nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

le news dal "Città di Milano"
Avatar utente
cesare.caldi
Messaggi: 6131
Iscritto il: lun 15 ott 2007, 22:55:42

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda cesare.caldi » gio 12 nov 2020, 10:15:31

Le Canarie avevano già istituito l'obbligo di presentare l'esito di un test negativo per entrare, che entra in vigore il 14 novembre, per maggiori informazioni: https://www.hellocanaryislands.com/coronavirus/

Dal 23 novembre viene esteso a tutta la Spagna, l'obbligo è stato appena annunciato per il momento ci sono solo notizie di stampa. Penso che a breve verrà aggiornata anche la sezione Spagna del sito viaggiaresicuri.it con le nuove disposizioni-

Certo considerando che bisogna pagare il test che mediamente in una struttura privata in Italia costa 80 euro, ad esempio per una famiglia di 3/4 persone è una spesa non indifferente, è probabile che in prospettiva il traffico turistico verso la Spagna subirà un deciso calo a favore di altre destinazioni.

Per una volta bisogna dire che l'Italia offre un servizio decisamente migliore con la possibilità di effettuare il tampone gratis in aeroporto sia agli stranieri che agli italiani di ritorno.

Pierluigi
Messaggi: 205
Iscritto il: dom 25 mag 2008, 12:12:33
Località: Pavia

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda Pierluigi » gio 12 nov 2020, 11:01:20

cesare.caldi ha scritto: gio 12 nov 2020, 10:15:31 Dal 23 novembre viene esteso a tutta la Spagna, l'obbligo è stato appena annunciato per il momento ci sono solo notizie di stampa. Penso che a breve verrà aggiornata anche la sezione Spagna del sito viaggiaresicuri.it con le nuove disposizioni-

Certo considerando che bisogna pagare il test che mediamente in una struttura privata in Italia costa 80 euro, ad esempio per una famiglia di 3/4 persone è una spesa non indifferente, è probabile che in prospettiva il traffico turistico verso la Spagna subirà un deciso calo a favore di altre destinazioni.
Scusa, Cesare, vorrei farti notare che praticamente tutta Europa è in lockdown, con tanto di divieto di viaggiare per turismo.
Quindi, il traffico turistico in tutta Europa [/b]è già a zero, Spagna compresa[/b], indipendentemente dal costo del tampone.

C'è sempre Youtube per ammirare la Sagrada Familia o i dipinti di Goya al Prado....

Avatar utente
cesare.caldi
Messaggi: 6131
Iscritto il: lun 15 ott 2007, 22:55:42

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda cesare.caldi » gio 12 nov 2020, 11:11:37

Pierluigi ha scritto: gio 12 nov 2020, 11:01:20 Scusa, Cesare, vorrei farti notare che praticamente tutta Europa è in lockdown, con tanto di divieto di viaggiare per turismo.
Quindi, il traffico turistico in tutta Europa [/b]è già a zero, Spagna compresa[/b], indipendentemente dal costo del tampone.
Parlavo in prospettiva sia per l'alta stagione natalizia sia per la prossima stagione estiva se sarà mantenuto ancora questo obbligo.

Comunque notizie di oggi, la curva in Italia sta cominciando abbassarsi e l'ipotesi di un lockdown generale è sospesa:
https://rep.repubblica.it/pwa/generale/ ... 7-P1-S1-T1

https://rep.repubblica.it/pwa/generale/ ... 7-P1-S3-T1

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 14280
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda malpensante » gio 12 nov 2020, 11:45:49

cesare.caldi ha scritto: gio 12 nov 2020, 10:15:31Certo considerando che bisogna pagare il test che mediamente in una struttura privata in Italia costa 80 euro, ad esempio per una famiglia di 3/4 persone è una spesa non indifferente, è probabile che in prospettiva il traffico turistico verso la Spagna subirà un deciso calo a favore di altre destinazioni.
Sì, il traffico turistico calerà da zero a doppio zero, come la farina.

C'è gente che spara alla famiglia e poi si suicida, ma a parte questi non vedo, fuori dai manicomi, chi vorrebbe portare la famiglia in vacanza in Spagna adesso. A parte che non posso nemmeno scendere dalla metropolitana a Sesto Rondò o a Rho Fieramilano e che pure Gessate M2 è irraggiungibile quanto Bora Bora.

