Malpensa progetto T1XL: ampliamenti T1 e molo D

progetti e lavori in corso
romaneeconti
Messaggi: 2934
Iscritto il: sab 12 set 2015, 00:14:48

Re: Malpensa progetto T1XL: ampliamenti T1 e molo D

Messaggio da leggereda romaneeconti » sab 22 giu 2024, 22:44:19

Possiamo dire che SEA e' ridicola? I manager lavorano per SEA, che altro ci aspettavamo che dicesse? Apprezzo anch'io il coraggio e l'educazione nel cercare di dare risposte ma sono proprio queste affermazioni che lasciano di stucco...purtroppo.
Meno male che non c'e' un Hub carrier, altroche' sognarne uno!

gabbozzo
Messaggi: 789
Iscritto il: mer 10 ott 2018, 19:12:34

Re: Malpensa progetto T1XL: ampliamenti T1 e molo D

Messaggio da leggereda gabbozzo » dom 23 giu 2024, 10:22:31

I-Alex ha scritto: sab 22 giu 2024, 16:36:56 bisogna ricordare che non tutti gli stand del satellite centrale sono per Wide body e non tutti i WB hanno lo stesso ingrombro.

Poi da ignorante dei contratti e accordi sottostanti (con relative penali e clausole), fosse per me chi va al satellite usa pontile (eventualmente low cost anche scala posteriore) altrimenti vai ai remoti
- con il satellite B tutto extra schengen guadagni "solo" 2 stand per WB che sono cmq meglio di nulla ed un po' di stand per NB;
- il problema sta nel regolamento di scalo che non obbliga ad usare il finger come accade in altri aeroporti (a MAD anche Wizz e Ryan sbarcano da finger ad esempio).
malpensante ha scritto: Non credo. Ryanair a Malpensa arriva alle condizioni di SEA, che non sono quelle che vengono accettate a Bergamo.

I rapporti di forza sono ben diversi, SACBO non può che accettare quello che decide Ryanair, SEA può anche farne a meno e, contrariamente a SACBO, non sta cercando di massimizzare i passeggeri Ryanair.
La cosa assurda è questa: che SEA si comporti come il gestore di uno scalo minore con FR e W6. :evil: probabilmente genereno più incassi nello scallo tutti i pax delle low cost che non quelli del lungo raggio e visto che pare che in Sea conti solo questo aspetto ecco fatto che si spiega tutto.
L'unica sarebbe che Enac obblighi il gestore ad usare correttamente le infrastrutture dello scalo ma non credo sia così banale la cosa visto che, appunto, il regolamento di scalo approvato anche da Enac dice altro :snooty:

Avatar utente
I-Alex
Site Admin
Messaggi: 29560
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Malpensa progetto T1XL: ampliamenti T1 e molo D

Messaggio da leggereda I-Alex » dom 23 giu 2024, 11:03:28

Col satellite B tutto extra Schengen si guadagnano solo due stand di classe E (B777, B787, A338, A350), forse è questo il principale motivo per cui al momento non lo si trasforma perché poi si prenderebbero solo ulteriori due classe D (tre)che probabilmente rimarrebbero vuoti.
Mantenendo promiscuo oggi si utilizzano 3 classe E per extra Schengen e di norma 6 per classe C Schengen.

Gli stand classe E del satellite centrale sono 501, 503, 505, 507 e 509, attualmente è Schengen solo il 509, allego un paio di mappe per spiegare meglio

Immagine

Immagine

Immagine
Malpensa airport user

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 19201
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Malpensa progetto T1XL: ampliamenti T1 e molo D

Messaggio da leggereda malpensante » dom 23 giu 2024, 12:11:44

Ma nulla vieta di ridurre il numero degli stand, parallelamente aumentandone la dimensione.
I 767 non ci sono più e non torneranno.

Flo
Messaggi: 730
Iscritto il: ven 14 nov 2008, 17:44:33

Re: Malpensa progetto T1XL: ampliamenti T1 e molo D

Messaggio da leggereda Flo » dom 23 giu 2024, 12:16:23

I-Alex ha scritto:Col satellite B tutto extra Schengen si guadagnano solo due stand di classe E (B777, B787, A338, A350), forse è questo il principale motivo per cui al momento non lo si trasforma perché poi si prenderebbero solo ulteriori due classe D (tre)che probabilmente rimarrebbero vuoti.
Mantenendo promiscuo oggi si utilizzano 3 classe E per extra Schengen e di norma 6 per classe C Schengen.

