Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

le news dei vettori con Coa italiano
Regole del forum
In questa sezione si dovranno trattare gli argomenti che riguardano i vettori con COA italiano
easyMXP
Messaggi: 5691
Iscritto il: mer 20 ago 2008, 16:00:52

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda easyMXP » gio 25 mag 2023, 23:12:06

LIN è fatto per il traffico di adesso o poco più, sostituire i pax per il sud Italia con quelli in connessione a FRA, MUC, ecc. fa bene ai conti ma non offre significative opportunità di crescita.
Come AF si è tenuta i pax in connessione passando a MXP, LH porterà i suoi pax da MXP a LIN e stop.
Guadagnare traffico in Europa è arduo contro le low cost, se LH vuole crescere a Milano deve venire a prendersi traffico extra-Europeo con voli diretti.

jetblue
Messaggi: 1156
Iscritto il: gio 10 apr 2008, 17:34:22

Re: Ita: nuovo decreto Presidente Consiglio per favorire la vendita a Lufthansa #ITA4

Messaggio da leggereda jetblue » gio 25 mag 2023, 23:15:33

easyMXP ha scritto: gio 25 mag 2023, 23:03:59
Il comunicato parla di potenziale di crescita, la tua è la proposta del ragioniere che vuole risparmiare lo stipendio del caposcalo a MXP. Va benissimo all'inizio, quando bisogna tappare la falla, ma non è certo LIN che offre grandi opportunità di crescita.
O LH punta tutto sul feederaggio da LIN, e allora può anche smettere di prendere in giro con le opportunità di crescita e la storia che Milano ha il terzo mercato d'Europa, perché passare tutto a LIN fa contento il ragioniere ma non porta più pax, oppure non si limiterà a LIN. La rete Star a MXP resta lì, mica si sposta a LIN, pronta da sfruttare come punto di partenza.
L’errore sta nell’immaginare dietro all’ espressione “potenziale di crescita” un hub o decine di voli LR e transiti, quando semplicemente potenziando la rete fedeer e unendo il mercato domestico si possono ottenere più pax e magari yield più alti. Dal punto di vista di un azienda è un ottimo potenziale di crescita, anche perché comporta investimenti e rischi limitati.

jetblue
Messaggi: 1156
Iscritto il: gio 10 apr 2008, 17:34:22

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda jetblue » gio 25 mag 2023, 23:18:06

Mattia ha scritto: gio 25 mag 2023, 23:05:05
KL63 ha scritto: gio 25 mag 2023, 22:50:23 Il terminal di Linate non lo trovo molto accogliente per i passeggeri extra Schengen, gli spazi sono piccoli, solo 5 jetbridge, penso che per sfruttare far crescere il traffico su Milano occorra altro.

Inviato dal mio Redmi Note 7 utilizzando Tapatalk
Non è accogliente per nessuno…figurarsi per chi vola in business intercontinentali…a Linate crescere è pressoché impossibile
Non direi proprio, dovendo fare uno scalo intermedio avere un punto di partenza più vicino alla città è un plus non da poco. Già oggi i voli fedeer su LIN hanno più pax di J che quelli di MXP, un motivo ci sarà.

jetblue
Messaggi: 1156
Iscritto il: gio 10 apr 2008, 17:34:22

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda jetblue » gio 25 mag 2023, 23:20:59

easyMXP ha scritto: gio 25 mag 2023, 23:12:06
Come AF si è tenuta i pax in connessione passando a MXP, LH porterà i suoi pax da MXP a LIN e stop.
Guadagnare traffico in Europa è arduo contro le low cost, se LH vuole crescere a Milano deve venire a prendersi traffico extra-Europeo con voli diretti.
AF è stata costretta a dividere le operazioni su due scali perché AZ le aveva tolto gli slot prestati ai tempi dell’alleanza con EY.
LH può portare tranquillamente pax extra UE a Milano con uno scalo a FRA, MUC o perfino FCO

Mattia
Messaggi: 2822
Iscritto il: sab 29 dic 2007, 14:35:09

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda Mattia » gio 25 mag 2023, 23:22:06

jetblue ha scritto: gio 25 mag 2023, 23:18:06
Mattia ha scritto: gio 25 mag 2023, 23:05:05
KL63 ha scritto: gio 25 mag 2023, 22:50:23 Il terminal di Linate non lo trovo molto accogliente per i passeggeri extra Schengen, gli spazi sono piccoli, solo 5 jetbridge, penso che per sfruttare far crescere il traffico su Milano occorra altro.