KittyHawk
Messaggi: 5477
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda KittyHawk » gio 12 nov 2020, 11:56:08

cesare.caldi ha scritto: gio 12 nov 2020, 10:15:31 Per una volta bisogna dire che l'Italia offre un servizio decisamente migliore con la possibilità di effettuare il tampone gratis in aeroporto sia agli stranieri che agli italiani di ritorno.
In caso di positività con il tampone all'arrivo devi gestire eventuali quarantene in loco, con tutto quello che comporta, cosa che non succede se il tampone è fatto prima di partire e il viaggio annullato (a proposito, se uno ha il tampone positivo potrebbe riuscire comunque a imbarcarsi? cosa potrebbero fare le autorità della nazione di arrivo se ciò accadesse?).
Inoltre i costi del tampone fatto prima del volo non ricadono sulle casse dello Stato di arrivo, risultato non disprezzabile visto dalla parte dell'Erario. Ora se è ragionevole che il costo del tampone possa essere a carico dello Stato per i suoi cittadini, per i turisti stranieri occorre vedere se quanto incassa l'amministrazione pubblica (IVA, tassa di soggiorno etc.) copre almeno il costo del tampone. Dubito ciò possa essere vero per i turisti mordi e fuggi.

easyMXP
Messaggi: 4684
Iscritto il: mer 20 ago 2008, 16:00:52

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda easyMXP » gio 12 nov 2020, 12:11:23

cesare.caldi ha scritto: gio 12 nov 2020, 11:11:37Parlavo in prospettiva sia per l'alta stagione natalizia sia per la prossima stagione estiva se sarà mantenuto ancora questo obbligo.

Comunque notizie di oggi, la curva in Italia sta cominciando abbassarsi e l'ipotesi di un lockdown generale è sospesa:
https://rep.repubblica.it/pwa/generale/ ... 7-P1-S1-T1

https://rep.repubblica.it/pwa/generale/ ... 7-P1-S3-T1
La curva non si sta abbassando proprio per niente, sta solo crescendo meno di prima (ovvero, la derivata seconda è diventata leggermente negativa, ma la derivata prima è ancora gagliardamente positiva).
Detto in altri termini, al picco manca ancora del tempo (un paio di settimane o poco meno - salvo trucchi tipo non fare più i tamponi ai contatti stretti, quindi in pratica ridurre volontariamente il numero di casi), per cui ogni giorno ci saranno nuovi casi a salire da oltre 30k a circa 45-50k (medi giornalieri in media mobile settimanale), per poi iniziare a scendere lentamente, ma prima di tornare a numeri più gestibili serviranno almeno 2-3 settimane dopo il picco. In pratica, ospedali già in crisi dovranno sopportare un ulteriore aumento di ingressi per altre due settimane (circa il 5% dei casi, che su 50k fa 2500 al giorno), per poi continuare ad avere ingressi consistenti per un altro mesetto, dovendo nel frattempo smaltire le migliaia di malati già ospitati. Quello che salverà gli ospedali dal collasso totale è che stanno finalmente aumentando anche i guariti dimessi, col solito ritardo di un paio di settimane dall'aumento dei casi, per cui si va verso una stabilizzazione della situazione con ospedali strapieni al limite della gestibilità.
Per numeri gestibili da raggiungere intendo qualcosa con cui si possa tornare a fare tracciamento, per evitare di tornare nella melma giusto un paio di settimane dopo l'eventuale riapertura, quindi secondo me finché non si torna ben sotto i 10k casi giornalieri o giù di lì riaperture consistenti le vediamo in cartolina, perlomeno in Lombardia.
Possiamo dircelo tranquillamente: Natale ce lo scordiamo.

Avatar utente
cesare.caldi
Messaggi: 6131
Iscritto il: lun 15 ott 2007, 22:55:42

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda cesare.caldi » gio 12 nov 2020, 12:28:51

easyMXP ha scritto: gio 12 nov 2020, 12:11:23
cesare.caldi ha scritto: gio 12 nov 2020, 11:11:37Parlavo in prospettiva sia per l'alta stagione natalizia sia per la prossima stagione estiva se sarà mantenuto ancora questo obbligo.

