del 05/08/2020, come aggiornato dalla
D.G.R. n. 3749 del 30.10.20;
II.2.14) Informazioni complementari
Sezione III: Informazioni di carattere giuridico, economico, finanziario e tecnico
III.1) Condizioni di partecipazione
III.1.1) Abilitazione all’esercizio dell’attività professionale, inclusi i requisiti relativi all'iscrizione nell'albo
professionale o nel registro commerciale
Elenco e breve descrizione delle condizioni:
Elenco e breve descrizione delle condizioni:
a) Possesso dei requisiti di ordine generale di cui all'art. 80 D.Lgs. 50/2016 e s.m.i. (da attestare con le modalità
illustrate nel Disciplinare di gara) disponibile nella piattaforma di e-Procurement, raggiungibile all’indirizzo web:
https://appalti.fnmgroup.it/PortaleAppalti.
b) Iscrizione nel registro tenuto dalla Camera di commercio industria, artigianato e agricoltura oppure nel
registro delle commissioni provinciali per l’artigianato, ovvero per Società estere, iscrizione nel registro
professionale dello Stato di residenza, per attività coerenti con quelle oggetto della procedura di gara;
III.1.2) Capacità economica e finanziaria
Elenco e breve descrizione dei criteri di selezione:
Per la parte progettazione possesso dei requisiti indicati nel Disciplinare di gara disponibile nella piattaforma di
e-Procurement, raggiungibile all’indirizzo web: https://appalti.fnmgroup.it/PortaleAppalti.
III.1.3) Capacità professionale e tecnica
Elenco e breve descrizione dei criteri di selezione:
a) Per quanto attiene all'attività di esecuzione dei lavori: Possesso di attestazione, rilasciata da società
organismo di attestazione (SOA) regolarmente autorizzata, in corso di validità, che documenti la qualificazione
per prestazioni di costruzione o di costruzione e progettazione, in categoria e classifica adeguata ai lavori da
assumere (come indicate nel Disciplinare di gara disponibile nella piattaforma di e-Procurement, raggiungibile
all’indirizzo web: https://appalti.fnmgroup.it/PortaleAppalti).
b) Per quanto attiene all'attività di progettazione: possesso dei requisiti indicati nel Disciplinare di gara
disponibile nella piattaforma di e-Procurement, raggiungibile all’indirizzo web: https://appalti.fnmgroup.it/
PortaleAppalti
III.1.6) Cauzioni e garanzie richieste:
Si rimanda al Disciplinare di Gara.
III.1.7) Principali modalità di finanziamento e di pagamento e/o riferimenti alle disposizioni applicabili in
materia:
L’intervento è finanziato con fondi Regionali-Ministeriali ed Europei.
III.1.8) Forma giuridica che dovrà assumere il raggruppamento di operatori economici aggiudicatario
dell'appalto:
Si rimanda al Disciplinare di Gara.
Sezione IV: Procedura
IV.1) Descrizione
IV.1.1) Tipo di procedura
Procedura aperta
IV.1.3) Informazioni su un accordo quadro o un sistema dinamico di acquisizione
IV.1.8) Informazioni relative all'accordo sugli appalti pubblici (AAP)
L'appalto è disciplinato dall'accordo sugli appalti pubblici: no
IV.2) Informazioni di carattere amministrativo
IV.2.2) Termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione
Data: 12/02/2021
Ora locale: 12:00
IV.2.3) Data stimata di spedizione ai candidati prescelti degli inviti a presentare offerte o a partecipare
IV.2.4) Lingue utilizzabili per la presentazione delle offerte o delle domande di partecipazione:
Italiano
IV.2.6) Periodo minimo durante il quale l'offerente è vincolato alla propria offerta
Durata in mesi: 6 (dal termine ultimo per il ricevimento delle offerte)
IV.2.7) Modalità di apertura delle offerte
Data: 15/02/2021
Ora locale: 09:30
Luogo:
Modalità videoconferenza (come indicato nel Disciplinare di Gara)
Sezione VI: Altre informazioni
VI.1) Informazioni relative alla rinnovabilità
Si tratta di un appalto rinnovabile: no
VI.3) Informazioni complementari:
1) La presente procedura di gara è esperita ai sensi del D.lgs 50/2016 e s.m.i. (di seguito Codice) e del
