Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

le news dei vettori con Coa italiano
Regole del forum
In questa sezione si dovranno trattare gli argomenti che riguardano i vettori con COA italiano
milmxp
Messaggi: 1801
Iscritto il: sab 02 lug 2016, 18:51:50

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda milmxp » dom 04 apr 2021, 11:22:17

D960 ha scritto: dom 04 apr 2021, 11:17:23
grandemilano ha scritto: dom 04 apr 2021, 08:53:10
I dipendenti hanno sempre voluto Linate per un motivo molto semplice: i ricavi di Linate servono per coprire le perdite dell'hub a Fiumicino (che è l'hub imprescindibile per alitalia).
Ho i miei dubbi che i ricavi di Linate coprano le perdite di Fiumicino per un semplice motivo: mentre LH, IB, AF e compagnia cantante portano passeggeri da e per i loro hub, AZ ha operazioni point to point in concorrenza con le low cost negli altri aeroporti e con una struttura costi elefantiaca. Se aggiungiamo che nel corso del tempo la taglia degli aeromobili è stata progressivamente ridotta, direi che siamo a cavallo. Non capisco questa smania degli slot in eccesso che non servono a una pera e in quantità così elevata, tanto per alimentare gli animi dei dipendenti e dell'opinione pubblica contro l'invasore straniero.
Beh ai tempi di Lufthansa Italia lo slogan era "Io volo italiano da Linate, non con lo straniero".

grandemilano
Messaggi: 1520
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda grandemilano » dom 04 apr 2021, 11:58:00

milmxp ha scritto: dom 04 apr 2021, 11:22:17
D960 ha scritto: dom 04 apr 2021, 11:17:23
grandemilano ha scritto: dom 04 apr 2021, 08:53:10
I dipendenti hanno sempre voluto Linate per un motivo molto semplice: i ricavi di Linate servono per coprire le perdite dell'hub a Fiumicino (che è l'hub imprescindibile per alitalia).
Ho i miei dubbi che i ricavi di Linate coprano le perdite di Fiumicino per un semplice motivo: mentre LH, IB, AF e compagnia cantante portano passeggeri da e per i loro hub, AZ ha operazioni point to point in concorrenza con le low cost negli altri aeroporti e con una struttura costi elefantiaca. Se aggiungiamo che nel corso del tempo la taglia degli aeromobili è stata progressivamente ridotta, direi che siamo a cavallo. Non capisco questa smania degli slot in eccesso che non servono a una pera e in quantità così elevata, tanto per alimentare gli animi dei dipendenti e dell'opinione pubblica contro l'invasore straniero.
Beh ai tempi di Lufthansa Italia lo slogan era "Io volo italiano da Linate, non con lo straniero".
Ma veramente? Questa me l'ero persa

milmxp
Messaggi: 1801
Iscritto il: sab 02 lug 2016, 18:51:50

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda milmxp » dom 04 apr 2021, 12:08:08

grandemilano ha scritto: dom 04 apr 2021, 11:58:00
milmxp ha scritto: dom 04 apr 2021, 11:22:17
D960 ha scritto: dom 04 apr 2021, 11:17:23

Ho i miei dubbi che i ricavi di Linate coprano le perdite di Fiumicino per un semplice motivo: mentre LH, IB, AF e compagnia cantante portano passeggeri da e per i loro hub, AZ ha operazioni point to point in concorrenza con le low cost negli altri aeroporti e con una struttura costi elefantiaca. Se aggiungiamo che nel corso del tempo la taglia degli aeromobili è stata progressivamente ridotta, direi che siamo a cavallo. Non capisco questa smania degli slot in eccesso che non servono a una pera e in quantità così elevata, tanto per alimentare gli animi dei dipendenti e dell'opinione pubblica contro l'invasore straniero.
Beh ai tempi di Lufthansa Italia lo slogan era "Io volo italiano da Linate, non con lo straniero".
Ma veramente? Questa me l'ero persa
Sì, tanti AZ fans decantavano il sublime servizio nostrano contro gli invasori tedeschi e cattivoni.

Ale330
Messaggi: 159
Iscritto il: dom 02 ott 2016, 14:00:59

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda Ale330 » dom 04 apr 2021, 12:20:28

Beh uddio AZ fa(ceva) transiti con i suoi voli presunti Ptp a Linate, in barba ai decreti Bersani Lupi e Del Rio

KL63
Messaggi: 2846
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda KL63 » dom 04 apr 2021, 12:31:51

Si anche quella dei transiti a Linate è un'altra cosa che non ha mai avuto senso perchè la rete di collegamenti AZ da Linate è sempre stata solo per destinazioni principali, tutte collegate con voli low cost diretti alle destinazioni di AZ, quindi AZ doveva svendere i posti a bordo per fare transiti.
Se devi fare transiti falli sul tuo hub di FCO.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 14294
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda malpensante » dom 04 apr 2021, 12:40:23

D960 ha scritto: dom 04 apr 2021, 11:17:23Non capisco questa smania degli slot in eccesso che non servono a una pera e in quantità così elevata, tanto per alimentare gli animi dei dipendenti e dell'opinione pubblica contro l'invasore straniero.
Gli slot in eccesso possono essere affittati, come Alitalia faceva con Air France-KLM e Meridiana/Air Italy con British Airways, dunque sono una comoda rendita.

In caso di vendita di ITA a un'altra compagnia rappresentano un valore monetizabile.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 14294
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda malpensante » dom 04 apr 2021, 12:43:34

KL63 ha scritto: dom 04 apr 2021, 12:31:51 Si anche quella dei transiti a Linate è un'altra cosa che non ha mai avuto senso perchè la rete di collegamenti AZ da Linate è sempre stata solo per destinazioni principali, tutte collegate con voli low cost diretti alle destinazioni di AZ, quindi AZ doveva svendere i posti a bordo per fare transiti.
A Catania, chiacchierando con le addette della sala Freccia Alata, mi era stato detto che c'erano tanti passeggeri AZ con itinerari CTA-LIN-AMS/CDG-Resto del Mondo.

In ogni caso le low cost portano in tante destinazioni, ma non necessariamente tutti i giorni o negli orari desiderati.

milmxp
Messaggi: 1801
Iscritto il: sab 02 lug 2016, 18:51:50

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda milmxp » dom 04 apr 2021, 13:12:24

malpensante ha scritto: dom 04 apr 2021, 12:43:34
KL63 ha scritto: dom 04 apr 2021, 12:31:51 Si anche quella dei transiti a Linate è un'altra cosa che non ha mai avuto senso perchè la rete di collegamenti AZ da Linate è sempre stata solo per destinazioni principali, tutte collegate con voli low cost diretti alle destinazioni di AZ, quindi AZ doveva svendere i posti a bordo per fare transiti.
A Catania, chiacchierando con le addette della sala Freccia Alata, mi era stato detto che c'erano tanti passeggeri AZ con itinerari CTA-LIN-AMS/CDG-Resto del Mondo.

In ogni caso le low cost portano in tante destinazioni, ma non necessariamente tutti i giorni o negli orari desiderati.
Ma questo ti è stato detto dopo che AF e KL avevano litigato con AZ?
Comunque è il problema fondamentale di AZ, avere il proprio hub e non saperlo far funzionare regalando traffico agli altri.
Ragionando in questo modo è logico che ad AMS poi ci siano voli anche per Salt Lake City mentre in Italia abbiamo le briciole.
Si parla tanto di proteggere i lavoratori nostrani, ma poi regaliamo lavoro e opportunità agli altri. Bah.