Comunque notizie di oggi, la curva in Italia sta cominciando abbassarsi e l'ipotesi di un lockdown generale è sospesa:
https://rep.repubblica.it/pwa/generale/ ... 7-P1-S1-T1

https://rep.repubblica.it/pwa/generale/ ... 7-P1-S3-T1
La curva non si sta abbassando proprio per niente, sta solo crescendo meno di prima (ovvero, la derivata seconda è diventata leggermente negativa, ma la derivata prima è ancora gagliardamente positiva).
Detto in altri termini, al picco manca ancora del tempo (un paio di settimane o poco meno - salvo trucchi tipo non fare più i tamponi ai contatti stretti, quindi in pratica ridurre volontariamente il numero di casi), per cui ogni giorno ci saranno nuovi casi a salire da oltre 30k a circa 45-50k (medi giornalieri in media mobile settimanale), per poi iniziare a scendere lentamente, ma prima di tornare a numeri più gestibili serviranno almeno 2-3 settimane dopo il picco. In pratica, ospedali già in crisi dovranno sopportare un ulteriore aumento di ingressi per altre due settimane (circa il 5% dei casi, che su 50k fa 2500 al giorno), per poi continuare ad avere ingressi consistenti per un altro mesetto, dovendo nel frattempo smaltire le migliaia di malati già ospitati. Quello che salverà gli ospedali dal collasso totale è che stanno finalmente aumentando anche i guariti dimessi, col solito ritardo di un paio di settimane dall'aumento dei casi, per cui si va verso una stabilizzazione della situazione con ospedali strapieni al limite della gestibilità.
Per numeri gestibili da raggiungere intendo qualcosa con cui si possa tornare a fare tracciamento, per evitare di tornare nella melma giusto un paio di settimane dopo l'eventuale riapertura, quindi secondo me finché non si torna ben sotto i 10k casi giornalieri o giù di lì riaperture consistenti le vediamo in cartolina, perlomeno in Lombardia.
Possiamo dircelo tranquillamente: Natale ce lo scordiamo.
Viva l'ottimismo..
Scherzo ovviamente ;-) , siamo già tutti abbastanza depressi per questa situazione e in particolare per i danni economici che ne derivano, tuttavia adesso abbiamo il primo vaccino, certo ci vorrà tempo per produrlo e distribuirlo ma c'è una luce in fondo al tunnel. Anche a livello italiano la piccola inversione di tendenza che si sta avendo deve fare ben sperare.
Le persone dopo tutti questi mesi di lutti e brutte notizie hanno bisogno anche di fiducia di avere delle speranze che tutto questo finirà.
A me volte anche sui giornali o in tv, sembra che i commentatori siano quasi contenti quando danno dei dati negativi della serie tanto peggio tanto meglio.
Temo che anche quando l'emergenza sarà finita ci vorranno anni per riportare la fiducia nelle persone, e la fiducia è fondamentale per una ripresa economica.

I-GABE
Messaggi: 1861
Iscritto il: sab 23 mag 2009, 18:35:41
Località: London, UK

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda I-GABE » gio 12 nov 2020, 12:58:18

C'e' una (larga) fetta di popolazione che non fa altro che lamentarsi che i media danno news negative, salvo continuare a comportarsi come niente fosse. Tu in primis, se te lo lasciassero fare (e ci fossero i voli) andresti in giro beatamente invece di fare un piccolo sforzo.

Il risultato e' che una situazione altrimenti gestibile con fastidi relativamente limitati arriva al limite dell'esplosione.
easyMXP non e' pessimista, semplicemente guarda ai fatti e capisce cosa vuol dire la combinazione tra crescita esponenziale e ritardi nella propagazione del virus. Cosa che tanti lamentoni, negazionisti e complottisti non capiranno mai, perche' fondamentalmente analfabeti funzionali.

easyMXP
Messaggi: 4684
Iscritto il: mer 20 ago 2008, 16:00:52

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda easyMXP » gio 12 nov 2020, 13:19:35

Io penso che la stragrande maggioranza (ben oltre al 90%) della gente non abbia proprio idea di cosa voglia dire crescita esponenziale, ritardo di risposta, rischio, probabilità. Ma non solo la gente comune (lì penso che si salga al 99%), nemmeno giornalisti, politici e medici.
Da cui le bestialità che si continuano a sentire anche dai cosiddetti "esperti" e la difficoltà di qualunque governo nel mettere restrizioni in tempi opportuni per evitare il disastro, perché fino a due settimane fa era pieno di espertoni pronti a dire "non c'è problema, la situazione negli ospedali è tranquilla" (vero Bassetti e Zangrillo?), politici pronti ad attaccare qualunque limitazione (qui c'è l'imbarazzo della scelta, ma il campione dei buffoni è sempre lo stesso), gente comune pronta a dire che le mascherine non servono (aerosol questo sconosciuto), che il Covid è un'esagerazione perché loro non se lo sono preso (probabilità, che sarà mai?), che comunque muore solo l'1% dei malati (viaggeresti in aereo se cadesse l'1% dei voli?), ecc. ecc.

