Raggiunto accordo tra Governo e Commissione UE per il varo di ITA

le news dei vettori con Coa italiano
Regole del forum
In questa sezione si dovranno trattare gli argomenti che riguardano i vettori con COA italiano
Avatar utente
malpensante
Messaggi: 14564
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Raggiunto accordo tra Governo e Commissione UE per il varo di ITA

Messaggio da leggereda malpensante » gio 15 lug 2021, 11:57:16

Continua da QUI
viewtopic.php?f=35&t=13091

Alitalia: raggiunto accordo tra Governo e Commissione Ue per il varo di Ita
15 luglio 2021

Destinata a prendere il posto della compagnia di bandiera (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 15 lug - Aria di svolta sulla vicenda Alitalia. Secondo quanto risulta a Radiocor, e' stato raggiunto questa mattina un accordo tra il Governo e la Commissione europea per il varo di Ita, destinata a prendere il posto della compagnia di bandiera.

Dopo una notte di lavoro per gli uffici tecnici che si occupano della nuova Alitalia, protagonisti i funzionari di Mef, Mise e Ministero delle Infrastrutture con i colleghi della Commissione europea, e' stata messa a punto la lettera formale, su cui mancano sono le firme.

Come previsto, la nuova Ita partira' a meta' ottobre. Il pacchetto di interventi prevede una discontinuita' totale e interviene su riduzione dei costi, slot e aerei in flotta.

Nessuna sorpresa, la discontinuita' di Ita sara' totale come richiesto dalla commissaria Vestager. 'Non so se sara' questa la settimana chiave, ma siamo vicini a un punto decisivo', aveva dichiarato lunedi' detto Fabio Lazzerini, amministratore delegato di Ita, rispondendo a una domanda sui tempi di partenza della nuova compagnia, nel corso di un evento organizzato da Enav per celebrare i 40 anni di attivita'.


https://www.ilsole24ore.com/radiocor/nR ... 6_24010240

RAV38
Messaggi: 985
Iscritto il: sab 18 mag 2013, 18:08:42
Località: Roma-Milano

Re: Raggiunto accordo tra Governo e Commissione UE per il varo di ITA

Messaggio da leggereda RAV38 » gio 15 lug 2021, 12:51:09

Bene la notizia, ma si attendono informazioni più precise sulla proclamata "discontinuità".

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 14564
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Raggiunto accordo tra Governo e Commissione UE per il varo di ITA

Messaggio da leggereda malpensante » gio 15 lug 2021, 14:05:37

La discontinuità sarà ITA che guadagna un sacco di soldi e paga persino gli aeroporti [emoji16]

I-GABE
Messaggi: 1964
Iscritto il: sab 23 mag 2009, 18:35:41
Località: London, UK

Re: Raggiunto accordo tra Governo e Commissione UE per il varo di ITA

Messaggio da leggereda I-GABE » gio 15 lug 2021, 16:00:45

Il Sole conferma che l'accordo sarebbe stato raggiunto:
https://www.ilsole24ore.com/art/nuova-a ... ue-AErcZ9W
Alitalia, intesa con Ue: Ita decolla il 15 ottobre con 2.800 dipendenti e 52 aerei. Ora aumento di capitale
In mattinata il Governo ha trovato l’intesa con la Commissione europea per il decollo di Ita, la nuova Alitalia

«Si è conclusa positivamente la discussione con la Commissione Europea sulla costituzione di Italia Trasporto Aereo (ITA). La nuova società sarà pienamente operativa a partire dal prossimo 15 ottobre, data in cui è previsto il decollo dei primi voli». Lo rende noto un comunicato del Ministero dell’Economia confermando quanto anticipato da Radiocor. L’intesa è stata raggiunta nella mattinata del 15 luglio, poche ore dopo il Cda di ITA ha approvato il nuovo piano industriale fino al 2025 che recepisce i rilievi della Commissione europea.

La discussione con la Commissione Europea su ITA, afferma il Mef, «ha consentito di giungere ad una soluzione costruttiva ed equilibrata, che garantisce la discontinuità necessaria al rispetto della normativa europea. L’esito positivo dell’interlocuzione con gli uffici della Commissione - sottolinea il ministero dell’Economia - consente di avviare le procedure relative all’aumento di capitale di ITA e crea le condizioni per la firma del Memorandum d’intesa per il passaggio di determinate attività da Alitalia a ITA».