D.P.R. 207/2010 – limitatamente alle norme ancora in vigore ai sensi dell’art. 216 del Codice – nei limiti
delle disposizioni applicabili ai c.d. settori speciali, nonché degli ulteriori articoli di tali decreti di volta in volta
espressamente citati nella documentazione di gara.
2) Si segnala pertanto, anche ai sensi di Comunicato del Presidente ANAC del 4/05/2016, che l'Ente
Aggiudicatore per la dimostrazione dei requisiti in capo all'aggiudicatario non opererà attraverso AVCPass.
3) La gara verrà espletata in modalità completamente telematica, attraverso la piattaforma di e-Procurement,
raggiungibile al seguente indirizzo web: https://appalti.fnmgroup.it/PortaleAppalti.
Le imprese interessate che non fossero già in possesso di registrazione alla piattaforma dovranno
preventivamente ed obbligatoriamente provvedere secondo le modalità disponibili nella sezione "istruzioni e
manuali" all'indirizzo: https://appalti.fnmgroup.it/PortaleAppa ... ruzioni.wp.
Si precisa inoltre che l'abilitazione al Portale è a titolo gratuito. La registrazione e la successiva abilitazione sono
necessari per accedere alla sezione dedicata alla presente gara e per la presentazione della relativa domanda
di partecipazione. Si invitano pertanto i concorrenti ad avviare le relative attività con largo anticipo rispetto alla
scadenza prevista. Le operazioni di abilitazione, di inserimento a sistema di tutta la documentazione richiesta,
nonché di trasmissione e conferma, rimangono ad esclusivo rischio del concorrente.
4) Il criterio di aggiudicazione è quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell’art. 95 del
D.Lgs. 50/16.Offerta tecnica: 70 punti; offerta economica: 30 punti. I sub criteri sono indicati nel Disciplinare di
gara.
5) É possibile ottenere chiarimenti sulla presente procedura mediante la proposizione di quesiti scritti, formulati
esclusivamente in lingua italiana, da inoltrare entro 15 g.n.c. dal termine fissato per la presentazione delle
offerte tramite la funzionalità “Comunicazioni” della piattaforma; i chiarimenti e/o eventuali ulteriori informazioni
sostanziali in merito alla presente procedura saranno resi disponibili in piattaforma e costituiranno parte
integrante della documentazione di gara.
Non saranno prese in considerazione richieste di chiarimenti pervenute telefonicamente o comunque con
modalità diverse da quelle sopra indicate o formulate successivamente al termine sopra indicato.
6) Il presente bando non vincola in alcun modo la Società che si riserva di annullare in qualsiasi momento la
gara, né determinano pertanto l’insorgere di eventuali diritti e aspettative di sorta al riguardo da parte degli
offerenti.
7)Qualora i dati oggetto di trattamento da parte della Stazione Appaltante dovessero rientrare nell’ambito di
applicazione della vigente normativa in materia di protezione dei dati personali, la Stazione Appaltante informa
i concorrenti che i dati personali di quest’ultimo verranno trattati in conformità a quanto indicato nell’Informativa
ex Articolo 13 del Regolamento generale sulla protezione dei dati, Regolamento (UE) 2016/679 (di seguito, il
“Regolamento”) in allegato al Disciplinare di Gara.
Responsabile del procedimento per la fase dell’affidamento: Ing. Marco Mariani
Responsabile del procedimento, per la fase di esecuzione: Ing. Marco Mariani
Responsabile accesso agli atti: Avv. Monica Giugliano
VI.4) Procedure di ricorso
VI.4.1) Organismo responsabile delle procedure di ricorso
Denominazione ufficiale: T.A.R. LOMBARDIA
Città: MILANO
Paese: Italia
VI.4.4) Servizio presso il quale sono disponibili informazioni sulle procedure di ricorso
Denominazione ufficiale: TAR LOMBARDIA
Città: MILANO
Paese: Italia
VI.5) Data di spedizione del presente avviso:
14/12/2020
Malpensa airport user

