Arriva il Decreto Linate

le news dal "Città di Milano"
Avatar utente
cesare.caldi
Messaggi: 6083
Iscritto il: lun 15 ott 2007, 22:55:42

Re: Arriva il Decreto Linate

Messaggio da leggereda cesare.caldi » ven 12 set 2014, 20:50:28

canadian#affairs ha scritto:se ha già avuto l'ok da Bruxelles vuol dire che il testo è partito già tempo fa.
Ma visti i colloqui ancora in essere tendo a pensare che non sia già stato approvato in sede europea
E la UE ricordo ha fino a 6 mesi di tempo per esaminarlo e esprimersi. Quindi direi che anche se il decreto si facesse oggi gli effetti si inizierebbero a vedere dalla summer 2015.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 14083
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Arriva il Decreto Linate

Messaggio da leggereda malpensante » ven 12 set 2014, 21:22:24

CERTAMENTE il decreto NON è stato visto a Bruxelles, perché oggi ancora NON esisteva.

belumosi
Messaggi: 3145
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: Arriva il Decreto Linate

Messaggio da leggereda belumosi » ven 12 set 2014, 21:38:14

Nel qual caso ogni annuncio della settimana prossima andrà preso come una semplice lista di richieste da sottoporre a Bruxelles. Dove non credo saranno entusiasti di eventuali proposte per aumentare ulteriormente la posizione dominante di AZ a LIN. A meno che non arrivino convincenti aperture anche per i competitor.
Ricordo che i 18 m/h sono all'interno del provvedimento UE che approvava il BB nell'ottica di creare un hub (vero) a MXP.
Ora che quest'ipotesi è di fatto svanita con il dehubbing di AZ, sarà meno facile che in passato trovare buoni motivi per non aprire ulteriormente LIN.

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 26721
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Arriva il Decreto Linate

Messaggio da leggereda I-Alex » ven 12 set 2014, 21:53:40

Si AC hanno scritto riguardo la fumosa presentazione di Hogan ai dipendenti romani di Alitalia di quest'oggi

Non a caso quando dovevano far vedere le nuove rotte intercontinentali nonché quelle prospettate su Linate non hanno commentato nulla e hanno subito mandato avanti la presentazione.... Forse perché son ca...te?

Per me non possono allargare le destinazioni agli extra Ue, è il suicidio naturale e non penso che qualcuno lo approverebbe mai a Bruxelles
Malpensa airport user

Avatar utente
cesare.caldi
Messaggi: 6083
Iscritto il: lun 15 ott 2007, 22:55:42

Re: Arriva il Decreto Linate

Messaggio da leggereda cesare.caldi » ven 12 set 2014, 22:13:58

I-Alex ha scritto:Per me non possono allargare le destinazioni agli extra Ue, è il suicidio naturale e non penso che qualcuno lo approverebbe mai a Bruxelles
Sulla apertura alle destinazioni extra UE, la UE non può dire nulla non è di sua competenza. E' però probabile che in questo caso le varie compagnie extra UE come TK, MS, QR, LX, ecc pretendano la reciprocità di poter operare su LIN, altrimenti fioccherebbero i ricorsi.

belumosi
Messaggi: 3145
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: Arriva il Decreto Linate

Messaggio da leggereda belumosi » ven 12 set 2014, 22:17:55

A Bruxelles non possono impedire l'apertura di LIN agli extra-UE. Quello che possono fare è imporre che ci sia una più ampia apertura anche verso paesi UE.
Quello che secondo me non saranno disposti a fare, sarà regolare LIN su misura per AZ senza un'adeguata compensazione per le major che ne subirebbero i danni.
Probabilmente nelle segrete stanze belghe, ci saranno chissà quali discorsi su pesi e contrappesi. Credo che entrerà nel gioco anche la decisione di considerare o meno AZ controllata dagli italiani piuttosto che da EY.
Diciamo che per salvare AZ a qualsiasi costo, ci si dovrà presentare a Bruxelles a 90° con il cuxo scoperto, concedendo qualsiasi cosa purchè AZ "sembri" controllata dagli italiani e perchè possa utilizzare al meglio i propri slot a LIN.
A quanto pare nessun prezzo da pagare è troppo alto pur di portare a casa questo risultato.