«Con Ita nasce una nuova importante compagnia aerea italiana, con significative prospettive di sviluppo e che sarà in grado di competere sul mercato nazionale e internazionale», commenta il ministro delle Infrastrutture Enrico Giovannini.

Il Ministero dello Sviluppo Economico «vigilerà su tutti passaggi a tutela lavoratori e consumatori e continuerà ad assicurare il massimo impegno per assecondare la nascita di Ita nei tempi previsti». Lo si legge in una nota del Mise, in cui spiega che il ministero «ha rispettato le norme di legge emanate lo scorso anno e aggiornate un mese fa con il decreto rilancio». La cessazione di Alitalia è prevista per il prossimo 15 ottobre. Gli acquirenti di biglietti per voli successivi a questa data «saranno tutelati». I lavoratori Alitalia che «potrebbero essere assunti nella nuova compagnia sono 2800 nel 2021 e 5750 nel 2022».

Ue: vigileremo su rispetto norme per cessazione attività
«La Commissione europea prende atto dell’annuncio odierno dell’Italia che Ita, una nuova compagnia aerea di proprietà statale, è stata lanciata e inizierà a volare il 15 ottobre 2021 e che Alitalia cesserà di operare come compagnia aerea il 15 ottobre 2021». Lo riferisce un portavoce Ue sottolineando che Bruxelles «rimane in stretto contatto con le autorità italiane per garantire che il lancio di Ita come attore di mercato nuovo e vitale sia in linea con le norme Ue sugli aiuti di Stato». L’annuncio, aggiunge, è il risultato dell’intesa raggiunta a maggio sui «parametri chiave per la discontinuità economica tra Ita e Alitalia».
Notare come gia' si ipotizzi che ai 2800 dipendenti se ne possano aggiungere 5750 gia' l'anno prossimo. La compagnia aerea con piu' rapida crescita al mondo!

I-GABE
Messaggi: 1964
Iscritto il: sab 23 mag 2009, 18:35:41
Località: London, UK

Re: Raggiunto accordo tra Governo e Commissione UE per il varo di ITA

Messaggio da leggereda I-GABE » gio 15 lug 2021, 16:21:26

Questa invece Repubblica:
https://www.repubblica.it/economia/2021 ... 3-P2-S6-T1
La nuova compagnia di bandiera decollerà per la prima volta venerdì 15 ottobre. Saranno a breve avviate le procedure propedeutiche all'aumento di capitale da 700 milioni di euro. A fine piano industriale (2025) il personale sarà composto da 5.700 unità, la metà di oggi. Pareggio operativo nel 2023

ROMA - Ita decollerà il prossimo 15 ottobre, un venerdì. Quella tra la Ue e il governo italiano sulla nuova Alitalia (Ita) è stata una trattativa sfinente, lunga e in alcuni momenti molto tesa e vicina alla rottura. Ma nelle ultime ore si è finalmente giunti ad un accordo che soddisfa l'Europa e probabilmente i vertici della newco. Sicuramente meno i sindacati che hanno visto scoppiare come bolle di sapone le loro richieste per una "compagnia unita e con tutti 10.500 dipendenti al suo interno". un sogno purtroppo che si è infranto contro il muro dell'Europa che ha imposto paletti molto netti.

Il Mef si è limitato a comunicare che "si è conclusa positivamente la discussione con la Commissione Europea sulla costituzione di Italia Trasporto Aereo (ITA). La nuova società sarà pienamente operativa a partire dal prossimo 15 ottobre, data in cui è previsto il decollo dei primi voli".

La discussione con la Commissione Europea - spiega il Tesoro - ha consentito di giungere ad una soluzione costruttiva ed equilibrata, che garantisce la discontinuità necessaria al rispetto della normativa europea. L’esito positivo dell’interlocuzione con gli uffici della Commissione consente di avviare le procedure relative all’aumento di capitale di ITA e crea le condizioni per la firma del Memorandum d’intesa per il passaggio di determinate attività da Alitalia a ITA.
Qui sembrerebbe che i 5700 dipendenti siano quelli al 2025, molto piu' sensato. Magari sul Sole hanno aggiunto un zero di troppo sui numeri 2022?
Comunque non si devia piu' di tanto dalla norma: pareggio operativo al secondo anno, come sempre!