Avatar utente
D960
Messaggi: 1498
Iscritto il: mer 17 ago 2016, 10:53:17

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda D960 » dom 04 apr 2021, 13:21:11

Se l'obiettivo di AZ è affittare gli slot a terzi anziché volare in modo remunerativo, possono darsi all'immobiliare a quel punto :D .
AHO-BLQ-BGY-CAG-DUB-FCO-GOA-GRO-KBP-LIN-MXP-MUC-OLB-PMF-PSA-STN-TBS-TPS-TRN-TRS-TSF-VCE

A Milén si va a Linate per i nazionali, a Bergamo per gli internazionali e a Malpensa per gli intercontinentali e i charter

KittyHawk
Messaggi: 5482
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda KittyHawk » dom 04 apr 2021, 13:34:18

D960 ha scritto: dom 04 apr 2021, 11:17:23 Non capisco questa smania degli slot in eccesso che non servono a una pera e in quantità così elevata, tanto per alimentare gli animi dei dipendenti e dell'opinione pubblica contro l'invasore straniero.
Dalla notte dei tempi, chi è al comando cerca sempre di individuare una causa o nemico esterni per distrarre il popolino dal vero problema che non vuole, o non è capace di, risolvere, indirizzando demagogicamente il malcontento popolare.
I nemici ora sono la Commissione e la varie major europee che vogliono rubarci marchio, slot e MilleMiglia, oltre a gettare in strada migliaia di famiglie lasciate senza reddito. Si cerca così di nascondere la vera causa del disastro, che è quella di continuare a riproporre lo stesso plurifallimentare piano industriale a ogni reincarnazione di Alitalia, e di impedire che vengano individuati i veri colpevoli, che sono gli stessi che in questo momento puntano il dito contro l'invasore straniero.

spanna
Messaggi: 3367
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda spanna » dom 04 apr 2021, 15:41:33

grandemilano ha scritto: dom 04 apr 2021, 08:53:10 E' chiaro che il baricentro della nuova Alitalia-Ita si è spostato da Roma a Milano.
Vero.
Non solo questo, LIN è passato da essere un problema per Milano ad essere un problema per l'Italia e per alitalia. A conferma di quello che ho sempre sostenuto, la risoluzione del problema di Linate verrà dopo la risoluzione del problema di alitalia. Al massimo potrà avvenire contestualmente, ma di sicuro mettere mano a LIN per poi successivamente metter mano ad alitalia non è mai stata una possibilità reale, ci stava troppo comodamente. Adesso il governo, trascinato dalle vicende di alitalia, si è reso conto improvvisamente che LIN è un problema grosso, e vediamo cosa succederà. Purtroppo per alitalia potrebbe essere stato un risveglio troppo tardivo per salvarla, per il problema LIN invece si tratta di una situazione win-win : che alitalia scompaia o rimanga in vita LIN comincerà una vita nuova, dove finalmente la politica regionale potrà decidere autonomamente cosa farne, senza interferenze.
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...One...

easyMXP
Messaggi: 4684
Iscritto il: mer 20 ago 2008, 16:00:52

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda easyMXP » dom 04 apr 2021, 15:49:10

La regione che decide autonomamente cosa fare di LIN potrebbe essere pure peggio dello stato.

Comunque a me la situazione di AZ sembra irrisolvibile. Se non trovano l'accordo, chiude. Se trovano l'accordo, fallisce dopo poco tempo perché la vogliono far nascere senza possibilità di sopravvivere.

Sarebbe meglio pensare al piano B, compagnia nuova, nome nuovo, e una bella legge che congela gli slot occupati da compagnie fallite in attesa di qualche motivo, chesso', un nuovo piano aeroporti nazionale o qualunque altra scusa, o anche solo in attesa della vendita all'asta degli asset della compagnia fallita, vendita che avverrà quando farà comodo.
Poi ci si penserà in base a come andrà la nuova compagnia.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 14294
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda malpensante » dom 04 apr 2021, 16:05:09

Bisognerebbe dichiarare Alitalia/ITA compagnia romana e vietarle la settima libertà.

RAV38
Messaggi: 967
Iscritto il: sab 18 mag 2013, 18:08:42

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda RAV38 » dom 04 apr 2021, 16:43:53

Sì, ma pagata dai contribuenti laziali.

KL63
Messaggi: 2846
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda KL63 » dom 04 apr 2021, 18:38:10

Senza tasse della Lombardia non penso che farebbe molta strada.
Rimango dell'idea che una drastica riduzione di Linate sarebbe una soluzione win-win per tutti gli attori italiani.

Avatar utente
I-Alex
Site Admin
Messaggi: 26824
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda I-Alex » dom 04 apr 2021, 19:04:26

intanto il giorno di Pasqua un A330 è andato al prato, EI-DIR

Immagine
Malpensa airport user

Avatar utente
D960
Messaggi: 1498
Iscritto il: mer 17 ago 2016, 10:53:17

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda D960 » dom 04 apr 2021, 19:13:19

RIP India ex rotto.
AHO-BLQ-BGY-CAG-DUB-FCO-GOA-GRO-KBP-LIN-MXP-MUC-OLB-PMF-PSA-STN-TBS-TPS-TRN-TRS-TSF-VCE

A Milén si va a Linate per i nazionali, a Bergamo per gli internazionali e a Malpensa per gli intercontinentali e i charter

spanna
Messaggi: 3367
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda spanna » lun 05 apr 2021, 10:07:19

Oggi ho pensato che draghi potrebbe - se non l'ha già fatto - presentare il problema alitalia ai grandi d'Europa chiedendo una mano. L'Italia è un paese fondatore, si tratta di salvaguardare un livello minimo di prestigio, sarebbe una richiesta sensata. La sua figura forte e rispettata in Europa gli consentirebbe probabilmente di trovare ascolto. Questo non significa affatto, come qualcuno dice, che la commissione possa far finta di niente e lasciar correre, perché la legge è la legge, e le decisioni devono essere a prova di magistratura. Appena possibile fioccheranno ricorsi della serie tutti contro tutti, con il buon MOL in testa, per cui figuriamoci. Certo con l'accordo di tutti si potrebbe cambiare la legge ma non mi sembra una soluzione percorribile. Però i governi nazionali, soprattutto in questo momento, hanno grande influenza presso le loro compagnie di bandiera, bisognose come sono di aiuti. Una parolina della Merkel o di Macron potrebbero convincere i manager di AF e LH ad inquadrare il caso AZ in modo diverso. Eventuali ostacoli nazionali non sarebbero un problema per Merkel o per macron. Un coinvolgimento di LH od AF potrebbe facilmente rappresentare una zattera di salvataggio per AZ. Rimane però un problema di fondo: il mercato rifiuta le attività di AZ. E nemmeno Merkel e macron possono farci molto. Se draghi andrà a perorare una causa di alitalia che deve essere basata a LIN + FCO, le cose continueranno ad andare male, e nemmeno questa volta ci sarà una soluzione duratura. Staremo a vedere...
Countdown verso la dissoluzione della grande meretrice aerea: conteggio iniziato!
Ten... Nine... Eight... Seven...Six...Five...Four...Three...Two...One...

grandemilano
Messaggi: 1520
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda grandemilano » lun 05 apr 2021, 14:39:11

spanna ha scritto: lun 05 apr 2021, 10:07:19 Oggi ho pensato che draghi potrebbe - se non l'ha già fatto - presentare il problema alitalia ai grandi d'Europa chiedendo una mano. L'Italia è un paese fondatore, si tratta di salvaguardare un livello minimo di prestigio, sarebbe una richiesta sensata. La sua figura forte e rispettata in Europa gli consentirebbe probabilmente di trovare ascolto. Questo non significa affatto, come qualcuno dice, che la commissione possa far finta di niente e lasciar correre, perché la legge è la legge, e le decisioni devono essere a prova di magistratura. Appena possibile fioccheranno ricorsi della serie tutti contro tutti, con il buon MOL in testa, per cui figuriamoci. Certo con l'accordo di tutti si potrebbe cambiare la legge ma non mi sembra una soluzione percorribile. Però i governi nazionali, soprattutto in questo momento, hanno grande influenza presso le loro compagnie di bandiera, bisognose come sono di aiuti. Una parolina della Merkel o di Macron potrebbero convincere i manager di AF e LH ad inquadrare il caso AZ in modo diverso. Eventuali ostacoli nazionali non sarebbero un problema per Merkel o per macron. Un coinvolgimento di LH od AF potrebbe facilmente rappresentare una zattera di salvataggio per AZ. Rimane però un problema di fondo: il mercato rifiuta le attività di AZ. E nemmeno Merkel e macron possono farci molto. Se draghi andrà a perorare una causa di alitalia che deve essere basata a LIN + FCO, le cose continueranno ad andare male, e nemmeno questa volta ci sarà una soluzione duratura. Staremo a vedere...
Finché non renderemo Alitalia un'azienda profittevole, non ci sarà nessun interesse da parte di LH e AF.
Ma pare che non si voglia andare in questa direzione: negli ultimi anni ho solo visto un ripetersi degli stessi errori nella gestione di quella povera azienda. E ancora non vedo inversione di tendenza