Avatar utente
cesare.caldi
Messaggi: 6083
Iscritto il: lun 15 ott 2007, 22:55:42

Re: Arriva il Decreto Linate

Messaggio da leggereda cesare.caldi » ven 12 set 2014, 22:28:28

belumosi ha scritto:A Bruxelles non possono impedire l'apertura di LIN agli extra-UE. Quello che possono fare è imporre che ci sia una più ampia apertura anche verso paesi UE.
Quello che secondo me non saranno disposti a fare, sarà regolare LIN su misura per AZ senza un'adeguata compensazione per le major che ne subirebbero i danni.
Probabilmente nelle segrete stanze belghe, ci saranno chissà quali discorsi su pesi e contrappesi. Credo che entrerà nel gioco anche la decisione di considerare o meno AZ controllata dagli italiani piuttosto che da EY.
Diciamo che per salvare AZ a qualsiasi costo, ci si dovrà presentare a Bruxelles a 90° con il cuxo scoperto, concedendo qualsiasi cosa purchè AZ "sembri" controllata dagli italiani e perchè possa utilizzare al meglio i propri slot a LIN.
A quanto pare nessun prezzo da pagare è troppo alto pur di portare a casa questo risultato.
Penso proprio che sia cosi, si farà qualunque cosa pur di ottenere l'ok della UE alla fusione AZ-EY offrendo come merce di scambio una ulteriore apertura di LIN alle major europee

robix
Messaggi: 1588
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 12:30:35

Re: Arriva il Decreto Linate

Messaggio da leggereda robix » sab 13 set 2014, 15:05:08

I-Alex ha scritto:Su AC hanno scritto riguardo la fumosa presentazione di Hogan ai dipendenti romani di Alitalia di quest'oggi
Non a caso quando dovevano far vedere le nuove rotte intercontinentali nonché quelle prospettate su Linate non hanno commentato nulla e hanno subito mandato avanti la presentazione.... Forse perché son ca...te?
Per me non possono allargare le destinazioni agli extra Ue, è il suicidio naturale e non penso che qualcuno lo approverebbe mai a Bruxelles
Ieri sera ho straordinariamente fatto un giro su AC e mi pare che non ci credano neppure loro alle slides presentate durante l'incontro (proprio in quanto non hanno sostanzialmente lasciato neppure il tempo di leggerle). Probabilmente è in parte "roba vecchia" (non dimentichiamoci che mesi fa AZ voleva aprire da LIN destinazioni per praticamente tutto il mondo) ripresentata tanto per dire qualche cosa. Il che non significa che per noi il decreto LIN andrà bene: se vi sarà una liberalizzazione totale dei voli intra-EU, con anche un aumento dei movimenti orari, sarebbe comunque un disastro. Ma Hogan viene in Italia a parlare delle future strategie di AZ/EY senza portarsi "vere" slides ad illustrazione delle stesse ? Ma questo sarebbe il management di EY ? (O forse è solo tattica: preferiscono tenersi la realtà per dopo ?)

spanna
Messaggi: 3345
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Arriva il Decreto Linate

Messaggio da leggereda spanna » dom 14 set 2014, 10:55:03

paradossalmente la modifica che temo maggiormente e' proprio una riduzione dei voli orari senza toccare il BB. Perchè e' l'unica modifica che rende maggiormente sostenibile la presa di alitalia su linate congelando la situazione di quasi monopolio attuale, che e' poi l'unica ragione che impedisce di fatto a MXP di diventare hub di qualunque altra compagnia esistente o futura. Nessuno vorra' mai investire in MXP se non avra' anche la possibilita' di mettere un piedone a linate, e finche' a linate ci sara' il quasi monopolio di alitalia, nessuno vorra' mai investire in MXP.
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...One...