Gli stand classe E del satellite centrale sono 501, 503, 505, 507 e 509, attualmente è Schengen solo il 509, allego un paio di mappe per spiegare meglio

Immagine

Immagine

Immagine
Le caratteristiche tecniche dimostrano che l’infrastruttura è inadeguata ai servizi che ad oggi, specie per i LR, non possono essere secondari (fingers). Ecco la necessità di un adeguamento o ampliamento. Elementi questi ultimi lontani da quando desumo dai prossimi obiettivi SEA.
equazione SEA:
Az : Lin = Fr : Mxp (t1)


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

gabbozzo
Messaggi: 789
Iscritto il: mer 10 ott 2018, 19:12:34

Re: Malpensa progetto T1XL: ampliamenti T1 e molo D

Messaggio da leggereda gabbozzo » dom 23 giu 2024, 12:44:04

Forse come spazi ci stanno due stand E lato Sud del satellite B e a questo punto ne farei 3 cat.C lato Nord del sat.A.
Il problema è che modificare gli stand non è banale perché non sono solo due strisce di vernice a terra ma ci sono tutti gli allacci degli impianti da rifare e probabilmente anche rifare i finger. A questo punto se il piano è di fare il nuovo satellite Nord per l'extra schengen non ha senso mettersi a modificare gli altri satelliti.

Resta il fatto che se vai al finger devi usare il finger!! :evil:
malpensante ha scritto: dom 23 giu 2024, 12:11:44 Ma nulla vieta di ridurre il numero degli stand, parallelamente aumentandone la dimensione.
I 767 non ci sono più e non torneranno.

robix
Messaggi: 1757
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 12:30:35

Re: Malpensa progetto T1XL: ampliamenti T1 e molo D

Messaggio da leggereda robix » dom 23 giu 2024, 12:52:05

Capisco che a BGY si accontentino del numero totale di pax e poco importa se sono tutti LC con una nettissima predonimanza di FR: solo un pazzo potrebbe pensare di trasformare BGY in un hub, anche a causa dei limiti di spazio.
Ma MXP era nato per essere hub; il sogno è oramai tramontato, ma accontantarsi di fare numeri con FR e Wizz è veramente riduttivo (e deprimente). Se le infrastrutture non vanno più bene perchè sono cambiati gli aerei (ma al posto del 767 oggi ci potrebbe stare un 321 XLR) allora ci si dovrebbe dare una mossa a modernizzare l'aeroporto nel giro di pochi anni, non decenni. Evidentemente a SEA è sufficiente mantenere lo status quo (sperando in qualche volo aggiuntivo di FR, EZY e Wizz) ed incassare dividendi.
Speriamo creino l'associazione Aeroporti Laziali, così che posso dedicarmi a FCO ...

gabbozzo
Messaggi: 789
Iscritto il: mer 10 ott 2018, 19:12:34

Re: Malpensa progetto T1XL: ampliamenti T1 e molo D

Messaggio da leggereda gabbozzo » dom 23 giu 2024, 13:03:44

robix ha scritto: dom 23 giu 2024, 12:52:05 Capisco che a BGY si accontentino del numero totale di pax e poco importa se sono tutti LC con una nettissima predonimanza di FR: solo un pazzo potrebbe pensare di trasformare BGY in un hub, anche a causa dei limiti di spazio.
Ma MXP era nato per essere hub; il sogno è oramai tramontato, ma accontantarsi di fare numeri con FR e Wizz è veramente riduttivo (e deprimente). Se le infrastrutture non vanno più bene perchè sono cambiati gli aerei (ma al posto del 767 oggi ci potrebbe stare un 321 XLR) allora ci si dovrebbe dare una mossa a modernizzare l'aeroporto nel giro di pochi anni, non decenni. Evidentemente a SEA è sufficiente mantenere lo status quo (sperando in qualche volo aggiuntivo di FR, EZY e Wizz) ed incassare dividendi.
Speriamo creino l'associazione Aeroporti Laziali, così che posso dedicarmi a FCO ...
Quoto!
Purtroppo pare che il mandato dei soci sia massimizzare i dividendi e stop.

Tra l'altro a FCO in 10 anni ha fatto due moli nuovi bellissimi (con FR, W6 e U2 tutte al finger!), ampliamento dei terminal, ristrutturazione di due moli esistenti, nuovi impianti e BHS. Hanno anche superato nei limiti del possibile la frammentazione di stili e architetture diverse!