KittyHawk
Messaggi: 5578
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Raggiunto accordo tra Governo e Commissione UE per il varo di ITA

Messaggio da leggereda KittyHawk » gio 15 lug 2021, 17:23:23

I-GABE ha scritto: gio 15 lug 2021, 16:00:45 Notare come gia' si ipotizzi che ai 2800 dipendenti se ne possano aggiungere 5750 gia' l'anno prossimo. La compagnia aerea con piu' rapida crescita al mondo!
Per i debiti da scaricare sui contribuenti sicuramente!

KittyHawk
Messaggi: 5578
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Raggiunto accordo tra Governo e Commissione UE per il varo di ITA

Messaggio da leggereda KittyHawk » gio 15 lug 2021, 17:38:57

L'articolo del Corriere svela finalmente dove sarà la discontinuità con la vecchia Alitalia: per il punto di pareggio non viene più indicato solo l'anno ma anche il trimestre! L'articolo dà indicazioni anche sul numero di dipendenti: se riusciranno a riprendersi manutenzione e handling nel 2022 aumenteranno di circa 5700 unità, cifra che guarda caso è simile al personale navigante che pensano di avere nel 2025.
Alitalia smette di volare il 14 ottobre. Ok di Bruxelles a Italia Trasporto Aereo

Italia Trasporto Aereo, la nuova compagnia pubblica creata per rilanciare Alitalia, decollerà il 15 ottobre. Il giorno prima sarà anche l’ultimo giorno di vita di Alitalia, vettore in amministrazione straordinaria dal 2 maggio 2017. Il ministero dell’Economia - azionista di ITA — conferma in una nota che si è conclusa positivamente la discussione con la Commissione europea sulla costituzione della newco. La nuova società sarà operativa a partire «dal prossimo 15 ottobre, data in cui è previsto il decollo dei primi voli». Si chiude così dopo sette mesi il confronto serrato — non senza battute d’arresto e frizioni — tra gli uffici della commissaria europea alla Concorrenza Margrethe Vestager e il governo italiano. Anche se ora Bruxelles vigilerà sul rispetto degli accordi.

L’annuncio
«La discussione con la Commissione Europea», scrive il Tesoro, «ha consentito di giungere a una soluzione costruttiva ed equilibrata, che garantisce la discontinuità necessaria al rispetto della normativa europea. L’esito positivo dell’interlocuzione con la Commissione consente di avviare le procedure relative all’aumento di capitale di ITA e crea le condizioni per la firma del Memorandum d’intesa per il passaggio di determinate attività da Alitali a ITA». I prossimi passaggi infatti prevedono una prima iniezione di liquidità nella newco di 700 milioni di euro per il 2021, 400 milioni per il 2022 e 250 milioni per il 2023. Con il primo versamento Italia Trasporto Aereo potrà comprare con trattativa privata il ramo aviation di Alitalia e partecipare ai bandi di gara per il marchio, l’handling e la manutenzione.

Il personale
In cambio ITA dovrà cedere una parte degli slot a Milano Linate, Roma Fiumicino e in altri aeroporti europei. Quanto al capitolo che riguarda Alitalia è il ministero dello Sviluppo economico (titolare dell’amministrazione straordinaria) a pronunciarsi. «Il Mise continuerà ad assicurare il massimo impegno per assecondare la nascita di ITA nei tempi previsti — spiega in una nota —. Il periodo di transizione sarà accompagnato attraverso una corretta vigilanza sull’amministrazione straordinaria di Alitalia che si farà carico delle ricadute sociali insieme con il ministro del Lavoro attivando tutte le tutele consentite per accompagnare i lavoratori che non troveranno posto nella newco verso nuove prospettive. La cessazione Alitalia è prevista per il prossimo 15 ottobre. Gli acquirenti di biglietti per voli successivi a questa data saranno tutelati». Il dicastero spiega anche cosa sarà dei dipendenti. «I lavoratori di Alitalia che potrebbero essere assunti nella nuova compagnia sono 2.800 nel 2021 (per buona parte piloti e assistenti di volo, ndr) e 5.750 nel 2022». Si tratterebbe quindi di 8.550 persone contro le attuali 10 mila in capo alla vecchia azienda.