Qui non è questione di essere ottimisti o pessimisti, le situazioni si gestiscono bene se si è competenti e ben ancorati alla realtà. Con le false speranze ci facciamo solo gli stucchevoli arcobaleni e le canzoncine dai balconi (almeno quelle stavolta sparite), soprattutto le false speranze poi si trasformano in inutile angoscia, con la stessa gente che fino a due settimane fa usciva senza mascherina e parlava tranquillamente con tutti a volto scoperto che adesso si barrica in casa e quando esce lo fa con lo scafandro.

minsk
Messaggi: 514
Iscritto il: gio 14 mag 2009, 15:12:20
Località: LIMC-UMMS

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda minsk » gio 12 nov 2020, 13:33:52

Vi racconto l’ennesima esperienza vissuta e non basata su supposizioni.
Sono partito per lavoro nei seguenti paesi in ordine:
Polonia Olanda Messico e Austria.
In Olanda come se nulla fosse apt strapieno, lounge vuote (meglio più tranquillità), KLM credo sia l’unica che garantisce una quantità enorme di voli, a FRA l’apt era vuoto e LH zoppica.
Nessun controllo in arrivo o partenza ad eccezione dei voli per l’Italia dove nei tabelloni per tutte le destinazioni italiane viene riportato il gate B0 che sarebbe un canale creato nel pier B per fare le dichiarazioni varie.
Prima di partire per l’Austria leggendo viaggiare sicuri nella sezione procedure del paese da visitare, mi sarei aspettato un battaglione anti sommossa all’arrivo, cosa che mi ha fatto desistere nel prenotare l’hotel in anticipo, arrivato a VIE non solo nessuna dichiarazione,ma neanche l’ombra di un funzionario che controllasse. In men che non si dica ero landside.
In Polonia compilazione dichiarazione in aereo e nessun controllo all’arrivo.
In Italia dove si scatenano nei colori più bizzarri da affibbiare alle regioni, arrivando da VIE, dichiarazione rilasciata in aereo, ma non ritirata, in apt nessun controllo con il risultato che la dichiarazione è arrivata a casa con me ed è finita nell’immondizia.
A me sembra di capire che tutto ruota attorno alla responsabilità personale, i controlli sono pressoché nulli e le informazioni sono spesso poco veritiere e usate per disincentivare i viaggi.
Sarebbe meglio dare info più certe e aggiungere che i viaggi per turismo sono sconsigliati.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 14280
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda malpensante » gio 12 nov 2020, 14:24:31

easyMXP ha scritto: gio 12 nov 2020, 12:11:23Possiamo dircelo tranquillamente: Natale ce lo scordiamo.
Nun me ne potrebbe fregà de meno, come direbbero alla Magliana e tuttavia sono preoccupato di quelli che devono festeggiare per forza Natale, Capodanno e d'estate Ferragosto. Me li ricordo ballare uno attaccato all'altro in spiaggia, mentre li guardavo dall'alto scuotendo la testa.

Sicuramente provocheranno la terza ondata, compresi quelli che devono per forza andare a comprare regali.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 14280
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda malpensante » gio 12 nov 2020, 14:26:51

easyMXP ha scritto: gio 12 nov 2020, 13:19:35 Io penso che la stragrande maggioranza (ben oltre al 90%) della gente non abbia proprio idea di cosa voglia dire crescita esponenziale, ritardo di risposta, rischio, probabilità. Ma non solo la gente comune (lì penso che si salga al 99%), nemmeno giornalisti, politici e medici.
E perché dovrebbe? Non ce n'è coviddi!