KL63
Messaggi: 3364
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: Malpensa progetto T1XL: ampliamenti T1 e molo D

Messaggio da leggereda KL63 » dom 23 giu 2024, 13:46:15

Al di là delle questioni tecniche, ringaziando il dirigente che ha risposto alle domande, l'affermazione: "Comprendiamo l’importanza di offrire un’esperienza passeggeri di qualità. Le compagnie aeree low-cost, come Wizzair e Ryanair, fanno spesso uso dei satelliti senza pontili per garantire un rapido turnaround degli aeromobili, mantenendo la puntualità e garantendo un'alta efficienza operativa. L’imbarco a piedi, per quanto possa sembrare meno confortevole rispetto all’uso dei pontili, si è dimostrato una soluzione efficace e apprezzata da queste compagnie e dai loro passeggeri.", è chiarificatrice di quali siano gli intendimenti di SEA, e di quale sia la dipendenza nei bilanci dal volume di traffico generato dalle low cost sullo scalo e maggiormente sul T1 e delle condizioni imposte dalle low cost quando firmarono i contratti con SEA, i tempi di turnaround saranno stati stabiliti per contratto. Evidentemente anche a Milano il numero totale dei passeggeri importa e molto.
Per quanto riguarda le questioni tecniche esse sono sempre risolvibili, in una maniera o nell'altra, basta la volontà di pagare.
Non ho la piantina degli stand 700 (zona merci) ma se non ho sbagliato a contare essendo gli stand classe "F" quando in uso in alternativa a 2 di classe "E" abbiamo 23 stand di classe "E" su 152 stand complessivi quindi una percentuale del 15%. Ho tolto i tre di fronte all'hangar. Mi pare veramente poco. Anche se imbarcati con i COBUS, mi parrebbe urgente la creazione dei nuovi stand previsti nel masterplan di fronte alla Polaria, realizzando principalmente stand di classe "E", in attesa degli ampliamenti del terminal.
Ho tolto dal conteggio sia nel numero complessivo degli stand, che da quelli di aeromobili di categoria "E" ed "F" gli stand di classe "F".

Avatar utente
I-Alex
Site Admin
Messaggi: 29560
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Malpensa progetto T1XL: ampliamenti T1 e molo D

Messaggio da leggereda I-Alex » dom 23 giu 2024, 14:44:17

Qualcuno di più

Immagine
Malpensa airport user

minsk
Messaggi: 695
Iscritto il: gio 14 mag 2009, 15:12:20
Località: LIMC-UMMS

Re: Malpensa progetto T1XL: ampliamenti T1 e molo D

Messaggio da leggereda minsk » dom 23 giu 2024, 16:19:22

gabbozzo ha scritto: dom 23 giu 2024, 10:22:31
I-Alex ha scritto: sab 22 giu 2024, 16:36:56 bisogna ricordare che non tutti gli stand del satellite centrale sono per Wide body e non tutti i WB hanno lo stesso ingrombro.

Poi da ignorante dei contratti e accordi sottostanti (con relative penali e clausole), fosse per me chi va al satellite usa pontile (eventualmente low cost anche scala posteriore) altrimenti vai ai remoti
- con il satellite B tutto extra schengen guadagni "solo" 2 stand per WB che sono cmq meglio di nulla ed un po' di stand per NB;
- il problema sta nel regolamento di scalo che non obbliga ad usare il finger come accade in altri aeroporti (a MAD anche Wizz e Ryan sbarcano da finger ad esempio).
malpensante ha scritto: Non credo. Ryanair a Malpensa arriva alle condizioni di SEA, che non sono quelle che vengono accettate a Bergamo.

I rapporti di forza sono ben diversi, SACBO non può che accettare quello che decide Ryanair, SEA può anche farne a meno e, contrariamente a SACBO, non sta cercando di massimizzare i passeggeri Ryanair.
La cosa assurda è questa: che SEA si comporti come il gestore di uno scalo minore con FR e W6. :evil: probabilmente genereno più incassi nello scallo tutti i pax delle low cost che non quelli del lungo raggio e visto che pare che in Sea conti solo questo aspetto ecco fatto che si spiega tutto.
L'unica sarebbe che Enac obblighi il gestore ad usare correttamente le infrastrutture dello scalo ma non credo sia così banale la cosa visto che, appunto, il regolamento di scalo approvato anche da Enac dice altro :snooty:
A MAD dove passo spesso mi e’ capitato di sbarcare ai remoti e raggiungere il terminal a piedi o con bus al T4 con Iberia cosi come al T2 con altre compagnie. Quindi non esiste un regolamento a Madrid che impedisca alle compagnie di non usare i jetbridge