La Commissione
La Commissione europea «prende atto dell’annuncio odierno dell’Italia che ITA, una nuova compagnia aerea di proprietà statale, è stata lanciata e inizierà a volare il 15 ottobre 2021 — spiegano da Bruxelles —. L’Italia ha inoltre annunciato che Alitalia cesserà di operare come compagnia aerea il 15 ottobre 2021». Gli uffici della Vestager ricordano però che i contatti con Roma proseguono per assicurarsi che l’avvio della newco sia coerente con le norme previste in materia di aiuti di Stato. L’ok europeo però consente a ITA di non sobbarcarsi l’eventuale condanna dell’Italia per aiuti illeciti ad Alitalia nel 2017 e 2019 restituendo 1,3 miliardi di euro di prestiti più gli interessi. Su questi soldi — ricorda la Commissione — le due indagini sono ancora in corso e non è stata presa alcuna decisione finale.

Il piano industriale
Che cosa prevede l’accordo con l’Ue? È ITA a rivelarlo in una nota. La newco decollerà con 52 aerei (45 per i voli brevi e medi, 7 per quelli intercontinentali) e salirà a 78 nel 2022. Alla fine del 2025 la flotta conterà 105 velivoli di cui 81 di nuova generazione. Per quanto riguarda gli slot ITA cederà il 15% di quelli oggi posseduti da Alitalia a Linate e il 57% di quelli usati a Fiumicino dove prevede di crescere nei cinque anni successivi. Sul personale gli assunti saranno tra 2.750 e 2.950 (per la parte aviation) che raddoppieranno nel 2025 a 5.550-5.700. “Tutte le persone verranno assunte con un nuovo contratto di lavoro che assicuri maggiore competitività e flessibilità nel confronto con altri operatori del settore”, chiarisce la newco.

Le rotte e i ricavi
I dipendenti potrebbero salire qualora ITA si aggiudicasse le gare bandite da Alitalia relative alle attività di handling (2.650-2.700 in più) e manutenzione (1.100-1.250). La rete di collegamenti conterà 45 destinazioni e 61 rotte che diventeranno rispettivamente 74 e 89 nel 2025. Infine sul lato economico ITA spiega che il piano industriale è stato approvato prevedendo un fatturato che nel 2025 raggiungerà 3.329 milioni di euro, con un risultato economico (Ebit) di 209 milioni di euro e un pareggio operativo da realizzarsi entro il 3° trimestre del 2023.

Il programma «Millemiglia»
Con il «decollo» di ITA ci sarà addio al vecchio «Millemiglia», che verrà comunque sostituito da un nuovo programma ad hoc. «Non potendo partecipare alla gara pubblica che Alitalia in Amministrazione Straordinaria bandirà e gestirà per la cessione degli asset legati al proprio programma di fidelizzazione, ITA — si legge nel piano industriale — ha intenzione di dotarsi sin da subito di un nuovo programma di loyalty efficiente, moderno, orientato alle esigenze dei clienti e che consenta un maggiore accesso all’offerta della compagnia e dei propri partner»
.
https://www.corriere.it/economia/aziende/21_luglio_15/alitalia-smette-volare-14-ottobre-ok-bruxelles-italia-trasporto-aereo-84675c28-e562-11eb-b02e-abf05f14a13d.shtml

spanna
Messaggi: 3431
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Raggiunto accordo tra Governo e Commissione UE per il varo di ITA

Messaggio da leggereda spanna » gio 15 lug 2021, 18:02:29

quindi il 14 ottobre chiude alitalia e il 15 parte ITA, vorrei capire chi viaggera' con ITA il giorno 15 visto che i biglietti emessi da alitalia fino al 14 ottobre compreso non sono validi per viaggiare con ITA, e ITA non vende biglietti suoi, almeno per ora.
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...One...BOOM

KL63
Messaggi: 2883
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: Raggiunto accordo tra Governo e Commissione UE per il varo di ITA

Messaggio da leggereda KL63 » gio 15 lug 2021, 18:08:31

Beh possono vendere biglietti dal 15 agosto.
Se qualcuno riuscisse a postare il comunicato stampa di ITA... Una supercazzola così :P !
Sappiate che avrete una compagnia di bandiera "gender less", :? se fossi un dipendente di ITA sarei preoccupato ed un'offerta al cliente "granulare". :shifty:

Avatar utente
I-Alex
Site Admin
Messaggi: 27013
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Raggiunto accordo tra Governo e Commissione UE per il varo di ITA

Messaggio da leggereda I-Alex » gio 15 lug 2021, 20:24:39

strana come data, di norma questi passaggi li fai col cambio di stagione IATA ovvero l'ultima domenica di Ottobre.
Fossero corretti e ci fossero controlli da domani Alitalia non dovrebbe vendere più volo post 14 Ottobre.
Per quanto riguarda gli slot ITA cederà il 15% di quelli oggi posseduti da Alitalia a Linate e il 57% di quelli usati a Fiumicino dove prevede di crescere nei cinque anni successivi.
A Linate il monopolio di slot scenderà dal 68% del totale al 58%.. Su Roma sembra un abbandono ma probabilmente li cedono in orari di morbida dove non c'è saturazione
Malpensa airport user

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 14564
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Raggiunto accordo tra Governo e Commissione UE per il varo di ITA

Messaggio da leggereda malpensante » gio 15 lug 2021, 22:00:21

I-Alex ha scritto: gio 15 lug 2021, 20:24:39A Linate il monopolio di slot scenderà dal 68% del totale al 58%..
In soldoni 15 coppie, sicuramente slot non utilizzati dai tempi in cui hanno iniziato a ridurre i voli per Fiumicino. Alitalia-ITA non diminuirà di uno i suoi voli, ma aumenteranno un po' quelli dei concorrenti. Chissà quante di quelle coppie finiranno a Air France, KLM e a Lufthansa&Friends. Da spartire ci saranno anche gli slot della defunta Air Italy.

Avatar utente
I-Alex
Site Admin
Messaggi: 27013
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Raggiunto accordo tra Governo e Commissione UE per il varo di ITA

Messaggio da leggereda I-Alex » gio 15 lug 2021, 22:17:21

in sostanza rischiano di perdere come prima, più di prima perché oltre ai loro noti problemi avranno anche maggior concorrenza a meno che San Gennaro faccia il miracolo e l'azzeramento del debito pregresso sia determinante, auguri
Malpensa airport user

grandemilano
Messaggi: 1565
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: Raggiunto accordo tra Governo e Commissione UE per il varo di ITA

Messaggio da leggereda grandemilano » gio 15 lug 2021, 22:21:16

malpensante ha scritto: gio 15 lug 2021, 22:00:21
I-Alex ha scritto: gio 15 lug 2021, 20:24:39A Linate il monopolio di slot scenderà dal 68% del totale al 58%..
In soldoni 15 coppie, sicuramente slot non utilizzati dai tempi in cui hanno iniziato a ridurre i voli per Fiumicino. Alitalia-ITA non diminuirà di uno i suoi voli, ma aumenteranno un po' quelli dei concorrenti. Chissà quante di quelle coppie finiranno a Air France, KLM e a Lufthansa&Friends. Da spartire ci saranno anche gli slot della defunta Air Italy.
In pratica, i tagli sono quasi tutti concentrati sull'hub capitolino.
Ma...invece, della Malpensa - New York che pare confermata, ne vogliamo parlare? :? :doh:

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 14564
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Raggiunto accordo tra Governo e Commissione UE per il varo di ITA

Messaggio da leggereda malpensante » gio 15 lug 2021, 22:35:19

grandemilano ha scritto: gio 15 lug 2021, 22:21:16Ma...invece, della Malpensa - New York che pare confermata, ne vogliamo parlare? :? :doh:
Io non vedo l'ora di fare un Malpensa-New York green e gender free.

belumosi
Messaggi: 3235
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: Raggiunto accordo tra Governo e Commissione UE per il varo di ITA

Messaggio da leggereda belumosi » gio 15 lug 2021, 22:52:14

KittyHawk ha scritto: gio 15 lug 2021, 17:38:57 Con il primo versamento Italia Trasporto Aereo potrà comprare con trattativa privata il ramo aviation di Alitalia e partecipare ai bandi di gara per il marchio, l’handling e la manutenzione.
Il piano industriale è tutto qui. I franco-tedeschi ci hanno concesso di ricreare un'AZ di dimensioni dimezzate (e sul LR va anche peggio) attraverso il riacquisto degli asset già di AZ con il relativo personale. Oltre al traffico pregiato gentilmente offerto ai concorrenti, abbiamo pagato la cortesia offrendo un po' di slot agli amiconi d'oltralpe.