gabbozzo
Messaggi: 398
Iscritto il: mer 10 ott 2018, 19:12:34

Re: Collegamento ferroviario T2 da Nord e 3' binario Sempione

Messaggio da leggereda gabbozzo » ven 18 dic 2020, 10:37:24

Si sta muovendo tutto: Gallarate-T2 e potenziamento Rho-Gallarate!! :cool: finalmente un'area da mezzo milione di abitanti potrà avere un servizio ferroviario su un'infrastruttura adeguata e non a standard anni '80! ..e Malpensa entra davvero in rete!

KL63
Messaggi: 2827
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: Collegamento ferroviario T2 da Nord e 3' binario Sempione

Messaggio da leggereda KL63 » sab 19 dic 2020, 08:38:38

Ma non pendeva un ricorso dei Comuni o di qualche associazione ambientalista sul progetto? Non trovo più le pagine dove se ne era parlato.

Avatar utente
I-Alex
Site Admin
Messaggi: 26773
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Collegamento ferroviario T2 da Nord e 3' binario Sempione

Messaggio da leggereda I-Alex » sab 19 dic 2020, 08:39:45

si un paio al Tar
Malpensa airport user

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 14215
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Collegamento ferroviario T2 da Nord e 3' binario Sempione

Messaggio da leggereda malpensante » sab 19 dic 2020, 09:37:43

KL63 ha scritto: sab 19 dic 2020, 08:38:38 Ma non pendeva un ricorso dei Comuni o di qualche associazione ambientalista sul progetto?
C'è pure il puro e duro Parco del Ticino.
E poi c'è Jimmy Pasin, il Pasionario.

MUSICA
Messaggi: 4041
Iscritto il: mar 24 nov 2009, 14:34:11

Re: Collegamento ferroviario T2 da Nord e 3' binario Sempione

Messaggio da leggereda MUSICA » dom 20 dic 2020, 21:08:01

Speriamo vadano avanti e il Tar non li accetti o glieli cassi.

Non é il momento né di fare sciocchezze, né rifiutare finanziamenti operativi per opere pubbliche.

Ideale sarebbe anche progettare già un interramento dello svincolo a T2 ed abbattere il famigerato ponte. E' veramente pericoloso e ruba spazio. Andrebbe quindi modificata la curva e l'uscita spinta avanti di un centinaio di metri per sfruttare lo spazio a destra dopo il P6 (entrata della cava). Da lì potrebbe essere valutabile anche lo svincolo verso Somma / Via Giusti.
Farlo passare dietro la caserma della Finanza in modo da togliere quasi 1 km di superstrada a chi debba andare a Somma.

robygun82
Messaggi: 8
Iscritto il: dom 20 dic 2020, 15:22:55

Re: Collegamento ferroviario T2 da Nord e 3' binario Sempione

Messaggio da leggereda robygun82 » lun 21 dic 2020, 14:52:41

Il ponte del T2 non è affatto pericoloso, sono pericolosi gli automobilisti che invece che guardare la strada guardano la luna od il cellulare..

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 14215
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Collegamento ferroviario T2 da Nord e 3' binario Sempione

Messaggio da leggereda malpensante » lun 21 dic 2020, 15:59:59

robygun82 ha scritto: lun 21 dic 2020, 14:52:41 Il ponte del T2 non è affatto pericoloso
Opinione molto discutibile. Se vai oltre il limite rischi di uscire di strada, se vai entro il limite rischi di essere tamponato e di certo hai il clacson anche dei camionisti.

robygun82
Messaggi: 8
Iscritto il: dom 20 dic 2020, 15:22:55

Re: Collegamento ferroviario T2 da Nord e 3' binario Sempione

Messaggio da leggereda robygun82 » lun 21 dic 2020, 19:04:52

Sono vent'anni che lo percorro e lo vedo percorrere nelle più svariate situazioni climatiche, non ha niente di particolare.. Un qualsiasi patentemunito con un'auto in grado di passare la revisione può percorrerlo tranquillamente ad 80, anche con la pioggia.. Ovviamente l'autista deve guidare, non fare il passeggero seduto a sx..