Avatar utente
cesare.caldi
Messaggi: 6083
Iscritto il: lun 15 ott 2007, 22:55:42

Re: Arriva il Decreto Linate

Messaggio da leggereda cesare.caldi » dom 14 set 2014, 11:21:04

spanna ha scritto:paradossalmente la modifica che temo maggiormente e' proprio una riduzione dei voli orari senza toccare il BB. Perchè e' l'unica modifica che rende maggiormente sostenibile la presa di alitalia su linate congelando la situazione di quasi monopolio attuale, che e' poi l'unica ragione che impedisce di fatto a MXP di diventare hub di qualunque altra compagnia esistente o futura. Nessuno vorra' mai investire in MXP se non avra' anche la possibilita' di mettere un piedone a linate, e finche' a linate ci sara' il quasi monopolio di alitalia, nessuno vorra' mai investire in MXP.
Una riduzione dei voli a LIN sarebbe subito impugnata dalle varie BA, LH, AF ecc e fioccherebbero i ricorsi...credo che sarebbe molto difficile se non impossibile da far passare il sede UE

skyrobbie
Messaggi: 2414
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 19:55:01
Località: Milano-Lugano

Re: Arriva il Decreto Linate

Messaggio da leggereda skyrobbie » dom 14 set 2014, 12:17:49

Un'apertura di LIN (per ipotesi anche senza coinvolgere destinazioni extra UE) farà ampliare l'offerta di U2 e arriverà subito anche FR che finora non mi pare sia stata considerata...e in questo caso scusate ma saranno cxxxi amari per la nuova AZ...

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 26721
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Arriva il Decreto Linate

Messaggio da leggereda I-Alex » lun 15 set 2014, 20:39:48

ALITALIA: MODIANO (SEA), INCONTRO CON ETIHAD, IDEE MOLTO CHIARE SU FUTURO

Hogan ha spiegato strategie per Malpensa e Linate (Il Sole 24 Ore Radiocor) - Milano, 15 set - "L'incontro mi ha dato l'impressione di grande forza da parte del management e idee molto chiare sul futuro". Cosi' il presidente di Sea, Pietro Modiano, interpellato a margine del suo incontro (durato circa un'ora) con l'amministratore delegato del nuovo partner di Alitalia, Etihad. Questo, ha sottolineato il manager, "per chi vedra' in Etihad un cliente importante e' rassicurante". Oggi, ha spiegato ancora Modiano, "ci siamo conosciuti. James Hogan ci ha spiegato le strategie e i punti di vista" della compagnia emiratina "nei confronti di Malpensa e Linate".

Da http://www.borsaitaliana.it/borsa/notiz ... 17878.html
Malpensa airport user

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 26721
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Arriva il Decreto Linate