Per poi avere in mano praticamente nulla. Perchè ai piani che vadano oltre l'immediato, credo come alla possibilità di fare 6 al superenalotto. E a chi dice che una compagnia con 7 aerei LR è strategica, mi sento solo di ridere in faccia.

Lezioncina del giorno: il burattino Vestager con la sua discontinuità farlocca, dovrebbe farci capire qual'è la nostra attuale situazione: siamo una colonia di due paesi (Francia e Germania), che sono a loro volta colonie degli USA. In 4 parole: non contiamo un caxxo.

BAlorMXP
Messaggi: 1995
Iscritto il: dom 14 ott 2007, 12:59:55
Località: MILANO

Re: Raggiunto accordo tra Governo e Commissione UE per il varo di ITA

Messaggio da leggereda BAlorMXP » gio 15 lug 2021, 23:06:53

Parlo per quello che sta succedendo a casa nostra perché di vincitori manco l’ombra se non oltralpe che continuano imperterriti a fare palate di soldi con i loro grandi hub. In Italia molti vinti con una Milano che aeroportualmente parlando vive un oblio senza tempo dove tre aeroporti si fanno la guerra per sembrare “meno povero”, mentre Roma aumenterà sempre di più la sua stagionalità e i suoi limiti. Beh che dire…


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 14564
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Raggiunto accordo tra Governo e Commissione UE per il varo di ITA

Messaggio da leggereda malpensante » gio 15 lug 2021, 23:12:29

Non mi pare che l'Italia scalpiti per avere una linea aerea grande e che sappia il fatto suo. Il piano ITA prevede di tornare nel 2025 alla flotta del 2019, immagino per avere lo stesso numero di dipendenti romani. A Bruxelles questo abbiamo chiesto e questo ci illudiamo di avere ottenuto, green, digitale e gender free.

Corre voce che AdR abbia crediti con AZ di oltre 60 milioni di euro, SEA va verso i 30 e immagino che gli altri aeroporti italiani abbiano almeno altri 50 milioni di "crediti". Però viene abolita quella che Ryanair chiama "municipal tax" per i piccoli aeroporti e ci vuole poco a immaginare in quali tasche finiranno quei soldi, non certo in quelle dei passeggeri ovviamente.

Ma che ce frega, abbiamo vinto la Coppa.

Avatar utente
D960
Messaggi: 1549
Iscritto il: mer 17 ago 2016, 10:53:17

Re: Raggiunto accordo tra Governo e Commissione UE per il varo di ITA

Messaggio da leggereda D960 » gio 15 lug 2021, 23:54:59

Non scalpita nell'avere una compagnia aerea grande perché avere un hub carrier basato a Milano in modo massiccio significherebbe dare fastidio agli aeroporti vicini e anche meno. Basta vedere quanto godano alcuni nel vedere voli intercontinentali nel proprio orticello a discapito di altri, ma non mi sorprende perché fa parte e si innesta perfettamente nel fil rouge delle faide fra Comuni e Signorie che ci portiamo avanti da secoli e che hanno contribuito alla ricchezza culturale del nostro Paese. Sono due facce della stessa medaglia e se non interessa a noi tutelarci, non vedo perché debbano farlo gli altri.
AHO-BLQ-BGY-CAG-DUB-FCO-GOA-GRO-KBP-LIN-MXP-MUC-OLB-PMF-PSA-STN-TBS-TPS-TRN-TRS-TSF-VCE

A Milén si va a Linate per i nazionali, a Bergamo per gli internazionali e a Malpensa per gli intercontinentali e i charter

KittyHawk
Messaggi: 5578
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Raggiunto accordo tra Governo e Commissione UE per il varo di ITA

Messaggio da leggereda KittyHawk » ven 16 lug 2021, 00:05:15

belumosi ha scritto: gio 15 lug 2021, 22:52:14 Lezioncina del giorno: il burattino Vestager con la sua discontinuità farlocca, dovrebbe farci capire qual'è la nostra attuale situazione: siamo una colonia di due paesi (Francia e Germania), che sono a loro volta colonie degli USA. In 4 parole: non contiamo un caxxo.
Francia e Germania fanno giustamente il loro lavoro, siamo noi che non riusciamo neppure ad abbozzare il nostro. Evidentemente a più di uno va bene così. Come dicevano? "o Franza o Spagna, purché se magna".