Inviato dal mio Redmi Note 7 utilizzando Tapatalk
Non è accogliente per nessuno…figurarsi per chi vola in business intercontinentali…a Linate crescere è pressoché impossibile
Non direi proprio, dovendo fare uno scalo intermedio avere un punto di partenza più vicino alla città è un plus non da poco. Già oggi i voli fedeer su LIN hanno più pax di J che quelli di MXP, un motivo ci sarà.
Che possa essere comodo per vicinanza non significa sia accogliente, per me sono due concetti diversi.

jetblue
Messaggi: 1156
Iscritto il: gio 10 apr 2008, 17:34:22

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda jetblue » gio 25 mag 2023, 23:23:38

Mattia ha scritto: gio 25 mag 2023, 23:22:06
jetblue ha scritto: gio 25 mag 2023, 23:18:06
Mattia ha scritto: gio 25 mag 2023, 23:05:05
KL63 ha scritto: gio 25 mag 2023, 22:50:23 Il terminal di Linate non lo trovo molto accogliente per i passeggeri extra Schengen, gli spazi sono piccoli, solo 5 jetbridge, penso che per sfruttare far crescere il traffico su Milano occorra altro.

Inviato dal mio Redmi Note 7 utilizzando Tapatalk
Non è accogliente per nessuno…figurarsi per chi vola in business intercontinentali…a Linate crescere è pressoché impossibile
Non direi proprio, dovendo fare uno scalo intermedio avere un punto di partenza più vicino alla città è un plus non da poco. Già oggi i voli fedeer su LIN hanno più pax di J che quelli di MXP, un motivo ci sarà.
Che possa essere comodo per vicinanza non significa sia accogliente, per me sono due concetti diversi.
Sull’accoglienza concordo con te. Assolutamente non adeguato. Poi la zona extra schengen è uno stanzone.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 18753
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda malpensante » gio 25 mag 2023, 23:32:19

Io credo che bisognerebbe iniziare a progettare seriamente la terza pista di Linate e almeno un paio di terminal, oltre a una cargo city e alla stazione AV e a Hyperloop. Potrebbe far comodo anche un canale fino a Porto di Mare M3 e da lì finire il canale navigabile che va a Cremona e al Po, sia per le portacontainer che per le navi da crociera. Magari ci sta anche uno spazioporto come a Grottaglie.

BAlorMXP
Messaggi: 3057
Iscritto il: dom 14 ott 2007, 12:59:55
Località: MILANO

Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda BAlorMXP » gio 25 mag 2023, 23:54:04

malpensante ha scritto:Io credo che bisognerebbe iniziare a progettare seriamente la terza pista di Linate e almeno un paio di terminal, oltre a una cargo city e alla stazione AV e a Hyperloop. Potrebbe far comodo anche un canale fino a Porto di Mare M3 e da lì finire il canale navigabile che va a Cremona e al Po, sia per le portacontainer che per le navi da crociera. Magari ci sta anche uno spazioporto come a Grottaglie.
Comunque incredibile che gli unici particolarmente infiammati per l’operazione siano i non milanesi [emoji23] che trovano sempre tutto logico quando si tratta di pompare Il castra-port


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Avatar utente
belumosi
Messaggi: 4248
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: Ita: nuovo decreto Presidente Consiglio per favorire la vendita a Lufthansa #ITA4

Messaggio da leggereda belumosi » ven 26 mag 2023, 00:12:07

jetblue ha scritto: gio 25 mag 2023, 23:15:33 L’errore sta nell’immaginare dietro all’ espressione “potenziale di crescita” un hub o decine di voli LR e transiti, quando semplicemente potenziando la rete fedeer e unendo il mercato domestico si possono ottenere più pax e magari yield più alti. Dal punto di vista di un azienda è un ottimo potenziale di crescita, anche perché comporta investimenti e rischi limitati.
Condivido.
Aggiungo anche che ho l'impressione che la frase su Milano che appare nelle PR, sia un contentino di circostanza, una forma di politically correct per cui nei piani della supposta compagnia di bandiera, la locomotiva economica del paese in qualche modo deve pur comparire.
Un altro aspetto interessante sarà il mix tra NB e WB di questa flotta ridotta.
Attualmente la flotta di WB conta 8 332 e 6 359. Entro l'anno dovrebbero entrare in flotta 8 339, mentre 2 332 dovrebbero uscire (fonte 3d flotta ITA su AC).
Se questi piani saranno confermati, entro Dicembre gli aerei per il lungo raggio dovrebbero essere quindi 6 332, 8 339 e 6 350. Sarebbero 20 macchine, che più o meno è sempre stata la presunta consistenza della flotta WB che è girata negli ultimi mesi. E raggiungerebbe quindi la propria dimensione definitiva tra soli 7 mesi.
Per differenza, sarebbero quindi i NB che dovrebbero calare di alcune unità rispetto all'ottantina prevista in precedenza. E probabilmente non è una cattiva notizia.
Suppongo che nei prossimi giorni/settimane inizieranno a filtrare i dettagli del piano industriale e ne sapremo qualcosa di più.
Tornando alla vendita di ITA, dobbiamo prendere atto di un fatto storico: lo stato italiano ha firmato un contratto dove si impegna, a certe condizioni, ad uscire dall'azionariato di ITA.
Nella PR di LH, si parla di opzioni per acquistare le azioni rimanenti, il che dovrebbe significare tutte. Altrimenti LH si sarebbe riferita a parte delle azioni rimanenti.
Non dimentichiamo che LH è quotata e quindi deve misurare le parole.
Per una volta, complimenti a tutti quelli che si sono impegnati per il buon fine dell'operazione.
Ultima modifica di belumosi il ven 26 mag 2023, 00:34:26, modificato 1 volta in totale.

easyMXP
Messaggi: 5691
Iscritto il: mer 20 ago 2008, 16:00:52

Re: Ita: nuovo decreto Presidente Consiglio per favorire la vendita a Lufthansa #ITA4

Messaggio da leggereda easyMXP » ven 26 mag 2023, 00:14:04

jetblue ha scritto: gio 25 mag 2023, 23:15:33
easyMXP ha scritto: gio 25 mag 2023, 23:03:59
Il comunicato parla di potenziale di crescita, la tua è la proposta del ragioniere che vuole risparmiare lo stipendio del caposcalo a MXP. Va benissimo all'inizio, quando bisogna tappare la falla, ma non è certo LIN che offre grandi opportunità di crescita.
O LH punta tutto sul feederaggio da LIN, e allora può anche smettere di prendere in giro con le opportunità di crescita e la storia che Milano ha il terzo mercato d'Europa, perché passare tutto a LIN fa contento il ragioniere ma non porta più pax, oppure non si limiterà a LIN. La rete Star a MXP resta lì, mica si sposta a LIN, pronta da sfruttare come punto di partenza.
L’errore sta nell’immaginare dietro all’ espressione “potenziale di crescita” un hub o decine di voli LR e transiti, quando semplicemente potenziando la rete fedeer e unendo il mercato domestico si possono ottenere più pax e magari yield più alti. Dal punto di vista di un azienda è un ottimo potenziale di crescita, anche perché comporta investimenti e rischi limitati.
Tra il nulla e decine di voli LR guarda che ci sono anche le gradazioni intermedie!
Potenziare la rete feeder non porterà a un granché, LH ha già tutti i voli che vuole e semplicemente spostarli a LIN permetterà di usare gli slot ITA senza perderci con i voli per il sud ma sposterà di poco i pax da AF-KLM e IAG verso LH, per non parlare dei pax degli attuali voli LR diretti che resteranno su quelli.
Unire il nazionale... i voli di ITA perdono quelli di ITA by LH dovrebbero guadagnare perché? Perché avrebbero a bordo transiti per la Germania? Sono piuttosto scettico.
Secondo me stiamo parlando di un potenziale di crescita ben scarso rispetto alle opportunità che la stessa LH dice esserci a Milano.

easyMXP
Messaggi: 5691
Iscritto il: mer 20 ago 2008, 16:00:52

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda easyMXP » ven 26 mag 2023, 00:18:01

jetblue ha scritto: gio 25 mag 2023, 23:20:59
easyMXP ha scritto: gio 25 mag 2023, 23:12:06
Come AF si è tenuta i pax in connessione passando a MXP, LH porterà i suoi pax da MXP a LIN e stop.
Guadagnare traffico in Europa è arduo contro le low cost, se LH vuole crescere a Milano deve venire a prendersi traffico extra-Europeo con voli diretti.
AF è stata costretta a dividere le operazioni su due scali perché AZ le aveva tolto gli slot prestati ai tempi dell’alleanza con EY.
LH può portare tranquillamente pax extra UE a Milano con uno scalo a FRA, MUC o perfino FCO
Lo può fare già adesso, non mi risulta che i voli FRA-LIN siano tutti A321 pieni a tappo.

easyMXP
Messaggi: 5691
Iscritto il: mer 20 ago 2008, 16:00:52

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda easyMXP » ven 26 mag 2023, 00:20:35

Poi comunque qualcuno mi spiega perché ci hanno messo mesi a firmare se il piano a lungo termine è veramente quello di ITA pronto dall'inizio dell'anno?

Avatar utente
belumosi
Messaggi: 4248
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 01:11:11

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda belumosi » ven 26 mag 2023, 00:31:37

BAlorMXP ha scritto: gio 25 mag 2023, 23:54:04 Comunque incredibile che gli unici particolarmente infiammati per l’operazione siano i non milanesi [emoji23] che trovano sempre tutto logico quando si tratta di pompare Il castra-port
Purtroppo è vero il contrario. Proprio perchè i non milanesi non hanno interessi diretti, tendono a guardare le cose con più obiettività (cosa che per inciso hanno fatto anche tanti milanesi, ci mancherebbe).
Però è evidente la delusione che traspare dalla tua risposta come da tante altre.
Eppure guardando le cose con disincanto, quello che è avvenuto oggi non può sorprendere.
Da sempre i decisori hanno detto che l'impostazione sarebbe stata hub a FCO e di conseguenza focus a LIN. Ma in tanti sul forum hanno scelto di leggerci altro, complotti, desideri del governo, imposizioni (!) della politica a LH e via dicendo.
Viceversa quando Spohr ha detto che Milano ha la 3a catchment area d'Europa, non intendeva dire solo quello, ma che c'era il desiderio recondito di spostare l'hub a MXP.
Cosa da farsi non appena uscito il MEF dall'azionariato.
Il sottoscritto è passato per un fan sperticato di FCO, che non uso mai, solo per aver preso atto di palesi dichiarazioni di chi contava, rifiutandosi di piegarle costantemente ad una visione milanocentrica. O per aver fatto notare che MXP non ha solo pregi e FCO solo difetti.
Detto questo comprendo e condivido la speranza che MXP (come qualsiasi altro aeroporto) abbia un luminoso futuro, ma discostarsi dalla realtà oggettiva delle cose per sconfinare nel tifo, non serve a fare gli interessi del proprio protetto.

KittyHawk
Messaggi: 6533
Iscritto il: mer 11 giu 2008, 23:29:09
Località: Milano

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda KittyHawk » ven 26 mag 2023, 00:52:15

easyMXP ha scritto: gio 25 mag 2023, 23:12:06 ... se LH vuole crescere a Milano deve venire a prendersi traffico extra-Europeo con voli diretti.
Hanno firmato (finalmente) e ora aspettiamo i risultati, lasciandoli lavorare in tranquillità. Tra un anno dovremmo avere delle linee di tendenza abbastanza consolidate.

Riprendo invece la considerazione di easyMXP. Non sappiamo se LH vorrà crescere con voli extra-Europei diretti da Milano, ma forse qualche compagnia extra-Europea potrebbe pensare di farlo, visto come sono andate le cose. Un volo diretto è sempre un volo diretto e nello scenario che si sta prospettando Milano, per tutte le big 3 europee, deve essere servita solo passando dai loro hub. Chi proponesse il volo diretto avrebbe buone possibilità di raccogliere passeggeri. Non mi immagino chissà quale offerta, ma qualche voletto in più potrebbe starci.

grandemilano
Messaggi: 2294
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: Ita: nuovo decreto Presidente Consiglio per favorire la vendita a Lufthansa #ITA4

Messaggio da leggereda grandemilano » ven 26 mag 2023, 05:05:20

belumosi ha scritto: ven 26 mag 2023, 00:12:07
jetblue ha scritto: gio 25 mag 2023, 23:15:33 L’errore sta nell’immaginare dietro all’ espressione “potenziale di crescita” un hub o decine di voli LR e transiti, quando semplicemente potenziando la rete fedeer e unendo il mercato domestico si possono ottenere più pax e magari yield più alti. Dal punto di vista di un azienda è un ottimo potenziale di crescita, anche perché comporta investimenti e rischi limitati.
Condivido.
Aggiungo anche che ho l'impressione che la frase su Milano che appare nelle PR, sia un contentino di circostanza, una forma di politically correct per cui nei piani della supposta compagnia di bandiera, la locomotiva economica del paese in qualche modo deve pur comparire.
Un altro aspetto interessante sarà il mix tra NB e WB di questa flotta ridotta.
Attualmente la flotta di WB conta 8 332 e 6 359. Entro l'anno dovrebbero entrare in flotta 8 339, mentre 2 332 dovrebbero uscire (fonte 3d flotta ITA su AC).
Se questi piani saranno confermati, entro Dicembre gli aerei per il lungo raggio dovrebbero essere quindi 6 332, 8 339 e 6 350. Sarebbero 20 macchine, che più o meno è sempre stata la presunta consistenza della flotta WB che è girata negli ultimi mesi. E raggiungerebbe quindi la propria dimensione definitiva tra soli 7 mesi.
Per differenza, sarebbero quindi i NB che dovrebbero calare di alcune unità rispetto all'ottantina prevista in precedenza. E probabilmente non è una cattiva notizia.
Suppongo che nei prossimi giorni/settimane inizieranno a filtrare i dettagli del piano industriale e ne sapremo qualcosa di più.
Tornando alla vendita di ITA, dobbiamo prendere atto di un fatto storico: lo stato italiano ha firmato un contratto dove si impegna, a certe condizioni, ad uscire dall'azionariato di ITA.
Nella PR di LH, si parla di opzioni per acquistare le azioni rimanenti, il che dovrebbe significare tutte. Altrimenti LH si sarebbe riferita a parte delle azioni rimanenti.
Non dimentichiamo che LH è quotata e quindi deve misurare le parole.
Per una volta, complimenti a tutti quelli che si sono impegnati per il buon fine dell'operazione.
:D :D scusami se rido...
In verità, io credo che il contentino Sporh l'ha dato rileggendo la stessa frase che sento da 15 anni. Il primo era stato Colaninno: "non può che essere Roma la porta d'ingresso".
Ora il copione da leggere è stato girato al povero Sporh: "FIumicino con un hub in espansione offre grandi potenzialità di crescita".
E che c'è gente che ci crede davvero a queste frasi di circostanza.
Per quanto riguarda il buon fine dell'operazione, credimi: tra un paio d'anni saremo punto e a capo.
Io non voglio rovinare la gioia a nessuno in un momento come questo, ma a piace essere realista.
Non vi è bastata l'esperienza con i capitani coraggiosi, con Etiad e con AF? ora dove sono finiti quelli che anni fa venivano osannati e creduti come i salvatori di Alitalia? Ora qui a credere che i tedeschi riusciranno dove nessuno e riuscito fino ad ora.
Ci credo di più se qualcuno mi dicesse di aver visto cappuccetto rosso col lupo cattivo nel bosco

Avatar utente
I-Alex
Site Admin
Messaggi: 29290
Iscritto il: sab 13 ott 2007, 01:13:01
Località: near Malpensa

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda I-Alex » ven 26 mag 2023, 06:42:41

hanno firmato ieri e volete già tutto il piano industriale dei prossimi 3/5 anni alla luce del sole?

Suvvia, siamo solo all'inizio e solo LH sa quello che vorrà e quando lo realizzerà.
Di sicuro FCO non sarà marginale nei piani, su Milano vedremo
Malpensa airport user

I-GABE
Messaggi: 3404
Iscritto il: sab 23 mag 2009, 18:35:41
Località: London, UK

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda I-GABE » ven 26 mag 2023, 07:35:53

Anche me sembra prematuro, da una parte e dall’altra, pronosticare cosa succederà. Non mi risulta che nessuno qui possa dire di essere depositario della verità, o sbaglio?

Per ora bene che finalmente ci sia stato un accordo, andando avanti si capiranno meglio i termini.
Ad esempio, negli articoli non mi sembra di aver più letto del 10%, ma magari non è stato pubblicizzato.

In tutto questo, spero in un rapido passaggio da Volare a M&M!!


Sent from my iPhone using Tapatalk

KL63
Messaggi: 3321
Iscritto il: lun 12 mag 2008, 22:52:29
Località: Milano

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda KL63 » ven 26 mag 2023, 08:04:15

L'importante è non mettere più soldi pubblici in ITA. A parte gli spero ultimi 250 milioni. Speriamo che LH la renda anche minimamente redditizia. Vediamo cosa salterà fuori di proclami di un futuro splendente ne abbiamo già sentiti ed abbiamo visto come è andata sempre a finire. Pareggio l'anno prossimo e utile dal secondo. Un mantra.

Inviato dal mio Redmi Note 7 utilizzando Tapatalk


BAlorMXP
Messaggi: 3057
Iscritto il: dom 14 ott 2007, 12:59:55
Località: MILANO

Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda BAlorMXP » ven 26 mag 2023, 08:19:58

belumosi ha scritto:
BAlorMXP ha scritto: gio 25 mag 2023, 23:54:04 Comunque incredibile che gli unici particolarmente infiammati per l’operazione siano i non milanesi [emoji23] che trovano sempre tutto logico quando si tratta di pompare Il castra-port
Purtroppo è vero il contrario. Proprio perchè i non milanesi non hanno interessi diretti, tendono a guardare le cose con più obiettività (cosa che per inciso hanno fatto anche tanti milanesi, ci mancherebbe).
Però è evidente la delusione che traspare dalla tua risposta come da tante altre.
Eppure guardando le cose con disincanto, quello che è avvenuto oggi non può sorprendere.
Da sempre i decisori hanno detto che l'impostazione sarebbe stata hub a FCO e di conseguenza focus a LIN. Ma in tanti sul forum hanno scelto di leggerci altro, complotti, desideri del governo, imposizioni (!) della politica a LH e via dicendo.
Viceversa quando Spohr ha detto che Milano ha la 3a catchment area d'Europa, non intendeva dire solo quello, ma che c'era il desiderio recondito di spostare l'hub a MXP.
Cosa da farsi non appena uscito il MEF dall'azionariato.
Il sottoscritto è passato per un fan sperticato di FCO, che non uso mai, solo per aver preso atto di palesi dichiarazioni di chi contava, rifiutandosi di piegarle costantemente ad una visione milanocentrica. O per aver fatto notare che MXP non ha solo pregi e FCO solo difetti.
Detto questo comprendo e condivido la speranza che MXP (come qualsiasi altro aeroporto) abbia un luminoso futuro, ma discostarsi dalla realtà oggettiva delle cose per sconfinare nel tifo, non serve a fare gli interessi del proprio protetto.
No belumosi, nessune fantasie recondite sapendo la disperata condizione dei nostri aeroporti solo il forte disappunto nel leggere per la millesima volta una piano tutto sommato identico ai precedenti, diverso nelle virgole, preso come la luce in fondo al tunnel quando non si riesce a capire in fondo perche questa volte dovrebbe vincente? Per i preziosi yield delle tratte Amburgo-Linate-Lamezia Terme?

Il disappunto nasce nel momento in cui per l’ennesima volta si leggono una scarpa è una ciabatta di piano con due aeroporti protagonisti non certo sinergici tra loro. Gli aerei sono pochi, si vuole fare l’Hub del sud Europa per bacino del mediterraneo e Sud del Mondo, bene, punta su quello. Quando smetteremo di leggere business-port dedicato a Linate nei piani di Az allora sarà tutto diverso ma fino ad allora permettimi che la stampa ci permette di leggere la solita minestra trita e ritrita.

Poi possiamo metterci tutti i decori e i pipponi mentali sui collegamenti cross/country a Yield stellari che nessuno mai aveva intravisto e, vista la rete LH mi stupisce non aver già provveduto a collegare da MUC.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Ultima modifica di BAlorMXP il ven 26 mag 2023, 08:19:58, modificato 1 volta in totale.

kco
Messaggi: 5493
Iscritto il: sab 05 gen 2008, 09:01:18

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda kco » ven 26 mag 2023, 08:22:12

Su questo forum si associa spesso l'idea che zolo AZ voglia investire su FCO e 8nvece tutti gli altri su MXP e se questo non succede ci deve essere sotto qualche complotto.
Banalmente le compagnie tradizionali fanno fatica a competere con le low cost e difficilmente abbandonano scali su cui operano di già per andare a cercare fortuna altrove. Se poi si tratta di scali slot constricted allora ancora meglio.
Io mi immagino una AZ che a FCO farà il minimo sindacale e a Milano si rintanerà a LIN con tutto il gruppo star. IL gruppo andrà a sviluppare altri scali a nord delle Alpi dove c'è oggettivamente un mercato intercontinentale più forte.
Linate caccerà fuori un po di pax nazionali e SEA dovrebbe far sì che questi finiscano a MXP e non a BGY.
Il futuro di MXP si chiama U2, FR, etc e di quello che vorranno fare da grandi.

Inviato dal mio ANE-LX1 utilizzando Tapatalk


grandemilano
Messaggi: 2294
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda grandemilano » ven 26 mag 2023, 08:31:22

kco ha scritto: ven 26 mag 2023, 08:22:12 Su questo forum si associa spesso l'idea che zolo AZ voglia investire su FCO e 8nvece tutti gli altri su MXP e se questo non succede ci deve essere sotto qualche complotto.

Inviato dal mio ANE-LX1 utilizzando Tapatalk
In verità non succede neanche il contrario. Qiundi il discorso è molto più complesso. Tutti quelli che hanno investito su FCO hub e LIN city airport ne sono usciti con le ossa rotte. E non si tratta solo di un competitor, ma più di uno. Quindi c'è qualcosa che non funziona nel binomio FCO+LIN: su questo c'è poco da discutere e bisogna accettarne la realtà. E anche con LH finirà allo stesso modo:quando Sporh e gli azionisti vedranno che non funziona, anche LH abbandonerà il progetto come hanno fatto tutti gli altri prima di lei.

grandemilano
Messaggi: 2294
Iscritto il: mar 08 mar 2011, 20:11:31

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda grandemilano » ven 26 mag 2023, 08:34:12

kco ha scritto: ven 26 mag 2023, 08:22:12 .
Io mi immagino una AZ che a FCO farà il minimo sindacale e a Milano si rintanerà a LIN con tutto il gruppo star. IL gruppo andrà a sviluppare altri scali a nord delle Alpi dove c'è oggettivamente un mercato intercontinentale più forte.


Inviato dal mio ANE-LX1 utilizzando Tapatalk
Anche io a questo punto mi immagino uno scenario del genere. Con la naturale conclusione che tra 2 anni tutto ritornerà come prima: LH ritorna a MXP insieme ai voli star e gli slot di Linate liberati dal fallimento di ITA verranno divisi tra legacy e low cost

Avatar utente
maclover
Messaggi: 837
Iscritto il: sab 27 set 2008, 02:31:47

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda maclover » ven 26 mag 2023, 08:46:38

Sicuramente è prematuro trarre conclusioni il giorno dopo
Sicuramente, come ho già scritto, i piani sono fatti per essere cambiati
Sicuramente un conto sono le PR e un altro i fatti

Ma, ed è un grandissimo MA, non si può in questo contesto costruire un universo parallelo volto a cercare ogni tipo di spiegazione a giustificare che le cose non sono andare come si sperava.
A ogni frase viene associato un significato nascosto
Tra le righe si cerca di leggere qualsiasi indizio che non trova riscontri nella realtà pur di trovare appigli a tesi che non esistono e non trovano alcun riscontro nei fatti.