I-GABE
Messaggi: 3536
Iscritto il: sab 23 mag 2009, 18:35:41
Località: London, UK

Re: Malpensa progetto T1XL: ampliamenti T1 e molo D

Messaggio da leggereda I-GABE » dom 23 giu 2024, 16:28:27

minsk ha scritto: dom 23 giu 2024, 16:19:22 A MAD dove passo spesso mi e’ capitato di sbarcare ai remoti e raggiungere il terminal a piedi o con bus al T4 con Iberia cosi come al T2 con altre compagnie. Quindi non esiste un regolamento a Madrid che impedisca alle compagnie di non usare i jetbridge
Credo che l'affermazione di gabbozzo fosse da leggere come: se parcheggi allo stand servito da JB, usi il JB. Non che si sbarchi solo tramite JB e non si utilizzino i bus.

minsk
Messaggi: 695
Iscritto il: gio 14 mag 2009, 15:12:20
Località: LIMC-UMMS

Re: Malpensa progetto T1XL: ampliamenti T1 e molo D

Messaggio da leggereda minsk » dom 23 giu 2024, 21:17:12

I-GABE ha scritto: dom 23 giu 2024, 16:28:27
minsk ha scritto: dom 23 giu 2024, 16:19:22 A MAD dove passo spesso mi e’ capitato di sbarcare ai remoti e raggiungere il terminal a piedi o con bus al T4 con Iberia cosi come al T2 con altre compagnie. Quindi non esiste un regolamento a Madrid che impedisca alle compagnie di non usare i jetbridge
Credo che l'affermazione di gabbozzo fosse da leggere come: se parcheggi allo stand servito da JB, usi il JB. Non che si sbarchi solo tramite JB e non si utilizzino i bus.
Se e’ questa la chiave di lettura ci puo’ stare, anzi sarebbe la cosa più sensata perché effettivamente vedere FR ai finger e imbarcare a piedi e’ alquanto imbarazzante.

Avatar utente
belumosi
Messaggi: 4320
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: Malpensa progetto T1XL: ampliamenti T1 e molo D

Messaggio da leggereda belumosi » dom 23 giu 2024, 23:21:39

Grazie ad Alex e al funzionario che gentilmente ha soddisfatto le nostre curiosità.
Mi rendo conto che possa essere frustrante, ma è comprensibile che una gestione ottimizzata dei movimenti abbia la priorità sul sacrificare tutto pur di garantire un finger al LR di turno.
Teniamo presente che chi vola LR lo fa per scelta precisa e non perchè ha visto un'offerta a 9.99€ di FR per qualche città sconosciuta. Per cui in ogni caso partirà/arriverà da/a MXP a prescindere dall'uso dei finger.

gabbozzo
Messaggi: 789
Iscritto il: mer 10 ott 2018, 19:12:34

Re: Malpensa progetto T1XL: ampliamenti T1 e molo D

Messaggio da leggereda gabbozzo » lun 24 giu 2024, 08:47:25

Il concetto di fondo però è che lo scalo è dello stato, costruito con soldi dello stato, affidato a Sea per la gestione con concessioni a termine.
Quello che io sto questionando è il fatto che quel terminal e quei finger sono stati pagati e devono essere utilizzati, non è possibile che un gestore faccia quel che voglia di una infrastruttura che non è sua ed invece che valorizzarne le strutture che sono un bene pubblico (progetto T2 andato nel dimenticatoio, satellite A ancora old style, finger vecchi ed alcuni inutilizzati da una vita, ecc..) le utilizza per farci soldi in modo sfacciato. :twisted:
Purtroppo temo che come spesso accade in Italia, il controllato sia più forte del controllore. Purtroppo enac ha approvato un regolamento di scalo che consente di sbarcare da scalette anche di fronte al finger, amen.

easyMXP
Messaggi: 5789
Iscritto il: mer 20 ago 2008, 16:00:52

Re: Malpensa progetto T1XL: ampliamenti T1 e molo D

Messaggio da leggereda easyMXP » lun 24 giu 2024, 12:10:46

Scusate, ma se per fare spazio a 2 classe E che stanno fermi almeno due ore l'uno si perdono 5 classe C che stanno fermi 30 minuti l'uno (quindi nelle due ore si fanno almeno due rotazioni a stand, quindi almeno 10 aerei serviti contro 2, probabilmente pure di più) la logica operativa di SEA è del tutto comprensibile.
Per le lamentele potete rivolgervi all'azionista di maggioranza, che impedisce di investire per prendersi i dividendi.