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 14294
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda malpensante » lun 05 apr 2021, 15:05:45

Per rendere Alitalia profittevole bisogna innanzitutto chiuderla, riaprendo dopo qualcos’altro per proprietari, partner, sindacalisti, business plan (no more FCO hub+LIN), dirigenti, dimensione della flotta (ma a questo forse stiamo arrivando).

BAlorMXP
Messaggi: 1857
Iscritto il: dom 14 ott 2007, 12:59:55
Località: MILANO

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda BAlorMXP » lun 05 apr 2021, 15:35:33

In Alitalia non sono stupidi e ancor meno nei Palazzi in cui si prendono determinate decisioni. Sanno bene che il prezzo da pagare per sedersi ad un tavolo e mettere in discussione il sistema aeroportuale Italia così come le strategia della compagnia che pretende di farsi chiamare “di bandiera” é altissimo con forti ripercussioni politiche e occupazionali. É semplicemente un cane che si morde la coda e certe scelte dovevano essere fatte 20anni fa.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

KittyHawk
Messaggi: 5482
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda KittyHawk » lun 05 apr 2021, 15:41:01

Per distrarsi, un po' di storia:
https://youtu.be/6IhDEtAN0sQ

KittyHawk
Messaggi: 5482
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda KittyHawk » lun 05 apr 2021, 15:51:51

BAlorMXP ha scritto: lun 05 apr 2021, 15:35:33 In Alitalia non sono stupidi e ancor meno nei Palazzi in cui si prendono determinate decisioni. Sanno bene che il prezzo da pagare per sedersi ad un tavolo e mettere in discussione il sistema aeroportuale Italia così come le strategia della compagnia che pretende di farsi chiamare “di bandiera” é altissimo con forti ripercussioni politiche e occupazionali. É semplicemente un cane che si morde la coda e certe scelte dovevano essere fatte 20anni fa.
La remora occupazionale tra poco non si proporrà più. ITA sarà ben più piccola di ATAC e se andrà in porto solo la parte volo anche di Cotral. In prospettiva sarà sempre meno importante per Roma e per il Lazio, tranne che per un aspetto di immagine, e quindi potrebbe esserci più libertà nelle scelte da compiere.

RAV38
Messaggi: 967
Iscritto il: sab 18 mag 2013, 18:08:42

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda RAV38 » lun 05 apr 2021, 16:52:20

Questo sarebbe vero se AZ fosse un' azienda milanese o torinese o di qualche altro luogo. Ma è di Roma. Quindi come ATAC, ma ancor più, potrà continuare a vivere facendo debiti che poi babbo pantalone, volente o nolente, pagherà sempre. Chi credete che pagherà, ad esempio, i debiti lasciati verso l'ENAC, verso gli aeroporti italiani, verso i fornitori, ecc.? Ma se AZ è "compagnia di bandiera" tutto (o quasi) è permesso e gran parte della stampa tace.

Avatar utente
mxp98
Moderatore
Messaggi: 7020
Iscritto il: sab 06 ott 2007, 14:23:03

Re: Nuntio vobis gaudium magnum, habemus piano

Messaggio da leggereda mxp98 » lun 05 apr 2021, 18:30:59

KittyHawk ha scritto: lun 05 apr 2021, 15:41:01 Per distrarsi, un po' di storia:
https://youtu.be/6IhDEtAN0sQ
La versione integrale che altrettanto merita di essere visionata:
https://www.youtube.com/watch?v=XkJbMWLTMnA
Marco
Linate è comodo però Malpensa è utile
The engine is the heart of an airplane but the pilot is its soul.


Torna a “COMPAGNIE ITALIANE”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 13 ospiti