Poi sono il primo a dire che quella S è una boiata pazzesca, sarebbe ora di eliminarla, o quantomeno addolcirla parecchio, per rendere più fluido il traffico..

Avatar utente
I-Alex
Site Admin
Messaggi: 26773
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Collegamento ferroviario T2 da Nord e 3' binario Sempione

Messaggio da leggereda I-Alex » lun 21 dic 2020, 20:28:52

Questo TOPIC riguarda il collegamento ferroviario

Stop OT grazie
Malpensa airport user

Avatar utente
I-Alex
Site Admin
Messaggi: 26773
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Collegamento ferroviario T2 da Nord e 3' binario Sempione

Messaggio da leggereda I-Alex » sab 16 gen 2021, 08:59:03

dalla Prealpina di oggi in mia disponibilità, a Maggio dovrebbe esprimersi il Tar
Immagine
Malpensa airport user

KL63
Messaggi: 2827
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: Collegamento ferroviario T2 da Nord e 3' binario Sempione

Messaggio da leggereda KL63 » dom 17 gen 2021, 19:02:35

Bene aspettiamo fino a maggio per poi magari avere un bel pronunciamento contro la fattibilità dell'opera. Ed iniziare tutto da capo, pronti per l'Expo del 2040.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 14215
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Collegamento ferroviario T2 da Nord e 3' binario Sempione

Messaggio da leggereda malpensante » dom 17 gen 2021, 20:03:12

Nelle scorse settimane ho ascoltato un webinar in cui Romano Prodi ha affermato che in Italia vanno fatte immediatamente due-tre riforme, tra cui l’abolizione dei TAR e il rifacimento totale del processo penale.

Avatar utente
D960
Messaggi: 1478
Iscritto il: mer 17 ago 2016, 10:53:17

Re: Collegamento ferroviario T2 da Nord e 3' binario Sempione

Messaggio da leggereda D960 » dom 17 gen 2021, 20:05:20

malpensante ha scritto: dom 17 gen 2021, 20:03:12 Nelle scorse settimane ho ascoltato un webinar in cui Romano Prodi ha affermato che in Italia vanno fatte immediatamente due-tre riforme, tra cui l’abolizione dei TAR e il rifacimento totale del processo penale.
Penso sia più facile raggiungere il Paradiso e sollazzarsi con 72 vergini.
AHO-BLQ-BGY-CAG-DUB-FCO-GOA-GRO-KBP-LIN-MXP-MUC-OLB-PMF-PSA-STN-TBS-TPS-TRN-TRS-TSF-VCE

A Milén si va a Linate per i nazionali, a Bergamo per gli internazionali e a Malpensa per gli intercontinentali e i charter

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 14215
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Collegamento ferroviario T2 da Nord e 3' binario Sempione

Messaggio da leggereda malpensante » dom 17 gen 2021, 20:54:25

Perché le vergini non ci sanno fare.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 14215
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Collegamento ferroviario T2 da Nord e 3' binario Sempione

Messaggio da leggereda malpensante » mar 19 gen 2021, 19:27:01

Dario Balotta
Esperto di trasporti e ambiente

AMBIENTE & VELENI- 19 GENNAIO 2021

Il nuovo snodo ferroviario per Malpensa minaccia il Parco del Ticino. Proprio in piena crisi climatica

Di recente l’Enac, Ente regolatore competente sui temi dell’aviazione per conto del ministero dei Trasporti, ha emesso la Dichiarazione di pubblica utilità e di indifferibilità e urgenza relativa al progetto di collegamento ferroviario Aeroporto di Malpensa T2 – Linea Rfi del Sempione. Si tratta del progetto di un secondo accesso ferroviario a Malpensa, un nuovo tracciato che attraverserà per tutto il suo corso di 5,6 km il Parco Ticino, a sud della provincia di Varese, cancellando i boschi di una delle rare zone ancora rimaste verdi in un’area già enormemente deturpata e delicata.