Messaggio da leggereda I-Alex » lun 15 set 2014, 21:48:44

Sea: Modiano, mantengo preoccupazione su ruolo Linate


17:49 MILANO (MF-DJ)--Nell'incontro con James Hogan "ho espresso e mantengo qualche preoccupazione su un ruolo di Linate che cresca cannibalizzando Malpensa, trasferendo piu' passeggeri verso gli hub concorrenti". Lo ha affermato Pietro Modiano, presidente di Sea (societa' che gestisce gli aeroporti di Linate e Malpensa) al termine del vertice che si e' svolto con il numero uno di Etihad dopo le nozze con Alitalia. Secondo Modiano, l'eventuale cannibalizzazione di Malpensa a vantaggio di Linate "crea problemi agli equilibri generali del sistema aeroportuale milanese. Con Hogan ho ribadito il mio punto di vista. Nel breve periodo Linate resta per Alitalia un aeroporto molto importante. Non dimentichiamoci che Alitalia ha meno del 6% di quote di mercato a Malpensa e piu' del 60% a Linate". A chi gli chiedeva se avesse avuto delle garanzie sul ruolo dei due aeroporti da parte della compagnia emiratina, Modiano ha risposto che "oggi non c'e' stata trattativa; c'e' stata una prima presa di contatto in cui abbiamo cercato di spiegarci l'uno con l'altro, ognuno illustrando i punti di vista che derivano dal proprio ruolo". Il presidente di Sea ha poi spiegato che "ci saranno" degli altri incontri con Hogan. "Questa credo sara' una relazione di lunghissimo periodo". Modiano non e' entrato nel dettaglio per quanto riguarda le tempistiche di attuazione dei nuovi progetti per gli scali milanesi. "I tempi non sono stati definiti. Sul cargo - per quanto riguarda Malpensa - le cose si muoveranno ma non immediatamente. Sull'apertura di nuovi voli per Malpensa e sulla ristrutturazione dei network a Linate c'e' da capire cosa succedera' nelle prossime settimane. Abbiamo fato presente i nostri punti di vista per quanto si potesse fare in questa sede. I progetti li fanno le linee aeree e non le societa' aeroportuali. Noi possiamo mettere a disposizione il meglio che possiamo delle nostre infrastrutture, dopodiche' spettera' al governo prendere delle decisioni". "Linate - ha aggiunto Modiano - ha in 8 milioni di passeggeri il punto passato il quale il livello di servizio comincia a decadere gradualmente. Noi siamo a 9 milioni. Linate e' un aeroporto che va sviluppato in termini molto contenuti, tenendo conto che e' un aeroporto molto prezioso e su cui bisogna puntare per voli di qualita'". Infine, a chi gli chiedeva se ci fossero delle novita' sul decreto di liberalizzazione degli slot di Linate in vista di Expo 2015, il presidente di Sea ha spiegato che "mi aspetto l'incontro con il ministro dei Trasporti Maurizio Lupi per fare il punto della situazione. Lo incontrero' dopodomani". lab/fch (fine) MF-DJ NEWS 1517:49 set 2014

http://www.corriere.it/notizie-ultima-o ... 9825.shtml
Malpensa airport user

belumosi
Messaggi: 3145
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: Arriva il Decreto Linate

Messaggio da leggereda belumosi » lun 15 set 2014, 23:12:06

I-Alex ha scritto:"ho espresso e mantengo qualche preoccupazione su un ruolo di Linate che cresca cannibalizzando Malpensa, trasferendo piu' passeggeri verso gli hub concorrenti"
Direi che lo scenario prospettato da Modiano sia piuttosto chiaro: esiste una volontà (di altri) di aprire maggiormente LIN ai feed della major. Probabilmente il prezzo imposto da Bruxelles per avallare l'operazione AZ-EY.

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 26721
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Arriva il Decreto Linate

Messaggio da leggereda I-Alex » mar 16 set 2014, 07:17:31

Tranquilli, Lupi punta sulla metro 4 perché collega la città a Linate quindi al MONDO!
Sempre peggio, semtite il Torino servizio di ieri sera del TgR

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/me ... r.html#p=0
Malpensa airport user

Avatar utente
mxp98
Moderatore
Messaggi: 7012
Iscritto il: sab 06 ott 2007, 14:23:03

Re: Arriva il Decreto Linate

Messaggio da leggereda mxp98 » mar 16 set 2014, 08:28:38

Il Presidente Modiano dovrebbe avere fiducia nelle "rassicuranti“ parole di Lupi. Del resto é solo per sei mesi, no?
Marco
Linate è comodo però Malpensa è utile
The engine is the heart of an airplane but the pilot is its soul.

robix
Messaggi: 1588
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 12:30:35

Re: Arriva il Decreto Linate

Messaggio da leggereda robix » mar 16 set 2014, 09:57:37

belumosi ha scritto:Direi che lo scenario prospettato da Modiano sia piuttosto chiaro: esiste una volontà (di altri) di aprire maggiormente LIN ai feed della major. Probabilmente il prezzo imposto da Bruxelles per avallare l'operazione AZ-EY.
Per quanto riguarda AF/KL (anche con AZ) e BA, più di così mi pare impossibile, visto che già oggi fanno quello che vogliono da LIN verso i rispettivi hubs: l'unica major "interessata" potrebbe essere allora LH, con l'apertura anche a MUC da LIN (difficile ZRH, ma magari si inventano qualcosa tipo che le destinazioni Schengen sono comunque ammesse anche se extra-EU).

easyMXP
Messaggi: 4651
Iscritto il: mer 20 ago 2008, 16:00:52

Re: Arriva il Decreto Linate

Messaggio da leggereda easyMXP » mar 16 set 2014, 10:50:34

Capirai che compensazione!
EY in casa con AB, EY nel primo mercato fuori casa con AZ, ma in compenso potrà volare a MUC da LIN...
wow, e quanti pax in più pensano di fare di quelli che già volano con LH via FRA?

robix
Messaggi: 1588
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 12:30:35

Re: Arriva il Decreto Linate

Messaggio da leggereda robix » mar 16 set 2014, 11:59:11

easyMXP ha scritto:Capirai che compensazione!
EY in casa con AB, EY nel primo mercato fuori casa con AZ, ma in compenso potrà volare a MUC da LIN...
wow, e quanti pax in più pensano di fare di quelli che già volano con LH via FRA?
OK, ma allora se le compagnie europee sono neutrali (o addirittura contrarie) ad una ulteriore liberalizzazione di LIN, dato che non ci guadagnerebbero sostanzialmente nulla, ogni liberalizzazione deriverebbe soltanto da richieste di AZ/EY e non da "imposizioni" di Bruxelles, che semmai la potrebbe stoppare: per cui si può essere ottimisti che la EU blocchi eventuali porcate pro AZ ? (Certamente non le bloccherebbe mai se andassero bene a LH: si sa chi comanda in EU.)

Avatar utente
I-Alex
Moderatore
Messaggi: 26721
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Arriva il Decreto Linate

Messaggio da leggereda I-Alex » mer 17 set 2014, 08:23:14

Anche il Pirellone trema per Malpensa


17 settembre 2014 Economia Commenta

1Il piano Alitalia e la riconversione degli slot di Linate fanno tremare la provincia di Varese: il Forlanini divorerà Malpensa? 2 Il presidente di Sea, Pietro Modiano 3 Il governatore Roberto Maroni


Malpensa -
Futuro di Malpensa sempre in forse, i timori del presidente Sea sono gli stessi di quelli del governatore della Lombardia Roberto Maroni. La preoccupazione è che Linate cresca cannibalizzando Malpensa: queste le parole utilizzate dal numero uno di Sea Pietro Modiano dopo il faccia a faccia con il Ceo di Etihad James Hogan, l’altro ieri a Milano. E questo è lo stesso, identico, timore sollevato ieri dal presidente lombardo.
Maroni e Modiano si sono incontrati per circa un’ora a Palazzo Lombardia, ieri mattina, per un confronto sul futuro degli aeroporti di Milano, in vista del nuovo piano Alitalia.
La conversione degli slot
E il rischio di una penalizzazione di Malpensa a favore di Linate, tema al centro dell’incontro, rimane il nodo centrale che potrà essere sciolto soltanto dopo Expo.
A far traballare una volta di più lo scalo di Malpensa è il decreto Linate che il ministro dei Trasporti Maurizio Lupi emanerà lasciando libere le compagnie aeree che operano sul Forlanini di convertire i propri slot, cambiando dunque una destinazione con un’altra considerata dallo stesso vettore più conveniente o redditizia.
L’obiettivo di Alitalia sarebbe quello di abbandonare molte rotte domestiche, in perdita finora per la ex compagnia di bandiera a favore di rotte europee.
Da ridurre drasticamente la Linate – Fiumicino e la Linate – Catania per volare, invece, verso alcune città tedesche che farebbero gioco alla nuova Alitalia. Dusseldorf e Amburgo sono tra le mete ambìte, con buona pace degli altri vettori presenti al Forlanini che potranno fare lo stesso ma che di fatto non possiedono lo stesso numero di slot che possiede Alitalia su quali poter intervenire. Basti pensare che circa il 70% del mercato di Linate è “made in” Alitalia con i suoi 187 voli al giorno (tra decolli e atterraggi) su 280 complessivi.
Grasso che cola, insomma, per poter spaziare nel Vecchio Continente a dispetto dei collegamenti nella Penisola che fanno perdere ad Alitalia (non si sa come) circa 30milioni di euro all’anno con un market share del 70%. Il ministro Lupi ha, comunque, avvisato e più volte ripetuto che: gli slot di Linate non potranno essere convertiti per destinazioni extra Ue e il decreto sarà temporaneo, valido solo per la durata di Expo 2015. Basterà a non cannibalizzare Malpensa?
Non potendo fare voli extra Unione europea dal Forlanini, intanto Alitalia resterà, ad esempio, “blindata” a Malpensa con i voli su Mosca che sembrano girare molto bene. Ma sulla temporaneità del decreto sono in pochi a crederci. «Temiamo sia il preludio di una scelta nel tempo», dichiara Antonio Ciraci, segretario generale della Filt Cgil di Varese.
«Siamo già stati scottati»
«Se il decreto fosse circoscritto ad Expo, potrebbe anche avere un significato, ma non dovrà andare oltre. Alitalia ci ha scottato più volte con le sue scelte “anti Malpensa”».
Il decreto Bersani, tuttora in vigore per disciplinare l’operatività di Linate, è nato con l’impegno di una sua messa in discussione dopo dodici e sono invece passati dodici anni. Come fidarsi della temporaneità del decreto Lupi?
«Malpensa deve essere un’infrastruttura con dotazioni adeguate e opportune», rimarca Ciraci. «Il futuro non può che essere qui e non posso che essere d’accordo con il nostro segretario Cgil Umberto Colombo quando parla di mobilitazione se non ci saranno buone nuove per Malpensa».


Fonte La provincia di varese
Malpensa airport user

KittyHawk
Messaggi: 5402
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Arriva il Decreto Linate

Messaggio da leggereda KittyHawk » mer 17 set 2014, 10:40:23

I-Alex ha scritto:L’obiettivo di Alitalia sarebbe quello di abbandonare molte rotte domestiche, in perdita finora per la ex compagnia di bandiera a favore di rotte europee.
Da ridurre drasticamente la Linate – Fiumicino e la Linate – Catania per volare, invece, verso alcune città tedesche che farebbero gioco alla nuova Alitalia. Dusseldorf e Amburgo sono tra le mete ambìte, con buona pace degli altri vettori presenti al Forlanini che potranno fare lo stesso ma che di fatto non possiedono lo stesso numero di slot che possiede Alitalia su quali poter intervenire. Basti pensare che circa il 70% del mercato di Linate è “made in” Alitalia con i suoi 187 voli al giorno (tra decolli e atterraggi) su 280 complessivi.
Grasso che cola, insomma, per poter spaziare nel Vecchio Continente a dispetto dei collegamenti nella Penisola che fanno perdere ad Alitalia (non si sa come) circa 30milioni di euro all’anno con un market share del 70%.

Fonte La provincia di Varese
All'epoca dell'apertura di MXP 2000, tra i più fieri oppositori all'ipotesi di lasciare a LIN la sola navetta Milano-Roma ci furono parecchi sindaci del Sud. Spinti probabilmente - o evidentemente, ognuno la pensi come vuole - da complessi di inferiorità, vollero che anche le loro città fossero collegate a Milano tramite voli da LIN. Della cosa seppero fare buon uso le compagnie aeree europee, che erano interessate ad alimentare i loro hub senza dover operare esclusivamente da MXP. Di ciò che significò per AZ la decisione di accontentarli siamo tutti a conoscenza.

Ora, parecchi miliardi sprecati dopo, il conto viene nuovamente ripresentato.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 14083
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Arriva il Decreto Linate

Messaggio da leggereda malpensante » mer 17 set 2014, 11:16:08

KittyHawk ha scritto:All'epoca dell'apertura di MXP 2000, tra i più fieri oppositori all'ipotesi di lasciare a LIN la sola navetta Milano-Roma ci furono parecchi sindaci del Sud. Spinti probabilmente - o evidentemente, ognuno la pensi come vuole - da complessi di inferiorità, vollero che anche le loro città fossero collegate a Milano tramite voli da LIN.
Oggi come allora, venire a Milano in giornata dal sud, passando da Malpensa, è un'esperienza troppo scomoda e troppo costosa. In taxi A/R sono 180 euro (già decisi 200 dalla chiusura dell'EXPO) da aggiungere al costo del biglietto aereo e l'autostrada per Milano è intasata al mattino, sia A8 che A4. In treno, se lo si perde, c'è da aspettare per 30 minuti il successivo.

Ovvio che si preferisca Linate. Vola a Malpensa o a Orio solo la clientela price sensitive, non certo che viene a Milano per affari in giornata.

KittyHawk
Messaggi: 5402
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Arriva il Decreto Linate

Messaggio da leggereda KittyHawk » mer 17 set 2014, 11:54:23

malpensante ha scritto:
KittyHawk ha scritto:All'epoca dell'apertura di MXP 2000, tra i più fieri oppositori all'ipotesi di lasciare a LIN la sola navetta Milano-Roma ci furono parecchi sindaci del Sud. Spinti probabilmente - o evidentemente, ognuno la pensi come vuole - da complessi di inferiorità, vollero che anche le loro città fossero collegate a Milano tramite voli da LIN.
Oggi come allora, venire a Milano in giornata dal sud, passando da Malpensa, è un'esperienza troppo scomoda e troppo costosa. In taxi A/R sono 180 euro (già decisi 200 dalla chiusura dell'EXPO) da aggiungere al costo del biglietto aereo e l'autostrada per Milano è intasata al mattino, sia A8 che A4. In treno, se lo si perde, c'è da aspettare per 30 minuti il successivo.

Ovvio che si preferisca Linate. Vola a Malpensa o a Orio solo la clientela price sensitive, non certo che viene a Milano per affari in giornata.
Stiamo parlando di professionisti e classe dirigente di quel Sud troppo spesso incapace di completare le sue autostrade e raddoppiare le sue linee ferroviarie, oppure è un altro territorio a me completamente sconosciuto?

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 14083
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Arriva il Decreto Linate

Messaggio da leggereda malpensante » mer 17 set 2014, 12:00:34

Indipendentemente dalla risposta alla tua domanda, Il collegamento ferroviario con Milano città, che all'inaugurazione nemmeno c'era, è ancora oggi insufficiente rispetto agli standard europei, il taxi ha un costo astronomico, i taxi shuttle non esistono e, al mattino, fra Autolaghi e Torino-Milano è come scegliere fra la padella e la brace. La Pedemontana è in alto mare, la Tangenziale Nord incompleta, il tratto Ghisolfa-Sesto San Giovanni dell'A4 una vergogna. Ovvio che si voglia mantenere Linate.

KittyHawk
Messaggi: 5402
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Arriva il Decreto Linate

Messaggio da leggereda KittyHawk » mer 17 set 2014, 12:23:35

Assolutamente corretti i tuoi riscontri sulle varie nostre criticità territoriali, che sono colpa della classe dirigente lombarda (talvolta classificabile come "diversamente lombarda") e che auspicabilmente dovrebbero essere eliminate quanto prima. Ciò non toglie che la mancanza di voli a LIN non mi pare abbia impedito a uomini d'affari di altre città, siano esse Zurigo o Monaco giusto per citarne un paio, di continuare a operare a Milano. Pensa solo a BMW, che ha la sede italiana quasi sotto il sentiero di atterraggio di LIN...


Torna a “NOVITA'”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 42 ospiti