Mauz
Messaggi: 2396
Iscritto il: gio 10 lug 2008, 18:41:39
Località: Milano

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda Mauz » gio 12 nov 2020, 15:21:37

cesare.caldi ha scritto:Le Canarie avevano già istituito l'obbligo di presentare l'esito di un test negativo per entrare, che entra in vigore il 14 novembre, per maggiori informazioni: https://www.hellocanaryislands.com/coronavirus/

Dal 23 novembre viene esteso a tutta la Spagna, l'obbligo è stato appena annunciato per il momento ci sono solo notizie di stampa. Penso che a breve verrà aggiornata anche la sezione Spagna del sito viaggiaresicuri.it con le nuove disposizioni-

Certo considerando che bisogna pagare il test che mediamente in una struttura privata in Italia costa 80 euro, ad esempio per una famiglia di 3/4 persone è una spesa non indifferente, è probabile che in prospettiva il traffico turistico verso la Spagna subirà un deciso calo a favore di altre destinazioni.

Per una volta bisogna dire che l'Italia offre un servizio decisamente migliore con la possibilità di effettuare il tampone gratis in aeroporto sia agli stranieri che agli italiani di ritorno.
Sì, poi io, che fino a poco fa ero un caso SOSPETTO di covid segnalato all'ats dal medico di base ma mai confermato, ho dovuto aspettare 21 giorni per un tampone che non è mai arrivato.

Dopo 21 giorni (di cui qualcosa come 18 senza più sintomi) mi hanno "liberato" dagli arresti domiciliari anche senza tampone. Ovviamente un tampone fatto privatamente non l'avrebbero considerato valido (e comunque alcuni ospedali facevano firmare un'autodichiarazione in cui avrei dovuto afferrare di non essere inserito nelle liste di sorveglianza dell'ATS).

In tutto ciò continuiamo a fare i tamponi ad minchiam in giro intasando le ats, che se su un aereo intero salta fuori un positivo è già tanto. Si portassero sto certificato privato senza imballare le ats.


Io andrò a farmi un tampone privatamente ora che posso farlo, ma giusto per scrupolo personale.
E se il tampone è negativo (si spera), a sto punto pure un sierologico, visto quanto tempo è passato...


Stiamo monitorando attentamente la situazione. (Claudia)

Avatar utente
cesare.caldi
Messaggi: 6131
Iscritto il: lun 15 ott 2007, 22:55:42

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda cesare.caldi » gio 12 nov 2020, 15:36:12

Non ho mai detto che il problema non esiste, il virus è un grave problema sia sanitario ma soprattutto economico per le sue ripercussioni.
Rispetto sempre le precauzioni e metto sempre la mascherina, devo dire che girando a Milano mi sembra che la stragrande maggioranza delle persone la indossa, ma sicuramente ci sarà qualche pecora nera. Tra l'altro adesso in giro e sui mezzi c'è veramente pochissima gente e hanno rimesso i posti limitati al 50%.

Dopo una settimana di lockdown in Lombardia l'indice RT a Milano si è dimezzato, certo restano ancora problemi negli ospedali perchè seguono l'onda lunga prima diminuiranno i contagi, poi i casi in ospedale e per ultimo putroppo i decessi:

https://milano.corriere.it/notizie/cron ... 8a4a.shtml

deigon
Messaggi: 55
Iscritto il: gio 22 ott 2020, 13:52:06

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda deigon » gio 12 nov 2020, 16:45:18

minsk ha scritto: gio 12 nov 2020, 13:33:52 Vi racconto l’ennesima esperienza vissuta e non basata su supposizioni.
Sono partito per lavoro nei seguenti paesi in ordine:
Polonia Olanda Messico e Austria.
In Olanda come se nulla fosse apt strapieno, lounge vuote (meglio più tranquillità), KLM credo sia l’unica che garantisce una quantità enorme di voli, a FRA l’apt era vuoto e LH zoppica.
Nessun controllo in arrivo o partenza ad eccezione dei voli per l’Italia dove nei tabelloni per tutte le destinazioni italiane viene riportato il gate B0 che sarebbe un canale creato nel pier B per fare le dichiarazioni varie.
Prima di partire per l’Austria leggendo viaggiare sicuri nella sezione procedure del paese da visitare, mi sarei aspettato un battaglione anti sommossa all’arrivo, cosa che mi ha fatto desistere nel prenotare l’hotel in anticipo, arrivato a VIE non solo nessuna dichiarazione,ma neanche l’ombra di un funzionario che controllasse. In men che non si dica ero landside.
In Polonia compilazione dichiarazione in aereo e nessun controllo all’arrivo.
In Italia dove si scatenano nei colori più bizzarri da affibbiare alle regioni, arrivando da VIE, dichiarazione rilasciata in aereo, ma non ritirata, in apt nessun controllo con il risultato che la dichiarazione è arrivata a casa con me ed è finita nell’immondizia.
A me sembra di capire che tutto ruota attorno alla responsabilità personale, i controlli sono pressoché nulli e le informazioni sono spesso poco veritiere e usate per disincentivare i viaggi.
Sarebbe meglio dare info più certe e aggiungere che i viaggi per turismo sono sconsigliati.
Io onestamente mi stupisco di tutti quelli che stanno viaggiando ora e si stupiscono di non incontrare controlli o quasi.
Non siamo in Cina, non viviamo in uno stato di polizia ed è normale che tutte le autocertificazioni/dichiarazioni etc.. servano solo a fare scarico di responsabilità in caso di problemi. E non c'è bisogno di andare in aeroporto per verificarlo, basta uscire affacciarsi dal balcone di casa (per lo meno qui a Milano) per vedere quanta gente c'è in giro che non dovrebbe in teoria.
Non prendo un aereo da gennaio perché io volo solo per turismo e quindi non ne ho bisogno, ma se volessi domani partire per sfizio non penso sia così difficile, anche in caso di controlli, inventarmi una comprovata esigenza lavorativa. Se davvero volevano bloccare tutto non partiva nemmeno mezzo aereo e negli aeroporti ci facevano pascolare le capre.

Mattia
Messaggi: 2424
Iscritto il: sab 29 dic 2007, 14:35:09

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda Mattia » gio 12 nov 2020, 18:01:48

cesare.caldi ha scritto: gio 12 nov 2020, 10:15:31 Le Canarie avevano già istituito l'obbligo di presentare l'esito di un test negativo per entrare, che entra in vigore il 14 novembre, per maggiori informazioni: https://www.hellocanaryislands.com/coronavirus/

Dal 23 novembre viene esteso a tutta la Spagna, l'obbligo è stato appena annunciato per il momento ci sono solo notizie di stampa. Penso che a breve verrà aggiornata anche la sezione Spagna del sito viaggiaresicuri.it con le nuove disposizioni-

Certo considerando che bisogna pagare il test che mediamente in una struttura privata in Italia costa 80 euro, ad esempio per una famiglia di 3/4 persone è una spesa non indifferente, è probabile che in prospettiva il traffico turistico verso la Spagna subirà un deciso calo a favore di altre destinazioni.

Per una volta bisogna dire che l'Italia offre un servizio decisamente migliore con la possibilità di effettuare il tampone gratis in aeroporto sia agli stranieri che agli italiani di ritorno.
Ma di quali destinazioni parli? Di quali turisti parli? Quante famiglie di 3-4 persone (ma in generale quante persone) credi stiano pianificando vacanze all'estero nei prossimi mesi? Ti rendi conto che c'è un lockdown più o meno light in tutta Europa? Io rimango esterrefatto

I-GABE
Messaggi: 1861
Iscritto il: sab 23 mag 2009, 18:35:41
Località: London, UK

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda I-GABE » gio 12 nov 2020, 18:48:49

Senza contare che in molti paesi europei (non oso dire tutti) di fatto si puo' viaggiare solo per motivata e inderogabile necessita'.
Il turismo non conta come tale.

Avatar utente
cesare.caldi
Messaggi: 6131
Iscritto il: lun 15 ott 2007, 22:55:42

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda cesare.caldi » gio 12 nov 2020, 18:55:26

Nonostante tutto c'è una potenziale domanda inespressa per dare un esempio pochi giorni fa l'Uk ha tolto la quarantena al ritorno per chi rientra dalle Canarie risultato in pochi giorni i motori di ricerca hanno registrato prenotazioni del +500% per questa destinazione e diverse compagnie hanno dovuto ripristinare voli che in precedenza erano stati cancellati.

Avatar utente
Vecchiosaggioelfo
Messaggi: 23
Iscritto il: ven 23 ott 2020, 20:00:03

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda Vecchiosaggioelfo » gio 12 nov 2020, 20:39:36

malpensante ha scritto: gio 12 nov 2020, 11:45:49
cesare.caldi ha scritto: gio 12 nov 2020, 10:15:31Certo considerando che bisogna pagare il test che mediamente in una struttura privata in Italia costa 80 euro, ad esempio per una famiglia di 3/4 persone è una spesa non indifferente, è probabile che in prospettiva il traffico turistico verso la Spagna subirà un deciso calo a favore di altre destinazioni.
Sì, il traffico turistico calerà da zero a doppio zero, come la farina.

C'è gente che spara alla famiglia e poi si suicida, ma a parte questi non vedo, fuori dai manicomi, chi vorrebbe portare la famiglia in vacanza in Spagna adesso. A parte che non posso nemmeno scendere dalla metropolitana a Sesto Rondò o a Rho Fieramilano e che pure Gessate M2 è irraggiungibile quanto Bora Bora.
Non si viaggia solo per turismo o lavoro, io in Spagna "tengo famiglia", ovvero figlio, nuora e due nipotine, e prima del Covid ci andavo tutti i mesi per una o due settimane. Adesso non pretendo di andarci tutti i mesi, ma anche a costo di fare tamponi qui e la, a gennaio penso proprio di tornarci.

I-GABE
Messaggi: 1861
Iscritto il: sab 23 mag 2009, 18:35:41
Località: London, UK

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda I-GABE » gio 12 nov 2020, 20:56:49

cesare.caldi ha scritto: gio 12 nov 2020, 18:55:26 Nonostante tutto c'è una potenziale domanda inespressa per dare un esempio pochi giorni fa l'Uk ha tolto la quarantena al ritorno per chi rientra dalle Canarie risultato in pochi giorni i motori di ricerca hanno registrato prenotazioni del +500% per questa destinazione e diverse compagnie hanno dovuto ripristinare voli che in precedenza erano stati cancellati.
Peccato che chi decida di andare alle Canarie lo faccia contro il parere del Foreign Office, il che oltretutto invalida ogni assicurazione sanitaria.
Poi i c*****i ci sono ovunque, con i risultati che ben vediamo.
Il fatto che ci possa essere domanda per un prodotto e/o servizio non implica necessariamente che quella domanda debba essere soddisfatta, specie se causa un danno collettivo.

I-GABE
Messaggi: 1861
Iscritto il: sab 23 mag 2009, 18:35:41
Località: London, UK

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda I-GABE » gio 12 nov 2020, 21:01:13

Vecchiosaggioelfo ha scritto: gio 12 nov 2020, 20:39:36 Non si viaggia solo per turismo o lavoro, io in Spagna "tengo famiglia", ovvero figlio, nuora e due nipotine, e prima del Covid ci andavo tutti i mesi per una o due settimane. Adesso non pretendo di andarci tutti i mesi, ma anche a costo di fare tamponi qui e la, a gennaio penso proprio di tornarci.
Che ci possano anche essere motivazioni di famiglia e' indubbio, ma ci vuole un po' di buon senso.
Al 99%, anche se i miei voli per rientrare in Italia a Natale fossero confermati, non credo sia un'idea geniale andare a vedere i miei genitori ultrasettantenni con i tempi che corrono. Idem il resto della famiglia. Ergo, me ne restero' qua a Londra.

Purtroppo tanti idioti (tipo il sestetto di italiani chiaramente in visita turistica a Londra, incrociati oggi pomeriggio) se ne sbattono dei sacrifici altrui e del bene comune, col risultato che la situazione non puo' che peggiorare.

minsk
Messaggi: 514
Iscritto il: gio 14 mag 2009, 15:12:20
Località: LIMC-UMMS

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda minsk » gio 12 nov 2020, 21:11:06