Quali siano i criteri di giudizio utilizzati per affermare che l’opera è di pubblica utilità, indifferibile e urgente è davvero difficile a dirsi. Forse non è un azzardo affermare che è molto più facile abbattere alberi a favore di un’opera inutile piuttosto che affrontare e risolvere gli spinosi problemi di mobilità di una grande conurbazione urbana, che fa da cintura tra l’area metropolitana milanese e la provincia di Varese.

L’opera prevista, poi, ha dei costi complessivi esorbitanti: 211 milioni di euro, 37,6 al km, il triplo del costo di un solo km di Alta Velocità in Europa. Inoltre, c’è il timore che eventi corruttivi inquinino maggiormente il territorio, visto che pochi anni fa la magistratura si è occupata del collegamento ferroviario gemello Malpensa Terminal 1 – Terminal 2 (opera preliminare, realizzata anch’essa a costi stratosferici) compiendo indagini e successivamente arresti per corruzione.

La speranza dei suoi sostenitori è che un nuovo collegamento ferroviario con Malpensa possa risolvere i problemi che ne hanno impedito lo sviluppo fino ad ora: l’eccessiva distanza da Milano (50 km), un’operatività che spesso è collassata con i picchi di traffico non solo in estate o per la neve, e le alte tariffe di handling che hanno tenuto lontane molte compagnie aeree tradizionali.

Resta il fatto che guardando come i passeggeri si recano in aeroporto emerge che solo il 15% arriva o parte da Malpensa in treno (mentre gli aeroporti del Nord Europa raggiungono percentuali vicine al 50%), il 17% usa l’autobus e oltre il 60% l’automobile.

Fra le numerose contrarietà, esposte pubblicamente a più riprese, che hanno visto associazioni ambientaliste e soggetti privati agire con azioni di contrasto al Paur (Provvedimento Autorizzatorio Unico Regionale) rilasciato da Regione Lombardia, emerge che Enac, Regione Lombardia e Trenord, con arroganza, hanno voluto ignorare il valore ecologico dell’area naturale, che sarebbe ulteriormente frammentata e ferita dalla realizzazione del discutibile e costoso progetto.

L’evidente insipienza ecologica degli Enti promotori è il punto nodale su cui si basa l’opposizione ambientale. I boschi della zona, ingiustamente giudicati sacrificabili, sono infatti indispensabili al funzionamento del corridoio biologico lungo la valle del fiume Ticino: area considerata una priorità europea, essendo questo il corridoio ecologico di collegamento tra le Alpi e gli Appennini, grazie a cui l’Europa continentale è collegata attraverso la pianura padana con il bacino del Mediterraneo e l’Africa. Così come l’Europa pensa ai corridoi autostradali o ferroviari, è attenta anche a quelli ecologici, ai quali invece i sostenitori della nuova linea ferroviaria non vogliono dare peso.

Tale collegamento biologico, però, è di grande importanza nell’attuale situazione climatica, dal momento che i cambiamenti in corso creano una mobilità della fauna davvero eccezionale. Uccelli, mammiferi, pesci e farfalle utilizzano il corridoio verde del fiume Ticino per raggiungere il Nord. Eppure l’aeroporto di Malpensa è collocato a ridosso del fiume, quasi soffocando l’area naturale.

La Conferenza di Servizi presso Regione Lombardia si era conclusa con il “no” fermo degli enti sui cui territori insiste il progetto, chiamati a decidere sulla compatibilità ambientale dell’opera: il Parco del Ticino e i quattro Comuni interessati. Ma Regione Lombardia ha tirato dritto, incurante dei pareri negativi. Contro la decisione è stato presentato ricorso al Tar da parte di Legambiente, Parco Ticino e dai Comuni di Casorate Sempione e Cardano al Campo.

Vale la pena ricordare che la procedura di Via (Valutazione impatto ambientale) è stata avviata da Regione Lombardia in assenza di una Vas territoriale preliminare, che giustifichi la sostenibilità ambientale di quest’opera pensata al servizio della crescita dei passeggeri aeroportuali. L’Analisi Costi-Benefici – redatta dal Politecnico di Milano, tenuta nascosta nei cassetti di Regione Lombardia e infine scovata e resa pubblica da Legambiente – non la ritiene affatto positiva, salvo la presenza di condizioni oggi inesistenti. Nel suo ricorso, Legambiente espone un’ampia articolazione di fattori concernenti ciò che gli ambientalisti ritengono vere e proprie irregolarità compiute da Regione Lombardia nello svolgimento della procedura di Via.

La crescita passeggeri ipotizzata appare del tutto irrealistica, sia per le recenti disposizioni europee in materia di trasporto aereo (sta sensibilmente crescendo la vergogna di volare, oltre che il riconoscimento dell’inquinamento degli aerei), sia per il collo dei passeggeri aeroportuali sulla linea ferroviaria Milano Cadorna-Malpensa, abbondantemente sufficiente avendo servito l’Expo. Mentre da Nord è già presente il collegamento attraverso il passante di Busto Arsizio (la linea Gallarate-Busto-Malpensa richiede solo qualche minuto in più rispetto alla Gallarate-Malpensa).


https://www.ilfattoquotidiano.it/2021/0 ... SuCBcN7Jt0

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 14215
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Collegamento ferroviario T2 da Nord e 3' binario Sempione

Messaggio da leggereda malpensante » mar 19 gen 2021, 19:33:50

malpensante ha scritto: mar 19 gen 2021, 19:27:01(sta sensibilmente crescendo la vergogna di volare, oltre che il riconoscimento dell’inquinamento degli aerei)
Ma non sta crescendo la vergogna per avere la faccia come il c u l o

Mattia
Messaggi: 2421
Iscritto il: sab 29 dic 2007, 14:35:09

Re: Collegamento ferroviario T2 da Nord e 3' binario Sempione

Messaggio da leggereda Mattia » mar 19 gen 2021, 20:38:21

malpensante ha scritto: mar 19 gen 2021, 19:27:01 Dario Balotta
Esperto di trasporti e ambiente

AMBIENTE & VELENI- 19 GENNAIO 2021

Il nuovo snodo ferroviario per Malpensa minaccia il Parco del Ticino. Proprio in piena crisi climatica

Di recente l’Enac, Ente regolatore competente sui temi dell’aviazione per conto del ministero dei Trasporti, ha emesso la Dichiarazione di pubblica utilità e di indifferibilità e urgenza relativa al progetto di collegamento ferroviario Aeroporto di Malpensa T2 – Linea Rfi del Sempione. Si tratta del progetto di un secondo accesso ferroviario a Malpensa, un nuovo tracciato che attraverserà per tutto il suo corso di 5,6 km il Parco Ticino, a sud della provincia di Varese, cancellando i boschi di una delle rare zone ancora rimaste verdi in un’area già enormemente deturpata e delicata.

Quali siano i criteri di giudizio utilizzati per affermare che l’opera è di pubblica utilità, indifferibile e urgente è davvero difficile a dirsi. Forse non è un azzardo affermare che è molto più facile abbattere alberi a favore di un’opera inutile piuttosto che affrontare e risolvere gli spinosi problemi di mobilità di una grande conurbazione urbana, che fa da cintura tra l’area metropolitana milanese e la provincia di Varese.

L’opera prevista, poi, ha dei costi complessivi esorbitanti: 211 milioni di euro, 37,6 al km, il triplo del costo di un solo km di Alta Velocità in Europa. Inoltre, c’è il timore che eventi corruttivi inquinino maggiormente il territorio, visto che pochi anni fa la magistratura si è occupata del collegamento ferroviario gemello Malpensa Terminal 1 – Terminal 2 (opera preliminare, realizzata anch’essa a costi stratosferici) compiendo indagini e successivamente arresti per corruzione.

La speranza dei suoi sostenitori è che un nuovo collegamento ferroviario con Malpensa possa risolvere i problemi che ne hanno impedito lo sviluppo fino ad ora: l’eccessiva distanza da Milano (50 km), un’operatività che spesso è collassata con i picchi di traffico non solo in estate o per la neve, e le alte tariffe di handling che hanno tenuto lontane molte compagnie aeree tradizionali.

Resta il fatto che guardando come i passeggeri si recano in aeroporto emerge che solo il 15% arriva o parte da Malpensa in treno (mentre gli aeroporti del Nord Europa raggiungono percentuali vicine al 50%), il 17% usa l’autobus e oltre il 60% l’automobile.

Fra le numerose contrarietà, esposte pubblicamente a più riprese, che hanno visto associazioni ambientaliste e soggetti privati agire con azioni di contrasto al Paur (Provvedimento Autorizzatorio Unico Regionale) rilasciato da Regione Lombardia, emerge che Enac, Regione Lombardia e Trenord, con arroganza, hanno voluto ignorare il valore ecologico dell’area naturale, che sarebbe ulteriormente frammentata e ferita dalla realizzazione del discutibile e costoso progetto.

L’evidente insipienza ecologica degli Enti promotori è il punto nodale su cui si basa l’opposizione ambientale. I boschi della zona, ingiustamente giudicati sacrificabili, sono infatti indispensabili al funzionamento del corridoio biologico lungo la valle del fiume Ticino: area considerata una priorità europea, essendo questo il corridoio ecologico di collegamento tra le Alpi e gli Appennini, grazie a cui l’Europa continentale è collegata attraverso la pianura padana con il bacino del Mediterraneo e l’Africa. Così come l’Europa pensa ai corridoi autostradali o ferroviari, è attenta anche a quelli ecologici, ai quali invece i sostenitori della nuova linea ferroviaria non vogliono dare peso.

Tale collegamento biologico, però, è di grande importanza nell’attuale situazione climatica, dal momento che i cambiamenti in corso creano una mobilità della fauna davvero eccezionale. Uccelli, mammiferi, pesci e farfalle utilizzano il corridoio verde del fiume Ticino per raggiungere il Nord. Eppure l’aeroporto di Malpensa è collocato a ridosso del fiume, quasi soffocando l’area naturale.

La Conferenza di Servizi presso Regione Lombardia si era conclusa con il “no” fermo degli enti sui cui territori insiste il progetto, chiamati a decidere sulla compatibilità ambientale dell’opera: il Parco del Ticino e i quattro Comuni interessati. Ma Regione Lombardia ha tirato dritto, incurante dei pareri negativi. Contro la decisione è stato presentato ricorso al Tar da parte di Legambiente, Parco Ticino e dai Comuni di Casorate Sempione e Cardano al Campo.

Vale la pena ricordare che la procedura di Via (Valutazione impatto ambientale) è stata avviata da Regione Lombardia in assenza di una Vas territoriale preliminare, che giustifichi la sostenibilità ambientale di quest’opera pensata al servizio della crescita dei passeggeri aeroportuali. L’Analisi Costi-Benefici – redatta dal Politecnico di Milano, tenuta nascosta nei cassetti di Regione Lombardia e infine scovata e resa pubblica da Legambiente – non la ritiene affatto positiva, salvo la presenza di condizioni oggi inesistenti. Nel suo ricorso, Legambiente espone un’ampia articolazione di fattori concernenti ciò che gli ambientalisti ritengono vere e proprie irregolarità compiute da Regione Lombardia nello svolgimento della procedura di Via.