LH, fino a poco tempo fa osannata, oggi viene fatta passare come un’azienda di imbecilli
Il suo CEO come una marionetta manovrata dai burattinai di Palazzo Chigi

Qualcuno ha almeno l’onestà di ammettere che sperava che il tutto sarebbe naufragato, anche se solo per puro tifo calcistico: godo se vince la mia squadra ma godo ancora di più se perde quella avversaria.

Tornando sul pianeta terra, invece, oggi possiamo commentare che:

a) il primo passo per liberarsi di ITA è stato fatto nella quasi totale indifferenza generale. E non per ordini di palazzo, ma perché proprio alla ggente frega nulla. La notizia c’è, ma è in secondo o terzo piano e non per complotti di palazzo come a qualcuno piacerebbe, ma perché il gattino salvato dai pompieri fa più notizia

b) al di là di chi gongola per una manciata di aerei in meno, la sostanza è che viene confermato un importante piano di crescita per i prossimi anni. Vuole sostanzialmente dire che chi sta coinvestendo è concorde nel far crescere la flotta del 50%.
In un momento in cui c’è penuria di aerei, se le visioni fossero state divergenti (al netto che LH avrebbe potuto decidere di non imbarcarsi proprio nell’avventura) si sarebbe potuto decidere di non crescere affatto.

Tutto il resto è noia e fa sorridere come il piano Scala (60 aerei) fosse visto come una trionfale operazione mentre questo è già bollato come fallimentare. E tutto perché nel primo casa LH era il Messia, ora invece un fantoccio.

Avatar utente
malpensante
Messaggi: 18753
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 18:05:14
Località: Milano

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda malpensante » ven 26 mag 2023, 09:28:24

Un articolo della Stampa riporta un paio di notizie inattese e che fanno correre brividi lungo la schiena, se confermate:

1) Lufthansa avrà 2 posti su 5 nel futuro nuovo cda, quindi sarà in minoranza e a decidere in ultima istanza sarà il MEF, a cui

2) fin tanto che resterà in maggioranza, spetterà l'indirizzo strategico

il tutto in aggiunta all’opzione per Lufthansa di acquistare non il 59% rimanente, ma soltanto il 49%, con il MEF che resterebbe con il 10% a rompere i maroni.

Se confermato, vorrebbe dire che Spohr ha calato le brache. Tanti auguri!

spanna
Messaggi: 3782
Iscritto il: lun 07 set 2009, 17:18:41

Re: Ita: Lufthansa firma accordo #ITA5

Messaggio da leggereda spanna » ven 26 mag 2023, 09:32:15

easyMXP ha scritto: ven 26 mag 2023, 00:20:35 Poi comunque qualcuno mi spiega perché ci hanno messo mesi a firmare se il piano a lungo termine è veramente quello di ITA pronto dall'inizio dell'anno?
la chiave e' il numero degli aerei a fine piano. Il piano iniziale di lazzerini prevedeva 110 aerei, successivamente gli aerei erano addirittura aumentati a 120 secondo vari rumours apparsi sulla stampa. Alla fine giorgia si e' accontentata di 94 aerei, che dal suo punto di vista e' un bel sacrificio. Vedrai che appena i sindacati avranno esaminato il piano cominceranno gli strali, gia' ieri leggevo che la fit cisl si aspetta 150 aerei a fine piano!!! LH da parte sua probabilmente ne avrebbe voluti ancora meno, e non avrebbe mai accettato i 110/120 del piano lazzerini, da qui lo stallo nelle negoziazioni.
20 anni di perdite senza soluzione di continuità per liberarsi di alitalia. Per ITA airways ne occorreranno molti meno.


Torna a “COMPAGNIE ITALIANE”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 32 ospiti