deigon ha scritto: gio 12 nov 2020, 16:45:18
minsk ha scritto: gio 12 nov 2020, 13:33:52 Vi racconto l’ennesima esperienza vissuta e non basata su supposizioni.
Sono partito per lavoro nei seguenti paesi in ordine:
Polonia Olanda Messico e Austria.
In Olanda come se nulla fosse apt strapieno, lounge vuote (meglio più tranquillità), KLM credo sia l’unica che garantisce una quantità enorme di voli, a FRA l’apt era vuoto e LH zoppica.
Nessun controllo in arrivo o partenza ad eccezione dei voli per l’Italia dove nei tabelloni per tutte le destinazioni italiane viene riportato il gate B0 che sarebbe un canale creato nel pier B per fare le dichiarazioni varie.
Prima di partire per l’Austria leggendo viaggiare sicuri nella sezione procedure del paese da visitare, mi sarei aspettato un battaglione anti sommossa all’arrivo, cosa che mi ha fatto desistere nel prenotare l’hotel in anticipo, arrivato a VIE non solo nessuna dichiarazione,ma neanche l’ombra di un funzionario che controllasse. In men che non si dica ero landside.
In Polonia compilazione dichiarazione in aereo e nessun controllo all’arrivo.
In Italia dove si scatenano nei colori più bizzarri da affibbiare alle regioni, arrivando da VIE, dichiarazione rilasciata in aereo, ma non ritirata, in apt nessun controllo con il risultato che la dichiarazione è arrivata a casa con me ed è finita nell’immondizia.
A me sembra di capire che tutto ruota attorno alla responsabilità personale, i controlli sono pressoché nulli e le informazioni sono spesso poco veritiere e usate per disincentivare i viaggi.
Sarebbe meglio dare info più certe e aggiungere che i viaggi per turismo sono sconsigliati.
Io onestamente mi stupisco di tutti quelli che stanno viaggiando ora e si stupiscono di non incontrare controlli o quasi.
Non siamo in Cina, non viviamo in uno stato di polizia ed è normale che tutte le autocertificazioni/dichiarazioni etc.. servano solo a fare scarico di responsabilità in caso di problemi. E non c'è bisogno di andare in aeroporto per verificarlo, basta uscire affacciarsi dal balcone di casa (per lo meno qui a Milano) per vedere quanta gente c'è in giro che non dovrebbe in teoria.
Non prendo un aereo da gennaio perché io volo solo per turismo e quindi non ne ho bisogno, ma se volessi domani partire per sfizio non penso sia così difficile, anche in caso di controlli, inventarmi una comprovata esigenza lavorativa. Se davvero volevano bloccare tutto non partiva nemmeno mezzo aereo e negli aeroporti ci facevano pascolare le capre.
Infatti non mi stupisco di nulla,neanche prima del covid mi stupivo. Stavo soltanto riferendo di quello che accade negli apt visitati.
Ti dirò di piu, la mancanza di controlli e le semplici dichiarazioni ad cazzum non servono, perche come gia detto trovare la scusa lavorativa per partire non è così difficile, mi fermo qua, ma ti posso assicurare da fonti certissime in apt, che avvengono cose che neanche immagini.
Ultima modifica di minsk il gio 12 nov 2020, 21:13:53, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
cesare.caldi
Messaggi: 6131
Iscritto il: lun 15 ott 2007, 22:55:42

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda cesare.caldi » gio 12 nov 2020, 21:13:23

Purtroppo tanti idioti (tipo il sestetto di italiani chiaramente in visita turistica a Londra, incrociati oggi pomeriggio) se ne sbattono dei sacrifici altrui e del bene comune, col risultato che la situazione non puo' che peggiorare.
Sarebbe interessante capire come hanno fatto ad arrivare visto che per l'ingresso in UK c'è la quarantena obbligatoria

I-GABE
Messaggi: 1861
Iscritto il: sab 23 mag 2009, 18:35:41
Località: London, UK

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda I-GABE » gio 12 nov 2020, 21:21:08

Non e' una quarantena alla Coreana (dove ti portano in luogo controllato).
Dai un indirizzo e poi sta a te rispettarla, evidentemente il sestetto non ha ritenuto che fosse importante.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 14280
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: nuove restrizioni viaggi e tamponi COVID-19

Messaggio da leggereda malpensante » ven 13 nov 2020, 09:01:24

Vecchiosaggioelfo ha scritto: gio 12 nov 2020, 20:39:36Non si viaggia solo per turismo o lavoro, io in Spagna "tengo famiglia", ovvero figlio, nuora e due nipotine, e prima del Covid ci andavo tutti i mesi per una o due settimane. Adesso non pretendo di andarci tutti i mesi, ma anche a costo di fare tamponi qui e la, a gennaio penso proprio di tornarci.
Appunto, non rientri nel caso di famiglia di 3-4 persone, intenzionata ad andare in vacanza in Spagna e che invece cambierà idea per non doversi sobbarcare il costo dei test.


Torna a “NOVITA'”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 34 ospiti