Da questo punto di vista la cosa più urgente da fare sarebbe un molo semplice ed economico a sud del terminal per le low cost, analogo al molo M/H di AMS, ma se l'azionista non vuole che SEA spenda...
Pronto il molo sud, siccome il satellite a nord verrà fatto nel duemilamai, si potrebbe modificare il satellite B riconfigurando la parte sud per ricavare 3 stand classe E, anche buttando giù le due torrette intermedie per costruirne una a metà strada, in modo da avere tutti gli spazi distribuiti bene, ma appunto se l'azionista non vuole spese...

I-GABE
Messaggi: 3536
Iscritto il: sab 23 mag 2009, 18:35:41
Località: London, UK

Re: Malpensa progetto T1XL: ampliamenti T1 e molo D

Messaggio da leggereda I-GABE » lun 24 giu 2024, 12:42:35

easyMXP ha scritto: lun 24 giu 2024, 12:10:46 Da questo punto di vista la cosa più urgente da fare sarebbe un molo semplice ed economico a sud del terminal per le low cost, analogo al molo M/H di AMS, ma se l'azionista non vuole che SEA spenda...
Pronto il molo sud, siccome il satellite a nord verrà fatto nel duemilamai, si potrebbe modificare il satellite B riconfigurando la parte sud per ricavare 3 stand classe E, anche buttando giù le due torrette intermedie per costruirne una a metà strada, in modo da avere tutti gli spazi distribuiti bene, ma appunto se l'azionista non vuole spese...
Appunto, sempre li' si torna.
Un prefabbricato tipo quello usato a LIN durante i lavori non avrebbe costi eccessivi e potrebbe rapidamente creare spazi per quanti aeromobili C si vuole (apron permettendo e sempre che il T1XL non sia condition precedent), liberando il satellite B.
Visto che comunque di lavori "seri" non se ne parla per un decennio, tantovale pensare ad una soluzione "temporanea" (in senso italico) finche' veramente si mettera' mano al satellite.

A quel punto la sequenza logica potrebbe essere:
1) estensione sud con prefabbricato
2) dedica sat B a solo NS (specie WB), eventualmente valutando modifica delle piazzole
3) T1XL
4) Pier Nord e/o Sat D (ancora non mi e' chiaro se siano compatibili)
5) Pier Sud definitivo

I passeggeri delle LC starebbero in un container per 10 anni? Amen, anche a BGY si e' partiti per anni da un container per i non Schengen. I turnaround sarebbero rapidissimi, con gioia delle compagnie.

I-GABE
Messaggi: 3536
Iscritto il: sab 23 mag 2009, 18:35:41
Località: London, UK

Re: Malpensa progetto T1XL: ampliamenti T1 e molo D

Messaggio da leggereda I-GABE » lun 24 giu 2024, 12:54:39

In other news…

https://simpleflying.com/air-france-ceo ... -shortage/

Non siamo solo noi a lamentarci ;)


Sent from my iPhone using Tapatalk

Avatar utente
belumosi
Messaggi: 4320
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: Malpensa progetto T1XL: ampliamenti T1 e molo D

Messaggio da leggereda belumosi » lun 24 giu 2024, 13:02:02

easyMXP ha scritto: lun 24 giu 2024, 12:10:46 Scusate, ma se per fare spazio a 2 classe E che stanno fermi almeno due ore l'uno si perdono 5 classe C che stanno fermi 30 minuti l'uno (quindi nelle due ore si fanno almeno due rotazioni a stand, quindi almeno 10 aerei serviti contro 2, probabilmente pure di più) la logica operativa di SEA è del tutto comprensibile.
Esatto, intendevo esattamente questo.

robix
Messaggi: 1757
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 12:30:35

Re: Malpensa progetto T1XL: ampliamenti T1 e molo D

Messaggio da leggereda robix » lun 24 giu 2024, 13:23:30

I-GABE ha scritto: lun 24 giu 2024, 12:42:35I passeggeri delle LC starebbero in un container per 10 anni? Amen, anche a BGY si e' partiti per anni da un container per i non Schengen. I turnaround sarebbero rapidissimi, con gioia delle compagnie.
Ma così si lamenterebbero i pax "premium" di SEA a MXP (cioè chi vola LC), con il rischio che magari vadano a BGY: meglio mettere FR e W6 ai satelliti per farli contenti. Comunque è evidente che a SEA va bene lo status quo e quindi ci si deve rassegnare (o andare al magnifico e comodissimo sitierport).

