Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

le news dei vettori con Coa italiano
Regole del forum
In questa sezione si dovranno trattare gli argomenti che riguardano i vettori con COA italiano
spanna
Messaggi: 3367
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda spanna » ven 26 mar 2021, 18:32:38

BRUXELLES, 26 MAR - L'intensificarsi delle discussioni sul dossier di Alitalia tra la Commissione Ue e il nuovo governo è positivo perché mostra la volontà da parte di tutti di trovare soluzioni, ma il percorso è lungo e c'è ancora tanto da fare prima di arrivare a una soluzione che garantisca una vera discontinuità economica per la newco Ita. Si apprende a Bruxelles da fonti vicine al dossier.

Il trasferimento degli asset tramite gara pubblica non è una condizione di per sé essenziale per dimostrare la discontinuità ma, spiegano le fonti, senza una gara servono elementi che dimostrino che Ita sia una società completamente nuova e indipendente.
https://www.ansa.it/sito/notizie/econom ... 36624.html
margherita non molla
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...One...

Avatar utente
wrth
Messaggi: 797
Iscritto il: sab 07 giu 2008, 12:56:19
Località: Castano Primo

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda wrth » ven 26 mar 2021, 19:03:37

malpensante ha scritto: ven 26 mar 2021, 18:28:09 Perché i dipendenti de Alitalia so’ dipendenti de Alitalia e voi non siete un c_azzo!
Già dimenticavo questo dettaglio.

KL63
Messaggi: 2846
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda KL63 » ven 26 mar 2021, 19:33:40

E soprattutto, solo i dipendenti di Alitalia sono degni di essere considerati, gli altri si attacchino al tram e tirino.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 14294
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda malpensante » ven 26 mar 2021, 19:51:59

Se non c’è sciopero dei tram.

grandemilano
Messaggi: 1520
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda grandemilano » ven 26 mar 2021, 20:41:27

la UE ha autorizzato l'ultima tranche di ristori ad Alitalia. Ma in misura inferiore: 25 milioni a fronte dei 55 richiesti

clabre
Messaggi: 182
Iscritto il: gio 19 lug 2018, 10:10:41

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda clabre » ven 26 mar 2021, 21:24:04

Qualcuno mi può spiegare il valore economico di MilleMiglia o, in generale, dei programmi fedeltà?
Al netto che fatto che ha i dati, fidelizza bla bla bla... com'è valutato il valore come asset?
Se fosse messa a gara MilleMiglia e me la comprassi io (non AZ/ITA), che me ne potrei fare?
Grazie

belumosi
Messaggi: 3192
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda belumosi » sab 27 mar 2021, 01:11:27

clabre ha scritto: ven 26 mar 2021, 21:24:04 Se fosse messa a gara MilleMiglia e me la comprassi io (non AZ/ITA), che me ne potrei fare?
Potresti utilizzare i profili di oltre 5 milioni di viaggiatori, a partire da quelli che generano alti fatturati. Ad un concorrente, farebbero senz'altro comodo.

spanna
Messaggi: 3367
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda spanna » sab 27 mar 2021, 07:29:52

Fumata nera, anzi nerissima per il futuro di Ita-Alitalia. Nonostante i toni concilianti del comunicato finale, il vertice in video conferenza, il terzo in poche settimane, tra i ministri dell’Economia, Daniele Franco, dello Sviluppo, Giancarlo Giorgetti, e delle Infrastrutture, Enrico Giovannini, con la Commissaria Ue alla concorrenza, Margrethe Vestager, è andato male. Nessun via libera quindi all’attività di Ita, che era pronta a far partire subito “l’operazione flotta”, acquistando dalla vecchia Alitalia 47 aerei. Il cda della compagnia, riunito ieri sera in stretto contatto con il Tesoro, sta valutando il da farsi.

BRUSCO STOP

Da Bruxelles c’è stato infatti un brusco irrigidimento che ha lasciato di stucco sopratutto il ministro Franco. Gli euroburocrati della Vestager, pressati dalle lobby legate alle grandi compagnie aeree eurpee, hanno infatti chiesto la cessione secca degli slot di Milano e puntato i piedi su manutenzione e handling. Le due attività, secondo la Commissione, non possono e non devono far parte del perimetro di Ita, nemmeno se la newco fosse in minoranza. Insomma, l’intendimento di Bruxelles, almeno in questa fase di negoziazione, sembra quello di voler far fare uno spezzatino di Alitalia, cedendo sul mercato i vari asset industriali e rendendo arduo se non impossibile il decollo della nuova compagnia tricolore. Le richieste Ue, sopratutto quella sui diritti di atterraggio e decollo presso l’aeroporto di Linate, sono considerate dal Tesoro non in linea con il piano industriale e la strategia di Ita. Toglierebbero cioè linfa vitale ai conti della compagnia, risorse fondamentali per rendere sostenibile e remunerativa la nuova avventura nei cieli. No anche alla fuoriuscita dall’orbita di Ita di manutenzione e servizi di terra. Pieno appoggio quindi alla linea dell’ad Fabio Lazzerini.

IL FRONTE APERTO

Bruxelles, che sembra rispondere agli appelli di Ryanair e EasyJet che vogliono accaparrarsi una larga fetta dei viaggiatori italiani e stanno facendo incetta di prenotazioni, ha adottato una tattica dilatoria. In modo tale che alla vigilia della partenza della stagione estiva Ita non sia in grado di scaldare i motori, di dotarsi cioè di una flotta e, parallelamente, di vendere i biglietti per le proprie rotte. Non si spiega altrimenti l’ennesimo rinvio, probabilmente alla prossima settimana, per affrontare la questione, lasciando che i tecnici preparino il quarto round sul caso. Rinvio, dicono i sindacati, che mette a serio rischio il destino degli 11 mila dipendenti del vettore aereo e, sopratutto, la sorte stessa della newco. Difficile dire se la chiusura di queste ore sia anche il frutto di una lunga serie di vertenze aperte sugli aiuti di Stato di cui ha goduto, è una dato di fatto, la vecchia Alitalia: circa 1,2 miliardi di prestiti ponte che prima o poi andranno restituiti. Appare comunque curioso che adesso il conto lo paghi proprio la newco che rappresenta, al di là dei ritardi del precedente esecutivo, un punto di svolta rispetto al passato. Poco importa poi che ieri i dipendenti e i sindacati, Cisl-Uil e Cgil in testa, abbiano sonoramente protestato a Fiumicino per accelerare i tempi del salvataggio, immaginare un ripartenza per la compagnia tricolore dopo i terribili colpi della pandemia al settore del trasporto aereo. La soluzione, viste le rigidità della Ue, sembra davvero lontana, anche se i ristori legati alla crisi Covid sarebbero in arrivo. Meno comunque dei 55 milioni richiesti, sufficienti comunque a pagare le buste paga a fine marzo. Anche l’Inps è pronto a dare una mano per assicurare le indennità previste. Non è escluso che di fronte all’impasse, il cda di Ita decida di andare avanti lo stesso, dotandosi di una flotta e alzando finalmente i carrelli.
https://www.ilmessaggero.it/economia/ne ... 58112.html
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...One...

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 14294
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda malpensante » sab 27 mar 2021, 08:30:28

Se ad Alitalia e al governo non ci fossero dei mona si chiuderebbe Linate.

Avatar utente
I-Alex
Site Admin
Messaggi: 26824
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda I-Alex » sab 27 mar 2021, 08:32:06

poverini, la newco ITA paga per tutti...
Tanto alla fine un accordo lo trovernno, probabilmente si stanno giocando partite su tavoli più alti
Malpensa airport user

I-DANB
Messaggi: 1123
Iscritto il: gio 26 giu 2008, 11:00:27
Località: a 30 km dalla capitale dei perdaball e dei tafazzi

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda I-DANB » sab 27 mar 2021, 09:36:39

malpensante ha scritto: sab 27 mar 2021, 08:30:28 Se ad Alitalia e al governo non ci fossero dei mona si chiuderebbe Linate.
come dice un vecchio adagio, ..."prima o poi i nodi vengono al pettine"
Deve sapere, mio caro signore, che sono uomo di mondo....Ho fatto il militare a Cuneo !!

grandemilano
Messaggi: 1520
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda grandemilano » sab 27 mar 2021, 09:42:40

malpensante ha scritto: sab 27 mar 2021, 08:30:28 Se ad Alitalia e al governo non ci fossero dei mona si chiuderebbe Linate.
Su Linate mi sono interrogato tante volte senza riuscire ad arrivare a una spiegazione.
È Milano che vuole tenerlo aperto? Oppure Roma per non farsi "scippare" l'hub?
Oppure Alitalia che lo vuole tenere aperto per fare un danno a Milano e a Malpensa (senza capire che il danno non lo fanno a Malpensa, ma se lo da stanno facendo a sé stessi)?

grandemilano
Messaggi: 1520
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda grandemilano » sab 27 mar 2021, 09:46:00

Ora Ita si trova con le spalle al muro.
O chiudono Linate perdendo il monopolio e competendo a Milano con gli altri concorrenti come fanno in tutti gli altri aeroporti; oppure Linate rimane aperto ma gran parte della flotta Ita sarà destinata al presidio di Linate a scapito di Fiumicino e (soprattutto) a scapito dei ricavi. Che verranno meno cedendo gli slot e facendo entrare a Linate la concorrenza. E allora il destino di Ita sarà già segnato.

easyMXP
Messaggi: 4684
Iscritto il: mer 20 ago 2008, 16:00:52

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda easyMXP » sab 27 mar 2021, 09:52:23

Appare comunque curioso che adesso il conto lo paghi proprio la newco che rappresenta, al di là dei ritardi del precedente esecutivo, un punto di svolta rispetto al passato.
Una delle battute più belle dell'anno.

KittyHawk
Messaggi: 5482
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda KittyHawk » sab 27 mar 2021, 10:04:30

I-DANB ha scritto: sab 27 mar 2021, 09:36:39
malpensante ha scritto: sab 27 mar 2021, 08:30:28 Se ad Alitalia e al governo non ci fossero dei mona si chiuderebbe Linate.
come dice un vecchio adagio, ..."prima o poi i nodi vengono al pettine"
Se i xe mona, come ti vol che i capissa de aviaxion? :lol:

I-DANB
Messaggi: 1123
Iscritto il: gio 26 giu 2008, 11:00:27
Località: a 30 km dalla capitale dei perdaball e dei tafazzi

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda I-DANB » sab 27 mar 2021, 10:11:20

A questo punto, se fossi in Giorgetti e company, direi alla Vestager che Linate verrà chiuso.
Tanto per vedere la sua reazione
Deve sapere, mio caro signore, che sono uomo di mondo....Ho fatto il militare a Cuneo !!

clabre
Messaggi: 182
Iscritto il: gio 19 lug 2018, 10:10:41

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda clabre » sab 27 mar 2021, 10:17:35

L'articolo mi pare MOLTO di parte e scritto anche male.
Abbiam capito che ai sindacati non fa piacere la separazione di aviation / manutenzione / handling e che il monopolio (su Linate) fa gola a qualsiasi impresa, ma bisogna essere realistici e smetterla di pretendere cose che in un mondo normale non si possono avere.
E la devono pure smettere certi giornalisti di presentare come faziose velleità degli euroburocrati il semplice voler far rispettare regole di buon senso in un mondo normale, non drogato come quello di Az.

KittyHawk
Messaggi: 5482
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda KittyHawk » sab 27 mar 2021, 10:19:47

grandemilano ha scritto: sab 27 mar 2021, 09:46:00 Ora Ita si trova con le spalle al muro.
O chiudono Linate perdendo il monopolio e competendo a Milano con gli altri concorrenti come fanno in tutti gli altri aeroporti; oppure Linate rimane aperto ma gran parte della flotta Ita sarà destinata al presidio di Linate a scapito di Fiumicino e (soprattutto) a scapito dei ricavi. Che verranno meno cedendo gli slot e facendo entrare a Linate la concorrenza. E allora il destino di Ita sarà già segnato.
Come avevo scritto qualche tempo fa, Linate si appresta a diventare il perfetto capro espiatorio per l'annunciato fallimento di ITA, così da poter continuare la sequenza «l'irraggiungibile Malpensa, gli inetti capitani coraggiosi, gli avidi emiratini ...» che mai contempla l'immarcescibile e plurifallimentare piano industriale, sempre identico a se stesso.

KittyHawk
Messaggi: 5482
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda KittyHawk » sab 27 mar 2021, 10:21:30

clabre ha scritto: sab 27 mar 2021, 10:17:35 L'articolo mi pare MOLTO di parte e scritto anche male.
Abbiam capito che ai sindacati non fa piacere la separazione di aviation / manutenzione / handling e che il monopolio (su Linate) fa gola a qualsiasi impresa, ma bisogna essere realistici e smetterla di pretendere cose che in un mondo normale non si possono avere.
E la devono pure smettere certi giornalisti di presentare come faziose velleità degli euroburocrati il semplice voler far rispettare regole di buon senso in un mondo normale, non drogato come quello di Az.
Si scrive Il Messaggero, ma si legge AZ House Organ da sempre.

KittyHawk
Messaggi: 5482
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda KittyHawk » sab 27 mar 2021, 10:25:26

I-DANB ha scritto: sab 27 mar 2021, 10:11:20 A questo punto, se fossi in Giorgetti e company, direi alla Vestager che Linate verrà chiuso.
Tanto per vedere la sua reazione
Potrebbero anche rincarare la dose, dicendo che son pronti a spostare in brughiera la flotta a lungo raggio. E a quel punto sarei anch'io curioso di vedere la reazione non solo della Vestager ma anche della altre major.

Giorgio.1
Messaggi: 4
Iscritto il: lun 11 gen 2021, 09:06:06
Località: Milano

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda Giorgio.1 » sab 27 mar 2021, 11:31:33

grandemilano ha scritto: sab 27 mar 2021, 09:42:40
malpensante ha scritto: sab 27 mar 2021, 08:30:28 Se ad Alitalia e al governo non ci fossero dei mona si chiuderebbe Linate.
Su Linate mi sono interrogato tante volte senza riuscire ad arrivare a una spiegazione.
È Milano che vuole tenerlo aperto? Oppure Roma per non farsi "scippare" l'hub?
Oppure Alitalia che lo vuole tenere aperto per fare un danno a Milano e a Malpensa (senza capire che il danno non lo fanno a Malpensa, ma se lo da stanno facendo a sé stessi)?
Bella domanda, me lo chiedo effettivamente pure io

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 14294
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda malpensante » sab 27 mar 2021, 11:40:10

Per Alitalia i voli a Linate servono a impiegare aerei e personale che altrimenti andrebbe licenziato. Nient'altro.

Per Milano servono per l'indubbia comodità dell'aeroporto sotto casa, limitatamente alle poche destinazioni raggiungibili e a prezzo dell'avere una rete intercontinentale sottosviluppata, una connettività globale monca e la perdita di decine di migliaia di posti di lavoro.

spanna
Messaggi: 3367
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda spanna » sab 27 mar 2021, 11:58:12

malpensante ha scritto: sab 27 mar 2021, 11:40:10 Per Alitalia i voli a Linate servono a impiegare aerei e personale che altrimenti andrebbe licenziato. Nient'altro.
no, direi proprio che quello che dici tu e' un motivo secondario. Il motivo principale e' che se vuoi essere un vettore di bandiera italiano, a milano ci devi essere ed anche in forze, altrimenti automaticamente non sei un vettore di bandiera, sei un vettore italiano ma non di bandiera. A milano alitalia c'e' sempre stata in forze, c'era prima di malpensa 2000, c'era durante l'hub a malpensa, e gli slot di airone con cui ha potenziato linate sono serviti a far dimenticare ai milanesi il tradimento del dehub. Perdere molti slot su linate farebbe nascere in molti la domanda se ita e' un vettore di bandiera oppure no. E questi sono dubbi che possono avere conseguenze mooolto pesanti.

quando all'andare da margherita a ventilare la possibilita' di chiusura di linate, puzza talmente di bluff che non penserete veramente che qualcuno ci possa cascare, vero?
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...One...

Avatar utente
D960
Messaggi: 1498
Iscritto il: mer 17 ago 2016, 10:53:17

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda D960 » sab 27 mar 2021, 12:06:47

spanna ha scritto: sab 27 mar 2021, 11:58:12 quando all'andare da margherita a ventilare la possibilita' di chiusura di linate, puzza talmente di bluff che non penserete veramente che qualcuno ci possa cascare, vero?
Per altro soprattutto ora che SEA ha trovato un ripiego nell'assegnare slot di AZ ad altri vettori.
AHO-BLQ-BGY-CAG-DUB-FCO-GOA-GRO-KBP-LIN-MXP-MUC-OLB-PMF-PSA-STN-TBS-TPS-TRN-TRS-TSF-VCE

A Milén si va a Linate per i nazionali, a Bergamo per gli internazionali e a Malpensa per gli intercontinentali e i charter

milmxp
Messaggi: 1801
Iscritto il: sab 02 lug 2016, 18:51:50

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda milmxp » sab 27 mar 2021, 12:24:54

spanna ha scritto:
malpensante ha scritto: sab 27 mar 2021, 11:40:10 Per Alitalia i voli a Linate servono a impiegare aerei e personale che altrimenti andrebbe licenziato. Nient'altro.
no, direi proprio che quello che dici tu e' un motivo secondario. Il motivo principale e' che se vuoi essere un vettore di bandiera italiano, a milano ci devi essere ed anche in forze, altrimenti automaticamente non sei un vettore di bandiera, sei un vettore italiano ma non di bandiera. A milano alitalia c'e' sempre stata in forze, c'era prima di malpensa 2000, c'era durante l'hub a malpensa, e gli slot di airone con cui ha potenziato linate sono serviti a far dimenticare ai milanesi il tradimento del dehub. Perdere molti slot su linate farebbe nascere in molti la domanda se ita e' un vettore di bandiera oppure no. E questi sono dubbi che possono avere conseguenze mooolto pesanti.

quando all'andare da margherita a ventilare la possibilita' di chiusura di linate, puzza talmente di bluff che non penserete veramente che qualcuno ci possa cascare, vero?
Comunque se non si riuscirà a chiudere Linate nemmeno con il Covid, temo che non ci sia speranza e che dovremo tenercelo per l'eternità.
Seguendo il tuo ragionamento allora mi aspetto che Alitalia debba tenere il MXP-JFK. Anche senza quel volo secondo me l'immagine di Alitalia a Milano comincerebbe a scricchiolare un po'.
Ultima modifica di milmxp il sab 27 mar 2021, 12:27:40, modificato 1 volta in totale.


Torna a “COMPAGNIE ITALIANE”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 17 ospiti