La crescita passeggeri ipotizzata appare del tutto irrealistica, sia per le recenti disposizioni europee in materia di trasporto aereo (sta sensibilmente crescendo la vergogna di volare, oltre che il riconoscimento dell’inquinamento degli aerei), sia per il collo dei passeggeri aeroportuali sulla linea ferroviaria Milano Cadorna-Malpensa, abbondantemente sufficiente avendo servito l’Expo. Mentre da Nord è già presente il collegamento attraverso il passante di Busto Arsizio (la linea Gallarate-Busto-Malpensa richiede solo qualche minuto in più rispetto alla Gallarate-Malpensa).


https://www.ilfattoquotidiano.it/2021/0 ... SuCBcN7Jt0
A me la cosa che fa più ridere (o incazzare) è la seconda riga... "Esperto di trasporti e ambiente" lol

Avatar utente
I-Alex
Site Admin
Messaggi: 26773
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Collegamento ferroviario T2 da Nord e 3' binario Sempione

Messaggio da leggereda I-Alex » mar 19 gen 2021, 22:07:26

mi sono fermato al titolo, basta e avanza [emoji51]
Malpensa airport user

Avatar utente
az 1699
Messaggi: 79
Iscritto il: mar 31 gen 2017, 17:24:01

Re: Collegamento ferroviario T2 da Nord e 3' binario Sempione

Messaggio da leggereda az 1699 » mer 20 gen 2021, 11:29:45

malpensante ha scritto: mar 19 gen 2021, 19:27:01 Dario Balotta
Esperto di trasporti e ambiente

AMBIENTE & VELENI- 19 GENNAIO 2021

Il nuovo snodo ferroviario per Malpensa minaccia il Parco del Ticino. Proprio in piena crisi climatica

E pensare che io credevo fosse sanitaria la crisi globale :D :D :D

gabbozzo
Messaggi: 398
Iscritto il: mer 10 ott 2018, 19:12:34

Re: Collegamento ferroviario T2 da Nord e 3' binario Sempione

Messaggio da leggereda gabbozzo » mer 20 gen 2021, 18:29:29

Io avevo capito che era il trasporto su gomma e privato il problema vero di inquinamento e sostenibilità ambientale..avrò capito male.. :doh:

KL63
Messaggi: 2827
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: Collegamento ferroviario T2 da Nord e 3' binario Sempione

Messaggio da leggereda KL63 » gio 21 gen 2021, 00:33:35

Queste sono persone senza competenze, senza visione, a cui non va mai bene niente di ciò che si propone.
In ogni caso andrebbe riformato tutto il sistema degli appalti pubblici e dell'approvazione delle opere pubbliche.
Occorrerebbe un progetto preliminare, una relazione spiegazione pubblica di quali siano i vantaggi economici e realizzativi di un'opera per l'intera comunità, un periodo di osservazioni di tre/quattro mesi durante il quale cittadini, amministrazioni, possono porre osservazioni, un periodo di elaborazione delle osservazioni e di accoglimento o respingimento motivato e poi si passa al progetto esecutivo, all'appalto ed alla realizzazione, escludendo la possibilità di ricorsi a qualsiasi organo amministrativo in quanto l'interesse pubblico deve prevalere su quello particolare. Come si fa per i PGT ed in Francia per le opere pubbliche. Ma così si scontrerebbero le bramosie locali di opere compensative e quindi la base politica.

KL63
Messaggi: 2827
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: Collegamento ferroviario T2 da Nord e 3' binario Sempione

Messaggio da leggereda KL63 » gio 21 gen 2021, 00:36:25

Aggiungo che occorre maggior competenza ed attenzione anche da parte di chi stende il progetto, perché se si fa la VIA per aggiungere un binario ed il progetto esecutivo per due è chiaro che si va a sbattere.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 14215
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Collegamento ferroviario T2 da Nord e 3' binario Sempione

Messaggio da leggereda malpensante » gio 21 gen 2021, 11:23:24

KL63 ha scritto: gio 21 gen 2021, 00:33:35Come si fa per i PGT ed in Francia per le opere pubbliche.
Lo stanno facendo a Genova per il progetto della nuova diga foranea

https://dpdigaforanea.it/


Torna a “PROGETTI e CANTIERI”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 18 ospiti