KL63
Messaggi: 2883
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: Raggiunto accordo tra Governo e Commissione UE per il varo di ITA

Messaggio da leggereda KL63 » ven 16 lug 2021, 09:45:42

D960 ha scritto: Non scalpita nell'avere una compagnia aerea grande perché avere un hub carrier basato a Milano in modo massiccio significherebbe dare fastidio agli aeroporti vicini e anche meno. Basta vedere quanto godano alcuni nel vedere voli intercontinentali nel proprio orticello a discapito di altri, ma non mi sorprende perché fa parte e si innesta perfettamente nel fil rouge delle faide fra Comuni e Signorie che ci portiamo avanti da secoli e che hanno contribuito alla ricchezza culturale del nostro Paese. Sono due facce della stessa medaglia e se non interessa a noi tutelarci, non vedo perché debbano farlo gli altri.
Infatti leggevo proprio ieri sulla Stampa che il comune di Torino non vuole il collegamento ferroviario diretto con Malpensa, ma che vuole potenziare quello con Caselle. Volontà peraltro già espressa tempo fa ma ribadita in questi giorni. Tutti a bramare un voletto per New York, come a Catania dove si costruirà una seconda pista nell'ottica di voli LR per ogni destinazione del globo terracqueo ed anche oltre.

Avatar utente
D960
Messaggi: 1549
Iscritto il: mer 17 ago 2016, 10:53:17

Re: Raggiunto accordo tra Governo e Commissione UE per il varo di ITA

Messaggio da leggereda D960 » ven 16 lug 2021, 10:06:02

KL63 ha scritto: ven 16 lug 2021, 09:45:42 NTutti a bramare un voletto per New York, come a Catania dove si costruirà una seconda pista nell'ottica di voli LR per ogni destinazione del globo terracqueo ed anche oltre.
Salvo poi non reggersi e dare le colpe agli altri.
AHO-BLQ-BGY-CAG-DUB-FCO-GOA-GRO-KBP-LIN-MXP-MUC-OLB-PMF-PSA-STN-TBS-TPS-TRN-TRS-TSF-VCE

A Milén si va a Linate per i nazionali, a Bergamo per gli internazionali e a Malpensa per gli intercontinentali e i charter

grandemilano
Messaggi: 1565
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: Raggiunto accordo tra Governo e Commissione UE per il varo di ITA

Messaggio da leggereda grandemilano » ven 16 lug 2021, 10:19:57

KL63 ha scritto: ven 16 lug 2021, 09:45:42
D960 ha scritto: Non scalpita nell'avere una compagnia aerea grande perché avere un hub carrier basato a Milano in modo massiccio significherebbe dare fastidio agli aeroporti vicini e anche meno. Basta vedere quanto godano alcuni nel vedere voli intercontinentali nel proprio orticello a discapito di altri, ma non mi sorprende perché fa parte e si innesta perfettamente nel fil rouge delle faide fra Comuni e Signorie che ci portiamo avanti da secoli e che hanno contribuito alla ricchezza culturale del nostro Paese. Sono due facce della stessa medaglia e se non interessa a noi tutelarci, non vedo perché debbano farlo gli altri.
Infatti leggevo proprio ieri sulla Stampa che il comune di Torino non vuole il collegamento ferroviario diretto con Malpensa, ma che vuole potenziare quello con Caselle. Volontà peraltro già espressa tempo fa ma ribadita in questi giorni. Tutti a bramare un voletto per New York, come a Catania dove si costruirà una seconda pista nell'ottica di voli LR per ogni destinazione del globo terracqueo ed anche oltre.
Siamo il Paese dei mille campanili, dove non si guarda all'interesse nazionale. Siamo uniti solo quando gioca la nazionale.
E non è colpa dell'Europa se ci tratta così perché noi non sappiamo farci valere: perché con il recovery plan, siamo riusciti a portarne a casa una bella fetta.
Da un punto di vista aeronautico abbiamo persoo ogni credibilità, invece: e quindi l'UE ci tratta di conseguenza.
Alitalia ( la fu Alitalia) in 12 anni è fallita 3 volte e per 3 volte abbiamo ripresentato lo stesso (fallimentare) piano industriale. Cosí, che credibilità vogliamo avere in europa?
E della questione Linate? Che il popolo e la politica vogliono tenere aperto?
Di fronte a queste sciagure, ci stupiamo ancora se l'Europa ci tratta come incompetenti e ci detta le cose alle quali noi dobbiamo ubbidire?

RAV38
Messaggi: 985
Iscritto il: sab 18 mag 2013, 18:08:42
Località: Roma-Milano

Re: Raggiunto accordo tra Governo e Commissione UE per il varo di ITA

Messaggio da leggereda RAV38 » ven 16 lug 2021, 13:19:09

KL63 ha scritto: Infatti leggevo proprio ieri sulla Stampa che il comune di Torino non vuole il collegamento ferroviario diretto con Malpensa, ma che vuole potenziare quello con Caselle. Volontà peraltro già espressa tempo fa ma ribadita in questi giorni. Tutti a bramare un voletto per New York, come a Catania dove si costruirà una seconda pista nell'ottica di voli LR per ogni destinazione del globo terracqueo ed anche oltre.
Chi è causa del suo male pianga sè stesso, dice il proverbio. A Torino non vogliono un collegamento ferroviario diretto e veloce con Malpensa immaginando di difendere (e potenzare) Caselle? E' una pura illusione che manterrà Torino in un ghetto aeronautico, con le inevitabili conseguenze sull'economia della città e sul suo ruolo a livello nazionale e internazionale. In una visione più lungimirante e non ottusamente campanilistica, MXP potrebbe diventare l'aeroporto intercontinentale anche per Torino in circa un'ora di tragitto (in pratica il doppio necessario da Milano). Perciò, tempo fa avevo ipotizzato la creazione di un distretto aeronautico interregionale a Malpensa, con un suo statuto particolare. Ma era una fantasia da visionario che non ha certo posto nella realtà di questo Paese.

Mauz
Messaggi: 2474
Iscritto il: gio 10 lug 2008, 18:41:39
Località: Milano

Re: Raggiunto accordo tra Governo e Commissione UE per il varo di ITA

Messaggio da leggereda Mauz » ven 16 lug 2021, 20:13:01

KL63 ha scritto:
D960 ha scritto: Non scalpita nell'avere una compagnia aerea grande perché avere un hub carrier basato a Milano in modo massiccio significherebbe dare fastidio agli aeroporti vicini e anche meno. Basta vedere quanto godano alcuni nel vedere voli intercontinentali nel proprio orticello a discapito di altri, ma non mi sorprende perché fa parte e si innesta perfettamente nel fil rouge delle faide fra Comuni e Signorie che ci portiamo avanti da secoli e che hanno contribuito alla ricchezza culturale del nostro Paese. Sono due facce della stessa medaglia e se non interessa a noi tutelarci, non vedo perché debbano farlo gli altri.
Infatti leggevo proprio ieri sulla Stampa che il comune di Torino non vuole il collegamento ferroviario diretto con Malpensa, ma che vuole potenziare quello con Caselle. Volontà peraltro già espressa tempo fa ma ribadita in questi giorni. Tutti a bramare un voletto per New York, come a Catania dove si costruirà una seconda pista nell'ottica di voli LR per ogni destinazione del globo terracqueo ed anche oltre.
Considerato il potenziale turistico inespresso della Sicilia, di margine per ospitare WB in futuro ce ne sarebbe. Charter però, non linea...

Inviato dal mio JSN-L21 utilizzando Tapatalk

Stiamo monitorando attentamente la situazione. (Claudia)

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 14564
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Raggiunto accordo tra Governo e Commissione UE per il varo di ITA

Messaggio da leggereda malpensante » sab 17 lug 2021, 14:50:25

Il parere di un celebre architetto italiano

Immagine


Torna a “COMPAGNIE ITALIANE”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 32 ospiti