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 19201
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Malpensa progetto T1XL: ampliamenti T1 e molo D

Messaggio da leggereda malpensante » lun 24 giu 2024, 13:36:11

easyMXP ha scritto:Scusate, ma se per fare spazio a 2 classe E che stanno fermi almeno due ore l'uno si perdono 5 classe C che stanno fermi 30 minuti l'uno (quindi nelle due ore si fanno almeno due rotazioni a stand, quindi almeno 10 aerei serviti contro 2, probabilmente pure di più) la logica operativa di SEA è del tutto comprensibile.
Ma anche no. Puoi ridurre di uno il numero di stand, accomodare gli aerei cat. E e usare tutto per narrowbody quando non ci sono widebody.

Da ricordare che se le low cost non usano i jetbridge nemmeno li pagano, quindi il ricavo giornaliero di quei jetbridge adesso è ZERO.

Se gli aerei low cost vanno ai remoti, che non mancano, i ricavi non scendono.

easyMXP
Messaggi: 5789
Iscritto il: mer 20 ago 2008, 16:00:52

Re: Malpensa progetto T1XL: ampliamenti T1 e molo D

Messaggio da leggereda easyMXP » lun 24 giu 2024, 14:19:10

malpensante ha scritto: lun 24 giu 2024, 13:36:11
easyMXP ha scritto:Scusate, ma se per fare spazio a 2 classe E che stanno fermi almeno due ore l'uno si perdono 5 classe C che stanno fermi 30 minuti l'uno (quindi nelle due ore si fanno almeno due rotazioni a stand, quindi almeno 10 aerei serviti contro 2, probabilmente pure di più) la logica operativa di SEA è del tutto comprensibile.
Ma anche no. Puoi ridurre di uno il numero di stand, accomodare gli aerei cat. E e usare tutto per narrowbody quando non ci sono widebody.

Da ricordare che se le low cost non usano i jetbridge nemmeno li pagano, quindi il ricavo giornaliero di quei jetbridge adesso è ZERO.

Se gli aerei low cost vanno ai remoti, che non mancano, i ricavi non scendono.
Se il contratto con FR prevede un costo fisso a rotazione, la cosa più conveniente è servire gli aerei vicino al satellite senza jetbridge. Gli autobus per andare alle piazzole remote sono un costo in più e tra due WB e 10-12 NB servono molti più autobus per i NB.

gabbozzo
Messaggi: 789
Iscritto il: mer 10 ott 2018, 19:12:34

Re: Malpensa progetto T1XL: ampliamenti T1 e molo D

Messaggio da leggereda gabbozzo » lun 24 giu 2024, 14:22:34

Il problema è proprio continuare a ragionare in questo modo soprattutto nel secondo scalo d'Italia.

Comunque mi sono perso il calendario degli ampliamenti previsti.. non si parlava di estensione a Nord del corpo centrale del terminal come primo intervento e propedeutico al nuovo satellite Nord?

easyMXP
Messaggi: 5789
Iscritto il: mer 20 ago 2008, 16:00:52

Re: Malpensa progetto T1XL: ampliamenti T1 e molo D

Messaggio da leggereda easyMXP » lun 24 giu 2024, 15:43:28

Il problema è proprio quello, fino a ben dopo il 2030 nessun nuovo jetbridge.

Avatar utente
I-Alex
Site Admin
Messaggi: 29560
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Malpensa progetto T1XL: ampliamenti T1 e molo D

Messaggio da leggereda I-Alex » lun 24 giu 2024, 18:52:07


gabbozzo ha scritto:Il concetto di fondo però è che lo scalo è dello stato, costruito con soldi dello stato...
A differenza di altri aeroporti, non mi pare che sia stato costruito / ampliato con soldi dello stato, al massimo prestati dallo stato ovvero dall'Europa e poi rimborsarti dal gestore SEA
Malpensa airport user


Torna a “PROGETTI e CANTIERI”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti