Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

le news dei vettori con Coa italiano
Regole del forum
In questa sezione si dovranno trattare gli argomenti che riguardano i vettori con COA italiano
Avatar utente
malpensante
Messaggi: 14294
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda malpensante » gio 10 giu 2021, 16:35:07

Se lo Stato vuole continuare a far sopravvivere Alitalia, non lo faccia con i soldi altrui

https://www.glistatigenerali.com/autori ... -milanesi/

KittyHawk
Messaggi: 5482
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda KittyHawk » gio 10 giu 2021, 18:21:54

Lo Stato,attraverso i governanti pro-tempore in carica, fa molto spesso il brillante coi soldi altrui. Alitalia non è un esempio isolato.

belumosi
Messaggi: 3192
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda belumosi » ven 11 giu 2021, 10:37:57

A partire dal 29 Giugno, i voli AZ a CDG utilizzeranno il terminal T2B al posto dell'attuale T2F. Poichè quest'ultimo è il terminal dedicato ad AF e soci, questo spostamento potrebbe essere una conferma indiretta dell'allontanamento di AZ da AFKL (e SkyTeam), per migrare nell'orbita di LH (e Star).
Dopotutto i soldi per il recovery fund sono soprattutto tedeschi...
A questo punto mi aspetto notizie definitive sul futuro assetto di AZ in tempi piuttosto brevi.

https://www.air-journal.fr/2021-06-11-a ... 28432.html

Avatar utente
D960
Messaggi: 1498
Iscritto il: mer 17 ago 2016, 10:53:17

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda D960 » ven 11 giu 2021, 11:06:50

belumosi ha scritto: ven 11 giu 2021, 10:37:57 A partire dal 29 Giugno, i voli AZ a CDG utilizzeranno il terminal T2B al posto dell'attuale T2F. Poichè quest'ultimo è il terminal dedicato ad AF e soci, questo spostamento potrebbe essere una conferma indiretta dell'allontanamento di AZ da AFKL (e SkyTeam), per migrare nell'orbita di LH (e Star).
Dopotutto i soldi per il recovery fund sono soprattutto tedeschi...
A questo punto mi aspetto notizie definitive sul futuro assetto di AZ in tempi piuttosto brevi.

https://www.air-journal.fr/2021-06-11-a ... 28432.html
Vettori del 2B:
Aegean, Air Baltic, Air Malta, ASL Airlines, Austrian, Brussels Airlines, CSA, EasyJet, Enter Air, Finnair, Icelandair, Lot, Lufthansa, Sky Express, Smart Wings, Swiss, TUI Fly

https://easycdg.com/airport-guide/which ... sdegaulle/
AHO-BLQ-BGY-CAG-DUB-FCO-GOA-GRO-KBP-LIN-MXP-MUC-OLB-PMF-PSA-STN-TBS-TPS-TRN-TRS-TSF-VCE

A Milén si va a Linate per i nazionali, a Bergamo per gli internazionali e a Malpensa per gli intercontinentali e i charter

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 14294
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda malpensante » ven 11 giu 2021, 11:13:05

belumosi ha scritto: ven 11 giu 2021, 10:37:57 A partire dal 29 Giugno, i voli AZ a CDG utilizzeranno il terminal T2B al posto dell'attuale T2F. Poichè quest'ultimo è il terminal dedicato ad AF e soci, questo spostamento potrebbe essere una conferma indiretta dell'allontanamento di AZ da AFKL (e SkyTeam)
Potrebbe essere anche la conferma che Alitalia non pagava l'handling a Air France, che allora l'ha buttata fuori.

KittyHawk
Messaggi: 5482
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda KittyHawk » ven 11 giu 2021, 13:01:05

Parbleu! E la DGAC glielo permette? :lol: :lol: :lol:

belumosi
Messaggi: 3192
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda belumosi » ven 11 giu 2021, 15:30:44

malpensante ha scritto: ven 11 giu 2021, 11:13:05
belumosi ha scritto: ven 11 giu 2021, 10:37:57 A partire dal 29 Giugno, i voli AZ a CDG utilizzeranno il terminal T2B al posto dell'attuale T2F. Poichè quest'ultimo è il terminal dedicato ad AF e soci, questo spostamento potrebbe essere una conferma indiretta dell'allontanamento di AZ da AFKL (e SkyTeam)
Potrebbe essere anche la conferma che Alitalia non pagava l'handling a Air France, che allora l'ha buttata fuori.
Tutto può essere, ma oltre confine ci vanno molto più piano a fare i furbi.
La lista delle compagnie presenti al T2B postata da D960, mi sembra più plausibile come spiegazione.

KittyHawk
Messaggi: 5482
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda KittyHawk » sab 12 giu 2021, 09:46:01

ALITALIA/ E la via d’uscita all’incognita dei biglietti venduti che incombe su ITA

L’accordo politico tra Commissione Ue e Governo su ITA si scontra con l’ennesima incognita riguardante i biglietti già venduti o prossimamente venduti da Alitalia. Difatti Margrethe Vestager ha già espresso un parere negativo in merito al trasferimento di questi da una compagnia all’altra, richiamando l’attenzione sul rispetto della discontinuità economica.

Quest’ultimo punto è di fondamentale importanza, atteso che la discontinuità permette di evitare che le due indagini per aiuti di Stato pari a 1,3 miliardi di euro, concessi nei primi due anni di gestione straordinaria, rispettivamente per 400 e 900 milioni di euro, vengano messe in conto alla newco. Ecco perché è già stata rigettata la proposta di ITA di rilevare il ramo aviation e i clienti tricolori, dato che tale soluzione costituirebbe una violazione del principio di discontinuità.

La questione può però arrecare un danno ingente per i quasi centomila passeggeri che avevano prenotato con Alitalia, senza contare il danno che deriverebbe dalle mancate prenotazioni future, data la situazione di estrema incertezza della compagnia di bandiera italiana. Basti considerare che, nei primi cinque mesi del 2021, Alitalia ha venduto biglietti per un valore di circa 110 milioni di euro, l’88% in meno rispetto al medesimo periodo dell’anno antecedente l’emergenza pandemica.

L’Antitrust Ue ha già sottolineato l’urgenza di trovare una soluzione al fine di porre rimedio al problema; il Governo, dal canto suo, sembra al lavoro per presentare una proposta efficiente ai vertici di Bruxelles. In realtà, l’applicazione del Regolamento europeo n. 261 del 2004, “Diritti dei passeggeri in caso di cancellazione del volo” permetterebbe ai passeggeri di poter scegliere fra tre differenti opzioni, dal rimborso del biglietto all’imbarco su un volo alternativo nel prossimo futuro; risulta evidente, però, che a causa del rispetto del principio di discontinuità l’imbarco su un volo alternativo non può essere preso in considerazione. Data la situazione disastrosa in cui versano i conti della compagnia di bandiera, è presumibile che il rimborso dei biglietti non possa avvenire se non per mano dello Stato-imprenditore.

Alcune tra le possibili soluzioni appaiono poco serie e nessuna, in concreto, sembra realmente efficace. L’Ad Lazzerini aveva proposto un subentro di ITA nella parte commerciale al fine di vendere i biglietti sia per i voli Alitalia che per quelli operati nel futuro dalla newco, quantunque così non sarebbe rispettato il principio di discontinuità. Tra le altre ipotesi, la costituzione di un fondo ad hoc al fine di rimborsare i passeggeri determinerebbe non solo la perdita dei clienti, ma soprattutto comporterebbe un esborso, non di poca importanza, per le casse pubbliche. L’unica strada percorribile, efficiente dal punto di vista del rispetto del principio di discontinuità, sembra essere quella di mettere all’asta i pacchetti dei biglietti acquistati; in questo modo si seguirebbe la medesima procedura prevista per il marchio Alitalia. Dunque, anche in quest’ultima ipotesi è facilmente prevedibile un “bagno di sangue” per i conti pubblici e non solo.

Tuttavia, vi potrebbe essere un itinerario intermedio in grado di assicurare non solo il rispetto del principio di discontinuità, ma anche la sicurezza dei consumatori italiani e non solo. Un possibile accordo commerciale tra Alitalia e ITA potrebbe permettere ai consumatori di vedere i loro biglietti traslati all’interno delle attività di volo della newco. Il tutto, però, dovrebbe avvenire a condizioni di mercato, con un’ingente remunerazione per il vettore tricolore e, soprattutto, con l’autorizzazione della Commissione europea.

Il progetto presentato dai nuovi vertici sembra mancare di credibilità, di fattibilità, di economicità e, soprattutto, di idee concrete al fine di aumentarne la competitività; presenta inoltre grossi sacrifici per i lavoratori di Alitalia e una cessione di ingenti vantaggi competitivi alle compagnie operanti nel mercato domestico italiano, attraverso la cessione gratuita degli slot aeroportuali di Fiumicino e Linate. Occorre sottolineare come in Italia, al contrario dell’Inghilterra, non vi sia un mercato degli slot aeroportuali; a causa di ciò la cessione di tali asset intangibili avviene solo nel caso di inutilizzo di quest’ultimi, situazione in cui si ritroverà ITA a seguito del ridimensionamento attuato su Alitalia. Inoltre, non potremo vedere operativa la nuova compagnia se non prima dell’inizio di ottobre, date le procedure burocratiche necessarie per la ricezione del certificato di volo e della licenza di esercizio.
https://www.ilsussidiario.net/news/alitalia-e-la-via-duscita-allincognita-dei-biglietti-venduti-che-incombe-su-ita/2181837/

KL63
Messaggi: 2846
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda KL63 » sab 12 giu 2021, 11:43:59

Se ENAC avesse fatto ciò che doveva non saremmo arrivati a questo punto.
La risposta dovrebbe essere in un paese normale "Chi continua a comperare biglietti da AZ, conoscendo perfettamente la situazione, ha accettato il rischio di buttare i suoi soldi per cui si arrangi."

gabrio
Messaggi: 283
Iscritto il: mar 02 apr 2013, 22:32:19

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda gabrio » dom 13 giu 2021, 16:00:11

belumosi ha scritto: ven 11 giu 2021, 10:37:57 A partire dal 29 Giugno, i voli AZ a CDG utilizzeranno il terminal T2B al posto dell'attuale T2F. Poichè quest'ultimo è il terminal dedicato ad AF e soci, questo spostamento potrebbe essere una conferma indiretta dell'allontanamento di AZ da AFKL (e SkyTeam), per migrare nell'orbita di LH (e Star).
Dopotutto i soldi per il recovery fund sono soprattutto tedeschi...
A questo punto mi aspetto notizie definitive sul futuro assetto di AZ in tempi piuttosto brevi.

https://www.air-journal.fr/2021-06-11-a ... 28432.html
Dato che AZ dovrà (dovrebbe: Mi aspetto sempre qualche magia) chiudere i battenti ed ITA sarà una compagnia tutta nuova (almeno in teoria...), quest’ultima immagino non farà parte “per diritto divino” di Sky Team, o sbaglio?

spanna
Messaggi: 3367
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda spanna » dom 13 giu 2021, 18:56:28

Per diritto divino assolutamente no, ma sky team a mio parere è ancora favorita rispetto a star alliance come possibile alleanza partner di ita. Delta ha ancora pronti i famosi 100 M€ da investire nel capitale di ita, che sono il compenso concordato con alitalia per aver firmato la liberatoria all'ingresso di virgin nella JV. Sono un compenso che alitalia può richiedere in qualsiasi momento e sotto qualsiasi forma, non necessitano assolutamente di essere remunerati con un progetto solido e sensato, tanto è vero che Delta era pronta già ad investirli insieme alle ferrovie ed a benetton nel famoso progetto ormai sfumato. Sono soldi a perdere insomma, ma per versarli come minimo delta chiederà ad ita di restare in sky team, certo non li investirà in una compagnia che fa parte di un'alleanza concorrente. Se ita volesse passare a star alliance quindi dovrebbe dare un calcio a 100M€ e non so se Lufthansa li rimpiazzerebbe facilmente alle stesse condizioni, anzi non credo proprio.
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...One...

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 14294
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Messaggio da leggereda malpensante » gio 17 giu 2021, 16:19:00

Alitalia: Mef, Altavilla nuovo presidente esecutivo di Ita
Conferma per l'ad Fabio Lazzerini


(ANSA) - ROMA, 17 GIU - "Il ministero dell'Economia e delle Finanze indica Alfredo Altavilla quale nuovo presidente esecutivo di Italia Trasporto Aereo (Ita). Altavilla, in virtù della rilevante esperienza manageriale e delle riconosciute capacità professionali, garantirà un prezioso apporto esecutivo allo sviluppo della società, con particolare riferimento alla strategia, alla finanza ed alle risorse umane" .

Lo annuncia il Mef in una nota aggiungendo che "conferma piena fiducia nell'amministratore delegato, Fabio Lazzerini, che proseguirà il notevole lavoro svolto per il lancio della società e la definizione del modello operativo e di business" ed "esprime un sentito ringraziamento al presidente uscente, Francesco Caio, al quale augura ogni successo nel suo incarico di amministratore delegato di Saipem". (ANSA).

spanna
Messaggi: 3367
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda spanna » gio 17 giu 2021, 18:38:45

ottimo, quindi caio se ne va perche' obiettivamente alitalia quando la conosci te ne vai se ne hai la possibilita', lazzerini direi trombatissimo visto che le funzioni piu' importanti gli vengono sottratte, a lui rimarra' la responsabilita' di far andare gli aerei mentre rotte, investimenti, nuovi aerei, organici, nuovi direttori, alleanze, tutto quanto viene passato ad altavilla.
Altavilla ha un nome importante come manager da difendere, sono mooolto curioso di vedere cosa combina, e' ancora giovane e di sicuro non puo' permettersi di rovinare la propria carriera manageriale gestendo alitalia con gli stessi risultati degli ultimi 20 anni, quindi o e' venuto temporaneamente per guadagnare visibilita' nell'attesa di trovare un posto migliore (alla gubitosi), oppure dovra' fare dei cambiamenti reali.
Per capirlo bastera' aspettare la nuova strategia, a proposito, quanto tempo ci mettera' ad elaborarla? Ed intanto il tempo passa...
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...One...

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 14294
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda malpensante » gio 17 giu 2021, 20:18:15

spanna ha scritto: gio 17 giu 2021, 18:38:45Altavilla ha un nome importante come manager da difendere, sono mooolto curioso di vedere cosa combina
Mah
spanna ha scritto: gio 17 giu 2021, 18:38:45o e' venuto temporaneamente per guadagnare visibilita' nell'attesa di trovare un posto migliore (alla gubitosi)
E alla Caio.
spanna ha scritto: gio 17 giu 2021, 18:38:45Per capirlo bastera' aspettare la nuova strategia
Mi piace vincere facile, te la dico io: hub a Fiumicino e focus sui passeggeri business a Linate. Più nuova di così.

RAV38
Messaggi: 967
Iscritto il: sab 18 mag 2013, 18:08:42

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda RAV38 » gio 17 giu 2021, 20:37:59

E' la famosa strategia di Schisano.

grandemilano
Messaggi: 1520
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda grandemilano » gio 17 giu 2021, 21:53:02

RAV38 ha scritto: gio 17 giu 2021, 20:37:59 E' la famosa strategia di Schisano.
Non so se è colpa di Schisano.
Certo, è la strategia che ha portato al fallimento della nostra gloriosa compagnia di bandiera.
Ce ne faremo una ragione. Non siamo i primi e non saremo gli ultimi

KL63
Messaggi: 2846
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda KL63 » ven 18 giu 2021, 07:58:21

Ed oggi tanto per gradire "sciopero generale del trasporto aereo per difendere l'occupazione di 11000 famiglie e dell'indotto"... aderiranno solo i dipendenti Alitalia ma sarà un successo.

RAV38
Messaggi: 967
Iscritto il: sab 18 mag 2013, 18:08:42

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda RAV38 » ven 18 giu 2021, 12:53:47

E' il benvenuto ad Altavilla.

KittyHawk
Messaggi: 5482
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda KittyHawk » mar 22 giu 2021, 18:34:10

Carlo Calenda sulla vendita di Alitalia a Lufthansa:
https://www.youtube.com/watch?v=PrrSigifbzc

Avatar utente
D960
Messaggi: 1498
Iscritto il: mer 17 ago 2016, 10:53:17

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda D960 » mar 22 giu 2021, 19:31:34

Dubito che Calenda fosse così ingenuo da sapere che il prestito ponte non sarebbe mai stato restituito come accaduto in passato.
AHO-BLQ-BGY-CAG-DUB-FCO-GOA-GRO-KBP-LIN-MXP-MUC-OLB-PMF-PSA-STN-TBS-TPS-TRN-TRS-TSF-VCE

A Milén si va a Linate per i nazionali, a Bergamo per gli internazionali e a Malpensa per gli intercontinentali e i charter

spanna
Messaggi: 3367
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda spanna » sab 26 giu 2021, 08:38:30

Mercoledì 30 giugno vi sarà un incontro in video collegamento su Alitalia tra il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, dell'Economia e delle Finanze, Daniele Franco, e la commissaria Ue per la Concorrenza, Margrethe Vestager.

È quanto risulta dagli appuntamenti della prossima settimana del ministro Giancarlo Giorgetti. Al centro della trattativa tra Roma e Bruxelles c'è la questione Alitalia e la Newco Ita.

Su Alitalia e sulla situazione del trasporto aereo il Garante dello sciopero nei servizi pubblici essenziali, Giuseppe Santoro-Passarelli, ha presentato la Relazione Annuale al Parlamento in cui viene messo in evidenza la necessità di un dialogo con i sindacati per interventi anti crisi e per gli ammortizzatori sociali.
"Nel 2020 è stato avviato, dal Governo e dal Parlamento, un Piano industriale di rilancio della maggiore compagnia italiana, che prevede un forte ridimensionamento della forza lavoro. L'auspicio è che insieme alle parti sociali si individuino interventi strategici per superamento della crisi, ed anche adeguati ammortizzatori sociali" è quanto ha sottolineato il presidente della Commissione di garanzia dell'attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali, Giuseppe Santoro-Passarelli.

In Italia la situazione del settore aereo resta critica tant'è che i sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Trasporti Aereo hanno convocato due scioperi generali, il prossimo per il 6 luglio con durata 24 ore di tutto il personale del trasporto aereo.

Nella partita sulla riforma degli ammortizzatori sociali il settore aereo sarà il primo banco di prova considerando la crisi di Air Italy e il delicato passaggio da Alitalia a Ita.

Nello schema di riforma a cui stanno lavorando il Ministro del Lavoro, Andrea Orlando e dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti coadiuvati dagli staff tecnici, l'impostazione generale condivisa è che la riforma dovrà portare ad un riordino degli attuali strumenti per poter passare da un sistema assistenziale ad un sistema di ricollocazione dei lavoratori.
https://www.rainews.it/dl/rainews/artic ... refresh_ce
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...One...

belumosi
Messaggi: 3192
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda belumosi » sab 26 giu 2021, 11:07:44

spanna ha scritto: sab 26 giu 2021, 08:38:30la riforma dovrà portare ad un riordino degli attuali strumenti per poter passare da un sistema assistenziale ad un sistema di ricollocazione dei lavoratori.
Come no. Nella pubblica amministrazione c'è posto per tutti.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 14294
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda malpensante » sab 26 giu 2021, 16:05:03

OT, ma non troppo

Dovendo prenotare per un PRM, ho telefonato al numero della CT sarda di Alitalia e sono rimasto in compagnia della musichetta e della voce che ripete

“I nostri operatori sono impegnati, le risponderà il primo operatore disponibile. Alitalia si scusa per l’attesa”

per più di 80 (ottanta) minuti ininterrotti.
Non dite che in AZ ci sono troppi dipendenti.

KittyHawk
Messaggi: 5482
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda KittyHawk » lun 28 giu 2021, 22:25:20

Alitalia: 'decollo' Ita ad ottobre, sciolto nodo biglietti
Misure in linea con discontinuità. Altro prestito ponte

Il decollo di Ita, la nuova compagnia che prenderà il posto di Alitalia, è previsto per ottobre. Nel frattempo è in arrivo un nuovo prestito ponte ed è stato sciolto il nodo dei biglietti 'emessi ma non goduti' dagli acquirenti: arriverà un fondo con le risorse che consentiranno di 'riproteggere' i passeggeri anche su altri vettori, in linea con le richieste di discontinuità dell'Ue.

E' questa - secondo quanto si apprende - una delle decisioni prese nel corso della cabina di regia che si è tenuta oggi a Palazzo Chigi, anche in vista dell'incontro programmato con la Commissaria Ue Vestager per mercoledì prossimo.
https://www.ansa.it/sito/notizie/economia/2021/06/28/alitalia-decollo-ita-ad-ottobre-sciolto-nodo-biglietti_408abf1f-e646-43a6-af68-e98030ed0c99.html

KL63
Messaggi: 2846
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda KL63 » lun 28 giu 2021, 22:50:10

Ma che schifo... Uno compra un biglietto da una compagnia che sta fallendo e lo sanno tutti ed io devo ripagarlo? Ma stiamo scherzando? Draghi è peggio di tutti i predecessori.


Torna a “COMPAGNIE ITALIANE”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 41 ospiti